Intervista a Alicia Fox su carriera,infortunio,altro

Alicia Fox è stata intervistata da Voide Magazine parlando di vari argomenti, tra cui riflessioni sulla propria carriera, i consigli che le ha dato Vince McMahon per il suo personaggio, come è cambiata la divisione femminile da quando fu messa sotto contratto nel 2006.

Su come si è avvicinata al mondo del wrestling: “Stavo finendo la scuola e pensavo sarei diventata un medico, forse un oculista perchè durante le superiori ho avuto un'infezione a un occhio che mi ha portato ad essere temporaneamente cieca all'occhio sinistro. Ho fatto qualche servizio fotografico per Venus e la WWE stava cercando ragazze che non avessero esperienza nel wrestling di età tra i 17 e i 19 anni. Sono andata a Orlando per un tryout e lì ho conosciuto Kelly Kelly. Ho pensato sarebbe stata un'ottima idea per pagarmi il college. Io e Barbara abbiamo guardato insieme i video di alcuni match e ne sono rimasta impressionata; poi abbiamo fatto qualche intervista e l'ultima fase è stata il tryout, cose come cadute sul mat, rincorse alle corde, body slam, insomma volevano testare quanto potevamo essere atletiche. Abbiamo firmato un contratto di sviluppo e ci siamo trasferite a Louisville, anche se Kelly ha fatto progressi più velocemente mentre io continuavo ad allenarmi nel territorio di sviluppo, cercavo ancora di capire cosa potessi fare in questo ambiente e quel periodo mi ha fatto bene perchè poi me ne sono davvero appassionata.”

Gli aspetti più difficili dell'imparare a essere una wrestler: “La prima vera sfida è imparare come cadere sulla schiena; nel mio primo giorno di pratica sono quasi svenuta, ero nervosa e non respiravo nel modo giusto. Ho imparato a lavorare con gli altri ed ascoltare e infine è arrivata la fase in cui si lavora insieme per creare una storia da portare sul ring in modo che il pubblico segua le dinamiche del match. A distanza di anni, dopo aver interpretato sia parti da face che da heel, posso dire di aver lottato quasi con tutte e di aver avuto dei buoni match. Mi sento privilegiata per avere la possibilità di aiutare qualche giovane talento.

Mi viene più naturale ora lavorare con gli altri. Molti paragonano il wrestling alla danza per le dinamiche e io, che ho un passato da ballerina posso dire che hanno ragione, per il modo in cui i lottatori sul ring interagiscono ed eseguono certe mosse insieme. A me capita con Natalya, ci conosciamo da talmente tanti anni e abbiamo fatto talmente tanti match che ormai conosco benissimo ogni sua mossa e siamo al punto in cui non abbiamo neanche bisogno di parlarci per sapere cosa fare. La parte della creazione del match resta la mia preferita, per come scegliamo cosa fare, la reazione del pubblico.”

Se la intimidisse un ambiente del genere quando ha iniziato la sua carriera: “Direi proprio di si. Molti però venivano dalle zone nel nord della Florida dove sono cresciuta ed è stato facile creare un legame. E ci sono persone con grande personalità; spendi talmente tanto tempo con loro che trovi un modo per legare. A volte è dura vedere come gli altri possono passare dall'essere al top a vedere il proprio ruolo ridotto; sono qui da abbastanza tempo per aver visto tante persone andare e venire e ti rendi conto che è una realtà che cambia di continuo e se capisci che il cambiamento è inevitabile, allora puoi goderti appieno questa esperienza.

Sulla vita on the road: “Siamo in viaggio dai 120 ai 220 giorni all'anno come minimo e nella maggior parte dei casi abbiamo sempre match. Ci sono molti fattori che possono influire sulla propria salute dopo un match. Proprio dopo il mio ultimo infortunio ho iniziato a prendere maggiori precauzioni e curarmi di più, il pilates mi aiuta molto, avere flessibilità e resistenza mi aiuta di più che mantenere la massa muscolare. Sul ring in generale non ho timore di correre dei rischi per il mio corpo, nè mi sento costretta a dover fare certe mosse e questo stile mi è stato di aiuto negli anni.”

Il successo di cui va più fiera: “Già mi sento fortunata ad avere una carriera così lunga, ma di sicuro dico l'essere stata la prima Divas Champion afro-americana, sono molto fiera di questo. E' stato difficile riuscirci e mi ha resa una sorta di ambasciatrice e ora posso trasmettere messaggi positivi girando il mondo, lavorando con le Nazioni Unite, facendo visita alle basi militari. Siamo stati in Africa e abbiamo visitato i campi profughi delle Nazioni Unite, abbiamo incontrato le donne che sono fuggite dai genocidi. E' importante condividere queste esperienze.”

Su come sia aumentato l'interesse per wrestling arrivando anche a quella fascia di pubblico che lo non conosce molto bene: “E' una realtà che continua a crescere, anche se è dura essere sempre al centro dell'attenzione mentre stai crescendo e stai diventando una donna. Abbiamo realizzato lo show di Total Divas con E! che mi ha permesso di riflettere molto su come possiamo apparire sotto i riflettori, è stata una sfida. Il reality ha fatto da finestra sulle nostre vite private. E' stato divertente vedere come eravamo da ragazzine e come siamo cresciute, mi rendo conto di essere una persona diversa ora. Sono comunque grata per l'opportunità, è stato un modo per capire come crescere in senso positivo. Mi sento molto ispirata dal fatto di essere circondata da così tante donne che stanno mostrando al mondo il loro talento.”

Il suo stato di salute dopo la frattura al bacino: “E' stato un momento duro, con tre mesi di riposo assoluto dove il primo mese e mezzo ho fatto solo riabilitazione e dovevo stare seduta su una sorta di ciambella. Ma alla fine è stato un momento prezioso, la prima volta dopo tutti questi anni in cui mi sono potuta fermare e svestire i panni del personaggio televisivo. Non che non mi piaccia Alicia Fox, ma quando sei on the road senza fermarti mai, ti esibisci di continuo, non riesci a fare dei resoconti su come stia andando la tua vita, quindi ho potuto riflettere un pò su questi ultimi anni ed è stato strano a volte essere solo Victoria Crawford. Ho dovuto crearmi una routine, passare molto tempo a letto, tornare a fare movimenti e a correre con cautela.”

I suggerimenti di Vince McMahon per il suo personaggio: “Diciamo che è nato volendo apparire elegante come una volpe, da cui ha preso parte del nome, ed è cresciuto apparendo più esplosivo, la parola -pazzo- non rende bene l'idea. Quando tornai da un altro infortunio fui inserita tra le heel e abbiamo dovuto ripensare a qualche modifica al personaggio. Stavo umiliando le rivali ed era divertente questa parte, fare la parte del leone e poi darsi alla fuga. Andavo in mezzo ai fan e gettavo i loro drink, a volte anche imitando i gesti di Stone Cold, è stata una cosa che capitò dopo un match, nel backstage dissero che dovevo far vedere di avere una sorta di attacco di rabbia. Vince McMahon mi disse di andare là fuori, e di impazzire, fare cose tipo prendere il cappello di uno dei nostri commentatori e indossarlo, oppure mettere un IPad nell'acqua. Alla fine del match ho fatto come ha suggerito ed è stato divertente vedere come reagiva il pubblico.”

I cambiamenti della divisione femminile negli ultimi anni: “E' fantastico. Guardando al 2006, quando ho iniziato, le donne erano lì principalmente per sedurre o fare da accompagnatrici ai talenti maschili. Se avevano match, erano molto brevi. O diventavano a volte contese come Bra & Panties Match. Poi finalmente abbiamo iniziato ad avere più tempo per i nostri match. Ma bisogna dire che i social media e le richieste del pubblico hanno giocato un ruolo fondamentale nel portare ad esaminare la questione su cosa stesse accadendo alla nostra divisione e alla fine la WWE non ha potuto far altro che rispondere a queste richieste partendo proprio dalla durata dei match. E la cosa si è evoluta piuttosto in fretta; tanto per dire, sono passata da essere in match che duravano letteralmente 45 secondi ad altri di spessore completamente diverso. E ora avremo il primo PPV tutto al femminile.”

14,815FansLike
2,611FollowersFollow

Ultime Notizie

Importanti avvenimenti ad Halloween Havoc

Halloween Havoc lascia il segno su NXT.

Card del prossimo episodio di Dynamite

Svelata la line up del prossimo episodio di Dynamite.

Due match aggiunti alla prossima puntata di NXT

Due importanti match aggiunti alla card di NXT.

Articoli Correlati