Hernandez: “La TNA mi ha mentito”

L'ex wrestler della TNA Hernandez ha parlato delle frustrazioni causate dal management della TNA in un'intervista con Brian Fritz di BetweentheRopes.com.

Hernandez si è concentrato sui problemi riguardanti le relazioni con i talenti diversi anni fa durante gestioni precedenti, nonché sui problemi più recenti incentrati sulla mancanza di comunicazione.

“L'ultima volta che sono stato in TNA era novembre, quando ho lottato nel Feast or Fired match e, che ci crediate o no, quella è stata l'ultima volta in cui ho parlato con qualcuno degli uffici. E non sto scherzando”, ha detto Hernandez a Fritz. “Ho mandato qualche video a [Jeremy] Borash, ho ottenuto da Bob Ryder l'approvazione per qualche mia apparizione nelle indies e basta. Non ho parlato con nessuno da quando li ho visti a Orlando a novembre.”

Hernandez ha evidenziato che il suo contratto è scaduto il 12 maggio, ma che lui pensava che la data fosse il 14 maggio. “Per cui quando mi sono svegliato il 12 maggio la mia timeline su Twitter era strapiena di commenti sulla scadenza del mio contratto”, ha detto Hernandez. “Ho guardato il mio contratto, poi ho guardato sul sito [della TNA] e mi avevano tolto dal sito, avevano già smesso di seguirmi su Twitter. [ride] È stato come essere precipitati nel paese dell'assurdo”.

Hernandez ha anche rievocato la mancanza di comunicazione di alcuni anni fa, quando fu spedito in Messico per nove mesi mentre si trovava in un programma con Matt Morgan.

“Quando me ne andai ero un Tag Team Champion con Matt Morgan. Per cui in quel caso non ci fu affatto un problema di comunicazione del tipo 'Oh, andrete laggiù e poi tornerete come Tag Team'. Non ci fu alcun problema di comunicazione, almeno da parte mia. Per cui, ovviamente, ci fu molta animosità per quanto accadde poi”, ha detto Hernandez.

Lorenzo Pierleonihttps://www.tuttowrestling.com/
Dicono che sia il vicedirettore di Tuttowrestling.com ma non ci crede tanto nemmeno lui, figuriamoci gli altri. Scrive da otto anni il 5 Star Frog Splash, per un totale di oltre 200 numeri. Cosa gli abbiano fatto di male gli utenti di TW per punirli così è ancora ignoto. A marzo 2020 si ritrova senza niente da fare, inizia un podcast e lo chiama The Whole Damn Show. Così, de botto, senza senso.
14,972FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati