Gerald Brisco: “Vince dovrebbe evitare che Brock Lesnar vada in AEW”

Il WWE Hall of Famer Gerald Brisco ha partecipato a un recente episodio del podcast quotidiano di The Wrestling Inc., dove lui e il direttore di Wrestling Inc. Nick Hausman hanno commentato il Final Farewell di The Undertaker di Survivor Series, dove il becchino ha annunciato la fine della sua carriera sul ring. Brisco ha anche parlato della sua amicizia con il defunto Paul Bearer, rivelando che Bearer ha aiutato Brisco a creare il suo account Twitter.

“Sono un grande appassionato di football, quindi di solito guardo quello, ma la scorsa notte con Mark [Callaway], non c’era proprio nulla che mi avrebbe fatto perdere quel momento”, ha osservato Brisco. “Ero emotivo, e non direi la verità se vi dicessi di non aver versato qualche lacrima. Paul Bearer era un mio caro amico. Ho ancora un messaggio sul telefono da Paul quando lui stava partecipando ad una sessione di autografi ad Atlanta.

“Paul Bearer è stato quello che ha concretamente creato il mio primo account Twitter a WrestleMania a Miami nel 2012. ‘Che cos’è questa storia chiamata Twitter, Paul?’ Lui aveva un account Twitter, penso che avesse circa 30 follower. Ho detto, ‘Mi aiuteresti a crearlo perché non so come fare quella roba.’ Così si è seduto lì. Ha mandato il mio primo tweet. Il primo tweet sul mio feed Twitter è stato creato da Paul Bearer “.

La sua scoperta del giovane Brock Lesnar

Uno dei ruoli di spicco di Brisco era il reclutamento di talenti per la WWE cercando nel mondo del wrestling collegiale. Uno dei talenti che ha scoperto è stato l’ex campione della WWE Brock Lesnar. Brisco ha ricordato come è stato in grado di reclutare Lesnar per la WWE e come è stato anche in grado di reclutare l’ex campione WWE degli Stati Uniti Shelton Benjamin.

“Beh, numero uno, ci è voluto un maledetto scienziato nucleare per capire che quel ragazzo aveva quello che serve per essere una star della WWE; soprattutto al college. Se eri riuscito a tirare fuori tre parole da Brock Lesnar, beh stavi ottenendo una bella conversazione da Brock Lesnar “, Ha rivelato Brisco.

“Ero un amico personale ed un compagno di squadra all’Oklahoma State University del suo allenatore del college. Ho visto Brock quando era un junior al college: ha perso nel campionato nazionale, ma era ancora una bestia, probabilmente avrebbe potuto vincere, ma perse.”

“Ho avuto un’immagine nella mente di cosa sarebbe potuto diventare. Però sapevo che era uno junior, e non avrei mai chiamato uno dei miei migliori amici del college per dirgli, ‘Ehi, voglio il tuo ragazzo’. Ma alla fine lo chiamai, e gli dissi proprio ‘Jay, so che Brock è un giovane, ma lo voglio per la WWE’. Lui mi rispose ‘Ha ancora un anno qui da noi, parola mia te lo lascerò, ma devi darmi la tua parola che in quest’anno non lo distrarrai’, questo perchè Brock, come mi confermò lui stesso, ‘si distrae facilmente perché vuole fare tante cose’. Come abbiamo scoperto più avanti nella vita, è passato dalla UFC alla WWE, facendo un pò avanti e indietro.”

Il “bonus” Shelton Benjamin

“Mi disse “Ti do la mia parola. L’anno prossimo, quando finirà il Campionato Nazionale e lo vincerà, entro una settimana sarà qui nel mio ufficio per parlare con te e con la WWE. Mi assicurerò che sarà blindato per te; non solo, potrei anche avere un ulteriore bonus per te'”

“E quel bonus si è rivelato essere Shelton Benjamin. Così ho ricevuto due telefonate in una sola telefonata. Ho convinto i suoi più grandi atleti a passare alla WWE attraverso il mio amico Jay Robinson. Ho preso Shelton Benjamin e Brock Lesnar, ma non ci è voluto un neurochirurgo per sapere che questo ragazzo aveva quello che ci voleva. Ed infatti.. “.

Brock Lesnar potrebbe firmare con la AEW?

The Beast è un free agent dalla scorsa estate, essendo terminato il suo contratto con la WWE. Sebbene le parti si siano lasciate in ottimi rapporti, ci sono state delle indiscrezioni in merito ad una possibile possibilità che lo stesso Brock Lesnar possa ricevere ed accettare una offerta della AEW. Brisco ha voluto dire la sua su questa eventualità:

“Non escludi mai nulla in questo settore, non puoi mai dire che farai certamente qualcosa o l’opposto, ovvero che non la farai mai”, ha osservato Brisco. “Credo con tutta l’anima che Brock Lesnar non passerebbe mai alla AEW a meno che non gli fosse fatta un’offerta con molti zeri. Ma a quel punto se i soldi sono quelli giusti, beh allora come ha detto Ted DiBiase, ‘Tutti hanno il loro dannato prezzo.'”

“Se dovessero offrirgli davvero questa cifra super, allora non saprei proprio. Sai a quel punto Brock non dovrebbe più lavorare un altro giorno della sua vita, e non dovrebbero farlo nemmeno i suoi nipoti, ed i nipoti dei nipoti”

“Certo parliamo di uno dei ragazzi più parsimoniosi che ci siano sulla faccia della Terra. Avrà risparmiato e messo da parte ogni centesimo di quello che ha guadagnato, non avrebbe bisogno di cifre mostruose. Ma se dovesse arrivare la classica offerta che non si può rifiutare, penso che prenderebbe il telefono, chiamerebbe Vince rivelandogli la quantità di soldi che gli è stata offerta per vedere se lo stesso Vince abbia o meno voglia di rilanciare. Ed onestamente, credo proprio che Vince dovrebbe assolutamente rilanciare”

Redazione Tuttowrestling
La redazione di Tuttowrestling ha ospitato in oltre venti anni di storia tutte le principali firme italiane del settore, inclusi i commentatori televisivi prima su Sky e poi su Discovery.
14,920FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati