Fans protestano contro Donald Trump

Il Gothamist riporta che, durante il meet and greet di Triple H e Stephanie McMahon svoltosi ieri notte al Barclays Center, un gruppo di fans della WWE hanno protestato fuori l'arena contro la presenza di Donald Trump nella WWE Hall Of Fame. Il gruppo era guidato da una persona residente a Brooklyn di nome John Stevens, 30 anni, che ha affermato che il motivo della protesta è dovuta a delle dichiarazioni fatte da Tump dove affermava che nella estrema destra americana ci sono “persone veramente per bene” dopo quello che è successo settimana scorsa a Charlottesville, in Virginia, dove un gruppo di neonazisti ha attaccato un gruppo molto più piccolo di persone che erano li per protestare pacificamente.
John Stevens ha poi dichiarato quanto segue:

“Stavamo parlando di quella pazza conferenza stampa che ha tenuto Trump, e di come sia ancora nella WWE Hall of Fame, nonostante Hulk Hogan ne fu rimosso per le sue dichiarazioni razziste. Quello che ha fatto Trump è notevolmente peggiore di quello che ha fatto Hogan, poiché divide il paese schierandosi apertamente con i neo-nazisti ed il nazionalismo bianco.
Sono schifato da quella conferenza stampa e la sua risposta a Charlottesville. Praticamente la WWE sta accettando i commenti fatti da Trump avendolo nella Hall of Fame. Non posso accettare il fatto che non lo rimuovano, dopo aver tolto Hogan affermando che si preoccupano del razzismo.
È un momento di prova per la WWE. Se vogliono mettersi contro i fans, soprattutto quelli appartenenti a minoranze etniche, insultandoli e facendogli sapere che supportano qualcuno che appoggia il potere ai bianchi, possono farlo. Ma le ripercussioni, penso, saranno gravissime.
Hanno due opzioni: lasciare le cose come stanno e mostrarsi come degli ipocriti ogni qualvolta promuoveranno un evento contro il razzismo, l'omofobia o qualsiasi altra forma di pregiudizio. Oppure possono cambiare le cose e combattere veramente il razzismo. Se decidono di lasciarlo nella HOF, mi domanderò se continuerò a guardare il loro prodotto.
Potremmo protestare durante gli spettacoli, abbiamo posti in prima fila. Da dove saremo, ci vedrete sicuramente, sentirete i canti. La WWE potrebbe occuparsi di questo problema adesso, o potrebbero averlo durante uno dei loro più grandi PPV dell'anno e resterà sul WWE Network per sempre.”

Il gruppo di fans ha anche distribuito dei volantini che recitavano:

“WWE, FIRE TRUMP
– Rimuovete Donald Trump dalla WWE Hall of Fame – È un razzista e deve essere rimosso dalla Hall of Fame
– Hulk Hogan fu rimosso per razzismo, quindi la WWE deve rimanere coerente e rimuovere TUTTI i razzisti.
– I recenti commenti di Donald Trump mostrano che è riluttante a condannare I fanatici della supremazia bianca.
Per maggiori informazioni visitate www.racistWWE.com”.

UN ANNO DI WWE A 24,90 EURO: CLICCA QUI E APPROFITTA DELL’IMPERDIBILE OFFERTA!

14,815FansLike
2,613FollowersFollow

Ultime Notizie

Molti wrestler di NXT scontenti dei protocolli anti-COVID

L'assenza di Indi Hartwell da Halloween Havoc ha riacceso la polemica tra i wrestler di NXT riguardo all'insufficienza dei protocolli anti-COVID.

Anche Laredo Kid presente alla Restart della MLW

Nella lunga lista di nomi annunciati per la Restart da parte della MLW c'è anche l'attuale AAA World Cruiserweight Champion Laredo Kid.

Chad Gable: “Shorty G? Era un’opportunità”

Chad Gable si esprime sulla sua vecchia gimmick.

Smackdown sarà interrotto da Joe Biden questa sera?

Il discorso del candidato Presidente Joe Biden potrebbe interrompere la puntata di questa sera di Smackdown, o farla traslocare su un'altra rete

Articoli Correlati