Eddie Kingston: “Ecco perchè ho scelto la AEW invece della WWE”

Una delle più piacevoli sorprese a livello mainstream del 2020, Eddie Kingston si è imposto immediatamente grazie ai suoi promo al vetriolo fin dal suo debutto a Dynamite, attirando anche l’attenzione della WWE. Ospite di Renee Young al podcast di quest’ultima Oral Sessions, ha spiegato cosa ha fatto la differenza nella sua scelta.

“Avevo parlato con Christopher Daniels. Quindi mi hanno offerto un contratto, poi ho ascoltato la proposta dell’altro lato (la WWE), se vogliamo chiamarli così, e ho considerato tutte le opzioni. Ma mia madre è stata decisiva. Mi ha detto ‘non sarai contento lì, credimi’. Il punto è che conosco più persone in AEW, e c’è molta generosità qui. Quello che intendeva dirmi era che per lei era meglio se fossi stato intorno a gente che avesse la mia stessa visione del wrestling.”

Il Mad King ha poi spiegato perchè vuole essere un top player in AEW ed altri obiettivi futuri, incluso il suo dream match: “Dal punto di vista professionale, voglio essere il top guy. Non c’è nessun altro spot in cui dovresti voler essere se fai parte del business. Voglio intrattenere e raccontare grandi storie, e tutta quella roba la. Parlando di lotta, voglio almeno altri due combattimenti nel Muay Thai, ne ho già due amatoriali all’attivo” ha rivelato Kingston.

“C’è tanta gente con la quale vorrei combattere in Giappone” ha spiegato l’ex campione di coppia della EVOLVE, che vorrebbe fare delle apparizioni nella terra del Sol Levante quando il coronavirus finirà. “Tanahashi è il numero uno. Steve Austin è il mio preferito, e vedo Tanahashi come lo Steve Austin del Giappone. Però oltre alla NJPW vorrei lottare anche per la All Japan perchè sono cresciuto con quella roba negli anni 90′, nell’era di Kawada, Misawa, Taue ed il mio preferito, Kenta Kobashi. Ma la cosa di cui ho bisogno è un match contro Jun Akiyama. Sarebbe tutto.”

15,042FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati