Damien Sandow parla di licenziamento e carriera

La ex Superstar della WWE Damien Sandow è stato intervistato recentemente da Justin Barrasso di SI.com riguardo al suo stint in WWE. Di seguito i punti salienti dell'intervista.

Su Mark Carrano e sulla notizia del suo licenziamento:

“Non credo sia stata un'esperienza piacevole per lui. Mi è dispiaciuto per lui e ho cominciato a dire 'Ho altre cose in programma, starò bene'. Lo conosco bene e ho ancora un grande riguardo per lui. È il business. Non tutto nella vita è così semplice.”

Sulla sua carriera in WWE:

“In quanto performer sarò grato per sempre ai fan. I fan mi hanno creato. Tutto ciò che ho fatto è stato andare lì fuori e metterci tutto me stesso e i fan si sono convinti su di me. Ma ci sono altri ragazzi che meritano di avere una possibilità. Tutto ciò che posso controllare è la risposta dei fan, che hanno reagito in maniera molto organica. È stata una risposta al mio lavoro nel corso degli anni. Guardo alla WWE e al professional wrestling in modo diverso dalla maggior parte delle persone. È uno show televisivo in corso, cos'altro avrei potuto fare con il mio personaggio?”

“Ho realizzato tutto ciò che volevo realizzare. Nel business dell'intrattenimento noi aspiriamo a intrattenere la gente. La intratteniamo con le nostre performance. Chiaramente c'è un elemento atletico in WWE e nelle performance in WWE. Ma riguardo alla mia carriera e sento pienamente lo spettro di emozioni che mi ha fatto provare il pubblico nella mia esperienza relativamente breve. Tutto ciò che posso dire è che si è trattato di un lavoro ben fatto, ma che ora è il momento di passare a qualcosa di diverso.”

Sandow ha anche parlato del suo futuro nel wrestling e della recitazione. Potete leggere l'intera intervista qui.

Lorenzo Pierleonihttps://www.tuttowrestling.com/
Dicono che sia il vicedirettore di Tuttowrestling.com ma non ci crede tanto nemmeno lui, figuriamoci gli altri. Scrive da otto anni il 5 Star Frog Splash, per un totale di oltre 200 numeri. Cosa gli abbiano fatto di male gli utenti di TW per punirli così è ancora ignoto. A marzo 2020 si ritrova senza niente da fare, inizia un podcast e lo chiama The Whole Damn Show. Così, de botto, senza senso.
15,040FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati