Daivari parla di un push mai avvenuto in WWE

L'ex Superstar WWE Shawn Daivari ha recentemente parlato a Sports Illustrated del suo periodo in WWE e di come le cose cambiarono per lui dopo l'11 settembre. Nell'intervista, Daivari ha rivelato alcuni piani che avrebbero dovuto riguardarlo nel 2005, dopo un attacco terroristico a Londra:

“Stephanie (McMahon, ndr) venne da me e mi disse: 'abbiamo un'idea per te per la prossima settimana. Vogliamo darti un personaggio chiamato George W. Bush, vogliamo che indossi i colori americani ed essere un super patriota americano.' Io risposi che mi sarebbe piaciuto, ma la trovavo una pessima idea. Non sapevo chi l'avesse avuta, ma chiamarmi George W. Bush e farmi indossare i colori americani quando ero uno degli heel di punta, mi sembrava una cosa campata in aria e senza senso. Fui molto contrario all'idea”.

Dario Rondanini
Grandissimo appassionato di wrestling che segue dal 2003, grazie a Tuttowrestling ha avuto la possibilità di vedere dal vivo diversi show WWE e non. Si occupa dei report di Impact Wrestling, ma dà una mano un po' ovunque, anche con editoriali, podcast e news.
15,655FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati