Commenti su Wyatt e Axel da parte di Randy Orton

Randy Orton ha recentemente parlato ad IGN, e tra i tanti argomenti trattati, ha risposto anche ad una domanda su Bray Wyatt e il suo gruppo, la “Wyatt Family”, e su Curtis Axel.

Essendo tu stesso un wrestler di seconda generazione, come giudichi il video di Bray Wyatt dell'ultimo RAW e il debutto di Curtis Axel?

“Beh, sono abituato a chiamarlo Husky, ma i promo di Bray sono fantastici. E gli altri due ragazzi che sono lì in FCW e che sono parte del suo team, hanno molto talento. Quel piccolo gruppo sembra destinato alla grandezza. Non ho idea di cosa ci aspetta, ma quei promo fanno girare la testa a tutti, nel backstage. Il wrestling Bray ce l'ha nel sangue. E' il figlio di Mike Rotunda, I.R.S. Ma anche Curtis Axel è di terza generazione. Io penso che ci sia stata già una grande pressione addosso a Joe (Hennig, ndr.), essendo lui il figlio di Mr. Perfect, Curt Hennig. Voglio dire, come può non sentirsi pressato? Non per mancare di rispetto a mio padre, ma Mr. Perfect è stato nel giro per più tempo e forse aveva un po' più di seguito. Quindi, la gente ha più consapevolezza di chi era suo padre, e per questo, io credo che lui abbia delle responsabilità maggiori. E tutta la storia di “Michael McGillicutty?” Quello è stato un suicidio per la sua carriera. Ma ce l'ha fatta comunque, ed io penso che chiunque riesca a farcela con un nome come Michael McGillicutty sia un sopravvissuto. Il fatto che lui ci sia riuscito dimostra che il ragazzo ha “star power”. E adesso con Paul Heyman al suo fianco? E' oro puro. Dategli un paio di settimane, un paio di mesi, e farà una grande impressione.”

Dario Rondanini
Grandissimo appassionato di wrestling che segue dal 2003, grazie a Tuttowrestling ha avuto la possibilità di vedere dal vivo diversi show WWE e non. Si occupa dei report di Impact Wrestling, ma dà una mano un po' ovunque, anche con editoriali, podcast e news.
15,655FansLike
2,632FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati