CM Punk – Su se stesso, WM27, il tifo da heel

L'attuale leader del Nexus CM Punk è stato recentemente intervistato dalla rivista britannica di wrestling Fighting Spirit. Ecco alcune sue dichiarazioni:

Ciò che per lui è motivo d'orgoglio:
“La cosa di cui vado più orgoglioso – oltre ad essere un 3-volte campione dei pesi massimi ed aver vinto il Money In The Bank – è il fatto di aver cominciato a lottare nel mio cortile all'età di 15 anni ed essere qui ora… Ero CM Punk quando mi rotolavo nel cortile con i miei amici a 15 anni e sono CM Punk ora che, a WrestleMania 27, ho combattuto contro Randy Orton di fronte a 70.000 persone.”

Il match contro Randy Orton a WrestleMania 27:
“Quando guardo i miei vecchi incontri odio tutto ciò che vedo di aver fatto, quindi tendo generalmente a non rivederli, ma quello l'ho visto e mi è piaciuto. Ovviamente c'erano alcune cose che avrei desiderato fare diversamente, ma è un match che verrà ricordato nel tempo. Per me, la più alta lode era sentirmi dire dai cosiddetti 'veterani' che a loro il match fosse piaciuto. Bret Hart mi ha chiamato per dirmi quanto gli sia piaciuto. Il padre di Randy (Bob Orton jr) l'ha apprezzato così come Bob Armstrong. Tanta storia del wrestling ha detto che è stato un buon match e l'incontro della serata.”

Il tifo ricevuto (benché si esibisca da heel) durante il recente tour della WWE nel Regno Unito:
“Sono stato acclamato e mi veniva voglia di strapparmi i capelli. Penso che il tifo arrivi principalmente dal pubblico più adulto e che sia qualcosa che possa capitare a chiunque abbia accumulato nel tempo un certo quantitativo di rispetto. È compito mio premere i tasti giusti per far sì che mi odino ancora.”

14,976FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati