CM Punk si è operato, starà fuori almeno sei mesi

A seguito dell’infortunio subito recentemente, CM Punk si è sottoposto con successo all’intervento chirurgico necessario dopo lo strappo del tricipite sinistro. L’infortunio dovrebbe essere arrivato nel corso del match contro Jon Moxley, ma non sono mancate voci secondo le quali lo stesso sarebbe invece occorso per effetto della successiva rissa nel backstage di All Out. Tuttavia, indipendentemente dalle voci, la notizia certa è senza dubbio il lungo periodo di recupero che dovremo attendere prima di rivederlo sul ring.

Una operazione immediata

Secondo quanto dichiarato dal giornalista Dave Meltzer, il medico di CM Punk avrebbe fortemente raccomandato al suo assistito di sottoporsi immediatamente all’intervento chirurgico, al fine di evitare ulteriori complicazioni. Una posizione che ovviamente è stata seguita in pieno, considerato come l’intervento si avvenuto a così poca distanza dall’infortunio.

Come detto, i tempi di recupero sono di almeno sei mesi, con la possibilità però di arrivare intorno agli otto-nove. Sarà dunque impossibile rivedere CM Punk sul ring prima del 2023, e con ogni probabilità sarà necessario attendere anche il secondo quadrimestre dello stesso.

Andrea De Angelis
Andrea De Angelis
Appassionato di Wrestling da diversi anni, tra i suoi preferiti Undertaker, The Rock e Kurt Angle. Cura la sezione notizie del sito
15,941FansLike
2,699FollowersFollow

Articoli più letti

Articoli Correlati