Chris Jericho su Roman Reigns, booking storylines

Chris Jericho ha preso parte a un'intervista per il podcast di Jim Ross, parlando tra l'altro di come si stato lavorare con Roman Reigns.

Sugli scontri avuti con Roman Reigns: “E' difficile essere heel ai giorni nostri, ma ho lavorato con Roman Reigns nel 2017 penso per circa una ventina di match. Mi sono divertito molto con lui sotto ogni aspetto e di tutte le volte che abbiamo lottato contro solo due o tre sono state quelle in cui non è stato accolto come un babyface. Se sei heel devi semplicemente sapere cosa devi fare. Devi sapere come vivere quel momento ed essere un vero pezzo di m****! E' stato facile riuscirci sapendo come suscitare le reazioni e Roman è un gran lavoratore. E' divertente lavorare con lui. Quindi ancora una volta direi che o heel o babyface, tutto ciò che serve è che devi sapere cosa mostrare all'arena, vedi attaccata la card al muro degli spogliatoi e agire di conseguenza. Quando ho visto che sarei stato contro di lui ho pensato -Okay, consideratelo fatto, andiamo là e divertiamoci-. Non devi metterti comodo, non devi preoccuparti, devi solo andare là e sapere come lavorare.”

Jericho ha paragonato la reazione negativa dei fan a Reigns alla stessa reazione che riservano a John Cena sottolineando come anche con quest'ultimo sia riuscito a fare dei bei match. Ha anche aggiunto che i fan sono troppo concentrati sul fatto che Reigns debba turnare heel da non pensare che poi, se ciò accadesse, rischierebbe di restare comunque over come un face. “E' lo stesso caso di John Cena quando viene pesantemente fischiato. Ho sempre avuto ottimi match con lui, così come con Reigns, ma in qualunque modo i fan decidessero di schierarsi è sempre andata alla grande, abbiamo comunque rubato la scena. E la gente mi pare che si sia sempre divertita a vedere i nostri match. Si preoccupano troppo che debba turnare heel. Va bene, mettiamo che il turn avvenga, poi che succede? Che invece di fischiarlo tornerebbero ad applaudirlo, quindi resterebbe di fatto un face lo stesso. Quindi che differenza farebbe?

C'è una cosa che le persone dovrebbero capire ed è che tu, come Superstar, non puoi cambiare il tuo stesso booking. Nemmeno io ho mai cambiato il mio booking. Nè Brock Lesnar può farlo. Se chi se ne occupa decide che in un match ci andranno le persone A, B, C, e D e te pensi che faccia schifo la cosa, non importa. La più celebre citazione di Vince McMahon è -io ho bookato questa mer**, tu falla funzionare-. Se viene deciso qualcosa che non è così buona, sei tu che devi fare del tuo meglio per farla funzionare e qualche volta capita che non funzioni comunque e non è colpa delle superstars. Nessuno esce là fuori e decide da solo come finiranno i propri match o come andranno i vari angle e le storyline. Puoi dire la tua e metterci la tua influenza, ma alla fine della giornata c'è solo una persona che prende la decisione su tutto quello che facciamo. E penso che a volte i fan dovrebbero solo rilassarsi un pò di più e capire -hey quella cosa non sta funzionando ma questi atleti stanno tirando su un bello show e fanno del loro meglio date le circostanze-.”

Secondo Jericho inoltre, il Chairman Vince McMahon pensa che stia ai talenti di guadagnarsi il posto negli angle attraverso le loro performance. Il canadese ha anche aggiunto che Vince può decidere di posticipare questi angle fino a che non vede gli atleti appassionati rispetto a ciò che li riguarda. “Nel mio caso, Vince mi ha fatto guadagnare molti soldi, e io ho fatto fare molti soldi a lui in cambio. C'è una sorta di rapporto di dare e avere quando ci confrontiamo su quali idee funzionino. E ancora, nove volte su dieci, se la superstar sente davvero ciò che sta per fare e Vince lo rispetta e lo nota, lui può anche decidere di registrare la conversazione dove vi state scambiando delle idee, direttamente con lui. Ma nonostante questo capita che ti venga detto che Vince vuole da te una cosa e tu devi farla anche se pensi che tu possa aggiungere altro. E questo è tutto. E' il tuo lavoro. Sei come una sorta di attore e devi avere una parte in un film di Steven Spielberg e non ti piace il copione, tu non puoi andare da Spielberg e dirgli che quel lavoro non fa per te e che vorresti cambiare la tua parte, perchè lui ti manderebbe a quel paese e troverebbe qualcun altro a cui affidare quel ruolo. E' solo wrestling ragazzi. E facciamo del nostro meglio con quello che ci viene dato e con la parte che si suppone dobbiamo interpretare. E tu puoi essere il primo a scommettere su te stesso e anche a me qualche volta è capitato di pensare a delle idee che secondo Vince non avrebbero funzionato. Fai del tuo meglio con quello che hai. Alla fine, fino a che la gente continua a parlarne e torna a casa con il sorriso sulla faccia pensando che sia valsa la pensa spendere i loro soldi per comprare un biglietto per lo show, hai ottenuto ciò che conta.”

14,815FansLike
2,612FollowersFollow

Ultime Notizie

Annunciata buona parte della card di Survivor Series

Nel corso dell'ultima puntata di Raw è stata annunciata buona parte della card di Survivor Series. Confermati gli scontri tra i due roster

L’Evolution raggiunge l’incredibile cifra di 50 titoli del mondo

Incredibile traguardo raggiunto dai componenti di quella che era la stable dell'Evolution: ben cinquanta titoli del mondo

Reazioni del backstage al cambio di Titolo di Hell In A Cell

La decisione di dare il WWE Championship a Randy Orton in quel di Hell In A Cell ha sollevato qualche perplessità all'interno del backstage.

Annunciati due segmenti e tre match per Raw

Questa notte avrà il via a Raw la costruzione di WWE Survivor Series, con tre match di qualificazione per un posto nel team Raw annunciati per lo show.

Articoli Correlati