Chris Jericho piani originali contro KO e due titoli

Recentemente Chris Jericho è stato intervistato da The Ropes su molti argomenti attinenti il wrestling. Tra le altre cose ha parlato di quando ha capito che c'era qualcosa di speciale nel lavorare con Kevin Owens, i piani originali che lo avrebbero dovuto incoronare Universal Champion e come può capitare che il team creativo della WWE cambi idea anche se Vince McMahon non è presente a tutti gli show.

Sulla storyline con Kevin Owen, Y2J ha detto che tutto è realmente iniziato quando ha capito che Owens era divertente: “L'idea iniziale era di farlo conoscere meglio al pubblico WWE, far vedere che lui sapeva essere fott*******e divertente. Ha davvero un gran senso dell'umorismo. Ricordo che prima lavorammo in un paio di match e ho avuto subito l'impressione che avrei dovuto realizzare qualcosa con lui. All'inizio sembrava strano associare i nostri nomi, Chris Jericho e Kevin Owens, eravamo a livelli diversi, non eravamo simili e non avevamo lo stesso stile di lotta, ma la sua personalità era troppo divertente e sarcastica. E' successo che eravamo a Londra lo scorso aprile e abbiamo preso parte a un tag team match e alla fine, lui ha cominciato a correre lungo il corridoio e mi è saltato in braccio perchè Vince McMahon gli aveva appena detto -agisci come se avessi appena vinto le World Series alla fine del match, o la Stanley Cup, il Super Bowl, quello che vuoi, quando Jericho si prenderà il pin devi farlo sembrare come se fosse la più grande cosa che sia successa.- Siamo arrivati alla rampa e Owens ripeteva -siamo i migliori! Tu sei la capra [ndt, da GOAT, che Jericho poi ha usato come scritta nei suoi ring gear], e io sono l'asino! Siamo i migliori!- Tornando nel backstage abbiamo visto Vince che stava ridendo come un matto e anche io sono scoppiato a ridere. Tutti stavamo ridendo e abbiamo pensato che potevamo far partire qualcosa da quel momento.”

Jericho ha anche rivelato che la storyline con Owens dovesse prendere un'altra piega; infatti i piani originali prevedevano che lui sconfiggesse il connazionale divenendo Universal Champion per poi perdere contro Lesnar. “Credo fosse intorno dicembre ho cominciato a mettere la pulce nell'orecchio a Vince dicendogli che questa versione del personaggio di Jericho è stata quella con più popolarità. Poteva anche pensare di puntare su di lui con il titolo assoluto alla vita se voleva. Vince rispose che si poteva fare e io cercai di proporre di fare quel match alla Royal Rumble, tra me e Owens, potevo vincere e poi perdere anche in breve tempo. Immaginavamo che poi Owens avrebbe perso a favore di Lesnar a Wrestlemania. Poi Vince tornò a parlarmi della cosa, non ricordo di preciso quando, e mi disse che avrei battuto Owens a Wrestlemania per il titolo e poi avrei perso contro Brock. Ma questa idea venne cambiata dopo solo una settimana.

Ho parlato della cosa anche a Triple H per vedere se ci fosse modo di cambiare i piani per Owens quando doveva tradirmi attaccandomi alle spalle invece di mostrare questa rivelazione come poi è accaduto durante il Festival dell'Amicizia. Questa idea, andata in onda nella puntata di Las Vegas, mi venne in mente pochi mesi prima. Sapevo esattamente dove volevo che accadesse e fu una mia idea fin dall'inizio. Stavamo avendo successo e Vince approvò senza problemi. E' stata rivista più volte ma alla fine si è trovato il modo. Poi in quel giorno a Las Vegas, Vince non c'era e quando lui manca le cose possono comunque prendere una piega diversa. E Triple H voleva semplicemente che Owens mi attaccasse, così, all'improvviso. Diceva che secondo lui il segmento sarebbe stato troppo lungo, ma io ho risposto che doveva essere anche una scena drammatica. Mai visto Game of Thrones? Doveva essere come il Red Wedding! Così ho fatto fare anche la Lista di Owens così che appena la vedessi rimanessi scioccato chiedendomi perchè c'era il mio nome e poi sarebbe arrivato il momento in cui sia io che il pubblico avremmo capito e poi sapete com'è andata. Per Hunter era troppo comico, ma io continuavo a spiegargli perchè invece fosse esattamente il contrario. Il dramma stava nel fatto che all'inizio non capivo che fosse la Lista di KO, pensavo fosse solo un'altra lista e dovevo esserne e contento e poi tutto è cambiato. C'è stato un bel dibattito con Triple H insomma e in quel momento non sopportavo che non capisse; e a me comunque lui piace come persona, è uno dei miei più cari amici. Alla fine gli dissi che avrei chiamato Vince perchè credevo che le cose dovessero essere fatte alla mia maniera; a quel punto credo che Hunter avesse capito di avere le mani legate e se ne andò ma alla fine della puntata mi scrisse dicendomi che avevo ragione e che il segmento era stato fantastico e avevo avuto una buona intuizione.”

Jericho ha raccontato che Vince fu d'accordo con lui sul fargli vincere lo US Title, solo che in quel caso i piani cambiarono quando Vince non era presente. “Dovevo lavorare con Owens al match titolato, poi avrei partecipato a Raw la notte successiva e avrei concluso il mio stint, ma ricordo che qualche giorno prima pensai -cosa succederà se dovessi vincere? che accadrà se vinco il titolo e poi andrò anche io a Smackdown e lui mi ucciderà arrivato lì?- E presi a contattare Vince che pensava che la cosa potesse essere divertente. E poi ancora una volta, arrivai al PPV e Vince non c'era. Volevano cambiare tutto con Owens che mi sconfiggeva. Mi ritrovai a pensare che se lui mi avesse sconfitto, avrei dovuto finire le mie apparizioni quella notte stessa. Cosa sarei andato a fare a Raw? Altrimenti la storyline avrebbe dovuto avere più botta e risposta, più cambi di fronte perchè fino a quel momento era andata bene da aprile a quello dell'anno successivo. Ma anche se avessi vinto cosa sarebbe accaduto poi? Pensai che poteva succedere, e se avessi battuto Owens e poi lui mi avrebbe sconfitto a Raw e non ci sarebbe stato alcun momento clou? Ma alla fine non ci sarebbe stato alcun momento clou lo stesso con questo titolo di mezzo…Tutto poteva succedere in WWE, diciamo sempre così ma è la verità. Nessuno pensava che potevo vincere, proprio nessuno perchè sapevano che tanto dopo Raw me ne sarei andato pensando al tour con i Fozzy. E alla fine ho vinto, siamo andati a Smackdown, abbiamo fatto salire i rating con il nostro scontro risolutivo, Owens mi ha fatto tirare fuori tutto il possibile nel match e me ne sono andato. Questa è stata la conclusione perfetta. Insomma è stato un pò come Game of Thrones nell'opposizione tra il buono e il cattivo, nel tirarsi colpi bassi, nel fare un'ultima grande azione e poi boom, boom, scontri e il buono muore. Finito. Così era come volevo che andasse ed è finita nel modo giusto.”

15,044FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati