Charlotte Flair risponde agli attacchi ricevuti sul web

Con una serie di tweet sul proprio profilo ufficiale, Charlotte Flair ha dapprima parlato del suo recente intervento di chirurgia plastica al seno, ricordando anche la cronistoria degli interventi dello stesso tipo ai quali è ricorsa in passato, e successivamente ha risposto in modo decisamente duro alle critiche, il cosiddetto “Body shaming” ricevute sul web. Ecco una sintes del suo discorso:

“Questo tweet parlerà di me che prenderò del tempo lontano dalle scene ed il mio intervento chirurgico al seno. Tutto il mondo sembra voler esprimere una opinione su questo, e la cosa mi infastidisce molto, dunque è il caso che ne parli io.

Lo scenario è Charlotte, Nord Carolina, nel 2018. Una giovane regina, poco tempo dopo una storica vittoria a Wrestlemania, si trova a casa del fratello ed è molto malata. Il dottore scopre che la causa è una intossicazione da silicone, e che la protesi perdeva da molto tempo. Era uno dei peggiori casi che il mio medico avesse mai visto. C’erano due modi per risolvere il problema, con due tempistiche di recupero completamente diverse. Amando questo lavoro scelsi la strada che permetteva un rientro più veloce.

Scorriamo velocemente la storia fino a pochi mesi fa. Ho avuto di nuovo dei problemi, dunque sono tornata dal dottore. Stesso problema. Questa volta ho scelto la strada che credo potrà sistemare il problema per più a lungo, anche se questo mi obbligherà a stare fuori più tempo di quanto vorrei.

Per chiarire, questa volta non ho avuto alcuna intossicazione da silicone. L’operazione chirurgica sarà qualcosa di meramente estetico per eliminare un difetto dovuto ad un precedente intervento. Tornerò quando sarò pronta. Il mio corpo si riposerà e la mia mente sarà più concentrata”.

Come detto, a seguito degli attacchi ricevuti per la sua decisione, peraltro come abbiamo visto nemmeno recente, di rifarsi il seno, Charlotte Flair ha aggiunto altri commenti, sempre su Twitter, principalmente in risposta a commenti altrui:

“Non sono sorpresa o arrabbiata, ma quando è troppo è troppo. Il body shaming in generale (non soltanto a me) è arrivato troppo oltre ormai”

“Hai ragione, non devo nessuna spiegazione a nessuno. MA non consentirò più nemmeno per un secondo che qualcuno possa pensare che io mi vergogni per qualcosa”

Redazione Tuttowrestling
La redazione di Tuttowrestling ha ospitato in oltre venti anni di storia tutte le principali firme italiane del settore
15,656FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati