Charlotte Flair censurata durante Money in the Bank

Un curioso episodio di censura ha visto protagonista Charlotte Flair nel corso del suo match contro Rhea Ripley a Money in the Bank.

Durante il match, infatti, lo schermo è andato improvvisamente in modalità “blackout”, per tutti i fan che guardavano lo show da casa tramite Peacock o il WWE Network. Subito dopo quel breve momento, i fan si sono scatenati in rumori di disapprovazione contro la Flair.

Cosa è accaduto?

Alcuni fan hanno ipotizzato si trattasse di un problema tecnico, inm realtà si è trattato di un intervento intenzionale della WWE. La Compagnia ha infatti censurato una reazione della Flair verso i cori “We Want Becky” del pubblico. La Flair ha risposto con un dito medio, che ovviamente ha scatenato la reazione dei fan. Un gesto che la compagnia non ha voluto mandare in onda.

La reazione ha ovviamente fatto aumentare l’heat verso Charlotte, che dunque ha di fatto ottenuto l’obiettivo tipico di un heel, ovvero farsi fischiare ancora di più.

La decisione di non mostrare questo gesto di reazione è ovviamente legata al nuovo orientamento per famiglie della compagnia, considerato come il gesto sia stato utilizzato in modo a dir poco intensivo nel passato. Basti pensare, ovviamente, a Stone Cold Steve Austin ed al suo personaggio. Impossibile, al momento, sapere se si sia tratta di una reazione spontanea ed improvvisata, o se invece fosse già prevista nel copione del match.

Redazione Tuttowrestling
La redazione di Tuttowrestling ha ospitato in oltre venti anni di storia tutte le principali firme italiane del settore
15,941FansLike
2,591FollowersFollow

Articoli più letti

Articoli Correlati