“Broken” Matt Hardy: Importante update sul character

Diverse sono le voci che negli ultimi giorni circondano Hardys, Impact Wrestling e ROH.
Dopo l'esordio dei due fratelli proorio in Ring Of Honor, in molti si sono chiesti di chi fosse la proprietà dei diritti dello “Broken Universe” andato in scena negli ultimi mesi proprio su Impact Wrestling.

L'esordio degli Hardys in ROH, come già riportato a suo tempo nella nostra newsboard, è avvenuto durante un live event e di conseguenza a telecamere spente, cosa che quindi ha fatto in modo che i due potessero utilizzare il character “Broken” senza alcun problema.
Prima della messa in onda del PPV ROH 15th Anniversary però, Impact Wrestling ha mandato una ingiunzione proprio ai danni della “Honorable Ring” inerente l'utilizzo on screen dei “Broken” Hardys.
I due infatti non hanno fatto menzione delle solite catchphrase come “DELETE” o “OBSOLETE”; a differenza dei video riportati sui vari social.

Forbes.com ha parlato della questione rilasciando un importante aggiornamento.
Secondo la fonte citata infatti, il character “Broken” è una creazione sia di Matt Hardy che di Impact Wrestling che, nel 2016, collaborarono assieme per fare vita a questo nuovo personaggio.
L'accordo contrattuale tra Matt e Impact però, prevede che la compagnia riceva una percentuale dall'incasso di merchandise o qualunque altro tipo di profitto dovuto da questa gimmick, mentre a Matt la proprietà della gimmick stessa una volta scaduto l'accordo (Dal 1 Marzo 2017 ndr).

Impact Wrestling è stata acquistata da Anthem Sports & Entertainment Corp. a fine 2016, ed è la nuova proprietà ad essere in conflitto proprio con Matt Hardy che continua ad utilizzare questo personaggio anche su emittenti come TMZ o Sportskeeda.

Gli Hardys hanno, come scritto ad inizio news, firmato un accordo con la ROH, accordo il quale non conosciamo ancora l'effettiva durata, nonostante i due abbiano dichiarato che sia un contratto a lungo termine.
La questione però fa pensare comunque ad un possibile ritorno dei due nella WWE, che sia a WrestleMania o già negli episodi settimanali successivi il PPV più importante dell'anno della compagnia di Stamford.
Sempre stando alle parole di Forbes però, alla WWE quello che serve non è il character “Broken” e lo “Broken Universe”, ma i veri Hardys, per rievocare così una sorta di nostalgia da parte dei fan più “datati”, come visto già con i Dudley Boyz nel 2015 e 2016.
Nel circuito indipendente invece, proprio come la ROH, il personaggio “Broken” è un elemento essenziale e sarà importante quindi avere conferme e novità riguardo la questione citata.
In particolare servirà capire di chi sia davvero la proprietà dello “Broken” Universe.

In attesa di ulteriori aggiornamenti vi invitiamo a rimanere sintonizzati con la nostra newsboard.

Aldo Fiadone
Newser ed editorialista per Tuttowrestling.com dal 2015; Founder e conduttore del podcast Pro Wrestling Culture; Dal 1999 amante di Sting e le sue gesta.
15,695FansLike
2,634FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati