Big E “A WrestleMania ci saranno part timer nei match di spicco”

Apparso a Busted Open Radio, Big E ha parlato delle sue effettive possibilità di trovarsi in un match di cartello a WrestleMania 37, oltre a concentrarsi sul suo stint in singolo e su cosa lo abbia aiutato a raggiungere il livello successivo.

“Col New Day abbiamo creato qualcosa di speciale. Potrei addirittura spingermi fino a dire che senza Kofi e Woods non sarei neanche nel main roster ora, perchè prima ero ad un punto morto della mia carriera. Adesso siamo in un momento strano, sono grato di poter esibirmi nel Thunderdome, ma penso che un regno si giudichi sempre dalla risposta dei fan. Se pensi a quanto siano stati apprezzati Daniel Bryan e Kofi Kingston, ti fa capire come il successo sia definito dai fan, se sei davanti a 10.000 persone e non vola una mosca significa che qualcosa non sta andando bene, quindi vedere cosa funziona adesso è più difficile.”

“Voglio che il mio successo venga percepito come meritato. A volte la gente debutta troppo presto, ha subito un match per il titolo, per me funziona diversamente. Perdere contro Sheamus in meno di venti secondi è stato importantissimo per Daniel Bryan a lungo termine, aggiunge quella sensazione che fa pensare ai fan ‘oh, quel ragazzo ne ha passate di tutti i colori per arrivare dov’è ora’, ma sono ancora nuovo per quanto riguarda gli stint in singolo.”

Il campione Intercontinentale però ha ammesso di essere conscio di come la priorità della WWE nei grandi eventi siano i part timer: “Sai come funziona. C’è una lista di part timer famosi che lavora una volta all’anno, se poi nessuno può essere bookato con Roman allora vedranno chi di noi che siamo qui tutto l’anno è più pronto. La mia filosofia è sempre quella di fare il meglio con ciò che mi viene dato.”

15,041FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati