Becky Lynch su nuovi obiettivi, Ronda Rousey, altro

Becky Lynch è stata intervistata dal Phoenix New TImes per promuovere i prossimi show di Smackdown.

Domanda (D): Le Superstars della divisione femminile devono lavorare più duramente per migliorare? Faticano il doppio rispetto agli uomini?
Becky (B): “Penso di si. Sai cosa intendo…Penso che quando stai cercando di superarti e di provare qualcosa, devi sempre lavorare più duramente e dare il 110%. Penso che sia una cosa grandiosa che ci spinge tutte a dare il massimo. Così nessuna si siede sugli allori e nessuno si autocompiace perchè ciascuna sta cercando di fare del suo meglio. Ma tutte vogliamo lavorare al massimo per provare a essere nel primo main event femminile di WrestleMania. E ogni volta che c'è una sana competizione, ti spinge a dare di più e credo sia una delle cose migliori che ho vissuto con le Four Horsewomen. Quello che abbiamo fatto consiste nell'essere esplose come talenti mentre eravamo tutte a NXT allo stesso tempo e tuttora abbiamo obiettivi in comune e la stessa visione di questo lavoro, che consiste nello sforzarci di essere le migliori e cambiare le cose, cambiare il modo di lavorare e penso che questo ci abbia spronato molto. Vogliamo solo spronarci a vicenda.”

D: “Qual è la tua opinione sulla WWE che ha offerto un contratto a Ronda Rousey?”
B: “Credo ci siano tanti aspetti positivi a riguardo e penso che Ronda abbia già provato di essere una vera superstar sotto i riflettori. Intendo che è una superstar a livello globale. Prima di lei, non ci sono state nel main roster donne provenienti dalla WFC e questo già è degno di nota. E lei è stata anche un'atleta olimpica e questo fa sì che lei contribuisca nella vendita dei pay-per-view. Non ci sono ragioni per dubitare che sia fantastica. Sono curiosa di vedere cosa può fare in un ring di wrestling, che è qualcosa di differente da quanto ha fatto finora. E ovviamente, con l'esperienza in UFC e la sua storia incredibili con tutti i riconoscimenti che ha ottenuto, saprà affrontare tutto con facilità. E' tutta questione di aspettare di vedere cosa sa fare in questo business. So che è una grande fan di wrestling quindi anche questo è grandioso. Credo che si possa imparare meglio e in fretta se sei un fan perchè sai cosa devi fare e puoi diventare abile a emulare i tuoi eroi e le cose che fanno.”

D: “Vorresti affrontarla in un match?”
B: “Certamente, mi piacerebbe. Di solito non ho preferenze su chi vorrei affrontare. Ogni donna che passa da quella porta per me è un'avversaria con cui voglio vedermela e tirare fuori il meglio di loro e dare vita a una buona e avvincente storia per il pubblico. Vorrei affrontare chiunque sia possibile.”

D: “Come è stato partecipare alla Women's Revolution?”
B: “E' stato fantastico perchè tutte hanno partecipato attivamente e tutte hanno aiutato, è incredibile che siamo riuscite ad arrivare fin qui.”

D: “Cosa pensi del lavoro fatto da alcune delle altre atlete come Charlotte o Asuka?”
B: “L'obiettivo resta sempre entrare nel primo main event femminile di WrestleMania e tutti sanno che se c'è qualcosa che vuoi fare ed è il tuo obiettivo, allora lo vuoi raggiungere a ogni costo. Non credo succederà quest'anno ormai, ma credo sia fattibile prima o poi. In fondo non vedo alcuna ragione per cui non dovrebbe accadere. A riguardo ecco cosa vorrei davvero: dare un grosso contributo alla costruzione dei personaggi che arriveranno a quell'obiettivo coinvolgendo le emozioni dei fan. Mi piacerebbe che anche il pubblico sia preso da questo nostro intento.”

D: “Quali altri traguardi pensi che possano raggiungere le donne in WWE?”
B: “Mi è piaciuto molto poter avere tutte queste prime volte e abbiamo fatto una grande festa per la prima Royal Rumble, il primo Ladder Match, il primo Elimination Chamber e la faremo per tutte le cose nuove che ci saranno in programma. Mi piacerebbe se fossero creati i primi tag team titles femminili oltre a essere la prima donna nel main event di WrestleMania. Quello che diventa la parte migliore è far si che tutto ciò diventi la normalità ed essere in grado di interscambiarci al punto che non è più una cosa di genere. E' una questione di talento e di carattere. Il fatto che sta diventando la normalità si vede anche da come a malapena ora si nota la differenza. Non ci sono più uno o due segmenti con le ragazze, ora sono semplici promo nella card e non diventano più un problema per noi, perchè tutti sono considerati allo stesso livello di abilità. E il pubblico si fa coinvolgere dai personaggi, e non dal fatto che siano maschi o femmine.”

14,801FansLike
2,614FollowersFollow

Ultime Notizie

Annunciata la card di AEW Dynamite Chris Jericho XXX

La prossima settimana la puntata di AEW Dynamite sarà dedicata alla carriera di Chris Jericho ormai trentennale. Intanto eccovi servita la card che arricchirà lo show.

Nuovo merchandise a tema Halloween per la AEW

Con l'avvicinarsi di una festività molto sentita negli States, la AEW lancia il nuovo merchandising disponibile sul proprio shop online.

Annunciato un nuovo match per Bound For Glory

Terzo match annunciato per la card di Bound For Glory, ennesima contesa titolata che per l'occasione vedrà in palio i titoli di coppia dei MCMG.

Il 4 ottobre tornerà in scena la RevPro

Questa domenica torna in scena la RevPro con la terza parte dedicata a Epic Encounter. Will Ospreay difenderà il titolo principale!

Articoli Correlati