Altre notizie sulla morte di Piper da Gene LeBell

Come ricorderete, nel mese di luglio Roddy Piper è passato a miglior vita. Due giorni prima, la leggenda aveva pianificato di incontrare l'esperto di judo Gene LeBell. Questo incontro però non è mai avvenuto e Piper, apparentemente, non si sarebbe sentito bene nei suoi ultimi giorni.

“Aveva un piccolo programma radiofonico in cui c'ero io, e due giorni prima mi disse che sarebbe venuto al dojo per allenarsi”, ha detto LeBell a Submission Radio, “Io ero d'accordo. Gli chiesi come si sentisse, e lui mi rispose che era 'stanco, molto stanco'. Avevo capito che qualcosa non andava.”

Al momento della sua morte, Piper aveva 61 ed è scomparso a causa di una combinazione di fattori, tra cui grumi di sangue, ipertensione ed infarto.

Quanto a LeBell, che questo mese ha compiuto 83 anni, può essere visto ai combattimenti di Ronda Rousey, la quale ha ricevuto dallo stesso Piper il beneplacito per utilizzare il suo soprannome “Rowdy”.

Dario Rondanini
Grandissimo appassionato di wrestling che segue dal 2003, grazie a Tuttowrestling ha avuto la possibilità di vedere dal vivo diversi show WWE e non. Si occupa dei report di Impact Wrestling, ma dà una mano un po' ovunque, anche con editoriali, podcast e news.
15,656FansLike
2,631FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati