Aggiornamento sui recenti licenziamenti in casa WWE

L'ondata di licenziamenti in atto da qualche ora in casa WWE sembra appena agli inizi, ma già fanno discutere alcune mosse portate avanti dalla federazione di Stamford a riguardo, su tutte il benservito dato a Val Venis.

Big Valbowski, veterano della WWE (vi lottava dal 1998), era ben visto da chiunque nel backstage, e tutti erano certi che a fine carriera avrebbe potuto contare sul lavoro di road agent come tanti altri ex lottatori storici di Stamford, tipo Sgt. Slaughter e “I.R.S.” Mike Rotunda.

Non stupiscono affatto invece i licenziamenti di D'Lo Brown e Bam Neely: il primo, ex campione intercontinentale, a parte qualche sporadica apparizione a Raw non aveva trovato il minimo posto nel roster, mentre il secondo non aveva mai convinto nè dentro nè fuori dal ring.

Discorso simile a quello di Brown può essere fatto per Kevin Thorn, che da un anno era rispedito nella FCW dopo aver fallito prima come Mordecai, poi come vampiro e infine senza gimmick caratterizzante.

Infine una curiosità: la strage di licenziamenti, secondo Mike Johnson di Pwinsider, non ha risparmiato nemmeno due autisti personali di Vince McMahon.

Source: Prowrestling.com

15,941FansLike
2,590FollowersFollow

Articoli più letti

Articoli Correlati