A tutto Roode: lunga intervista al neo acquisto NXT

Bobby Roode è stato recentemente intervistato da SportingNews ed ha parlato della sua musica d'entrata e del suo approdo ad NXT dopo 12 anni di carriera in TNA:

Sporting News: “Ti sei accorto di come una parola abbia cambiato la tua vita?

Bobby Roode: “No, ma è glorioso. (ride)

SN: “Si lo è. Qual'è stata la tua reazione la prima volta che hai sentito quella canzone e da dove è nato il “Glorious”? L'hai proposto tu o è stato fatto dall'artista?”

BR: “In realtà nessuna delle due. E' stato divertente… avevo ricevuto cinque demo da Neil Lawi, che si occupa delle musiche WWE. Avevo scelto una canzone, tra l'altro la stessa che piaceva anche a Neil, e l'avevo consegnata a Triple H. In precedenza ebbi una conversazione con Triple H in merito al mio personaggio etc. e volevo ritornare ad interpretare il personaggio con la vestaglia che facevo in passato e con cui mi sentivo più a mio agio. L'idea piacque ad HHH. Dopo aver scelto la theme mi presentai ai tapings di NXT e Triple H mi disse che aveva un'altra canzone che voleva farmi sentire. La canzone che avevo scelto con Lawi secondo lui non era adatta al mio personaggio.

Ascoltai dunque la canzone ed era totalmente diversa dalla canzone che avevo scelto prima. Mi piacque. Ricordo che c'era anche Michael Hayes ad ascoltarla e la adorava. Triple H l'adorava, quindi ho pensato 'ehi, perchè no? facciamolo.' E la canzone è diventata una bomba. E' una di quelle cose che evolvono.”

SN: “E' incredibile come quella canzone sia diventata una parte così essenziale di ciò che stai facendo. Abbiamo visto com'è diventata popolare sui socia media e come sia diventata virale. Ti sorprende l'impatto che ha avuto e quanto sia diventata grande?”

BR: “Si. Totalmente. Piacevolmente sorpreso. Quando la tua musica d'entrata diventa la n. 1 delle classifiche di iTunes è alquanto incredibile. Ovviamente la canzone rappresenta il personaggio e il personaggio rappresenta la canzone. In un certo senso ha reso il mio lavoro un tantino più facile.”

SN: “Quanto merito dai a Johnny Gargano e Tommaso Ciampa per la “Glorious Bomb” e per aver aiutato la canzone a diffondersi?”

BR: (ride)“Devo loro molta gratitudine. E' divertente, è una di quelle cose che succedono. Ancora. Eravamo in palestra on the road per prepararci ad un live event e Gargano e Ciampa hanno messo la mia musica, perché la adorano, mentre io mi stavo allenando. E' successo così, non l'abbiamo pianificato. L'hanno messa in una palestra piena di gente. L'abbiamo pubblicata sui social ed è esplosa. Ne abbiamo fatti altri sette o otto di video così. Ad oggi c'è ancora gente che sui social posta da tutto il mondo video mentre fanno la “Glorious Bomb”. Dai bambini alle mamme che non hanno idea del perché lo stanno facendo ma lo fanno comunque. E' diventata una di quelle cose divertenti.”

SN: “Tra quelle che hai fatto qual'è quella più bella? E tra quelle che hanno fatto i fan?

BR: “Le paragono perchè sono molto simili e do il merito a Tommy Dreamer anche se non vorrei. Quella che abbiamo fatto in bagno. Certo, Tommy Dreamer deve far parte della “Glorious Bomb” e la deve fare sedendosi sulla tazza del water con Ron Simmons che arriva e dice 'damn'. Credo che quella sia stata una delle più divertenti che abbia mai visto. Ovviamente quelle che vedo coi bambini piccoli sono incredibili e molto divertenti.”

SN: “Credo che ciò ti inserisca di diritto nella compagnia elite di Daniel Bryan e Ron Simmons tra quelli che hanno una parola per riassumere il personaggio”

BR: “Si. Non ci avevo mai pensato ed effettivamente loro hanno avuto grande successo con una sola parola. Sto cercando di dare inizio a qualcosa. Ho fatto solo un paio di match televisivi. Ad NXT Takeover Brooklyn è stato incredibile con quell'entrata e con 16.000 persone che cantano la canzone parola per parola. Incredibile.”

SN: “Si è stato un momento fantastico ad NXT Takeover Brooklyn, su quel piedistallo. Tutta la coreografia di quell'entrata. Cosa pensavi nella tua testa mentre facevi il tuo ingresso?”

BR: “Anzitutto io ho paura dell'altezza ma non l'ho detto a nessuno. Ovviamente stare la in alto mi faceva abbastanza paura, ma in quel momento con tutta quell'adrenalina in corpo e con tutta la gente che canta la tua canzone è stato incredibile. L'intera entrata con la musica, le luci, tutto. E' stato speciale quella sera.

SN: “Hai realizzato, anche attraverso i social media, quanta gente ti conosce una volta arrivato in WWE? Pensi che cambierà?

BR: “Non proprio, ma sapevo che la WWE era una grande opportunità per me. Sapevo ci fosse una grande opportunità per me qui. Sapevo ci fosse un'opportunità per diventare più grande e migliorare e farmi un nome. Per questo sono qui. E per ora è andato tutto bene.”

SN: “E' stato difficile lasciare un posto dove hai trascorso così tanto tempo? Sei stato in TNA 12 anni. E' stato difficile dire addio?”

BR: “Non proprio. Non ho niente di negativo da dire su quella compagnia. Mi hanno trattato molto bene per 12 anni, anche economicamente. Onestamente era giunto il momento di andare. Non sono entrato in questo business per i soldi, anche se sono importanti. Sono riuscito a far carriera e a mantenere la mia famiglia per 12 anni facendo ciò che amo. Ma dopo basta. Gli ultimi due anni con quella compagnia non mi piaceva più. Ho iniziato a perdere la passione, il che era preoccupante per me. Non mi piaceva essere via. Non mi piaceva esibirmi. La TNA era diventata solo un prodotto televisivo ed io sono entrato in questo business per esibirmi ed andare on the road. Una volta lo potevi fare (in TNA). Si poteva andare on the road e fare live events. Per me è sempre stato essenziale imparare. Non importa da quanto sono nel business o dove sono stato, ho sempre voluto continuare ad imparare. Ai tempi in TNA quando eravamo on the road per i live events viaggiavo sempre con Bully Ray o Kurt Angle, Christian. Stando con loro ho imparato molto.

Negli ultimi due anni in TNA siamo arrivati al punto che dovevamo letteralmente andar lì di tanto in tanto per fare tapings e per me non era più divertente. Ho avuto 12 anni fantastici, ma sentivo che alla mia età ed a quel punto della mia carriera avevo bisogno di nuove sfide. La mia conversazione con la WWE è stato solo su quello. Volevo un'opportunità e loro me l'hanno data ed eccomi qui.”

SN: “Hai avuto molto successo con quella compagnia e poi hai avuto l'opportunità di andare in WWE. Ti sei pentito di non essere andato prima in WWE e ci avevi mai pensato prima?”

BR: “Penso che tutto accada per una ragione. Il mio contratto in TNA scadde un paio di volte ma erano sempre lì a rispondere alle mie esigenze. Mi è sempre piaciuta la TNA. Ovviamente negli ultimi due anni, come ho detto, sono stati difficili mentalmente e credo che questo era il momento giusto per arrivare in WWE. Chi lo sa se avrei dovuto venire qui prima o se ne avrei avuto la possibilità. Credo che tutto accada per una ragione e sia io che la WWE pensavamo fosse il momento giusto e per ora sta andando tutto bene.”

SN: “Penso che molte volte lavori in un posto e ti ci abitui e le cose vanno bene ma poi arrivi ad un certo punto in cui senti che è arrivato il momento di cambiare. Tu sentivi che era il momento di cambiare. Com'è stato andare ad NXT, circondato da tanti ragazzi diversi, sei in un posto nuovo che è probabilmente rigenerante per te.”

BR: “Oh sicuramente. Dal momento in cui ho messo piede qui la passione è ritornata subito. Ovviamente sono stato fortunato che la mia prima esperienza con la WWE sia stata a WrestleMania a Dallas. E' stato incredibile, conoscere tutti ed interagire coi ragazzi di NXT. Posso dire onestamente di essere stato accolto a braccia aperte. E' uno spogliatoio fantastico, amichevole. Non vedevo l'ora di entrare sul ring con questi ragazzi. Ovviamente conoscendo già alcuni ragazzi è stato più facile, ragazzi come Samoa Joe ed Austin Aries. Finora è stata un'esperienza straordinaria e non posso che essere grato per l'opportunità.”

SN: “Ora tu sei ad NXT con Joe, Aries, Eric Young e con AJ Styles che nel main roster sta facendo grandi cose da campione WWE. Secondo te, il loro passaggio in WWE ha cambiato il panorama del business? Gente che era in TNA e che va in WWE ed hanno successo grazie a molti fan che già li conoscevano.”

BR: “Certamente. Il primo nome che mi viene in mente è Samoa Joe. Joe ed io ci conoscevamo da molto prima di NXT e vederlo avere successo mi fece aprire gli occhi e mi aiutò a prendere la scelta che ho fatto una volta scaduto il mio contratto TNA. Credo sia fantastico per il business. E' fantastico per lo sport intrattenimento vedere uno come Samoa Joe che anni fa nessuno avrebbe mai immaginato sarebbe andato in WWE ed avrebbe avuto successo. Dimostra che il business si evolve di continuo ed i fan oggi hanno un contributo determinante. Samoa Joe aveva una grande fan base al suo arrivo perciò credo abbia aperto gli occhi anche della WWE.”

SN: “Ti preoccupava la possibilità di non poter più usare il nome Bobby Roode? Stavi già pensando ad altri nomi?”

BR: “Ovviamente si sa che la WWE in passato ha cambiato nomi ai wrestlers e le loro gimmick. Joe è riuscito a mantenere il suo nome, così come Aries ed AJ, così speravo di poterlo mantenere anch'io. Triple H ha detto che tutti noi, compreso Shinsuke Nakamure, tutti noi abbiamo una fanbase. Se si ha un seguito sarebbe alquanto stupido cambiare nome, sopratutto al giorno d'oggi. Sicuramente non stavo pensando a nuovi nomi. Pensavo che se avessero voluto cambiarmi il nome ne avevano già in mente uno loro. Sono fortunato ad essere Bobby Roode e a fare ciò che amo.”

SN: “Secondo te rimarrai esclusivamente ad NXT o il tuo obiettivo è quello di raggiungere il roster principale WWE?”

BR: “Per come la vedo NXT è un brand caldissimo in questo momento. Probabilmente il brand più hot della WWE in questo momento. Non è più visto, secondo me, come un territorio di sviluppo. Lo è ma adesso è un brand che va in tour ed abbiamo il nostro show televisivo. Takeover ne è l'esempio, fare il tutto esaurito al Barclays con più di 15.000 spettatori per un evento NXT, è un brand e sono felice di farne parte. Sono felice di essere una parte importante di questo brand. Ovunque mi porterà la mia carriera, che sia nel main roster o ad NXT a fare quello che sto facendo ora, sono felice di aver ritrovato la passione per questo business e fare ciò che amo.”

UN ANNO DI WWE A 24,90 EURO: CLICCA QUI E APPROFITTA DELL’IMPERDIBILE OFFERTA!

14,881FansLike
2,624FollowersFollow

Ultime Notizie

Bully Ray “Reigns vs McIntyre è stato emozionante”

Bully Ray spiega i meriti del main event di Survivor Series.

Annunciato un match per la prossima puntata di NXT

Il vantaggio numerico nel WarGames match femminile sarà in palio nell'ultima puntata dello show prima di TakeOver: WarGames.

Aggiornata la card di TakeOver: War Games

Si arricchisce la card di TakeOver: War Games.

Diversi match annunciati per Dynamite: Winter Is Coming

Ecco cosa andrà in scena la prossima settimana a Dynamite.

Articoli Correlati