500 giorni da campione per Roman Reigns

Il regno da Universal Champion di Roman Reigns ha raggiunto nella giornata di ieri la ragguardevole durata di cinquecento giorni. Reigns, infatti, detiene il Titolo Universale dal 30 agosto del 2020, quando in occasione di Payback sconfisse Braun Strowman e Bray Wyatt conquistando la cintura. Da allora, il suo regno non ha conosciuto sosta.

Il suo regno titolato è ormai prossimo a superare quello di 503 giorni di Brock Lesnar, ovvero il più lungo nella storia del suddetto titolo. Tutti gli altri regni sono, come del resto facilmente immaginabile, assolutamente molto distanti. Basti pensare che al terzo posto c’è Kevin Owens con “appena” 188 giorni, dunque meno della metà.

La WWE ha voluto celebrare questo avvenimento statistico con un post celebrativo sui social

Considerando anche l’altro titolo principale della Federazione, ovvero il WWE Championship, questo regno si colloca al settimo posto assoluto nella classifica di tutti i tempi. Un risultato molto prestigioso, considerato come i primi posti facciano riferimento ad un’epoca ben diversa, dove gli show erano decisamente meno e la durata dei regni titolati assai più lunga in media.

Ecco le sei posizioni prima del regno di 500 giorni di Roman Reigns:

1 – Bruno Sammartino (2803 giorni)

2 – Hulk Hogan (1474 giorni)

3 – Bruno Sammartino (1237 giorni)

4 – Pedro Morales (1027 giorni)

5 – Bob Backlund (684 giorni)

6 – Brock Lesnar (503 giorni; la WWE ne aveva riconosciuti 504, salvo poi modificare il dato a 503)

Si può facilmente notare come, a parte Lesnar, tutti gli altri regni siano datati al massimo intorno alla metà/fine degli anni 80, a conferma di come si parli di epoche diverse.

Una lunga serie di avversari sconfitti

Grazie anche alla lunga alleanza con Paul Heyman, durata da pochi giorni dopo l’inizio del suo regno fino a poche settimane fa, Reigns ha battuto una lunghissima serie di avversari prestigiosi nel corso del suo regno titolato. Nomi del calibro di John Cena, Daniel Bryan, Edge, Drew McIntyre e ovviamente lo stesso Brock Lesnar; nessuno di loro è riuscito a battere Roman Reigns, che non perde un incontro uno contro uno da ormai più di due anni, ovvero da Tables, Ladders and Chairs del 2019.

Le prossime sfide titolate saranno sicuramente quella con Seth Rollins alla Royal Rumble, e con ogni probabilità nuovamente contro Brock Lesnar a Wrestlemania. Sarà probabilmente allora che il suo lungo regno sarà maggiormente a rischio di chiusura.

Andrea De Angelis
Appassionato di Wrestling da diversi anni, tra i suoi preferiti Undertaker, The Rock e Kurt Angle. Cura la sezione notizie del sito
15,941FansLike
2,625FollowersFollow

Articoli più letti

Articoli Correlati