WWE SmackDown! (02.24.06)

No way Out è agli archivi, così come la possibilità, ormai sfumata, per Rey Mysterio di prendere parte al main event di Wreastlemania.. come reagirà il nan.. ehm il wrestler di San Diego alla sporca vittoria di Randy Orton? E ancora, qual’è il destino che attende Kurt Angle, che è riuscito a mantenere la sua cintura ma con un verdetto molto, molto controverso? A queste ed altre domande cercheremo di dare una risposta in questa nuova edizione dello Smackdown Report!

Partiamo subito con la theme song di Randy Orton che risuona nell’arena! Ed è logicamente un Orton raggiante, che prende un microfono ed ha davvero tanta voglia di togliersi la soddisfazione di deridere il suo rivale dopo avergli strappato il sogno dello Showcase of the Immortals. Per Randy è ormai evidente che il destino ha sposato la sua causa, e che nessuno è più in grado di fermarlo: nè Rey, nè la famiglia Guerrero, nè Eddie stesso! La reazione del pubblico non si fa attendere, con il legend killer sommerso da boati di disapprovazione, e lo stesso Chavo ne ha sentite davvero abbastanza, e si presenta sul ring passando tra il pubblico per attaccare Orton, mettendo a segno i three amigos e la frog splash prima di essere portato via dalla security.

Dopo la vittoria a No Way Out che è valsa una title shot, per Matt Hardy e Tatanka è il momento di sfruttarla, affrontando nuovamente gli MNM ma questa volta con le cinture in palio. Si parte, e anche questa volta i campioni sono in difficoltà: Tatanka non dimostra nemmeno un pò di ruggine, e Matt fa valere tutta la sua esperienza maturata nei match di coppia insieme al fratello Jeff. Per salvare le cinture dei suoi assistiti Melina è costretta ad intervenire, provocando la distrazione fatale che consente a Mercury di schienare Matt Hardy e portare a casa l’incontro.

Siamo ora nel backstage, dove William Regal legge al pirata Burchill (capisco che è carnevale, ma l’era gimmick non era finita da una decina di anni?) una lettera scritta da un suo tifoso, nella quale gli viene chiesto come possa permettere allo stesso Burchill, suo ex compagno di coppia, di presentarsi così conciato (quoto e sottoscrivo..). Regal è pienamente solidale con me e con il suo tifoso, spronando Burchill a tornare quello che era, perchè in fondo lui non è pirata, bensì un “bloody hooligan”! La risposta di Burchill è tutta in una bomba(!), che il pirata mette in mano a Regal prima di sparire dallo schermo, per poi ricomparire qualche secondo dopo per fare il rumore dello scoppio, lasciando Regal con una faccia che è indescrivibile…

Come è successo anche a Raw, viene annunciato che Eddie Guerrero sarà inserito nella Hall of Fame in occasione di Wrestlemania XII.

Booker T e Sharmell raggiungono Michael Cole e Tazz per il commento del prossimo match. che vedrà impegnati i Dicks (che nel frattempo sono stati licenziati dalla WWE). I due attendono la coppia avversaria, ma in realtà il loro match è un handicap match: loro due contro 1001 avversari, ovvero The Boogeyman e tutti i suoi vermi! Il match termina praticamente subito, con Boogeyman che approfitta dello shock provocato ai suoi avversari per chiudere rapidamente il match con la sua pump handle slam. Per Boogeyman è troppo poco per accontentarsi e abbandonare il ring, ed infatti il bizzarro wrestler si avvicina al tavolo dei commentatori! Booker T e Sharmell scappano a gambe levate fra il pubblico, mentre tutti i vermi finiscono sul tavolo di commento! Tazz scappa dietro alle barriere del pubblico, mentre Michael Cole sta per avere evidenti, evidentissimi problemi di stomaco…

E’ il momento di Rey Mysterio, che dopo aver espresso apprezzamento per l’onore della Hall of Fame riservata all’amico Eddie, chiede scusa a tutti per non essere riuscito a difendere con successo la sua title shot per Wrestlemania. Arriva il GM Theodore Long a consolare un Rey visibilmente deluso, mostrando le immagini di No Way Out che evidenziano ancora una volta come la vittoria di Orton sia arrivata con uno schienamento illegale. Long riconosce questo, ma ammette di non poter rovesciare la decisione dell’arbitro e togliere ad Orton il suo posto nel main event, ma ha comunque la possibilità di una decisione diversa: estendere il main event ad un triple threat match fra Mysterio,Orton ed il World HeavyWeight Champion, chiunque esso sia (e ci può anche stare.. certo nessuno mi ridarà una royal rumble decente indietro, ma pazienza) ! Rey ed il pubblico reagiscono con evidente entusiasmo..

Puntata di Smackdown senza una Diva? No grazie…non è un manifesto di Forza Italia, ma la mia idiota premessa all’ingresso di Kristal nell’area, che mostra al pubblico la 2006 Diva’s Magazine. Kristal vorrebbe offrire al pubblico un’anticipazione liv e la folla ovviamente dimostra di gradire, ma ad interrompere tutto arriva Jilian, che sostiene che nessuno è interessato a vedere Kristal spogliarsi (ma parla per te!) e la colpisce con uno schiaffo, prima di strapparle via il vestito e fare lo stesso anche del suo… wrestling zero, ma in certi casi va benissimo così!!!

Promo di Gregory Helms contro lo stato del Virginia, il cui slogan “Virginia is for Lovers” viene interpretato dall’ex uragano come l’amore fra fratello e sorella (?), ma è in ogni caso tempo di chiudere la bocca e passare alle mani, per un match valido per la sua cintura contro Psicosis. Il match dura poco più di cinque minuti, e si conclude con la vittoria di Helms, che si conferma ancora una volta campione in attesa di avversari più competitivi, e francamente anche di match di migliore livello.

E’ il momento di rivedere quanto è successo a No Way Out fra Undertaker e Kurt Angle: l’eroe olimpico è ancora campione, ma indubbiamente il verdetto è a dir poco controverso, poichè anche le spalle di Angle erano appoggiate al tappeto, e quindi il conteggio dell’arbitro in suo favore poteva benissimo esserre a favore di Undertaker. In ogni caso dopo le immagini arriva Theodore Long e mette fine ad ogni controversia: la prossima settimana a Smackdown sarà rimatch, Angle contro Taker, uno contro uno e cintura in palio!!

Nel backstage Orton raggiunge Long e protesta contro la decisione di mandare comunque Rey Mysterio a Wrestlemania..

E siamo arrivati al Main event, una contesa tre contro tre fra Rey Mysterio, Chris Benoit e Bobby Lashley (i più maligni ricorderanno un team molto simile a wrestlemania 3 con Hillbilly Jim..e questa non la capiranno tutti) contro Randy Orton, Fit Finlay e JBL!
Iniziano proprio i due rivali più accesi, Orton e Rey, e dopo un primo breve momento di difficoltà Orton riesce a riprendere il controllo, prima di subire nuovamente l’offensiva di Rey, che cerca addirittura di mettere a segno la 619, ma Orton scappa e ottiene il cambio da Finlay. Cambio anche tra le file dei face, ed è Lashley a massacrare letteralmente Finlay, con una serie di pugni, un back body drop ed una sphear; tentativo di schienamento, e devono intervenire JBL ed Orton a salvare il compagno, dando vita ad una rissa generale con tutti e sei gli atleti sul ring. L’arbitro torna in controllo della contesa, e sul ring vediamo JBl e Chris Benoit, con il canadese che applica la sharpshooter sull’avversario, che è costretto ad aggrapparsi alle corde. Gomitata alla schiena di Benoit e tocco legale (grazie di esistere, Dan!) per Lashley, che continua la sua opera di demolizione con una serie di pugni all’angolo, un belly to belly suplex ed un backdrop. Ancora una sphear e nuovo tentativo di schienamento…1..2, nulla da fare, solo conto di due. Colpo scorretto di JBL agli occhi, che permette al miliardario di New York di chiedere ed ottenere il cambio a Randy Orton, che viene abbrancato al braccio da Lashley. Rientra Rey sul ring e continua a lavorare sul braccio, ma Orton lo spinge via e chiede il cambio a Finlay. Rey è in difficoltà, ed i tre heel ne approfittano con cambi più frequenti: prima infierisce Finlay, poi JBL con un face boot; Rey prova a reagire, ma un altro colpo scorretto, stavolta di Finlay, lo spedisce fuori dal ring. Jbl ne approfitta per scaraventare la schiena del malcapitato Mysterio sul bordo ring, per poi ributtarlo all’interno delle corde e provare lo schienamento, ottenendo solo un conto di due. Presa dell’orso di JBL, Rey riesce a sottrarsi alla morsa ma è in evidente difficoltà. Ancora Finlay, poi di nuovo JBL, ed infine Orton, ma Rey finalmente reagisce e mette a segno un thirl a whirl backbreaker, prima di riuscire finalmente a trovare il tag con Benoit. Il canadese ne ha per tutti, e dopo una serie di german suplex sale sul paletto per la sua headbutt, che colpisce in pieno JBL. Benoit tenta subito lo schienamento, che viene interrotto da Finlay. Di nuovo rissa, con Lashley che si prende cura di Finlay, mentre sul ring restano Benoit e JBL: crossface! JBL sta per cedere ma è ancora Finlay a salvare tutto. L’azione si spota fuori ring, dove Benoit sbatte la bano di JBL contro il sostegno (probabilmente provocandogli un infortunio) per poi ributtarlo nel ring e dare il cambio a Rey che mette a segno la 619! Rey sale sulle corde e mette a segno il West Coast Pop, che vale lo schienamento! Vittoria convincente per i tre face, che festeggiano sul ring mentre lo show si chiude…appuntamento fra sette giorni, con il grande rematch fra Kurt Angle ed Undertaker!

15,041FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati