WWE RAW  (21.01.2008)

Il tempo è agli sgoccioli, l’ora della Royal Rumble si avvicina sempre più. Raw fa tappa ad Hampton, nella vergine Virginia, e sarà l’ultimo scalo prima della destinazione finale, il primo Big Four di stagione!

Sigla, fuochi d’artificio e per problemi col satellite ho difficoltà ad assistere alle prime fasi del primo match della serata, che è quello tra Shawn Michaels (il primo ad entrare in scena) e Mr Kennedy. Quando ritorna il segnale in pianta stabile ci sono i lottatori già sul quadrato, HBK prova lo schienamento ma nulla di fatto. Headlock Takeover di Michaels, Kennedy ribalta in una sorta di Headscissor ma HBK ci prova con un ponte, 1…2…no!!! Kennedy riesce a recuperare posizione eretta, i due lottano avvinghiati ed HBK prova ancora uno schienamento per un conto di 2. Presa di Clinch, serie di ginocchiate e pugni di Mr Kennedy, Irish Whip ma HBK connette con un calcio. Reverse Elbow improvvisa di Kennedy, conto di 2. Kennedy afferra per i capelli HBK e lo blocca in una Reverse Chin Lock tutta sua, per alcuni istanti. Kennedy con dei pugni ed un tentativo di Neckbreaker che diventa una Backbreaker con annessa sottomissione alla testa. Michaels è ancora in posizione di Backbreaker subita, cerca una reazione ma Kennedy insiste con altre due particolari Backbreaker, conto di 2. Serie di pugni di Kennedy, schienamento e 1…2…no! Kennedy rialza HBK, ancora con dei pugni e poi dei calci su Michaels a terra. HBK si rifugia all’angolo, ma viene colpito ancora da Kennedy che ne afferra la testa e la sbatte sul paletto opposto. Reazione di HBK, tentativo di Suplex di Kennedy ma HBK trova un gran Swinging Neckbreaker!!! Entrambi i contendenti a terra, l’arbitro comincia il conteggio ma tutti e due si rialzano. Scambio di Chop, Irish Whip rovesciato e Flying Forearm di HBK!!! Inverted Atomic Drop, un paio di pugni, altri Inverted Atomic Drop, ancora dei pugni ed infine una Bodyslam!!! HBK è pronto per salire sul paletto, Flying Elbow Drop a segno!!! Siamo pronti, l’arena sa cosa sta per arrivare…1…2…3…4…5… SWEET CHIN…NO!!! Kennedy si rifugia fuori dal quadrato, ma HBK lo raggiunge con un Pescado mentre noi andiamo in pubblicità!!!

Al ritorno live vediamo che Kennedy con un Rocket Launcher ha scaraventato HBK contro al ringpost, fuori dal ring. Sul quadrato ora HBK è all’angolo, Kennedy lo riempie di calcioni, poi prende la rincorsa e gli rifila una ginocchiata DEVASTANTE sulla tempia sinistra!!! Kennedy copre, 1…2…no!!! Kennedy non può credere che Michaels sia ancora cosciente, rivediamo la ginocchiata d’una violenza inaudita per poi assistere alla reazione di HBK con delle Chop su Kennedy. Irish Whip però di Kennedy, HBK riesce a con agilità ad evitare l’impatto all’angolo e ad abbattere Kennedy con una gran Clothesline!!! Kennedy però prova il Mic Check, HBK glielo impedisce. Kennedy porta HBK all’angolo, mentre vediamo che il talento di Green Bay sanguina dalla fronte, seppure leggermente. Kennedy prova un Superplex, o così sembra, ma Michaels riesce a resistere e con una gragnola di colpi abbatte Kennedy!!! Flying Elbow Drop di HBK, ma Kennedy solleva le ginocchia!!! Kenton Bomb di Kennedy che poi copre, 1…2…no!!! HBK pesca una Sweet Chin Music dal nulla dopo che Kennedy è riuscito ad evitarne una e lo schiena! 1…2…3!!! Bellissimo match tra i due, molto intenso, vinto alla fine da uno Shawn Michaels che ha subito per lunghi tratti, ma ha saputo cogliere l’attimo d’esitazione di Kennedy!

Backstage, Randy Orton parla con qualcuno che non vediamo, e dice che nonostante quello che ha fatto Jeff Hardy settimana scorsa vuole che oggi gli stringa la mano? Quel “vuole” è rivolto, ora lo vediamo, a Vince McMahon, che risponde affermativamente. Orton si lamenta di quello che ha fatto Hardy la scorsa puntata, quando si è lanciato sul suo corpo inerme. Orton non ne vuole sapere di stringere la mano al campione Intercontinentale, a quanto pare. McMahon replica che lui ha dovuto stringere molte mani che non avrebbe voluto stringere, quindi insiste perché Orton vada fuori e dia la mano al suo avversario. Il Chairman cerca di motivare Orton dicendogli che non gli importa cosa proverà quando stringerà la mano ad Hardy, l’importante è che lo faccia per lo spirito di competizione. Quindi quando stasera lo guarderà negli occhi, dice McMahon, Jeff penserà a come poter fare a batterlo e leggendo negli occhi di Orton capirà che non potrà farlo. Orton sembra essersi convinto, per noi pubblicità!

Back live on Raw, con la theme music di Beth Phoenix che stasera sarà in azione in un match non valido per il suo titolo femminile. Vediamo chi sarà la sua avversaria…è Mickie James! Il pubblico è tutto per lei, visto che è della Virginia. Si parte con una Hammerlock di Beth che costringe Mickie ad una ruota per ribaltare la presa. Gomitata di Beth che prova a torcere ambo le braccia della James, mettendola al tappeto per un conto di 2. Bella Headscissor di Mickie James, ma la Glamazon la solleva e la lancia alle spalle. Mickie però atterra in piedi, e dopo avere evitato un attacco connette con una Thesz Press ed un Dropkick! Beth all’angolo, Mickie porta l’attacco ma la Phoenix riesce a rintuzzare. Mickie è sull’apron ora, la Phoenix con una spallata la fa cadere fuori per poi raggiungerla. Dopo aver fatto impattare la schiena di Mickie contro il ring, Beth la riporta dentro ed ottiene un conto di 2. Sorta di Chin Lock di Beth, Mickie riesce a recuperare posizione eretta, evita una Bodyslam e prova un Rollup, 1…2…no!!! Gomitata ora di Beth, calci e pugni però di Mickie che connette con un Forearm Smash. Mickie all’angolo pesca una Headscissors ed un Lariat Takedown, conto di 2. Mickie prova l’attacco nuovamente, ma la Phoenix la porta sulle corde per aiutarsi a connettere con la Phoenix Driver!!! 1…2…3!!! Buona prova per Mickie James, ma la Glamazon porta a casa il pin vincente!

Nel backstage Todd Grisham è con Triple H, al quale ricorda il suo match di qualificazione per la Royal Rumble, chiedendogli chi sia il suo avversario. Triple H dice che non lo sa e se la prende con Vince McMahon, insultandolo e sfottendolo a suo modo. The Game dice però che sette vincitori della Rumble sono poi andati a Wrestlemania ed hanno vinto, e lo sa perché lui è uno di quelli. Perciò non importa chi sarà il suo avversario od il tipo di match, lui sarà alla Rumble domenica e questa, dice rivolgendosi a Vince McMahon, non è una promessa: è una garanzia.

Dopo il break ci viene mostrata una piccola clip di 2 settimane fa, quando JBL quasi strozzò Jericho. Stasera Y2J sarà dei nostri, ma andiamo nel backstage dove Cody Rhodes e Brian Kendrick parlano della Rumble. Cody dice di avere una grande opportunità, Kendrick replica che avrà pure lui un match di qualificazione stasera, quando arriva Hardcore Holly che chiede a Rhodes se stasera sarà con lui per il suo incontro con Carlito.

Dopo qualche chiacchiera a vuoto, con Holly che dà mostra di non conoscere il sito Myspace, vediamo JR e Jerry Lawler che ci presentano un video dedicato alla carriera di Randy Orton: lungo ma bello, indubbiamente.

Tonight, stretta di mano tra Jeff Hardy e Randy Orton, più tardi!

Nel backstage vediamo camminare allegramente Finlay ed Hornswoggle, coinvolti in un tag team match dopo la pubblicità!

E’ proprio la musica di Hornswoggle ad accompagnare l’ingresso del figlio illegittimo di Vince McMahon e dell’Irish Fighter, che stasera se la vedranno con gli Highlanders. Dentro Finlay e Rory, Clinch immediato e dopo un’iniziale predominanza di Rory, Finlay prende in mano la situazione. Robbie però lo distrae, permettendo a Rory di connettere con una Clothesline. Rory va a prendere Hornswoggle, che però gli morde le mani!!! Finlay torna con una Clothesline su Rory, mentre con un Dropkick Hornswoggle colpisce Robbie fuori dal ring!!! Celtic Cross di Finlay, tag per Hornswoggle e Tadpole Splash a segno!!! 1…2…3!!! Robbie prova ad intromettersi a match finito, ma Hornswoggle gli rifila un calcione spedendolo fuori dal quadrato!!!

Nel backstage viene inquadrato Chris Jericho, a fra poco per sentire ciò che avrà da dirci!
Parte subito un video che ricapitola le ultime settimane della saga tra JBL e Chris Jericho. Poi il Titantron si riempie di codici a cascata, Y2J IS IN DA HOUSE!!! La Sexy Beast sembra in forma, nella sua camicia koreana (o almeno mi pare) nera ed i suoi jeans scuri. Y2J si fa passare un microfono, qualche istante e qualche coro ricevuto prima di parlare: Jericho dice che invece di venire qui a parlare o di aspettare domenica per menare JBL potrebbe farlo ora, ma non succederà. Questo perché, dice Jericho, JBL non c’è, stasera. Jericho ricorda che JBL lo ha chiamato codardo, ma per lui codardo è uno che non si presenta, è uno che si fa bullo e cattivo coi bambini, come ha fatto Layfield settimana scorsa. Ed i bambini di Jericho, ai quali JBL si riferiva, stavano guardando settimana scorsa, ed hanno chiesto lui se è vero che sia un codardo. Jericho è rimasto colpito da tutto ciò, non voleva che le cose tra lui e JBL andassero sul personale, ma alla fine è andata così. E’ vero, nella sua carriera non si è mai spaventato come quando JBL ha rischiato di spezzargli il collo, ma questo è stato un errore da parte di JBL, è stato un errore non aver finito il lavoro. Jericho, nonostante tutto, è ancora lì: Y2J dice che è stato malmenato da tanti sul ring, ma non era mai stato trascinato per il collo da un pezzo di spazzatura come JBL. Domenica c’è la Rumble, continua Jericho, e domenica lui non si preoccuperà di offrire un bello show od uno spettacolo: sarà solo una lotta! Parte la theme song di Jericho, che dopo questa arringa, scuro in volto, saluta tutti e se ne và.

Alla Royal Rumble avremo dunque JBL vs Jericho, Ric Flair vs MVP in un Career Threatening Match, la Rissa Reale vera e propria, Edge vs Mysterio e Orton vs Hardy per i due titoli più importanti della WWE, come ci ricordano JR e Jerry Lawler.

Nell’ufficio di Vince McMahon c’è un pensieroso Jeff Hardy. Il Chairman dice a Jeff di non ripetere più quel gesto, visto che ha rischiato la vita, e lui ha investito dei soldi su di lui. McMahon poi ricorda a Jeff Hardy che dovrà stringere la mano a Randy Orton stasera, cercando di convincere pure lui a farlo, come è successo poco fa con il WWE Champion. Jeff dice che non si preoccupa di nulla, che uscirà tranquillamente per fare ciò di cui stanno discutendo. Pubblicità!

Stasera, ci viene ricordato, Triple H avrà l’ultima occasione per entrare nella Royal Rumble, ma contro chi?

Parte la musica di Brian Kendrick, il suo match di qualificazione alla Rissa Reale viene annunciato da Lilian Garcia. Sul Titantron nuovo di zecca compare William Regal che parla proprio della Royal Rumble e dice a Kendrick che dovrà affrontare uno che già si è qualificato…ed entra Umaga!!! Kendrick non sembra spaventato e si lancia subito contro Umaga, che però lo atterra facilmente con una spallata. Pugno poi di Umaga, che brandisce l’avversario e lo mette a terra con una Chop. Umaga lancia Kendrick all’angolo, ma manca lo Splash!!! Serie di calci di Kendrick, fino a che Umaga non lo colpisce con un pugno al mento. Umaga solleva Kendrick e lo mette all’angolo in posizione di Tree of Woe, poi prende la rincorsa ma ancora manca una Headbutt!!! Kendrick si è spostato salendo sul paletto, Missile Dropkick su Umaga, Heel Kick, Running Enzeguiri, ma il Samoano non cade!!! Kendrick ci riprova, stupendo Samoan Drop al volo di Umaga però!!! Kendrick è schiantato a terra, Umaga lo rialza e lo abbatte con una Samoan Spike a mezz’aria!!! 1…2…3!!! Vince Umaga, per Kendrick niente Royal Rumble, ahilui…

Rivediamo alcune fasi salienti di quest’ultimo incontro, Umaga poi si allontana soddisfatto.

Nel backstage c’è Mickie James in lacrime, Maria prova a consolarla ma la James dice di essere frustrata perché non riesce a battere Beth Phoenix nonostante ci abbia provato più volte. Arriva pure Ashley, ma Mickie se ne va. Ashley dice a Maria di avere un’idea per lei che dovrà posare su Playboy, ma arriva Santino Marella che rifiuta l’offerta a priori e si porta via la sua splendida pulzella. Altro break pubblicitario, poi.

Torniamo ad Hampton, ma comincia subito un video sulla rivalità tra McMahon e Trump, che proseguirà giovedì sugli schermi della NBC, a quanto apprendiamo.

Nel backstage vediamo che Triple H è pronto per il suo match, poi la telecamera stacca sui commentatori e Jerry Lawler ha su un paio d’occhiali strani. JR gli chiede cosa siano, Jerry risponde “3D”, Jim Ross gli ricorda che sono in “HD” e non in “3D”. Poi parte un video dedicato alla carriera di Jeff Hardy, stavolta, molto bello anche questo.

Tonight, stretta di mano tra Jeff e Randy? Dovrebbe essere così, pubblicità intanto!

Lo musica d’entrata di Carlito, accompagnato da Santino Marella e da Maria, ci dà il bentornato in diretta. Una clip mostra il match tra lo stesso Carlito ed Hardcore Holly di due settimane fa, vinto da quest’ultimo. Dunque anche Holly raggiunge il ring, insieme a Cody Rhodes, che sarà all’angolo del tag team partner. Suona il gong, Holly con una gomitata, Full Nelson Slam poi e dopo uno schienamento infruttuoso un paio di Chop. Reazione di Carlito con un calcio al volto ed una Clothesline, conto di 2. Holly all’angolo, Carlito lo colpisce con pugni e calci. Irish Whip di Carlito, Back Elbow ed Holly è a terra, 1…2…no! Ancora Carlito su Holly con una Reverse Chin Lock, nella più totale indifferenza del pubblico. Holly si riprende, serie di Chop e Suplex a segno! 1…2…nulla di fatto. Jawbreaker di Carlito dall’apron poi, tentativo di pin ma ancora conto di 2. Manovra di sottomissione da parte di Carlito, Holly però si rialza e con una ginocchiata si libera. Irish Whip, Back Elbow di Holly stavolta, altro Irish Whip e Backbody Drop!!! Holly cerca di caricare la folla, calcione violento di Holly nelle parti basse di Carlito che sta per subire l’Alabama Slam, ma Marella distrae Holly. Carlito ne approfitta, Back Stabber a segno!!! 1…2…3!!! Il tutto mentre Rhodes, evidentemente, si intratteneva con Maria, dato che non è intervenuto.

Nel backstage Triple H cammina sicuro e convinto, il suo match is next, dopo la pubblicità!

C’è molta curiosità nel vedere chi dovrà sfidare Triple H, ma prima viene inquadrato il Madison Square Garden di New York, dove si terrà la Royal Rumble e dove Triple H ha già vinto, come vediamo in una clip a lui dedicata.

TIME TO PLAY THE GAAAAAAAAAAME!!! Il Cerebral Assassin è carico e pronto ad affrontare il suo incontro di qualificazione, supportato da un pubblico tutto dalla sua parte. Vediamo un po’ chi sarà il suo avversario, sul quale un po’ tutti in questa settimana abbiamo fantasticato. Parte la musica di William Regal, che fa capolino sotto al Titantron armato di microfono. Regal dice che non ci sarà un avversario ed un match stasera per Triple H, perché dovrà affrontarne ben tre in una Top Rope Gauntlet Match!!! Se Triple H riuscirà a gettarli fuori tutti e tre, The Game sarà nella Rumble, se qualcuno di loro dovesse gettar fuori lui invece sarebbe fuori!!! Il primo ad entrare è Snitsky!!! Triple H lo attacca subito, evita una Clothesline e connette con una Running High Knee! Triple H prova subito ad eliminare Snitsky, che però si salva stende l’avversario con un Sideslam. Elbow Drop di Snitsky che si carica poi Triple H sulle spalle e prova a gettarlo fuori!! The Game riesce ad evitare l’eliminazione, prende a pugni Snitsky che nel tentativo di effettuare un Big Boot finisce con i gioielli di famiglia sulla terza corda!!! Triple H non sembra riuscire ad approfittarne, invece sì perché con una Clothesline Snitsky è eliminato!!! Regal quindi introduce il secondo avversario di Triple H, si tratta di Mark Henry!!! Anche Henry viene attaccato subito, beccandosi un Facebuster. Henry reagisce con una Clothesline e dei calci a terra su The Game, poi prova a lanciarlo fuori ma Triple H si aggrappa alle corde. HHH ne esce con dei calci, ma Henry fa valere la sua potenza fisica. Backbreaker su Triple H, nuovo tentativo di eliminazione me ancora Triple H si salva!!! Irish Whip rovesciato di Henry che manca uno Splash all’angolo, The Game prova ad alzarlo ma crolla sotto al peso del gigante di Smackdown!!! Henry prende la rincorsa, Big Splash stavolta a segno!!! Triple H crolla a terra, si aiuta con la seconda corda per rialzarsi, Henry gli si fa sotto…ma Triple H abbassa le corde e Henry viene eliminato!!! Ne manca soltanto uno ormai, Regal però fa cenno di aspettare…e sale lui stesso sul quadrato!!! Regal con dei pugni su The Game che subisce all’angolo. Regal si carica sulle spalle Triple H e cerca di eliminarlo, ma HHH riesce nuovamente a sgattaiolare via! Double A Spinebuster di HHH su Regal!!! Ed anche il General Manager vola fuori dal quadrato!!! Triple H vince e vola dritto alla Royal Rumble!!! The Game festeggia, e fa il segno della cintura, mentre William Regal se ne va infuriato!!!

Jeff Hardy e Randy Orton inquadrati nello split screen, la loro stretta di mano avverrà dopo la pubblicità.

E siamo pronti all’ultimo faccia a faccia tra campione e sfidante, preceduto da un video che, stavolta, riguarda entrambi i contendenti e la loro rivalità, culminata settimana scorsa con l’incredibile Swanton Bomb di Jeff da altezza terrificante.

Vince McMahon raggiunge il quadrato, evidentemente il Chairman vuole assicurarsi che tutto vada come suo gusto vorrebbe. McMahon si auto-annuncia in HD, poi prende a parlare della Royal Rumble e del match valido per il WWE Title. Quindi presenta al pubblico l’attuale campione, Randy Orton ovviamente, che non del tutto convinto e molto lentamente sale sul ring, affiancandosi a McMahon dopo aver mostrato a tutti la cintura. Poi il Chairman annuncia lo sfidante, che se domenica dovesse vincere sarebbe il terzo wrestler a detenere, contemporaneamente, sia l’Intercontinental Title che il WWE Title: Jeff Hardy! Ottima accoglienza da parte dell’arena ad un Jeff ancora un po’ sofferente per via del volo di settimana scorsa. Vince McMahon riprende la parola, e si chiede quale match vedremo domenica: un match pieno di rischi e di manovre spettacolari? Oppure un match con un devastante calcio alla testa che metta fine alla carriera di qualcuno? Comunque sia, dice Vince, questi due sfidanti sono grandi atleti, e chiunque vincerà se lo sarà meritato. McMahon vuole che i due mettano da parte le loro differenze, per un momento, e si stringano la mano, ma prima chiede ad entrambi se vogliano dire qualcosa. Orton prende il microfono e rivela di voler essere onesto con Jeff: quando ha saputo che sarebbe stato lui il suo avversario alla Rumble si è sentito meglio, perché nonostante Jeff abbia fatto cose egregie non è mai stato vicino al WWE Title. Orton ammette che però l’ha sottovalutato, e che ogni volta che chiude gli occhi vede Hardy lanciarsi su di lui da altezza siderale. Orton quindi si congratula con lui, ma gli dice che non vincerà domenica, anche se ha qualcosa di più importante: il suo rispetto. Poi Orton cede il microfono a Jeff, che quasi non riesce a parlare a causa di cori del pubblico. Jeff dice che non gli interessa di essersi guadagnato il suo rispetto, lui non ha fatto quella Swanton per impressionarlo, ma per fargli male! L’ha fatto per suo fratello Matt, perché ha aspettato tanto per questa opportunità, ma più di tutto per fargli vedere che può diventare WWE Champion!!! Jeff dice poi che non stringerà la sua mano, perché qui c’è gente che rispetta più di lui. Quindi scende dal ring e dice “come Jim Ross” e gli stringe la mano, “come Jerry Lawler” e gli stringe la mano, “come Lilian Garcia” e le stringe la mano, poi va nel pubblico e ripete qualche nome di qualcuno della folla (ovviamente tutti cercano di farsi nominare, mentre Jeff gira tra le persone). Quindi Jeff torna sul ring, i due si mettono muso a muso fino a che Randy Orton non allunga la sua mano verso il rivale. Hardy lo guarda in maniera dura e non si muove, Randy si spazientisce e vuole la mano di Jeff…TWIST OF FATE!!! Twist of Fate di Jeff Hardy su Orton che rimane esanime al tappeto!!! Jeff si leva la maglietta ed esulta caricandosi, mentre parte la sua theme song: è suo il punto esclamativo finale, prima dell’atteso match di domenica alla Royal Rumble!!!

15,040FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati