WWE Planet #994 – Austin Theory: fallimento o redenzione?

Tante note positive e tanta carne al fuoco, in questa settimana targata WWE. Tra Raw e Smackdown, sono infatti diversi gli spunti di interesse, come l’evoluzione dei personaggi di Bobby Lashley e Seth Rollins, il prosieguo della World Cup, l’inizio delle rivalità tra LA Knight-Bray Wyatt e Gunther-Braun Strowman ed infine la costruzione del War Games tra la Bloodine ed il “dream team” composto dai Brawling Brutes, Drew McIntyre e Kevin Owens, che ha chiuso la puntata di Smackdown mettendo al tappeto Roman Reigns. Tuttavia, voglio soffermarmi su quello che è stato il wrestler più “chiacchierato”  nelle ultime due settimane in WWE, ovvero Austin Theory. Il suo mancato incasso della scorsa settimana è stato da più parti definito come il “peggiore della storia”, unito al fatto che è stato per lo United States Championship, cosa assolutamente inedita e che ha fatto credere numerosi fan del WWE Universe di aver appena assistito al termine del push per l’ormai ex “Mr. Money in The Bank”. Tuttavia, è bastata una sola puntata di Raw per ribaltare la situazione o meglio, rimediare nel miglior modo possibile a quella che una settimana prima era sembrata una pessima scelta di booking. Nell’ultima puntata dello show rosso, infatti, Theory ha spiegato il perché di quella scelta sciagurata, ovvero: “Attualmente i titoli di Roman Reigns non sono alla mia portata, mentre quello US che è ormai il titolo principale di Raw, lo era. Se non fosse stato per Lashley, avrei conquistato il titolo”. Giustificazione plausibile, certo, nonostante la scelta di incassare sia parsa comunque frettolosa. Ad ogni modo, quello visto lunedì è un altro Austin Theory: più serio negli atteggiamenti, senza lo smartphone che lo aveva caratterizzato finora, meno sbruffone e soprattutto più “maturo”. Sia quando ha sconfitto Dolph Ziggler, che quando ha assalito Seth Rollins nel finale dello show. Tutto ciò, a dimostrazione che la WWE punta eccome sull’ex pupillo di Vince McMahon. Forse anche più in brevi termini, rispetto a quanto ipotizzato. Se la strada tracciata questa, ci sarà sicuramente da divertirsi sia nel breve che probabilmente nel lungo periodo.

15,941FansLike
2,689FollowersFollow

Articoli più letti

Articoli Correlati