TW Risponde #371

Amici di Tuttowrestling benvenuti all'edizione #368 del TWR. Niente preamboli questa settimana e spazio subito subito alle domande indesiderate:

[RIQUADRO3]

Ed ora via con le risposte alle vostre domande!!!!!


Ciao, sono ancora Marco da Bolzano,
grazie per le risposte di qualche settimana fa. E' sempre interessante leggere le tue risposte. Ma veniamo al dunque:
1. Questa è più una considerazione: avere i roster divisi a rigor di logica dovrebbe permettere ai wrestler di affermarsi più facilmente come main eventer in quanto vi è meno concorrenza potenziale “là davanti”. Tuttavia a me sembra che di giovani lanciati nel main event in questi anni in WWE siano veramente pochini..chi c'è? John Cena..Batista(che non è giovane)..Randy Orton..basta..Ora io non so se ciò rientra nella media in realtà, però a me sembrano pochini. Non è che l'avere i roster divisi in realtà in un certo qual modo impedisce ai giovani di affermarsi essendo che avendo più titoli da difendere i vecchi main eventer gravitano sempre attorno al titolo e pochissime volte capita che essi si impegnino in feudi lunghi mesi per lanciare i futuri main eventer? Non ricordo ad esempio un feud serio per CM Punk per lanciarlo..poi è chiaro che non sia ancora pronto per il main event no?eppure nel 2008 è diventato campione..Spero di essermi fatto capire.
2. Ecco forse l'eccezione che conferma la regola. Come vedi il possibile feud tra Cena e The Miz? Potrà durare? Potrà mai essere The Miz un main eventer?
3. Domanda tecnica: la Clique si può considerare come una stable essendo che in teoria non è stata partorita dalle menti dei booker? O sono loro stessi da considerare come una specie di wrestler/bookers? Chi decideva i membri della clique? Perchè la presenza di Aldo Montoya non l'ho mai capita.
4. Se adesso tornasse MR Kennedy e non avesse più infortuni e problemi di doping, quante percentuali ci sarebbero per un giro titolato entro l'anno? Quando lo prevederesti?
5. Ma i regni corti di Edge sono calcolati o più frutto delle esigenze del momento?
Grazie mille della disponibilità.
Ciao

Un saluto a te Marco e bentornato nel TWR.
1. Penso che il problema principale nell'esiguo lancio di nuovi main eventer stabili non sia da ricercare nella divisione dei roster, ma nella scarsa fiducia che Vince ed i suoi consigli che principali nei talenti a sua disposizione. Insomma, Vince non pensa che gente come CM Punk, MVP e simili siano al momento (o forse per sempre nella sua testa, chissà) in grado di reggere tutti gli oneri e gli onori che occupare le posizioni principali nelle gerarchie della WWE comporta. Insomma, non li vede come gente affidabile per aumentare o mantenere costanti i propri incassi. Stessa cosa può dirsi per wrestler del passato come Rob Van Dam, pushato come main eventer credibile tardi e non nel 2002 quando era tra i top face dell'intera federazione.
2. La giusta conclusione di questo match, che ricalca un pò quanto Chris Jericho avrebbe voluto fare con Bill Goldberg nella WCW, dovrebbe vedere John Cena schienare The Miz in uno squash match cortissimo. Tipo 3 o 5 minuti. Pur non essendo un suo grande estimatore non ho problemi ad ammettere che Mizanin è molto bravo ad interpretare il suo ruolo attuale di wrestler buono solo a parole e poco nel ring.
3. La Kliq altro non era che un gruppo di wrestler amici tra loro, nel senso che era un gruppo di amici che viaggiavano insieme, dividevano le camere di albergo insieme, amavano lottare contro appunto perché potevano fidarsi l'uno dell'altro senza problemi nel mandarsi over a vicenda e, aimè, alcuni suoi componenti amavano anche condividere uno stile di vita quantomeno distruttivo. Ufficialmente, nel suo periodo d'oro, la Clique non è mai stata riconosciuta come stable on screen, mentre qualche referenza all'amicizia tra i suoi protagonisti è stata fatta negli anni successivi in diverse occasioni, quando Hall & Nash erano passati alla WCW, durante i primi periodi della DX e poi in WWE, durante il feud tra Triple H e Kevin Nash. Inoltre Scott Hall diverse volte ha lottato con la scritta Kliq nel retro del costume. Infine, se ti sembra strano che dentro alla Clique ci fosse anche Aldo Montoya è perché il buon Aldone era amico di Shawn Michaels, Kevin Nash, Scott Hall, Triple H, 1-2-3 Kid e compagnia bella. Una sorta di mini Clique sembrava essere nata nel 2001 con Triple H, Albert (A-Train e Gian Bernard nella NJPW), Justin Credible (cioè Aldo Montoya con la gimmick che più gli ha portato fortuna) e X-Pac (cioè 1-2-3 Kid con un altro nome). Tuttavia non si è ben capito se questa seconda Clique si sia formata veramente oppure sia durata meno di un'estate. In conclusione non penso che cambi molto considerare la Kliq una stable oppure no. Dipende più da come uno vuole vedere ed intepretare le cose, come in tutti gli aspetti importanti e non del wrestling.
4. Email mandata ovviamente prima della puntata di Raw di lunedì svoltasi a Los Angeles. E' chiaro che dalle parole di Kennedy molto presto inizierà una sua caccia al titolo di Orton. C'è da vedere se ciò sarà vero oppure no e mi riservo qualche settimana per vedere come evolveranno diverse situazioni del roster rosso.

Ciao a tutti, sono Luca da Gibilterra,
E anche questo TREMENDO giorno del giudizio é passato e devo dire che ha lanciato spunti interessanti insieme alle solite boiate di cui in WWE non possono proprio fare a meno.
1) Credo che non molti saranno d' accordo, ma ho gradito la vittoria di Umaga. Siamo d'accordo che SmackDown! ha bisogno di maineventer face, ma una sconfitta al rientro avrebbe fatto male ad un rientrante Umaga, dopotutto CmPunk ha ancora la valigetta, ha battuto due volte Edge e quindi per lui non si tratta certo di un ridimensionamento. Questa vittoria di Umaga peró deve farlo tornare un avversario terribile come quando apparve per la prima volta in WWE, perche se una settimana si e una no magari viene preso a calci in culo da un Misteryo qualunque tanto vale aver fatto vincere Punk, insomma mi auguro che non venga usato come Kane, poi chi vivrá, vedrá.
2) John Morrison. Finalmente Vince vuole promuovere volti nuovi e chi meglio dello Sciamano, dopo una lunga gavetta con Mercury e The Miz si merita tale promozione? Atleticamente pauroso lo avrei preferito certo al posto di Kendrick come erede di HBK anche perché tra spezzacuori e sciamani del sesso non c'é tanta differenza. Mi piace anche da Face, comunque dice cose non banali come per esempio quando prende in giro Haas e Benjamin modificando il nome della loro coppia. L' unica cosa che manca e un pó di mimica sia quando parla e sia quando combatte, per intenderci, le capriole che fa Shawn Michaels quando viene lanciato contro il paletto di sostegno o le espressioni stremate di Taker dopo un incontro lungo e combattuto e comunque a mio avviso non riesce ancora a dare una sensazione di intensitá a suo incontri ma solo dal punto di vista “teatrale”. Ovviamente per far ció ci vuole anche un feud come si deve e finora lui non lo ha avuto, quindi anche qui…chi vivrá, vedrá.
3) The Miz. All' inizio fu la Hart Foundation poi Michaels e Janetty passando per Edge e Christian e finendo con gli Hardy Boyz, in tutti questi casi solo uno per coppia raggiunse davvero il successo ma nel caso di Miz come Morrison anche per lui secondo me si prospettano tempi rosei. Grande davvero al microfono su di lui potrebbero ruotare diverse future story line, ovviamente non secondo fonti ufficiali ma per le mie seghe mentali. Provoca e cerca il duello con Cena, prende in giro Morrison chiamandolo Janetty, che ormai per tutti quelli che appartenevano ad un tag vuol dire essere chiamati falliti per i fatti che tutti noi conosciamo e se Morrison sarebbe Janetty vuol dire che lui é Michaels? Cioé lui si proclamerá in futuro la star indiscussa,il migliore,magari prendendo come spunto la straordinaria carriera dello showstopper che é iniziata proprio quando si é separato dal suo compagno di tag? Magari iniziando proprio un feud con Shawn Michaels stesso? Io lo spero, abbiamo bisogno di gente nuova e di personaggi ben costruiti. Chi vivrá, vedrà.
4) BOIATE: Una sola, ma grande, cioé Orton e tutta la Legacy. Forse Di Biase e Rodhes non fanno parte dei giovani da promuovere, perché altrimenti non si spiega. Non ho mai visto una stable cosí inutile. Pure gli Edgeheads intervenivano a match in corso cercando di far vincere il loro capo. Vada per la squalifica, ma per interferenza, non per lo schiaffo all'arbitro. É giá la seconda volta che lo fa, dopo che usó la stessa tecnica contro Shawn Michaels, ma vuole usare lo schiaffo come Eddie Guerrero usava gettare le sedie in mano ai suoi avversari e poi fingere di essere stato colpito? Dico io, Batista e Orton son famosi proprio grazie alla stable a cui appartennero, primo perché intervenivano sempre e secondo perche grazie ad essa avevano molto spazio tant' é che uno si meritó il soprannome di THE ANIMAL e l' altro di LEGEND KILLER. Questi due bambocci insieme al loro capo a che servono? Sono davvero deluso e dire poi che questo regno dovra durare ancora molto, bho? Vabbe dai come ho giá detto piú di una volta…chi vivrá, vedrá!
Ovviamente vorrei un tuo parere.
Ciao, alla prossima.

Un saluto a Luca da Gibilterra, ormai una presenza costante di questa rubrica.
1. Parto dalla fine e dico che a mio modo di vedere Umaga non verrà utilizzato come l'attuale Kane. Non so se vincerà mai il titolo, sia chiaro, ma penso che potrebbe giungere in tempi relativamente brevi al main event. Detto questo a me il match tra Umaga e Punk è piaciuto anche se è chiaro che qualsiasi risultato finale avrebbe finito con lo scontentare o il danneggiare qualcuno.
2. John Morrison. Ecco uno di quei wrestler che prima o poi sfonderà il muro ed approderà in pianta stabile nel main event. Se non altro perché è un prodotto al 100% WWE, oltre ad essere superiore alla media come personaggio e a cavarsela egregiamente nel ring, quantomeno per gli standard WWE. In effetti sarebbe bello non dico vedere un passaggio di testimone tra Morrison e Shawn Michaels, ma almeno un feud, prima che HBK si ritiri, sì.
3. Non saprei dirti se The Miz arriverà mai al main event. O quantomeno se ci arriverà mai in pianta stabile e non per qualche comparsata. Di certo la WWE dimostra di voler puntare molto anche su di lui. Inutile dire che rispetto agli esordi il wrestler è migliorato a dismisura sia come entertainer che nel ring. Poi, proprio come specificato prima nel caso del suo ex compagno John Morrison, il fatto di essere un prodotto made in WWE gioca in suo favore.
4. Invece è proprio nello schiaffo il bello della squalifica. Orton sa bene che l'arbitro potrebbe lasciar correre su un'interferenza per penalizzarlo, ma piccato nell'orgoglio di uomo non arriverebbe mai a perdonargli uno schiaffo. Comunque su tutto il punto in cui sostieni che la Legacy è inutile non sono d'accordo. Secondo me è una buona stable ed anche se forse non raggiungerà mai i successi chessò, dell'Evolution, non merita a mio modo di vedere di essere poco considerata.

Ciao sono Riccardo da Rimini e ho 39 anni. Innanzitutto un complimento alla rubrica e naturalmente a tutto lo staff del sito. Seguo il wrestling da tanto tanto tempo, esattamente dalla seconda metà degli anni 80. Ma bando alle ciance, passiamo alle domande che noterai quasi tutte di natura storica.
1 – Mi sto sempre di più convincendo che se la WCW nel 2001 non fosse stata acquistata dalla WWF/E magari il panorama del wrestling di oggi sarebbe diverso. Sicuramente ci sarebbero stati più talenti, più voglia di competere e di emergere. La TNA ancora non mi convince e non credo che nel prossimo futuro, a meno di grandi cambiamenti, possa competere con la WWE. Tu cosa ne pensi?
2 – Non mi è mai piaciuto come la WWE ha trattato grandi wrestler che nelle altre federazioni (WCW e ECW originale in primis) avevano fatto bene o benissimo. Gente come Booker T, DDP, Perry Saturn, Taz, Raven, e sicuramente altri. Sul ring tutti bravi, con un buon carisma e abilità al microfono. Per non parlare di talenti dell'ultima WCW come Shawn Stasiak, Sean O'Haire, Mark Jindrak, Johnny Stamboli, spariti praticamente nel nulla…
3 – Molti parlano male di come Lex Luger combatteva sul ring, dei troppi push ricevuti. Gli stessi che dicono che Batista sia un gran wrestler sul ring. Per quanto mi riguarda Lex Luger è stato un buon wrestler se paragonato a Batista, almeno fino al 1998-1999. E sempre riguardo a Batista penso che se ci fosse stata più competizione non sarebbe stato altro che un midcarder, al pari di gente come Bryan Clarke, Brian Adams (RIP) o Mike Awesome(RIP) che avrebbero meritato molto di più.
4 – Pensi ci saranno in futuro wrestler in grado di far dimenticare Hulk Hogan, The Rock, Steve Austin, Bret Hart, Curt Hennig, Randy Savage? Io credo di no. I Main Eventer della WWE sono quasi tutti con poca personalità e limitata abilità sul ring. Voglio vedere quando Shawn Michaels e The Undertaker si ritireranno che succederà…
5 – Discorso steroidi di qualche anno fa: per quanto mi riguarda c'è troppa falsità. E' impossibile per qualsiasi persona avere un fisico come quello di John Cena , Batista, Randy Orton, Triple H, John Morrison senza l'ausilio di steroidi. Stranamente trovano positivi i vari Booker T, William Regal, Chris Masters che erano poveri midcarder, ma i vari Batista che sembra che scoppino niente. Penso che debbano smettere di fare buffonate come il Wellness Program, perché ormai non ci crede più nessuno.
Spero di averti fatto domande un po' diverse dalle solite. Un saluto ancora a te e a TUTTOWRESTLING.

Un saluto a te Riccardo e benvenuto nel TWR. E complimenti per la tua passione che ti porti dietro dagli ottanta.
1. Se la WCW non fosse stata acquistata da Vince McMahon a marzo del 2001… avrebbe comunque chiuso nel marzo del 2001. Tutte le trattative precedentemente portate avanti con l'unica società che veramente voleva acquistarla, la Fusient, non furono mai finalizzate quando il network TNT decise, mi pare verso fine febbraio, che dì lì a poche settimane non avrebbero più trasmesso Monday Nitro. Senza un contratto televisivo sicuro la WCW valeva insomma poco o niente. Così Vince ne acquistà marchi, licenze diritti, una manciata di wrestler e soprattutto tutti i video della WCW. Dunque è probabile che avremo avuto lo stesso identico scenario di oggi.
2. Booker T non sarà stato trattato come una superstar assoluta ma comunque non mi pare sia mai stata trattato così male rispetto agli altri visto che è arrivato anche alla vittoria del titolo e alla disputa di diversi main event. Per il resto penso che molti wrestler, ragionando a posteriori, non avevano nulla o quasi a che spartire con la WWE. Mi riferisco ad esempio al mitico Perry Saturn che è completamente sparito non solo dalle scene, ma a quanto pare anche dal mondo visto che qualche anno fa era dato per scomparso da parenti stretti ed amici. Non se ne è saputo più nulla. Ecco, spero stia bene perché era un worker molto bravo e atipico, quindi unico. Oppure a Raven. Un personaggio stupendo ma già definito e quindi poco appetibile per una WWF che al tempo dava spazio solo a prodotti propri. E questo è un vero peccato perché Raven avrebbe potuto dare tanto alla WWE a mio modo di vedere. Stessa cosa posso dirti di Tazz (che è tornato Taz…) e Diamond Dallas Page, che pur non essendo un giovanotto al suo approdo in casa WWF nel 2001 avrebbe meritato più spazi e più possibilità. E che dire di Sean O'Haire? Secondo molti un autentico fenomeno per carisma ed abilità atletiche ma a quanto apre poco incline a saper accettare le regole del backstage? Non mi avevano invece mai stupito e tantomeno impressionato Shawn Stasiak e Mark Jindrak. Dunque nel loro caso non mi stupisce che non abbiano avuto chance e spazi. Che poi non è vero nel caso di Jindrak che un 2-3 tentati push li ha anche avuti.
3. Di certo la WWE ha creduto molto in Batista concedendogli la chance di entrare nell'Evolution, dopo averlo presentato prima come porta-bossola ufficiale di Reverend D-Von e poi come heel grande, grosso, cattivo… ma tanto tanto banale ed inutile. Sicuramente senza l'ingresso nell'Evolution la carriera di Batista sarebbe stata ben altra cosa insomma. E su Lex Luger che dirti… Molte critiche sono giuste, altre sbagliate. Come big man per gli anni '80 funzionava alla grande. Successivamente al suo stint decisamente inconcludente nella WWF è tornato nella WCW tra il 1995 e il 1997 diventando uno dei personaggi migliori, se non altro perché è uno dei pochi casi di tweener ad aver funzionato in diverse occasioni. Inoltre nel ring non era di certo drammatico pur non essendo, per ovvie ragioni, un dio della workrate. Poi dal 1997 in poi la carriera e le prestazioni di Luger sono state un calvario continuo un po' per tutti quanti. Di certo non lo hanno aiutato un carattere sempre più ribelle ed alterato (cosa che ad esempio non aveva secondo diversi wrestler negli anni '80 anche se i pareri sono discordanti) ed una vita privata che è andata sempre più allo sbando assieme alla sua carriera, specie dopo la chiusura della WCW. Mi riferisco alla morte della sua compagna Miss Elizabeth prima e al coccolone che lo ha reso paralizzato per circa un anno poi. Penso quindi che quando si esprime un giudizio su certi wrestler molto spesso un po' tutti, compreso il sottoscritto per carità, tendono a confondere e mischiare il personaggio, le sue capacità sul ring, la persona nella vita reale e quante se ne sentono o non se ne sentono su di lui. Di certo Luger è schifato, diciamo così, anche per quest'ultimo motivo. Non voleva jobbare, non voleva lottare se non in PPV, si faceva gli affari suoi eccetera eccetera. E l'aver rotto i ponti un po' con tutti quelli che oggi contano, cioè i McMahon ed i suoi generali, porta ad essere ancora più disprezzato e lentamente dimenticato. Pur avendo un bagaglio tecnico completamente differente e pur essendoci un suo triplo DVD in uscita, lo stesso discorso può essere fatto su Macho Man Randy Savage. Zero amici nel business, con la testa su un pianeta tutto suo, sono davvero pochissimi che si ricordano di lui quando è ora di tirare fuori i migliori wrestler di sempre.
4. Beh prima o poi qualcuno dovrà arrivare. Ho pochi dubbi in proposito. Penso tuttavia che quel qualcuno debba ancora materializzarsi ai nostri occhi. Speriamo almeno che si stia già allenando…
5. Sul passato un po' tutti hanno finito con l'ammettere l'uso degli steroidi e soprattutto di potentissimi antidolorifici. Sul presente la penso più o meno come te. Dico più o meno perché pur non essendo un baluardo del garantismo, specie di quello all'italiana, penso che finchè non vi sono prove certe non si può condannare a priori. Chiaro, fisici come quello di Batista, Triple H, Orton e simili lasciano più di un dubbio. John Cena, che pure lui di dubbi ne lascia, si è sempre detto estraneo all'utilizzo degli steroidi ed anzi è uscito pubblicamente sostenendo che gli sportivi professionisti che li utilizzano dovrebbero essere arrestati. Insomma si è esposto non poco e non mi sembra così stupido da parlare a vanvera. Quello che appare certo è che i wrestler approfittano degli steroidi molto meno di prima. Già questo è un passo avanti.


Bene, dopo le risposte all'amico Riccardo è tempo di pensare al concorso SMISTA LA LISTA. Prima di Judgment Day vi avevo chiesto: Chi pensiate siano stati i cinque migliori face di sempre nella storia del wrestling, o quantomeno tra i face che avete potuto ammirare voi?
Ecco le liste inviate dai lettori:

Ciao sono Andrea dalla provincia di Biella,ecco i miei 5 wrestler
preferiti
1. Hulk Hogan: perchè Hogan è Hogan, quando eri bambino negli anni '80 come ero io non potevi non appassionarti a lui, il face per eccellenza: imbattibile, forte, carismatico, il wrestler dalle sfide impossibili, il primo in grado di alzare e schienare Andre The Giant, immortale e chi più ne ha più ne metta.Ora sono cresciuto ma mi è rimasto nel cuore e rimane il mio preferito.
2. Kurt Angle. A mio avviso il wrestler più completo di tutti i tempi, grande abilità al microfono, tecnica sublime, fisicamente forte e notevole agilità. Meglio da heel che da face.
3. Curt Henning. La classe cristallina: a mio avviso il wrestler che ha raccolto di meno in proporzione al talento, ha avuto la sfortuna di arrivare in WWF in piena era Hogan ma secondo me non era assolutamente inferiore a Bret o a Shawn.L'allora WWF poteva a mio parere farlo diventare il Ric Flair della federazione: sapeva farsi odiare dal pubblico semplicemente con il suo atteggiamento strafottente. E poi la sua finisher ancora oggi la mia preferita: Il
perfect plex era veramente perfetto!
4. Ricky Steamboat: ok sono un nostalgico, probabilmente la sua posizione nella mia classifica è determinata dal suo recente ritorno ma i suoi incontri a 30 anni di distanza sono ancora dei capolavori da vedere e soprattutto da
rivedere.
5. Undertaker: il miglior personaggio mai creato dalla WWE ma comunque anche un grandissimo wrestler, io credo che anche con un'altra identità avrebbe comunque avuto successo!

Salve A-Bomb, sono Emanuele Colonnese da Roma – come sempre complimenti per l'ottimo lavoro svolto tuo e di tutto lo staff di TW.
Passiamo subito alla mia personalissima lista (e ci tengo a precisare, che assolutamente PERSONALISSIMA quanto opinabile sia la mia scelta) dei cinque migliori face di sempre nella storia del wrestling, o quantomeno tra i face che ho potuto ammirare di persona… procedendo in ordine non gerarchico:
1 – HULK HOGAN: scelta quantomai obbligata per un wrestling fan di lunghissima data come sono, nonostante Hogan non sia neppure tra i miei wrestler preferiti… semplicemente un carisma che non ha mai avuto eguali nella stroia del nostro sport-spettacolo preferito – assolutamente la personificazione del lato enterteinement che la federazione di Stamford ci ha sempre voluto proporre.
2 – ULTIMATE WARRIOR: nonostante la tutto sommato pochezza sul quadrato, Warrior è stato in grado come pochi di trascinare le folle col suo appeal e la sua straordinario fisicità.
3 – EDDIE GUERRERO: un grande maestro del ring, il vero unico underdog che ha saputo infuocare il cuore degli appassionati con la sua tecnica, le sue incredibili guasconerie e il suo indimenticabile sorriso da… paraculo! Sapessi quante lacrime quando ci ha lasciato…
4 – CHIS BENOIT: mi ha sorpreso la quasi totale assenza del Rabid Wolverine nel sondaggio della scorsa settimana – quello sui wrestler preferiti… tutti sappiamo del terribile atto di follia di cui è stato capace, ma io preferisco ricordare quello che ha fatto sul ring, il lottatore incrollabile e indomito che era, quello che piuttosto che cedere alla sottomissione di Brock Lesnar ha preferito svenire… quello che in quel fantastico main event di WMXX ha sconfitto due superstar del livello di Triple H e Shawn Michaels…
5 – JOHN CENA: un professionista per cui ho una grandissima ammirazione, uno di quelli che per la nostra amata disciplina ha versato lacrime e sangue e continua versarne nonostante i fischi e le critiche oramai assolutamente fuori luogo. Un solidissimo entertainer capace di tirare fuori un bel match anche da Great Khali (un altro professionista che comunque stimo per la dedizione)… un campione combattente di cui si può paralere bene o male, ma del quale comunque sempre si parla!

Ciao sono Gabriele da Roma, facendoti i complimenti per la rivista passo subito alla lista dei face:
1) Andre The Giant: è stato per anni il gigante buono del wrestling, emblema dello stesso. Dopo lo stint da heel contro Hogan e Roberts (tralascio volutamente i job Warrior) è tornato face per i suoi ultimi anni di vita. L'esplosione della folla al suo arrivo non aveva pari ed era in grado di attirare semplicemente grazie alla sua mastodontica presenza.
2) Hulk Hogan: per anni un'icona. Al suono “Real American” chiunque saltava sulla sedia perché Hulk Hogan era li per salvare la giornata ed il titolo. Con un parco mosse limitato ma un carisma senza pari era in grado di portare la folla a livelli di eccitazione pazzeschi
3) Eddie Guerrero: I lie, I cheat, I steal. L'ambiguità di Eddie e la sua mimica facciale lo rendevano perfetto per ogni ruolo, sia esso da face che da heel. E comunque come face era in grado di offrire quel qualcosa in più che solamente i grandissimi worker sono in grado di offrire.
4) John Cena: è riuscito a risalire la china e farsi amare con il suo modo di fare giovanile e sfacciato. Ha scalato la vetta in mezzo al tripudio dei fan e soprattutto non restava mai a bocca chiusa davanti agli insulti di un rivale ma anzi… era in grado di chiudergli la bocca con due parole!
5) The Big Show: da monster heel è perfetto, da face anche di più. Lo ricordo in feud contro Kurt Angle (con Luther Reigns e Mark Jindrak) o contro il Cabinet di JBL. Chi non ha esultato ogni volta che nel mezzo della rissa si sentiva risuanare la sua theme song ed il gigantesco omone di 500 libbre si avviava di corsa verso il ring stendendo tutti a suon di clothesline e showstopper. La sua manona destra alzata verso il cielo era il simbolo della fine impellente per l'heel di turno.

Ciao sono Alessio, ecco i migliori 5 face
1) Eddie Guerrero
2) Chris Benoit
3) The Undertaker
4) HBK
5) HHH

Ciao A-Bomb, sono Giandomenico ed ecco la mia nuova lista sui face del wrestling!
1. Rey-Mysterio (che può sembrare banale, ma mi sembra che non sia mai stato turnato heel)
2. AJ-Styles (uno dei più amati di sempre nella TNA, con un carisma eccezionale)
3. Triple H (nel 2001 mi sembra, al rientro dall'infortunio, uno dei più acclamati del periodo)
4. Kurt Angle (soprattutto nella faida con Brock Lesnar)
5. Shawn Michaels (uno dei pochi che rendeva anche da heel)

Ciao sono ancora Francesco Pandolfi da Quarto (NA). Vi ringrazio per aver pubblicato lo smista la lista della settimana precedente, e credo che anche se non mi pubblicherete tutte le settimane (sarebbe impossibile), io comunque ve lo rispondo al quesito perchè questa iniziativa mi piace tantissimo. Comunque non perdiamoci in chiacchere e passiamo alla lista dei cinque migliori face della storia del wrestling (per me):
1) Hulk Hogan: un uomo che anche se non possedeva un bagaglio tecnico staordinario, ha contribuito moltissimo, con il suo personaggio, alla crescita del wrestling a livello mondiale
2) Stone Cold Steve Austin: uno che in maniera molto differente, ha avuto lo stesso impatto di Hogan a livello mondiale, portando nuova linfe al mondo del wrestling in generale.
3) The Rock: stesso discorso che vale con Austin, con la variante che Rocky al microfono, ha una capacità pressochè unica, avendo fatto ridere milioni………e milioni di fan del wrestling
4) Eddie Guerrero: con il personaggio del lottatore truffaldino ha avuto un succeso straordinario (sopratutto in italia), portando alla gloria un personaggio face sicuramente originale per l'epoca
5) Sting versione crow & Undertaker: metto questi 2 wrestler allo stesso livello perchè con personaggi simili hanno avuto grandi successi nel mondo del wrestling (sia a livello di titoli che a livello di apprezzamento del pubblico)
Con questo credo che sia tutto, io vi saluto e ci risentiamo alla prossima (speriamo)….
byebye

Ciao Antonio! Sono Alessandro da Torino e per la prima volta rispondo io a una tua domanda! Allora, io seguo la WWE dal 2003 quindi come esprime il tuo quesito citero' solo i face che ho potuto ammirare e apprezzare del tutto. Diciamo che ce ne sono almeno una decina, ma la domanda ne vuole cinque! Quindi:
1) Sicuramente Austin per il suo stile irriverente, volgare e anti-conformista. Per l'intensita' e le storie che sa raccontare sul ring. Ma soprattutto per come emoziona ed eccita tutti i fans, compreso me!
2) L'Undertaker sicuramente. Ogni volta che sento quei fatidici gong della theme come non posso emozionarmi di fronte a una leggenda! Un wrestler che negli ultimi anni (paradosso, invecchiando migliori) ha dato vita ai suoi match migliori come contro Orton, Angle, Batista, HBK ecc Ci sarebbero tanti aggettivi adatti a qualificare la sua grandezza. Mi ricordo il suo ritorno alla dark side nella Rumble del 2004 e a Wrestlemania XX: furono momenti magici!
3) Mick Foley. Perche' e' uno dei pochi lottatori che mi ha dato l'impressione di volere dare sempre il massimo per far divertire i fans. Che il suo avversario sia HHH o Funaki, sono certo che Mick si venderebbe l'anima pur di emozionare i suoi tifosi. Per questo lo ammiro anche per il suo stile pazzo e hardcore al limite del masochismo! Un grande sia dentro che fuori dal ring. Ma oltre ad essere capace al ring e anche capace al microfono, unico nel suo genere! Il ricordo piu' bello mi viene dalla Rumble 2004…quando prese parte al posto di Test ed elimino' Orton…che emozione!
4) Rob Van Dam. Leggasi Foley perche' anche lui e' uno che da il massimo e con l'intensita' fatta a persona. A mio avviso un wrestler STRAORDINARIO che purtroppo la WWE ha sottovalutato. Mi ricordo che al suo debutto nell'angle dell'invasion fu imposto da heel ma ai fans non gliene fregava niente perche' lo tifavano in continuazione! I miei ricordi piu' belli sono a ECW One Night Stand quando sconfisse (in una bolgia) John Cena, ma anche nella scorsa Rumble….
5) Ero indeciso tra HBK ed Eddie Guerrero, ma alla fine scelgo quest'ultimo. Come Rob Van Dam anche lui veniva imposto da heel ma il suo carisma e la sua grandezza gli hanno permesso di essere sempre amato ed applaudito. La cerimonia a Raw e l'Hall Of Fame 2006 per il tributo alla sua morte sono stati dei momenti unici e commoventi. Non uso tante parole perche' sappiamo gia' quanto Eddie fosse un mito. Il ricordo piu' bello e' quello di No Way Out 2004 dove vinse il titolo contro Lesnar, ma anche a Wrestlemania XX…l'abbraccio strappa-lacrime con Benoit…Usufruisco di questo momento per augurargli l'ennesima volta….RIP…

Ciao sono Marco,
i 5 face migliori di tutti i tempi si valutano a seconda degli introiti che portano nelle casse delle federazioni, quindi dico:
1. Stone Cold
2. Hulk Hogan
3. The Rock
4. Undertaker
5. John Cena

Ciao A-Bomb, mi chiamo Davide, sono di Savona e ho 16 anni.
Per me i 5 wrestler più bravi ad interpretare il ruolo da face sono stati:
1) The Rock che guardacaso è soprannominato “Campione della gente”
2) Hulk Hogan che con la sua gimmick da patriota americano (e non con quella dei tempi della New World Order) ha fatto si che il pubblico (americano e non) s'innamorasse del wrestling e che la stessa WWF con l'aumento di popolarità arrivasse ai livelli di oggi.
3) Steve Austin che con il suo fantastico personaggio volgare e incredibilmente carismatico è stato uno dei face più amati di sempre dai fan della WWF/WWE nonostante non sia stato uno dei classici face buoni e corretti nei match.
4) Eddie Guerrero che per il suo motto “I lie,I cheat, I steal” e per il suo fregare gli avversari è stato un otiimo face e un ottimo heel.
5) Rob Van Dam che anche grazie alle sue mosse acrobatiche è stato uno dei wrestler face che ho amato di più
Comunque a mio avviso sarebbe più facile (è un mio suggerimento) rispondere a una domanda tipo “Quali sono stati i migliori 5
wrestler heel di sempre e perchè?”.
Saluti e complimenti a tutti per sito e rivista.

Francesco da Udine
Per me i 5 migliori face della storia sono:
Eddie Guerrero: aveva la capacità di far divertire il pubblico, soprattutto quando vinse il suo primo titolo contro lesnar, era osannato dalle folle.
Hulk Hogan: grazie a lui se il wrestling ha raggiunto i livelli di popolarità di oggi
The Rock: il campione della gente, peccato che si sia ritirato cosi presto
Jeff Hardy: che vinca o perda questo ragazzo è sempre tifato dal pubblico alla stessa maniera, secondo me tra il pubblico riscuote più approvazione di Triple H e Undertaker
Shawn Michaels: il wrestler-intrattenitore perfetto, al suo ritorno in wwe nel 2002 nella rivalità con triple h riuscì a coinvolgere il pubblico in maniera incredibile

Sinceramente l'unico grande face nella WWE, WWF che mi viene in mente è Hulk Hogan; ormai sono due settimane che ci penso e non me ne vengono in mente altri. Warrior è durato troppo poco, Bret Hart non è stato sempre face, Tito Santana quando ho cominciato a seguire la wwf non era proprio un wrestler di punta. Forse l'Undertaker amato sempre e comunque, tuttavia il primo becchino era il cattivo imbattibile che fece piangere tanti bambini dopo avere messo ko l'Hukster.
Moreno

Ciao…. Sono Andrea da Brescia ed è la prima volta che ti scrivo nonostante legga sempre la tua rubrica e tutta la newsboard del sito…. siete fantastici… spero in una pubblicazione al debutto…..
A me piacciono molto queste domande personali:
1- Il primo face che metterei in lista è sicuramente Undertaker…. Il perchè è molto semplice: è un wrestler ed un worker grandissimo con una carriera costellata di successi…. E poi secondo me con la gimnick che si ritrova…. é forse la migliore mai ideata.
2- Il secondo face è lo sbevazzone del Texas Stone Cold Steve Austin… Ha una presa sul pubblico fantastica data anche dalla sua immensa ironia e dal suo immedesimarsi un pò in ognuno dei fans adulti ( chi non avrebbe mai voluto infliggere una stunner al proprio capo????)….
3- Come terzo metterei la DX… io essendo abbastanza giovane ho potuto ammirarla solo nel recente passato perchè il wrestling lo seguo dalla chiusura della WCW e mi è sembrata mitica… Mi è dispiaciuto molto quando Triple H si è fatto male e quindi è finito tutto….
4- Il quarto è niente popodimeno che Batista….
Questo lo dico perchè prima del primo serio infortunio da face era lui che muoveva le folle quando in onda c'era lo show blu della WWE… E ne siamo stati coinvolti anche noi in Italia….
5- L' ultima carta vorrei giocarmela dicendo MVP….
A me è un wrestler che piace molto…. Lo so che quando i milioni di persone che leggeranno questa cosa diranno questo è pazzo ma sinceramente è quello che penso… Penso inoltre che se la WWE lo utilizzerà bene lui sarà un top face…… Quindi questa mia quinta scelta va a catalogarsi come scelta per il futuro……
Grazie della Possibilità e saluti a tutta la redazione…..


Bene, è giunto il tempo di assegnare la domanda per il concorso SMISTA LA LISTA della prossima settimana. Bene ha fatto Davide a suggerirmi la lista degli heel, ma dopo quella dei face non poteva che esserci quella degli heel nella mia testa… Pertanto… Chi sono stati secondo voi i cinque migliori heel di sempre nella storia del wrestling, o quantomeno tra gli heel che avete potuto ammirare voi?

Bene, si conclude così questa edizione del TWR.

L'appuntamento è per la prossima settimana. E al contrario che nello Stamford Report, niente forse…

Saluti,

[RIQUADRO2]

14,815FansLike
2,610FollowersFollow

Ultime Notizie

Shorty G torna ufficialmente al suo vecchio ring name

Ritorno al passato per Shorty G, che nell'ultima puntata di SmackDown ha deciso di tornare a riutilizzare il suo vecchio ring name.

Eric Bischoff: “Al wrestling attuale mancano storie”

Eric Bischoff discute della mancanza di storyline di livello nel wrestling attuale.

Classifica dei 10 programmi più visti in settimana sul WWE Network

Nuovo weekend e nuova top dei dei programmi più visti sul WWE Network nella settimana precedente Hell in a Cell.

La NJPW annuncia due imminenti match titolati

Titoli di coppia Junior e IWGP difesi nel tour di Power Struggle.

Articoli Correlati