Orlando Report #4 – TNA “AGAINST ALL ODDS”

La serata di San Valentino non è proprio la più indicata da passare guardando un po' di sano wrestling, quindi se l'avete passata in maniera diversa vi capisco. Vi siete comunque persi un ppv solido, con match dalla qualità simile a quella a cui siamo abituati durante le puntate settimanali di Impact. Di solito questo non è un punto a favore di un ppv, perché si suppone che i match di uno show a pagamento debbano essere qualitativamente migliori di quelli di uno show settimanale; ma bisogna ammettere che dalle parti di Orlando lo show del giovedì ci regala sempre degli ottimi match, a differenza di quanto capita alla concorrenza (limitatamente alle major, ovvio).

Come sempre, prima di entrare nel dettaglio, rinnovo l'invito a tutti i lettori: se avete dei consigli o delle critiche da muovermi, o se semplicemente volete scambiare qualche opinione, scrivetemi pure all'indirizzo [email protected]

8 CARD STUD TOURNAMENT QUARTERFINAL MATCH
“The Pope” D'Angelo Dinero batte Desmond Wolfe

Discreto opener, tra due lottatori che hanno già dimostrato di avere una buona chimica. Buon ritmo e poche pause hanno contribuito a tenere ben sveglio il pubblico, al di là dell'innegabile appeal che sia Dinero sia Wolfe hanno sulla Impact Zone. Inoltre, il fatto che anche durante le poche pause, quando combattono due come loro, si ha sempre l'impressione che possa sempre succedere qualcosa contribuisce ad aumentare il pathos. E poi, beh, in tutte le loro sfide ci hanno sempre fatto vedere qualcosa di nuovo e di diverso.
Voto al match: 6.5

8 CARD STUD TOURNAMENT QUARTERFINAL MATCH
Matt Morgan batte Hernandez

Premetto che le contese tra big men non mi piacciono particolarmente (eccezion fatta per incontri monumentali quali Hogan vs Warrior, ma questo è un altro discorso). Eppure, nonostante la stazza dei due, l'incontro è stato piuttosto interessante e incalzante. Impressionante il Vertical Suplex di Hernandez, che ha una potenza nelle gambe da far invidia al campione olimpico di sollevamento pesi. Probabilmente il finale non ha molto senso, visti i continui attestati di stima reciproca, a meno che non siamo già in prossimità di uno split.
Voto al match: 6.5

8 CARD STUD TOURNAMENT QUARTERFINAL MATCH
Mr. Anderson batte Kurt Angle

Fino a questo momento Anderson ci ha fatto vedere tutto il suo potenziale per quanto riguarda l'entertainment, mentre stenta a decollare dal punto di vista del wrestling lottato. Neppure contro “Mr. Sono in grado di tirar fuori un buon match anche da uno scaldabagno” il talento di Green Bay ha brillato. Va detto che il suo personaggio funziona alla grande, e che la sua capacità di sfruttare qualunque cosa a suo vantaggio in qualche modo “giustifica” le sue prestazioni non certo tecnicamente esaltanti. Ne è venuto fuori comunque un match decente, che non ha intaccato lo status di Kurt Angle, ma allo stesso tempo ha elevato maggiormente quello di Anderson.
Voto al match: 6+

8 CARD STUD TOURNAMENT “NO DQ” QUARTERFINAL MATCH
Abyss batte Mick Foley

Il voto risente positivamente dell'ottima storia raccontata dai protagonisti prima, durante e dopo il match. Naturalmente non potevamo aspettarci un candidato al MOTY, ed è per questo che la TNA ha dimostrato parecchia intelligenza nel puntare su altri aspetti (la psicologia e la storia, appunto). Divertente l'idea di Foley di strappare un calzino all'arbitro per applicare la Mandible Claw. Un po' scontato il finale.
Voto al match: 6.5

TAG TEAM MATCH
Nasty Boys battono Team 3D

Siamo d'accordo nel dire che questo match “storico” si doveva fare. Penso siamo anche d'accordo nel dire che da due anzianotti sovrappeso, i Nasty ovviamente, non è lecito attendersi evoluzioni da giocolieri. Aggiungiamo che fa male al cuore vedere i Beer Money messi da parte a favore di un tag team che, ok, è a suo modo storico, ma molto meno affascinante e carismatico di altri tag team del passato. E che quindi non credo abbiano il diritto di portare via lo spazio a Roode e Storm, gente che ha tirato la carretta per anni con risultati fuori dalla norma. Lo so che non sto parlando del match, ma non c'è molto da dire a parte un erroraccio di Sags e la sorpresa (ampiamente spoilerata tra l'altro) dell'esordio di Jimmy Hart. Purtroppo il feud è ben lungi dal considerarsi ultimato.
Voto al match: 5

8 CARD STUD TOURNAMENT SEMIFINAL MATCH
“The Pope” D'Angelo Dinero batte Matt Morgan

Match abbastanza lineare, dove i due contendenti ci hanno mostrato il loro repertorio di mosse più comuni, senza strafare. Probabilmente hanno risentito un po' della stanchezza, o forse più semplicemente la troppa differenza in termini di stazza non poteva che condurci a un match tutto sommato insignificante. Un grazie alla regia, che ci ha fatto perdere il momento più importante del match inquadrando tutt'altro.
Voto al match: 6+

8 CARD STUD TOURNAMENT SEMIFINAL MATCH
Mr. Anderson batte Abyss

Tenuto conto di quanto è già stato detto più volte in più sedi, e cioè che Anderson deve smaltire diversi mesi di ruggine e che Abyss non è il tipo di avversario più adeguato per il talento di Green Bay, bisogna ammettere che i due lottatori si sono impegnati quantomeno per fare vedere qualcosa di differente. Qualche manovra stiff, un po' di movimento extra-ring e qualche momento-comicità hanno “colorato” un pochettino il match, rendendolo piacevole. Ancora una volta Anderson ha trovato il modo per vincere grazie ad una scorciatoia, chiamiamola così. L'ho già detto, ma vale la pena ripeterlo: Anderson non sarà il nuovo Bret Hart, ma al microfono è assolutamente divino.
Voto al match: 6.5

TNA WORLD HEAVYWEIGHT CHAMPIONSHIP MATCH – ERIC BISCHOFF SPECIAL GUEST REFEREE
AJ Styles (con Ric Flair) batte Samoa Joe e rimane TNA World Heavyweight Champion

Francamente non capisco perché questo non è stato il main event. Per giustificare tutto ciò ci voleva o un main event sensazionale, o un main event con una grossa sorpresa (ok, una sorpresa a mio modo di vedere c'è stata, ma non tale da giustificare la scelta). Ma veniamo alla contesa. Naturalmente un match costruito per tempo ha più appeal di uno improvvisato, e di conseguenza il pubblico reagisce in maniera diversa; questa è una piccola critica che muovo alla TNA, che spesso inserisce nella card di un ppv match che spuntano dal nulla o quasi. Prosegue il processo di “flairizzazione” di Styles, che ne imita sempre più abbigliamento, gesti, comportamenti e via dicendo. Forse è anche per questo motivo che abbiamo assistito ad una contesa un po' vecchio stile, non certo un tipo di match tipico di un AJ o di un Joe: ritmo più lento del solito e fasi centrali un po' troppo lunghe e statiche non hanno certo giovato. Visto l'arbitro, un finale del genere era in qualche modo pronosticabile, anche se la Styles Clash di AJ è stata d'impatto (per il peso di Joe). Un'ultima annotazione: Flair è ancora monumentale, praticamente un attore nato.
Voto al match: 6/7

8 CARD STUD TOURNAMENT FINAL MATCH
“The Pope” D'Angelo Dinero batte Mr. Anderson

Si parte con una sorpresa che probabilmente verrà spiegata giovedì: The Band all'attacco (brutale) di D'Angelo Dinero. Ottima comunque la storia raccontata, con Anderson ad avvantaggiarsi della situazione (al solito) e con The Pope che dà tutto quello che ha, o meglio, che gli rimane da dare dopo due match e una legnata subita pochi istanti prima del match. Match all'inizio per forza di cose un po' lento, ma grandissima prova di Dinero che resiste, recupera fiato ed energie e contro ogni pronostico batte pulito Anderson, fin qui imbattuto, il quale pecca di arroganza e probabilmente non chiude quando avrebbe potuto. Sinceramente non mi sarei mai aspettato una vittoria di The Pope: lo ritengo comunque un giusto riconoscimento nei confronti di un grande atleta e di un personaggio che ha saputo convincere. Dopo tutto, sta nell'interesse della TNA valorizzare i giovani, le facce nuove, le possibili Superstar In The Making.
Voto al match: 7

E chiudiamo, come sempre, con il…

VEDO E PREVEDO…

– … che The Band giustificherà le sue azioni dicendo che dopo il tradimento di Hulk ha intenzione di distruggere tutti i nuovi talenti della TNA, per fare un dispetto all'Immortale.

– … che AJ Styles finirà col tingersi completamente di biondo i capelli.

– … che Abyss sarà costretto a togliersi la maschera durante una delle prossime puntate di Impact.

14,816FansLike
2,616FollowersFollow

Ultime Notizie

Damien Sandow: “I Wrestler andrebbero testati ogni settimana”

Intervista a Damien Sandow, che ha parlato delle sue precauzioni per il COVID e di come i lottatori dovrebbero essere testati periodicamente

Eva Marie è pronta al rientro in WWE?

Secondo alcune indiscrezioni, Eva Marie sarebbe prossima al rientro in WWE. Un rientro che potrebbe avvenire davvero molto presto

Nuovi problemi per Lars Sullivan?

Nuovi problemi per Lars Sullivan; questa volta l'atleta è accusato di commenti non appropriati con una donna sposata

Mike Bennett racconta del suo rilascio e le sue opinioni sulla WWE

Mike Bennett torna a parlare di quando chiese il rilascio alla WWE attraverso un tweet, situazione che fece infuriare Vince McMahon.

Articoli Correlati