Piper’s Pit#50 – Le Mura di Jericho non cadranno mai

Bentornati al Piper’s Pit ed oggi ci occupiamo di una vera e propria leggenda del wrestling, che è riuscita ad ottenere successo planetario anche come cantante: stiamo ovviamente parlando di “Y2J” Chris Jericho.
PS: sono arrivato quasi senza accorgermene al numero 50 di questo editoriale. E spero di arrivare anche a 100!

Christopher Keith Irvine nasce a Long Island da famiglia canadese il 9 novembre 1970, in quanto il padre era un giocatore di hockey per i New York Rangers. Una volta ritiratosi la famiglia tornò in Canada, per andare a vivere a Winnipeg. A 19 anni entra nella storica scuola di wrestling della famiglia Hart, debuttando nel 1990 nella Stampede contro Lance Storm. Scelse subito il nome Chris Jericho, in onore dell’album “Walls of Jericho” della metal band tedesca degli Helloween. Durante i primi anni di carriera lottò per parecchio tempo sia in Messico che Giappone; in particolare in Messico, con il nome di Corazon de Leon, conquistò il suo primo titolo nel 1993, vale a dire l’NWA World Middleweight Championship sconfiggendo Ultimo Dragon.

Nel 1996 avvenne il grande salto negli States: su raccomandazione di Chris Benoit approda in ECW alla corte di Paul Heyman, dove conquista il Television Championship e si dimostra uno dei più promettenti talenti della federazione di Philadelphia. Le sue prestazioni lo fecero immediatamente notare dal business che conta, tanto che lo stesso anno venne ingaggiato dalla WCW, disputando il suo primo PPV proprio contro Benoit, combattendo mascherato contemporaneamente anche in NJPW come Super Liger. Il primo titolo in WCW arrivò nel 1997, vale a dire il Cruiserweight Championship ai danni di Sixx Pac. Dopo aver feudato contro tutti i migliori pesi leggeri, compresi Rey Mysterio e Dean Malenko, nel 1998 venne lanciato nella categoria massima, conquistando il titolo televisivo e successivamente cercando di sfidare il campione assoluto Goldberg. Purtroppo il match non si disputò mai perchè Eric Bischoff, Hulk Hogan e lo stesso Goldberg vedevano ancora Jericho solo come un peso leggero e quindi non in grado di risultare credibile contro il campione.

Questa situazione però lo portò ad essere scontento del suo booking e quindi ad abbandonare nel 1999 la federazione di Atlanta per approdare in  WWF, debuttando a RAW interrompendo The Rock e facendo riferimento a se stesso come a Y2J (una chiara presa in giro del millennium bug Y2K). La sua prima importante faida avvenne contro Chyna, dalla quale venne sconfitto alle Survivor Series (incassando una grande somma di denaro per il disturbo), salvo poi strapparle il titolo intercontinentale ad Armageddon. Nel 2000 disputò la sua prima WrestleMania, affrontando il solito Benoit e Kurt Angle. Ormai Chris era visto sia dagli addetti ai lavori che dai fans come uno sfidante assolutamente credibile per il titolo massimo e quale miglior occasione per conquistarlo se non durante la storyline dell’Invasion da parte della WCW e della ECW, compagnie che di fatto non lo avevano mai laureato campione assoluto? Y2J rimase fedele alla WWF, conquistando ai danni di The Rock il WCW Championship. Successivamente a Vengeance nella stessa sera sconfisse The Rock per il World Championship (il vecchio titolo WCW) e Stone Cold Steve Austin per il WWF Championship, divenendo così l’Undisputed Champion. Da allora Chris diventerà un punto fermo delle principali storyline della federazione, sia di RAW che di SmacDown!, feudando finalmente anche con Goldberg.

Tra il 2003 ed il 2004 venne coinvolto in una faida con Christian, che vide coinvolte anche Trish Stratus e Lita, faida culminata in un match a WrestleMania XX. Nel 2005 decise di prendersi una pausa dal mondo del wrestling per dedicarsi completamente alla carriera musicale con la sua band power metal dei Fozzy, fondata nel 1999 e nella quale Jericho è il cantante. Band tuttora in attività che ha girato il mondo per concerti e ha pubblicato sette album. Nel 2007 il ritorno in WWE, annunciato in pompa magna tramite messaggi in stile “Matrix”. Jericho annuncio di essere tornato in WWE per salvarla da Randy Orton, dal quale però non riuscì a conquistare il WWE Championship. Arrivò invece il World Heavyweight Championship nel 2008 e successivamente nel 2010, prima di prendersi una nuova pausa a causa di una tournée europea con la sua band. Ritorna nel 2012 e partecipa a numerose faide importanti, come quella con CM Punk, ed il suo ruolo diventa sempre più quello di rendere over gli altri talenti. Le sue apparizioni si fanno via via sempre più sporadiche, ma tra il 2016 ed il 2017 è protagonista della miglior faida del periodo, vale a dire l’amicizia e poi la rivalità con Kevin Owens e la creazione della celeberrima lista di Jericho. Nel 2017 avviene il ritorno in Giappone, dove nel 2018 conquisterà per la prima volta l’IWGP Intercontinental Championship ai danni di Tetsuya Naito, fallendo però l’assalto al titolo massimo della NJPW nel 2019, venendo sconfitto da Kazuchika Okada a Wrestle Kingdom 13.

Il resto è storia recente: nel 2019 annuncia di essere entrato a far parte della neonata AEW, della quale diventerà il primo World Champion, dimostrando di funzionare benissimo, come è sempre stato nel corso della sua carriera, sia da face che da heel. Jericho, all’età di 50 anni, è ormai una leggenda del wrestling, talmente popolare da poter essere invitato in un programma WWE nonostante lavori per la concorrenza. Y2J, un personaggio del quale il wrestling ha ancora assolutamente bisogno.

“I have wined and dined with kings and queens and I’ve slept in alleys and dined on pork and beans”.

Johnny Bresso
Appassionato di calcio, golf, musica e sottoculture, seguo il wrestling dagli anni '80. Sull'argomento ho pubblicato il libro "Storie dalla terza corda".
15,695FansLike
2,632FollowersFollow

Articoli più letti

Articoli Correlati