Impact Wrestling Report 12/01/2021 – Last stop before Hard To Kill!

Amici ed amiche di Tuttowrestling.com, un saluto dal vostro Dario “TW 4 Life” Rondanini, di nuovo qui per portarvi il report del go home show di Impact Wrestling in vista di Hard To Kill!

SINGLE MATCH:

TAYA VALKYRIE (W/ROSEMARY) VS KIMBER LEE (W/DEONNA PURRAZZO)

Al suono della campanella, Kimber attacca subito Taya e la porta all’angolo colpendola con delle chop. Taya risponde con un double leg takedown e una serie di pugni. Serie di colpi all’angolo di Taya, che poi colpisce Kimber con una combo thrust kick/ginocchiata. Kimber blocca un volo di Taya con un calcio al volto.

Serie di colpi e suplex da parte dell’ex WWE: 1…2…no! Butterfly lock di Kimber, che esegue una barrell roll cercando di schienare la rivale: 1…2…no! Headlock di Kimber, ma Taya si libera e la atterra con un pugno: 1…2…no!

Kimber inizia una lunga sequenza in cui domina Taya, colpendola con diverse chop all’angolo, calci alla schiena e una sideslam. Va poi sul paletto per una Swanton bomb, ma Taya solleva le ginocchia! La Wera Loca risponde poi con una serie di lariat e chop, e una spear: 1…2…no!

Kimber tenta di reagire con un roundhouse, ma Taya lo evita e la fa inciampare, per colpirla con uno short arm curb stomp. Deonna Purrazzo distrae la Wera, che subisce un german suplex con ponte da Kimber: 1…2…no!

Ripcord clothesline di Taya, con Kim che finisce all’angolo e subisce poi una Meteora. Pin! 1…2…no, Deonna mette la mano di Kim sulla corda! Rosemary affronta Deonna a muso duro e la campionessa retrocede sulla rampa… ma ecco che arriva Susan, il nuovo alter ego di Su Yung!

Susan e Deonna attaccano Rosemary, mentre sul ring Taya tenta una Road To Valhalla che viene evitata da Kim. La Wera si distrae a causa dell’attacco a Rosemary e subisce un pin da Kimber: 1…2…3!

VINCITRICE PER SCHIENAMENTO: KIMBER LEE

Andiamo ora sul bus di Kenny Omega, che come sempre è insieme a Don Callis e i Good Brothers. Callis dice che si sta esponendo in due compagnie diverse ora, e spera che il team di Kenny possa guadagnare un po’ di momentum sulla strada per Hard To Kill, quando Karl Anderson sfiderà Rich Swann nel main event di stasera. Anderson dice che si occuperà di Swann anche se i suoi partner sono banditi da bordoring.

Altro paid advertisement di Tony Schiavone e Tony Khan. I due si limitano a fare una lunga presentazione di AEW Dynamite New Year’s Smash Part 2, pubblicizzandone la card e prendono un po’ in giro Impact dicendo che le uniche cose positive per loro quest’anno sono state ottenute grazie alla AEW.

Sami Callihan è nel suo “antro da hacker”, con in mano del filo spinato, mentre delle immagini ci mostrano quanto accaduto tra lui e Eddie Edwards la scorsa settimana. Sami dice che questo feud è in corso da tre anni. Si sfideranno “The Draw” e “The Heart and Soul of Impact”, e sarà il match più violento della storia della compagnia: un Barbed Wire Massacre!

TAG TEAM MATCH:

CHRIS BEY & ROHIT RAJU VS MANIK & SUICIDE
I due heel attaccano immediatamente i due mascherati. Suicide finisce fuori ring, ma poi trascina fuori anche Raju e risale, poi colpisce Bey con un big boot e poi manda Raju addosso a Bey. Splash di Manik sull’indiano.

I due mascherati mandano gli avversari fuori ring, che però li trascinano a loro volta fuori e risalgono sul quadrato per lanciarsi nuovamente su di loro, ma Manik e Suicide si rifugiano sotto il ring. I due heel si aspettano un attacco alle spalle e si girano, ma i due mascherati li fregano e li attaccano dallo stesso lato.

Pescado in stereo di Manik e Suicide, e noi andiamo in pausa!

Di nuovo on, Manik chiude Bey in una Boston crab modificata, e Raju lo libera. Interviene Suicide, e i due mascherati eseguono entrambi la spider move alle corde, con Manik che viene calciato fuori da Bey. Inizia qui la classica sequenza di dominanza heel, con Suicide che subisce i due rivali finchè reagisce con una ginocchiata e una belly to belly throw su Raju.

Tag a Manik e dentro anche Bey. Crossbody di TJP, che connette il Detonation Kick su Bey e manda Rohit fuori ring. Pescado di Manik su Rohit. Suicide prosegue l’attacco sui rivali colpendo Bey con dei palm strike e uno shotgun dropkick. Octopus stretch su Bey, mentre Raju subisce una abdominal stretch da Manik.

L’indiano afferra la mano di Bey e lo tira a sé, liberando i due dalle prese avversarie. I quattro si colpiscono reciprocamente, con Rohit che connette un high knee su Manik. Raju cerca poi di smascherare il rivale, ma subisce un roundhouse da Suicide. Bey interviene e connette la srpingboard cutter sul mascherato! 1…2…3!

VINCITORI PER SCHIENAMENTO: CHRIS BEY & ROHIT RAJU

Taya e Rosemary sono ancora scosse dalla sconfitta patita da Valkyrie a causa di “Susan”, e dovranno fare attenzione anche a lei sabato ad Hard To Kill. Rosemary dice poi alla partner di riposarsi e non intervenire nel suo match di stasera, per prepararsi al PPV. Lei si farà venire in mente qualcosa in caso di interferenze…

SINGLE MATCH:

DEANER (W/ERIC YOUNG & JOE DOERING) VS TOMMY DREAMER (W/RHYNO & COUSIN JAKE)

A quanto pare, Cody Deaner ora è solo “Deaner”. Al suono della campanella, Deaner mette all’angolo Tommy e lo colpisce ripetutamente, poi Dreamer evita un attacco in corsa e atterra il rivale con una bodyslam.

A causa di interferenze reciproche dei rispettivi partner, l’arbitro manda via Rhyno e Doering da bordoring. Deaner attacca quindi Tommy con dei pugni e una knee drop, continuando a dominare il rivale e colpendolo con un axe handle e chiudendolo in una chinlock.

Tommy riesce a liberarsi e colpisce il rivale con dei jab veloci, ma subisce il blocco della Bionic Elbow. Tentativo di DDT di Deaner, ma Tommy lo evita e tenta una elbow drop, ma va a vuoto. Deaner si lancia dal paletto, ma Dreamer solleva un piede e il rivale finisce fuori.

Cousin Jake tenta ancora di far ragionare Deaner, ma questi lo prende a schiaffi. Jake allora lo fa cadere dall’apron, e l’arbitro fa suonare la squalifica!

VINCITORE PER SQUALIFICA: DEANER

Post match, rissone generale con Rhyno che rientra sul ring ma viene fermato e atterrato da Doering. Deaner DDT su Cousin Jake e Piledriver di Eric Young su Dreamer.

Vediamo un video package che ricapitola il torneo per i titoli di coppia femminili, e poi andiamo nella sala conferenze dove Scott D’Amore è con i due team finalisti, Havok & Nevaeh da una parte e Kiera Hogan & Tasha Steelz dall’altra.

Kiera e Tasha non smettono di parlare e proclamarsi vittoriose, al punto che le due rivali le mettono al muro con le mani alla gola e dicono che sarà il loro team a parlare dopo che avranno vinto i titoli. Arriva poi Brian Myers che chiede altre opportunità a D’Amore dopo aver battuto una serie di rivali.

Myers dice di aver fatto finire la carriera di Tommy Dreamer, anche se lui continua a lottare. L’ex WWE nomina una serie di wrestler da lui battuti, compreso Josh Alexander che arriva giusto in tempo per ricordare a Myers che la sua vittoria è stata solo per squalifica.

Scott propone ai due di sfidarsi in un No DQ match per risolvere ogni dubbio. Myers si rivolge a Scott dicendo “Team Canada” e affermando di percepire una collusione tra D’Amore e Alexander.

SINGLE MATCH:

TENILLE DASHWOOD (W/KALEB KONLEY) VS ROSEMARY

Tenille continua a proporre un tag team tra lei e Rosemary, che finge una stretta di mano per poi attaccarla. Sideslam di Rosemary: 1…2…no! Konley interferisce e Rosemary lo afferra per i capelli, ma lui si libera spruzzandole della lacca negli occhi.

Big boot di Tenille! 1…2…no! L’ex WWE prosegue tirando la rivale per i capelli alle corde. Drop toe hold che fa finire Rosemary in posizione 619 e Tenille la colpisce con un neckbreaker. Rosemary porta la rivale all’angolo cercando una Tarantula, ma la Dashwood si libera con delle gomitate. Taste of Tenille! 1…2…no!

Double underhook di Tenille, Rosemary rovescia la presa e dopo una serie di colpi parati, entrambe si colpiscono con una clothesline e finiscono al tappeto. Serie di lariat e sling blade di Rosemary. Tarantula! Tenille reagisce dopo essere stata portata al centro del ring con un calcio al volto e un double underhook suplex: 1…2…no!

Spotlight kick di Tenille intercettato con una clothesline da Rosemary! Konley prova a interferire ancora, ma alle sue spalle appare Crazzy Steve, che fa scappare Kaleb! Sul ring, Tenille tenta di usare ancora la lacca, ma Rosemary stavolta fa in modo che la Dashwood se la spruzzi da sola negli occhi e la atterra con la spear! 1…2…3!

VINCITRICE PER SCHIENAMENTO: ROSEMARY

Promo di Rich Swann nel backstage, che parla del suo match ad Hard To Kill in cui lui e i MCMG “prenderanno tutti a calci nel c**o”.

Vediamo poi un video package che ci mostra la nascita dell’alter ego di Ethan Page, “Karate Man”.

SINGLE MATCH:
MOOSE VS MATTHEW PALMER

Moose, come ci viene ricordato, ha perso il suo “I Quit” match di Genesis, ma solo perché Swann lo ha fermato offrendogli in cambio una shot titolata se Moose avesse smesso di brutalizzare Willie Mack.

Al suono della campanella, Palmer parte forte con una serie di dropkick. Moose incassa e lo mette all’angolo, colpendolo con una chop e un pugno, poi lanciandolo attorno al ring. Palmer prova a reagire con dei pugni, ma l’ex ROH incassa e continua a colpire il rivale.

Serie di colpi all’addome di Palmer da parte di Moose, e Matthew reagisce con un throat thrust. Serie di ginocchiate al mento da parte di Palmer, che tenta un attacco in corsa su Moose, il quale reagisce con una uranage! Matthew viene poi sollevato e atterrato con una seconda uranage!

Moose quindi esegue la sua serie di gomitate alla testa di Palmer, portando l’arbitro a fermare l’incontro!

VINCITORE PER STOP DELL’ARBITRO: MOOSE

Vediamo ora un video package su Kenny Omega e le sue recenti apparizioni a Impact.

SINGLE MATCH:

KARL ANDERSON VS RICH SWANN

Siamo quindi giunti al main event della serata, che inizia dopo la pausa pubblicitaria, al rientro dalla quale vediamo Swann chiuso in una headlock da Anderson. Swann si libera ed esegue una headscissors e un armdrag. Altra armdrag e chinlock di Swann.

Terza armdrag, con Anderson che porta il rivale all’angolo e lo colpisce con un pugno all’addome. Karl prosegue l’attacco con una serie di attacchi e contrattacchi metodici al braccio sinistro del rivale. Altra pausa per noi.

Di nuovo on, Anderson prosegue i suoi attacchi al braccio e alla spalla di Swann. Fuori ring, Karl sbatte il braccio di Swann contro l’apron e poi lo scaglia di spalla contro il palo del ring. Sul quadrato, armlock di Anderson che poi scalcia il braccio di Swann.

Dopo una serie continua di attacchi al braccio, Rich reagisce e i due si colpiscono contemporaneamente con una clothesline. Serie di colpi tra i due, thrust kick di Anderson che manca un attacco in corsa. Nig boot di Swann, che prosegue con una jumping clothesline dopo una rotolata.

Serie di colpi di Swann che connette un neckbreaker. Calcio di tacco in faccia e pin: 1…2…no! Reazione di Anderson con un Claymore! 1…2…no! Karl si prepara poi per la Gun Stun, ma Rich lo sorprende con un roll-up! 1…2…3! Vittoria importantissima per Rich in vista del PPV!

VINCITORE PER SCHIENAMENTO: RICH SWANN

Post match, Callis, Omega e Gallows lasciano il bus, e poco dopo li vediamo entrare nella stanza dove sono i MCMG e i due team si picchiano nella stanza! Arrivano poi anche Swann e Anderson e la puntata si chiude sulle immagini dei sei che si colpiscono!

Anche per questa settimana abbiamo concluso! Grazie a tutti per la lettura, noi ci rileggiamo nel fine settimana per il report di Hard To Kill! Un saluto a tutti voi da Dario “TW 4 Life” Rondanini, che vi dà appuntamento alla prossima sempre qui su Tuttowrestling.com!

Dario Rondanini
Grandissimo appassionato di wrestling che segue dal 2003, grazie a Tuttowrestling ha avuto la possibilità di vedere dal vivo diversi show WWE e non. Si occupa dei report di Impact Wrestling, ma dà una mano un po' ovunque, anche con editoriali, podcast e news.
14,974FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati