AEW Dynamite Report 04/06/21 – The New Face (?)

Buonasera a tutti e bentrovati ad una nuova puntata di Dynamite! La prima dopo il PPV Double or Nothing di domenica scorsa. Vediamo quali saranno gli sviluppi nello show che è pronto a cominciare col primo match!

TAG TEAM MATCH:

PENTA EL ZERO MIEDO & PAC vs THE YOUNG BUCKS (w/Cutler)

Pac e Penta si lanciano sui fratelli fuori ring e parte la rissa! Ad avere la peggio sono i Bucks, che poi rientrano per l’inizio ufficiale del match. Rollup di Penta su Matt per un conto di 2, interrotto da Nick, quindi entra Pac che connette una Standing Shooting Star Press su Matt per 1..2…NO! Questi finge un attacco in volo fuori ring, per poi colpire Pac con una Clothesline: Spear!! Continua ad infierire su Pac, che finalmente si libera con un German Suplex e tagga Penta. Backstabber con la quale abbatte Nick, quindi Pop-Up Powerbomb di Pac per 1..2….NO!! Canadian Destroyer di Penta su Nick!! Matt vendica il fratello con la stessa manovra su Penta! I quattro si trovano sull’apron e Nick e Penta connettono rispettivamente un German Suplex ed un Package Piledriver! Si torna sul ring, l’arbitro viene colpito in un occhio così Nick toglie la maschera di Penta! Che in realtà ne indossa una seconda! Low Blow! Fear Factor su Nick! Black Arrow per 1..2….NO!!! Matt si tuffa ed interrompe il pin! Pac ne prova un’altra, ma Cutler lo colpisce alla gamba, permettendo a Nick di provare un Rollup per 1…2….3!!!

VINCITORI PER SCHIENAMENTO: THE YOUNG BUCKS

A fine match i Bucks continuano il pestaggio sugli avversari fino all’arrivo di Eddie Kingston.

Tony Schiavone ci introduce Mark Henry! Il nuovo volto della AEW parla di come sia qui per il suo amore per il wrestling, e non vede l’ora di vedere cosa può offrire; Tony chiede se Henry tornerà sul ring, ma questi glissa sulla questione, suggerendo però che ci sono delle possibilità. Irrompe sulla scena Vickie Guerrero, che dice di avere una sorpresa stasera….ed annuncia ANDRADE!!! El Idolo sale sul ring e dice di essere il nuovo volto della AEW! Vickie chiede applausi per Andrade, che esce di scena.

TAG TEAM MATCH:

ANTHONY OGOGO & QT MARSHALL vs CODY RHODES & LEE JOHNSON

Johnson colpisce Marshall al volto immediatamente e connette un Dropkick per un conto di 2. Ogogo entra e chiede a Cody di raggiungerlo, quindi lo lancia in Belly to Belly e tagga QT. Rientra anche Lee, che stende QT e lo manda fuori ring: si lancia sull’avversario, ma trova un Big Boot di Ogogo! Pubblicità.

Torniamo con Johnson che tagga Cody, il quale si fa piazza pulita sul ring: Monkey Flip su QT, Disaster Kick su Ogogo, Powerslam ancora su QT! Applica ora la Figure Four, ma Ogogo si lancia in Frog Splash e rompe la presa. Diamond Cutter per QT per 1..2….NO!! Cody carica la Cross Rhodes, ma ecco Aaron Solow a distrarlo! Ogogo lo colpisce con il suo pugno e QT copre per 1..2….3!!!

VINCITORI PER SCHIENAMENTO: ANTHONY OGOGO & QT MARSHALL

E’ arrivato il momento dell’Inner Circle! Chris Jericho si vanta della vittoria scorsa e lancia un suo nuovo regalo: una T-shirt targata Inner Circle Stadium Stampede! Poi passa la parola a Sammy Guevara, che parla della sua finisher di sabato scorso, dicendo che la provava anche a casa sua da piccolo: non riesce a credere di averla fatta a Double Or Nothing ed è orgoglioso che abbiano vinto! Santana promette che non è finita con il Pinnacle, perché gli FTR hanno cercato di spezzargli le carriere. Jake Hager rincara la dose, e dice che non è finita finché l’Inner Circle non dice che è finita e sfida Wardlow ad un incontro di MMA. Jericho aggiunge che il peggiore di tutti è MJF, perché ha cercato di porre fine alla sua vita! Ci pensa ogni giorno e si sveglia sudato freddo, e pensa che prima di proseguire oltre, deve battere MJF in singolo. La sfida è quindi lanciata.

Breve promo dei Best Friends, che ci rassicurano che non è finita tra Orange Cassidy e Kenny Omega.

Proprio quest’ultimo lo troviamo in compagnia di Don Callis al microfono nel backstage, che parla di cospirazioni pronte a togliergli il titolo settimana prossima. Omega poi si dice tranquillissimo riguardo la sua prossima difesa titolata contro Jungle Boy, che ha vinto una Battle Royal inutile a suo dire.

TAG TEAM MATCH:

CHRISTIAN CAGE & JUNGLE BOY vs PRIVATE PARTY (w/Matt Hardy)

Doppia Hip Toss su Quen, che poi si scambia dei tag con Kassidy, ma finiscono vittima di una doppia Springboard Armdrag! Jungle sale sulla terza corda e si lancia su Quen, ma Hardy lo distrae da fuori e permette al suo protetto di colpire il rivale con un Dropkick al volo! Sunset Flip per Jungle, che tagga Christian! Forearm su Kassidy, lo strozza sulla seconda corda, quindi lo colpisce col suo pugno in salto: Diving Uppercut a segno! Prova a caricare la Unprettier, ma viene mandato all’angolo. Quen lo colpisce con una ghigliottina alla corda e noi andiamo in pubblicità.

Torniamo sui Private Party che si fanno beffe della 5 second pose, quindi Christian trova la reazione con un doppio Inverted DDT! Tag a Jungle! Clothesline a destra e manca, Dropkick su Kassidy, Rebound Clothesline su Quen! Brainbuster per 1…2…NO!! Snare Trap applicata!! Interviene però subito Kassidy, che colpisce Boy negli occhi e così Quen prova un Rollup per 1..2..NO!! I Party provano la Gin and Juice, ma Christian interrompe la manovra con una Spear! Jungle chiude Quen nella Snare Trap, e questi cede!!

VINCITORI PER SOTTOMISSIONE: CHRISTIAN CAGE & JUNGLE BOY

Dopo il match, Matt Hardy si prende una piccola rivincita connettendo la Twist of Fate su Christian sulla rampa.

In un promo, Tazz promette che distruggeranno Page e il Dark Order, ma Ricky Starks abbandona la scena.

Tony Schiavone adesso ci presenta Sting! Che arriva con Darby Allin, e parla di come abbia molti ricordi nel wrestling, ma non dimenticherà mai quello che ha fatto a Double Or Nothing. Dal titantron appaiono Scorpio Sky ed Ethan Page, che prima li prendono un po’ in giro e poi sfidano Darby: sono convinti che senza Sting non riuscirebbe a batterli, per cui che si trovi un nuovo partner e gli dimostri che si sbagliano.

Al ritorno dal break, vediamo che c’è un po’ di gente sul ring, e Schiavone ci introduce la nuova campionessa AEW, Britt Baker! Accompagnata dall’immancabile Rebel, Baker è molto contenta che ci siano tutte queste persone a celebrarla, e promette a tutti un coupon per un hamburger gratuito. In realtà non importa, perché sono tutti lì sul tavolo per lei, perché è stata lei a fare tutto il lavoro. Aveva promesso che questo sarebbe stato l’inizio di una nuova era, ed adesso lo proverà: è l’inizio dell’era DMD ed ora è il momento degli hamburger, ma solo due di loro sono ammessi; Tony e Rebel sono gli unici autorizzati ad averli, ma un’arrabbiata Nyla Rose li butta via ed inizia a rovinare lo stage con gli addobbi, prima di tornare nel backstage.

Nel backstage, Pac e Penta chiedono spiegazioni a Eddie Kingston sul primo match, affermando di non aver bisogno di aiuti. Kingston per tutta risposta, dice che il nemico del suo nemico, è suo amico.

SINGLE MATCH:

BUNNY (w/Blade) vs RED VELVET

Inizio aggressivo per Red, che connette un Double Knee Strike sulla seconda corda; Standing Moonsault per un conto di 2. Suicide Dive a segno, non senza brivido, quindi si torna sul ring. Pugni all’angolo per Red, che soffoca l’avversaria alle corde; prova a salire sulla terza corda, ma Bunny la colpisce e la fa cadere fuori ring. Running Forearm all’angolo, poi lancia Red per i capelli al tappeto! Sunset Flip per Red per 1..2…NO!! Bunny torna in controllo mandandola a terra più volte, quindi applica una Camel Clutch: molla la presa e si lancia alle corde, ma ecco la reazione di Velvet, che la colpisce con dei bracci tesi ed un Rising Knee all’angolo! Running Stunner per 1..2…NO!! Superkick di Bunny! Quindi Blade sembra passarle un tirapugni, ma Red evita e connette la Just Desserts per 1..2…3!!

VINCITRICE PER SCHIENAMENTO: RED VELVET

Nel backstage con il Dark Order, veniamo a conoscenza che per il compleanno di John Silver, Tony Khan gli ha promesso una title shot per il titolo TNT! Al momento però è infortunato, quindi John ha ben pensato di regalarla ad Evil Uno! Che promette di rendere orgoglioso il suo team.

In un promo registrato, Miro ringrazia Dio per avergli donato tutta questa forza, ed una moglie così sexy. Non è preoccupato per Uno, perché lui è più grande, più forte e più veloce.

Ed è ora tempo del Main Event di giornata!

BULLROPE MATCH:

DUSTIN RHODES vs NICK COMOROTO (w/Aaron Solow)

Parte la rissa sulla rampa prima dell’inizio ufficiale del match! Scambi di colpi, quindi Nick lancia in Gorilla Press il rivale nel ring! Il bullrope viene legato ai due, quindi possiamo iniziare! Dustin utilizza la corda per colpire alle parti basse Nick! Questi per tutta risposta, lo manda all’apron e lo soffoca! Ma Dustin si libera con un colpo di campanaccio. Clothesline alle corde ed i due vanno fuori ring: Dustin prende il sopravvento colpendolo ancora con il campanaccio, quindi Nick lo lancia tra la folla! Il gigante spinge via Fuego del Sol, che gli salta al collo con una Sleeper! Nick non barcolla nemmeno e lo lancia su alcune sedie! Si torna fuori ring, e Dustin atterra Solow con una Powerslam, quindi Nick lo travolge con una Spear. Rhodes si rialza a fatica e grazie al Bullrope spinge Nick contro il ringpost, mentre andiamo in pubblicità.

Torniamo dal break con Solow che posiziona un tavolo fuori ring, e Rhodes colpisce Comoroto in faccia con la corda: il gigante tuttavia lo blocca sull’apron e lo schianta in Powerbomb sul tavolo!! 1..2…NO!! Solow torna sull’apron per rimuovere le protezioni all’angolo, ma ecco che arriva Colton Gunn alle spalle ad attaccarlo! Rhodes connette un Bulldog seguito dalla Final Reckoning sul campanaccio! 1….NO!!! Altri colpi di campanaccio, Comoroto vacilla, quindi viene mandato di faccia contro l’angolo esposto! Altro colpo di campanaccio, quindi Dustin sale sulla seconda corda e connette una Diving Bulldog per 1…2….3!!

VINCITORE PER SCHIENAMENTO: DUSTIN RHODES

Lo show termina qui e noi ci diamo appuntamento per la prossima puntata!

À bientôt!!

Antonio Flagiello
Fan del wrestling sin da ragazzino; accantonato per qualche anno da quel fatidico 2007, sono poi ritornato anni dopo a seguirlo, in quella da molti definita la peggiore era del nostro sport-entertainment preferito..ma d'altronde al cuore non si comanda, giusto? Mark di Brock Lesnar.
15,945FansLike
2,611FollowersFollow

Articoli più letti

Articoli Correlati