TW Risponde #755

Amiche ed amici di TuttoWrestling, benvenuti ad una nuova edizione del TW Risponde, la rubrica più antica, letta ed amata d’Italia! Partiamo subito con la nostra consueta sessione di domande e risposte.

Ciao Michele sono Fabio da Varese, premesso che evito di dire cosa penso di vince mcmahon perché non vorrei poi ricevere comunicazioni legali dalla WWE, però una considerazione il giocattolo lo ha creato lui è il suo e lo gestisce come vuole che piaccia o no e poi penso che quando si criticano le rivalità o storie raccontate anche di dubbio gusto per alcuni o per esempio quando tanti ottimi wrestler vanno in wwe a fare i buffoni o i pazzi o altro e la lista è lunga…la colpa non è della mente malata che le partorisce…ma del wrestler che accetta di farlo per soldi o perché non gli va più di prendersi dei rischi per fare un bel match ad esempio…o solo per ego personale di fare parte della prima compagnia al mondo…quindi chi ci resta in WWE a fare quello che vuole il capo supremo gli conviene farlo…anzi chi se ne va volontariamente si contano sulle dita…vedo anche in alcune rubriche qua…non la tua…che si scrivono sempre le stesse cose a piangere e disperarsi perché non piace il prodotto WWE…se non piace non lo si vede…ci sono altre federazioni… finché i McMahon faranno incassi su incassi come fino a SummerSlam tutt’ora avranno sempre ragione loro perché c’è chi in ogni caso lo segue…io ad esempio seguivo la wwe ma da alcuni anni non apprezzo più il prodotto e amen preferisco seguire altro…mi interesso ad altre federazioni tutto qui…se ti va dimmi la tua opinione e complimenti per la rubrica la migliore del sito senza dubbio

Fondamentalmente io sono d’accordo con te. Il proprietario di una impresa privata, con la sua impresa ci fa quello che gli pare. Se all’utente il prodotto piace, lo compra. Se non gli piace, non lo compra. Se il prodotto non vende, allora l’imprenditore proverà a fare modifiche al prodotto stesso. Il wrestling è, fondamentalmente, un business come un altro. D’altronde perché mai, secondo notizie di stampa, la Disney sarebbe interessata, altrimenti, a comprare la WWE? Diciamoci la verità, il wrestling è un prodotto globale e gli altri sono lontano anni luce. Avete mai notato che i media statunitensi usino “wrestling” e WWE come sinonimi? Di recente Jon Jones ha citato Jack Swagger come un wrestler WWE. Non aveva la benchè minima idea che Swagger abbia cambiato ring name ed oggi sia nella AEW. Come Jones ci sono decine di milioni di persone nel mondo per cui esiste solo la WWE. Con questi presupposti come potrebbe mai la WWE fallire? Con questi presupposti chi potrà, nel giro di qualche anno almeno, solo lontanamente pensare di insidiare questo predominio?

Salve e come al solito complimenti per la rubrica. Ti ho scritto molte volte e mi hai quasi sempre pubblicato, grazie ancora. Passo alle domande:

1) La AEW penso che sia prepotentemente salita di livello a questo giro, perché un conto è essere una compagnia di wrestling che mette sotto contratto gli scarti della WWE, tipo The Big Show, Christian Cage, Sting o Mark Henry, a fine carriera e nulli o quasi a livello di appeal per il pubblico, un conto sono i Bryan Danielson, Cm Punk ed Adam Cole.. Pensi che stavolta la WWE deve veramente preoccuparsi? E non parlo tanto di una lotta di marchio nel mondo o su chi è meglio nell’intrattenimento, parlo di appeal sulla gente riferito al WRESTLING lottato, puro e semplice.

2) Sempre in riferimento alla 1^ domanda, non c’è anche il rischio che tutti i vari “scontenti” della WWE, vadano lì e si ripropone lo stesso problema? Ho letto già di un Andrade poco felice..

3) Come mai si è scelto di far tornare Brock Lesnar a Smackdown per sfidare Roman Reigns?Era già bella e pronta la faida con Bobby Lashley a Raw e sempre per il titolo massimo..invece ci hanno riproposto un match già visto, basandosi solo sull’ambiguità di Paul Heyman..che la scelta centra con il fatto che quest’ultimo sia a fine contratto?

4) Anche Kevin Owens andrà via dalla WWE a Gennaio? Vederlo così, senza un titolo in vita è un insulto al wrestling..

Grazie. Giuseppe Matichecchia da Trani (BT).

1.Si disse la stessa cosa quando Hulk Hogan e Ric Flair debuttarono in TNA. Dopo poco l’effetto sorpresa scemò è la TNA tornò ai ratings di sempre. Credo che la stessa cosa possa succedere alla AEW. L’appeal sulla gente lo fa il prodotto nel suo complesso non in singolo wrestler.

2.La AEW ha un mare di gente, perlopiù utilizzata male. Sotto questo punto di vista la AEW pare copiare la WCW: mettere sotto contratto tutti i WWE guys per poi non sapere come utilizzarli. Lo spazio televisivo quello è, non tutti possono avere un ruolo di primo piano. Ad esempio, Shawn Spears, che doveva essere uno dei nuovi main eventer, che fine ha fatto? E come mai uno come Matt Hardy ha un ruolo marginale? Più gente arriva, più quelli che sono arrivati all’inizio andranno nel dimenticatoio. Parliamo pure degli AEW Originals. Scusate, ma Sammy Guevara ha più il ruolo in primo piano che aveva all’inizio?

3.Brock Lesnar “tira” molto più di Bobby Lashley e questo è un dato di fatto. Il feud contro Reigns è stato molto bello e ben gestito (non per niente se ne è occupato Heyman) e si è chiuso lasciano ancora dei dubbi nei fan. Perfetto booking, che potrà solo migliorare quando Lesnar tornerà per l’ennesima volta. Proprio su questo non si può dire che la WWE è sbagliata.

4.Ma che dovrebbe fare, andare pure lui ad ingrossare le fila degli scontenti della AEW? Io credo che resterà in WWE, ma tutto dipende dall’offerta economica che riceverà da qualche altra compagnia. D’altronde, come, in tutti i lavori, è quasi sempre questione di soldi.

Ciao Myth sono Gio da Milano e seguo il wrestling da tantissimo tempo (vidi l’esordio di Undertaker a survivor series nel 1990); ti faccio i complimenti sinceri per tutto quello che fai

Ho 3 domande da farti:

1) I lottatori campioni, cosa fanno con le cinture? Chi le custodisce?

2)chi è la più bella Divas della WWE? A me piace molto alexia bliss mentre in passato mi piaceva molto melina.

3) Non pensi che il buon vecchio vince e tutto il suo Team stiano esagerando con questa storia di Roman Reigns? Sto vedendo che molti stanno mollando la WWE anche per questo, perché non è possibile che sia indistruttibile e soprattutto non ci siano mai opportunità per gli altri lottatori… Edge e Cena cosa sono tornati a fare? Pure Lesnar farà una fine mediocre?  Anche con i licenziamenti, stanno perdendo una marea di grandi lottatori, in quanti vogliono rimanere? ma così lo capiscono che primo o poi questo prodotto stuferà e perderanno un sacco di soldi?

Grazie ancora del tempo dedicatomi. A presto.

1.Le custodiscono loro. Se le portano in giro per il mondo e ne sono responsabili.

2.Io pure voto per Alexa Bliss, seguita da Becky Lynch e Liv Morgan, che però mi piaceva di più quando era truccata da Harley Quinn. So che è un discorso sessista, ci scusino le fan donne.

3.Roman Reigns è assolutamente credibile come heel. Anzi, era dai tempi di Triple H che non si vedeva un heel così credibile in WWE. Ovvio che debba avere un ruolo di primissimo piano. Dal discorso è tenuto fuori Lesnar, che da anni è un part-timer. La WWE ha la porta girevole, può assumere e licenziare tutti quelli che vuole. La gente non si stuferà: il wrestling è un prodotto ciclico, i fan si avvicinano, poi si allontanano. Vince ha visto l’apice con l’Hulkamania, l’era gimmick e l’era attitude, ma anche i disastri della New Generation era e quelli degli ultimi anni. Non si farà di certo scalfire solo perché il prodotto piace di meno del passato, soprattutto perché i conti, alla fine, continuano a dargli ragione.

Anche per oggi è tutto. Appuntamento alla prossima edizione!

I am the Myth… deal with it!

Michele M. Ippolito

Scrivete le vostre domande a [email protected]

Michele M. Ippolitohttp://www.tuttowrestling.com
Ha cominciato a scrivere su TuttoWrestling nel 1998, dove, negli anni, si è occupato di un po' di tutto. Dal 2009, ininterrottamente, è autore del TW Risponde, la rubrica più antica, più letta ed amata del wrestling web italiano. Quando fu creata la prima newsboard di wrestling in Italia, lui era lì, a tradurre e scrivere notizie per gli internauti del nostro Paese.
15,941FansLike
2,609FollowersFollow

Articoli più letti

Articoli Correlati