WCW/NWO Starrcade 1998


Starrcade 98 - 27 Dicembre 1998
Washington D.C.

Report a cura di Andrea Martinelli

WCW Cruserweight Title Triple Threat Match: Kidman (C) vs Rey Misterio Jr vs Juventud Guerrera
Un eccezionale primo match per aprire Starrcade. In questo Triangle Match si sono susseguiti oltre 30 tentativi di chiusura tra una prodezza e l'altra. Sia Rey che Juvi sono ex campioni Cruiserweight e questo la dice lunga sulla qualità dell'incontro. Purtroppo la chiusura è stata determinata da un elemento esterno, ovvero Eddie Guerrero, che, intervenuto per permettere al suo compagno Juventud Guerrera di vincere il titolo ha finito per favorire Kidman, che ha chiuso il match a 15:01 detenendo quindi con successo la cintura.

Al termine del match però, Eddie Guerrero si è accanito sui suoi compagni Juvi e Misterio dando loro degli incapaci in quanto non sono riusciti a sconfiggere un ragazzino come Kidman. Eddie ha quindi sfidato personalmente il campione Cruiserweight per dimostrare come sia facile sconfiggerlo. Kidman ha accettato ad una sola condizione, che il match si fosse tenuto subito. Guerrero ha dovuto accettare anche se sperava di poter organizzarsi con calma assieme ai compagni del Latino World Order.

WCW Cruserweight Title Match: Kidman (C) vs. Eddie Guerreo
Un Kidman non al 100 % già prima del precedente match ha quindi affrontato il Boss del LWO in un match molto spettacolare che ha confermato le grandi capacità del campione. Eddie, inizialmente molto fiducioso, si è accorto velocemente che ogni tentativo di aiuto da parte di Juventud Guerrera veniva bloccato da Rey Misterio Jr e che quindi il match era un semplice "One on One". E la vittoria di Kidman è avvenuta proprio in uno di questi tentativi di aiuto da parte di Juvi. Rey, stanco delle ripetute interferenze si è accanito su Eddie e lo ha messo KO permettendo a Kidman di eseguire alla perfezione il suo "Shooting Star Press" e con esso di aggiudicarsi il conto di tre a 10:49.

Norman Smiley vs Prince Iaukea
Come sempre, dopo un buon inizio, il ppv è passato ai "Non-sense" quando Iaukea ha affrontato un incontenibile Norman Smiley che in 11:33 si è aggiudicato il match grazie al "Chicken Wing Submission" reso famoso nel 1994 da Bob Backlund. Una interessante vittoria (comunque fuori luogo per uno Starrcade) per il "Multidimensional" Norman Smiley

Scott Hall a questo punto ha sostenuto un In ring Interview in cui ha fatto un breve resoconto sul suo 1998, decisamente a suo parere un cattivo anno, dentro e fuori dal ring. Tuttavia Hall ha detto di non avere nulla da provare a nessuno, ma soltanto a se stesso ed ha chiuso annunciando che il 1999 sarà definitivamente l'anno di Scott Hall.

Saturn vs The Cat (con Sonny Onoo)
Classica apertura per questo match, con Ernest Miller che dà i cinque secondi a Saturn per lasciare il ring ma che invece dopo il conto si ritrova a terra dopo un micidiale pugno dell'avversario. La grande potenza e astuzia di Saturn se la sono dovuta vedere questa volta (non certo la prima con la tecnica di The Cat. La chiusura del match è stata segnata dall'intervento di Sonny Onoo, che ha cercato di colpire con un Savate Kick Saturn finendo invece per colpire il prorpio cliente. The Cat, infuriato ha colpito il manager voltando per pochi secondi le spalle all'avversario, pochi secondi sufficienti comunque a Saturn per preparare il suo Death Valley Driver, infliggerlo a Ernest e chiudere l'incontro per pinfall a 7:14.

Mean Gene ha intervistato Ric Flair, pronto al suo match contro Eric Bischoff. Flair non è andato più in là di alcune minacce.

Brian Adams & Scott Norton (con Vincent) vs Fit Finlay & Jerry Flynn
Incontro uscito dal nulla, fuori programma e decisamente meglio se fosse rimasto tale. Il New World Order ha naturalmente dominato il match e a 8:55 il match si Þ concluso dopo un pinfall eseguito da Scott Norton su Jerry Flynn in seguito al micidiale Powerbomb del campione IWGP.

Mean Gene ha intervistato Eric Bischoff, il quale ha ironicamente chiesto scusa ai fans e alla famiglia di Flair per i dispiaceri causati ed ha spiegato al pubblico il motivo per cui Flair ha accettato la sfida: il denaro. Bischoff ha infatti spiegato che Flair, uno spendaccione, è ormai ridotto sul lastrico.

WCW TV Title Match : Chris Jericho vs Konnan (C)
Non deve trarre in inganno il fatto che Jericho vestisse la cintura di campione TV, sottratta probabilmente al campione. Il vero campione e confermatosi tale è Konnan, che a 7:28 ha chiuso il match con una facilità estrema con il Tequila Sunrise Submission.
(Questo aggiunge ulteriore prova del probabile passaggio di Chris alla WWF)

Ric Flair vs Eric Bischoff
Il match è partito al di fuori del ring e Ric Flair si è trovato sanguinante dopo pochissimi minuti. Eric Bischoff è notevolmente migliorato dallo scorso anno (quando affrontò Zbyszko), anche se la sua vittoria non è stata determinata semplicemente dalla sua bravura, bensì dall'intervento di Curt Hennig, il quale, consegnandogli un "tirapugni" gli ha permesso di mettere KO Flair e quindi di aggiudicarsi il match a 7:09. Si è visto ben poco di Flair

The Giant vs DDP
Un grande inizio per Giant, in controllo totale per oltre il 90 % dell'incontro. DDP inoltre si è trovato già da subito in difficoltà con il ginocchio sinistro. Nonostante a 10 minuti dall'inizio una mossa difensiva di DDP abbia messo KO entrambi, il fattore decisivo è stato esterno, ovvero Bret Hart. Bret è salito sul ring con una sedia per colpire Dallas, ma ha invece colpito il compagno Giant, permettendo quindi a DDP di recuperare. Quando poi The Giant ha tentato di chiudere il match con un ChokeSlam dalla terza corda, DDP è riuscito in modo incredibile a trasformare la mossa di Giant in un Diamond Cutter ed ha quindi chiuso il match per pinfall a 12:43.

WCW World Title No Disqualification Match:Kevin Nash vs Goldberg (C)
Grande delusione, almeno da parte mia, per un match che sarebbe potuto diventare "Match dell'anno". L'incontro è stato statico al massimo e sono serviti degli interventi esterni per decidere un vincitore. Dapprima sono intervenuti Disco Inferno e Bam Bam Bigelow, entrambi sistemati da Goldberg; poi è invece intervenuto Scott Hall con uno Shockstick (alla Mountie). Hall ha inferto a Goldberg una scarica elettrica e Nash (probabilmente ignaro di quello che era successo) si è rialzato trovando Goldberg KO. Powerbomb, 1-2-3 e titolo mondiale quindi per Kevin Nash a 11:30. Dopotutto era l'unico sistema per far perdere un Goldberg imbattibile.

  1