Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 14 messaggi ] 
  Stampa pagina

TWC - Zero Hour 2018
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 14/12/2018, 23:18 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12529
Località: Baretto Kurabu
Immagine



Immagine



Amici e amiche della TWC, benvenuti allo Staples Center! E' tempo di cominciare il kickoff di Zero Hour! Così, DEBBOTTO!





Immagine



E' tempo del NORMAL MATCH tra Spoony e TZO, la vendetta tremebonda ed amorosa del guru sta per compiersi! Il leader piedista, costretto a questo match per poter sperare di entrare nelle faccende del FootTitolo, si avvia verso il quadrato con fare mogio.





Ed ora è giunto il momento dell'ingresso di Spoony!


Immagine




Il self proclaimed guru of love arriva sul quadrato con fare SPUMEGGIANTE! E' tempo di chiudere contro TZO una volta e per sempre! Spoony sale sul ring, sicuro di vincere. Here. We. Go!



Normal Match
Spoony vs TZO



Ci siamo! E' tempo dell'epica resa dei conti tra il guru dell'amore ed il leader dei piedisti. Il Guru dell'amore si arresta immobile come una statua al centro del quadrato con gli occhi di chi si è appena visto consegnare su un piatto di plastica sporco il piatto più disgustoso del menu. E gli sputa addosso! TZO si gira intorno per cercare la lingua di Tony Nelli che lo pulisca, ma questi non c'è! La banda dei piedisti è stata bandita da bordo ring!

TZO: Ma questo nella stipula mica c'è scritto!

Dettagli.

TZO: Ma come sarebbe a dire dett-

SPN: TZO! E' giunta la resa dei conti, te la farò pagare! Questo è un match di wrestling NORMALE! Nessuno dei tuoi trucchi funzionerà! Niente luce verde, niente clan del piede! Solo io e la mia giusta VENDETTA! Sarà una vendetta VERA, e non andrò in galera!


TZO è shockato! Cerca di constatare se quanto detto dal Guru sia vero, e prova ad accendere la luce... CHE NON FUNZIONA! Niente luce verde dell'invincibilità che manco Leon Black con i suoi cento pugni potrebbe battere! Quando se ne accorge TZO deglutisce in segno di preoccupazione ma viene subito redarguito dal referee speciale Mus Hellah che vorrebbe finire questo match il più in fretta possibile. Il leader dei Piedisti allora sembra ritrovare la carica e petto in fuori avanza di qualche passo verso l'avversario... E PARTE SUBITO FORTISSIMO TZO! Ma non l’incontro, la fuga! Le gambe dell'intrepido Leader si sono trasformate in quelle di un’agile gazzella pronta a scappare dal leone per avere salva la vita ed è scivolato sotto la prima corda fuori dal ring! Spoony comincia subito ad inseguire il fuggiasco intorno al quadrato!


Immagine



Il pubblico si lascia andare in uno sciame di risate, TZO irritato intima alla gente di non ridere di lui, con Spoony che per poco non lo agguanto per farne facile preda. TZO si ritrova già col fiatone e… Attenzione! Distraendosi per guardare indietro al suo inseguitore, TZO ha sbagliato traiettoria e ha urtato contro la barricata con Spoony che adesso è su di lui! TZO si gira… E Spoony lo acciuffa finalmente!! NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO! ERA UNA FINTA ASTUTA DEL LEADER PIEDISTA! TZO GLI PASSA SOTTO LE GAMBE!!! E poi non appena Spoony si gira TZO lo colpisce col piede!


Immagine




Mossa a dir poco geniale che permette al leader del Clan Del Piede di svignarsela di nuovo sul ring. Essendo un Normal Match ci sono anche i countout, che inizia per il povero Spoony fuori dal ring dolorante: 1..... 2.... Il Guru dell'amore si rialza, sembra al limite della sopportazione. Risale sul ring il guru ma il leader piedista riscende subito dal lato della rampa e stavolta Spoony sembra desistere dall’inseguirlo affacciandosi alle corde, intimandogli a gran voce di fare ritorno sul quadrato e combattere. TZO però sogghigna, sembra avere un asso nella manica. Ecco che coi piedi tira fuori dalle tasche un telefono cellulare!

SPN: Alt, non osare chiamare qualcuno del tuo clan! Non puoi!

TZO: E se ti dicessi che in questo numero c'è il numero telefonico di Agnes, Spoony!?

Spoony si ferma sul posto.

SPN: Tu menti!

TZO: No, liquiriz- mi rifiuto di dire una simile cagata, fammi continuare col comedy serio. Dicevo, qui c'è il numero telefonico di Agnes VERO! Se lo vuoi, perdi il match per me! Ora salirò sul ring, lentamente, che nessuno faccia mosse strane oppure chiamo Gunther! Bene, così, sto tornando nel ring, così il narratore esterno può riposare, annuncio che sto rientrando nel quadrato, bene Spoony, sono nel quadrato, ora giaci sul quadrato, bene, così, e lascia che ti schieni con il mio pied-


Immagine



SPOONY ATTIRA A SE' TZO CON UN IMPROVVISO SMALL PACKAGE! 1... 2 e TZO ESCE DALLO SCHIENAMENTO A BOCCA APERTA! Si solleva e guarda il guru incredulo!

TZO: Folle, ora io-

TZO Non trova il suo telefono, si tasta coi piedi ma non trova nulla! Vediamo che Spoony ha preso il telefono al leader maximo piedista e lo ha calpestato!

SPN: Povero sciocco! Gunther risponde SEMPRE alle chiamate verso Agnes, di chiunque esse siano! EH, VOLEEEEEEVI!? MA GUARDA CHE FACC-


Immagine



GATZO KICK! All'improvviso!


TZO: SIAMO NEL DUEMILADICIOTTO PORCAMANO!


TZO schiena Spoony: 1... 2 e Spoony esce dallo schienamento! Il colpo migliore di TZO non è bastato a placare il Guru dell'amore. TZO Si solleva preoccupato, cerca una soluzione creativa a questo incontro molto limitante... E poi si facepalma col piede! Si facefoota! Ma anche i piedi hanno i palmi, quindi tecnicamente si facepalmava anche pri-

TZO: E' per via di descrizioni come questa che è meglio che parli io! Una soluzione creativa?! Siamo nel post moderno!

Ma che vuol dir-

Immagine


TZO colpisce con un Superkick l'arbitro!!! Povero Mus Hellah, così incompreso!

TZO: Ora il posto di arbitro è VACANTE! Non ci sono regole!


Ed infatti dal pubblico arrivano... DUE INDIVIDUI MISTERIOSISSIMI!


Immagine



Non sono per niente Stige e Flegetonte con due maschere, nonostante abbiano gli stessi tatuaggi e siano inseparabili e stretti stretti assieme, nossignore! I due supermegagigaiperultrarciuomini, sicuramente giunti qui per essere una interferenza imparziale... I mascherati ignorano del tutto TZO, andando a prendere il povero Spoony per costringerlo al loro Trattamento Dell'Amore, il micidiale Doppio Bearhug a cui ci hanno abituati...


Immagine



Ma Spoony rovescia la situazione con un LOW BLOW! Questa mossa per niente abusata quest'anno è la maniera con cui Spoony si salva, colpendone uno anche l'altro cade a terra per inerzia ed ambo vengono spinti fuori dal quadrato. TZO si mette i piedi nei capelli, niente sembra fermare il prode Spoony, che lo punta con le dita DI UNA MANOHH!!!


SPN: E' GIUNTO IL MOMENTO TZO! VENDETTA, VENDETTA, TREMENDA VENDETTAAAAAAA!!!!!



Spoony costringe TZO all'angolo sinistro alto: FURY OF A HUNDRED KICKS!


Immagine



Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick, Kick,! Gli effettivamente cento calci o poco più, non li ho contati per amore della pace, ma li ho messi in piccolo così non distraggono troppo, sono mortali per il povero TZO che cade afflosciato all'angolo. Spoony lo porta al centro del quadrato, mettendolo in posizione per il pin, ma non c'è il referee! Ma ecco che ne arriva uno dal backstage!



Spoiler:
Immagine



NON E' UNA MANOOOOOOOOOHHHH, E' L'ARBITRO SPECIALE! L'UNICO, IL SOLO, LON DEE! Questo giovane arbitro dalla provata intelligenza sale sul quadrato!




Pin: 1... 2.... KICKOUT ASSUSSO DI TZO! Approfittando della vacanza del Referee il piedista è riuscito a recuperare salute! Spoony non ci sta, si lamenta col referee la cui colpa è solo di essere giovane e stupidotto, giura che è una persona intelligentissima e fiero di votare Renzi ed allora il guru dell'amore TWC, capendo che è ritardato, lo stende con una testata! Il posto di arbitro è nuovamente VACANTE! TZO si sta rialzando, e Spoony lo va a prendere per chiudere la contesa... TZO sorride!! SORRIDE! SORRIDEEEEEE!!!! ATTENZIONE!! DA DIETRO SPOONY!



Spoiler:
Aspè, ma quella è-



Spoiler:
Asp.



Spoiler:
Ma che davvero?



Spoiler:
Ma è lei!




Spoiler:
E' LEI!




Spoiler:
PROPRIO LEI!






Spoiler:
E'-





Spoiler:
E'-





Spoiler:
E'-




Spoiler:
Immagine



UNA MANOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOH OSCURAAAAAAAAAHHHHHH!!!!!



Immagine



Spoony viene soffocato dalla MANOH OSCURAH del nemico!! Cade a terra in uno stato d'incoscienza, mentre il misterioso Darkwraith si toglie la maschera!




Spoiler:
Immagine



E' MIKE OF THE ABYSS! IMPATTANTE come non mai! Cionondimeno, la sua interferenza non costituisce irregolarità: non è uno dei membri del clan piedista, è solo una entità a parte! E' un toro! Migliore match comedy di sempre! Ed ora sparisce così come è arrivato!




I mezzi professionali della TWC hanno coperto quest'ultima parte di incontro, ed ora vediamo solo Spoony a terra, con TZO che cerca un arbitro. Ma chi può contare ora che il posto di arbitro è-


Immagine



VACANT! L'uomo che lavora per duecento federazioni è sul ring in qualità di arbitro. Cenno d'intesa con TZO e pin: 1... 2... 3!! Spoony è stato sconfitto! Il culto del piede ha trionfato! TZO si alza al cielo trionfante, iniziando ad ascendere al cielo, salvo ricordarsi che deve andare nell'abisso ed allora discende all'inferno abissale, facendo un buco improvvisato nel ring. Ed ora, spazio alle faccende del FootTitolo!



/----------------------------------------------/



Ci troviamo davanti l'ingresso dello Staples Center di Los Angeles. Inizierà tra poco l'ultimo evento dell'anno TWC, vediamo qui fare il loro ingresso nell'arena la coppia Macbeth, Lance Murdock ed Elektra Kellis.

Immagine Immagine


Ad accoglierli c'è la nostra adorabile intervistatrice, Ally Sullivan. Elektra come la vede lascia il suo bagaglio e la corre ad abbracciare, cogliendola di sorpresa. Lance le raggiunge poco dopo, con i bagagli di entrambi.

ELK:Non so se sono in grado di dirle addio una seconda volta.

LM:Fortunato io allora che sono ancora alla prima.

Elektra lascia andare Ally, quasi commossa.

AS:Lance, Elle, so che avete un grosso match per cui prepararvi quindi non vi infastidirò con tediose domande. Avete qualche dichiarazione da lasciare? Come vi sentite?

Lance passa una mano sulla spalla dell'intervistatrice.

LM:Grazie, Ally. Siamo decisamente nervosi, e preoccupati. Non sono decisamente il favorito, Keenan è quello che ha avuto più la meglio nei nostri scontri, specialmente con delle scale di mezzo. Senza contare la mia maledizione di Zero Hour, non sono mai riuscito a vincere nel PPV di Dicembre in TWC. Non sono affatto sicuro di essere ancora un membro TWC tra poche ore. Sappi solo Ally che ci mancherai da morire. A me più che Elektra.

Anche il diavolo abbraccia l'intervistatrice, come la lascia andare Elle la abbraccia di nuovo.

ELK:Non gli dare retta, mancherai decisamente di più a me.

Ally tenta di contenere le lacrime mentre la coppia si allontana verso l'entrata.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Zero Hour 2018
MessaggioInviato: 14/12/2018, 23:19 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12529
Località: Baretto Kurabu
Signore e signori, tutto è pronto per il match più atteso di questo KICKoff, tutto è pronto per Esagon Jr contro STENG!, oh my ged, in un Ladder Match con il FootTitolo in palio!



La theme song dello sfidante risuona nell'arena accolta da un'ovazione del pubblico.

Immagine


Lo statuario STENG!, oh my ged, fa il suo ingresso in scena e punta direttamente verso il ring. Il Vendicatore avanza con espressione dura, senza muovere nemmeno un muscolo. Arrivato sul quadrato, il Manista si gira verso la rampa mettendosi in attesa del suo avversario, apparentemente calmo, ma pronto a scatenare la tempesta.



La theme song di Esagon Jr non si fa attendere. Il pubblico allunga il collo verso lo stage, curioso di vedere in che modo il Titubante Lestofante sia riuscito a porre rimedio all'invisibilità del FootTitolo.

Immagine


Ed ecco che il messicano entra in scena con espressione preoccupata. La regia fa uno zoom sul FootTitolo, rinchiuso dentro una custodia con l'inconfondibile placca a forma di piede e appoggiato sulla spalla del campione. Soluzione semplice ma efficace quella studiata da Esagon, che ora si avvia con l'andamento di un condannato a morte verso il quadrato. Simon DeJano, ristabilito dopo la carneficina di arbitri del match precedente, precetta immediatamente il FootTitolo non appena il mascherato entra sul ring, saggiandone peso e consistenza. Infine l'ufficiale annuisce e fa scendere il gancio. Mentre la regia cerca di fare di tutto per non inquadrare in alto e svelare il mistero della logistica dietro la coesistenza nello stesso evento delle strutture per la Chamber Zero e per il Dragon's Cave Match, i commentatori ci informano che in virtù del risultato dell'incontro precedente, TZO avrà la sua opportunità per il FootTitolo nel prossimo episodio di Indoor War. Campbell ci legge un comunicato emanato direttamente dal Messo dell'Abisso Tony Nelli.

MC: TZO si riprenderà il FootTitolo nel giro di pochi mesi, al massimo anni.

Finalmente le operazioni per agganciare il titolo giungono al termine, Simon DeJano dà il via all'incontro.

Ladder Match for the FootTitolo
Esagon Jr (C) vs STENG!, oh my ged


La campanella suona ed immediatamente Esagon Jr scivola fuori dal ring, mettendosi al riparo dall'offensiva di STENG!, oh my ged. Il leader del Culto della Mano osserva stupito il suo avversario, per poi diventare sospettoso. Temendo un tiro mancino del Titubante Lestofante, STENG!, oh my ged, lo invita a rientrare sul quadrato. Esagon Jr lo accontenta, esitante. STENG!, oh my ged, si avvicina al rivale per un Clinch. Esagon sembra accettare, ma alla fine prova timidamente a sorprendere l'avversario con un calcio alle gambre. Lo sfidante schiva, afferra il braccio del campione e glielo torce dietro la schiena. STENG!, oh my ged, carica il pugno della morte con la manoh libera, ma Esagon Jr riesce ad evitarlo abbassandosi. Il Vendicatore mantiene però l'Hammerlock e quando Mucho Rudo rialza la testa lo colpisce con una Chop alla nuca.

Immagine


Momento storico! STENG!, oh my ged, ha usato una mossa diversa dal pugno della morte! Esagon Jr crolla immediatamente a terra, ma riesce a rotolare prontamente fuori ring ed evitare conseguenze peggiori. Lo sfidante rimane ancora guardingo sul quadrato, mentre Mucho Rudo si rialza con difficoltà, aiutandosi con le barricate. Il campione decide di cambiare strategia e fa scivolare una scala sul quadrato. Quando Esagon Jr scivola dentro e tenta di sollevare l'oggetto contundente, si rende conto che STENG!, oh my ged, l'ha bloccato con un piede. Il mascherato sobbalza e indietreggia, lasciando il controllo della scala al Vendicatore, che non ci pensa due volte: solleva l'oggetto metallico e spicca una corsa, travolgendo il rivale.

Immagine


STENG!, oh my ged, non sembra affatto pago: scende dal ring ed incastra la scala tra l'apron ed il tavolo di commento. Il Manista rientra sul quadrato, dove Esagon si è appena rimesso in piedi. Altra rincorsa dello sfidante e Clothesline a segno. STENG!, oh my ged, ha veramente rivoluzionato il suo moveset nel preparare questo importante incontro! Ora il misterioso uomo rialza il campione e se lo carica sopra la testa, dirigendosi verso le corde: Gorilla Press Slam sulla scala incastrata!

Immagine


La scala si spezza! Lights out per Esagon Jr! La furia di STENG!, oh my ged, sembra incontenibile, il Manista sembra già in procinto di chiudere il match! STENG!, oh my ged, si impossessa infatti di una seconda scala, la piazza a centro ring e si prepara alla scalata. Arrivato al secondo gradino, qualcuno afferra una gamba del Vendicatore e lo trascina giù.

Immagine


Matt Wrestling! Matt Wrestling chiude un Ankle Lock sul suo vecchio alleato! STENG!, oh my ged, cerca di divincolarsi in ogni modo, ma Matt riesce abilmente a mantenere la presa! Il Manista tenta allora di trascinarsi fuori ring, ma Wrestling si porta a terra rendendogli ancora più difficile la fuga! STENG!, oh my ged, non si arrende e riesce infine ad afferrare le corde... ma viene colpito alla schiena con una scala! Esagon Jr è tornato in azione! Il mascherato si guarda le mani, gli occhi sbarrati. Poi richiamato da Matt Wrestling, poggia la scala a terra. Il Submission Specialist incastra un braccio dello sfidante nella scala, poi chiude una Cross Armbreaker.

Immagine


Esagon Jr rimane immobile a osservare la scena, Matt gli urla di fare qualcosa. Il mascherato comincia allora a colpire l'altro braccio di STENG!, oh my ged, con una serie di pestoni. Il Manista non riesce a reagire, Esagon gli sbatte più volte il braccio a terra, mentre Wrestling mantiene la sua presa ferrea. Altri Stomp del campione, ma all'improvviso il Vendicatore riesce a bloccare uno dei pestoni, per poi spingere via l'avversario con forza sovrumana! Esagon Jr si avventa allora sulla caviglia del rivale, ma STENG!, oh my ged, lo scalcia via, grazie alla classica onda d'urto. Infine, sotto lo sguardo sgomento del campione, il Manista comincia a colpire con la manoh libera le gambe di Matt. Wrestling cerca di resistere più che può, ma STENG!, oh my ged, è ormai in modalità berserk e riesce a liberarsi. Esagon Jr si fionda allora verso la scala posizionata a centro ring e sale rapidamente i gradini... niente da fare, STENG!, oh my ged, lo intercetta a metà strada e lo lancia contro l'arrembante Matt Wrestling. Il mascherato rotola fuori ring, il maestro delle sottomissioni prova a rimettersi velocemente in piedi...

Immagine


Pugno della morte a segno! Anche Matt finisce all'esterno del quadrato. Nella colluttazione la scala si è danneggiata e STENG!, oh my ged, è costretto a gettarla via e a procurarsene un'altra. Lo sfidante posiziona la scala e si appresta a salire, ma nel frattempo, Esagon Jr si è rialzato e sta cercando di riportare Wrestling in posizione eretta, sollevandolo di peso. Il Manista sembra non volerglielo permettere: prende la rincorsa e si lancia tra le corde con un Suicide Dive!

Immagine


STENG!, oh my ged, distende il braccio prima dell'impatto, colpendo in pieno volto Matt con l'Abyssman Punch! KO definitivo per il fido alleato di Esagon Jr! Anche il campione è rimasto travolto dal tuffo del Vendicatore, che ha a sua volta impattato duramente contro il suolo. I contendenti rimangono a terra fuori dal quadrato, il ring è sgombro... fino a quando una figura furtiva scivola all'interno del quadrato.

Immagine


Ma è Tony Nelli! Il Piedista rimasto incolume nell'incontro precedente! Il Messo dell'Abisso adocchia la scala posiziona a centro ring... e ci salta sopra! Nelli vuole recuperare il FootTitolo per conto di TZO! Tony salta da un gradino all'altro, la scalata resa difficile dall'impossibilità di usare le braccia. Finalmente Tony Nelli raggiunge la cima, si sporge per prendere il titolo... ma si accorge che qualcuno dall'altro lato ha bloccato la scala.

Immagine


EDIN DZEKO! Edin Dzeko, stavolta in carne ed ossa, è ritornato in TWC! Ed ora sbilancia la scala, facendo crollare rovinosamente a terra Tony Nelli! Il dottor Brooks interviene immediatamente per prendersi cura dei resti del Piedista, mentre STENG!, oh my ged, si rialza all'esterno del quadrato. Il Manista sta per raggiungere l'alleato sul ring, quando qualcuno lo aggredisce alle spalle, lanciandolo contro il paletto d'acciaio.

Immagine


The Great Alexandre! L'atleta greco infierisce sul Vendicatore andando a segno con la sua Full Nelson Slam! Alexandre si appropria di un microfono dalla postazione di Jessica Rose e sale sul ring per affrontare il Ro-Manista.

TGA: Ah, non ho paura di te! La tappa finale del mio viaggio di duri allenamenti è stata la gloriosa città di Roma ed ora so tutto quello che accade là. So benissimo che non puoi affrontarmi ad armi pari, tu sei infortunato!

Dzeko sbarra gli occhi e spalanca la bocca, colpito nel segno dalle parole del greco.

TGA: Perciò evita di farti prestare e lasciami il ring e lo spotlight! Io sono The Great Alexandre, disceso dal Monte Olimpo sui Sette Colli di Roma ed ora sono pronto a compiere il miracolo che rilancerà la mia carriera! Io sono...

Dzeko scuote la testa e porta in avanti le mani, cercando di fermare Alexandre.

TGA: Io sono... il GREEK GOD!

Edin si porta le mani al volto, mentre Alexandre si pavoneggia, senza rendersi conto che una figura dallo sguardo spiritato è apparsa alle sue spalle.

Spoiler:
Immagine


KOSTAS MANOLAS! INCREDIBILE! Il Greek God VERO è su un ring della TWC!


Finalmente Alexandre si rende conto della presenza del nuovo arrivato alle sue spalle. Il lottatore greco si gira lentamente... e viene freddato dal classico colpo di testa del calciatore! Edin accorre ad abbracciarlo come se avesse segnato un gol, Kostas si carica ancora di più!

Spoiler:
Immagine


I due Ro-Manisti si fiondano verso STENG!, oh my ged, rimettendolo in piedi e portandolo sul quadrato. Nel frattempo, anche Esagon Jr si è rimesso in sesto ed è ora pronto a fronteggiare il suo sfidante. STENG!, oh my ged, fa un gesto ai suoi alleati, congedandoli. Edin e Kostas escono tra gli applausi del pubblico. Le telecamere inquadrano il Presidente James Pallotta.

Immagine


JP: Figata, chissà se anche nel wrestling si possono fare le p£u$va£€nz€! Devo chiedere a Monchi...

Ritorniamo sul quadrato, dove lo staredown tra i due contendenti termina quando lo sfidante parte all'attacco. Esagon Jr schiva la Clothesline e si lancia a sua volta verso le corde. STENG!, oh my ged, non si gira nemmeno: Backfist no look ed il mascherato crolla a terra. Per l'ennesima volta il Manista posiziona la scala, ma Esagon, da terra, la scalcia via, afferrando anche il piede di STENG!, oh my ged, con la mano. Il leader del Culto della Mano prova a divincolarsi, ma ora Esagon Jr lo trattiene a terra con entrambe le mani. STENG!, oh my ged, prova allora a colpire il campione con un pestone! Attenzione! Grazie alla solita forza che gli impedisce di colpire se non con le mani, STENG!, oh my ged, non solo riesce a liberarsi, ma viene anche proiettato qualche centimetro verso l'alto! Lo sfidante capisce l'opportunità e prova a colpire Esagon Jr con uno Stomp caricatissimo... STENG!, oh my ged, spicca il volo e si innalza verso la cintura!

Immagine


Il Vendicatore allunga la manoh verso il FootTitolo... ma non riesce ad afferrarlo per questione di millimetri! Il tentativo dello sfidante si rivela disastroso, poiché finisce con una durissima caduta al suolo. STENG!, oh my ged, è stordito e cerca di rialzarsi utilizzando le corde. Anche il campione si è rimesso in piedi e osserva il rivale con espressione disperata.

Immagine


Spear disperata di Esagon Jr! I due lottatori precipitano ancora una volta fuori dal quadrato! Nuovo momento di stallo, coi due a terra... la telecamera inquadra il pubblico in visibilio... ma vediamo che due spettatori stanno lottando tra di loro!

ImmagineImmagine


Ultraman e Samuel Nolan hanno ingaggiato una lotta all'ultimo sangue, sotto lo sguardo preoccupato di White Rabbit e quello stolido di Adil Abhra. The Local, Simon Tag ed altri lottatori si dileguano, niente affatto desiderosi di finire coinvolti nella rissa. I due si picchiano urlandosi contro, anche se qualcuno non lo ritiene possibile.

UTM: Ti devo riciclare! Tutti dicono che sei spazzatura!

SN: Razzista! Sei più malvagio di mio fratello Tyler!

La lotta tra i due li porta a finire oltre le barricate, nella zona del ring. I due si rialzano, pronti a continuare la loro battaglia, quando altri stravaganti personaggi fanno la loro entrata in scena.

ImmagineImmagineImmagine


I Flames of Destruction trattino Wolfpac! Con le mani pieni di dolci! Kodlak, Stones e Adam degustano le prelibatezze che si sono procurati.

KDK: Avete visto come piangeva quel negretto? Divertentissimo!

Detto questo, il Distruttore getta a terra la carta della caramella appena ingurgitata. Nolan e Ultraman si guardano, si danno un cenno di assenso e poi si gettano all'assalto del trio di manigoldi. I FoD-W vengono prontamente respinti nel backstage e costretti ad abbandonare la loro refurtiva. L'Apocalisse Cioccolatosa dovrà aspettare ancora un altro giorno. La confusione ha dato modo a Esagon Jr e STENG!, oh my ged, di riprendersi. Il Manista è riuscito a recuperare una scala, ma il campione è pronto a scagliarsi contro di lui prima che possa salire i gradini. STENG!, oh my ged, scalcia allora la scale, la solita forza di reazione la porta a scagliarsi in direzione di Esagon Jr, che viene preso in pieno! Impatto distruttivo! STENG!, oh my ged, ha di nuovo via libera! Noooo, qualcuno lo colpisce alle spalle!

ImmagineImmagine


Maximilian Powell! Maximilian Powell ha colpito col suo laptop! Ed ora arriva anche Max, armato di microfono!

MAX: Credevi di passarla liscia, eh?

MXM: Ed invece sarai la prima vittima del nostro nuovo programma contro i clandestini! Non solo ti rispediremo nell'Abisso, non ti esporremo per quello che sei veramente!

STENG!, oh my ged, allunga una manoh.

MAX: Smettila con questa farsa! Impostore! Campi di rendita grazie al mio colpo di genio, senza mai citare il mio ruolo fondamentale! Tu sei...

Max si strappa una ciocca di capelli per la rabbia.

MAX: TU SEI SOLO UN FREEBOOTER!

Boato di sgomento del pubblico, mentre i fratelli Powell cominciano un assalto all'arma bianca contro il Manista. Infine, lo sfidante viene gettato fuori ring, mentre Maximilian riprende il mic.

MXM: E adesso, veniamo al secondo punto della serata. Io e Max siamo indubbiamente la coppia più affiatata della TWC! È assurdo che le cinture di coppia vengano messe in palio tra quei pazzoidi della Chamber! Non formeranno mai un tag team degno di questo nome! Virgil Brown dovrebbe assegnare a noi quei titoli!

Attenzione, si spengono le luci! Dopo una frazione di secondo le luci si riaccendono, ma una nuova entità è arrivata sul ring.

Immagine


VACANT! Con i titoli di campioni di coppia sulle spalle! Adesso è lui il legittimo proprietario! I Powell lo osservano, digrignando i denti e, nel caso di Max, sbavando copiosamente. I due partono all'attacco... o almeno vorrebbero. I Powell vengono infatti afferrati per i piedi da...

Spoiler:
[img][https://image.ibb.co/jDwWqQ/1396122784_raduno_degli_eroi_a_cava_ispica_giova.jpg[/img]Immagine


DUE MANIH! Le due mani misteriose riescono a contenere i movimenti di Max e Maximilian!


Vacant approfitta della situazione, afferra una cintura per mano e parte all'attacco, colpendo al volto i due fratelli! Le mani provvedono immediatamente a far sparire i corpi esanimi sotto il ring, mentre Vacant si volatilizza nell'etere. Esagon Jr, nel frattempo, è riuscito a rialzarsi ed ora si appresta a salire sulla scala che ha appena posizionato. Anche STENG!, oh my ged, si riprende e si porta velocemente sul ring, salendo poi dall'altro lato della scala. I due si trovano in cima. STENG!, oh my ged, prova un pugno, Esagon Jr schiva e...

Immagine


MANDIBLE CLAW! Applicata! Il Vendicatore viene sbilanciato all'indietro, ma riacquista l'equilibrio e...

Immagine


Sfrutta il momentum per sferrare il suo letale pugno della morte! Esagon Jr si sfracella al suolo! Questa volta nessuno può fermare STENG!, oh my ged! Il Manista allunga la mano verso il FootTitolo, pronto a riconciliarsi col suo prezioso Oggetto... ma il FootTitolo si muove, fuggendo dal tentativo di presa! STENG!, oh my ged, ci riprova, ma l'esito è lo stesso! Il Manista non si dà per vinto, ma stavolta il FootTitolo si sgancia da solo e finisce a terra! STENG!, oh my ged, sbarra gli occhi e non ha nemmeno tempo di realizzare quello che sta succedendo! Il FootTitolo schiocca, trasformandosi!

Spoiler:
Immagine


ESAGON JR! ESAGON JR! Il Titubante Lestofante si era travestito da custodia della cintura! Ma allora chi è il wrestler che ha lottato fino ad ora?


Ed ora il mascherato si avvicina a Simon DeJano chiedendogli a gran voce di toccargli la spalla! Simon rimane basito per qualche istante, guardando alternativamente l'Esagon Jr in piedi accanto a lui e l'Esagon Jr che giace esanime ai piedi della scala. L'arbitro, alla fine, esegue la richiesta del nuovo Esagon Jr ed un lampo di comprensione illumina i suoi occhi... DeJano chiama la fine dell'incontro! La campanella suona, STENG!, oh my ged, rimane gelato in cima alla scala! L'arbitro ha un conciliabolo con Jessica Rose.

JR: Ladies and gentlemen, the winner of this match... AND STILL FOOTTITOLO HOLDER, ESAGOOOON JUUNIIOOOR!

STENG!, oh my ged!, è basito e cerca spiegazioni dall'arbitro. DeJano indica la spalla di Esagon Jr e fa il segno della placca a forma di piede! Esagon Jr si è avvalso di un sosia e si è travestito da custodia per tutto il match ed ha sempre avuto pieno controllo del FootTitolo per l'intera durata dell'incontro, rivelandosi proprio nel momento topico del match! DeJano spiega allo sfidante che essendo Mucho Rudo un partecipante effettivo dell'incontro ed avendo preso possesso della cintura, DeJano ha dovuto assegnargli la vittoria del match. Nel frattempo Esagon Jr si è dileguato sulla rampa, dove festeggia la sua vile difesa alzando al cielo il suo titolo invisibile! Questo è il tiro mancino più gigantesco della storia della TWC! Nel frattempo, STENG!, oh my ged!, si avvicina al sosia di Mucho Rudo, che ha appena accennato a riprendersi. Il Manista lo afferra e gli strappa la maschera! Immediatamente la telecamera è spinta verso l'alto da una forza misteriosa! Questo può significare solo una cosa...

Immagine


Il complice di Esagon Jr è Roland Ernest Turner! STENG!, oh my ged! è troppo scioccato per reagire! RET si allontana dal ring a testa bassa, singhiozzando, mentre il leader Manista si mette le manih sul capo. Su queste immagini tristi, andiamo in pubblicità. Ma non cambiate canale, al nostro ritorno avremo la ben meno interessante ma comunque meritevole Main Card!





Up Next: TWC Zero Hour 2018


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Zero Hour 2018
MessaggioInviato: 14/12/2018, 23:22 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12529
Località: Baretto Kurabu
Immagine



And now, from Staples Center, Los Angeles, California
TWC proudly presents:


Zero Hour


Signore e signori, amici e amiche del wrestling, benvenuti all’ultimo pay-per-view di questa straordinaria annata della Total Wrestling Corporation. Live dallo Staples Center di Los Angeles, California, benvenuti alla terza edizione di TWC: Zero Hour!!! Sarà una serata di fuoco quella che ci apprestiamo a passare in vostra compagnia: sei uomini assetati di successo e potere si affronteranno nell’incontro più duro e spettacolare, un Chamber Zero Match, che vedrà in palio non una, ma ben tre cinture. Un guardiano irriducibile fronteggerà uno degli uomini più pericolosi e senza scrupoli della federazione. Una piccola, grande campionessa affronterà una sanguinosa prova del nove contro un’avversaria disposta a tutto pur di batterla. Un giovane eroe combattuto, ritornato dal passato, se la vedrà col diavolo in persona. Due antichi nemici sposteranno la loro guerra personale all’interno di una gabbia infernale. Assisteremo a un nuovo strepitoso esordio in TWC. Infine, si concluderà una volta per tutte la più grande rivalità dell’anno: il campione dei campioni difenderà il titolo mondiale contro la sua nemesi assoluta, in un Ladder War Match che nessuno dei due può permettersi di perdere. This time it comes to an end…

Immagine


Ritorniamo live con la panoramica dell'arena. Sul ring si trova una struttura in metallo, i telecronisti ci chiariscono che si tratta della Dragon's Cave: si parte subito con le armi pesanti, è già arrivato il momento dello scontro decisivo tra Sanshkin e Big Black Boom!



Risuona la theme song di Big Black Boom, il mascherato si presenta sullo stage con la solita asciugamano sulle spalle.

Immagine


L'arena lo accoglie con un boato, lui appare molto concentrato, si dirige a passo lento sul ring, poi dà uno sguardo nella zona dei commentatori, dove è presente James Devil, che per l'occasione sarà il timekeeper del match.

Immagine


JD ride, Boom è impassibile, attende il suo avversario.

Immagine


L'arena cala nel buio più profondo, mentre dagli alto parlanti si sente risuonare una nuova canzone che squarci il silenzio del pubblico.



Una luce bianca inquadra una figura mascherata sopra il titatron che viene fatta calare a terra con calma.

Immagine


SANSHKIN! In un completo bianco come la neve tocca terra e osserva Big Black Boom già sul ring. Il lottatore di New York si slaccia il giaccone lungo bianco e lo lascia cadere a terra, rimanendo in pantaloni e a petto nudo. Dopo di che a piccoli passi si avvicina verso il ring. Arrivato alla fine della rampa osserva la struttura infernale esposta sopra il ring. La gabbia è simile a quella di uno steel caga, fatta eccezione per il tetto formato da barre più large, ai lati notiamo diversi oggetti legati al metallo ed infine la porta completamente sprangata. L'uomo mascherato in bianco decide quindi di entrare all'interno del ring, il suo sguardo si posa prima su BBB poi su James Devil.

Dragon's Cave Match: Sanshkin vs Big Black Boom


La struttura viene calata sui due avversari. Big Black Boom e Sanshkin si osservano con calma al centro del ring, nell’arena è calato un silenzio surreale. Gli arbitri chiudono la gabbia e danno ufficialmente inizio all’incontro. Nessuno dei due però sembra voler muoversi, il dragone punta il dito su un punto alle spalle dell’ex 15 champion. Devil sorride al gesto dell’ex Golden Boy e alza le spalle come a voler dire “Non è colpa mia”. Ancora qualche secondo di stallo, poi i due iniziano a danzare in circolo, primo clinch a centro ring chiuso, Sanshkin scivola alle spalle di Boom, ma il mascherato in nero lo allontana immediatamente slegandosi dalla morsa. L’ex Michael Edwards piega la testa prima su un lato poi sull’altro. Altro clinch, questa volta a prendere vantaggio è BBB, che esegue un paio di transizioni prima di liberare di sua spontanea volontà l’avversario. Big Black Boom piega a sua volta la testa prima da una parte poi dall’altra, Sanshkin sorride e gli fa cenno di farsi sotto. Terzo clinch, questa volta diventa una vera e propria prova di forza tra i due, l’ex Wolves of Winter ha la meglio facendo forza sulla differenza di altezza tra i due, scivola alle spalle del suo avversario e mette a segno un german sup… No! Boom effettua una mezza rotazione in area e atterra sulle ginocchia. Sanshkin applaude alla prova di agilità del suo avversario, ma BBB si lancia immediatamente contro di lui con un lariat, schivato dal dragone.. (SIC)!... NO! Big Black Boom evita anche questa e si rimette immediatamente in piedi. Il mascherato in nero fa cenno di no con l’indice al suo avversario e poi lo sbatte al polso come a chiedere tempo. I due ora tornano a danzare l’uno intorno all’altro, niente clinch, con un tackle degno di un ottimo giocatore di football Boom atterra Sanshkin e si porta su di lui. Il mascherato in bianco alza la guardia, mentre il suo avversario inizia a tempestarlo di pugni. Ginocchiata alla schiena da parte dell’ex Dragon Kid, che riesce ad uscire dalla situazione difficile e mettersi in posizione eretta. Veloce rincorsa di Sanshkin che coglie Boom senza guardia… Dropkick! Devastante che manda Triple B verso l’angolo opposto a quello del timekeeper!

Immagine


Il Dragone prende la rincorsa e immediatamente colpisce Boom con una spear contro l’angolo. Il mascherato in bianco né subisce comunque le spese impattando contro la gabbia. Dalla struttura però cade una kendo stick a poca distanza da BBB. Con una capriola il wrestler in nero la recupera immediatamente, mentre il mascherato in bianco scuote la testa intontito dal colpo precedente, ma viene punito immediatamente dal suo avversario che lo fredda con un colpo alla schiena. Sanshkin crolla a terra, ma BBB non pago continua a colpirlo ripetutamente creando da prima svariate tracce rosse sul dorso dell’avversario e infine aprendosi una via tra le carni e facendo sanguinare l’ex WoW. L’ex campione di coppia, contento del risultato, lancia lontano la mazza di legno e rialza il suo avversario. Subito lo lancia verso le corde ed esegue un atomic drop, a sua volta il mascherato in nero prende il rebound dal lato opposto e assesta una violentissima clothesline!

Immagine


Sanshkin viene rivoltato su e giù come un calzino dal colpo infertogli da Boom. BBB si avvicina ad una delle pareti e recupera una sedia con del filo spinato, si gira e va per colpire il Dragone, che però lo anticipa con un colpo alla vita, Boom rialza la sedia, ma Sanshkin si sposta in tempo e lo manda a vuoto. BBB si volta alza la sedia per colpire, ma viene fulminato da un enziguri kick del mascherato in bianco. Il colpo ha un duplice effetto: la maschera di Big Black Boom viene scheggiata dal filo spinato, mentre il pantalone di Sanshkin viene strappato nel punto in cui l’enziguri è arrivato. I due si rialzano, non senza qualche difficoltà e si osservano vicendevolmente. Da fuori James Devil applaude compiaciuto dello spettacolo che sta assistendo, entrambi ora si voltano verso di lui, quasi a volerlo zittire. Dopo di che i due si rimettono uno di fronte all’altro e riprendono a girare in tondo. Clinch veloce, transizione veloce di Sanshkin che passa alle spalle di BBB e stavolta conclude il german suplex.

Immagine


Il mascherato in nero impatta violentemente di schiena sul quadrato, mentre quello in bianco si rialza subito e va a recuperare quello che sembra essere un light tube legato alla struttura di ferro. Dopo qualche secondo di lavoro riesce a liberarlo, ma BBB si è ripreso e cerca di anticipare le mosse di Sanshkin , miserevolmente visto che finisce preda di un colpo all’addome con il neon. I vetri si infrangono contro gli addominali del mascherato in nero, che viene però recuperato dalla mascherata dal dragone che inizia a lavorarla, nel pezzo strappatosi prima, con la carcassa rimanente del light tube. L’ex Michael Edwards riesce a farsi strada nel cuoio nero e a ferire Boom, che si libera solo dopo poco della morsa. Le telecamere indugiano sul volto dell’uomo in nero, che non solo presenta un buco grande quanto una pallina da golf sulla fronte, ma anche del sangue. L’ex WoW si lancia nuovamente all’attacco, ma viene anticipato da un drop-to-toe che lo fa impattare contro la protezione in spugna dell’angolo. Big Black Boom recupera la sedia con filo spinato e appena Sanshkin si mette in ginocchio lo colpisce con una violentissima al volto. Uno a uno palla al centro!

Immagine


Il colpo di Boom squarcia la maschera bianca di Sanshkin poco sopra l’occhio destro, il sopracciglio ha anche la peggio nel colpo infertogli visto che si apre in due macchiando la maschera e il volto del wrestler di New York di sangue. Il Dragone, mezzo cieco, si rialza in uno scatto di rabbia improvviso e inizia a riempire di cazzotti il suo avversario, che lascia andare la sedia, per poi proiettarlo contro la gabbia una volta per ogni angolo. La furia cieca dell’ex Michael Edwards travolge BBB, che viene mandato a terra con una violenta testa. Sanshkin si pulisce il volto e recupera la sedia, questa volta la schiena martoriata è quella dell’uomo in nero, che inizia immediatamente a sanguinare. Non contento l’ex WoW lancia l’oggetto contundente e sfila dalla gabbia una mazza da baseball e inizia a colpire ogni arto esposto del suo avversario. I rumori sordi, non fanno presagire nulla di buono per il mascherato in nero. Il dragone, invece, sembra godersi ogni singolo momento di sofferenza. Lasciata la mazza da baseball, l’ex Wow torna alla sedia e scuce il filo spinato, si siede accanto a BBB e con cura certosina lo lega intorno alla faccia e al braccio, chiudendolo infine in una crossface!

Immagine


Devil si alza ad applaudire il gesto di Sanshkin, che dalla gabbia lo osserva con sguardo truce. Dopo alcuni secondi il dragone lascia andare Big Black Boom, che è ridotto ad un colabrodo visto quanto con forza è stato tirato il filo spinato, e si rimette in piedi. Il mascherato in bianco e sangue si guarda intorno e cerca l’oggetto che più l’aggrada, punta un tavolo piazzato poco sopra uno dei quattro paletti di sostegno. L’ex campione di coppia TWC, ci mette un po’ a togliere l’oggetto dalla gabbia, ma alla fine vince la sua battaglia. Boom nel mentre si è rialzato e va a colpire da dietro l’uomo in maschera bianca, facendolo impattare contro lo stesso tavolo e la parete della cella. BBB prova a riprendere il controllo del match con una serie di colpi all’addome, ma l’ex Wolves of Winter prima lo bracca e poi lo manda al tappeto con una testa fotonica. Sanshkin prepara ora il tavolo posizionandolo poco lontano dalle corde, recupera il corpo morente di Big Black Boom e lo carica per una powerbomb… DRAGON BOMB A SEGNO SUL TAVOLO!

Immagine


BBB picchia violentemente contro il legno, sfondandolo in due. Entrambi gli uomini riportano comunque le ferite di guerra, l’uomo in nero rotola pian piano verso il centro del ring, mentre quello in bianco si solleva aiutandosi con le corde. Sanshkin osserva la posizione di Big Black Boom, dopo di che decide di avventurarsi sopra il paletto. Non contento scala anche una parte della struttura aggrappandosi al tetto, con uno sforzo incredibile si gira ed inizia a “camminare” sul tetto. Un braccio alla volta il dragone si avvicina ad un esanime Boom… NON DITEMI CHE… SANSKIN INIZIA A DONDOLARSI DALLA GABBIA E SI LASCIA CADERE SU BBB! DIVING LEG DROP DAL TETTO DELLA CELLA!

Immagine


L’ex Michael Edwards paga doppiamente lo sforzo. Dal replay si nota come la caviglia sinistra impatti contro la mazza da baseball vicina a Big Black Boom. I due contendenti ora sono esanimi al suolo e giacciono riversi nelle proprie pozze di sangue. L’unico ad essere compiaciuto di tutto questo dolore è James Devil, che continua ad aizzare il pubblico. Sanshkin si rialza con fatica e prova le condizioni del suo piede, fatto ciò solleva un esanime, ma non domo BBB, lanciandolo successivamente verso l’angolo con un irish whip. L’ex campione di coppia TWC si solleva sul paletto e inizia a riempire di colpi al volto il suo avversario, non contento prova anche a strappare ancora di più la maschera del suo avversario. Da palla da golf ora il buco sembra una palla da tennis, lascia intravedere parte delle fronte e il sopracciglio di Boom. L’ex membro dei Pulp Fiction riesce a recuperare terreno però, bloccando i colpi dell’avversario e schiacciandolo a terra con una spinebuster! BBB riprende il controllo del match e si lancia, a fatica, verso le corde per poi colpire il mascherato in bianco con un knee drop!

Immagine


Boom poggia la mano destra sulla fronte, poi guarda il guanto insanguinato e scuote la testa: si rialza lentamente, aiutandosi con le corde, e prende fiato, controllando il suo avversario con la coda dell'occhio. Devil lo fissa e lo incita, ma BBB sembra volerlo ignorare. Anche Sanshkin si sta rialzando: prova a caricare il suo avversario verso le corde per farlo impattare contro la struttura in acciaio, ci riesce Boom si prepara al colpo e risponde con una gomitata sulla schiena, poi un'altra sulla nuca. I due mascherati sono molto provati dai brutti colpi rifilatisi, ma nessuno dei due sembra voler lasciare un'apertura all'avversario: rimangono a contatto, chiusi in una sorta di abbraccio, che viene trasformato in uno snapmare da parte di Sanshkin. Il Dragone prova a chiudere la testa di Triple B in una morsa, ma quest'ultimo riesce a raggiungere la kendo stick buttata via poco prima e a colpire Sanshkin con questa, costringendolo a lasciare la presa. Boom si gira per rialzarsi, ma Sanshkin è lesto a braccarlo ancora, questa volta da dietro, stringendogli le braccia intorno all'addome e applicando pressione. I due si rialzano, Boom stringe ancora fra le mani la kendo stick e inizia a colpire il fianco del suo avversario con colpi sempre più potenti, fin quando anche questa volta non riesce a liberarsi. Altri colpi in pieno addome da parte di Big Black Boom, Sanshkin si piega dal dolore: non pago, BBB carica un colpo di potenza inaudita, con il quale la kendo stick impatta sulla schiena del suo avversario, spezzandosi e procurandogli un lancinante urlo. Sanshkin sembra in balìa del suo avversario, che non perde tempo.

Immagine


Sanshkin rimane fermo per un secondo, costringendo l'arbitro a verificare le sue condizioni. Il Dragone muove una mano per far capire al ref che è ancora cosciente, scongiurando la sconfitta. BBB si ferma nuovamente a prendere fiato, poi si riavvicina al suo avversario e lo afferra dalla maschera, trascinandolo e sistemandogli il capo sopra la sedia d'acciaio presente sul ring. Sanshkin prova a rimettersi in piedi, ma subito viene colpito da un calcione sulla coscia, che lo fa crollare in a gattoni. Boom si dà lo slancio con le corde e colpisce con un curb stomp! Il viso di Sanshkin impatta sulla sedia! L'ex Michael Edwards sembra esanime, il ref si avvicina nuovamente al dragone e prova a parlargli, ma questa volta è BBB a cacciarlo! Boom gira il suo avversario e si accanisce contro Sanshkin! Scarica di pugni e testate, Triple B mira a far perdere definitavemente i sensi al suo avversario! L'arbitro spinge via Boom e prova a parlare con Sanshkin, che non risponde! L'aribtro chiama il KO! SANSHKIN È KO! Il ref chiede a James Devil di suonare la campanella, ma questi rimane fermo e inizia a ridere! Il ref continua a chiedere la fine del match, ma James sembra non voler dargli retta. Boom si avvicina alla parete d'acciaio e fissa Devil, che ricambia in modo freddo lo sguardo e scuote la testa. BBB gli grida qualcosa, James si alza e continua a fare di no con la testa, poi si indica il petto, come a voler dire "solo io posso mettere fine a tutto questo". L'arena è una bolgia: piovono fischi verso Devil misti a cori per Big Black Boom, che sbatte il pugno contro la gabbia. James Devil continua a ridere, poi prende la campanella e la alza al cielo, attirando altri fischi. L'ex compagno di tag di Sanshkin inizia a camminare intorno alla gabbia con la campanella in mano, mentre indica l'ex tag team partner e urla qualcosa a Boom. L'arbitro non capisce cosa stia succedendo, JD gli mostrando tre dita, quasi come a chiedere di verificare l'effettivo KO di Sanshkin con la prova del sollevamento del braccio, mentre Boom segue con sguardo torbo il percorso di Devil. L'arbitro si avvicina al Dragone, solleva il braccio, ma Sanshkin dà qualche segno di vita, girandosi sul fianco. Boom se ne accorge e lo afferra dalla maschera, poi lo trascina verso la zona dove si trova Devil e lo indica. James rimane impassibile, mostrando appena un ghigno. BBB sembra innervosirsi, prende la testa di Sanshkin e la schiaccia contro la gabbia!

Immagine


Il mascherato di nero urla qualcosa verso JD, il quale inizia a ridere istericamente. Boom lo guarda sorpreso, mollando la presa quel tanto che basta a Sanshkin per liberarsi e scivolare via. Passa qualche secondo, Triple B continua a fissare James Devil, Sanshkin intanto si è rialzato e colpisce Boom alla schiena con la sedia d'acciaio! Il Dragone sfrutta il momentum e colpisce con un calcione in pieno addome il suo avversario, prima di scaraventarlo contro la parete d'acciaio! Ora recupera la mazza da baseball e colpisce ripetutamente Big Black Boom! Uno, due, dieci, venti colpi di seguito su schiena e arti del mascherato! Sanshkin ora guarda verso James Devil e lo indica con la mazza, poi si butta a terra e applica la 280216 su BBB, facendo pressione con la mazza da baseball!

Immagine


Triple B si dimena per provare a liberarsi, i secondi passano e la reazione di Boom va sempre calando, Devil si accorge del problema e sbatte una mano la parete di metallo, quasi a voler incitare l'ex adepto del Dojo. L'arbitro si avvicina ai due mascherati, prova a parlare con BBB, dal quale non riceve risposta. Passa qualche altro secondo, l'arena è ammutolita, il ref solleva il braccio di Boom, che cade a terra. Ripete l'operazione, Sanshkin stringe la presa, il braccio cade a terra. Devil scuote la testa, il ref alza di nuovo il braccio di Big Black Boom.

Immagine


MA QUESTA VOLTA BOOM LO FA ATTERRARE NELLA BOCCA DI SANSHKIN! MANDIBLE CLAW! L'ARENA TORNA AD INFIAMMARSI! Mandible Claw e 280216 applicate nello stesso momento, a centro ring, sotto gli occhi di James Devil! Nessuno dei due contendenti ha in mente di fermarsi, non ora che entrambi sono ad un passo dalla vittoria! Tutte le forze rimaste in corpo ai due mascherati vengono riversate in questa doppia morsa, dopo aver capito che i brutti colpi non sarebbero bastati, entrambi puntano allo svenimento dell'avversario tramte sottomissione. Passano i secondi, James guarda la scena mentre si riavvicina alla zona del timekeeping, Sanshkin e Big Black Boom ormai non emettono più neanche suoni di dolore, la tensione sul ring è massima in questo momento. Da un primo piano dei due vediamo Sanshkin rilassare la presa, la mazza da baseball cade a terra. Stessa cosa fanno le braccia. L'arbitro ne solleva una, che cade a terra. Il ref ripete l'operazione, il braccio cade, anche le gambe si rilassano. Terza prova... E ancora una volta il braccio cade! Sanshkin è ko per la seconda volta! L'arena esplode in un boato, ma la campanella non suona ancora! Boom lascia la presa e si gira, stanchissimo, verso James Devil. I due si guardano, JD è impassibile, sempre col ghigno in faccia. Barcollante, Boom recupera la mazza da baseball. Aspetta qualche secondo, poi colpisce la parete d'acciaio! Con forza inaudita, prova a rompere la catena che chiude la gabbia, per raggiungere Devil! I colpi sono sferrati al massimo della potenza, costringendo Boom a prendere fiato fra un colpo e l'altro! James sembra preoccuparsi, chiede un microfono.

JD: Stop, fermati Boom!

Il mascherato lo guarda.

JD: Non vedi che sei sfinito? Cosa tenti di fare?

Un altro colpo sulla catena.

JD: Non riuscirai mai a romperla, Boom. Così come non riuscirai mai a rompere il legame che c'è fra me e te, fra ciò che sei e il dojo.

Altro colpo.

JD: Rimarrai sempre chiuso lì dentro, sempre a cercare la tua prossima missione, sempre e per sempre. Tu non sei un adepto, sei uno schiavo del dojo.

Boom prende fiato.

JD: E tale rimarrai. Non c'è espiazione, non c'è possibilità di cambiare. È quello che sto provando a farti capire da quando sei qui: sono io che comando. Sono io ad essere in possesso della verità, sono io che decido quando e se dartela. Tu non hai diritto a nessuna ricompensa, hai solo il dovere di guadagnartela.

Piovono fischi.

JD: Questo match finirà quando io decido che sarà abbastanza. E mi conosci, non lo è mai. Io voglio di più. Voglio l'annichilimento di tutto ciò che mio padre rappresentava.

Devil prende fiato.

JD: Ma cosa ne vuoi sapere tu? Non sei altro che un oggetto, sei sempre stato uno strumento di qualcun altro. Prima delle migliaia di famiglie che ti adottavano solo per avere accesso ad assegni familiari più grossi. Poi di mio padre, poi del nostro maestro. Ora sei il mio oggetto. Non sei mai stato altro, non vali più di quella mazza che reggi in mano. Io so chi sei, Boom, lo so benissimo.

Big Black Boom sembra non riuscire a trattenersi, ricomincia a colpire la catena.

JD: L'unico a non saperlo sei tu. Quando vuoi qualcosa, devi stare attento a non far si che quelcosa possieda te. È proprio ciò che è accaduto. La tua smania di conoscere da dove vieni, ti ha portato a non essere altro che un mezzo per chiunque ti abbia conosciuto. Guardati, ora: insanguinato, chiuso in una gabbia, ad obbedire ai miei ordini.

James ride.

JD: E sai qual è la cosa più divertente? È che se io ti dicessi di uccidere Eddie, tu lo faresti. Lo sai benissimo, Boom. Tutto perché vuoi sapere chi ti ha abbandonato.

Silenzio dell'arena. Ora JD si rivolge al pubblico.

JD: Davvero, non si era capito? Cosa pensavate cercasse? I soldi? La TWC paga bene. Una vecchia fiamma? Un figlio scomparso? No, miei cari stupidi. Lui è il figlio scomparso. La sua ricompensa sarebbe stato un nome. Niente più che un nome: il nome di suo padre.

Boom lascia cadere a terra la mazza.

JD: Già, Boom. Dimostrami di volerlo: uccidi Eddie.

L'arena si gela. James aspetta qualche secondo, poi sorride.

JD: Fallo, Boom. Uccidi. Ricordo quando eri più piccolo, eri stato adottato da non so quale famiglia, piena di altri ragazzi come te. Dicesti: ucciderei mio fratello, pur di sapere. Fallo, Boom.

Ancora silenzio.

JD: Uccidi tuo fratello.

Passa qualche secondo, fra l'incredulità dell'arena e dello stesso BBB.

JD: Hai sentito bene, Boom. Tuo fratello. Proprio come mi dicesti. Ci sarà un motivo se entrambi siete così deboli: condividete lo stesso sangue, Boom. Ci sarà un motivo se suo padre ha rotto i rapporti con lui nello stesso momento in cui entrava nel dojo dove eri anche tu: è perché è anche tuo padre. Ecco la tua ricompensa: Phil Jordan. Phil Jordan è tuo padre.

James ride.

JD: Uccidilo, ora. Dimostra che la tua esistenza non è così miserabile.

Passano i secondi, fra lo sgomento generale.

JD: Mi sono stufato di te, Boom.

JD suona la campanella, il match è finito. L'arena riempie di fischi Devil, che si avvia sorridente verso il backstage, lasciando Sanshkin a terra, a centro ring, e Boom attonito lì vicino. La gabbia viene sollevata, lo stesso fa l'arbitro con il braccio di Boom, il quale però non sembra in vena di festeggiare la sua vittoria. Sul primo piano della maschera squarciata, le immagini sfumano.





Up Next: Singles Match - Lukas Sannhet vs. Damien


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Zero Hour 2018
MessaggioInviato: 14/12/2018, 23:26 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12529
Località: Baretto Kurabu
Bentornati a Zero Hour! È il momento del match fra il rientrante Andy Scrull e il Demon Prince, Damien!

Immagine


Del fuoco compare sullo stage e il pubblico inizia sonoramente a fischiare mentre dalle fiamme emerge proprio Damien.

Immagine


Il diabolico wrestler, circondato dalle fiamme, si fa strada sulla rampa verso il ring. Una volta sul quadrato, Damien si gira verso o stage, in attesa del suo avversario.



Il freddo beat della nuova theme song di Andy Scrull risuona nell'arena, e il pubblico reagisce con un boato.

Immagine


Il Soulles fa il suo ingresso, inespressivo. Percorre la rampa con le mani in tasca, guardando ogni tanto Damien, ogni tanto il pubblico. Una volta sul ring, si sfila la felpa e la lancia via, poi sbadiglia e si appoggia al suo angolo, incrociando le braccia. L'arbitro controlla velocemente entrambi, poi fa segno al time keeper che si può iniziare!

Singles Match - Damien vs Andy Scrull


Il Diavolo ridacchia, gli occhi fissi su Andy. Scrull, al contrario, accenna un po' di riscaldamento all'angolo ed a malapena rivolge lo sguardo vitreo sull'avversario. Damien fa qualche passo in avanti. Il Soulless rimane immobile. Damien allarga le braccia, continuando a ghignare... Dopodiché carica Scrull e lo costringe all'angolo, mettendogli le mani in faccia. Il direttore di gara comincia a contare il Demon Prince, che se la prende comoda e finalmente arretra al conto di quattro. L'arbitro si avvicina a Scrull per sincerarsi delle sue condizioni, ma viene spostato abbastanza bruscamente. L'ex Andy Moon va per un Big Boot, Damien lo evita spostandosi di lato. Heartbeat Overdrive! No, il Superkick improvviso di Scrull non parte. Damien ha alzato le braccia per coprirsi il volto. Andy ne approfitta, connettendo con un violento Superkick alla bocca dello stomaco che piega l'avversario. A seguire, calcione in viso dall'alto verso il basso! The Sinner barcolla verso l'angolo, ma l'ex TWC Champion gli è subito addosso con una scarica di pugni. Si ripete la scena precedente, con il direttore di gara costretto ad intervenire. Andy si allontana, alzando le braccia... Poi corre verso l'angolo e connette con l'Enzeguri Kick! Il pubblico rumoreggia, Andy dà la schiena all'avversario preparandosi a saltare... Ma Damien crolla a terra. Niente Pelè Kick, niente Kickmania. Andy non si scompone, connettendo con una serie di duri Stomp sul rivale. Sbuffa, imperturbabile, e si allontana a passo lento. Prende posizione all'angolo opposto. Damien, lentamente, ringhiando, prova a rimettersi in piedi con l'aiuto delle corde. Il pubblico comincia a rumoreggiare, invocando all'unisono la Knife Party. Il Diavolo finalmente è in piedi... Ma Andy rimane immobile. Fissa Damien, con occhi vacui. Il Peccatore ricambia lo sguardo, ringhiando in modo sempre più ferale. Gli corre incontro, cercando il Lariat. HEARTBEAT OVERDRIVE! Damien prova ad intercettare il piede dell'avversario con il braccio, e pur salvandosi dal KO ha la peggio. E' costretto ad arretrare, portandosi il braccio attaccato al corpo. HEARTBEAT OVERDRIVE! Damien riesce clamorosamente a bloccargli la gamba con la mano del braccio libero. Lo spinge all'indietro, poi lo carica. Andy abbassa la terza corda, facendo ruzzolare fuori l'avversario. Damien cade male ma si rimette immediatamente in piedi, spinto dall'adrenalina. Scrull, che ha corso pigramente verso le corde, prende il rebound e all'improvviso accelera.

Immagine


Last Dive! Il pubblico applaude il Senz'Anima, che si sgranchisce il collo. Intorno a lui, sempre più forte, si alza un coro.

Welcome back! Welcome back! Welcome back!

Andy non si scompone, afferra per i capelli Damien e lo spinge sul ring. Sale anch'egli, strisciando sotto la prima corda, dopodiché va per il pin. Uno... Due, conto di due scarso. Il Diavolo risponde presente, ma si prende un Forearm in pieno viso. Poi un secondo. Un terzo. Un quarto. Interviene l'arbitro, Andy molla la presa e si allontana, non prima di aver rincarato la dose con un calcio alle costole del nemico. Il Diavolo geme, Scrull attende pazientemente che si rialzi. Il Diavolo gli dà le spalle... Afterglow. Damien crolla, l'ex Moon copre. Uno... Due... Solo due. Dominio del fu Campione Mondiale in queste prime fasi di contesa. Headlock di Scrull. Il Demon Prince annaspa, batte un pugno per terra, poi cerca immediatamente di aprire le mani dell'avversario con la pura forza bruta. Andy gli rifila una testata alla nuca, impedendoglielo, poi prova ad aumentare la pressione. Damien sfrutta la differenza di stazza per mettersi in ginocchio. Scrull deve quasi mettersi in piedi per seguirlo, e permette al Diavolo di recuperare la posizione eretta. Questi lo cinge, lo solleva in aria. Back Suplex... Il fu Last Hero si dimena, con le braccia e con le gambe, ma la presa di Damien è solida e la proiezione va finalmente a segno. MA SCRULL E' GIA' IN PIEDI! E' alle spalle di Damien, che si sta alzando. Back Suplex! No, l'avversario pianta i piedi e lo colpisce con una serie di gomitate in mezzo alle scapole. Andy prova a cambiare la posizione per impostare un Northern Lights... Ma subisce la Implant DDT del redivivo Diavolo.

Immagine


Damien va allo schienamento: uno... Solo uno, Andy alza la spalla. Il Diavolo fa una smorfia, dopodiché gli sale sopra e comincia a riempirlo di pugni in viso. Il direttore di gara deve intervenire per fermare l'inferocito Damien, che nel rialzarsi connette con un pestone sull'avversario. Il pubblico lo fischia, il Diavolo rivolge loro un gestaccio e poi torna all'attacco con qualche pugno prima di chiudere a sua volta una Headlock... No, Andy gli torce medio e indice, costringendolo ad allontanarsi. L'ex Moon si rimette in piedi, poi prende le misure per tentare l'ennesimo Superkick... Ma prima che possa farlo viene livellato da un Lariat improvviso. L'ex TWC Champion fa una capriola in aria prima di cadere a terra, mentre l'ex Tag Champ lo afferra subito per i capelli e lo rialza. Gli cinge la testa e si inclina in avanti, preparando il suo Devil Kiss... Al momento della rotazione Scrull ribalta tutto in uno schienamento, no, Damien chiude una Triangle Choke. Andy si libera immediatamente, con un pugno alla tempia, dopodiché connette con un Double Foot Stomp in salto. Il Diavolo accusa il colpo e si piega in metà, fa per mettersi in piedi ma si prenda una serie di calci alle ginocchia. Piano piano, le gambe cedono. Moon prende il rimbalzo contro le corde, cercando il Calf Kick che chiuderebbe la combo... No, era una finta! Rimane sul posto, Heartbeat Overdrive! Ma Damien sgattaiola via evitando il calcio e lo tira a terra con sè, Small Package! Uno, due, solo due! Primo vero brivido per Scrull, che si rimette in piedi. Il Lucifero della TWC lo colpisce con un Superkick in viso! Le gambe di Andy si fanno molli, Damien scoppia in una risata fragorosa. Backfist! Contromossa del beniamino del pubblico, che fa crollare l'avversario in ginocchio e va a segno col Calf Kick a seguire. Damien comincia a rotolare verso l'angolo, e si rialza a fatica. Scrull parte in diagonale, Corner Enzeguri Kick! E, a seguire, Pelè Kick! NO! Damien lo prende al volo e connette con una Running Powerslam!

Immagine


Pinfall improvviso: uno... Due... Solo due. Damien ricomincia a ridacchiare, dopodiché applica una Headlock e comincia a rivolgere insulti irripetibili all'avversario. Andy comincia a scuotere le braccia, cercando di connettere con una gomitata all'indietro. Damien gli blocca il braccio. Chickenwing! Il Diavolo tira fuori un asso nella manica, a sorpresa. Prova a cingere il corpo dell'avversario con le gambe... Ma Andy fa una capriola all'indietro e lo schiena. Uno, solo uno. Damien si gira da un lato, la presa ancora ben salda. Si rimette in piedi, e scaraventa l'avversario all'indietro con un Chickenwing Suplex. Scrull cade malamente con la testa, L'AntiCristo va a schienarlo. Uno... Due... Kickout, colpo di reni. Il Diavolo si lascia scappare un ringhio, dopodiché prova nuovamente a rialzare l'avversario prendendolo per i capelli. Gli rifila una testata, facendolo barcollare fino all'angolo. Non gli dà tregua, lo segue e lo va a strangolare. Interviene il direttore di gara. Al conto di quattro, Damien concede il break... Per poi rifilare uno schiaffo in faccia a Moon! Andy si tocca la guancia, la bocca leggermente spalancata. Il Diavolo riprende a ridere... Ma Scrull non si scompone. Gli si avvicina, lentamente, a piccoli passi. L'ex campione di coppia lo guarda con disgusto. Secondo ceffone, no. L'ex Moon lo blocca e connette con un pugno. Damien risponde. Nasce una scazzottata senza quartiere che il direttore di gara non riesce a fermare, e che vede vincitore Damien. KEEP IT DOWN! ROUNDHOUSE KICK! DAL NULLA!

Immagine


Damien crolla in ginocchio. Andy Scrull si allontana di mezzo metro, gli occhi spenti che non si staccano dall'avversario.

Immagine


HEARTBEAT OVERDRIVE! A SEGNO! Damien crolla, riverso in terra. Scrull, senza fretta, si appoggia sopra di lui e lo copre. Uno... Due... Tre! Andy Scrull torna in ppv con una vittoria! NO! DAMIEN HA IL PIEDE SULLE CORDE! Il direttore di gara prova a spiegarlo a Scrull, che rimane fisso a guardarlo per qualche secondo senza lasciare trasparire emozioni. Fa spallucce, dopodiché si rimette lentamente in piedi. Afferra per il braccio Damien, allontanandolo dalle corde con un po' di fatica, dopodiché copre. Uno... Due... Solo due. L'ex TWC Champion sospira, recupera per l'ennesima volta la posizione eretta e chiama per la seconda volta l'Heartbeat Overdrive. Il Diavolo si rimette in piedi, con l'aiuto delle corde, rischiando di crollare. Andy parte verso di lui... Ma con un riflesso felino Damien connette con il Devil Kiss!

Immagine


Ancora una volta, Scrull incassa la caduta sulla testa. Damien striscia su di lui per coprirlo... Uno... Due... Solo due! Kickout di Andy, ancora una volta. Damien si rialza con una smorfia malvagia dipinta sul volto, dopodiché chiama la finisher. Aspetta che l'avversario si rialzi... Gli blocca la testa tra le gambe, sollevamento Gotch Style. Vuole connettere con l'Apocalypse, il suo Cradle Piledriver risolutivo... Ma Andy se lo lancia alle spalle con un Back Body Drop! Il Diavolo si rialza toccandosi la schiena, poi prova a tornare all'attacco... Scrull gli scivola sotto il braccio, poi lo cinge. Nuovo tentativo di Back Suplex... Damien gli mette le dita negli occhi! Il pubblico fischia pesantemente il diavolo, che pure viene richiamato dal direttore di gara. Il Diavolo si disinteressa dei moniti dell'arbitro, poi cinge Scrull che gli dà le spalle. Plague! German Suplex! Ma Andy atterra in piedi! Grande sforzo dell'ex TWC Champion, che ancora tiene gli occhi socchiusi... E non vede arrivare il Big Boot di Damien. Lo rialza, di forza bruta. Plague.

Immagine


Damien prova a tenere il ponte... Uno... Due... Kickout di Scrull! Il Peccatore fa una smorfia, dopodiché si rimette in piedi mantenendo la posizione. Gomitata all'indietro di Scrull. Una seconda. Una terza. Una quarta, durissima. Una quinta. Damien ha una vistosa ferita vicino al sopracciglio destro. Sesta gomitata. Settima gomitata. Damien urla. PLAGUE! Scrull si affievolisce. Damien si rimette in piedi, non lo molla. Gli mette la testa sotto le gambe, poi lo solleva. Posizione di Electric Chair. Cammina fino al centro del ring. Andy cerca di dimenarsi, scuotendosi. Sembra poter sgusciare via dalle mani del nemico.

Immagine


LUCIFER! A SEGNO! Damien afferra le gambe di Scrull, procedendo allo schienamento. Uno... Due... TRE! DAMIEN SCONFIGGE ANDY SCRULL!

Spoiler:
JR: Here is your winner... DAMIEN!


Risultato a sorpresa a Zero Hour! Damien sconfigge il rientrante Andy Scrull dopo un match ad alta intensità. Il pubblico fischia a squarciagola il Diavolo, che si rimette in piedi con gran fatica ma con un largo sorriso stampato sul volto. Scrull, lentamente, scivola verso l'esterno del quadrato, riprende la sua felpa e se ne torna nel backstage. E sulle immagini di Damien festante, spot per noi.





Up Next: Elektra Kellis


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Zero Hour 2018
MessaggioInviato: 14/12/2018, 23:28 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12529
Località: Baretto Kurabu
Ci troviamo negli spogliatoi dell'arena, qui vediamo Elektra Kellis camminare con in mano un pacchetto regalo dalla forma lunga ed esile.

Immagine


Sorridente, bussa alla porta di uno spogliatoio ed apre.

ELK:Mi scusi, ho un pacco per la fottutissima meravigliosa campionessa mondiale della TWC Alice Angel, posso entrare?

La porta del camerino si apre.

Immagine


Ad aprire c'è Alice Angel. La ragazza è in ring attire e la parte superiore del suo volto è già pitturata di nero, in preparazione all'imminente match contro Beverly Bayley. La giovane campionessa fa un piccolo sorriso.

AA: Ehi. Entra pure.

Il tono della sua voce, per quanto amichevole, tradisce nervosismo. La Angel si fa da parte, permettendo ad Elektra di entrare.

ELK:So che sei preoccupata per il tuo match, e che ti devi preparare per bene, quindi sarò breve. Volevo solo consegnarti un regalo di natale, ti può essere utile per il match.

La Kellis consegna il pacco ad Alice, che sogghigna mentre inizia a scartarlo, per poi tirare fuori da una fodera...

Immagine


Alice alza la mazza e sorride, annuendo.

AA: Grazie.

ELK:Figurati, ormai ne ho una collezione immensa di queste mazze. Ne ho anche una con delle lucine di natale in cima all'albero. Avevo bisogno di qualche hobby da quando sono ritirata.

Elektra stringe Alice a sé.

ELK:E mi raccomando, falle il culo, anche da parte mia che non posso più. Ricordati solo di non perdere la calma o ne approfitterà, ci sono passata anche io.

AA: Ci proverò.

La Angel sospira.

AA: Mi dispiace. Ho tradito la promessa che ti avevo fatto. Avevo detto che avrei traghettato questa divisione verso un posto più sicuro, ma ora...

Elektra scombussola i capelli della campionessa.

ELK: Non ci pensare neanche! Questa divisione non poteva avere donna migliore come simbolo. Ora devi solo concentrarti su come romperle il culo in più breve tempo possibile.

La greca prende Alice per le spalle e la guarda negli occhi.

ELK: E voglio che tu sappia che anche se non dovessi più essere in twc a breve, io ci sarò sempre per te. Io non sono Lucy e non sono Moon, sono stufa quanto te di questi abbandoni. E non ho intenzione di lasciarti andare, chiaro?

Il volto di Alice si sblocca in un gran sorriso.

AA: Grazie. Grazie.

La giovane sembra quasi in lacrime... ma si trattiene.

Elektra le stringe un braccio attorno alle spalle, sorridendo.

ELK: Su su, le bimbe grandi le lacrime le lasciano solo dopo il match. Fidati di chi ha una grande esperienza in quanto a lacrime, non vorrai mica fare la tua entrata col mascara sbavato. Anche perché ti ho già rovinato l'acconciatura e sarebbe un disastro.

Elektra passa una mano sui capelli di Alice.

ELK: A proposito, devo dire che i capelli più lunghi ti stanno molto bene.

Alice si tocca una delle ciocche.

AA: Grazie... erano anni che non li lasciavo ricrescere un po'.

ELK: Cambiamenti del genere sono quelli che mantengono una donna sana di mente. Io, al contrario tuo, non mi sono ancora abituata ad averli un po' più corti del solito.

Elektra dà una pacca sulle spalle di Alice.

ELK: Ma adesso basta con le chiacchiere da donne. Ti lascio in pace a prepararti per il match, ovviamente farò il tifo per te. Tutto quello che ti chiedo è di uscirne viva dal match, e se proprio vuoi farmi un favore fai in modo che non succeda lo stesso per Bev. Chiaro?

Alice annuisce.

ELK: Buona fortuna!

Lady Macbeth lascia un bacio sulla fronte della campionessa ed esce dallo spogliatoio. Alice torna un attimo allo specchio del camerino. Sulla scrivania davanti ad esso, è stesa la cintura mondiale. Alice si posiziona davanti e finisce velocemente di truccarsi, passandosi la pittura nera sulle braccia e sul petto. Finita l'operazione, fa un profondo respiro, poi batte un pugno contro la scrivania, afferra la cintura e se la mette a tracolla. Infine, prende la fodera con la mazza spinata e se la lega alla vita.

AA: Andiamo. Andiamo, Lily.

Alice esce dalla stanza e sbatte la porta alle sue spalle, per poi sfregarsi le mani mentre si dirige verso la Gorilla Position. Arrivata nei pressi di essa, tuttavia, c'è qualcuno appoggiato al muro che la aspetta.

Immagine


La Angel intravede Andy Scrull e abbassa lo sguardo, accelerando il passo. Ma l'ex-alleato la richiama.

AS: Ehi, Lilth. Aspetta.

Alice si ferma.

AA: Ho un match, Andy, non ho tempo.

AS: Lo so.

Scrull con una piccola spinta si toglie dal muro e si volta verso la direzione opposta del corridoio rispetto a dove sta andando la Campionessa femminile.

AS: Ce l'hai in pugno, ok?

Detto questo Andy se ne va per la sua strada. Alice rimane un attimo ferma e, scossa da un leggero tremito, stringe i pugni. Dopo qualche secondo, prosegue verso le tendine, finendo in penombra. Il suo volto, anche grazie al facepaint, non è più chiaramente visibile.

AA: Le ragazze grandi non piangono, eh?

Risata soffocata della campionessa.

AA: Si vede che sono ancora giovane.





Up Next: TWC Women's World Championship Death Match - Alice Angel vs Beverly Bailey


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Zero Hour 2018
MessaggioInviato: 14/12/2018, 23:30 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12529
Località: Baretto Kurabu
Mamme, è giunta l'ora di portare i vostri bambini a letto, perché sta per arrivare il match per il titolo femminile... e scorrerà sangue, a fiumi. Alice Angel difende il suo titolo contro l'odiosa ed odiata Beverly Bailey in un sanguinario Death match che non si prospetta essere affatto uno spettacolo per stomaci deboli. Le due lottatrici si odiano da anni, infatti, e dopo numerosi scontri il loro odio è cresciuto di pari passo con la violenza utilizzata, il che ci ha condotto a questa perversa strada. Un promo package ci riepiloga i momenti salienti della rivalità e ci siamo, posate i vostri snack e le vostre bevande se non volete vederli risalire in breve tempo.



Le luci si fanno rosse mentre una nuova theme si diffonde nell'arena. Dopo poco Beverly Bailey fa la sua comparsa sullo stage. Una striscia di pittura di guerra di colore nero le attraversa il viso all'altezza del naso. Indossa una felpa nera smanicata con cappuccio alzato, sulla schiena vi è in alto un'ala di un angelo spezzata, sotto la scritta "Little Angel's going to hell tonight". La felpa con zip davanti è aperta e mostra la canotta rossa con ampi spacchi ai lati con il logo che recita Beverly Kills, il quale pulsa sul titantron.

Immagine
Spoiler:
Immagine


Un sorriso deviato sul volto, i capelli raccolti in treccine, i pantaloni di pelle neri con striscia rossa regalati da Viola sulle gambe, stracciati e aperti in più punti, sotto un marsupio rosso. Del nastro nero le copre interamente i palmi delle mani. Si trascina dietro un grande bidone d'acciaio contenente un'arsenale. Sulla sua superficie è stata verniciata con una bomboletta nera la scritta "Toy Box", vediamo spuntare dal bidone un paio di Kendo stick, delle bottiglie di vetro vuote, due sedie d'acciaio avvolte nel filo spinato e tanti altri giocattoli che sicuramente avremo modo di vedere meglio più tardi. Percorre la rampa trascinando dietro il bidone mentre sullo stage si alzano delle fiammate mentre le luci rosse si intensificano. Posa il bidone a bordo ring, dove è già apparecchiato un tavolo con applicato sopra del filo spinato. Afferra le bottiglie e sale sul ring dove le fa sbattere tra di loro urlando "Angel, come out to play-ay!" a ripetizione, ricreando la celebre scena di "The Warriors" e urtando i nervi di tutti gli spettatori con la sua cantilena.
Cantilena che però viene immediatamente sovrastata da dei forti rumori di statico provenienti dalle casse dell'arena. Il titantron ha delle veloci interferenze, poi si spegne del tutto, insieme ad ogni luce del palazzetto.



Il suono di un carillon si diffonde nell'arena per qualche secondo, per poi venir subito interrotta dal suono di una chitarra elettrica fortemente distorta, e...

C O V E R M E O H!


I tamburi di guerra iniziano a battere, mentre delle luci strobo iniziano a flashare nei pressi della rampa. Contemporaneamente, anche del fumo si diffonde all'ingresso. Dopo qualche secondo, dal fumo emerge Alice Angel!

Immagine


La ragazza porta il suo titolo legato a tracolla, la mazza da baseball invece legata alla vita in una sorta di fodera, come se fosse una spada, e ha il viso truccato completamente di nero da poco sopra il naso in su. Sotto gli occhi, ci sono delle righe che le scendono lungo le guance, sporcandole anche la parte pulita del volto con delle lacrime nere. Tuttavia, lo sguardo di Alice è pieno di determinazione. Il suo attire è composto da un top completamente nero, che però si confonde con del body paint dello stesso colore che le copre il corpo dal collo fino all'ombelico, e dei tights anch'essi neri ma con delle venature rosso sangue lungo i lati. Le braccia, coperte dal body paint, presentano anch'esse delle venature rossastre. La giovane si fa strada fra il fumo e i flash fino all'imbocco della rampa. Una volta qui, allarga le braccia, tenendo le mani aperte... e dopo qualche secondo le chiude tirandole verso di sé, fermando le luci e illuminando completamente l'arena. Una serie di fiammate esplodono ai lati lungo la rampa, ed Alice ci passa in mezzo con passo fiero e deciso. Una volta nell'area ring, la Angel punta lo sguardo verso Beverly, per poi salire lentamente le scalette e salire sul paletto. Una volta in piedi sul paletto, la Campionessa allarga le braccia, sempre guardando la Bailey, mentre tutti i fan delle prime file iniziano a inchinarsi alla campionessa! Il pubblico inizia a intonare un coro assordante:

HAIL ALICE! HAIL ALICE!


Il volto della campionessa tuttavia rimane serio e concentrato, lo sguardo ancora fisso sull'avversaria che le intima di farsi avanti. Alice scende dal paletto ed estrae la mazza da baseball spinata dalla fodera, per poi puntarla verso Bev che però non si scompone e continua a brandire le sue bottiglie di vetro. La theme song di Alice sfuma, mentre la ragazza si accovaccia al suo angolo, appoggiata alla mazza da baseball. Beverly tuttavia sembra volerle andare subito contro e l'arbitro fa grande fatica a separare le due durante gli annunci di Jessica Rose, con l'aiuto del general manager presente sul ring.

JR: The following contest is a deathmatch! And it is for the TWC World Women Championshiiiip! Introducing first, the challenger!

Cascata di fischi verso la Bailey che però non se ne cura e continua a provocare Alice, che per tutta risposta rimane silenziosa, guardandola torva.

JR: From London, England! Weighing 134 pounds... BEVERLY! BAAAAAILEEEEEY!

I fischi si intensificano e Bev lancia un'occhiata inviperita alla folla.

JR: And now, introducing her opponent!

Alice sgancia la cintura dal suo petto e la alza al cielo, mentre con l'altra mano indica Beverly usando la mazza da baseball. Il pubblico cambia polarmente reazione!

JR: Fighting out of Venice Beach, California! Weighing 110 pounds, she is the TWC WOMEN CHAMPION OF THE WOOOOORLD! AAALICE! AAAAAAANGEEEEEEL!

HAIL ALICE! HAIL ALICE! HAIL ALICE!


La giovane campionessa annuisce, rimanendo seria. Jessica Rose esce dal ring e Virgil prende la vecchia cintura da Alice, per poi mostrare il nuovo design.

Immagine


L'arbitro la solleva in aria ma appena si allontana per consegnare la cintura a bordo ring le due si gettano subito una contro l'altra e l'ufficiale chiama la campana!

DEATHMATCH FOR THE TWC WORLD WOMEN CHAMPIONSHIP:
ALICE ANGEL(C) VS BEVERLY BAILEY


Beverly sbatte violentemente le due bottiglie di vetro che impugna tra di loro in modo da farle esplodere. Cocci di vetro volano in aria e si depositano nel ring, lasciando la furia rossa con in mano dei pericolosi colli di bottiglia, corre addosso ad Alice che però passa sotto e mette a segno un superkick! Superkick sulla mano e la bottiglia vola via! Superkick sull'altra mano ed anche l'altra bottiglia vola via! Impugna la mazza spinata a due mani ma Beverly rotola ed il colpo si infrange a terra. Beverly la colpisce con dei pugni sul braccio infortunato un mese fa fino a morderlo. Alice perde la presa sulla mazza ma risponde con un forte gancio sinistro che prende in pieno Beverly sul naso!!

Immagine


Beverly crolla a terra, Alice va verso la mazza ma la furia rossa, tenendosi il naso, allunga le gambe colpendo Alice, facendola crollare su un ginocchio. Beverly si rialza intontita, prende la mazza di filo spinato e la lancia lontano sulla rampa prendendo una bordata di fischi. Mostra i diti medi ad Alice dopo averla privata della sua arma ma questa glieli afferra tra le mani... e li piega! Bev va in ginocchio, tenendosi le mani doloranti tra le gambe. Questa volta è Alice a mostrare i medi, e Bev replica con uno sputo in faccia, ricevendo un basso superkick sul volto! Alice rotola fuori dal ring e rovista sotto il ring per poi riemergere con una kendo stick. Come sale sul ring Bev le fa cenno di aspettare, rotolando fuori a sua volta. Prende una kendo stick anche lei, dalla sua cesta di giocattoli, e rientra. Beverly offre la schiena, invitando Alice a colpirla, con tanto di insulti. La campionessa non se lo fa ripetere due volte e scarica una forte bastonata sulla schiena della rossa che si piega per il dolore. Alice, furiosa, offre la schiena a sua volta e Beverly colpisce! Alice digrigna i denti tentando di rimanere con la schiena dritta. Rigira il bastone tra le mani e lo porta in aria pronta a colpire di nuovo... ma Bev la sorprende con delle dita negli occhi! Alice si copre d'istinto gli occhi rimanendo allo scoperto e Beverly la azzoppa con una bastonata alla gamba, poi infligge una serie di bastonate sul braccio infortunato. Alice crolla a terra ma Beverly non si ferma e continua a bastonarla con furia, colpendola anche in volto!

Immagine


Getta via il bastone ormai inutilizzabile e scivola fuori ring. Prende le due sedie avvolte nel filo spinato dal bidone e le incastra tra secondo e terzo cuscinetto di due angoli opposti. Prende Alice, la rialza e la manda contro uno di questi due angoli con una possente irish whip. Alice va incontro alla sedia ma riesce a mettere un piede sulla seconda corda e spostarsi all'indietro con un fenomenale backflip mentre Beverly le correva contro. La sfidante riesce appena in tempo a fermarsi prima di andare contro la sedia, ma la Angel completa l'opera con un dropkick da dietro che la spinge col volto contro la sedia. Beverly urla con il sangue che le scola da una guancia e tenta di districare i capelli rimasti incastrati nel filo spinato. Alice ne approfitta, con Bev seduta all'angolo con la sedia davanti al volto, e si getta in corsa...

Immagine


Feroce Running Dropkick all'angolo, come ad Indoor War! E la sedia si stampa addosso alla sfidante! Beverly lancia via la sedia mentre si dimena dolorante, tentando di rialzarsi. Un rivolo di sangue esce dalla spalla, Alice va sulla seconda corda mentre Bev tenta di rialzarsi e la fa crollare con un missile dropkick sulla nuca. Riavvicina la sedia avvolta nel filo spinato col piede e poi afferra le braccia di Bev tirandole dietro la schiena, carica il piede in aria per un pestone, abbiamo visto anche questa scena all'ultimo Indoor War, quando Alice Angel ha stampato più volte la faccia di Beverly sopra la sua cintura con furia. Anche la londinese se ne ricorda, infatti se ne tira fuori, spingendo in avanti per le braccia Alice, facendola rotolare davanti a lei. Le avvita le gambe attorno alla vita e poi rotola a pancia in giù così da portarla spalle a terra con un roll-up: 1, 2, no! Alice spinge via Beverly che rapidamente fa inversione di marcia e torna verso l'avversaria ma questa è lesta e le lancia contro la sedia!! Beverly la blocca, ferendosi col filo spinato, Alice ne approfitta per uno spin kick: Van Daminator!! NO! La rossa evita e la schiaccia con una sediata! NO! Alice evita a sua volta! Va con un leg sweep, ma Beverly lo evita, NO! Alice inverte la direzione e la sgambetta! Bev finisce a terra con la sedia sopra di lei e la campionessa la travolge con un leg drop!!!

Immagine


Alice si tiene la gamba dalla quale esce un goccio di sangue per via del leg drop, ma la sfidante ha decisamente avuto la peggio, ritrovandosi ancora una volta il filo spinato stampato addosso. Rabbiosa lancia la sedia, pulendosi la striscia di sangue che cola dalla fronte. Barcolla urlando di rabbia, Alice la prende con un calcio all'addome e la atterra con una rapida Twist of Light! Recupera la sedia e gliela lancia addosso per poi salire sulla terza corda! Sale in piedi... ma Beverly le lancia la sedia sulla faccia! Alice perde l'equilibrio e finisce al tappeto! Beverly si aggrappa alle corde mentre recupera le forze, con rabbia calcia il cadavere di Alice per poi sporgersi dalla prima corda ed avvicinare il suo baule dei giocattoli. Rovista nel bidone e tira fuori... un taglia pizza?! Blocca la spalla di Alice posandovi un ginocchio e solleva il braccio... iniziando a passarvi sopra avanti e indietro col taglia pizza!!! AHHHH!!! Alice urla di dolore mentre il sangue inizia a fuoriuscire dalla ferita formatasi sul braccio infortunato. Beverly la lascia andare e si slaccia il marsupio che indossava fino ad ora mentre dal pubblico arrivano gli "You sick fuck!", e non credo se ne andranno a breve, perché apre la zip del marsupio e ne fuoriesce una cascata di puntine da disegno!!! Li spande per terra e ne tiene una manciata nel pugno. Ne fa calare un paio sporgendo in fuori la lingua come per assaggiare della rugiada, poi apre la bocca di Alice e infila la manciata di puntine!!! Oh no!! Sliding Knee di Beverly sulla mandibola della campionessa che sputa puntine da disegno! Alice rimane a gattoni sputando puntine, Beverly ne approfitta e le schiaccia la testa sulle puntine con un curb stomp!! Dopo di che la rialza rapidamente e la abbranca per un Arm Suplex, tutto il peso del suo corpo ricade sul braccio, che cade a sua volta su altre puntine!!!

Immagine


Alice rimane a terra mentre Beverly rovista ancora tra i suoi giocattoli. Tira fuori la stampa di una fotografia di lei mentre tiene Alice intrappolata nella Division Jack di due IW fa ed una spillatrice. Beverly prende di nuovo il braccio infortunato, lo solleva prendendolo a pugni e poi prende le dita. Posiziona la stampa tra pollice e indice... e lo struscia via rapidamente procurando ad Alice un paper cut con il bordo tagliente!!! Ripete la procedura tra indice e medio e medio ed anulare. Poi prende la spillatrice e inchioda la stampa sulla fronte di Alice!!! Con il bordo della spillatrice la colpisce sulla fronte, ribaltandola a terra, e qui la graffetta ancora ed ancora sulla fronte! Alice si agita dimenando le braccia, si allunga con esso e riesce ad afferrare una manciata di puntine da terra. Alza il braccio sano e con un colpo a mano aperta pianta le puntine nella guancia di Beverly!!! Beverly arretra urlando di dolore mentre si stacca le puntine dal viso, Alice le salta sulla schiena, Beverly viene sbilanciata in avanti e rischia di finire a terra. Trova l'appoggio alle corde, riesce ad afferrare Alice per i capelli e con una sorta di snapmare la manda oltre la terza corda, dritta sopra il tavolo col filo spinato! NO! Atterra sull'apron, step up Enziguiri che stordisce l'avversaria! Balza sopra la terza corda... ma Bev la spinge via!!! AHHHH!!! ALICE CROLLA SUL TAVOLO DI FILO SPINATO!!

Immagine


Beverly recupera le forze a terra mentre il tavolo esplode ed Alice rimane incastrata nel filo spinato! La giovane campionessa geme di dolore, immobile per evitare ulteriori danni con spostamenti improvvisi. Dopo alcuni secondi Beverly rotola fuori dal ring e strappa Alice di scatto dalla morsa del filo spinato, procurando ulteriori tagli. La solleva in aria... ma attenzione! Alice con una mano che sanguina ha mantenuto la presa su un pezzo di filo spinato che si è staccato parzialmente dal tavolo ed ora tiene in pugno! E dirige il filo spinato nella fronte di Beverly che subisce ulteriori tagli!!! La londinese urla di dolore mentre crolla a terra, Alice non lascia andare il filo spinato nonostante tutto, con un piede lo stacca del tutto dalla restante massa di filo di dolore per poi... applicarlo sopra la bocca di Beverly in una sorta di sadistica Crossface!!!

Immagine


O - mio - dio!! Beverly sputa fuori tutti i polmoni con le grida per il dolore mentre Alice si agita per applicare la morsa, urlandole "DIE! JUST FUCKING DIE!", Beverly batte la mano sul tappeto! Quasi involontariamente, lascia la mano sopra al tappetino prima di batterla ulteriormente il che equivarrebbe ad un tap out. Riesce a spostarla sotto il ring per poi tirarla fuori riuscendo a lanciare qualcosa addosso ad Alice! La zona si ricopre di polvere! Alice viene colpita negli occhi e si getta all'indietro, tossendo anche. Vediamo a terra un sacchetto di tela contenente una polvere, artefice del misfatto. Beverly rimane a terra sputando sangue e gemendo per i tagli sulla bocca. Alice vaga alla ricerca dell'area timekeeper per prende una bottiglietta d'acqua con la quale sciacquarsi gli occhi. Beverly tenendosi la bocca, mugugnando rabbiosa si porta in piedi. Recupera il sacchetto di polvere e questa volta prende Alice in piena faccia con l'intero contenitore! Alice si butta in ginocchio con le mani sugli occhi, Bev tira un calcio di rabbia addosso ai gradoni d'acciaio che si smontano. Afferra il pezzo inferiore, prova a sollevarlo ma non riesce. Prova di nuovo... e parte in corsa, schiacciando Alice addosso alle barricate! Alice tossisce per la botta allo stomaco e si trova intrappolata tra barricate e gradoni. Beverly sale sopra i gradoni e sfrutta l'altezza per poter prendere comodamente Alice a pugni sulla faccia. Il volto ancora impastato di polvere, le urla di sciacquarsi con questo per poi far colare un misto di bava e sangue sopra la faccia di Alice. Gliela spalma su tutto il viso per poi darle uno schiaffo, le intrappola il braccio dietro le barricate, scende dai gradoni e sferra un forte calcio sul braccio! Alice urla tenendosi il braccio ma Beverly glielo toglie e lo sbatte sopra i gradoni d'acciaio, lo piega... Dio mio, piega terribilmente il braccio di Alice con un terrificante stomp sopra i gradoni d'acciaio!!!!

Immagine


Alice caccia un urlo supersonico per il dolore ma Beverly non la lascia andare, sbatte di nuovo il braccio sui gradoni e lo estende. Va a prendere la parte superiore dei gradoni, la solleva in aria, fin sopra la sua testa, con estrema fatica, e poi li lascia cadere sopra al braccio di Alice!!! Finisce schiacciata in un terribile sandwich di morte ed acciaio! NO! Alice riesce a tirare fuori il braccio appena in tempo! Ne approfitta e coglie il momento, in un attimo balza sopra ai gradoni e si getta addosso a Beverly!!!

Immagine


Entrambe finiscono a terra, Alice tenta di rialzarsi tenendosi il braccio, Beverly le afferra un piede da terra. Lei le schiaccia la mano ripetutamente, urlando di rabbia. Alza lo sguardo ed osserva la sua mazza col filo spinato, con una sola mano alza Beverly e la sbatte di testa contro il paletto d'acciaio per poi percorrere la rampa con fatica. Si abbassa e riesce finalmente a recuperare la sua arma! La alza in aria per il boato del pubblico, si avvicina al ring, verso Beverly che è inginocchiata a terra, ma improvvisamente scatta in avanti e travolge Alice con una spear dal nulla! Sopra la rampa d'acciaio! Alice perde la presa sull'arma e Beverly la allontana nuovamente con la mano. Tira un pestone sulla nuca di Alice e la trascina fino a portarla sopra all'apron. Solleva la gonna del ring... e tira fuori un tavolo!! Evidentemente preparato da prima, presenta una scritta con il nome Alice con vernice nera in verticale, seguita da una freccia che indica il legno. Su tutta la superficie sono stati incollati vari pezzi di vetro appuntiti. Alza il tavolo in verticale, parallelo al ring e alla rampa, e poi sale sull'apron dove raccatta Alice. La afferra per collo e gamba: Balance of Justice!!! NO! Alice respinge! Con il braccio infortunato tira gomitate sul collo di Beverly. Urla di dolore, ricevendone più di quanto stia dando all'avversaria ma riesce a farle mollare la presa. Con un calcio in sfondata la fa precipitare! NO! Bev finisce con una gamba sul tavolo ma riesce ad aggrapparsi alla prima corda con una mano! Alice calcia via il suo appiglio, Beverly barcolla ma riesce a finire in piedi sopra al tavolo! E' tutto inutile però, non si scappa dalla furia di Alice che scatta in cima alla terza corda e la ribalta con una incredibile Seated Senton attraverso il tavolo!!!

Immagine


Il tavolo implode ed Alice rotola immediatamente di fianco per evitare di finire tra i detriti. Agita il braccio infortunato con una smorfia di dolore per verificare le sue condizioni, poi solleva la londinese e la manda a sbattere contro le barricate. Le schiaccia la gola con lo stivale fino a farla scendere a terra e continua a soffocarla mentre il volto diventa rosso di rabbia. Beverly al contrario diventa pallida per la mancanza di ossigeno, tossisce, Alice lascia momentaneamente la presa solo per poter infliggere una rapida serie di calci dritta sulla gola. Beverly si rifugia a terra tossendo fortemente, Alice col braccio buono rilascia una forte chop sulla nuca seguita da uno stomp. Le straccia la canottiera sulla schiena per infilare in profondità le unghia nella carne e poi graffiare. Allunga le mani dentro il ring e recupera la sedia avvolta nel filo spinato usata in precedenza. Fa un respiro profondo per poi cacciare un urlo poderoso mentre inizia a percuotere la schiena nuda di Beverly che inizia a coprirsi di scie di sangue a causa del filo spinato.

Immagine


Beverly rimane esanime a terra, gli occhi stralunati. Alice da sotto il ring tira fuori... un flacone di alcool puro! Con un'etichetta che presenta la scritta "To clean assholes", svita il prodotto... e lo versa sui tagli nella schiena della New Bailey!!! Beverly dal suo stato di morte apparente si rianima, agitandosi avanti e indietro per il bruciore, ritirando la schiena all'indietro. Alice ricambia il favore della polvere versando qualche goccia anche negli occhi. Beverly inizia a lamentarsi, coprendosi il volto, mentre Alice la sbatte sopra all'apron ring. Dopo di che entra nel ring, corre alle corde per la rincorsa, Beverly tasta con la mano in cerca di qualcosa, Alice percorre il ring, va sopra... BEVERLY LE SCHIANTA IN FACCIA UNA GRATTUGIA PRESA DAL BIDONE A BORDO RING!! Alice crolla immediatamente mentre la grattugia esplode in mille pezzi. Entrambe le avversarie ora rimangono stese a terra esanimi, tra sangue, sudore e dolore mentre il pubblico applaude. Beverly si fa rotolare fuori ring mentre Alice rimane immobile grondando sangue dalla fronte. Beverly si aggrappa al grosso bidone per rialzarsi, completamente stravolta dagli ultimi minuti di match. Tenta di sollevare il bidone ma cade, impreca, lo solleva dal basso fino a posarlo sull'apron. Con una smorfia sale anche lei e tende più che può le corde in modo da aprire un varco tra prima e seconda corda così da far passare il bidone dentro al ring. Alice nel frattempo inizia a dare segni di vita, si porta una mano sulla fronte controllando le sue condizioni per poi rotolare a pancia in giù cercando di rialzarsi. Beverly si avvicina col bidone, che sembra ormai vuoto, e lo solleva in aria... AFFOGANDO ALICE IN UNA CASCATA DI PUNTINE DA DISEGNO!!!!

Immagine


La campionessa si trova puntine da tutte le parti, tenta di scrollarsele dai capelli ma Beverly pianta uno stivale sulla nuca e le schiaccia la faccia sul tappeto, per poi sfregarla per bene sulle puntine. Alice batte i piedi mentre urla di dolore, poggia le mani sul tappeto per avere un punto d'appoggio ma finisce trafitta dalle puntine. Beverly ora le schiaccia il braccio sopra le puntine con un pestone, lo chiude in una fujiwara armbar strusciandolo il più possibile sopra le puntine, incurante di quelle che prende anche lei. Alice urla ripetutamente, senza alcuna via di fuga. Alza il braccio libero in aria... e riesce a colpire Bev sulla faccia con una gomitata all'indietro, riesce a passare il braccio attorno al collo della Sick Chick con fatica, e riesce a ribaltarla! Bev finisce faccia a terra e si ritrova in una Bully Choke!!!

Immagine


Alice urla a squarciagola mentre stringe il lucchetto e Bev soffoca. Agita le braccia... ed afferra un pugno di puntine da disegno! Ricambia il favore di prima e le getta dentro la bocca di Alice! La campionessa lascia la presa e finisce a gattoni, tossendo e sputando puntine da disegno! Bev ne approfitta, va con un pumphandle e poi la schianta sopra le puntine con un JusticePlex!! Non contenta va immediatamente a prenderle il braccio malandato, punta le ginocchia sulla schiena... oh no, abbiamo già visto questa scena con la povera Hikari Stern! La vediamo infatti ammutolirsi al tavolo di commento mentre l'inglese si getta all'indietro... ed iperestende il braccio di Alice!!!

Immagine


Beverly finisce sopra al tappeto ricoperto di puntine ovunque ma non le interessa, Alice singhiozza tenendosi il braccio infortunato. Beverly le si getta addosso e rotola afferrando il braccio per rialzarla, di seguito si porta in piedi e la sbatte all'angolo con una irish whip! Attenzione! In quell'angolo è ancora presenta la seconda sedia col filo spinato incastonata prima! Attenzione! Alice si getta di schiena sul tappeto ed alza una gamba e riesce a connettere un Eat Defeat improvviso!!

Immagine


Riesce così a fermare l'offensiva avversaria, urla per le puntine sulla schiena ma si rialza. Il braccio infortunato è troppo debole perciò si aiuta con l'altro per rialzare Beverly... e far finire lei contro la sedia all'angolo!! Beverly si contorce per il dolore mentre Alice con il piede spazza via delle puntine per ritagliarsi un'area franca dove crollare dalla stanchezza. Entrambe le contendenti sono di nuovo a terra stremate e di nuovo il pubblico si fa sentire! Beverly sposta la sedia e la usa come appoggio per evitare le puntine, evitando il filo spinato al centro. Alice si aggrappa alle corde con una mano sola per rialzarsi, entrambe perdono così tanto sangue che sembra di essere in un film di Tarantino. Alice è la prima a tornare in piedi, barcollando si avvicina a Beverly e le scalcia via la sedia, facendola finire fuori ring. Beverly finisce di nuovo sulle puntine, senza fiatare, Alice la rialza... ma si becca una Red Right Hand improvvisa!!!

Immagine


Vediamo un nuovo taglio aprirsi sul volto di Alice, sulla guancia... e le telecamere vanno a zoomare sul pugno di Beverly! Perde sangue dalle nocche! E vediamo del filo spinato arrotolato attorno ad esse! Beverly con un'arma a doppio taglio ha staccato del filo spinato dalla sedia per avvolgerlo attorno al suo pugno! La notiamo stringere i denti mentre la mano continua a sanguinare, Alice barcolla pesantemente, Beverly rincara la dose: seconda Red right hand!!! L'urto è così forte che Alice viene sbalzata addosso alle corde! Prende il rimbalzo d'inerzia... HALF LIGHT! O MIO DIO! ALICE VA A SEGNO CON L'HALF LIGHT DAL NULLA!

Immagine


Beverly crolla a terra, Alice finisce di schiena sopra le puntine e non riesce a muoversi, Beverly rotola via... Alice se ne accorge e tenta di afferrarla prima che sia troppo tardi... No! Beverly rotola fuori dal ring! Alice si mette le mani nei capelli per l'occasione sfumata. Crolla di nuovo a terra. Beverly tenta di portarsi in ginocchio mentre rimuove il filo spinato ma crolla, Alice ne vuole approfittare. Si riporta in piedi, agita il braccio buono per scaldare il pubblico che batte sulle barricate mentre lei saltella sul posto attendendo il momento giusto, va alle corde e... Suicide dive! NO! Beverly la ferma tirandole in testa la sedia scalciata prima! Alice rimane in bilico tra le corde, Beverly la prende sotto al collo da sotto il ring e la fa sporgere in fuori... O mio, no, no, no! TOWER OF LONDON FUORI DAL RING!!

Immagine


Alice crolla sui tappetini da un'altezza vertiginosa! La giovane campionessa rimane stesa a terra, insieme a Beverly. La londinese ha il fiatone ed afferra le barricate come sostegno per rimettersi, lentamente, in piedi. Afferra l'avversaria per i capelli e la butta dentro al quadrato, per poi andare a fare il primo vero tentativo di schienamento del match! 1... 2.. No! Alice alza appena la spalla! Beverly batte un pugno sul mat, incredula. Il match è stato fin'ora un'interminabile passeggiata all'inferno per le due, e probabilmente sperava di aver chiuso la pratica, ma non è così. La rossa, con occhi sgrana gli occhi guardando Alice, poi le tira la testa per i capelli e avvicina il volto della campionessa al suo!

BB: YOU'RE DEAD, YOU HEARD ME? YOU'RE DE-

Alice sputa sangue in faccia a Beverly e poi la colpisce con un Headbutt dritto contro la bocca! La Bailey viene scaraventata all'indietro e si tiene la bocca, mentre Alice inizia a sanguinare anche dalla fronte. Ma non se ne cura. Alza prima un ginocchio, e poi piano piano si mette stoicamente in piedi! Il pubblico gioisce e torna ad intonare:

HAIL ALICE! HAIL ALICE! HAIL ALICE!


Alice cammina lentamente verso Beverly. L'inglese è in ginocchio... e viene colpita da un calcione in pieno petto! E poi un altro ancora! E un altro! Beverly si tiene il petto con le braccia dolorante, e si ritrae appoggiandosi a terra con la testa. Alice si ferma un secondo, prende fiato e poi tenta di colpire la testa di Beverly con una Scorpio Rising, ma la sfidante la anticipa e la solleva in posizione di Powerbomb! Ed ecco che la schianta con una Bucklebomb contro il paletto, praticamente tuffandosi anche lei dalla fatica. Alice rimbalza malamente dal cuscinetto e cade a terra, sputando sangue. Beverly rimane anch'essa a terra, poi prova a schienare: 1... 2, no! Ancora conto di due! Faticosamente, la Bailey si sposta i capelli dal volto e si mette a sedere, appoggiandosi contro l'angolo. Poi pian piano si rialza con l'aiuto delle corde e afferra il braccio malandato della campionessa per poi tirarla su. Sempre tenendole il braccio, Beverly va alle spalle della Cinder Angel, in posizione per la Bloody Rainmaker. Ecco che parte il giro... ma Alice countera con un Jumping High Knee! Stordita, La Bailey crolla in ginocchio ed Alice la tiene dall'andare al tappeto, afferrandole le braccia... e colpisce con un terribile Bohemian Rapsody!

Immagine


Splendido omaggio ad Elektra da parte di Alice che crolla subito su Beverly dopo aver eseguito la mossa, pinnandola: 1... 2... NO! Anche Beverly non ha intenzione di mollare! Alice rotola lentamente fuori dal quadrato, per rifiatare. Mentre è sdraiata, con la coda dell'occhio intravede qualcosa sulla rampa. Intanto, sul ring, Beverly pian piano si sta riprendendo. Dopo essersi accorta della posizione di Alice, la londinese cerca di scattare in piedi il più veloce che può, forse un po' goffamente per via della fatica. Corre dal lato opposto del ring, rebound alle corde e poi si getta verso Alice!

SDENG.


Un rumore secco riecheggia terribilmente per tutta l'arena. Beverly è rimasta a penzoloni in mezzo alle corde e gronda sangue dalla fronte. Incastrata fra i capelli, ha la mazza spinata di Alice! La giovane è finalmente riuscita ad utilizzare il “regalo” fornitole da Elektra e adesso ritira la mazza... strappando una ciocca di capelli dalla testa di Beverly! Il pubblico ha una reazione mista, principalmente perché non è certo un bel colpo d'occhio. La Bailey, tuttavia, rimane inerme. Le infligge con furia un altro paio di colpi sulla schiena, percuotendola come una pignatta. Alice prende fiato, osservando bene l'avversaria alla ricerca di qualsiasi tipo di movimento, ma tutto ciò che riesce a vedere è il respiro della rossa. Alice lancia la mazza dentro al ring, barcolla fino all'area del timekeeper ed afferra il nuovo titolo femminile, per poi entrare sul quadrato con esso. La Angel molla la cintura al centro del ring, con la placca centrale verso l'alto, poi trascina la Bailey e le scaraventa la testa contro di essa. Alice si posiziona sopra Beverly e le afferra le braccia dai polsi, portandoglieli dietro la schiena. La scena è la medesima dell'ultimo Indoor War, e il pubblico sa cosa sta per arrivare. E infatti arriva.

Immagine


Tempesta di pestoni sul cranio della sfidante, che battezza col proprio sangue la nuova cintura. Ma stavolta si conclude con un Double Foot Stomp! Oh God! Beverly rimane a terra e sputa un dente, ma la Angel decide di non andare a schienarla. Piuttosto, respira profondamente e si posiziona all'angolo per provare una seconda Half-Light. Beverly si rialza ed Alice parte... MA VIENE AFFERRATA AL VOLO DA BEVERLY CON UNO SFORZO SOVRUMANO! BALANCE OF JUSTICE VERSO LE PUNTINE DA DISEGNO!

Immagine


Impatto tremendo! Velocemente, Beverly si lascia cadere sul corpo di Alice. L'arbitro si china per schienare: 1-NO! KICK OUT AT ONE! INCREDIBILE! Il pubblico è una bolgia! La Angel, ancora sdraiata, tiene il braccio malandato alzato, pugno chiuso. Beverly rotola via da lei e inizia a ridere istericamente. Alice inizia ad aprire e chiudere la mano, chiedendo il sostegno del pubblico. Sanguinante, col trucco sbavato ovunque, con il volto rigato dalle lacrime di dolore. Alice Angel è in piedi. Si tiene il braccio infortunato, il capo basso... per poi alzarlo e guardare Beverly negli occhi. La londinese, seduta contro le corde, risponde con uno sguardo allucinato, continuando a ridere.

BB: F-Fottuta puttana...

BEVERLY SCATTA IN PIEDI, BARCOLLANDO DAVANTI AD ALICE!

BB: NON SONO PIÙ DEBOLE DI TE!

Le due, testa contro testa, si scambiano insulti per qualche secondo, e poi partono con un reciproco Headbutt! Botta terrificante... ma nessuna delle due cade! Alice urla e col braccio sano colpisce con un Discus Lariat! Ma Beverly si inarca in avanti e lo assorbe, stringendo i denti in un ruggito sanguinolento! La rossa tira su la campionessa davanti a se e colpisce con un'altra Red Right Hand! Alice barcolla, ma caccia un secondo grido ancora più forte e colpisce Beverly con un Superkick! La Bailey si lascia cadere all'indietro dove viene accolta dalle corde, rimbalza e colpisce con un Bicycle Kick! Finalmente, Alice va al tappeto. Beverly le afferra il braccio malandato, e fa segno che è finita, trascinando la campionessa al centro del ring e chiudendola in una teatrale Division Jack!

Immagine


Alice di nuovo urla dal dolore, ma non cede! In risposta, Beverly aumenta la leva al braccio di Alice, storcendolo orribilmente! La Angel non ha alcun modo per liberarsi... MA SI MORDE LA MANO LIBERA PUR DI NON CEDERE! Talmente forte che inizia a sanguinare dalle dita! Beverly non riesce a crederci e continua a tirare, ma senza ottenere niente! Dopo quello che sembra un minuto interminabile, Beverly lascia la presa, probabilmente più per fatica che per propria volontà. Alice rotola via e si ferma sull'apron dove un gruppo di medici le controllano il braccio... ma vengono raggiunti da Beverly che li spintona via. Fatto ciò, afferra di nuovo la campionessa dal braccio contuso e la tira giù dal ring. Fatto ciò, sbaracca un tavolo dei commentatori e tira il cartonato che lo riveste addosso ad Alice che geme. Dopo aver staccato via i vari schermi del tavolo, afferra Alice per i capelli e la porta con se sul tavolo. Una volta sul tavolo Beverly alza Alice davanti a se... e le mostra il medio, chiamando la Balance Of Justice! MA ATTENZIONE! La Angel le morde la mano! Bev urla dal dolore, cercando di liberarsi, ma ecco che riceve un Gut Kick. Alice molla la morsa, non ne ha più bisogno: TWIST OF LIGHT!

Immagine


Il tavolo implode dallo schianto, lasciando Beverly inerme e Alice dolorante. Tuttavia, la Blazing Angel riesce a rialzarsi e trascinare l'avversaria quanto basta per buttarla dentro al quadrato. Una volta fatto ciò, la ragazza si alza lentamente sulla terza corda. Rimane lì, in piedi, per qualche secondo, circondata dalle luci dei flash. Si passa un braccio davanti agli occhi sporchi, cercando di chiarirsi la vista. Respira... e si lancia… A VUOTO! Beverly riesce a spostarsi di pochi centimetri, tanto basta per far andare a vuoto la Broken Wings di Alice! La giovane impatta malamente sul gomito malandato, ed ecco che come un avvoltoio subito Beverly si lancia su di lei per approfittarne! E parlando di Broken wings... DIVISION JACK A SEGNO!

Immagine


Beverly vuole spezzare l'ala del nostro angelo custode della divisione femminile. Piega in maniera disumana il braccio sorridendo, Alice urla... Si morde il labbro tentando di resistere. Bev lascia un attimo la presa ed agguanta la mazza spinata di Alice! La cala più volte sul braccio sfinito e chiude di nuovo la Division Jack, facendosi leva con la mazza! Il filo spinato penetra sempre più a fondo nella carne di Alice che caccia urla terrificanti che terrorizzano molti spettatori sugli spalti, urla ancora più forte... e stavolta non c'è niente che tenga. Batte la mano sul tappeto una, due, tre, quattro volte. È finita!

Spoiler:
JR: HERE'S YOUR WINNER AAAAND NEW TWC WORLD WOMEN CHAMPION... BEEEEVERLY BAAAAAILEEEEEY!


L'arbitro costringe Bev a mollare fisicamente la presa su Alice. La Angel rotola fuori dal quadrato dove è immediatamente soccorsa da dei medici, mentre Beverly rimane in ginocchio al centro del quadrato. Il pubblico fischia, ma applaude anche. Perché nonostante tutto, entrambe queste guerriere hanno lasciato tutto sul ring, stasera. L'ufficiale di gara si avvicina a lei con la cintura e Beverly gliela strappa dalle mani, stringendola al petto gioiosa, ridendo come una iena. Si alza in piedi gridando all'arbitro di lasciarle il ring, alza in aria la cintura... e la lascia cadere a terra! Sputa sulla placca centrale della nuova cintura, proprio sopra al logo TWC, già imbrattato dal suo sangue ad opera di Alice. Il pubblico le dirige un'ondata senza fine di fischi mentre lei si accascia accanto alla cintura ridendo sguaiatamente, ridendo così tanto che inizia a tossire copiosamente. Afferra la cintura per un lembo e la lancia via, facendola scivolare per tutto il ring fino a farla cadere fuori. Con fatica rotola fuori anche lei e poggia uno stivale sopra la cintura. Ride ancora, con la bocca tutta insanguinata, la crossface di Alice le ha donato quasi delle cicatrici alla Joker di Heath Ledger. Afferra la cintura per l'estremità e percorre la rampa, tenendo il titolo basso, facendolo strusciare su tutto il pavimento, nell'ennesima mancanza di rispetto. Il pubblico continua ad ingiuriarla e lei continua a ridere. Giunta alla cima della rampa si volta verso il pubblico, alza il titolo nuovo di fabbrica già ridotto malissimo e poi lo lancia con forza dentro il backstage. Alza i medi contro il pubblico prima di sparire nel backstage. Giorni bui attendono la divisione femminile, ma voi restate con noi. Zero Hour continua!





Up Next: Virgil Brown Jr.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Zero Hour 2018
MessaggioInviato: 14/12/2018, 23:32 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12529
Località: Baretto Kurabu
Immagine

Le immagini ci accompagnano di nuovo presso lo Staples Center, Los Angeles, California, dove sta avendo luogo l'ultimo evento speciale della TWC, Zero Hour, che conclude una nuova, avvincente stagione in compagnia dei gladiatori della federazione newyorchese.

Immagine

Virgil Brown junior si trova nel suo ufficio, indaffarato fra la moltitudine di carte che occupano la scrivania, gli occhi stanchi che di tanto in tanto si staccano sullo schermo del computer portatile. La porta si spalanca e il general manager alza lo sguardo.

Immagine

Fred Franke fa capolino dentro l'ufficio di Virgil Brown junior.

VB: Buonasera. Vedo che hai trovato un po' di tempo libero, sono contento.

Il general manager gli accenna un sorriso, si alza e gli tende la mano. L'ex Diamond Champion gliela stringe, una stretta fiacca.

VB: Accomodati, prego.

Fred si siede sulla sedia davanti alla scrivania.

VB: A cosa devo il piacere?

FF: Perché hai messo in palio i titoli di coppia?

VB: Perché no? Abbiamo tre titoli, uno da difendere e due resi vacanti. E abbiamo sei fra le maggiori superstar in un unico incontro. La mia decisione è logica e la più giusta. Sarà un incontro straordinario, un evento mai visto prima d'ora, ricco di violenza e colpi di scena. Il vincitore avrà lo US Title, come giusto che sia, inoltre riceverà anche il titolo di coppia, che condividerà con il secondo classificato della Chamber Zero. Spettacolo assicurato, non trovi?

FF: Ma io ho firmato per il titolo degli Stati Uniti, che diavolo me ne frega dei titoli di coppia?!

Virgil Brown sgrana gli occhi.

VB: Buffo. Fino a due anni fa eri disposto a tutto per conquistare quelle cinture. Sei arrivato a sequestrare una bambina...

FF: A proposito, come sta? Dille che le rivolgo un caro saluto e chissà, magari un giorno ci rivedremo, sul ring perché no.

Il general manager si fa serio.

FF: Oppure potremmo formare un tag team. Ecco, nonnino, hai trovato i tuoi nuovi campioni di coppia del mondo, sei contento? Non sarebbe la prima volta che un lattante diventa campione...

Una delle fotografie presenti sulla scrivania di Virgil Brown attira la sua attenzione. La afferra e la guarda: ritrae una bambina che sorride. Fred sogghigna.

FF: È questa? Mamma mia, quanto è cresciuta! Una bellissima bambina, complimenti.

Fred è costretto ad interrompersi: Virgil Brown pare averne abbastanza... Rimette allora la fotografia sulla scrivania.

FF: Comunque, hai perfettamente ragione: due anni fa desideravo tanto quei titoli. Per me rappresentavano tutto, un'opportunità per ricominciare dopo le disavventure passate. Ero così preso da non accorgermi di avere una serpe come compagno di squadra. Ho sofferto tanto e da quel momento ho giurato che avrei condotto la mia carriera da solo. Non intendo venir meno a questo impegno. E poi, illuminami, con chi potrei formare un tag team vincente? Con Vincent Cross? Con Travis Miller? Con Matt Thunder? Con Lukas Sannhet? O forse con Malaquias, dopotutto mi ha solo fatto perdere il titolo degli Stati Uniti, non certo un motivo che impedisca la nascita di una salda e proficua collaborazione...

Fred sospira, poi squadra il general manager.

FF: Mettitelo bene in testa: ogni persona dentro quella gabbia è mia nemica. E con quella gente non voglio condividere nulla, è chiaro?

VB: Cristallino.

Virgil Brown annuisce.

VB: Se la possibilità di diventare campione di coppia ti dà così tanto la nausea, sta tranquillo, non c'è pericolo: sarebbe se arrivassi fino in fondo. Anzi, dubito che sopravvivrai questa volta.

Fred serra i pugni, la faccia che si fa scura.

VB: Philips Brian ha insistito per riaverti, io ero contrario. Ti consideravo debole, un peso per questa federazione, e lo penso tuttora. Perché il presidente ha deciso così?! Non lo so, ma ho dovuto farmene una ragione. C'è qualcosa che va oltre il danaro, ma questo credo che lo ignori.

Virgil Brown intanto accarezza la fotografia della nipote.

VB: Ho provato a spiegargli che Fred Franke è morto e non farà mai più ritorno. Davanti a me ora c'è una copia sbiadita, senza identità, che va avanti per inerzia. La Chamber Zero mi darà ragione.

Il telefonino di Fred vibra dentro la tasca.

VB: Dopo stanotte i fatti proveranno la verità, quella che già conosci e che ti rifiuti di ammettere. Lo so cosa provi, ci sono passato anch'io, molto tempo fa. Comunque sia, il ruolo di general manager mi impone di essere super partes: ti auguro quindi buona fortuna.

Virgil Brown si alza e gli tende la mano.

VB: Buona fortuna, Fred.

Fred scatta in piedi, gli dà un'ultima occhiataccia ed esce dall'ufficio. Dopo qualche attimo si sfila il cellulare dalla tasca dei pantaloni: ha ricevuto un messaggio.

Wulf
Buona fortuna. Siamo tutti davanti alla televisione a fare il tifo per te. Heute muss dem Morgen nichts borgen.


Fred ha un'aria preoccupata: un dubbio misto a paura emerge dalla sua faccia.





Up Next: Singles Match - Sean Morgan vs. Gregory Montoia


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Zero Hour 2018
MessaggioInviato: 14/12/2018, 23:35 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12529
Località: Baretto Kurabu
Bentornati a Zero Hour. La serata è stata fantastica fino ad ora, e promette solo di migliorare. Ma improvvisamente, buio totale nell'arena. Cinque fasci di luce illuminano altrettante persone sedute su uno sgabello, tutte hanno in mano uno strumento. Con uno zoom della regia notiamo che gli individui altri non sono che i membri della band americana, Shaman's Harvest!



Nathan Hunt, Josh Hamler, Matt Fisher, Adam Zemanek e Derrick Shipp iniziano a suonare una versione acustica di "Dangerous", vecchia theme song in TWC di Sean Morgan! Il pubblico è in silenzio totale e si sta godendo l'esibizione, mentre il cameraman inquadra un tavolino, posto vicino al cantante, Nathan Hunt, sul quale è presente un piccolo castello di carte, alto tre piani. Finita la canzone, viene inquadrato Nathan Hunt, che si alza, ringrazia il pubblico, per poi gettare con un calcio a terra il tavolo, facendo crollare il castello di carte!



Cambiamo ritmo completamente! "Love The Way You Hate Me" risuona all'interno dello Staples Center di Los Angeles! Sean Morgan fa il suo ingresso nell'arena!!

Immagine


Con un cenno col capo, il wrestler di Kansas City ringrazia gli Shaman's Harvest, per aver appena suonato live la sua vecchia theme song. The Unstoppable Machine si sofferma poi sulle carte cadute a terra poco fa, ne raccoglie una e la alza sopra la sua testa, strappandola in mille pezzi e lanciando poi quest'ultimi come se nevicasse. The Orphan indica il suo petto con entrambi i pollici, in particolare la scritta sulla sua maglietta "Just Prey"e affronta poi la rampa accompagnato dalle note dei Like A Storm e dall'accoglienza negativa che il pubblico gli riserva, anche se notiamo che qualche tifoso applaude l'ex Diamond Champion nella sua discesa verso il ring. Una volta giunto nel quadrato, Sean si leva la giacca di pelle che appoggia sul turnbuckle, per poi levarsi pure la maglietta e appoggiare pure quella nello stesso punto. Morgan è al centro del ring, in attesa del suo rivale, e vediamo che si scrocchia lentamente il collo, che ultimamente gli ha creato non pochi problemi in federazione, visto tutti i colpi che ha subito in quella parte del corpo di recente. Sean Morgan è pronto! Il buio scende di nuovo nell'arena, e delle scritte iniziano a comparire sul titantron.

Main System Faliure

Stand By
Stand By
Stand By

Reboot

Subroutine Red: Online

Codename: Boston

Warmode: Activated




Le luci si riaccendono, completamente rosse, illuminando tre figure.

ImmagineImmagineImmagine


Gregory Montoia, in centro, girato di spalle, ha il braccio destro alzato, con la mazza da baseball tenuta sopra di sé, ed indossa una lunga giacca di pelle rossa, chiusa da sei bottoni neri, ordinati in due colonne, ed un colletto lungo, che arriva appena sotto la cuffia nera. Alla sua sinistra, girata verso il ring, Viola Vixen, un maglione di lana bianca e dei jeans, ha i capelli corvini che le circondano le spalle, la solita ciocca bianca sul lato sinistro del viso. Alla sua destra invece sta Jessica, in una giacca e dei pantaloni di pelle, entrambi neri. I tre rimangono immobili per qualche istante, poi Greg si volta di scatto, e le luci tornano normali. Gli Watchmen si guardano attorno, poi il canadese fa un quasi impercettibile cenno con la testa, e il trio si dirige verso il ring. Viola e Jessica danno il cinque ai membri del pubblico in prima fila, mentre The Guardian, in mezzo, fa girare la propria mazza con la mano destra. Quando i tre sono arrivati al quadrato si dirigono verso il lato a favore di hardcam. Gregory si arrampica sull'apron, mentre le ragazze si mettono sotto di lui, ai lati. Il trio esegue la taunt degli Watchmen, e una consistente parte del pubblico li imita. Greg annuisce, consegnando la sua mazza a Jessica, per poi entrare sul ring, saltando oltre la terza corda. Il canadese si slaccia la giacca, consegnandola ad un addetto, per poi dirigersi verso il suo angolo, ed ora entrambi i lottatori sono pronti. Thomas Kiley guarda entrambi, poi fa segno al timekeeper di suonare la campanella. Here. We. Go.

Singles match:
Sean Morgan vs. Gregory Montoia



Gregory e Sean si guardano dagli angoli opposti, immobili, finché non è Morgan a partire di gran carriera, cercando di sorprendere il canadese, che però passa sotto il suo braccio teso con una capriola, rialzandosi dall’altra parte e continuando a guardare il lottatore di Kansas City. Morgan si passa una mano sul volto, poi si avvicina a Greg, cercando di colpirlo con un pugno, ma il canadese si allontana, evitando il colpo. Sean socchiude gli occhi un istante, sospirando, e Greg gli si getta addosso, afferrandolo per un braccio e chiudendolo in una Armbar. Sean si batte la mano sulla spalla, sorpreso, e il canadese gli gira il braccio dietro la schiena, portandolo in una Hammerlock. Montoia poi lascia andare il braccio del suo avversario e gli afferra la testa in una Cravate, girandogli il collo con una Neck Crank. Sean appoggia un ginocchio a terra, piegandosi per diminuire la pressione della presa, ma Greg si getta al tappeto, portandolo con sé. Sean cerca subito di riportarsi in piedi, ma Greg si gira su sé stesso, portandolo di nuovo al tappeto, ma questa volto prono. Il canadese sfrutta la posizione del suo avversario per appoggiargli un ginocchio sul collo, lasciando la Cravate e prendendogli di nuovo il braccio destro, chiudendolo in una Armbar. Lentamente il canadese appoggia il suo peso sul braccio del suo avversario, portandolo a piegare innaturalmente la spalla e a girare il busto, contorcendogli il collo. Sean sbatte i piedi a terra, sofferente, ma non dice nulla, e Greg gira ancora, chiudendo una Armbar, per poi rialzarsi in piedi ed appoggiare un piede sulla nuca del suo avversario, bloccandolo al terreno. Il canadese si gira velocemente, facendo fare un giro innaturale al braccio di Sean, che si scuote mettendosi in ginocchio, ma Montoia lo afferra con una Cravate Hold, rimettendolo in piedi e bloccandolo. Sean cerca di colpire Gregory con delle gomitate, ma il canadese sta lontano dai colpi, per poi proiettare in avanti il suo avversario con una Cravate Snapmare.

Immagine


Sean atterra con le spalle a terra, e Greg gli appoggia il ginocchio sul volto, bloccandolo al tappeto, per poi afferrargli di nuovo il braccio. Il canadese afferra il polso del suo avversario e il gomito, per poi piegare l’arto, facendo pressione sia sul gomito sia sulla spalla. Sean afferra il piede dell’avversario con la mano libera, cercando di liberarsi il volto, ma Greg è troppo ben piazzato per perdere il controllo della situazione, ed anzi aumenta la torsione del braccio, portandolo a terra e sfruttando il tappeto per piegare anche il polso dell’orfano. Morgan spinge di nuovo il piede di Greg, riuscendo a liberarsi il volto. Il canadese però riesce a mantenere il controllo, girandosi e tornando in posizione di Armbar classica. Sean si tocca la spalla, per poi iniziare a rialzarsi in piedi. Il canadese annuisce, torcendo di più il braccio dell’avversario e lasciandogli spazio per riprendere la posizione eretta. Sean si rimette in piedi, per poi cercare di colpire Greg con dei pugni, ma il canadese è posizionato in maniera favorevole, e the Orphan non riesce a raggiungerlo. Morgan allora inizia a spingere per raggiungere le corde. Sean lentamente riesce a trascinare il suo avversario fino a lì, per poi sfruttare l’elasticità per spingersi via, ma Greg lo lascia andare immediatamente. Sean fa qualche passo di corsa, per poi fermarsi e girarsi, scattando di nuovo verso il canadese, ma Montoia lo afferra improvvisamente per un braccio e lo manda a sbattere a terra di spalla, per poi applicare una Arm Wrench. L’ex campione Diamond si passa una mano sulla testa, dolorante, poi cerca di nuovo di rialzarsi. Lentamente il lottatore statunitense riesce a recuperare la posizione eretta, ma Boston gli piazza un piede nell’interno del ginocchio, facendolo piegare di nuovo. Sean scuote la testa, facendo di nuovo forza con le gambe e riuscendo a riportarsi in piedi. Morgan spinge nuovamente alle corde il suo avversario, ma sul rimbalzo questa volta Greg non lo lascia andare, scivolando in avanti e costringendo di nuovo in ginocchio Sean, sempre chiuso nella presa al braccio. L’orfano si colpisce con svariati schiaffi il volto, per poi riuscire nuovamente a rimettersi in piedi e dirigendosi verso le corde di nuovo. Sean rimbalza, ma Greg si aggancia con un braccio, bloccando il suo avversario con l’altro e poi scivolandogli dietro, chiudendolo in una Hammerlock. Gomitata di Morgan! Sean riesce a colpire in pieno Greg, e questo gli lascia un’apertura.

Immagine


Clothesline! Morgan ha quasi decapitato Gregory, ed ora si tocca la spalla, controllando che sia tutto a posto. The Orphan poi osserva il suo avversario a terra, afferrandolo per i capelli e lanciandolo contro l’angolo ed iniziando a colpirlo con delle spallate allo stomaco. Sean si allontana, muovendo il collo, per poi iniziare a prendere a calci Greg, che si è accasciato a terra. Il lottatore di Kansas City si guarda attorno, poi lancia una occhiata a Viola e Jessica, che sono fuori dal ring ad osservare il match. Morgan afferra di nuovo il suo avversario e lo trascina verso il centro del ring, per poi proiettarlo con uno Snap Suplex. Sean guarda il suo avversario a terra, poi gli sale addosso in posizione di monta e lo colpisce con una serie di pugni al volto. Morgan lentamente si rialza, per poi colpire con un pestone allo stomaco Greg. Sean lentamente inizia a girare attorno al suo avversario, per poi proseguire con i pestoni appena trova un’apertura. Greg si difende come può, ma i colpi sono frequenti, e lentamente Sean doma la resistenza del suo avversario, bloccandolo a terra. L’orfano si guarda attorno, per poi lentamente trascinare Greg alle corde, appoggiandolo con il collo su quella più bassa e salendogli sulla schiena. Thomas Kiley interviene subito a redarguirlo, per poi iniziare a contare. Sean si sposta solo al conto di quattro, e Greg si tiene il collo, respirando con difficoltà. Morgan sposta l’arbitro che gli sta ancora parlando, senza ascoltarlo, e afferra per i capelli Montoia, appoggiandolo questa volta alla seconda corda e facendo pressione con il ginocchio. Altro conteggio di quattro, e Sean lascia andare la presa. L’ex campione Diamond afferra il canadese e lo rimette in piedi, per poi sollevarlo fra le sue braccia.

Immagine


Fallaway Slam! Sean si prende il suo tempo per coprire Montoia. 1… Kick Out. Sean piega la testa di lato, osservando il suo avversario, per poi annuire sorridente. Greg sta già cercando di rimettersi in piedi, ma Sean lo colpisce con un calcio sulla tempia, ributtandolo a terra. Il lottatore di Kansas City poi si dirige verso l’angolo toccandosi il ginocchio e facendo segno che vuole connettere una ginocchiata. Il canadese lentamente si sta rialzando, e Sean ridacchia, prendendo la rincorsa e colpendolo ancora nella tempia con il ginocchio. Greg crolla di nuovo a terra, e Morgan si pulisce le scarpe sul suo volto. Altro schienamento. 1… Spalla alzata. Morgan annuisce di nuovo, alzando le mani e colpendo con una gomitata al volto il suo avversario. Il canadese sembra in netta difficoltà, ma Sean lo rialza e lo proietta nuovamente con un Suplex piuttosto tranquillo, per poi rimbalzare alle corde e connettere un Knee Drop. Il lottatore statunitense prende di nuovo per i capelli Greg e lo porta all’angolo, colpendolo con una Chop. Lo schiaffo si sente per tutta l’arena, e Sean lo ripete. Il segno rosso della manata si forma sul petto di Greg, e Morgan continua l’attacco con una serie di pugni al volto, che lentamente portano a sedere il suo avversario. The Orphan poi appoggia un piede sul suo volto, per poi alzarsi, tenendosi alle corde con le mani. Di nuovo è compito di Thomas Kiley contare per la squalifica, e Sean si allontana solo quando l’arbitro lo afferra e lo sposta fisicamente. L’ex membro degli EVE sposta l’arbitro e parte in corsa, connettendo una ginocchiata sul suo avversario, ancora seduto all’angolo. Sean afferra per la barba Montoia, trascinandolo a centro ring, dove lo colpisce con svariati pestoni alla testa, senza lasciarlo andare. Lentamente il corpo di Greg diventa a peso morto, e Morgan annuisce. Sean sempre tenendo per la barba il suo avversario, lo tira su, fino a che non è in piedi, appoggiato al suo braccio mollemente. Il lottatore di Kansas City indica il suo avversario, ridacchiando, per poi urlare “your hero!” al pubblico e lanciarlo indietro. Ma Greg rimane aggrappato al braccio di Sean con la mano destra. Morgan alza lo sguardo, e Greg sembra molto più sveglio di quanto fosse fino a qualche istante prima. Sean rimane un istante immobile, per poi partire in avanti, ma Greg sfrutta la cosa per tirarlo a sé ancora più forte.

Immagine


Muramasa! Bello Short-Arm Neckbreaker. Kip Up di Greg, che si volta con un ghigno verso Morgan. Sean si sta rialzando tenendosi il collo, e osserva il canadese. Gregory ha gli occhi nocciola attraversati da un aria sarcastica, e il suo avversario ringhia, caricandolo con un pugno. Boston lo para con un calcio al polso, per poi evitare l’altro braccio, abbassandosi, afferrando Sean in una Side Headlock. Greg si gira con una piroetta, passando dietro Morgan ed afferrandolo per un Neckbreaker. Sean si gira a sua volta e spinge via il canadese, e due si guardano ancora da una certa distanza. Sean si passa una mano nella barba, e Greg fa un mezzo passo in avanti. Morgan scatta indietro, portandosi in posizione di guardia. Montoia annuisce, indietreggiando a sua volta. Sean si avvicina di nuovo, per poi buttarsi velocemente verso il suo avversario, che però si sposta, colpendolo con un Forearm Smash sul collo mentre lo ha a portata. Morgan barcolla in avanti un istante, ringhiando, per poi voltarsi e tentare una Clothesline. Montoia passa sotto il braccio teso, afferrando per la vita il suo avversario e facendolo rotolare all’indietro, per poi tentare un Roundhouse. Sean si abbassa, ma Greg è abbastanza rapido per riprendere l’equilibrio e gettarsi addosso al suo avversario, circondandogli la testa con le braccia e chiudendolo ina Front Headlock. Lentamente Greg riporta in piedi il suo avversario e lo gira per un Neckbreaker, ma Sean fa di nuovo un giro, riuscendo ad evitare la mossa, e portandosi in una posizione perfetta per un Suplex. Morgan solleva Montoia, ma questo riesce a scivolargli dietro, spingendolo alle corde. Morgan rimbalza di petto, camminando all’indietro per un passo.

Immagine


Pop Up Neckbreaker! Sean rotola a terra tenendosi il collo, ed esce dal ring passando sotto la terza corda. Il lottatore di Kansas City tira un calcio ai gradoni d’acciaio, frustrato, poi guarda Montoia che ricambia lo sguardo. Sean si getta sul ring, ma Greg lo intercetta con una ginocchiata sul collo. Sean rotola di nuovo fuori, tenendosi il collo, e poi prende a manate l’apron, camminando avanti e indietro. Morgan inizia a girare attorno al ring, passando anche a fianco di Viola e Jessica, per poi arrampicarsi sui gradoni ed entrare fra la seconda e la terza corda. Calcio di Greg, direttamente sul collo. Sean esce di nuovo da ring, ed afferra la copertura del tavolo dei commentatori, gettandola via, per poi prenderlo a pugni. Sean respira profondamente, poi si volta e si avvicina al ring, scattando indietro, evitando Greg che si stava avvicinando. Sean urla all’arbitro di allontanare il canadese, e Thomas, dopo qualche secondo, esegue. Sean rotola dentro il quadrato, massaggiandosi il collo, e poi parte in corsa, cercando di colpire il suo avversario con un Big Boot, ma Greg fa una capriola, passando sotto il colpo. Sean si volta e si getta con una Clothesline, ma Montoia evita anche quella con una capriola. Morgan non si ferma, spazzata bassa, Cartwheel! Greg fa segno a Sean di farsi sotto. Sean tenta un Takedown, ma il suo avversario gli rotola sulla schiena. Sean si gira di nuovo. Arm Drag! Greg getta a terra il suo avversario, e si rialza, osservando Morgan. The Orphan si rialza di nuovo, scuotendo la testa. Il lottatore statunitense respira a fondo, poi fa segno a Montoia di farsi avanti. Il canadese sembra pensarci per qualche istante, poi scatta in avanti, afferrando alla vita Sean, per poi passare dietro di lui, spingendolo in avanti. Sean si volta. Moonsault Kick. Greg atterra in ginocchio, mentre Sean si tiene il mento, gli occhi stretti in uno sguardo furioso. The Orphan si getta di nuovo verso Boston, ma il canadese evita il colpo con una Matrix Evasion. Standing Knee Strike di Greg, che manda Morgan ad appoggiarsi alle corde. Montoia va ad afferrare il suo avversario, per poi lanciarlo con una Irish Whip, ribaltata da Sean, Gregory rimbalza alle corde. Morgan si getta a terra davanti a lui, e Greg è costretto a saltarlo. Il membro degli Watchmen rimbalza alle corde, e Sean si abbassa davanti a lui. Verticale di Montoia sulla schiena di Sean! Che atletismo! Il canadese continua a correre verso le corde, rimbalza e carica verso Sean.

Immagine


Flapjack sulle corde! Morgan riesce a proiettare Greg! Il canadese impatta di collo, e Sean si getta subito su di lui, colpendolo con una serie di pugni. L’orfano riesce a prendere il controllo, e chiude una Side Headlock a terra, bloccando Greg. Sean passa il mento sulla testa del suo avversario, per poi prendere fiato. Montoia lentamente cerca di riportarsi in piedi, ma Sean lo tiene bloccato al terreno aumentando la pressione con le braccia, e chiede all’arbitro di chiedergli se si arrende. Thomas Kiley accetta, ma Greg risponde in maniera negativa. Sean sorride, aumentando ulteriormente la pressione, ma il canadese riesce a fare forza con un ginocchio, rialzandosi parzialmente. Morgan sbuffa, spingendo di nuovo con il corpo, ma il canadese non si fa riportare a terra, ma anzi riesce ad appoggiare per bene un piede al tappeto, alzandosi ancora di più. Morgan non ci sta e colpisce con un pugno in pieno viso il suo avversario, per poi afferrarlo per i capelli e rialzarlo del tutto, seguendo la manovra con un Lariat. Montoia cade di nuovo a terra, e Morgan lo chiude nuovamente nella Headlock. No. Greg riesce a scivolare via dalla presa, bloccando Sean in una Hammerlock. Morgan prova a rialzarsi, ma Greg lo tiene bloccato al tappeto e gira attorno a lui, sempre tenendogli il braccio, per poi rimetterlo in piedi e farlo cadere di nuovo di spalla. Sean rotola alle corde, tenendosi la spalla destra, e Montoia annuisce. L’orfano si rialza aggrappandosi alle corde, per poi dirigersi in direzione del rivale. I due si chiudono in un Clinch e, dopo una breve prova di forza, è Sean a prendere il controllo, passando sotto le braccia dell’avversario e scivolandogli dietro, cercando di sollevarlo per un German Suplex. Greg però gli uncina le gambe con le sue, impedendo il sollevamento, per poi fare una piroetta e passare dietro al suo avversario. Tre Quarter Nelson Suplex! NO! Morgan colpisce il canadese con una gomitata e passa dietro a sua volta.

Immagine


FULL NELSON SUPLEX! Che bel sollevamento di Morgan! L’orfano va subito a coprire il suo rivale. 1… 2... Spalla alzata di Greg, e Sean si lamenta che il conteggio era troppo lento con l’arbitro. Thomas mantiene la sua decisione e Morgan scuote la testa, girandosi di nuovo verso Montoia, che sta strisciando verso le corde. Sean lo ferma e lo rialza, afferrandolo per i pantaloni. The Orphan poi lo afferra per la vita e lo proietta con un German Suplex, ma Greg atterra in piedi. Sean si rialza subito, ma Greg lo stende con una Hurricanrana. Morgan si rialza si nuovo, evitando Montoia che sta caricando verso di lui e gettandolo oltre la terza corda. Il canadese atterra agilmente sull’apron e salta sulle corde, per tentare una mossa in Springboard, ma Morgan si getta verso di lui. Boston lo salta, atterrando dietro di lui con una capriola e gettandosi alle corde. Morgan lo afferra sul rimbalzo e lo getta in aria, ma Greg connette un Dropkick. L’orfano rotola lontano, finendo all’angolo, e The Guardian lo carica, tentando un Corner Splash. Sean si sposta, ma Greg riesce ad atterrare sulla seconda corda, evitando l’impatto con le protezioni. Morgan ha spazio libero per cercare un Corner Splash a sua volta, ma Montoia salta sull’apron, evitando il colpo, e poi connette con una Slingshot DDT. NO! Morgan, dopo l’impatto con le protezioni, riesce a non cadere, tenendo sollevato da terra Greg, e lo rialza, ributtandolo sull’apron. Enziguri di Greg, che si crea lo spazio per saltare ancora sulla terza corda. MORGAN SPOSTA THOMAS KILEY DIFRONTE A SÉ. Greg fa appena in tempo a saltare giù dalle corde, evitando di travolgere l’arbitro, che si sposta, spaventato, e Sean carica verso il canadese. Montoia si appoggia alle corde con la schiena, e con un doppio calcio al petto spinge indietro Morgan, che fa una capriola all’indietro. Greg fa un passo in avanti, per poi passare sotto un braccio teso di Sean, che prende in pieno l’arbitro! Thomas Kiley è a terra, e Morgan afferra rapidamente il piede di porco che ha nello stivale, tirandolo fuori e girandosi. Ma quando si volta Greg ha afferrato al volo la mazza da baseball che gli ha lanciato Jessica Morton. I due lottatori si osservano da lontano, Gregory che fa girare la mazza con la mano destra, Sean che stringe il piede di porco con entrambe le mani. I due rimangono equidistanti per qualche istante ancora, poi Morgan parte di corsa verso il suo avversario, cercando di colpirlo con la sua arma, ma Greg risponde con un colpo di mazza, prendendo in pieno il piede di porco, che vola lontano. Sean si gira per il contraccolpo, tenendosi il polso, e Montoia lancia la mazza a Viola, che annuisce. Greg si avvicina a Sean per un German Suplex, ma Morgan lo colpisce con un Low Blow con la gamba! Il canadese si piega a metà, e Sean si gira, afferrandolo.

Immagine


Fisherman Suplex! Sean mantiene uno schienamento a ponte, e Thomas Kiley si sta riprendendo. 1… 2… Kick Out! Morgan rimane a terra, massaggiandosi il polso e digrignando i denti, mentre Greg rotola verso le corde. Sean si rimette in piedi, continuando a tenersi il polso, e si avvicina al suo avversario, che è in ginocchio. Il lottatore statunitense colpisce il suo avversario con un po’ di calci per sfogarsi, poi lentamente lo rialza e lo trascina verso il centro del ring, colpendolo poi con una ginocchiata nello stomaco. Montoia si piega, ma Sean lo rialza, colpendolo con un’altra ginocchiata. E poi tentandone un’altra, che pero Greg evita, passando dietro il suo avversario e connettendo una Neckbreaker. Entrambi i lottatori rimangono a terra per qualche istante, poi lentamente iniziano a rialzarsi in contemporanea, appoggiandosi l’uno all’altro. Arrivati entrambi in posizione eretta rimangono immobili per qualche secondo, poi il primo a colpire è Morgan, con un destro in pieno volto di Montoia. Greg barcolla, poi connette un Forearm Smash, facendo indietreggiare il suo avversario. Eye Rake! Morgan non ha alcuna intenzione di iniziare uno scambio di colpi, e mette le dita negli occhi di Greg, per poi afferrarlo per una Powerbomb! La Kansas Bomb è in arrivo! NO! Greg riesce a girare intorno alla testa di Sean.

Immagine


Poisonrana! SEAN SI RIALZA IN PIEDI SUBITO! Per poi crollare in ginocchio, tenendosi il collo! Greg però non lo lascia stare, e gli rifila un Roundhouse! Morgan crolla al tappeto, e Montoia si siede a sua volta, osservando il suo rivale, che chiude e apre ripetutamente la mano sinistra. Greg si rialza, avvicinandosi al suo avversario ed afferrandogli il mento, per poi chiuderlo in una Bridging Front Chancery. Ancora una volta una enorme torsione applicata al collo dell’ex Campione Diamond, e Thomas Kiley va subito a chiedere al lottatore se ha intenzione di arrendersi. Sean fa segno di no con una mano, e con l’altra inizia a cercare di strisciare verso le corde. Ma più si muove in avanti, più aumenta la pressione sul suo collo. The Orphan continua a strisciare, fino ad arrivare a pochissimi centimetri dalle corde. Qui si allunga il più possibile per raggiungerle, ma Greg molla improvvisamente la presa e lo riporta a centro ring, chiudendo di nuovo la manovra di sottomissione! Sean si lascia sfuggire un urlo di dolore, e cerca di nuovo di trascinarsi, ma è lontanissimo, e non sembra più avere le energie di prima. Thomas Kiley gli si avvicina per chiedergli se intende arrendersi, ma Morgan risponde di nuovo di no. Passa qualche secondo, e la domanda viene ripetuta, ma questa volta Sean non risponde. Il direttore di gara gli afferra un braccio per vedere se è svenuto, ma Morgan lo afferra a sua volta e lo getta contro Greg, interrompendo la presa! Sean rotola lontano, tenendosi il collo dolorante ma libero, mentre Montoia è costretto a togliersi di dosso Thomas Kiley. Il canadese si rialza e si dirige verso il suo avversario, che è riuscito a raggiungere l’apron e si sta rialzando usando le corde. Greg passa fra la seconda e la terza corda per raggiungere il suo avversario, che però colpisce con un calcio la seconda corda, mandandola a sbattere contro le parti basse del suo avversario, per poi afferrarlo per la testa.

Immagine


APRON DDT! La testa di Greg va a distruggersi contro la parte più dura del ring, ed entrambi i lottatori ruzzolano a terra fuori dal quadrato. Sean è il primo a rialzarsi, rotolando dentro e fuori dal ring per azzerare il conteggio. Morgan rialza il suo avversario, poi lo afferra e lo manda a sbattere di schiena contro le barricate. Barcollante, Sean si appoggia vicino ad un membro del pubblico che ha un cartellone in favore degli Watchmen. The Orphan lo osserva un istante, appoggiandosi una mano sulla fronte, poi si dirige verso Greg, che si sta dirigendo verso i gradoni d’acciaio per rialzarsi. Sean glielo impedisce, per poi afferrarlo e lanciarlo addosso al fan! Greg e il membro del pubblico ruzzolano per terra, mentre Morgan se la ride, fra i fischi del resto dell’arena. Nuovamente Sean entra ed esce dal ring, azzerando il conteggio, per poi dirigersi di nuovo verso le barricate, afferrando per i capelli Greg e rialzandolo. Ma il canadese lo afferra a sua volta e lo manda a sbattere di faccia in piena barriera, facendolo cadere indietro. Montoia barcolla un po’ allontanandosi dalla balaustra e prendendo la rincorsa. Sean si sta rialzando, e Greg parte in corsa, connettendo un incredibile Fosbury Flop oltre le barricate! The First Chosen ha tirato fuori una prodezza atletica incredibile, ed ha steso Morgan nel farlo. Montoia si rialza, fra i cori del pubblico per lui, ed afferra Morgan per la barba, rimettendo in piedi anche lui. Sean osserva il suo avversario con occhi di fuoco, ma improvvisamente Greg alza la mano destra di scatto, e Morgan, istintivamente, alza le braccia per proteggersi. Montoia sfrutta il momento per passargli alle spalle e connettere un German Suplex direttamente contro l’Apron! SEAN MORGAN NON HA PIÚ UN COLLO! Tutto quello che gli rimane ad unire la testa e le spalle è uno stecchino del ghiacciolo e della gomma da masticare. Ma Greg non ha finito, ed afferra Morgan per la testa.

Immagine


Swinging Neckbreaker! Greg rialza in piedi il suo avversario, facendolo rotolare dentro il ring, per poi arrampicarsi sul ring a sua volta. Ma questa volta è Thomas Kiley che lo ferma, andando ad assicurarsi delle condizioni di Sean. L’arbitro chiede al lottatore statunitense se intende continuare, e questo è affermativo, tenendosi il collo con la mano destra. Thomas, dopo un po’ di riluttanza, si allontana, consentendo ai due di proseguire, e Greg si avvicina a Morgan, che però lo colpisce con un calcio alla gamba, rifugiandosi vicino alle corde. Greg alza le mani, allontanandosi, e permette al suo avversario di rimettersi in piedi. Morgan si tocca il collo più volte, per poi fare segno al suo avversario di avvicinarsi. Montoia non si fa pregare e si fa sotto, colpendolo con un calcio al busto. Sean si protegge con un braccio, e poi afferra per la testa il suo avversario, girandolo e mandandolo all’angolo, per poi colpirlo con un Forearm Smash sul viso. Greg però lo afferra a sua volta alla testa e i due si scambiano posto, e questa volta è un Forearm Smash del canadese ad andare a segno. Il lottatore statunitense viene poi sollevato e messo a sedere sulla terza corda, e Montoia si arrampica dietro di lui, afferrandolo e preparandosi forse ad un Neckbreaker ad alta quota. Ma Sean reagisce e colpisce con una serie di pugni il suo avversario, riuscendo a spingerlo giù dal paletto e poi gettandosi con un Flying Shoulder Block! Il colpo prende in pieno il suo avversario, mandandolo a rotolare lontano, ma Morgan rimane a terra a faccia in giù, tenendosi il collo infortunato. Solo lentamente riesce a rimettersi in piedi, praticamente a pari con il suo avversario, che sta già caricando verso di lui. Morgan però lo intercetta con un Gut Kick, fermandolo, e poi lo prende in posizione di Powerbomb, sollevandolo sulle proprie spalle. KANSAS BOMB! NO! Greg afferra la mano destra di Morgan, e la gira di colpo, andando ad infierire sul polso infortunato precedentemente. Sean lascia cadere il suo avversario, e si tiene il polso. GINOCCHIATA DI GREG! Dalla bocca di Sean viene sparata una piccola nube di saliva, mentre il rumore dell’impatto si sente in tutta l’arena. Il canadese solleva sulle spalle il proprio avversario.

Immagine


RED EPIPHANY! Montoia si butta allo schienamento. 1… 2… 3… NO! KICK OUT! Morgan ha alzato una spalla! Come ha fatto? Greg è seduto e osserva il suo avversario, che si tiene ancora il collo, immobile a terra, ma è riuscito a rimanere nel match. Montoia lentamente si rialza, tenendosi alle corde, poi si dirige verso l’angolo, aspettando che il suo avversario si alzi. Forse il First Chosen si sta preparando per il suo Shining Warlock? Morgan, a sua volta, si sta lentamente rimettendo in piedi, gli occhi vitrei. Sean barcolla leggermente, e Gregory parte in corsa. Spinebuster! Sean intercetta il suo avversario e lo proietta, schiacciandolo a terra. Forse nemmeno Morgan sa come ha fatto a tirare fuori quella mossa in quel momento, ma potrebbe avergli appena salvato il match. Entrambi i lottatori sono a terra, stanchi dopo oramai più di venti minuti di incontro, in cui nessuno dei due è riuscito a mettere a segno la manovra decisiva per portarsi a casa il match. Sean lentamente è il primo a muoversi, aggrappandosi alle corde per cercare di rialzarsi. Dopo non poca fatica riesce a recuperare la posizione eretta, con Montoia dall’altra parte che è appena iniziato a muoversi. Sean si trascina lentamente verso il suo avversario, poi lo prende per i pantaloni e lo rimette completamente in piedi. Gomitata di Greg, e Sean barcolla all’indietro. Il canadese si rialza e si volta. Diretto di Morgan, direttamente sul naso. Il membro degli Watchmen si accascia contro il suo avversario, che lo volta e lo afferra per bene.

Immagine


PREYMAKER! Stupendo Reverse Exploder Suplex! Ancora entrambi i lottatori a terra, ma Sean strisciando riesce ad arrivare al suo avversario e a girarlo, per poi mettergli un braccio addosso. 1… 2… 3… NO! Colpo di reni. Sean avrebbe le mani nei capelli, avesse i capelli. Lentamente si avvicina alle corde, aggrappandocisi. Sean si rialza in piedi, traballante, e si dirige verso Greg, che improvvisamente si rialza con un Kip Up. Montoia osserva Morgan con un ghigno sul volto, e lo statunitense sembra non vederci più, afferrandolo e mandandolo contro l’angolo, per poi riempirlo di Shoulder Tackle allo stomaco. Sean indietreggia, tenendosi il collo, poi parte ancora e connette una Corner Clothesline. Morgan sta dando fondo a tutte le sue energie, e afferra Greg, per poi metterlo a sedere sulla terza corda. The Orphan lentamente si arrampica a sua volta, arrivando sullo stesso livello del suo avversario, che però si lascia scivolare fra le sue gambe, portandosi in posizione perfetta per una Powerbomb. Montoia cerca di lanciare il suo avversario, che però fa resistenza, aggrappandosi disperatamente alle corde. Greg allora lascia andare il suo busto e afferra la testa incastrandola contro il paletto. Morgan ha il collo dolorante, e non può muoversi, e questo dà il tempo al canadese di prendere la rincorsa e connettere un Dropkick in corsa in pieno viso del suo avversario. Le braccia di Morgan diventano improvvisamente molli, e Greg sfrutta la cosa per spingere in avanti l’orfano, mettendolo a sedere sulla terza corda con la schiena rivolta verso il ring. The Guardian afferra la testa di Sean, ma il dolore risveglia lo statunitense, che colpisce con una gomitata all’indietro il suo avversario, per poi cercare di girarsi. Pelé Kick! Greg connette un Pelé Kick su Morgan, bloccando il suo tentativo di girarsi a metà. Ed ora Sean si trova con la schiena verso l’apron. Un brivido percorre l’arena, mentre Greg osserva la situazione, per poi uscire dalle corde. Il canadese si guarda attorno, poi afferra di nuovo la testa del suo avversario.

Immagine


ROPE HUNG NECKBREAKER! SULL’APRON! Entrambi i lottatori ruzzolano fuori dal ring, ma la pagliuzza corta l’ha decisamente pescata Morgan, che si contorce innaturalmente al terreno. Greg si rialza a fatica, osservando quello che rimane del suo avversario, per poi farlo rotolare stancamente dentro il ring. Montoia entra a sua volta rotolando, per poi strisciare fino al suo avversario. 1… 2… 3… NO! NO! NO! Morgan alza una spalla! Greg rimane a terra, sfinito, mentre l’arbitro gli conferma che il match sta continuando. Lentamente il canadese si gira, mettendosi prono e strisciando fino all’angolo, per usarlo come supporto per rialzarsi. Greg ha gli occhi ancora attenti, mentre quelli di Morgan sono spalancati e completamente persi nel vuoto, ma il canadese non è ancora riuscito a chiudere il match. Montoia si passa una mano nella barba, per poi dirigersi nuovamente verso il suo avversario, che è ancora in preda agli spasmi. Il membro degli Watchmen afferra per la testa il suo avversario, rialzandolo in piedi e caricandoselo sulle spalle in posizione di Air Raid Siren, ma Morgan riesce a spingerlo via, scendendo dalle sue spalle e crollando subito in ginocchio. Sean si rialza in piedi e colpisce con un pugno il suo avversario, che barcolla all’indietro, e poi risponde con un Forearm Smash. Il pubblico mormora, eccitato, ed i due si guardano un istante, per poi iniziare a scambiarsi colpi. Pugni di Morgan e Forearm Smash di Montoia. I due continuano a colpirsi per qualche secondo, finché non barcollano entrambi indietro. Braccio teso di Morgan, parato da Greg con un calcio, e poi il canadese parte per un Cyclone Knee Strike, ma Sean blocca la ginocchiata con entrambe le mani, rispedendo indietro il suo avversario. TESTATA DI SEAN! Greg si prende la fronte del suo avversario sul naso, ed entrambi i lottatori barcollano per qualche istante. Ma improvvisamente Morgan getta Greg all’angolo e parte in corsa.

Immagine


HUNTING GROUNDS! Che ginocchiata in pieno volto! Montoia barcolla lontano dall’angolo, e Sean lo prende. German Suplex! Morgan mantiene lo schienamento. 1… 2… 3… NO! Montoia esce dallo schienamento. Sean rotola a terra, tenendosi il collo, che ha subito un piccolo ulteriore colpo per connettere la manovra. Morgan striscia fino al suo avversario, afferrandolo per i capelli, ed inizia a rialzarsi, tirandolo su con sé. A questo punto anche gli occhi di Gregory sono lucidi, ma anche Sean non riesce a tenere giù per il conto di tre il suo avversario. Le gambe dell’ex campione Diamond sembrano di gelatina, ma lancia contro l’angolo il suo avversario, aggrappandosi poi alle corde per non cadere. Sean poi prende la rincorsa. Hunting Grounds! Ginocchiata in pieno volto di Greg, ma Morgan lo tiene bloccato all’angolo. Lo statunitense prende ancora la rincorsa. Hunting Grounds! Ancora una volta Sean non lascia andare il suo avversario. Hunting Grounds! Greg cade in ginocchio, e Morgan fa lo stesso. The Orphan prende per i capelli Gregory e lo porta verso le corde, facendolo vedere a Viola e Jessica. Le due Watchmen non rispondono agli insulti del lottatore, finché Morgan non sputa addosso a Jessica. Momento di silenzio del pubblico, che poi esplode nei fischi, seguiti da un boato di approvazione. Infatti Greg si è rialzato, ed ha uno sguardo assassino sul volto. Morgan si volta, la mano ancora nei capelli del suo avversario, che gli afferra il polso destro, torcendoglielo. Sean si lascia andare in un urlo di dolore, ma Greg lo chiude in una Arm Wrench, per poi iniziare a colpirlo con degli Scissor Stomp sulla spalla. I colpi sono sempre più forti e ravvicinati, e portano lentamente la spalla di Morgan a terra. Finita la scarica di colpi Greg si getta in avanti, dislocando la spalla destra di Morgan, che si rotola a terra, dolorante. Greg si rialza, aspettando al varco Sean, che lentamente si sta rialzando a sua volta. Morgan ha il braccio destro piegato e il braccio sinistro attorno al collo. E Greg lo solleva sulle spalle.

Immagine


RED EXCELLENCE! Greg si volta per schienare, ma Morgan è rotolato fuori dal ring! Il canadese appoggia la fronte a terra, stanco, per poi rotolare fuori a sua volta. Greg passa un istante a dare una affettuosa stretta alla spalla di Jessica, prima di colpire con un calcio alle costole il suo avversario. Montoia solleva di nuovo lo statunitense e lo lancia sul quadrato. Lentamente si arrampica sull’apron e prende le misure sul suo avversario che si sta rialzando. Slingshot Neckbreaker! NO! Morgan si sposta, lasciando cadere a terra Greg. Sean crolla all’angolo, poi si passa una mano nella barba e carica con una Clothesline Greg, che si sta rialzando. Entrambi rimangono a terra, immobili. Poi, lentamente, Morgan si rimette in piedi, barcollando ed appoggiandosi alle corde. Poi si dirige verso il suo avversario, che è ancora a terra, e lo rialza. Se lo posiziona fra le gambe, pronto per una Powerbomb. Ma Greg lo spinge via, evitando di essere sollevato. Sean barcolla, e poi si butta in avanti, tentando di colpire il suo avversario. Ma Greg si sposta e lo colpisce con un Enziguri, gettandolo a terra. Montoia si porta verso Sean, afferrandolo per la testa e sollevandolo. I due si guardano negli occhi, Morgan, ancora in ginocchio, e Greg, in piedi. Il canadese sospira, ma improvvisamente, con energie estratte dal nulla, The Orphan scatta in piedi, E CONNETTE UNA HURRICANRANA! Dal nulla, Sean tira fuori una manovra che non ha mai eseguito. Sean crolla in ginocchio, e Thomas Kiley va a controllare come sta, ma lo statunitense lo getta via, per sfruttare la spinta per rialzarsi. Greg nel frattempo si sta rialzando a sua volta, e Morgan ESTRAE UN ALTRO PIEDE DI PORCO DALLO STIVALE! Sean parte di corsa.

Immagine


PIEDE DI PORCO IN PIENA TESTA! SEAN STENDE GREG! L’IMPREVISTO! L’IMPREVISTO NEL PIANO DEGLI WATCHMEN! Montoia lancia l’arma lontana e poi sviene su Greg, mentre Thomas Kiley riesce a rialzarsi, per poi gettarsi a contare lo schienamento. 1… 2… 3… 3! 3! 3! Morgan ha vinto questo match! Morgan si volta verso Thomas Kiley, che sta tenendo le braccia alzate, le mani che fanno segno che è solo due! Greg è riuscito ad alzare la spalla in tempo! Sean rimane a terra, la bava alla bocca e gli occhi spalancati, ad osservare Gregory Montoia. Lo statunitense sta tremando, non si capisce se dal dolore o dalla rabbia, e lentamente si rimette in piedi, barcollando e ringhiando, ignorando completamente l’arbitro che cerca di redarguirlo per averlo spinto. Morgan si getta contro l’angolo per evitare di cadere, abbracciando le protezioni del paletto, per poi mordere la terza corda. Lentamente riesce ad iniziare ad arrampicarsi, riuscendo ad arrivare sulla terza corda solo dopo una scalata faticosissima. Sean si passa una mano sulla faccia, pulendosi la bava dalla barba ed osservando con gli occhi spiritati il suo avversario. Morgan sta pensando alla Last Chance. Ma Greg inizia a muoversi, aggrappandosi alle corde e rimettendosi lentamente in piedi. Sean è incredulo, e guarda attentamente cosa sta facendo il suo avversario, che ora è riverso sulle corde, apparentemente privo di sensi. The Orphan sembra prendere le misure per un tuffo, ma improvvisamente The Guardian salta sulla seconda corda, per poi eseguire una Springboard Hurricanrana! NO! Morgan, i piedi sulla seconda corda, riesce a sollevare il suo avversario con la pura forza degli addominali, portandolo in posizione di Powerbomb. È TUTTO PRONTO PER UNA AVALANCHE KANSAS BOMB! Greg colpisce con un pugno sul volto Sean, che si ferma un istante, per poi saltare! KANSAS BOMB! NO! GREG RIESCE A GETTARSI ALL’INDIETRO, FACENDO UN GIRO SU SÉ STESSO ED ATTERRANDO IN PIEDI! Morgan atterra di schiena, e si lascia andare in un urlo di dolore, tenendosi il collo e rialzandosi.

Immagine


SHINING WARLOCK! Morgan crolla a terra, a centro del ring, e Greg lo gira.

Immagine


THE DUTY! THE DUTY! Una pressione incredibile viene applicata sulle spalle e il collo di Morgan, che cede immediatamente! Greg lascia subito andare la presa.

Spoiler:
The Winner of this match: Gregory Montoia


Il canadese rotola fuori dal ring, stanco, ma sorridente, dove viene accolto da Viola e Jessica, che lo abbracciano. Greg scuote la testa, per poi girarsi ad osservare Sean, che sta cercando di rialzarsi con l'aiuto di Thomas Kiley. Montoia annuisce, poi si dirige verso lo stage, seguito dalle ragazze. Morgan nel frattempo è riuscito a recuperare la posizione eretta, e sta venendo controllato da due membri del personale medico. Gregory annuisce di nuovo, poi il trio si mette in fila sullo stage, e tutti e tre eseguono la taunt degli Watchmen. Fatto questo si voltano ed escono, sparendo. E su una ultima immagine di Sean che sta venendo riaccompagnato nel backstage a sua volta sorretto dai paramedici, noi ci fermiamo un secondo.





Up Next: TWC United States & World Tag Team Championship Chamber Zero Match - Matt Thunder (c) vs. Lukas Sannhet vs. Malaquias vs. Vincent Cross vs. Travis Miller vs. Fred Franke


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Zero Hour 2018
MessaggioInviato: 14/12/2018, 23:39 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12529
Località: Baretto Kurabu
TWC Zero Hour 2018 continua! La telecamera inquadra l'arena in tutta la sua ampiezza, per mostrarci cosa sta scendendo sul ring in questo momento: LA GABBIA DELLA CHAMBER ZERO!

Immagine


L'imponente, minacciosa struttura, questa sera ospiterà sei uomini pronti a tutto per vincere il TWC United States Championship! E non solo: GLI ULTIMI DUE SOPRAVVISSUTI DELLA CONTESA DIVERRANNO CAMPIONI DI COPPIA! Questi sei uomini sonoMatt Thunder, il campione attuale al suo secondo regno titolato, Fred Franke, da poco ritornato di prepotenza nella scena titolata TWC, Lukas Sannhet e Malaquias, ex campioni di coppia, e Travis Miller e Vincent Cross, fino a poco tempo fa sfidanti per i titoli di coppia e poi implosi all'ultimo Indoor War. La gabbia, calata sul ring, preannuncia le entrate imminenti dei partecipanti dell'incontro... Ed ecco arrivare il primo: E' IL CAPITANO DEGLI ERMUNDURI, FRED FRANKE!



Immagine


L'essenziale costume da combattimento di colore nero, Fred Franke fa subito capolino dentro l'arena. Rapido, il passo proprio di chi è sicuro di sé, percorre la rampa d'accesso e arriva dinnanzi alla Camera dell'Eliminazione. Si ferma qualche istante ad ammirare la vastità della gabbia, dopodiché fa il suo ingresso, accompagnato dal boato di gran parte dell'arena. Seguendo le istruzioni dell'arbitro incaricato di dirigere la contesa, si sistema all'interno di una delle quattro celle laterali, che viene dunque chiusa.



E subito dopo risuona la chiusura risuona la theme song di Vincent Cross! Le note immortali di "Holy Diver" di DIO preannunciano l'ingresso del Biker Demon, Vincent Cross! Risuonano i fischi dell'arena, numerosissimi nei confronti dell'ex Biker preferito dalla folla di fans della TWC.

Immagine


Cross non entra su nessuna delle sue famose foto, avanzando lentamente verso il quadrato. Fred Franke lo scruta con gli occhi piccoli, fissi sulla sua figura. Saltella sul posto il lottatore tedesco, sfregandosi le mani. Il Biker Demon si guarda intorno mentre arriva sul quadrato, soprattutto un cartello tra la folla che recita "Miller's gonna fuck you up", in merito al suo tradimento di due settimane fa nei confronti del Child of Ice. Cross sembra quasi sorridere alla vista del cartello, poi sale all'interno della struttura, mentre la cella sinistra bassa al lato del ring viene aperta per lui. Il biker entra nella cella, che viene chiusa, levandosi gli occhiali da sole e non degnando di uno sguardo Fred Franke.



Fischi di buona parte del pubblico per Travis Miller non appena fa il proprio ingresso sullo stage.

Immagine


Il gigantesco Child of Ice cala lungo la rampa con uno sguardo che è tutto un programma. Eccolo entrare rapidamente dentro la gabbia e puntare verso Vincent Cross. I due si scrutano a lungo, poi Miller si volta e dopo uno sguardo carico d’odio verso Franke, prende possesso della sua cella, chiudendosela alle spalle.





E’ il momento del TWC United States Champion. Matt Thunder is here!

Immagine


L’Electric Splinter fa il suo ingresso sullo stage in tutta la sua americana grandezza. Eccolo dirigersi verso il ring ignorando i fischi della folla. Una volta all’interno della Chamber, vediamo Thunder salire via via sugli angoli adiacenti alle celle dove si trovano Miller, Cross e Franke, alzando la cintura e ribadendo che appartiene solo a lui, il primo e unico due volte US Champion. Dopo di che eccolo baciare il suo titolo e cederlo al referee, per poi entrare nell’ultima cella rimasta.



Memory comes when memory's old...


Immagine


Si spengono improvvisamente le luci! Un paio di secondi dopo eccole riaccendersi, e troviamo una figura familiare seduta a gambe incrociate al centro del ring.

Immagine


Mentre il pubblico rumoreggia, Lukas Sannhet si alza in piedi lentamente, dopo di che eccolo osservare i suoi avversari. L’ex-campione di coppia fa un ghigno, poi si toglie la felpa e si piazza all’angolo, in attesa dell’ultimo entrante, ovvero colui col quale inizierà la contesa…



E altri non poteva essere se non l’ex-compagno di Sannhet, Malaquias!

Immagine


Il lottatore messicano, applauditissimo dai fan californiani, esce sullo stage e si dirige verso la gabbia. Una volta entrato nella struttura della morte, lo vediamo guardarsi un attimo intorno, per poi focalizzarsi totalmente su Lukas Sannhet. I due si scambiano alcune frasi velenosissime, mentre gli arbitri chiudono e lucchettano la porta della Chamber Zero. Ci siamo, tutto è pronto per l’inizio di questo incredibile incontro! Here. We. Go!


Immagine

Immagine


TWC United States Championship
TWC World Tag Team Championship

Chamber Zero Match:
Fred Franke vs. Lukas Sannhet vs. Malaquias vs. Matt Thunder (c) vs. Travis Miller vs. Vincent Cross


Scroscio di applausi, pari al fragore dell'uragano: l'entusiasmo fra il pubblico è virale! Lukas Sannhet e Malaquias si lanciano fulmini e saette attraverso gli occhi, in silenzio, immobili. Malaquias allunga la destra e cautamente si sposta verso il centro del quadrato. L'ex compagno di tag team si fa anch'esso avanti, il volto e il corpo che comunicano attraverso le forme e il colore della pittura. I due nemici sono finalmente faccia a faccia, poco spazio si frappone fra loro. Malaquias chiede una prova di forza, Lukas Sannhet accetta, ma subito si ritrae e gli affonda un calcio contro il ventre! L'occultista norvegese scaglia un pugno contro la testa del nemico che stramazza al suolo. Il messicano è di nuovo in piedi, Sannhet lo colpisce ancora una volta, lo afferra per la testa e lo scaraventa oltre le corde, dove il duro acciaio attende il nativo di Zihuatanejo. Ma quest'ultimo riesce ad atterrare in piedi... Il norvegese, nel frattempo, ha preso la rincorsa, vola oltre la terza corda e si butta contro il nemico che lo acciuffa al volo. Il Mesanjero de Dios pare deciso a buttare la preda contro la gabbia d'acciaio, ma מוות si libera, scivola alle sue spalle e lo atterra contro il tremendo pavimento con il Mars!


Immagine



Il messicano batte i piedi contro il pavimento, la faccia deformata dal dolore, a stento trattiene le lacrime dopo aver inaugurato sulla propria carne viva l'acciaio duro della Camera dell'Eliminazione. Il nemico, insensibile, lo afferra, lo trasporta presso una delle celle e poi gli sbatte la testa contro la stessa, un'altra volta, un'altra ancora! Matt Thunder, che si trova dentro la cella, sghignazza grossolanamente. Sannhet lo fulmina con gli occhi e gli punta il dito contro urlandogli che uguale sarà la sua sorte, anzi, peggiore. Dopodiché, fa rotolare l'avversario dentro il quadrato, lo chiude, 1... 2... No! Malaquias striscia lontano dall'ex compagno di tag team, la fronte leggermente ferita. Itahqua lo segue e lo martella con una serie di calci contro lo stomaco e contro gli arti, quindi lo copre di nuovo, 1... No! Il Mesanjero de Dios resiste e ora alza al cielo i pugni chiedendo il sostegno da parte del pubblico. Sannhet non vuole perdere nemmeno un secondo: lo raccatta, lo lancia verso le corde e fa per colpirlo con un braccio teso... Ma Malaquias schiva il colpo, si porta alle sue spalle, fulmineo lo blocca per la vita e, infine, lo abbatte contro il tappeto con un German Suplex!


Immagine



I due ex campioni di coppia del mondo sono a terra, mentre tutt'attorno gli spettatori seguono con attenzione l'evolversi di questo attesissimo scontro. Sannhet è il primo a riprendersi, e va carponi in direzione del rivale che nel frattempo si sta rialzando. Lo attacca con un pugno diritto in faccia, cui segue una testata. Malaquias non si dà per sconfitto e replica a sua volta con una serie di pugni contro il ventre del nemico. Avvinghiati l'uno all'altro in un abbraccio innaturale, i due rivali si rimettono in piedi contemporaneamente. Il lottatore norvegese si stacca dall'altro e con una spinta lo fa finire di prepotenza presso le corde, poi gli corre addosso... Ma Malaquias si abbassa e lo scaraventa alle sue spalle, oltre la terza corda, contro le grate d'acciaio! Sannhet fa così conoscenza con la Camera dell'Eliminazione che, insensibile, spietata, accoglie una nuova vittima nella sua Arca del Dolore. Malaquias si concede un po' di ristoro, poi supera le corde: מוות è lì, a mezz'aria, attaccato alle grate, e gli si getta subito addosso, ma, con un po' di difficoltà, viene abbrancato al volo, portato sulle spalle e, alla fine, buttato contro il duro acciaio!



Immagine



L'impatto, tremendo, avviene sotto gli occhi di un divertito Matt Thunder che concede a entrambi i combattenti un sentito applauso. I due ex campioni di coppia rotola fino dentro il quadrato, mentre l'abile funzionario di camera muove con sapienza il suo strumento e indugia sulla schiena Sannhet, su cui, quasi come se fossero stampati, vediamo i segni delle grate maledette. Malaquias lo copre, 1... 2... No! Il nativo di Zihuatanejo si passa una rapida mano sulla ferita che deforma la sua fronte e da cui fuoriesce del sangue. Dopodiché, il passo claudicante, decide di portarsi presso un angolo del quadrato e sale sulla prima corda, poi sulla seconda e, infine, sulla terza. Si volta, dinnanzi a lui c'è già l'avversario che balza nella sua stessa posizione e lì i due si danno battaglia, senza esclusione di colpi. Ha la meglio proprio Sannhet che, approfittando della momentanea resa del rivale, sgattaiola sul tetto della cella per recuperare le forze e, forse, muovere il prossimo attacco. Malaquias, però, c'è ancora; lo stana colpendolo con una serie di pugni contro la schiena gravemente danneggiata. Poi lo abbranca ed esegue un superplex, incredibile!!


Immagine



Tutto il pubblico è in piedi, ammutolito, gli occhi sui due straordinari gladiatori che giacciono ora al centro del quadrato. Nonostante le fatiche di questa prima, intensa fase dell'incontro, gli ex campioni di coppia del mondo ora rivali e nemici non fuggono, si cercano, volgono la propria attenzione l'uno verso l'altro, pronti a tutto pur di dimostrare di aver sempre avuto ragione. Mentre le immagini ci ripropongono il terribile schianto, vediamo Sannhet strisciare verso Malaquias, le urla strozzate in gola, la schiena maciullata...


5... 4... 3... 2... 1...



Spoiler:
Immagine


FRED FRANKE!



La cella viene aperta, il capitano degli Ermunduri schizza fuori, oltrepassa le corde con un balzo, l'ex campione di coppia Malaquias va all'attacco con un braccio teso, ma il wrestler tedesco lo schiva agevolmente e lo mette a terra con pugno. Il messicano, tenace, si rimette di nuovo in piedi e va incontro al gladiatore dall'armatura d'acciaio, il quale lo prende e lo scaraventa oltre la terza corda, contro il duro acciaio. Fred osserva Malaquias capitombolare dolorosamente, Sannhet lo assale alle spalle, lo prende per il braccio e lo lancia verso le corde subendo poi un contrattacco e ritrovandosi lo stivalone dell'avversario spiaccicato contro la faccia. Il lottatore norvegese si rialza e inizia a barcollare, senza una meta precisa. Il gladiatore teutonico lo segue a distanza, poi si avvicina, lo solleva e con una Spinebuster lo scaraventa contro il tappeto, al centro del quadrato.


Immagine



Lukas Sannhet giace a terra, batte i pugni contro il tappeto, urla a squarciagola, la schiena devastata. Fred Franke lo copre: 1... 2... No, Lukas esce dallo schienamento alzando la spalla destra! L'ex Diamond Champion allora non perde tempo e subito è in piedi, la sua attenzione ora ricade su Malaquias che fuori dal quadrato si è appena rialzato. Fred gli punta il dito contro, questi lo invita a farsi sotto. Il gladiatore dall'armatura d'acciaio non se lo fa ripetere una seconda volta e si piomba verso le corde, le supera, ma l'avversario lo sorprende con un calcio diritto contro il ventre piegandolo a metà. Il lottatore di origini messicane poi lo afferra, vuole lanciarlo contro la cella in cui fino a poco tempo fa si trovava il suo rivale...


Immagine



... Ma Fred inverte la presa e fa finire Malaquias contro il Plexiglas che va in frantumi!! L'ex Diamond Champion riprende fiato, mentre il suo avversario giace ancora lì, fra le macerie di quella che un tempo era la parete di una delle quattro celle che costituiscono la Camera dell'Eliminazione. Tutt'attorno il pubblico è ammutolito, mentre le immagini ci ripropongono di continuo il terribile schianto. Solamente ora il gladiatore teutonico fa per raccattare la carcassa del nemico, ma il boato dell'arena attira la sua attenzione: Sannhet è in cima alla cella adiacente a quella distrutta! Fred Franke non ha nemmeno il tempo per stabilire il da farsi che l'ex campione di coppia del mondo gli balza addosso con un Angle Rotation Moonsault dalla cima della cella!!!


Immagine



I due combattenti sono ora raggomitolati, l'uno avvinghiato all'altro, entrambi esausti. Fred si riprende e rotola dentro il quadrato, seguito immediatamente dal lottatore norvegese. Questi si porta lontano, dall'altra parte del ring. Il gladiatore dall'armatura d'acciaio a fatica si rialza, aiutandosi anche con le corde. Il nemico è davanti a lui, in ginocchio, visibilmente stordito dopo il folle volo. Fred allora si batte il petto ripetutamente, gli occhi di fuoco, e corre contro Sannhet eseguendo il Golden Kick... L'occultista, però, è abile a schivare il colpo e a procedere a sua volta all'attacco. Ma Fred Franke evita il suo braccio teso e se lo carica sulle spalle, deciso a mettere a segno l'altra sua mossa risolutiva, il Golden Knee! L'ex campione di coppia del mondo della TWC oppone però una strenua resistenza e dopo una serie di gomitate contro il collo del tedesco, lo costringe ad allentare la presa, e così riesce a mettere a segno un devastante Tornado DDT!



Immagine



Ancora una volta entrambi i contendenti sono a terra, privi di energie, svuotati. Tutt'attorno gli spettatori applaudono con entusiasmo entrambi i lottatori per la loro prova di forza e coraggio. Lukas Sannhet striscia, allunga la mano in direzione del corpo del rivale, lo copre, 1... 2... No! Il pugno destro in alto, Fred resiste ed esce nuovamente dal primo schienamento ai suoi danni della contesa! Il lottatore norvegese riesce a rialzarsi e inizia a torturare il nemico con una moltitudine infinita di calci e pugni contro il ventre e gli arti dati furiosamente. Poi, all'improvviso, si fa da parte: Malaquias è lassù, in cima, sopra una cella, quella destra alta, ed è pronto a volare! Lukas Sannhet esorta l'ex compagno di tag team a procedere. Questi esegue e mette a segno una Frog Splash dalla cima della gabbia!!


Immagine



Subito Malaquais si affloscia su di lui per uno schienamento che potrebbe essere già definitivo: 1..... 2..... 3! NO!! INCREDIBILE!! Fred Franke resiste, ancora, ed esce dallo schienamento scuotendosi con tutte le forze che aveva in corpo! Malaquias, in piedi, le mani sul ventre danneggiato, scuote la testa, frustrato dalla resistenza nemica... Alle spalle, Lukas Sannhet approfitta della distrazione del suo ex tag team partner ed esegue ai suoi danni un Roll-Up! Il Referee Dejano conta subito: 1... 2... No! Malaquias salta in piedi uscendo dallo schienamento, così come il norvegese che si porta in piedi. I due ex campioni di coppia del mondo ora sono faccia a faccia, al centro del campo di battaglia, esattamente come all'inizio dell'incontro, la tensione è grande...


5... 4... 3... 2... 1...


Spoiler:
Immagine


MATT THUNDER!



E' il turno del campione in carica di entrare! Lukas e Malaquias si guardano mentre Thunder esce con calma, molta, molta, molta calma dalla gabbia, dicendo a gesti ai due che possono fare senza di lui.... I due ex campioni di coppia sospirano e poi si fiondano alla carica dell'attuale campione degli Stati Uniti della TWC che di tutta risposta prova a rifugiarsi nuovamente nella cella chiudendola a forza, NO! I due riescono a fermarlo, ma era tutta una trappola: Thunder va di ditate negli occhi agli ex campioni di coppia! Poi il campione prende per la testa ambo i suoi rivali e li fa fare capoccia e capoccia, stordendoli! Malaquias si appoggia alle corde e Thunder lo colpisce con una violenta Clothesline, ributtandolo all'interno del quadrato!


Immagine



Stessa sorte tocca a Lukas Sannhet: preso da Thunder, viene appoggiato alle corde, e ributtato nel quadrato di combattimento con un violento braccio teso.


Immagine



Tra i fischi della folla, Thunder si porta vicino alla gabbia, sembra quasi che la voglia scalare...


Immagine



Ma no: Thunder sta soltanto facendo sfoggio della sua prontezza fisica con qualche sollevamento nell'aria, e ciò causa ancora di più l'ira feroce dell'arena, che lo fischia pesantemente. Il TWC United States Champion se la ride, scendendo dalla gabbia ed andando all'interno del quadrato, dove gli ex campioni di coppia si stanno riprendendo... E Matt si fionda su Malaquias, prendendolo per il viso e colpendolo con una serie di ganci sinistri dritti dritti sul naso! Poi, sempre tenendogli la testa per le mani, il campione degli Stati Uniti dice al messicano di tornarsene al suo paese, per poi sollevarlo e schiantarlo sul quadrato con un Bodyslam! A seguire si precipita da Sannhet, prendendolo per il viso; lo trascina vicino al corpo di Malaquias, e fa la stessa cosa che ha fatto al suo ex tag team partner: gli urla in faccia di tornarsene al suo paese in Danimarca, per poi sollevarlo e via di Bodyslam! Ambo i non americani sul quadrato, perfettamente allineati di fianco all'altro, e Thunder se la ride, per poi andare alle corde e darsi lo slancio: vuole andare un Leg Drop su entrambi! Salta E MANCA IL BERSAGLIO! I former tag team champs si spostano contemporaneamente e Thunder impatta malamente sulla coscia destra. Il campione degli Stati Uniti si rialza dolorante.... E viene afferrato dai due avversari che si sono rimessi in piedi!


Immagine



Ecco che quindi Matt Thunder viene scagliato con rabbia contro il paletto destro alto, shoulder first! Travis Miller e Vincent Cross, dalle rispettive celle, osservano la scena: Lo United States Champion subisce un pestaggio all'angolo fatto di pugni e calci! Impotente, a Thunder non resta che subire i colpi nemici. Viene poi issato sopra la terza corda dai due, con Lukas Sannhet che lo prende per la vita, nella zona dello stomaco, con Malaquias che si porta sotto il proprio ex compagno di coppia per aiutarlo... Thunder prova a dimenarsi, ma viene fermato da un'offensiva combinata del duo internazionale, con Malaquias che completa il tutto con un potente pugno nelle palle del campione! Il TWC United States Champion dopo questo colpo tremendo è a bocca spalancata, senza fiato, e facile vittima dei due che adesso portano a termine l'operazione che hanno iniziato con un Super Gutwrench Suplex! Perfettamente a segno, con sollevamento del lottatore norvegese e slancio del messicano!


Immagine



Matt Thunder rotola per il quadrato, in preda ad atroci dolori, mentre anche i suoi avversari sono a terra dopo la mossa, a rifiatare. Vista la mala parata il campione degli Stati Uniti si allontana gattonando disperatamente verso le corde, ma ecco che sul suo tragitto Thunder trova... DEI PIEDI! Dei piedi in stivali neri da combattimento si piazzano davanti al campione USA. Thunder tasta i piedi, tasta la cosce, alza la testa.... E VEDE FRED FRANKE! Il lottatore tedesco gli urla in faccia mentre Matt prova a gattonarsela all'indietro, ma viene preso per le spalle e rialzato: DEUTSCHE UPPERCUT! DEUTSCHE UPPERCUT! DEUTSCHE UPPERCUT! DEUTSCHE UPPERCUT! DEUTSCHE UPPERCUT! Fred aggredisce il campione degli Stati Uniti con questi colpi velocissimi, che lo fanno inginocchiare per rifiatare. Fred, troneggiando sull'avversario, urla alla folla segnando che è il momento di chiudere: solleva Thunder caricandoselo sopra le proprie spalle, e si porta al centro del quadrato, pronto per il Golden Knee! Ma ecco che il champ riesce a scivolare alle sue spalle! E lo colpisce!


Immagine



LOW BLOW! Potente calcio nei gioielli di famiglia da parte del Campione che mette il povero Fred Franke in ginocchio dolorante. Thunder boccheggia e ad ampi respiri gattona verso le corde, rotolando poi fuori dal quadrato sulla pavimentazione d'acciaio. Si rialza e rientra nella cella destra bassa, chiudendola con forza. Simon Dejano va a discutere ad alta voce collo United States Champion, che però non essendoci squalifche può fare quello che vuole. Thunder rifiata appoggiandosi alla parete della cella, apparentemente al sicuro. MA FRED FRANKE SI RIMETTE IN PIEDI DIGRIGNANDO I DENTI! Non sembra aver subito l'effetto del Low Blow! Come un cyborg incazzato, il capitano degli Ermunduri si dirige a passo spedito dall'uomo che lo ha colpito lì dove fa più male, uomo che però è al sicuro dietro la cella di plexiglass. Thunder urla a Franke di non toccarlo ed andarsene via, lo insulta, e si appoggia alla parete di plexigass opposta, al sicuro dentro la gabbia. Fred rimane silento, vedendo la situazione decide di girarsi e di allontanarsi... MA ORA IL SUO VISO SI CONTRAE IN UNA SMORFIA DI PURA IRA!


Immagine



E FRED FRANKE SPACCA IL VETRO DI PLEXIGLASS CON IL GOLDEN KICK!!! BOATO DEL PUBBLICO! Thunder viene travolto dal lottatore tedesco, che entra nella sua gabbietta e, tra i resti del vetro, lo colpisce con una serie di pugni al viso, facendolo sanguinare dal naso! Fred prende l'avversario per i capelli e lo trascina fuori dalla cella con violenza, per poi sollevarlo e sbatterlo più volte con la faccia contro le catene della struttura della Chamber Zero! Il pubblico è tutto con il Capitano degli Ermunduri, che ora lascia andare l'avversario, urla per sfogare l'adrenalina ed alza le braccia al cielo, guadagandosi un altro boato della folla! Ma attenzione, ecco che improvvisamente le luci calano!


Immagine




E' tempo di scoprire chi sarà tra Vincent Cross e Travis Miller ad entrare! Fred Franke osserva la cella di Travis Miller, distante da lui pocomeno di due metri, e si scambia sguardi con il Child Of Ice... 5... 4... 3... 2... 1...


Spoiler:
Immagine

TRAVIS MILLER!



Fred Franke va immediatamente alla carica del nuovo arrivato nella contesa non appena la sua cella si apre e via di GOLDEN KICK! No! No! E' stato bloccato, assurdo! Il Capitano degli Ermunduri viene preso per il piede destro dal suo avversario e buttato a terra sulla pavimentazione in metallo! Travis Miller entra nella contesa al meglio, andando contro il tedesco ancora a terra con degli Stomps, Matt Thunder steso a terra sanguinante più in là. Fred si difende come meglio può dai colpi del Child Of Ice ma questo è ancora fresco, quindi può guadagnare il vantaggio e mettergli il piede sulla gola tenendolo a terra! Fred sta venendo strozzato dal suo avversario in questa maniera estremamente violenta. Ora il due volte campione di coppia della Total Wrestling Corporation solleva Franke, tenendolo per la testa, per poi metterlo a novanta gradi, tra le proprie gambe. Miller si gira verso la cella della Chamber. E solleva con tutte le proprie forze il teutonico!



Immagine



POWERBOMB CONTRO LA CELLA! BRUTTISSIMO IMPATTO PER LA SCHIENA DI FRED FRANKE! Il tedesco giace con la schiena contro le catene, ma il Child Of Ice, possa avventarsi di nuovo contro di lui, viene preso per i capelli da dietro: è MALAQUIAS! L'ex campione di coppia afferra la leggende dalla divisione, tentando di riportarlo in ring, ma questi si discosta e prova subito la Sacrifice su Malaquias! NO! Il Mesanjero de Dios evita il colpo allontanandosi e poi connettendo con un improvviso Enzugiri Kick! Miller finisce appoggiato contro le corde d'inerzia, con la faccia che butta dentro il ring. Ed arriva Lukas Sannhet che lo colpisce con un altro Enzugiri Kick! Questa volta il Child of Ice cade malamente a terra, sotto le corde. Sannhet lo porta all'interno del quadrato, tentando di metterlo in posizione per connettere subito l'AZOTH Project e levarselo così dai piedi... Ma Miller si ribella, e, mantenendo la posizione ad angolo retto, riesce ad agganciare l'avversario prendendolo per la vita e sollevandolo: Northern Lights Suplex!


Immagine



Connesso!! Miller mantiene il ponte per il pin: 1... 2 e Lukas si dimena uscendo dallo schienamento. Niente da fare. Il Child Of Ice si rialza mentre il suo avversario si tiene la schiena, ma ecco che lo scozzese viene attaccato da Malaquias che lo colpisce alle spalle con un Running Axe Handle! Miller barcolla contro l'angolo destro alto, ed ora viene fatto oggetto di una serie di ganci sinistri e destri da parte del Mesanjero! Striking eccellente da parte di Malaquias, che ora si porta all'angolo opposto a quello di Miller, quello sinistro basso, dove si trova la cella di Vincent Cross... L'ex Tag Team Champion corre, Running Corner Splash su Travis Miller, NO! Lo scozzese evita scansandosi, ma il suo avversario riesce a salire sulla seconda corda ed evita danni, anzi la usa come slancio per saltare all'indietro con un Second Rope Corkscrew Splash su Travis, che si trovava proprio dietro di lui, a segno! Miller è a terra, c'è il pin! 1... 2 e il Child Of Ice esce dallo schienamento scuotendosi! Ancora nessun eliminato. I due si rialzano parecchio in fretta, Malaquias tenta un braccio teso. Evitato da Miller. Malaquias va alle corde per darsi lo slancio. Ma il suo avversario lo aspetta al varco...


Immagine



... Spinning Wheel Kick in salto! Incredibile magia di Travis Miller! Il Child Of Ice si rialza con un sorrisetto sul volto, ma viene sorpreso da Lukas Sannhet con un Running Dropkick alla schiena! Miller rimbalza contro le corde, finendoci appoggiato con la pancia, ed il norvegese non ha finito, ecco che va con un Tiger Feint Kick! Miller finisce al centro del ring, Sannhet si porta fuori dalla delimitazione del ring sulle corde e salta: Springboard Splash! A segno su Miller e tentativo di schienamento: 1... 2 e Travis ancora una volta esce dal tentativo di pin scuotendosi. Sannhet rotola lontano, mentre il lottatore scozzese due volte campione di coppia prova a rimettersi in piedi, è in ginocchio... E viene attaccato ancora! Running Dropkick da parte di Malaquias che lo prende dritto alla spalla destra! Miller grugnisce per il dolore, mentre il messicano lo rialza, si scambia un'occhiata con Sannhet... Il Mesanjero prende lo scozzese per la testa, e lo scaglia con violenza contro l'angolo sinistro alto del ring! Malaquias si scansa ed ora Sannhet può colpire il Child Of Ice con un Running Corner Dropkick! Perfettamente a segno!


ImmagineImmagine



Combo da parte dei due che butta giù Miller! La scena viene osservata da Fred Franke, che sta recuperando le forze e usa le catene per tentare di rimettersi in piedi. Ed ora è tempo di scontro tra i due ex compagni di coppia, nuovamente soli al centro del quadrato, senza nessun altro in mezzo: Inizia una scazzottata tra i due ex compagni e campioni di coppia! Adesso Sannhet manda alle corde Malaquias con un Irish Whip, NO! Reverse a favore del Mesanjero De Dios che al rebound dalle corde fa precipitare sul mat il misterioso lottatore norvegese con un Back Body Drop ad alta elevazione! Lukas si rialza, ed ecco che i messicano lo riempie di pugni al viso, il former Tag Team Champ riesce a liberarsene andando all'indietro ma finisce con il finire contro un angolo! Malaquias continua il proprio assalto ai danni del norvegese, per poi prenderlo per la testa e connettere con uno Snapmare! Sannhet finisce schiena a terra, poco distante dall'angolo sinistro basso dove i due sono situati. Malaquias sale quindi sulla corda più alta, puntando il norvegese per una Frog Splash, calibra bene le distanze... Ma attenzione!


Immagine



MATT THUNDER TORNA ALLA CARICA E FA FINIRE IL MESSICANO SULLE CATENE CON UNO SPINTONE! Brutto impatto per Malaquias che finisce per rotolare contro la gabbia ed appoggiarsi alle catene. Thunder, sanguinante in volto, se la ride, è ancora debole ma cerca di rialzarsi... Ed ora parte l'ultimo countdown, per l'ultimo entrante, non c'è manco bisogno di abbassare le luci... 10... 9... 8... 7... 6... 5... 4... 3... 2... 1...


Spoiler:
Immagine

VINCENT CROSS!



Il Biker Demon è l'ultimo ad entrare. Travis Miller è vicino all'angolo sinistro alto, è uscito dopo le combo dei due. E Cross esce dal lato della cella non dove si trova Matt Thunder, bensì lo scozzese, che ora si sta rimettendo in piedi. Cross sogghigna.


Immagine



E SI LANCIA TRAVOLGENDO LO SCOZZESE CON UNA SPEAR CHE GLI FA DISTRUGGERE LA CELLA DI PLEXIGLASS! HOLY FUCKIN' SHIT!!! Vincent Cross entra nel match senza perdere tempo e subito porta distruzione!! Il Biker Demon si rialza dolorante ed urla ridendosela, mentre Miller è dentro la cella, quasi privo di sensi. Fred Franke osservando lo svolgersi degli eventi urla per attirare l'attenzione di Cross, che lo aveva infortunato ad Homeland: Rome, ed i due si fissano, ai lati opposti della cella. L'erede di Sylvie Rossen invita l'avversario a farsi avanti. Fred subito si fionda nel quadrato e corre con potente slancio contro il Biker, che subito prova a piazzare un Eat It da fermo all'avversario in corsa! No! Fred salta sopra le corde e va con una Lou Thesz Press sull'avversario! Vincent subisce i colpi di Fred ed i due rotolano per il pavimento di metallo, con Malaquias che si allontana gattonando per riprendere le forze e non essere coinvolto. Cross riesce per via della maggiore stazza e freschezza ad alzarsi e tenere giù con una mano il lottatore tedesco, per poi staccarsi da lui ed avvicinarsi alla porta della struttura ed iniziando a colpirla con dei calci potentissimi! Cross ora usa le mani quasi strappa la serratura, cosa vuole fare!? LA PORTA SI STA ROMPENDO, LA PORTA DELLA CHAMBER ZERO SI STA ROMPENDO... SI E' ROTTA! VINCENT CROSS DI PURA FORZA BRUTA HA APERTO LA PORTA DELLA STRUTTURA! Subito arrivano gli officials della TWC a cercare di chiuderla, ma il Biker sembra intenzionato a buttare Fred Franke fuori dalla gabbia! Lo prende per la pelata e prova a scagliarlo via, ma questi oppone resistenza e morde la mano dell'avversario! Cross si allontana, la porta sta venendo chiusa, ed ora arriva Lukas Sannhet a colpirlo con un calcio! MA CROSS SI SCANSA!!



Immagine



LUKAS SANNHET PER ERRORE COLPISCE CON UN ROUNDHOUSE KICK FRED FRANKE CHE CADE FUORI DALLA CHAMBER ZERO E FINISCE FUORI RING!!! Durissimo impatto per il capitano degli Ermunduri che sanguina dalla fronte! Lukas osserva la scena con sguardo vacuo mentre gli officials ed i medici della TWC vanno a sincerarsi delle condizioni del lottatore tedesco, che potrebbe essere stato nuovamente infortunato dopo quest'incidente! Il mistico norvegese scuote il capo mentre la cella viene chiusa con veemenza dal corpo di sicurezza, e si gira verso Cross, che si è ripreso e lo sorprende: CHOKE! Cross sta strozzando Sannhet con ambo le mani! Dejano arriva immediatamente ad urlare al Biker Demon che sta superando il limite, ma il figlio di Sylvie Rossen non lo sta a sentire... Lascia andare la presa sul norvegese, ma solamente per metterlo in posizione da Powerbomb, puntando il quadrato. Il Biker sogghigna... e solleva l'avversario come se fosse un fuscello!


Immagine



Powerbomb da fuori a dentro il quadrato da parte del Biker Demon! Brutta caduta per Lukas Sannhet, che rotola debolmente per il quadrato. Vincent Cross si appoggia alle corde e ride del suo operato, mentre vediamo arrivare una barella per Fred Franke. Cross si volta e si appoggia alla struttura, urlando insulti al teutonico, per poi girarsi verso il ring ed entrare... NO! MALAQUIAS PRENDE IL BIKER CON LE GAMBE!! Il Mesanjero De Dios.... Si tiene alle catene della gabbia con le mani e stringe la testa dell'avversario in una Headscissor, strozzandolo con le proprie cosce! Cross si dimena cercando aria, ma il suo avversario si tiene alla Chamber evitando così di essere tirato via... Il volto dell'Hell Biker diventa rosso, cerca aria... MA ECCO CHE CROSS SI VOLTA AVVICINANDOSI A MALAQUIAS E LO COLPISCE CON DEI CAZZOTTI NELLO STOMACO! Il lottatore messicano subisce l'offensiva nemica resistendo quanto più può, ma alla fine è costretto a cedere e Cross riesce a tirarlo via dalla Chamber, caricandoselo sopra le spalle. Lukas Sannhet, rimessosi in piedi, prova a correre contro il Biker Demon, ma questi lo anticipa!


Immagine



Incoming Danger di Vincent Cross che lancia Malaquias su Lukas Sannhet! I due ex campioni di coppia finiscono l'una sopra l'altro, ma rotolano lontani, mentre l'una volta campione di coppia TWC con Simon B. nei Bross rimane appoggiato alle corde a rifiatare, tenendosi il collo. Ridendosela ancora, Vincent Cross entra nel ring scavalcando la terza corda, e va a prendere Lukas Sannhet, facendo il segno del tagliagole, e sollevandolo, in posizione per la Deadly Bomb... Cross completa il sollevamento, MATT THUNDER ALL'IMPROVVISO SI AVVENTA SUL BIKER CON UNA SPEAR! Dritto dritto al petto! Il campione degli Stati Uniti ha colto di sorpresa il Biker, mentre il norvegese, salvatosi, rotola fuori dal quadrato di combattimento. Matt, sanguinante, si rialza, attende che il suo primo storico avversario in singolo in PPV si rimetta in piedi all'angolo sinistro alto, e gli corre addosso!


Immagine



SPLINTER KICK! Matt Thunder prende in pieno il suo avversario, che però non va a terra, e Thunder allora ritorna all'angolo destro basso per darsi altro slancio e corre di nuovo: SPLINTER KICK NUMERO DUE! Cross ancora non va giù. Thunder ritorna di corsa all'angolo destro basso, e corre. SPLINTER KICK NUMERO TRE! AND VINCENT CROSS FINALLY GOES DOWN! Il Campione US trascina l'avversario al centro del quadrato e lo schiena: 1... 2 e Cross esce dallo schienamento con forza tale che Matt Thunder salta in aria!!! Il campione degli USA urla tenendo le mani nei capelli mentre il Biker Demon si rialza a suon di grugniti e risate. Il Champ lo colpisce con dei pugni, ma sembrano avere un effetto tra il nulla ed il nulla assoluto, ed ecco che viene preso per il collo! Thunder si dimena ma sembra non ci sia nulla da fare, Cross inizia a strozzarlo e prova a sollevarlo per la Crash... Thunder però in mid-air riesce a colpire con un calcio il costato nemico, facendogli lasciare la presa! L'Electric Splinter arretra all'angolo sinistro basso, annaspando, mentre il Biker si riprende...



Immagine




MA SUBISCE UN GATY KICK, OUTTANOWHERE! O sarebbe meglio dire un Miller Kick! Travis Miller si è ripreso!!!! Il Child Of Ice, sanguinante dalla schiena, è tornato in gara colpendo il Biker Demon con questo improvviso Superkick, per poi accasciarsi privo di forze all'angolo sinistro alto. Tutti i contendenti sembrano fuori gioco, di Fred Franke non abbiamo più notizie. Lukas Sannhet e Malaquias sono agli angoli destri, uno all'alto ed uno al basso. A specchio Travis Miller ed il campione Matt Thunder. Al centro del ring, Vincent Cross. Il Biker Demon si rialza di nuovo, è in ginocchio. Vede la situazione attorno a lui, è circondato. Ed allora caccia un urlo, intimando a tutti e quattro di farsi avanti!! I quattro non se lo fanno ripetere due volte, e non appena il Biker è in piedi tutti gli altri si danno lo slancio dai rispettivi angoli e scatta il mucchio selvaggio su di lui!!! Botte, schiaffi pugni e calci in culo ai danni del Fearless che subisce un vero e proprio pestaggio dai suoi avversari, ma ecco che il Fearless riesce con un movimento delle braccia a spedire lontano da sé i suoi avversari in un colpo solo!!! Miller torna però alla carica, NO! SUBISCE UN CALCIO NELLE PALLE DA PARTE DEL BIKER! Miller va a terra, tocca a Thunder: CALCIO NELLE PALLE ANCHE PER LUI! Ci prova il Mesanjero De Dios, CALCIO NELLE PALLE! Anche Lukas Sannhet subisce un CALCIO NELLE PALLE! DICK KICK CITY, BITCH! Il Biker è ricorso alla tattica peggiore di tutte per liberarsi dei suoi avversari, la più dozzinale, ma sicuramente efficace. Ma attenzione, la folla rumoreggia in maniera incredibile, il biker è confuso ,non sa cosa sta succedendo!


Immagine



SI GIRA E SUBISCE UN GOLDEN KICK OUTTANOWHERE!!


Immagine



FRED FRANKE! IL CAPITANO DEGLI ERMUNDURI E' QUI!!! FRED FRANKE E' RITORNATO NELLA CONTESA CON UNA GROSSA FASCIATURA SULLA FRONTE!


Ultima modifica di Elban Rattlesnake il 15/12/2018, 0:24, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Zero Hour 2018
MessaggioInviato: 14/12/2018, 23:41 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12529
Località: Baretto Kurabu
Vediamo dal replay che nonostante il parere contrario di medici ed officials Fred Franke è sceso dalla barella ed è corso sul ring per continuare la contesa, cogliendo di sorpresa il Careless col suo Golden Kick! Boato della folla mentre il lottatore tedesco si carica battendosi i pugni sul petto.... E va all'angolo sinistro alto! Vuole distruggere il Fearless con un altro Golden Kick!! Il Capitano si carica con la folla, siamo tutti in attesa di vedere cosa succederà... Vincent Cross è in piedi, FRED PARTE!


Immagine



GOLDEN KICK!!! CHE PRENDE NON IL BIKER, MA LUKAS SANNHET!! CROSS SI E' SPOSTATO IN TEMPO ED IL CAPITANO DEGLI ERMUNDURI HA SBAGLIATO BERSAGLIO!


Immagine



E VINCENT CROSS LO SECCA CON UNA STREET SPEED A SEGUIRE! L'erede di Sylvie Rossen ha capitalizzato sull'errore del nemico nel modo migliore possibile! Ed ora schiena! 1... 2.... 3! 3! 3! FRED FRANKE E' STATO ELIMINATO!


Spoiler:
Fred Franke has been eliminated!



Brutta fine per il teutonico, che purtroppo non è riuscito ad eliminare l'odiato Cross ed è stato anzi schienato da questi. Il Biker Demon fa per rimettersi in piedi, mostrando alla camera un sogghigno.


Immagine



Ma viene freddato da Matt Thunder con un Running Knee Lift! Il Biker Demon rotola fuori sul pavimento di metallo, mentre Thunder spinge malamente Fred Franke fuori dal ring consegnandolo agli ufficiali. Il Campione US si precipita da Cross, a pancia in giù sulle catene, colpendolo con dei disordinati pugni alla schiena ed urlandogli addosso. Quindi lo solleva con le forze rimaste, tentando una DDT sul metallo... Ma il Biker riesce a spingerlo lontano, contro la cella di vetro! Per fortuna sua, Thunder non sfonda il vetro, però l'impatto è comunque duro ed il campione in carica grugnisce per il dolore. Il Biker si rimette in piedi, ansimante... Il campione si riprende e si avventa contro di lui, ma viene preso da un Big Boot dell'avversario in piena faccia! Il Careless si appoggia alle corde per rifiatare, mentre il Champ è sul metallo. Cross si avvicina a lui, ma qualcuno fuori camera salta sulle corde, di lui vediamo solo le gambe, e poi questo personaggio salta contro la gabbia, per la sorpresa del Biker Demon!


Immagine



E' MALAQUIAS! CHE SI GETTA SU VINCENT CROSS CON UNA TORNADO DDT SULL'ACCIAIO! Brutto impatto per il Biker Demon dopo questa grande mossa del Mesanjero De Dios che si guadagna il boato della folla! Malaquias pinna Cross tenendolo con le spalle sul metallo, Dejano da dentro il quadrato conta: 1... 2.. e Cross si scuote uscendo dallo schienamento, niente da fare ancora. Il Mesanjero si rialza e digrignando i denti colpisce il lottatore più grosso della contesa con uno Stomp. Quindi si volta verso Thunder, che si sta rimettendo in piedi, e va a prendere lui per la testa: EYE POKE! Colpo agli occhi improvviso e viscido da parte del campione US! Malaquias arretra alle corde, e Thunder lo butta dentro il quadrato con un pugno. Matt guarda in camera, ridendosela.


Immagine




E' una maschera di sangue il campione US della Total Wrestling Corporation, ma nonostante ciò è ancora lucido e rientra nel quadrato, colpendo Malaquias con degli stomps. Lo chiude in una Camel Clutch, stringendo sulla testa. Malaquias prova a liberarsi facendo presa sul braccio del nemico, ma questi lo colpisce con uno Stomp. Thunder gira su se stesso, mettendo l'avversario in posizione: vuole andare con la Last Ride Thunderbomb, una delle sue mosse conclusive più potenti! Matt fa per sollevare l'avversario, ma Malaquias si appoggia al suo braccio e va con un Eat Defeat improvviso! Brutta botta al braccio del campione US. I due sono a terra doloranti, si rialzano, Thunder urla ancora oscenità contro il Mesanjero de Dios, che non ci vede più dalla rabbia e si avventa sull'Electric Splinter, scambio di pugni tra i due! Matt Thunder fa il passo più lungo della gamba, e Malaquias gli prende il braccio destro trascinandolo a terra, THE HOLD OF GOD! NO! Thunder si tiene in alto e mette l'avversario sedere a terra tenendogli il braccio!



Immagine



ROLL UP A CROCIFISSO IMPROVVISO DA PARTE DEL CAMPIONE! 1.... 2.... 3!!!! MALAQUIAS E' STATO ELIMINATO DA THUNDER!


Spoiler:
Malaquias has been eliminated!



Shock nel pubblico e nel Mesanjero de Dios stesso, che si vede privato sia dei titoli di coppia che di quello degli Stati Uniti! Fa per rialzarsi, ma viene colpito con un Big Boot alla nuca dal campione US che lo stende! Anche Malaquias viene spedito fuori dalla gabbia dal camione in carica. Thunder si guarda in giro per il ring, e vede arrivare Vincent Cross che entra tra la seconda e la terza corda. Il campione in carica incita il Biker a farsi avanti.... Ma è una trappola! Travis Miller arriva alle spalle di Cross e gli sale addosso con una Sleeper Hold! Thunder si getta su di lui con dei pugni ed i due lo colpiscono più e più volte! Il Demone biker è in ginocchio, ed i due con un doppio Big Boot lo mandano pancia all'aria. Miller e Thunder si portano a terra a rifiatare ancora... Ma ecco che arriva qualcuno che cattura la loro attenzione! E' LUKAS SANNHET, RIPRESOSI DAL GOLDEN KICK DI FRED! Il Norvegese è salito fin sopra una delle celle, quella destra alta, ed ora punta Vincent Cross, a causa del quale ha subito il colpo...


Immagine



LANCIANDOSI SU DI LUI CON UNA INCREDIBILE FROG SPLASH! CROSS VIENE PRESO IN PIENO! Sannhet si allontana tenendosi la pancia, mentre Thunder strabuzza gli occhi e sorride! Sale sopra la cimma della gabbia sinistra bassa con velocità, preso dall'adrenalina, e si porta sulla cima della gabbia, non ha paura, ha disprezzo del pericolo, ormai non lo ferma più nessuno e vola pure lui!


Immagine



SUPER THUNDER SHOCK DALLA CIMA DELLA CELLA SU VINCENT CROSS! Thunder rotola grugnendo per il dolore, il Biker sembra fuori dai giochi. Ma per esserne sicuri Travis Miller si è portato sopra la cella dove si trovava poco prima Lukas Sannhet. E punta l'ex compare.


Immagine



SACRIFICE IN VOLO DALLA CIMA DELLA GABBIA! ANCHE MILLER CI METTE DEL SUO PER ELIMINARE VINCENT CROSS! Ed è lui che lo schiena, trascinandosi su di lui: 1... 2.... 3!!! 3!!!! CROSS E' STATO ELIMINATO DOPO QUESTA SERIE DI COLPI INCREDIBILI!


Spoiler:
Vincent Cross has been eliminated!



Lo scozzese elimina il suo compagno della Random Tandem Battle, lasciando nella contesa soltanto tre persone. L'ice Demon si rialza acciaccato ed osserva gli altri due contendenti mentre recuperano le proprie forze. Dopo aver soffermato il proprio sguardo su Thunder per qualche secondo, si dirige verso Sannhet e lo aiuta a rialzarsi. Il norvegese osserva confuso Miller mentre questi comincia a spiegargli qualcosa indicando il campione US. Fa un cenno indicando delle cinture, sembra stargli proponendo un'alleanza. Lukas rimane in silenzio mentre Travis, vedendo Matt rialzarsi, comincia a dirigersi verso di lui... No! Sannhet lo volta, Mercury!


Immagine



La testa dello scozzese impatta duramente contro il tappeto in seguito alla mossa di Sannhet, che una volta in piedi rivolge le sue attenzioni verso Thunder... Running Big Boot da parte del campione! Lukas rimane stordito dal colpo, e viene immediatamente posizionato per la Thunderbomb. Sollevamento... No, Sannhet gli scivola alle spalle, per poi colpirlo con un violento Discus Elbow! Matt stordito barcolla fino alle corde rimbalzandovi, per poi muoversi di nuovo verso l'avversario... Viene lanciato in aria dal norvegese per una Pop-Up Powerbomb... No! Thunder ribalta la presa in una Hurricanrana, lanciando l'ex campione di coppia contro il turnbuckle. Lukas rimane stordito mentre il campione US prende le distanze preparandosi alla rincorsa. Prima della partenza nota Miller vicino al paletto che tenta di rimettersi in piedi, e vi si lancia contro... Usa lo scozzese come rampa di lancio per una Poetry In Motion! No! Lukas lo afferra a mezz'aria, prima di lanciarlo bruscamente fuori dal quadrato! Il wrestler di Oslo si prende qualche secondo per recuperare, prima di spostare le proprie attenzioni su Miller. Mentre questi è ancora intento a rialzarsi, Sannhet vi si lancia contro ribaltandolo in uno School Boy....1......2.... No! Travis esce dallo schienamento. I due si rimettono in piedi a breve distanza l'uno dall'altro, e Lukas va per una Clothesline... Schivata da Miller che gli scatta alle spalle e lo chiude in una Waist Lock... German Suplex! No! Sannhet atterra in piedi ed attende che il rivale si metta in posizione seduta, per poi colpirlo con un Penalty Kick alla schiena. L'Ice Demon accusa il colpo, ma l'avversario non perde tempo, lanciandosi alle corde di fronte a lui e tentando un Penalty Kick al petto... Evitata da Miller, che torna in posizione eretta e si lancia contro Sannhet con una Sacrifice... Evitata dal norvegese, che lo attende al varco... Spinning Kick allo stomaco, seguito da un Superkick alla gamba che mette in ginocchio lo scozzese. Lukas riprende fiato e carica il colpo, un Superkick alla testa... Ma Travis blocca la gamba e si rimette in piedi, prima di afferrarlo bruscamente e sollevarlo con la Frost Bite! A segno!


Immagine



La posizione della mossa spinge l'arbitro a cominciare lo schienamento.....1..... No, Travis molla quasi immediatamente la presa e va a rialzare a fatica l'avversario, per poi gettarlo fuori dal ring. L'Ice Demon si ferma qualche secondo per riprendere le energie, e poi esce dal ring dirigendosi verso Thunder e spingendolo dentro al quadrato. Il campione US si rialza stordito, e Miller non perde tempo per scattargli alle spalle e tentare la Bite the Ice... No, L'Electric Splinter si getta per terra e ribalta l'avversario in un pin.....1.....2... No! Travis ne esce, e si rialza il più in fretta possibile... Spinning Heel Kick! Miller cade a terra, e notando la posizione il campione lo trascina verso il paletto con un pesante strattone. Dopo aver lasciato l'avversario esce dalle corde e comincia a scalare il turnbuckle, arrivando sulla terza corda e lanciandosi per la Swanton... No! Travis si scansa in tempo! Matt se ne accorge, e riesce ad attutire la caduta rotolando e rimettendosi in piedi. L'Electric Splinter si volta, ma viene accolto da un violento Lariat! Thunder viene ribaltato dal colpo di Miller, che va subito a rialzare l'avversario e lo lascia in ginocchio. L'Ice Demon corre lentamente alle corde per la Redemption... No! Thunder si scansa e si posiziona alle spalle dell'avversario... Backslide! No! Travis non si lascia trascinare al terreno, e dopo qualche secondo di lotta riesce a ribaltare la presa e sollevare Matt per chiuderlo nella Gory Special! Helplessness! Miller sistema la presa e comincia a torcere gli arti dell'avversario, mettendosi in ginocchio per esercitare maggior pressione. Il campione urla dal dolore e cerca di spezzare la presa liberando le braccia, ma lo scozzese si oppone... Attenzione! Sannhet torna all'azione lanciandosi dal paletto con un Double Foot Stomp sugli avversari! L'impatto spezza la presa di Miller, lasciando questi stordito in ginocchio mentre Thunder cade a terra esausto. Lukas nota la situazione e si lancia su Miller con uno Shining Wizard!

Immagine Immagine


Tutti e tre i wrestler rimangono a terra a recuperare le forze, mentre gli applausi del pubblico riempiono l'arena. Dopo qualche secondo di pausa, i contendenti si riportano in piedi a fatica. Pugno di Miller a Thunder, seguito da un pugno di Sannhet a Miller. Thunder colpisce Sannhet con un calcio allo stomaco, ed una gomitata a Miller. Lo scozzese si riprende e va per una Sacrifice su Lukas... Intercettata da un Uppercut che lo lascia stordito. Il norvegese sposta la sua attenzione sul campione US e tenta un calcio allo stomaco... No, Thunder lo blocca, per poi spingere il piede verso Travis, che istintivamente lo afferra... Enzuigiri su Miller! Lo scozzese cade in ginocchio stordito mentre Lukas si rimette in piedi, prima di venir afferrato da Thunder con una Waist Lock e spinto verso le corde... Roll-up del campione, che afferra l'attire dell'avversario!......1......2..... No! Travis si lancia contro l'Electric Splinter e lo spinge, in modo da ribaltare lo schienamento in un roll-up di Sannhet....1.......2...... No! Thunder esegue il Kick-Out. Il wrestler di Jacksonville si rialza il più in fretta possibile e si lancia contro Lukas, che lo evita scattandogli alle spalle ed afferrandolo per un braccio... Tentativo di Rainmaker... No! Thunder scivola sotto il braccio dell'avversario... Ma finisce incontro ad una Sacrifice di Miller!

Immagine


Thunder cade, rotolando istintivamente verso le corde. Travis cerca di fermarlo per lo schienamento, ma Lukas lo ferma colpendolo alla schiena, e tentando successivamente il sollevamento ad Electric Chair... No, Travis gli scivola alle spalle e lo chiude in una Full Nelson... Tentativo di Cold Snap... No, Sannhet si libera a mezz'aria e contrattacca con uno Spinning Backfist. Il colpo stordisce lo scozzese, che viene bloccato dall'avversario per un altro tentativo di Rainmaker... NO! MILLER FERMA IL LARIAT CON UNA TESTATA! L'Ice Demon fissa l'avversario con sguardo furente mentre questi si tiene il braccio... Low Dropkick improvviso di Sannhet che manda in ginocchio Travis! Il wrestler di Oslo si rialza il più in fretta possibile e chiama la Piledriver... Niente da fare, Miller lo solleva... Alabama Slam! Lukas fa a malapena in tempo a processare il colpo prima di essere sollevato di nuovo e posizionato per la Piledriver. Travis solleva... No! L'avversario approfitta del sollevamento per colpirlo con un calcio al volto e stordirlo quanto basta per liberarsi... Bicycle Kick! Travis indietreggia stordito fino alle corde, prima di rimbalzarvi e scattare improvvisamente verso l'avversario tentando un Lariat... No! Drop Toe Hold di Sannhet, che va ad immobilizzare le gambe e si mette in posizione per chiudere la Muta Lock! Il Norvegese utilizza una delle mosse di Miller contro di lui! L'Ice Demon cerca di liberarsi andando a spezzare la presa, ma l'ex campione di coppia rimane saldo nella posizione. La sottomissione continua per diversi secondi, fino a quando lo scozzese non smette di provare a rompere la presa ed apre una mano, forse vicino a cedere.... No! L'Ice Demon chiude il pugno portandolo a terra... E comincia a mordere la mano di Sannhet! L'Ice Demon affonda i denti sul pollice dell'avversario mentre questi cerca di mantenere salda la presa, seppur in preda al dolore... Thunder nel frattempo si rimette in sesto e da fuori ring prende le misure per poi saltare sulla terza corda... SPRINGBOARD THUNDER SHOCK SU SANNHET!

Immagine


L'impatto spezza la presa, lasciando Travis dolorante mentre Thunder va con fatica a coprire Lukas......1........2...............3! LUKAS SANNHET E' STATO ELIMINATO!

Spoiler:
Lukas Sannhet has been eliminated, therefore your NEW Tag Team Champions... Travis Miller and Matt Thunder!


Travis, appoggiatosi all'angolo per recuperare le forze, osserva frustrato il suo nuovo compagno di coppia, mentre questi si rimette in piedi con qualche acciacco. L'Ice Demon lentamente lo raggiunge, andando faccia a faccia con il campione US.... Forearm di Miller, Roundhouse Kick di Thunder! Lo scozzese indietreggia fino alle corde, lasciando a Matt lo spazio per correre... Back Body Drop di Travis che lancia l'avversario fuori dal ring, ma questi atterra in piedi. Il wrestler di Inverness se ne accorge e tenta uno Shoulder Block tra la seconda e la terza corda... Evitato da Thunder, che manda la testa dell'avversario contro il terreno con un Leg Drop Bulldog! Miller scivola fuori dal ring stordito dal colpo, mentre Thunder prende le misure e comincia a scalare la parete metallica. L'Electric Splinter scala la struttura per un paio di metri e si volta verso l'avversario, che non ha ancora trovato le forze per rimettersi in piedi... Flying Elbow Smash dalla gabbia!

Immagine


Entrambi i contendenti accusano il colpo, ma l'Electric Splinter dopo qualche secondo di recupero riesce a rimettersi in piedi e chiama la fine del match. Miller comincia a muoversi cercando di recuperare, ma viene bloccato dall'avversario, che lo rimette in piedi con fatica e lo posiziona per un Suplex... No, L'Ice Demon si oppone e ritorna a terra dopo il sollevamento, sfruttando il movimento per eseguire un sollevamento a Suplex a sua volta e tramutarlo in un sollevamento a Powerslam. Prima che Thunder riesca a reagire Travis lo manda a sbattere contro la parete della gabbia una, due tre volte! Assicuratosi che il campione sia K.O. Miller si volta verso una delle celle con calma e chiama l'Oklahoma Stampede contro di essa... Si lancia alla carica... No! Thunder riesce a scivolargli alle spalle, lasciando che lo scozzese corra contro la cella. Questi si accorge in tempo del movimento e riesce a fermare la corsa appoggiando entrambi le mani contro il plexiglass. Dopo un sospiro di sollievo il wrestler di Inverness si gira... Shotgun Dropkick! Miller va a sbattere contro la cella di schiena, e pur non rompendola cade a terra dolorante. Il campione accusa i danni subiti nell'arco del match, ma cerca di rialzarsi il più in fretta possibile per andare ad afferrare l'avversario e preparare la Thunderbomb. Dopo qualche secondo di recupero Matt riesce ad eseguire il sollevamento... No, Travis lo fa indietreggiare di qualche passo con dei pugni e poi, approfittando della vicinanza del turnbuckle, si libera dal caricamento salendo sull'esterno del secondo paletto. Lo scozzese cerca con difficoltà di riposizionarsi, voltandosi verso l'avversario, ma questo da tempo a Thunder di riprendersi e mandare l'avversario a sedersi sul paletto più alto con un Enzuigiri. L'Ice Demon rimane stordito sull'angolo, mentre Matt con fatica comincia a scalare l'angolo a sua volta. Con l'aiuto della cella si porta in piedi sulla corda più alta di fronte a Miller, e mentre si prepara ad una proiezione si volta ad osservare dietro di se... FRANKESTEINER VERSO L'ESTERNO DEL RING! NO! Miller tiene l'avversario a testa in giù impedendogli di completare la mossa, e dopo essersi riposizionato si alza sulla seconda corda sollevando l'avversario... RELIEF DALLA SECONDA CORDA VERSO L'ESTERNO DELLA GABBIA!

Immagine


La testa del campione va a schiantarsi al terreno dopo una caduta sorprendente. L'Ice Demon subisce a sua volta gli effetti del volo, ma dopo qualche secondo di sofferenza si rimette in piedi barcollando e va ad afferrare il rivale, spingendolo dentro al ring da sotto la prima corda. Lo scozzese lo raggiunge e lo solleva di peso, voltandosi verso la telecamera principale e preparando un altro caricamento a Piledriver. MURDER!

Immagine


Miller manda a segno la sua variante della Piledriver e va per lo schienamento.... 1 ...... 2 .......... 3! ABBIAMO UN NUOVO CAMPIONE US!


Spoiler:
The Winner of this match, AND NEEEEW TWC United States Champion.... TRAVIS MILLER!



Travis Miller vince la sua prima Zero Chamber, portandosi a casa non uno ma ben due titoli nel processo. Il wrestler di Inverness strappa tutte e tre le cinture dalle mani dell'arbitro non appena questi entra nella gabbia, e le mostra al pubblico con aria estasiata. Degli arbitri vanno a sincerarsi delle condizioni di Thunder, che dopo qualche momento mostra segni di recupero. Uno dei direttori di gara strappa una delle due cinture di coppia dalle mani di Miller e la va ad offrire a Thunder, che ancora un po'disorientato la afferra. Lo scozzese guarda disgustato il suo nuovo compagno, e dopo aver mostrato ancora una volta i suoi titoli alla telecamera si dirige verso il backstage, lasciando il suo partner da solo sul ring. Su queste immagini noi ci prendiamo una pausa, il problema non siete voi, siamo noi!





Up Next: TWC Alpha Horizon 2019 Preview


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Zero Hour 2018
MessaggioInviato: 14/12/2018, 23:43 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12529
Località: Baretto Kurabu
We are coming home...




"There is no need for you to leave the house. Stay at your table and listen.
Don’t even listen, just wait. Don’t even wait, be completely quiet and alone.
The world will offer itself to you to be unmasked; it can’t do otherwise; in raptures it will writhe before you."


[Franz Kafka]



08.03.19


From Madison Square Garden,in New York


Immagine


Total Wrestling Corporation Proudly Presents...

ALPHA HORIZON

Live In Pay Per View











Up Next: ?????


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Zero Hour 2018
MessaggioInviato: 14/12/2018, 23:46 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12529
Località: Baretto Kurabu
Il collegamento ci riporta allo Staples Center di Los Angeles per Zero Hour, l'ultimo ppv del 2018 targato TWC. Dopo una serie di primi piani su alcuni spettatori festanti, la telecamera si blocca sullo stage. Sul titantron, compare una scritta.

BE THE HERO YOU WANT TO BE


Il pubblico rumoreggia.



Una theme song mai sentita prima si diffonde nell'arena. Dopo una decina di secondi, in concomitanza con l'urlo e la conseguente accelerazione, qualcuno compare dal backstage.

Immagine


Un uomo mai visto prima d'ora, apparentemente sulla ventina e dagli spiccati lineamenti asiatici, fa capolino sullo stage. Indossa una maglietta nera con il logo TWC in bianco all'altezza del petto, dei pantaloncini rossi con la scritta Hopes and Dreams in nero, delle ginocchiere dello stesso colore e degli stivali da lottatore neri. L'uomo in ring-attire sorride, saltellando sul posto e muovendo nervosamente le mani, poi comincia a percorrere la rampa a passo veloce dando il cinque a quei fan che dalle prime file allungano la mano verso di lui.

JR: Ladies and gentlemen, making his TWC debut tonight! From Jacksonville, Florida, weighting at 198 pounds... RANDY WHITE!

Il sorriso sul volto di White si allarga, percorre corricchiando il perimetro del ring dando qualche altro cinque di tanto in tanto e finalmente sale sul quadrato, passando sotto la prima corda. Corre verso uno dei quattro angoli, saltando sulla seconda corda e chiedendo al pubblico di fare rumore con ampi cenni delle mani, dopodiché si lancia all'indietro atterrando in piedi con un backflip. Il debuttante si guarda intorno, continuando a sorridere e tamburellando nervosamente con il piede sul mat, dopodiché si sporge verso un addetto che gli consegna un microfono. La theme song sfuma e si ristabilisce presto il silenzio. Randy avvicina il microfono alla bocca, continuando a muovere nervosamente il piede.

RW: Grazie a tutti. Sono... Sono davvero felice di essere qui di fronte a voi.

Randy sorride e si prende una breve pausa, ricevendo una timida reazione positiva dallo Staples Center.

RW: Il mio nome è Randy White, come avrete già sentito da Jessica. Sono qui, su questo ring, perché stasera avrà luogo il mio match di debutto. Non ho alcun avversario programmato, quindi ho intenzione di lanciare ufficialmente una open challenge.

White annuisce, guardandosi intorno. Il pubblico è in silenzio. La gamba sinistra riprende a muoversi, più velocemente di prima.

RW: Ringrazio la federazione per avermi concesso questa opportunità. Ringrazio voi, per avermi ascoltato. Spero di riuscire ad onorare la fiducia riposta in me con una buona prestazione, e prometto di impegnarmi al massimo.

Randy White si sporge verso l'esterno del ring e restituisce il microfono all'addetto, dopodiché si toglie la maglia e comincia a fare stretching, gli occhi rivolti allo stage. Il tempo comincia a scorrere, sempre di più. Secondo. Dopo. Secondo. Il pubblico rumoreggia.



New Noise dei Refused risuona all'improvviso nell'arena. Il pubblico capisce, ed esplode.

Immagine


TIDUS! Ovazione del pubblico per il primo General Manager della storia di Indoor War, lontano dagli schermi TWC da anni ormai. La leggenda TWNA, in ring-attire, saltella sul posto sullo stage e poi comincia a percorrere la rampa a passi veloci, dandosi qualche pacca sul petto di tanto in tanto.

JR: Ladies and gentlemen, the following contest is scheduled for one fall! Making his way to the ring and his TWC one-night-only return, he is the TWNA legend and the first Indoor War General Manager in history... TIDUS!

L'ex Redeemer sale finalmente al centro del ring, continuando a saltellare. Randy White lo osserva, appoggiato all'angolo opposto, mentre continua a riscaldarsi. L'arbitro scambia due parole con i lottatori presenti sul quadrato, mentre Jessica Rose lascia il ring scendendo dalle scalette. E' tutto pronto, la campana suona.

Singles Match - Randy White vs Tidus


E non appena inizia la contesa, Randy White si avvicina a Tidus a passi veloci e gli tende la mano destra! Il pubblico ammutolisce, così come Tidus, che continua a saltellare sul posto ed inclina la testa di lato, lanciando all'avversario odierno un'espressione interrogativa. Il debuttante sorride al veterano, scuotendo ulteriormente la propria mano destra. Il fu GM smette di saltellare e porta le mani ai fianchi, girandosi verso gli spettatori. Risposta mista. Anche White si rivolge al pubblico, chiamando ad ampi cenni degli incitamenti alla stretta di mano. Tidus sospira, scuotendo la testa, dopodiché fa spallucce. E c'è la stretta di mano al centro del ring! Randy White sorride e comincia a sussurrare qualche parola al suo avversario di stasera, l'ex TWNA ridacchia annuendo...

Immagine


Spinebuster di Tidus! Il veterano alza le spalle, il pubblico apprezza. Schienamento: uno... Due... Solo due, White alza debolmente la spalla. L'ex GM si rialza, mimando il gesto di togliersi la polvere di dosso, dopodiché riprende a saltellare sul posto in attesa che il suo avversario si rimetta in piedi. Lentamente, a fatica, con l'aiuto delle corde, Randy riesce a mettersi in ginocchio. Finalmente, dandosi lo slancio con la seconda corda, è sulle sue gambe. Randy allarga le braccia, chiedendo spiegazioni a Tidus. Questi smette di saltellare. White continua a cercare il confronto verbale.

Immagine


Seconda Spinebuster connessa da Tidus. Randy White crolla al suolo, braccia larghe, apparentemente senza forze. La leggenda TWNA sospira, dopodiché lo afferra per un braccio e lo rimette in piedi, a peso morto. Se lo carica sulle spalle, in posizione di Torture Rack.

Immagine


THE END! Tidus chiude White nella sua mossa migliore, la spietata sottomissione con cui era solito chiudere gli incontri in TWNA. Randy stringe i denti, sforzandosi di non urlare, ma il suo corpo si torce sempre di più. Comincia a scuotere il braccio destro, in preda al dolore. Sta per cedere... Ma dimenandosi riesce a sgusciare via alla morsa di Tidus, atterrando in piedi dopo un Backflip! Randy White rompe la migliore sottomissione di Tidus! Il debuttante si porta una mano alla schiena, l'ex GM di Indoor War strabuzza gli occhi e va per la terza Spinebuster. Evitata! White approfitta del sollevamento per finirgli alle spalle. Tidus è stordito, ci mette qualche secondo a girarsi, ma il titubante White non ne approfitta e rimane immobile dietro di lui. La gamba sinistra del debuttante è nuovamente preda di movimenti nervosi, e quando gli sguardi dei due contendenti si incrociano Randy deglutisce vistosamente. Ora è Tidus ad allargare le braccia, chiedendogli spiegazioni. Per tutta risposta, White chiama un Clinch. Il pubblico è ammutolito. Tidus comincia a scuotere la testa, portandosi le mani ai fianchi. Gli urla di fare sul serio. L'avversario rimane immobile. La sua gamba sinistra è sempre più irrequieta. L'ex-TWNA lo carica. White comincia a muovere nervosamente le mani, ma rimane piantato sul posto.

Immagine


Spear! White si piega in metà, Tidus gli copre le spalle. Uno... Due... Tre!

Spoiler:
JR: The winner of this match... TIDUS!


Vittoria netta per il primo General Manager di Indoor War, che dopo essersi rimesso in piedi posa lo sguardo su Randy, le sopracciglia aggrottate. Il debuttante ha già sollevato il busto ed è seduto al centro del ring, con le braccia appoggiate alle ginocchia. Finalmente, il debuttante guarda negli occhi Tidus, che non festeggia, ma regge lo sguardo solo per un paio di secondi prima di abbassare il capo. La leggenda TWNA finalmente si concede una celebrazione con i tifosi festanti, salendo sulla seconda corda e godendosi la pioggia di applausi che gli riserva il pubblico. E, sotto le note di New Noise, la telecamera concede un ultimo primo piano a Randy White. Cammina, a passo veloce, verso lo stage. Senza voltarsi indietro, con la testa china.





Up Next: THE MAIN EVENT - TWC World Heavyweight Championship Ladder War Match - Jack Keenan (c) vs. Lance Murdock


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Zero Hour 2018
MessaggioInviato: 14/12/2018, 23:49 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12529
Località: Baretto Kurabu
Ci siamo, è finalmente giunto il tempo del main event. Tutto è in palio, titolo contro carriera, Jack Keenan vs Lance Murdock, per un'ultima volta, per finirla dove tutto è iniziato, LA Staples Center, per finirla come tutto è iniziato, Ladder. La folla applaude estasiata dopo la fine del promo package dedicato a questa rivalità, poi scende il silenzio in attesa delle entrate.



Una melodia già nota ai fan TWC risuona, e Lady Macbeth fa la sua comparsa tra il fumo sullo stage, le luci soffuse. Un lungo vestito nero come il velo sul volto, la mazza spinata in una mano, microfono nell'altra. Elektra si toglie il velo rivelando la sua faccia.

Immagine


Porta il microfono alla bocca mentre la melodia continua.

Glamis thou art

Sul titantron appare l'immagine del TWC Diamond Championship

and Cawdor

Sul titantron appare l'immagine del TWC United States Championship

and shalt be
What thou art promised


Sul titantron appare l'immagine gloriosa del TWC World Heavyweight championship

ALL HAIL MACBETH, THOU SHALT BE KING HEREAFTER!
ALL HAIL MACBETH, THOU SHALT BE KING HEREAFTER!
ALL HAIL MACBETH, THOU SHALT BE KING HEREAFTER!


Tutto il pubblico intona la profezia insieme ad Elektra, e mentre la melodia sfuma dalla parte 1 alla parte 2 le luci abbagliano lo stage, tornano ad intensità normale, facendosi violacee, e rivelano la figura di Lance Murdock su un ginocchio.

Immagine


Indossa un mantello regale di colore viola, stesso colore dei pantaloni del suo attire, con dettagli in oro. Viola, il colore dell'avvento, del pentimento. Una corona sul capo chino che Elektra rimuove dicendo "Not yet". Lance Murdock si alza in piedi, lo sguardo serio, quasi preoccupato. Elektra porge il braccio e percorrono la rampa insieme. Elektra sale sui gradoni ed apre un varco tra le corde per il suo re. Una volta dentro ricambia il favore per la sua Lady Macbeth. Murdock si getta in ginocchio al centro del ring, appiattendosi sul terreno. Alza il busto alzando lo sguardo al cielo ed aprendo le braccia. Elektra rimuove il mantello e gli massaggia brevemente le spalle per poi togliersi il lungo vestito rimanendo in pantaloni di pelle viola strappati ed un top dello stesso colore con la scritta "Lady fuckin' Macbeth" in oro. Lance si rialza ed attende all'angolo dove la sua compagna le lascia un breve bacio ed attende insieme a lui.
Le telecamere tornano verso la cima della rampa d'ingresso, dove proprio in questo momento sta iniziando a diffondersi volute di fumo grigiastre. La nebbia si addensa sempre più, avvolgendo tutta l'area e coprendo completamente l'entrata del backstage. Le luci si fanno soffuse in tutta l'arena. Tutto ad un tratto, dal fumo emergono tre figure femminili. Le tre donne, leggermente avanti con gli anni, indossano un lungo mantello nero, che le segue come uno strascico. Tutte e tre portano su una spalla una scopa di saggina, una delle tre regge nell'altra mano una sfera. Le loro iridi sono rosse, il loro volto è disteso in un sorriso sinistro. Dietro di loro, tutto ad un tratto, iniziano a spuntare altre figure: uno, due, tre, quattro, cinque, dieci, quindici uomini in cotta di maglia ed elmo sbucano dal backstage, reggendo spade e lance. Sull'armatura spicca una bandiera blu con una croce bianca sopra, che Hikari Stern non tarda a riconoscere come la bandiera scozzese. Gli uomini in armatura camminano in modo militaresco e, nel frattempo, sussurrano qualcosa di apparentemente incomprensibile.

The King is dead,
Long live the Kingpin


I soldati raggiungono le tre donne, senza toccarle. Le donne si uniscono alla litania.

The King is dead,
Long live the Kingpin

Gli uomini si schierano su due file, mentre le donne rimangono immobili. I soldati iniziano a pestare ritmicamente il piede a terra.

The King is dead,
Long live the Kingpin


Il calpestio aumenta di intensità, in più i soldati colpiscono la cotta di maglia con dei pugni, il rumore si fa più e più forte.

The King is dead,
Long live the Kingpin




Ed ecco, finalmente, risuonare nell'arena la theme del campione. Le luci si riaccendono di colpo, la nebbia si dirada, ed ecco Jack Keenan comparire dal backstage.

Immagine


Il TWC Champion si ferma in cima alla rampa d'ingresso e copre con gli occhi tutta l'arena. Il suo sguardo si ferma su Lance Murdock, già sistemato sul ring. Gli occhi si riducono a due fessure. Senza ulteriore esitazione, Jack Keenan cammina fra le due file di soldati, ritti al suo passaggio. A malapena degna di uno sguardo le tre donne, dirigendosi immediatamente verso il ring. L'espressione del campione è tutta un programma. Jack Keenan si porta all'angolo opposto rispetto a Murdock, continuando a squadrare l'avversario. Per la prima volta, poi, distoglie lo sguardo dal rivale, spostandolo verso la cintura che porta sulla spalla. JK se la porta davanti al volto, la spolvera delicatamente con una mano, poi la alza al cielo.
Keenan osserva il General Manager Virgil Brown Jr, arrivato sul ring, con uno sguardo torvo. A malavoglia consegna la sua cintura tenuta da quasi un anno, dopo averla osservata attentamente. Virgil la prende in consegna e sfila il nuovo design dalla sua sacca di tela, consegnandolo all'ufficiale di gara che lo alza in aria.

Immagine


L'arbitro la appende sul gancio che viene levato in aria. Ci comunicano che il nuovo design della cintura è stato appositamente scelto dal campione in carica, Jack Keenan, a ricordo del TMC prima e TKC poi Championship. Un design che guardi al futuro ma che ricordi il passato, con il vecchio logo TWC presente sulla placca centrale, che ha causato dei contrasti in Virgil Brown ed altri dirigenti TWC. La campanella suona e la guerra ha inizio!

LADDER WAR FOR THE TWC WORLD HEAVYWEIGHT CHAMPIONSHIP
TITLE VS CAREER MATCH
JACK KEENAN(C) VS LANCE MURDOCK


La calma tattica dell'inizio di War of Change è un lontano ricordo, Keenan parte subito a fionda con una KKK! Murdock lo scarta di lato e si getta all'indietro con uno Standing Moonsault! Ma Keenan rotola all'indietro! Lance atterra in piedi e compie un'altra rotazione, ma anche questa volta Keenan evita il moonsault, adesso però rotolando in avanti. Lance atterra nuovamente sui suoi piedi e parte di nuovo: standing shooting star! NO! Keenan alza le ginocchia! Rapidamente si rialza andando alle spalle di Murdock mentre lo cinge alla vita e lo proietta con uno Snap German Suplex! Rotola sopra di lui per finire dall'altro lato e rialzarlo, finendo sempre dietro le sue spalle. Chiude una Full Nelson e connette rapidamente uno Snap Dragon Suplex! Ripete lo stesso procedimento di prima e chiude la sequenza con uno Sleeper Suplex!

Immagine
Immagine
Immagine


Iniziano subito i guai per il collo di Murdock, che infatti ci si porta una mano mentre giace a terra. A bordo ring Elektra osserva preoccupata, battendo sul tappeto per incitarlo. Keenan rotola fuori dal ring, proprio dal lato di Elektra. Prende due sedie d'acciaio poggiate sopra un tavolo di legno, va sotto il muso di Elektra mentre fa scivolare una sedia dentro il ring. Elektra si morde il labbro cercando di mantenere la calma, facendo però dondolare la mazza spinata nella sua mano. Il campione fa scivolare anche la seconda sedia nel ring, guardandola dritto negli occhi. Dopo di che risale, Elektra molla un calcio di rabbia sulle barricate. Jack impugna una sedia e ne pianta il bordo sul collo di Murdock con rabbia. La sbatte a terra e con un piede ci sposta sopra la testa di Murdock. Impugna l'altra, la alza in aria... CON-CHAIR-TO! NO! Murdock si sposta e Keenan perde la presa sulla sedia per l'impatto sull'altra. Lance ne approfitta, balza in piedi e sopra la seconda corda, ma immediatamente ha un ripensamento. Scende, per la delusione del pubblico, e va sul sicuro con un Roundhouse kick! Keenan si abbassa! Murdock ha già compiuto la rotazione della gamba ma inverte la direzione di marcia e coglie Keenan in pieno con un Hook kick!

Immagine


Segue con un superkick sulla gamba che lo manda in ginocchio, Eyes wide shut! NO! Il Kingpin blocca il secondo superkick e torce la gamba con un Dragonscrew!! Si getta sul petto di Murdock e dandosi la spinta con le gambe compie una rotazione per riportarsi in piedi con Murdock sulle sue spalle. Adocchia una delle due sedie sul terreno, niente Ushi goroshi se vuole sfruttarla. Va dunque a segno con una variante del suo Suplex in un Neckbreaker gettandolo all'indietro sopra la sedia, connettendo con un neckbreaker durante la discesa!

Immagine


Murdock si tiene il collo con entrambe le mani ma Keenan non gli dà tregua e lo rialza mandandolo alle corde con una Irish whip. Murdock si aggrappa alle corde, Tiger faint kick(619) sul costato di Keenan che gli era andato addosso e completando la rotazione si porta sull'apron. Keenan è stordito dentro il quadrato e Murdock vola! Balza sopra la terza corda... ma ci ripensa! Proprio mentre Keenan si preparava ad accoglierlo con un dropkick, come a WoC. Lance rimane insicuro sull'apron, Keenan si rialza... e gli molla un buffetto sulla guancia!

Immagine

Immagine


Murdock non apprezza la provocazione, la stessa di WoC, mentre Keenan continua ad esortarlo a volare, cosa che Murdock sembra abbastanza restio a fare. Keenan continua a provocarlo e Murdock è insicuro sul da farsi in questa posizione. Elektra fa il giro attorno al ring, Murdock si abbassa, rimanendo vigile su Keenan, per udire ciò che la compagna gli suggerisce all'orecchio. Lance annuisce... e siede sopra la seconda corda per aprire un varco, invitando Keenan ad uscire! Il pubblico apprezza e Keenan accoglie la proposta dicendo a Lance che qualcuno dei due dovrà pur avere le palle di prendere l'iniziativa. Keenan passa le corde con molta cautela, altrettanta ne mette Murdock nel tenere il varco aperto. Quando il campione è sull'apron i due si rilassano un minimo, si squadrano in quello spazio ristretto tenendo la guardia alzata, ondeggiando per trovare un'apertura nel nemico. Lance va con un gancio sinistro, Keenan alza la guardia... ma Murdock finta! Non appena Keenan abbassa le braccia un istante connette un gancio destro! Keenan indietreggia di qualche passo, Murdock lo afferra attorno al collo! Elektra lo incoraggia mentre avvicina il tavolo posizionato fuori dal ring, il pubblico incita, la redenzione di War of Change! PAINKILLER DALL'APRON! NO! Murdock si blocca, Keenan approfitta e si libera con un paio di gomitate. Murdock indietreggia... e viene investito da un KKK!! Viene sbalzato addosso al paletto d'acciaio, il rinculo lo riporta in avanti e Keenan lo sbatte dentro al ring con un Roundhouse sul petto!

Immagine


Keenan fa cenno ad Elektra che può anche allontanare il tavolo, che non servirà. Elektra insulta Keenan mentre torna dentro al ring, Jack si volta verso di lei, scuro in volto. Le dice che se vuole avere a che fare con lui deve salire in quel ring e lottare, altrimenti deve stare zitta. Elektra ha gli occhi spiritati, perde le staffe e balza sopra l'apron per un boato del pubblico! Keenan sbuffa e le dà le spalle voltandosi. Elektra urla ancora contro il next generation demon, attenzione! Murdock è di nuovo in piedi e carica Keenan con un Bite the dust di Elektra!!! OMMIODDIO NO! KEENAN EVITA... E VIENE COLPITA ELEKTRA! CHE FINISCE ADDOSSO AL TAVOLO!! ELEKTRA VA ATTRAVERSO IL TAVOLO CHE SI FRANTUMA E MURDOCK SI DISPERA!

Immagine


Elektra non dà segni, tutti conosciamo bene le sue condizioni, e questo incidente potrebbe rivelarsi fatale per lei! Murdock rimane a guardare allibito, affacciato alle corde, con le mani tra i capelli. Scende dal ring e va a controllarla, chiamando il medico. Il pubblico si ammutolisce mentre un team di paramedici arriva di corsa con una barella. Prontamente le infilano il collare al collo per poi far scivolare la barella sotto il suo corpo. Lance osserva la scena in piedi, con estrema apprensione. Si volta un attimo... e riceve una sediata da Keenan alla bocca dello stomaco con il bordo della sedia! Il pubblico lo fischia fortemente, Keenan incazzato lo sbatte nel ring ricordandogli che è qui per combattere. Murdock striscia verso le corde, osservando Elektra mentre viene portata via dai paramedici sulla barella, allunga una mano come per raggiungerla... ma riceve una sediata sulla schiena! Elektra sparisce nel backstage, sembra che una maledizione si sia abbattuta su quella ragazza, che anche dopo essersi ritirata si trova a rischiare per la sua salute. Per mano del suo compagno, con il suo marchio di fabbrica, dolce ironia crudele del destino. Murdock perde la sua Lady Macbeth, il faro che lo guidava verso il porto in questo suo periodo buio, le cose si fanno molto più dure per lui, sarà difficile rimanere concentrati. Per Keenan invece non ci sono problemi, più concentrato che mai. Apre la sedia che impugna al centro del ring, mentre Murdock si rialza corre alle corde e lo fa franare sopra la sedia con un STO(p me if you can)!!!

Immagine


Murdock ritira la schiena dolorante, la situazione si fa molto buia per quello che è il match più importante della sua carriera. Keenan lo prende a calci come si punzecchia un animale morto con un bastone, in attesa di una reazione, che non arriva. Molla quindi un calcio di frustrazione più forte nel costato dell'avversario, probabilmente si starà pentendo di aver accettato la sfida di Murdock visto il livello indegno che sta offrendo. Calcia fuori dal ring la sedia rotta poco fa ed afferra quella integra, apre anche questa e la piazza sopra a Murdock! Vi siede sopra mentre il lato inferiore schiaccia la gola di Murdock. Il Kingpin con le braccia conserte poggiate sul bordo fissa il rivale sotto di lui, attendendo che si riscatti. Dopo poco si stufa, rotola fuori ring e prende una delle scale posizionate lì. La fa scivolare sotto la prima corda, torna nel ring ed urla al pubblico "Show's over, good night!". Afferra la scala per posizionarla ma... fa resistenza? E' Murdock! Ha afferrato l'altra estremità della scala con una mano, da terra. Keenan se ne accorge e gli spinge la scala contro la faccia. Sembrerebbe che Murdock abbia più vita di quanto pensasse poco fa, dunque scende dal ring, rovista sotto il telo e tira fuori un mucchio di sedie d'acciaio! Una ad una le lancia dentro il ring, mirando a Murdock a terra, colpendolo la maggior parte delle volte. Tornato dentro ne afferra due e le apre, posizionandole una vicino all'altra. Le osserva e ne cambia la posizione, portando i bordi delle sedie all'interno! Afferra Lance e senza problemi lo carica sulle spalle, lo scaraventa di schiena addosso alle sedie e tiene il ginocchio sulla sedia per accogliere la testa: ESTREMA USHI GOROSHI!!

Immagine


Murdock urla dal dolore mentre ruzzola a terra, Keenan lo osserva con disprezzo scuotendo la testa mentre afferra la scala... la apre e la posiziona a centro ring! Bordata di fischi! Sale il primo gradino ma osserva Murdock che cerca di rialzarsi e non gli sta bene. Calcia una sedia portandola vicino a lui e gli schiaccia la testa sopra. Sposta la suola a destra e a sinistra per premergli ancora di più la faccia sulla sedia e poi salta di nuovo! Ed ancora! Ancora! Prende il ritmo... E LO INVESTE CON UNA SCARICA DI PESTONI AL COLLO DI VIOLENZA INAUDITA! Ripete le sue azioni di War of Change, questa volta con una sedia sotto di lui e nessuno che possa fermarlo! Non contento, gli porta le braccia sopra la testa, lo rialza... e lo schiaccia ancora sulla sedia con una specie di incrocio tra superkick e curb stomp dalla violenza inaudita!!

Immagine
Immagine


Murdock rimane immobile, con occhi e bocca spalancati. Keenan con fredda calma va verso la scala ed inizia la scalata. Sale di qualche gradino quando davanti a lui vede Lance Murdock aggrapparsi alla prima corda. E ancora non lo può accettare. Va verso di lui e con un calcio in sfondata lo fa precipitare tra prima e seconda corda fuori dal ring. Trascina un altro tavolo che si trova lì, avvicinandolo al quadrato. Prende Murdock e gli sbatte la testa sul bordo per poi posizionarlo su di esso, a testa in giù. Con le braccia fa segno che è finita mentre sale sull'apron... e da qui va sulla terza corda! Scosta le mani dal paletto, trova l'equilibrio... e salta senza alzarsi completamente in piedi! FLYING ASSASSINATION! FUORI DAL RING! SUL TAVOLO! NO! MURDOCK SCENDE GIU'!!

Immagine


Keenan finisce attraverso il tavolo! Keenan finisce attraverso il tavolo! Questa è la prima occasione che ha Murdock per prendere le redini del match ma giace ancora a terra, stravolto da tutti gli avvenimenti. Finalmente si rialza, osserva Keenan ancora steso tra le macerie del tavolo, osserva il ring, osserva di nuovo Keenan... e si getta di corsa dentro al ring! Comincia la scalata sulla scala preparata prima dal pain deliverer per il boato del pubblico ma arrivato all'incirca a metà viene strappato via! Keenan è tornato in piedi e da sotto lo prende sulla sua testa staccandolo dalla scala e gettandolo all'angolo con una Buckle bomb! Al rinculo Keenan lo prende tra le gambe e lo issa per una seconda... Murdock approfitta della posizione e si aggrappa alla scala! Si stacca da Keenan ed è già a metà scala! Ma il campione lo secca sulla schiena con una sediata! Keenan posa la sedia appena presa... ma Murdock lo colpisce con un superkick dalla scala! Jack indietreggia, Lance controlla la posizione... e si getta all'indietro! Con un incredibile gesto atletico afferra il collo di Keenan ed atterra in piedi finendo alle sue spalle! Set up perfetto per... Caput Mundi! A segno!

Immagine
Immagine


Keenan finisce a terra, Murdock si rialza, aggiusta per bene la scala e tenta di nuovo la scalata! Dopo alcuni gradini però Keenan è in piedi e lo tira giù, rifilandogli una chop appena tocca terra, Murdock risponde con un Bite the dust! La sua Lady Macbeth è sempre al suo fianco, anche se non fisicamente! Con una Irish whip manda Keenan addosso alla scala ma questo scivola sotto, alzandosi dall'altro lato, e sbatte la scala in faccia a Murdock! La scala ancora aperta barcolla e Keenan la fa crollare addosso a Murdock spingendola con un Best Dropkick Ever!! Incredibile innovativa di Keenan. Murdock scivola a terra per scostarsi dalla scala che ora giace appoggiata alla terza corda. Keenan la chiude, solleva Murdock con una bodyslam per schiantarlo sopra la scala ma questo sguscia alle sue spalle, stranamente senza tentare una sua solita DevilRana. Prende Keenan al volo per la collottola e lo stende sulla scala con un Bulldog! Scavalca la terza corda nel completare la manovra e si ritrova sull'apron, Keenan steso sulla scala. Osserva la terza corda dubbioso, quasi spaventato. Il pubblico lo incita, osserva di nuovo Keenan, annuisce... e vola! Con un balzo si getta dentro al ring, sopra la seconda corda dell'altro lato, e da qui si getta all'indietro: spettacolare Triangle Devilsault da fuori a dentro!!

Immagine


Per la prima volta nel match Murdock va a segno con una delle manovre ad alto rischio per cui è maggiormente conosciuto! Si tiene il costato mentre rimane a terra, quasi timoroso, mentre Keenan rimane sopra la scala. Finalmente il diavolo si rialza ed afferra Keenan mandandolo addosso alle corde, si abbassa per un backbody drop sulla scala ma Keenan gli salta sopra: Sunset flip! No! Murdock atterra in piedi da così poca altezza! Keenan è seduto a terra ed è facile preda dell'Eyes wide shut!! Keenan rotola all'indietro, Murdock va alle corde, per un attimo sembra volere il cartwheel per il Kiss of the devil ma decide di giocare un po' più sicuro e salta sulla seconda corda, per la variante del Kiss of the devil, ma si becca un Keenan Obliteration a mezz'aria devastante!!!

Immagine


Murdock precipita a terra e Keenan lo afferra da dietro in posizione Back Suplex, lo solleva... Mark of the kingpin sulla scala! NO! Devilrana di Murdock! Keenan finisce di faccia sulla scala! Murdock scende dal ring e tira fuori da sotto il ring un altro tavolo che posiziona sotto Keenan, sale sull'apron ed afferra il campione per un suplex! Ma Keenan fa resistenza! Lance insiste e riesce a sollevare Keenan di qualche centimetro... ma ritorna al suolo ed asfalta Murdock con un nuovo KO!!! E cade dall'apron... no! Riesce all'ultimo istante ad afferrare la seconda corda con una mano! Keenan lo stordisce con un Killshot, il suo Enziguiri kick! Murdock perde la presa... ma riesce ad afferrarsi con l'altra mano, con un solo dito! Keenan corre alle corde per... Lance abbassa la terza corda e Keenan precipita fuori dal ring! Pone le mani davanti a sé sopra al tavolo per frenarsi prima di finire in una brutta situazione. Ma non appena si volta viene colpito da una Baseball slide e l'impatto lo porta sopra al tavolo! Murdock, dentro il ring, lo osserva, le mani sopra la terza corda tremano. Fa un timido tentativo di salto ma subito cambia idea. Il pubblico lo esorta "Jump! Jump! Jump!", lui fa un sospiro... e balza in cima alla terza corda! Si avvita in aria... Superman splash su Keenan! E il tavolo esplode!!

Immagine


Keenan finisce attraverso un secondo tavolo mentre Murdock si lamenta tenendosi costato e collo per via del forte contraccolpo del suo volo. Il suo corpo inizia a risentire di tutte le spericolate acrobazie compiute nel corso della sua carriera. I due rimangono entrambi a terra per un lungo periodo, Murdock riesce ad alzarsi. Prende una scala ad un lato del ring, la chiude e la poggia contro l'apron. Prende Keenan per un braccio e gli si avvita attorno per una seconda Caput Mundi, attenzione! Keenan impedisce a Lance di compiere la rotazione finale, lo porta a terra, sempre legati dalla presa al braccio... PAINMAKER!!! Abbiamo avuto l'esatto opposto della situazione di War of Change nella quale era stato Murdock a tramutare la PainMaker di Keenan nella sua Caput Mundi! Incredibile ribaltamento di ruoli!

Immagine


Ma non finisce qui! Keenan si porta in piedi con fatica ed osserva la scala poggiata sopra l'apron ring. Al che posiziona Murdock tra le gambe... e lo solleva sopra la sua testa! No, no, no, soltanto cose molto brutte possono accadere da qui. Una brutale tradizione di apron bomb che risalgono fino alla cura Manson, che poi hanno mandato fuori lo stesso ad opera di Keenan, il quale ha anche rischiato di far saltare il main event di War of Change a Murdock con questa letale manovra. Ed ora c'è persino una scala di mezzo! Lance è ben conscio del pericolo e vuole evitare, riempie di pugni la testa di Keenan. Il campione tentenna, Lance si getta all'indietro per una DevilRana ma il suo timore per il collo lo porta ad una rotazione non abbastanza potente e Keenan lo ferma a testa in giù. Con uno sforzo lombare lo issa di nuovo fin sopra la testa... E RIESCE A CONNETTERE L'APRON BOMB!!! AHHHH!

Immagine


Murdock è KO! Murdock è KO! Un taglio si è aperto sulla sua testa dopo l'urto contro la scala, il medico prontamente si avvicina a controllare ma Keenan lo spinge via! Solleva di nuovo Murdock... Powerbomb sopra i gradoni d'acciaio! Non lo lascia andare e lo issa di nuovo sopra la testa, seconda Powerbomb sui gradoni! Ed ancora non lo lascia! Prende la rincorsa e lo lancia addosso alle barricate con una Buckle Bomb cattivissima! Murdock per il rimbalzo del colpo viene spinto verso Keenan... che ancora una volta lo issa sopra la sua testa! Dio mio, qualcuno lo fermi! Da qui lo porta a testa in giù e gli sbatte la testa contro l'apron, contro le barricate, contro i gradoni! Sale sopra questi ultimi e lo issa sopra la testa, lo issa ancora più in alto e si getta giù dai gradoni! Mio dio! Last Ride powerbomb dai gradoni!!!

Immagine


Murdock giace privo di sensi a terra, Keenan prende la scala poggiata sopra l'apron e la posa a ponte tra apron e barricate. Ne prende un'altra e la poggia sopra la precedente. Tira fuori un paio di sedie d'acciaio e posa sopra anche quelle!! Prende Murdock e lo solleva di nuovo, oh no, per favore... e lo scaraventa... ma Murdock si stacca a mezz'aria e si tuffa per evitare le scale! Con una capriola miracolosa riesce ad atterrare e poi riportarsi in piedi, con un Big Boot oltre le scale indietreggia Keenan e poi barcolla, crolla in ginocchio. Il campione sale sopra le scale per andare verso Murdock ma questo lo secca con un incredibile Pelè Kick! Primo sigillo a segno! Murdock si tiene il collo dopo l'atterraggio, Keenan finisce sopra le due scale. Tenta di rialzarsi e Murdock da dietro lo scaraventa di sotto con un violento back elbow sulla nuca! Secondo sigillo a segno! Keenan crolla dall'altro lato, Murdock si dà la spinta con le scale e compie una rotazione portandosi dal lato di Keenan mettendo a segno un fantastico Somersault Lariat! Quarto sigillo anch'esso a segno!

Immagine
Immagine
Immagine


Murdock rimane in ginocchio col fiatone, afferra una bottiglietta d'acqua da uno dei fan delle prime file e se la svuota sopra la testa per risvegliare i suoi sensi. Scuote rapidamente la testa e si rialza, indica Keenan facendo un cinque con la mano. Afferra una sedia d'acciaio e la sbatte sulla sedia del campione per poi aprirla... e posizionarla addosso al collo di Keenan! Lo rialza e lo manda a schiantare contro il paletto d'acciaio chiuso in questa trappola!! Il Kingpin crolla, la sedia ancora sul collo e Murdock si avvita in aria: Corscrew Roundhouse Kick sul collo di Keenan! Quinto sigillo a segno! E la trappola della sedia scatta ancora!!

Immagine
Immagine


Keenan riesce a liberarsi della sedia, Murdock ancora sente gli effetti dei pesanti attacchi e barcolla pesantemente. Trova stabilità appoggiandosi all'apron. Si tocca il braccio e se lo scuote, come se avesse perso sensibilità lì, segno di un problema al collo. Getta uno sguardo al tavolo in frantumi con affianco la mazza spinata di Elektra. Sospira e poi recupera Keenan portandolo sull'apron ring. Lo afferra di nuovo per la PainKiller! Ma ancora una volta non riesce ad andare in fondo! Keenan ne approfitta e lo solleva per uno Uranagi sulle scale! NO! Murdock tira delle forti gomitate al collo di Keenan riuscendo a salvarsi! Atterra in piedi sopra le scale, si trascina Keenan dietro, lo chiude in un lucchetto al collo. Lo solleva... NO, NO, NO! WOOOW, BLOODY SUNDAY ATTRAVERSO LE SCALE!!!

Immagine


Entrambe le scale si frantumano sotto il peso dei due che rimangono pericolosamente incastrati tra le macerie senza muoversi! Uno degli arbitri li aiuta a scendere, liberando le macerie di questa scena del crimine, santo iddio che botta! Entrambi giacciono a terra esausti, l'arbitro controlla le condizioni di entrambi e poco dopo fa segno che il match può continuare! Nonostante ciò i due rimangono ancora a terra, dando dei minimi segni di vita. Murdock a fatica si porta in piedi, barcollando fino a poggiarsi alle barricate, tenendosi in continuazione il collo. Ansima fortemente ed osserva Keenan a terra. Dopo un po' lo recupera e lo manda oltre le barricate! Fa presente al pubblico che ha saltato il numero tre, indicandolo con la mano. Prende le sedie che erano sparse sopra le terribili scale e una ad una le getta in faccia a Keenan oltre le barricate. La security ha fatto sgomberare l'area nelle vicinanze, Murdock osserva il ring. Le mani tremano e le chiude a pugno. Fa un respiro profondo e di corsa si getta nel ring, rimbalza alle corde e va sopra la terza corda... Dive over the barricade!!! Mamma mia! Terzo sigillo a segno!!

Immagine


Murdock copre una lunghezza incredibile con questo tuffo! Ma ora giace a terra tenendosi il collo in preda a lamenti di dolore, sbattendo i piedi a terra. Si porta in ginocchio continuando a lamentarsi e poi in piedi, afferra Keenan per il collo, ci siamo! Painkiller sul duro pavimento! Murdock esita ancora, il pubblico canta a squarciagola "Painkiller! Painkiller!" ma Lance scuote la testa e lascia cadere Keenan a terra. Oltrepassa le barricate e torna nel ring. Rialza la scala presente nel ring, la apre e la posiziona al centro del ring. Si assicura della stabilità ed inizia la scalata! Primo gradino, secondo gradino, terzo gradino! Murdock arriva sempre più in alto, fino a sfiorare la cima dell'olimpo che da così tanto gli sfugge! Non è ancora abbastanza in alto, deve... BEST DROPKICK EVER DI KEENAN!

Immagine


Mio dio, Keenan è riuscito a tornare sul ring e con un'elevazione incredibile anche per i suoi standard riesce a buttare Murdock giù dalla scala! La scala trema e finisce addosso alle corde, Keenan con fatica si rialza e riporta in posizione la scala. Fa un paio di gradini ma Murdock lo tira giù! E' lui ora a salire i gradini ma Keenan lo tira giù a sua volta e sale! Ma di nuovo viene buttato giù da Murdock! Faccia a faccia, realizzano di essere in fase di stallo, spot dei pugni!!! I due sentono pienamente la stanchezza ed i loro colpi si fanno sempre più lenti. Pugno di Keenan! Pugno di Murdock! Pugno di Keenan! Pugno di Murdock! KEENAN OBLITERATION! Murdock gira su sé stesso per l'urto della manovra... ma mette a segno un Pelè Kick! Stessa sequenza di War of Change! NO! Keenan deve aver fatto i compiti a casa e blocca la caviglia di Murdock in una Ankle Lock! Ma Lance riesce a liberarsi con un Mule kick! Keenan finisce alle corde, al rimbalzo... BITE THE DUST DI MURDOCK!!! Keenan crolla in ginocchio, Murdock caccia l'urlo di guerra tipico della sua compagna e balza sulla seconda corda per la varianta del Kiss of the Devil, INTERCETTATA DAL BEST DROPKICK EVER!!!

Immagine


Centrato in pieno volto, Lance Murdock crolla al tappeto in posizione seduta. La testa del Goldfinger è incassata nelle sue spalle, il suo sguardo è vacuo. Il collo non gli dà tregua, in questo nuovo revival di una sequenza del loro epico incontro di War of Change. Incapace di muoversi si porta le mani sopra il collo, ricordandosi ciò che sta per arrivare, per proteggersi meglio che può... Ecco infatti che Jack lo investe con il Rear Yakuza Kick sulla nuca!!!

Immagine


Senza emettere un suono, Lance Murdock si affloscia al suolo. Jack Keenan lo rialza completamente a peso morto e lo mette in posizione. PAIN DELIVERY!

Immagine


Stessa sequenza di War of Change! Ma questa volta non basterà alzare la spalla all'ultimo istante a Murdock per salvarsi, dovrà trovare la forza di alzarsi in piedi e fermare la scalata che il Kingpin sta intraprendendo in questo momento! Con fatica ma sempre più in fretta Keenan sale in cima alla scala, Murdock non dà segni di vita! Jack sfiora la cintura, sale un ulteriore gradino... LA AFFERRA! Ma con un balzo Murdock si porta in piedi giusto in tempo per sbilanciare la scala... e Keenan crolla a terra senza cintura! Murdock è precipitato a terra subito dopo essere riuscito a malapena a gettare la scala, entrambi si trovano a terra! Dopo svariati secondi i due contendenti riescono a rialzarsi, quasi all'unisono. La prima azione di entrambi è rialzare la scala, ed incrociano gli sguardi attraverso la scala, accorgendosi di essere nella stessa posizione dell'avversario. Iniziano entrambi la scalata, più velocemente possibile, per anticipare l'avversario ma le loro condizioni non gli permettono granché. Arrivano alla cima quasi contemporaneamente ed entrambi allungano una mano verso la cintura!

Immagine


Con l'altra sganciano un dritto sulla mascella dell'avversario! Pugno di Murdock! Pugno di Keenan! Faceslam di Murdock! Faceslam di Keenan! Forearm di Murdock... mancato? Roundhouse di Keenan! E... ancora roundhouse di Keenan! Il campione prende vantaggio e riempie Murdock di calci ad alta quota come nel finale del Medal of Honor di War of Change III!! Il dolore fisico e psicologico per Murdock sembra troppo e sembra destinato ancora una volta a soccombere sotto Keenan! Ma attenzione, il pubblico esplode in un boato... ELEKTRA! ELEKTRA E' SULLO STAGE! Si sfila il collare gettandola a terra, inseguita invano dai paramedici, ma noi lo sappiamo bene: quella ragazza è fottutamente indistruttibile! Zoppicando percorre la rampa più veloce che può. Torna ad afferrare la mazza spinata ed incita il suo compagno, battendo poi sull'apron. Altro calcio di Keenan, roundhouse! Roundhouse! Murdock barcolla... E VA GIU'! NO! Si aggrappa all'ultimo momento con entrambe le mani alla gomitiera di Keenan che si regge per bene sulla scala per evitare di finire giù anche lui! Murdock agita le gambe nel vuoto dell'aria... e riesce a tornare sulla scala! Sfrutta il momento di sorpresa, uppercut in salita su Keenan! HEADBUTT! Attenzione, lo afferra al collo... Si dà la spinta... Dall'altro lato?... Oh no! POETRY IN MOTION DALLA CIMA DELLA SCALA!!!!

Immagine


DIO! DIO! AHHHH! Elektra si mette le mani tra i capelli, gli occhi sgranati dalla paura. Keenan finisce stecchito al suolo, Murdock si dimena come un pazzo per il contraccolpo che l'atterraggio ha portato al collo, rotola fuori ring ed Elektra lo va a controllare. Gli sussurra nell'orecchio mentre gli carezza la testa. Gli dà un bacio sulla fronte e lo aiuta a rialzarsi. Lance, in preda al dolore, si poggia con le mani sull'apron, a denti stretti, incapace di muoversi. Gli occhi diventano lucidi, Elektra gli massaggia le spalle e gli dice qualcosa di cui riusciamo a percepire solo la parola "Painkiller". Lance annuisce e torna nel ring! E allo stesso istante Keenan trova le forze per rotolare fuori dal ring. Lance saltella sul posto, fa un paio di respiri profondi e corre alle corde: DDD!! Attenzione! Keenan si fa scudo con Elektra trascinandola davanti a lui!! Lance riesce a fermarsi appena in tempo, a ridosso delle corde, mentre Keenan si becca una bordata di fischi. Lance scivola sotto la prima corda e Jack gli spinge contro Elektra! Lance la scosta con cautela per andare contro Jack.. KKK! KKK! KKK! Lo manda addosso ai gradoni! Lo afferra immediatamente al rimbalzo, lo solleva in aria, oh no! Incredibile mancanza di rispetto: All new SHAZAM da parte di Keenan!!

Immagine


Tutto il pubblico esprime il suo disprezzo verso Keenan, Lance a terra si tiene il collo urlando come un dannato. Attenzione, nel frattempo Elektra è salita sull'apron, la mazza lasciata a terra. Gli occhi di un bufalo imbizzarrito attende che Keenan si volti verso di lei per fargliela pagare, non appena lo fa... vola e connette una strabiliante DevilRana che manda Jack addosso ai gradoni!!

Immagine


Il pubblico esplode! Elektra urla in faccia ogni insulto possibile a Jack, infervorita. Va da Murdock e lo manda dentro al ring, da sotto il telo tira fuori l'ennesimo tavolo che poi fa scivolare dentro al ring, fa lo stesso con un'altra scala. Elektra butta dentro al ring anche Keenan e poi sale anche lei. Incastra la scala tra i pioli dell'altra e la seconda corda. Apre il tavolo e ci getta sopra Keenan, poi aiuta Lance a rialzarsi e gli fa segno di sbrigarsi ad andare sulla terza corda. Lance con fatica sale, Elektra terminato il suo lavoro scende dal ring ed incita il compagno a tuffarsi. EX-CEL-SIOR! EX-CEL-SIOR! EX-CEL-SIOR! Tutto il pubblico canta per la manovra più spettacolare di tutta la TWC ma Lance Murdock, in piedi in cima al paletto, è bloccato. Non riesce a trovare la forza per gettarsi un'ennesima volta mettendo a rischio il suo corpo. Attende un attimo di troppo e Keenan si riprende, lo stordisce con un Killshot! Sale sul paletto insieme a lui, fin sopra la terza corda! Gli urla che non è difficile, e lui può farlo meglio. Passa la testa oltre la spalla, no! Non può davvero... Keenan connette la Painkiller di Murdock! MA CHE COSA?! ASSURDO! ATTERRANO IN PIEDI! COM'E' POSSIBILE?! Il pubblico è in visibilio, Keenan è in shock, Lance per la prima volta sorride mentre si incrociano a distanza ravvicinata. Scivola alle spalle del campione, ripcord! Lo porta a sé con il caricamento della Painmaker MA VA A SEGNO CON LA PAINKILLER! PAINKILLER! PAINKILLER!

Immagine


Il pubblico esplode ancora una volta! Murdock è finalmente riuscito a mettere a segno la Painkiller! Il settimo sigillo è aperto, la sequenza è completa! Murdock, in piedi al centro del ring osserva trionfante il cadavere di Keenan ai suoi piedi. Soddisfatto, finalmente rinato. Porge il braccio verso Elektra, che le passa la mazza spinata! Se la gira tra le mani... e la pianta nella schiena di Keenan! Ancora, ancora, ancora ed ancora! Adesso la impugna per la parte spinata e rialza Keenan. Da dietro lo afferra per il braccio e lo ribalta con un ripcord: Painmaker colpendo con la mazza spinata!!! Keenan prende il filo spinato in piena faccia e vediamo il sangue uscire dal volto del Pain deliverer! Elektra si sbraccia facendo segno a Murdock di andare in cima. Posa la mazza e prontamente esegue, il pubblico aumenta d'intensità ad ogni gradino scalato, arriva in cima... ma Keenan gli conficca la mazza spinata nella gamba! Continua a colpire e Murdock non riesce ad estendersi verso la cintura. Keenan sale dietro di lui, inferocito come una belva e colpisce con la mazza sulla schiena. La lascia cadere, stacca Murdock afferrandolo per la schiena e si getta! A mezz'aria lo fa ruotare... SUPER MARK OF THE KINGPIN DALLA SCALA! E LA SCALA SOTTO VA IN FRANTUMI!!!

Immagine


Dio mio! Entrambi i figli di puttana rimangono a terra, e di questo passo potrebbero non rialzarsi più a breve. Keenan si porta le braccia davanti al volo e respira pesantemente, dolorante ma calmo, e tremendamente furioso. Lance invece ancora una volta è andato giù e non dà alcun segno. Elektra, preoccupata, lo chiama più volte sperando in una risposta ma riceve solo un tonante invito a stare zitta da parte di un Keenan stizzito. Lei risponde con un dito medio, lui le mostra la mazza di filo spinato a lei tanto cara che ora stringe tra le mani. Sotto i suoi occhi striscia avanti e indietro il filo spinato sulla fronte di Murdock!! Lance grida di dolore mentre il sangue inizia a colare davanti ai suoi occhi, Elektra se possibile grida ancora più forte contro Keenan. Adesso gli dà forti e rapidi colpi sulla fronte, sempre guardando verso Elektra lo rialza e lo volta verso di lui. Lo ribalta a testa in giù... O santo cielo, abbiamo già visto queste terribili immagini a WoC: SIT DOWN TOMBSTONE! Sopra la mazza!

Immagine


Si rialza e solleva Murdock nella stessa posizione. Si sposta verso i pezzi di scala rotta poco prima e continua il macabro flashback di War of Change: GOTCH STYLE TOMBSTONE!! Impala il collo di Murdock direttamente sopra la scala rotta!!

Immagine


Elektra gli grida di smetterla, Keenan impassibile afferra il cadavere di Murdock e lo getta fuori dal ring, addosso alla sua Lady Macbeth. Sotto un trionfo di fischi inizia la scalata verso il suo titolo che conserva da un anno a questa parte. Sembrerebbe che la profezia di Macbeth questa volta non si sia avverata. Elektra si rialza e con molta fatica issa Murdock che però non dà responso. Con estremo sforzo si avvicina verso l'apron con Murdock a peso morto, con le lacrime agli occhi gli scongiura di rialzarsi. Elektra riesce a posare il compagno sopra l'apron e lo fa rotolare nel ring, Keenan è ormai in cima, Murdock inizia a strisciare verso la scala! Il pubblico esplode di gioia, Keenan si stranisce alla reazione del pubblico ed osserva Murdock in basso. Non vuole rischiare di venire ancora buttato giù. Scende un gradino e si volta verso l'esterno, il Daredevil poggia le braccia e tenta di alzare la testa, lui si getta... FLYING ASSASSINATION DALLA SCALA! DRITTO SULLA NUCA DI MURDOCK!

Immagine


Murdock giace steso a terra, Keenan lamenta del dolore alle gambe e perciò si sposta con la forza delle braccia fuori dal ring. Alza il telo ed afferra una lunga catena di ferro. Zoppicando e lamentandosi per il dolore si alza in piedi, sostenendosi con l'apron. Passa vicino ad Elektra che lo osserva in cagnesco senza prestarle attenzione. Il Kingpin torna nel ring salendo dalle scalette, avvolge la catena attorno al pugno e lo cala sul volto già tumefatto di Murdock! Ancora! Ancora! Ancora! Adesso la srotola, solo per avvinghiarla attorno al collo di Murdock! Dopo di che passa dietro il braccio e lo stringe al collo con entrambe le mani. No, no, no, no, no, no! PAIN INJECTION CON LA CATENA DI MEZZO!

Immagine


Elektra si strappa i capelli per l'agitazione, Murdock soffoca, non può resistere alla pressione della catena e della morsa di Keenan. Non può che ripetersi la scena finale del loro precedente incontro, Murdock sviene, Murdock è KO. Keenan lo lascia andare, Elektra urla disperata, il campione torna a prendersi il suo titolo. Elektra si precipita nel ring e dà degli schiaffetti a Murdock per farlo riprendere, preoccupata da morire. Ancora nulla, gli schiaffetti diventano degli schiaffoni, Elektra urla il nome del suo compagno, furiosa perché non si riprende, perché non vuole lottare per la sua carriera, per il suo futuro, per il loro futuro. Ma Murdock si riprende! Elektra con la furia di un cane rabbioso lo sprona e Murdock si getta in piedi, ribaltando la scala! Keenan si butta giù in modo da poter controllare un minimo la caduta. Elektra esce dal ring ed urla "He only needs one bullet!", Murdock strabuzza gli occhi, ancora confuso, ma punta la pistola contro Keenan. Si carica il campione, no! Il collo non regge il peso! Murdock crolla a terra! Il Kingpin approfitta, aggroviglia le gambe attorno alle braccia di Murdock e lo tempesta con delle terribili gomitate al collo! Keenan Special!

Immagine


Murdock è di nuovo KO! Murdock è di nuovo KO! NO! Murdock è un uomo morto che cammina e ci vorrà molto di più per farlo smettere di camminare e rinunciare alla sua intera carriera! Si dà la spinta con le gambe e compie una rotazione portandosi Keenan sulle spalle. Tira fuori un urlo disumano per lo sforzo che sta facendo per tenere sollevato Keenan e lo getta con un Death Valley Driver!

Immagine


E Murdock crolla a terra sfinito, entrambi sono di nuovo a terra, il pubblico li incita con applausi fortissimi, Elektra fa altrettanto per il suo Macbeth battendo sull'apron. Dopo innumerevoli secondi si portano entrambi in ginocchio. I volti come maschere di sangue, il respiro pesante, fanno fatica ad alzarsi ma questo non gli impedisce di riempire di calci il culo dell'avversario. Si scambiano una forte raffica di schiaffi da questa posizione, Keenan prende la meglio con un Keenan Obliteration! Si rialza e lo getta alle corde, flapjack addosso alle corde al rimbalzo! NO! Murdock si aggrappa al volo sulla seconda! BDE! Murdock finisce fuori dal ring, spinto via dal dropkick di Keenan, no! RImane aggrappato alle corde... e si tira su con uno sforzo incredibile! Keenan lo raggiunge sull'apron, lo scalcia via... Variante del Kiss of the Devil da qui! Oh no, no, no! Keenan lo blocca al volo! Da qui lo solleva brevemente e lo schianta con una Lifting Reverse DDT sull'apron!

Immagine


Mantenendo la presa rotola sopra di lui e si rialza dall'altro lato, Murdock si trova in una posizione molto pericolosa, a testa in giù afferrato da Keenan. Ed infatti ecco che il Kingpin si prepara al colpo di grazia. Afferra la gamba sinistra, afferra la gamba destra e salta schiantando il collo di Murdock sull'apron! K1! K1! K1! K1! K1 SULL'APRON!

Immagine


NESSUNO è mai sopravvissuto alla letale manovra del campione, Elektra sembra esserne ben consapevole, fuori ring sbianca di colpo, ammutolendosi, ed accoglie il cadavere di Murdock che rotola giù. Keenan rimane in ginocchio a riprende il fiato necessario per compiere l'ultima scalata. Riesce ad alzarsi e lentamente sale sulla scala, piolo dopo piolo, nulla che possa più fermarlo. Abbiamo visto le ultime azioni di Lance Murdock in TWC. Continua a salire... E AFFERRA LA CINTURA! Keenan ce l'ha fatta!


Spoiler:
MA MURDOCK SCATTA IN PIEDI CON UN KIP UP!!!


Il pubblico è una bolgia infernale! Murdock non vuole dire addio alla TWC! Murdock sopravvive al K1 e sopravviverà anche al fottuto K2 della scalata verso la cima. Più velocemente possibile scivola nel ring ed inizia a salire dal lato opposto di Keenan. Il campione è shockato alla vista di Murdock e tenta di accelerare il processo. La afferra anche con l'altra mano: stacca i bottoni, no! Murdock lo riempie con una mitragliata di pugni alla bocca dello stomaco. Uppercut al volto, uppercut al volto! Gli sbatte la faccia sopra la scala, HEADBUTT! Keenan è pesantemente stordito, Murdock lo afferra per il collo, qualche gradino più in basso di lui. "This is the end", gli urla, lo trascina verso il suo lato e se lo posiziona sulla schiena. Buon dio, non può davvero... "Please don't die! Please don't die!" canta il pubblico. Murdock si tuffa dalla scala! Hold your breath and count to ten... GOLDEN GUN DALLA SCALAAAAA!!! GOLDEN GUN! GOLDEN GUN! E KEENAN FINISCE DI TESTA ATTRAVERSO IL TAVOLO POSIZIONATO DA ELEKTRA MOLTO TEMPO FA!

Immagine


Keenan è andato! Murdock ha firmato la sua Skyfall! Rimane disorientato tra le macerie del tavolo, addosso a Keenan, tutto il pubblico ed Elektra lo incitano a sbrigarsi a salire. Lance riesce a percepire qualche suono confuso ma sembra aver sentito abbastanza, barcollando ed inciampando si rialza! Tasta la scala... e sale! Primo piolo, secondo piolo, terzo piolo! Ce la può fare? Murdock può davvero rompere la sua maledizione di Zero Hour? Può davvero raggiungere quella cima dell'olimpo che per quattro anni gli è sfuggita? Può davvero mantenere il suo posto qui in TWC? Continua a salire e non c'è nulla che possa fermarlo! Arriva in cima... Afferra la cintura con una mano... Con l'altra tira giù i bottoni... E la cintura si stacca! Murdock tiene stretta la cintura da TWC World Heavyweight Champion tra le sue mani! Ce l'ha fatta! Ce l'ha fatta davvero! Murdock si aggiudica il match, la campana suona!!

Spoiler:
THE WINNER OF THE MATCH AND NEEEEEW TWC WORLD HEAVYWEIGHT CHAMPION: LAAAAANCE MURDOCK!!!!!


Murdock rimane in cima alla scala, sorridendo, quasi incredulo. Osserva la cintura tra le sue mani per la quale ha lavorato così tanto e la alza al cielo di fronte a tutti gli spalti che urlano "GOLD!" fino all'esaurimento. Elektra salta immediatamente dentro al ring, con il sorriso di una bambina la mattina di natale. Lance la nota ed inizia a scendere cautamente dalla scala mentre lei la sorregge. Arrivato a terra abbraccia la compagna in un abbraccio della durata dell'eternità tra le lacrime e i sorrisi di gioia. Ce l'hanno fatta davvero, la profezia si è avverata, Macbeth è salito al trono! I due si baciano, poi Elektra allaccia la cintura attorno alla vita di Murdock che la sorregge dal davanti. Salgono entrambi in cima al paletto per festeggiare mentre stelle filanti dorate scoppiano riempiendo il ring. Il pubblico ancora canta "GOLD!", i due si baciano di nuovo e poi scendono per ripetere il processo sugli altri angoli. Ancora sembrano quasi non crederci, l'eterno regno di Keenan è davvero finito! Una nuova era dorata attende la TWC con Murdock in cima all'olimpo!
Keenan nel frattempo sembra essersi ripreso, sta seduto appoggiato alle corde con la testa bassa tra le gambe. Murdock si avvicina, il Kingpin si alza in piedi, ed il Goldfinger porge la mano all'ormai ex campione mondiale. Keenan la osserva stizzito e poi esce dal ring. Lady Macbeth rimprovera il compagno per le sue azioni, improvvisamente però Jack torna nel ring e stringe rapidamente la mano a Murdock! Applausi del pubblico, Lance sorride, Jack rimane abbastanza freddo e poco dopo esce nuovamente dal ring.
Elektra aiuta Murdock a scendere dal ring e percorrono la rampa uno stretto all'altra, sorridenti come mai li abbiamo visti fino ad ora. Arrivati alla fine della rampa si voltano a salutare il pubblico, Murdock si mette a sedere, osservando gli spalti. Slaccia la cintura e la osserva estasiato tra le sue mani per poi alzarla ripetutamente in aria al grido di "GOLD!" insieme a tutto il pubblico. Elektra lo aiuta a rialzarsi e noi vi salutiamo su queste splendide immagini. Che serata che è stata, ragazzi, ci vediamo ad anno nuovo per una nuova stagione. Finalmente la fiaba della TWC ha avuto il suo lieto fine!





CREDITS:
STRAIGHT EDGE SAVIOR, LIONTAMER, SIMOAF, DIMS, ELBAN RATTLESNAKE
Il capitano, Woo woo woo man, Stevester, Christian, Cm-Cena, NotOnlyWWE, Simon, Matt Thunder, Galactikos, Phil is wrestling, The Hawk


Spoiler:


MA RISUONA LA THEME DI SANSHKIN ALL'IMPROVVISO! IL DRAGO FA LA SUA COMPARSA NELLA FIABA TWC, SOFFIANDO SUL SUO LIETO FINE! La coppia Macbeth si volta terrificata... e il Dragone compare all'improvviso abbattendoli con una doppia clothesline!!!

Immagine


Elektra rimane stesa a terra, la cintura vola via, Sanshkin afferra Murdock e di fretta lo trascina sulla rampa fino a gettarlo dentro al ring. Il pubblico non ci vuole credere e subissa di fischi la pelle di drago. Gli ufficiali, i commentatori, la security, il timekeeper, tutti quanti sono in assoluto shock! Uno degli ufficiali va a recuperare la cintura dalla rampa. Tutti sappiamo il perché di questo gesto di Sanshkin, ma non vogliamo crederci! Dopo tutta la fatica che ha fatto Murdock... Ma ecco che il dragone si sfila l'anello del Medal of Honor dal dito! L'ufficiale di gara sembra quasi non accettare le azioni che si stanno svolgendo, il dragone lo sprona a sbrigarsi. L'ufficiale si passa una mano sulla fronte e scuote la testa. Si affaccia dalle corde per dare indicazioni a Jessica Rose che dà l'annuncio controvoglia, decisamente intristita.

LADIES AND GENTLEMEN: SANSHKIN IS CASHING IN HIS MEDAL OF HONOR TITLE SHOT! THE FOLLOWING CONTEST IS FOR THE TWC WORLD HEAVYWEIGHT CHAMPIONSHIP!

Altre bordate di fischi, l'arbitro attende che Lance si rialzi in piedi per poter dare ufficialmente via al match. Murdock fa estrema fatica a rialzarsi dopo l'estenuante match che ha appena avuto, riesce a malapena a capire dove si trova. Sanshkin attende pazientemente all'angolo, Murdock crolla come un ubriaco fradicio, incapace di stare sulle sue gambe. Ci riprova e questa volta si poggia addosso all'angolo, gli occhi stralunati. L'arbitro gli chiede se è in condizione di proseguire, annuisce timidamente. E fa suonare la campanella, sembra incredibile, molti non riescono a rendersene conto, ma questo match si fa davvero!

SINGLES MATCH FOR THE TWC WORLD HEAVYWEIGHT CHAMPIONSHIP:
LANCE MURDOCK(C) VS SANSHKIN


Lance rimane fisso all'angolo, incapace di muoversi. Sanshkin si smuove dal suo stato di calma apparente non appena la campana risuona e si getta freneticamente su Murdock all'angolo, MA MURDOCK ALL'ULTIMO ISTANTE SI SPOSTA DI LATO E LO PORTA GIU' CON UN ROLL-UP! AFFERRA I PANTALONI! 1, 2, 3! NO! Sanshkin esce all'ultimo, Murdock non ha neanche la forza per essere sorpreso. Rimane in ginocchio in attesa della fine, il dragone lo solleva sopra le sue spalle con poca fatica... Oh no, no, no, per piacere! Non può accadere davvero! DRAGON'S FIRE!! DRAGON'S FIRE!! OH MIO DIO!

Immagine


Vediamo vari fan sugli spalti in stato di shock, il drago con un solo soffio spazza via il neonato regno di Murdock, riducendolo in cenere! Elektra si è ripresa, corre disperata verso il ring. Sanshkin copre per il pin: 1... 2... Elektra arriva a bordo ring, guarda negli occhi la pelle di sole sopra il suo compagno... 3... Elektra sale sull'apron... Sì, Sanshkin è ufficialmente campione! Incredibile, Sanshkin è appena diventato campione! Il regno di Murdock evapora dopo pochi minuti!

THE WINNER OF THIS MATCH, AND NEW TWC WORLD HEAVYWEIGHT CHAMPION: SANSHKIN!

Elektra è disperata, in lacrime, ed urla ogni volgarità possibile contro il drago. Lui sembra quasi non accorgersene, incantato dalla visione di quello che ora è il suo titolo. Lo solleva in aria, Elektra entra nel ring, ma viene bloccata dall'ufficiale di gara per evitare guai. Sanshkin esce dal ring, fissando il titolo tra le sue mani. Lance rimane seduto addosso alle corde, le mani a coprire la testa bassa. Elektra si siede di fronte a lui, guardandolo, in lacrime. Nell'arena scende il silenzio, Elektra va ad abbracciare quello che è ora il campione mondiale con il regno più breve della TWC e gli sussurra all'orecchio, il pubblico riserva loro una standing ovation. Che serata, ragazzi, mamma mia. La maledizione di Zero Hour sembra continuare per Lance Murdock, che per il secondo anno consecutivo qui si trova a perdere contro Sanshkin. Che shock! Ci rivediamo ad anno nuovo, ragazzi, dove avrete modo di vedere le conseguenze di tutti questi avvenimenti. Goodnight and goodbye!


Ultima modifica di Elban Rattlesnake il 18/12/2018, 0:06, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - Zero Hour 2018
MessaggioInviato: 14/12/2018, 23:54 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 24/12/2010, 18:48
Messaggi: 12529
Località: Baretto Kurabu
Immagine


TWC Zero Hour 2018, Fallout. Il compendio di tutte le ultime immagini dell'anno TWC. Siamo nel backstage dello Staples Center, dove troviamo la sempre piacevole e raggiante Ally Sullivan.

Immagine


AS: Signore e signori, è qui di fianco a me il nuovo membro del roster TWC, Randy White.

Immagine


L'inquadratura si allarga, mostrandoci l'uomo sconfitto da Tidus poche decine di minuti fa. Randy accenna un saluto alla telecamera, poi sposta lo sguardo sulla bella intervistatrice e ricambia il suo sorriso.

AS: Grazie di avermi concesso questa intervista, Randy.

RW: Il piacere e l'onore sono miei, Ally.

AS: Perdonami, ma non posso esimermi dal chiedertelo: qualcosa da dichiarare sul tuo primo match in TWC? Cosa è andato storto?

White annuisce leggermente con il capo, prendendosi qualche secondo e soppesando le parole con estrema calma.

RW: Beh, Ally, ovviamente mi sarebbe piaciuto ottenere una vittoria, ma sarebbe stato arrogante da parte mia pretendere di arrivare in TWC senza alcuna esperienza e sconfiggere un lottatore più preparato. Il risultato è giusto, penso che questo match sia una preziosa occasione per restare umile, impegnarmi ancora di più e ricordarmi quanto sia importante imparare dai miei colleghi.

AS: Va sottolineato, però, che non sei mai riuscito a colpire Tidus nel match.

La gamba sinistra di White comincia a muoversi nervosamente.

RW: Come ho detto, c'era disparità di livello.

Ally aggrotta leggermente le sopracciglia.

AS: Perdonami la schiettezza, Randy, ma vorrei portare il discorso su un momento preciso della contesa. Più precisamente, a quando Tidus è riuscito a chiuderti nella sua sottomissione migliore, la The End. Tu, in qualche modo, sei riuscito a rompere la presa e a liberarti, creandoti una finestra temporale che è parsa più che sufficiente per ribattere. Perché sei rimasto immobile?

White distoglie lo sguardo, continuando a muoversi nervosamente.

RW: I-io...

Silenzio.

AS: Peraltro, una situazione simile si è ripresentata prima della Spear che ha chiuso il match. Tidus stesso, poco prima, ti aveva invitato a "fare sul serio". Qualche dichiarazione a riguardo?

Randy White si porta le mani ai fianchi, abbassa leggermente il capo e chiude gli occhi. Si morde le labbra. Infine, li riapre e ricambia lo sguardo dell'intervistatrice.

RW: Non lo so, Ally. I-immagino...

Randy si prende una pausa, portandosi una mano davanti alla bocca per qualche secondo.

RW: Se devo essere completamente sincero, è perché non avevo alcun motivo di colpirlo.

Ally Sullivan rimane in silenzio per qualche secondo, con un'espressione confusa dipinta sul volto.

RW: Spero di essere stato abbastanza esauriente. Ancora una volta, ti ringrazio per questa intervista. Ehm, e, buone vacanze, a te e a tutto il nostro pubblico.

Randy alza il pollice della mano destra al cielo, un sorriso poco convinto in volto. Poi, esce dall'inquadratura. Ally rimane ferma sul posto, sporgendo leggermente il braccio col microfono in avanti, come a fermarlo per porgli altre domande, ma ormai si è allontanato troppo.

AS: Signore e signori, Randy White.



/----------------------------------------------/



Ci troviamo nel parcheggio dello Staples Center di LA dove si è da poco concluso l'ultimo evento dell'anno TWC. Qui vediamo Beverly Bailey. Neo campionessa femminile, la vediamo trascinare la cintura per terra a pari del suo bagaglio.

Immagine


Una giacca di pelliccia e dei pantaloni di pelle, il volto pesto, fasciata in più punti. Fa fatica a camminare ma sorride. Sorride a trentadue denti mentre raggiunge il suo mezzo. Apre l'auto e getta con poca cura la sua cintura sui sedili posteriori. Con fatica solleva il bagaglio mettendolo nel portabagagli. Tira fuori uno zippo ed un pacchetto di sigarette sgualcito dalla giacca. Rimane ad assaporare l'aria fredda di dicembre nel vuoto pacifico del parcheggio desolato mentre si accende la sigaretta. Fuma osservando la sua nuova cintura e ride, ride sempre più forte, scoppia a ridere come una iena. Fa un altro tiro e soffia il fumo in alto, appoggiata alla macchina. D'un tratto però il sorriso sparisce dalla sua bocca, in lontananza vede la porta dell'arena aprirsi. Da questa escono alcuni addetti ai lavori prima e poi il trio composto da Gregory Montoya, Viola Vixen e Jessica Morton, conosciuti come i Watchmen.

ImmagineImmagineImmagine


Gregory, una giacca rossa e dei jeans, ha i capelli ancora umidi, e sta ridacchiando per qualcosa che gli ha detto Jessica, in un lungo impermeabile nero. Viola, alla loro sinistra, indossa una giacca bianca su dei jeans, e sta ridacchiando a sua volta, il naso dolcemente arricciato. Beverly pallida come uno spettro getta a terra la sigaretta appena iniziata e la spegne con il tacco dello stivale. Gli occhi sgranati, la mano inizia a tremare. Entra in auto per sfuggire a quella visione e mette in moto, allontanandosi dall'arena.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 14 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
phpBB skin developed by: eXtremepixels
POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBB.it