Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 11 messaggi ] 
  Stampa pagina

TWC - NEMESIS!!
Autore Messaggio
MessaggioInviato: 05/10/2018, 20:03 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 20/03/2011, 19:09
Messaggi: 15084
Località: Somewhere between the sacred silence and sleep
Immagine


Ed eccoci in diretta dall'Air Canada Centre di Toronto, Canada, col magnifico KICKoff di Nemesis!.?;!11'^_! Le immagini ci portano nello spogliatoio dei Manisti, dove i nostri eroi si stanno preparando al 5 vs 5 Elimination Match col FootTitolo in palio contro i loro acerrimi rivali, i Piedisti capeggiati da TZO.

ImmagineImmagineImmagineImmagine


STENG!, oh my ged, Roland Ernest Turner, Esagon Jr e Matt Wrestling sono seduti sulle panche con espressione assorta e concentrata. Nessuno sta muovendo un muscolo e sinceramente Esagon Jr non sembra nelle condizioni di non poterlo fare nemmeno se volesse. Per qualche ragione, Mucho Rudo è ancora più fasciato di due settimane fa, i suoi infortuni sembrano essersi aggravati. Improvvisamente STENG!, oh my ged, si porta in piedi con un movimento secco, alzando...

Spoiler:
Immagine


UNA MANOH! risate soffocate Scusate, fa sempre ridere. Dicevo, alzando UNA MANOH al cielo per attirare l'attenzione.


Tutti gli sguardi dei Manisti si concentrano sul loro leader, che comincia a segnare con foga e veemenza un discorso di incoraggiamento per i suoi amici e compagni di team. Vediamo il mento di RET annuire più volte, il Maestro dell'Anonimato sembra davvero fomentato dalle parole del Vendicatore. Nel frattempo Esagon Jr non sembra essere in grado di muovere nemmeno gli occhi e di conseguenza sta totalmente ignorando i segni di STENG!, oh my ged. Matt Wrestling, dal canto suo, ha perso interesse appena la MANOH di STENG!, oh my ged, è scesa al livello dell'altra. Ora il grande esperto di sottomissioni sta guardando Esagon Jr con sguardo preoccupato.


MW: Ma sei sicuro che riuscirai a combattere?

Il Titubante Lestofante annuisce muovendo appena la testa e risponde con voce fioca ma fiduciosa.

ESJ: Tranquilo! ¡La garra charrua se manifiesta justo cuando todas las esperanzas parecen perdidas!
(Tranquillo! La garra charrua si manifesta proprio quando tutte le speranze sembrano perdute!)

Matt Wrestling riflette intensamente sulle parole dell'amico, poi prende fiato per quella che sarà sicuramente una considerazione esauriente e pregna di significato.

MW: Ok.

Nel frattempo il discorso di STENG! oh my ged, termina e viene accolto dall'applauso convinto di RET. Applauso che viene interrotto dal grido di Esagon Jr, che inizia a parlare con tono mistico.

ESJ: Oh dios mio Lo siento ¡Ya viene! La garra charrua!
(O mio dio! La sento! Sta arrivando! La garra charrua!)

La telecamera inquadra Esagon Jr, che non sembra avere cambiamenti di sorta... BOOM! Un rumore scuote la porta dello spogliatoio, come se qualcuno l'avesse appena presa a pallonate. RET scivola all'indietro per lo spavento, entrando nell'inquadratura della telecamera... che viene spinta verso l'alto da una forza misteriosa! Quando l'operatore riesce ad inquadrare di nuovo verso il basso, Esagon Jr è in piedi, scattante e si sta togliendo le fasciature! La garra charrua ha funzionato! Matt guarda verso la porta e fa un cenno col capo.

MW: È arrivato.

ESJ: Sí, vamos! Spacchiamogli el culo! Estoy lista!
(Sì, andiamo! Spacchiamogli il culo! Sono prontissimo!)

Sulle immagini dei quattro Manisti che escono dallo spogliatoio e vanno a raggiungere il loro misterosioso alleato, con Turner steso faccia a terra e trascinato via da STENG!, oh my ged, il segmento si chiude...

...E invece no, le immagini si riaprono nello spogliatoio dei Piedisti.

ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine


TZO si sta rivolgendo a Marton Hood, che ha il braccio al collo.

TZO: Niente da fare allora?

Hood scuote il capo, poi fa cenno verso il suo arto infortunato. TZO rabbrividisce alla vista della mano lontana dal fianco.

MHD: Non ho il via libera dei medici. Tony dovrà sostituirmi. L'altro compito invece è stato portato a termine come previsto.

TZO annuisce, poi si volge verso Tony.

TZO: Nelli, questa sera avrai l'onore di calcare il ring coi migliori Piedisti del Piano Abissale delle Ombre. Tieniti fuori dai guai, non metterti in mezzo, intervieni solo se strettamente necessario.

Tony Nelli sembra in uno stato di pura schizofrenia, per un attimo sembra nel panico più totale, l'attimo seguente è la rappresentazione dell'orgoglio in carne ed ossa.

TNY: Signore, non la deluderò! Aiuterò il Clan del Piede a conquistare questa storica vittoria!

Il leader sospira, ben poco convinto. Il Messo dell'Abisso gli si avvicina con aria cospiratrice e gli sussurra qualcosa all'orecchio.

TNY: Capo, io sono l'unico di cui si può fidare! Sono l'unico del team, insieme a lei, ad essere un vero Piedista! Nessun movimento delle mani, fedeltà alle regole! Sono anche più rigoroso di Hood in questo senso! In realtà ho qualche sospetto su di lui, non vorrei che usasse Stige e Flegetonte per imp-

TZO sbotta.

TZO: Silenzio, Nelli! Mi sono accorto che due settimane fa ti sei platealmente messo le ma-... cose nei capelli quando ti sei reso conto dell'errore commesso con la faccenda di Agnes Schneider! Pensa per te, invece di insinuare dubbi sui tuoi compagni!

Tony Nelli sobbalza, stupito, poi abbassa il capo. Il rappresentante del Clan del Piede rincara la dose prima che il Messo possa interromperlo.

TZO: Ringrazia che ti abbia perdonato per quello sbaglio colossale e pensa piuttosto a concentrarti per il match! Se fallirai anche questa missione prenderò provvedimenti.

Qualcuno arriva alle spalle di TZO!

SPN: Ad esempio fammi vedere Agnes!?

Immagine


E' SPOONY! Il Guru donnaiolo unitosi al clan del Piede solo per amore della scomparsa Agnes Schneider! TZO sobbalza dallo spavento!

TZO: Mallanem' 'i chit'è stra'muort Spuni! Mi hai fatto venire una cosa al cuore! Ma che si fanno 'ste cose!? Pensa se tu fossi stato in Spoiler!

SPN: Eh?

TZO: Lascia perdere... E per quanto riguarda le tue richieste, smettila di fare lo Giac-

Spoony punta il dito contro il leader del Clan del piede!

SPN: No no TZO, non so se hai capito, ma io lo dico forte e chiaro, io NON MI FI-


Immagine



Karate Kick immediatissimo da parte di TZO! Il leader dei Piedisti si asciuga il sudore della fronte col piede.

TZO: Non osarmi più puntare addosso il dito! QUELLO E' UN ARTO DE LO DIMONIO!

Spoony, a terra, si tiene il naso ed annuisce vigorosamente.

TZO: E per quanto riguarda la tua Agnes come si chiama... Eccola lì, ciecato.

TZO fa una verticare a testa in giù ed indica coi piedi al Guru la direzione dove guardare. Spoony si volta ancora a terra...


Immagine



Agnes Schneider è qui! O almeno, sembra lo sia, ma è stranemente immobile e bidimensionale... E' UN CARTONATO! Spoony però non si accorge di niente e va da lei! Subito Marton Hood tira fuori un joystick!


Immagine



Il dottore del piede manovra col piede prensile il Joystick portando via il cartonato movente di Agnes, e saltellando segue uno Spoony indemoniato in preda all'amore! TZO scuote il capo, sconsolato.

TNY: Ci sta che il joystick somigli ad un pene, vero capo?

TZO: Zitto, Nelli.

TNY: Guardi il lato positivo capo, poteva essere un immigrato da ucci-

TZO: Ti ho detto di chiudere la bocca, è il momento del mio discorso!

TZO si rivolge alla folla piedista. Quei pochi.

TZO: Signori, stasera abbiamo il più importante dei compiti.

Alza il piede al cielo.

TZO: Stasera... C'ARRIPIJJIAMM' TUTT' CHELL'CH'E' O NUOSTR'!!!! OMMEN', CUMME'!!

Il Piede alza il piede e tutti insieme si allontanano saltellando malvagiamente, in puro stile Piede! Nelli è l'ultimo ad uscire, e si volta.

TNY: Grazie per i cartonati, carissimi! Sarete i primi ad avere il reddito di cittadinanza!

Il membro del clan si allontana ridendo sotto i baffi, mentre la telecamera indugia su misteriose figure...


Spoiler:
ImmagineImmagine



I due meme cartonati outsiders rimangono immobili. Minacciosi. Ed il PPV può iniziare.


_____________________________________



Le telecamere inquadrano Lance Murdock fuori dall'arena mentre si prepara ad entrare portandosi dietro un trolley.

Immagine


Viene fermato da dei giornalisti ed Ally Sullivan gli pone alcune domande.

AS:Lance, quali sono le tue sensazioni in vista del match con Thunder?

LM:Nulla di particolare, è un venerdì sera come un altro per me. Ho affrontato l'assoluto meglio di questo mondo, non riesco a provare preoccupazione per una nullità come Thunder.

AS:Quindi pensi di poterlo sconfiggere facilmente?

LM:Assolutamente, senza ombra di dubbio. Anzi, sai cosa ti dico? Scommetto cento bigliettoni che riuscirò a batterlo in meno di tre minuti, segnatevelo, tre minuti. E' una passeggiata, un semplice match da house show.

AS:Come ti senti invece alla vigilia del match di Elektra?

LM:Molto teso, molto più preoccupato per lei che per me. Spero che qualunque sia il risultato riesca ad uscire dal quel ring sulle sue gambe. A proposito, ottimo lavoro due settimane fa, Ally.

AS:Grazie mille, Lance! Puoi darci qualche scoop sulle sue condizioni di salute? Sarà in grado di continuare a lottare dopo questa sera?

LM:Scusami, cara, ma non posso dirti nulla. Sono però convinto che non abbandonerà quel quadrato tanto facilmente, nessuno lo fa. Guarderò il match con molta attenzione e molta apprensione, ovviamente facendo il tifo per lei!

Ally allontana il microfono dicendogli che per ora è tutto, Lance saluta con una pacca sulla spalla ed entra nell'arena.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - NEMESIS!!
MessaggioInviato: 05/10/2018, 20:05 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 04/07/2012, 13:48
Messaggi: 962
Ed eccoci, è tutto pronto per il Main Event de KICKoff di Nemesis!!. Il team Manista affronterà il team Piedista in quella che si preannuncia una contesa entusiasmante, arricchita dall'importante posta in palio: la possibilità di vincere il FootTitolo, la nuova forma assunta dall'Oggetto.



La Marcia del Passo dell'Oca rimbomba nell'arena, accolta dai fischi del pubblico.

ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine


Ed ecco che i Piedisti arrivano sullo stage, noncuranti della reazione degli spettatori. I cinque cominciano a percorrere la rampa affiancati e con passo perfettamente sincronizzato. TZO, FootTitolo al collo, con espressione decisa. Tony Nelli, orgoglioso e impettito. Marton Hood, un sorrisetto sghembo sul volto. Stige e Flegetonte, con la classica espressione stolida.

ImmagineImmagine


Sullo stage compare anche Spoony, accompagnato dalla sua stranamente bidimensionale Agnes Schneider! Il Guru non sembra notare la differenza e accompagna con sguardo amorevole i movimenti piuttosto meccanici della sua amata, scortandola fino a bordo ring, dove viene presa in custodia dal ferito Marton Hood. I cinque combattenti salgono quindi sul quadrato, in attesa dei loro rivali.



L'epica theme song di STENG!, oh my ged, viene diffusa nell'arena e subito il pubblico ESPLODE! L'armata manista si presenta sullo stage, causando un nuovo boato!

ImmagineImmagineImmagineImmagine


I quattro si dispongono sullo stage, lasciando spazio per il quinto membro al centro della formazione, come se fosse la loro punta... chi sarà mai?



La bandiera della Bosnia appare sul Titantron! Una figura colossale emerge dal backstage mentre le note dell'inno nazionale bosniaco si diffondono nell'arena!

Immagine


EDIN DZEKO! EDIN DZEKO È L'ULTIMO MEMBRO DEL TEAM MANISTI! Il centravanti della Roma si presenta con un pallone in mano.

Immagine


Si tratta del pallone che Edin si è guadagnato martedì scorso con la sua tripletta al Viktoria Plzen, squadra a cui la Roma ha rifilato...

Spoiler:
Immagine


UNA MANITA! Grazie Roma per questo assist perfetto!


Dzeko scambia un cenno di intesa coi suoi compari, poi si avvia verso il ring, seguito dal menfreghista Matt Wrestling, dall'anonimo Roland Ernest Turner, dal rivitalizzato Esagon Jr e dall'impassibile STENG!, oh my ged! Il Team del Culto della Mano raggiunge in ring, l'arbitro Simon DeJano manda immediatamente i due team al proprio angolo per evitare che si scateni immediatamente la rissa. Conciliaboli nei due gruppi di lottatori per decidere chi sarà ad iniziare il match. I Piedisti scelgono TZO, per i Manisti comincia Matt Wrestling. DeJano ordina di suonare la campanella!

5 vs 5 Elimination Match
Team Manisti vs Team Piedisti
Survivors will fight for the FootTitolo


TZO e Matt si fronteggiano a centro ring. Wrestling, sguardo fiero, si appresta a sfidare senza timore il leader del team avversario. TZO, autorevole, getta il piede oltre l'ostacolo ed è pronto allo scontro frontale con il Manista che più lo ha terrorizzato negli ultimi mesi. Matt invita TZO a fare la prima mossa, tutto è pronto per quest scontro epico... ma il rappresentante del Clan del Piede fa dietrofront e si rifugia al suo angolo, scatenando l'ira del pubblico! Il Salvatore si gira verso i suoi compagni, ponderando chi far entrare il suo posto. TZO passa davanti a Tony Nelli senza nemmeno guardarlo, rabbrividisce di fronte a Stige e Flegetonte, che hanno teso le mani per farsi taggare, e fa un cenno col capo a Spoony. Il guru annuisce ed i due effettuano il tag facendo scontrare i loro piedi oltre la terza corda ed effettuando in pratica due Roundhouse Kick.

Immagine


TZO lascia il ring soddisfatto, mentre Spoony si carica lanciando dei baci ad Agnes 2D, che alza meccanicamente il braccio in segno di saluto. Nel frattempo, Matt sembra aver raggiunto il limite della sua pazienza ed attacca il Biker, intrappolandolo in una Side Headlock. Ma Spoony si dimena con foga!

SPN: No, non mi farai fare brutta figura con il mio angelo, mostro manista!

Spoony spinge via Wrestling, che rimbalza contro le corde e si scaraventa di nuovo verso l'avversario. Leapfrog del Guru, che evita la presa del rivale, per poi fare l'occhiolino ad "Agnes". Ora è il Guru ad attaccare il Manista, ma la sua offensiva viene bloccata da Matt col suo proverbiale Drop Toe Hold. Spoony finisce così faccia a terra davanti alla sua amata, ma per dissimulare l'accaduto il Biker si stampa un sorriso sulla faccia e comincia a fare flessioni. Il suo compito viene ovviamente reso più arduo da Matt Wrestling, che sta cercando di chiudere la sua STF. Spoony inizia a fare flessioni con una mano, mentre con l'altra tira gomitate all'indietro per fermare Matt. Il Submission Master non demorde e riesce infine ad applicare la presa!

Immagine


Spoony è sofferente e Matt applica la presa con la sua classica maestria! Il volto del Biker si fa rosso ed il suo tentativo di strisciare verso le corde diventa più debole... fino a quando non scorge una lacrima che sta rigando il volto della Schneider! Spoony riacquista subito le energie e con uno sforzo incredibile riesce ad aggrapparsi alla prima corda. Il Guru riprende fiato, mentre la tedesca lo applaude con un movimento tutt'altro che fluido. Nel frattempo, TZO intima al suo alleato di far entrare uno dei membri dell'Abyssal Club, già pronti a ricevere il tag. Spoony fa per eseguire, ma Stige e Flegetonte vengono fatti cadere dall'apron! La stessa cosa avviene anche a TZO! RET, Esagon Jr e STENG!, oh my ged, si sono resi protagonisti di un irruzione in territorio nemico e ora è partita una rissa senza regole tra i tre ed i giapponesi dell'Abyssal Club. Spoony si volta verso il suo angolo, dove trova un emozionato Tony Nelli che sta platealmente chiedendo il tag, allungando il piede tra le corde. Spoony sbuffa e sembra prepararsi a combattere ancora con Matt, quando una visione lo fa bloccare.

SPN: AAAAAARGH!

TZO si sta muovendo come tarantolato, evidentemente schifato dal fatto che i Manisti lo abbiano afferrato per i piedi. I suoi movimenti inconsulti stanno mettendo a serio rischio Agnes, che vede (o forse no) passare alcuni calci a pochi millimetri dalla sua faccia. Hood non sembra in grado di far rinsavire il suo leader, Spoony non ha scelta: dà il tag al Messo dell'Abisso e si frappone tra TZO e la sua bidimensionale ragazza, cercando di salvare la situazione. Nel frattempo Tony Nelli è rimasto sull'apron, esultante, un'espressione gioiosa dipinta sul volto. Espressione che cambia radicalmente quando vede Matt Wrestling camminare lentamente verso di lui. Nelli comincia a sudare copiosamente, poi comincia goffamente a scalare il paletto, forse per provare ad attirare Matt in una trappola e fargli perdere il vitale contatto col suolo, forse semplicemente per mettersi fuori portata. Ad ogni modo Tony raggiunge in maniera goffa la cima del terzo tenditore, ma Matt riesce ad afferrarlo agevolmente per un orecchio!

Spoiler:
Immagine


Wrestling torce l'orecchio dell'avversario e poi lo tira, facendo cadere pesantemente a terra il Messo! Grida di giubilo del pubblico! Nelli piange e chiede pietà, ma un insensibile Matt lo trascina verso l'angolo dei Manisti... e dà il cambio ad Edin Dzeko! Il calciatore bosniaco entra tra gli applausi del pubblico, la telecamera si sofferma su uno spettatore particolarmente esuberante.

Immagine


Wrestling mantiene la presa su Nelli ed annuisce in direzione del bosniaco, che prende la rincorsa e...

Immagine


Penalty Kick a segno! Nelli è KO! 1... 2... 3!

JR: Tony Nelli has been eliminated!

L'annuncio scuote i lottatori che stavano lottando fuori dal ring. TZO lancia un urlo rabbioso e si lancia all'attacco, stendendo RET a suon di calci al costato. Esagon Jr si fa incontro al rivale, ma viene atterrato con un poderoso Bicycle Kick! STENG!, oh my ged, si libera furiosamente di Stige e Flegetonte e colpisce TZO col pugno della morte! Ma un'aura verdognola circonda il corpo di TZO, che non risente del colpo! STENG!, oh my ged, sbarra gli occhi, mentre la sua Nemesi gli ride in faccia, per poi atterrarlo con un Footbeat Overdrive!

Immagine


TZO ordina poi ai due dell'Abyssal Club di occuparsi di Dzeko, che sta provocando i rivali affermando di essere il più forte coi piedi. Flegetonte tenta di entrare nel quadrato, ma appena mette piede sull'apron viene intercettato dal Big Boot di Edin. Stige, che stava cercando di sorprenderlo da un altro lato del ring, subisce la stessa sorte. Lo stesso TZO fa un tentativo, ma il centravanti è velocissimo e rischia di colpire il leader del Clan del Piede con uno Spinning Kick a sorpresa. Il Salvatore batte allora in ritirata, con uno strano sorriso sornione sul volto. Lo sguardo di Dzeko è infatti attirato dal dottor Hood, che ha appena requisito qualcosa dall'area del timekeeper.

Immagine


È il pallone della tripletta in Champions! Hood comincia irrispettosamente a palleggiare a bordo ring, mentre Edin si avvicina alle corde urlandogli qualcosa... ma attenzione! TZO è ora alle spalle di Dzeko! Quando Edin si gira, il leader Piedista è prontissimo ed intrappola le gambe del bosniaco tra le sue, portandolo a terra per un Roll Up!

Immagine


1...2...3! TZO porta Dzeko sul tecnico e lo fa dileguare!

JR: Edin Dzeko has been eliminated!

Inquadratura sul tifoso esuberante.

JP: Noooo, la mia p£u$va£€nza!

Dzeko è incurante del dramma del suo Presidente, sembra piuttosto meditare vendetta verso Marton Hood. Il bosniaco si getta all'inseguimento del dottore, che si lancia verso il bakstage palla al piede. Sul ring, DeJano sta cercando di ristabilire l'ordine. Come uomo legale si fa avanti... il paladino dell'illegalità Esagon Jr! Esagon sfida subito il leader del clan del piede a sfidarlo, con TZO che rimane impassibile. Pugno di Esagon Jr. Pugno, pugno, pugno, pugno, pugno, pugno, pugno, pugno, pugno, pugno, pugno, pugno, pugno, pugno, pugno, pugno, pugno, pugno, pugno, pugno, pugno, pugno, pugno, pugno, pugno, pugno, pugno, pugno, pugno, pugno, pugno, pugno, pugno, pugno, pugno, pugno, pugno, pugno, pugno, pugno!!! FURY OF A HUNDRED PUNCHES MEETS... LA LUCE VERDE! Il corpo di TZO è avvolto nella purezza della luce verde e gli impedisce di provare dolore. E quindi scansa con calma un pugno del Lestofante...


Immagine



E lo atterra con uno Spinning Kick! Danza della vittoria Irlandese per TZO basata tutta sui piedi! Il leader del clan del piede si avvicina al proprio team, squadrando sempre Esagon Jr per evitare che non si travesta. Cambio per Spoony piede e piede! Il Guru entra nel quadrato e si avventa su Esagon Jr, cercando di attirarlo al centro del quadrato, ma Esagon sembra particolarmente pesante. Spoony scuote il capo, guardando verso Agnes ora più immobile che mai ed indicandola col piede, per poi eseguire uno Standing Moonsault su Esagon Jr... CONNESSO! Ma Spoony si tiene la pancia! Cosa succede!? Il guru si rialza dolorante e colpisce con un calcio il Lestofante che rimane immobile! TZO osserva la scena confuso mentre Spoony cerca di strappare il costume dell'avversario ancora steso a terra.... E CI RIESCE!


Spoiler:
SPOONY HA IL COSTUME DI ESAGON JR IN MANO!



Immagine



UNA ACTION FIGURE DI LEON BLACK AD ALTEZZA D'UOMO! ECCO PERCHE' ERA COSI' DURA! In qualche maniera Esagon Jr ha messo il suo costume addosso a questa Action Figure gigante! TZO iratissimo entra nel ring e la prende a calci spingendola fuori dal ring e consegnandola nelle mani di un paio di ufficiali che la fanno sparire tra il pubblico!

ASDM: Non funziona manco come meme...

MAAR: Sarà comunista...

Spoony scuote le braccia, ricevendo un'occhiata dal suo leader; scuote dunque i piedi. TZO annuisce sorridendo e ritorna al suo angolo. Ma attenzione, alle spalle di Spoony!



Spoiler:
Immagine




ESAGON JR! IL MITICO TITUBANTE LESTOFANTE SI ERA TRAVESTITO DA COSTUME DI SE STESSO ED ORA CHIUDE SPOONY IN UN ROLL UP! 1.... 2... KICKOUT INCREDIBILE DEL GURU DONNAIOLO! Spoony si mette in piedi avendo scampato il peggio.


Immagine




MANDIBLE CLAW DI ESAGON JR! SPOONY VIENE MESSO A TERRA CON LA SUA TREMENDA MANO! E' FINITA PER SPOONY, ADDIO MONTI DI GHIACCIO SORGENTI DA- TZO! TZO INTERVIENE! Il leader del piede arriva con un Jumping Foot Stomp a salvare Spoony e poi tela con una capriola ed un'altra ed un'altra ancora verso il proprio angolo! Spoony si è salvato in tempo.



I due strisciano per il quadrato... TZO ordina al Club di portare Spoony nel loro angolo ed i due eseguono portandolo per i piedi con i piedi! Tocco di piedi! Entrano Stige E Flegetonte! Dejano cerca di convincere i due ma si abbracciano strettissimi e camminano come un uomo solo: piede destro di uno, e sinistro dell'altro. A questo punto possono rimanere entrambi. Fuori schermo arriva RET, che ha evidentemente dato il cambio a Spoony, ma la sua fine è ben peggiore di quanto mente umana possa mai pensare.


Immagine



DOPPIO BEARHUG! E RET E' SCHIACCIATO NEL MEZZO! Il povero Turner diventa sempre di più una sottiletta umana vera e propria, con questi omaccioni duri che spingono davanti, spingono dietro, spingono davanti, spingono dietro, spingono davanti, spingono dietro, spingono davanti, spingono dietro, spingono davanti, spingono dietro, spingono davanti, spingono dietro, spingono davanti, spingono dietro, spingono davanti, spingono dietro, spingono davanti, spingono dietro, spingono davanti, spingono dietro, spingono davanti, spingono dietro, spingono davanti, spingono dietro, spingono davanti, spingono dietro, uno da un lato ed uno dall'altro spingono davanti, spingono dietro, spingono davanti, spingono dietro, spingono davanti, spingono dietro, spingono davanti, spingono dietro, spingono davanti, spingono dietro, spingono davanti, spingono dietro, spingono davanti, spingono dietro, spingono davanti, spingono dietro, spingono davanti, spingono dietro, spingono davanti, spingono dietro, grugnendo intensamente.... Ed alla fine al climax Dejano mosso a pietà decreta il KO tecnico del povero Roland Ernest Turner!

JR: Roland Ernest Turner has been eliminated!


Il team dei buoni ha una bella gatta da pelare adesso! Il probabile rimasuglio di Roland Ernest Turner viene portato via offscreen ed inquadrato sempre e soltanto in campo medio. Il Clan Del Piede festeggia! Pentagon Jr si morde le mani, STENG!, oh my ged, rimane impassibile. Matt Wrestling guarda i suoi due alleati ed annuisce, entrando nel quadrato pronto alla lotta. Stige e Flegetonte si fanno in avanti per un doppio Shoulder Block! MATT WRESTLING SALTA SU DI LORO, DICK TACKLE, LI AVVOLGE CON LE GAMBE E LI BUTTA A TERRA! Da maestro delle sottomissioni quale è, trova un modo di girarli, rigirarli, girarli, rigirarli, girarli, rigirarli, girarli, rigirarli, girarli, rigirarli, girarli, rigirarli, finché non li mette in posizione perfetta per una doppio sottomissione!


Immagine




BOSTON'S CAMEL CRAB LEG AND CLUTCH! Stige e Flegetone sono stretti in una morsa assurda! Spoony non sa bene cosa fare, TZO sbraita dando ordini al vento e di Marton Hood ancora nessuna traccia. Irato come non mai, TZO fa per entrare nel ring, ma Matt Wrestling si volta verso di lui! Il Piedista per eccellenza si congela dalla paura, letteralmente! Vedendo la situazione precipitare, Spoony fa la più grande delle follie e si leva i suoi occhiali da sole, stando molto attento a non far vedere i suoi occhi alle telecamere e tenendo una mano sul volto; con l'altra direziona gli occhiali... SU TZO! LA LUCE DELL'ARENA SUGLI OCCHIALI SCONGELA IL LEADER DEL CLAN DEL PIEDE! Incredulo per questo improvviso miracolo, TZO come Lazzaro cammina verso Matt Wrestling e lo stende con un Koppu Kick!


Immagine



TZO si rialza con clamore, come un miracolato che si sente invincibile! E' IMPAZZITO! SI BATTE I PIEDI SUL PETTO CON GRANDE CONTORSIONISMO! Il novello Rudol'f Nureev della Total Wrestling Corproation si porta sulla corda più alta dell'angolo destro alto dopo aver rialzato Stige e Flegetonte con la sola potenza dei suoi stomps! I due sollevano Matt Wrestling e lo tengono alto, e quindi TZO vola: FLYING DROPKICK PLUS ELECTRIC CHAIR COMBO! Mossa incredibile da parte dei Piedisti! Spoony festeggia con gli occhiali sul viso, mentre Stige e Flegetonte applaudono in stereo; Esagon Jr e STENG!, oh my ged, appaiono uno preoccupato e l'altro impassibile. Stige e Flegetonte mettono Matt sulla terza corda, TZO è pronto per il colpo finale!



Immagine




FLYING TZOKICK THAT SENDS MATT WRESTLING TO THE OUTSIDE! Il povero Matt è KO! Non rimane altra scelta che dichiare l'incredibile eliminazione messa a segno dai Piedisti!

JR: Matt Wrestling has been eliminated!

La fine è vicina! STENG!, oh my ged, rimane impassibile. Il clan del Piede festeggia compatto. Stige si allontana brevemente da Flegetonte... MA COSA SUCCEDE!?


Immagine



INCREDIBILE CADUTA A TERRA PER STIGE DOPO UNA SELF CANADIAN DESTROYER! STENG!, oh my ged, SI BUTTA SU DI LUI E SCHIENA! 1... 2... 3! Velocissimo ed ASSUSSO questo stravolgimento degli eventi! E' come se il Writer avesse poco tempo! Ed ecco che Stige rotola fuori ring, dove viene preso in consegna dai medici e fatto allontanare dal ring. Flegetonte, vedendo il compagno eliminato, piange e corre al suo capezzale, sparendo nel backstage!! TZO prova a richiamarlo in tutti i modi, invoca anche l'arrivo di Hood, l'unico capace di manipolare i due giapponesi, ma non c'è nulla da fare.


JR: The Abyssal Club, Stige & Flegetonte, have been eliminated!


MA COSA E' SUCCESSO!?


Spoiler:
Immagine




EASGON JR! Il Titubante Lestofante si era travestito da Stige, che giaceva privo di sensi fuori dal ring! Ma come è finito lì? Il replay ci mostra STENG!, oh my ged, che colpisce Stige VERO con un pugno della morte mentre TZO atterra Matt col suo calcio volante. L'impatto ha fatto rotolare Stige fuori dal ring. A seguito dell'eliminazione di Stige/Esagon, Mucho Rudo si è buttato fuori dal ring e poi sotto al quadrato, cosicché i medici portassero via lo Stige VERO. Velocissima magia da parte del bandito messicano! TZO è furente, è IMPAZZITO!


Il leader Piedista intima a Spoony di prendere il suo posto sul ring. Solito occhiolino ad Agnes 2D ed il Guru è pronto a combattere. All'altro angolo, Esagon Jr dà il cambio a STENG!, oh my ged, deciso a rinnovare il duello precedente. I due si preparano ad un Clinch, Spoony tergiversa cercando di capire come riuscire a farlo con i piedi. Improvvisamente l'attenzione di Spoony viene catturata da un uomo che arriva dalle tribune e scavalca le transenne, arrivando a bordoring.

ImmagineImmagine


È Dzeko! Edin è tornato e ha il suo pallone tra le mani! Ruggito del pubblico, Pallotta esulta! Dzeko piazza il pallone a terra, guarda dritto negli occhi Spoony, poi calcia.

Immagine


La palla colpisce il cartonato di Agnes Schneider, facendolo a pezzi! Spoony IMPAZZISCE e si lancia fuori ring, piangendo lacrime greche sui resti della sua amata. Il Guru non sembra ancora essersi reso conto dell'inganno perpetrato ai suoi danni, anzi, sta cercando un disperato tentativo di rianimazione con un'improvvisata respirazione bocca a bocca. La foga e la mancanza di tecnica del guru fanno sì che i dolci lineamenti del volto plastificato di Agnes si spezzino crudelmente a metà. Solo in questo momento Spoony ha l'illuminazione. Nel senso che il Guru viene illuminato dalla lvce di un singolo faro. Ma forse in entrambi i sensi, dal momento che il Biker non proferisce parola, si asciuga le lacrime, si sistema gli occhiali, circumnaviga il ring e si dilegua.

JR: Spoony has been eliminated!

TZO lancia un urlo terrificante, Dzeko gli fa l'occhiolino e si riporta di nuovo aldilà della barricata, dove il presidente Pallotta e la sua security lo aiutano ad uscire dall'arena. Riportiamo la nostra attenzione sul quadrato. Incredibile signori! Spoony, abbandonando la causa del Clan del Piede, lascia TZO a fronteggiare i suoi più acerrimi rivali in inferiorità numerica! Esagon Jr e STENG!, oh my ged, si scambiano qualche cenno di intesa e si preparano ad affrontare il loro apparentemente imbattibile avversario. Il leader Piedista è IMPAZZITO dalla rabbia e pesta i piedi pronto ad affrontare Esagon Jr, l'uomo legale. Rincorsa di TZO, Mucho Rudo si sposta...

Immagine


Il Bicycle Kick colpisce STENG!, oh my ged, che vola giù dall'apron! Esagon prova un Roll Up su TZO: 1... 2... no! Il Salvatore si salva! :intelligente: Il leader dei Piedisti si rialza SBROCCANDO più che mai e secca immediatamente Esagon Jr con un Roundhouse Kick! Il Titubante Lestofante cerca di rimettersi velocemente in piedi, Spinning Heel Kick di TZO! Il messicano non demorde e si rimette in ginocchio, ma il suo avversario è una furia e mette a segno un Enziguri Kick! Finalmente Esagon Jr rimane a terra esanime, TZO lo schiena mettendogli un piede sul petto: 1... 2... no! Un redivivo STENG!, oh my ged, afferra un piede del suo alleato e lo trascina via, interrompendo il conteggio. TZO, ovviamente, IMPAZZISCE ed inveisce contro l'arbitro chiedendo la squalifica del capo del Culto della Mano. DeJano cerca di tenere a bada il Piedista, mentre Esagon Jr striscia verso il suo angolo tentando di dare il cambio al suo amico... No! TZO se ne accorge e si avventa verso Esagon Jr...

Immagine


Foot of the Devil sulla nuca del mascherato! Mucho Rudo stramazza a terra, TZO comincia a farsi beffe di STENG!, oh my ged, la cui espressione diventa sempre più grave. Il Piedista comincia a massacrare di Stomp l'inerme Esagon: colpisce la nuca, le gambe, la schiena, le braccia. Il ritmo degli Stomp aumenta vertiginosamente, STENG!, oh my ged, è diventato una furia. TZO si avvicina all'angolo per schernirlo e... STENG!, oh my ged, gli tira una testata tremenda! O meglio, la sua impossibilità di colpire con parti del corpo diverse dalle mani crea l'usuale campo di forza, ma stavolta la sua violenza è inaudita. TZO viene sballottato dalla parte opposta del ring e sbatte la testa contro il tenditore. Esagon Jr è a pochi passi dal suo angolo e STENG!, oh my ged, lo sprona a raggiungerlo! Il mascherato comincia a strisciare verso la salvezza con lentezza esasperante... TZO comincia a riprendersi dallo stordimento... Ma Esagon è riuscito a dare il tag a STENG!, oh my ged! Boato del pubblico! Ora i due rivali si scontrano a viso aperto. Pugno della morte di STENG!, oh my ged, ma la solita luce verde protegge TZO! Roundhouse Kick del Salvatore, ma STENG!, oh my ged, è ormai in modalità berserk e non ne risente! L'azione va avanti in questo modo, ripetuti colpi tra i due, ma nessuno è realmente in grado di provocare danni all'altro! Pugno, calcio, pugno, calcio, pugno, calcio, la sequenza è monotona e infinita - come i pugni di Leon Black, direbbe qualcuno. Attenzione! Esagon Jr spunta alle spalle di TZO, deciso a rompere in qualche modo l'equilibrio!

Immagine


Chop Block! TZO ne risente e cade in ginocchio! STENG!, oh my ged, è perplesso, la faccia di Mucho Rudo, al contrario, si illumina. Esagon Jr si riporta all'angolo e si prende il cambio dal suo alleato.

ESJ: ¡No puede salvar los tiros sorpresa!
(Non può parare i colpi a sorpresa!)

Il messicano guadagna il centro del quadrato e fronteggia TZO... e poi cerca di colpirlo con un pugno! Il Salvatore rimane immobile e scoppia a ridere per l'ennesimo vano tentativo del suo avversario. La sua espressione cambia però radicalmente quando l'Esagon Jr che ha cercato di colpirlo svanisce nel nulla e qualcosa di invisibile gli si infila nella bocca!

Spoiler:
Sarà un pene gigante aggiunto a sorpresa dal nostro headbooker? E invece no! È...

Immagine


UNA MANOH! UNA MANOH DI ESAGON JR!


Il trasformista deve aver creato una sua copia, rendendosi contemporaneamente invisibile. Ha poi utilizzato la copia per trarre in inganno TZO, che ora è bloccato nella Mandible Claw!

Immagine


TZO è ora in estrema difficoltà! La sua impossibilità di muovere le braccia gli dà scarsissime possibilità di liberarsi! Esagon Jr lo porta lontano dalle corde e vicino al suo angolo. TZO non sembra in grado di riprendersi, ma riesce caparbiamente a rimanere in piedi. Esagon Jr bisbiglia allora qualcosa a STENG!, oh my ged e allunga la mano libera per ricevere il cambio. Il Vendicatore annuisce e lo accontenta, per poi prendere la rincorsa e colpire TZO alla nuca col pugno della morte!

Immagine


KO! TZO cade a terra come corpo morto cade! I Manisti non devono far altro che schienarlo per ottenere la vittoria! Esagon Jr batte una mano sulla spalla di STENG!, oh my ged, per farlo girare verso di lui, poi gli sorride.

Immagine


E LO INTRAPPOLA NELLA MANDIBLE CLAW! WTF? Il pubblico emette un boato di sgomento! STENG!, oh my ged, ha gli occhi spalancati, tenta di liberarsi dalla presa del suo alleato, ma Esagon Jr sfrutta l'effetto sorpresa e riesce ad avere la meglio! STENG!, oh my ged, sembra soccombere alla presa del mascherato... e dopo una strenua resistenza, cade in ginocchio! Esagon Jr mantiene la presa senza pietà... STENG!, oh my ged, scivola a terra, esanime! Finalmente, Mucho Rudo molla quello che era il suo amico.

ESJ: Lo siento, te amo.

Detto questo, Esagon Jr trascina il corpo di TZO sopra a quello di Esagon Jr, poi intima a DeJano di contare. L'ufficiale non può fare altro che obbedire: 1... 2... 3.

JR: STENG!, oh my ged, has been eliminated!

Esagon Jr sembra asciugarsi una lacrima, mentre il pubblico lo fischia selvaggiamente. Il messicano li ignora e fa rotolare TZO in posizione supina, per poi salire in cima al paletto. Esagon Jr respira profondamente e indica qualcosa nell'area del timekeeper... è il FootTitolo! Esagon si lancia, Frog Splash!

Immagine


TZO ha alzato le ginocchia! TZO ha alzato le ginocchia! E ora schiena Esagon: 1... 2... NO!

Immagine


Esagon riesce a scuotersi e blocca di nuovo TZO nella Mandible Claw! Il Piedista sembra aver utilizzato le sue ultime forze per parare la Frog Splash... ed infatti sviene! DeJano se ne accorge e chiama a fine dell'incontro!

JR: TZO has been eliminated! The lone survivor and therefore the new FootTitolo Holder: Esagooon Jr!

Incredibile! Esagon Jr si appropria del FootTitolo con un piano ingegnoso senonché vigliacco! Il mascherato non se ne cura e si mette in spalla il famoso titolo con la placca a forma di piede, percorrendo la rampa inseguito dai fischi del pubblico e portandolo fino allo stage. Esagon Jr comincia a far roteare il titolo, IMPAZZITO.

Immagine


E su queste immagini si chiude l'imprevedibile KICKoff di Nemesis!!, ora spazio ai meno importanti match della main card! Stay tuned!


Ultima modifica di Dims il 05/10/2018, 23:09, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - NEMESIS!!
MessaggioInviato: 05/10/2018, 20:26 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 20/03/2011, 19:09
Messaggi: 15084
Località: Somewhere between the sacred silence and sleep
Immagine



And now, from the Air Canada Centre in Toronto, Canada
TWC proudly presents:


NEMESIS!!


Benvenuti a Nemesis!, amici amici, e mi raccomando non dimenticate i due!! Molta carne al fuoco per questa sera, ogni match ha grosse poste in palio questa sera. Vedremo Matt Thunder se è capace di mantenere il suo titolo contro un avversario come Murdock, Sean Morgan e BBB daranno vita a una lotta senza esclusione di colpi in un ladder match valido per la chiave di BBB. Poi la finale che vedrà assegnato il Medal of Honor tra Vincent Cross e Sanshkin che metteranno fine alle loro divergenze e lo scontro per i titoli tag dove i campioni Malaquias e Lukas dovranno mettere da parte le loro divergenze per affrontare l'insolita coppia dei Red Devils, Damien e Beverly Bailey. Ed infine il doppio main event, con due match che tutti aspettano impazientemente. Elektra Kellis tenta l'assalto al titolo di Alice Angel in un match dal forte carico emozionale e che potrebbe rappresentare l'ultima occasione di gloria per la spartana provata dai match, Jack Keenan invece dovrà difendere il titolo contro un determinato più che mai Travis Miller.
Ed iniziamo con il turbo perché ci attende il match per il TWC United States championship! Matt Thunder avrà la sua prima difesa contro Lance Murdock! Riuscirà a superare questo scoglio? Ecco che suona la theme del daredevil!



Immagine


Si presenta sullo stage, semplicemente in ring attire, senza mantella, senza t shirt o altro. Per lui si tratta del più basico match da house show infatti, convinto di poter battere il campione in meno di tre minuti. Rotea su sé stesso con le braccia aperte poi percorre la rampa con calma, rilassato. Balza dentro il ring e saltella in attesa dell'avversario, facendo un 3 con la mano a favore di camera, ribadendo le sue affermazioni.





Sulle note dell'inno Americano, dalle tribune arrivano alcuni fischi....

Spoiler:
Immagine


....in particolare quando nel titanton appare una gigantesca bandiera degli USA verde fluo che preannuncia che sta per arrivare.



Limp Bizkt a palla e fischi del pubblico in sottofondo non lasciano dubbi, MATT THUNDER IS IN DA HOUSE!!!!!!

Immagine


Il campione degli Stati Uniti percorre la rampa alzando al cielo il suo titolo, stasera l'electric splinter indossa la sua t-shirt "Supreme Asshole", dopo qualche insulto random ai fan nelle prime file, Thunder sale nel ring e mostra nuovamente la cintura a tutta l'arena. L'arbitro prende in consegna la cintura, Jessica Rose fa gli annunci, l'ufficiale mostra il titolo in aria e possiamo cominciare con questo Nemesis!!

LANCE MURDOCK VS MATT THUNDER(C):
SINGLES MATCH FOR THE TWC UNITED STATES CHAMPIONSHIP


Ricordiamo che Lance Murdock ha dichiarato nel kickoff che ha intenzione di battere Matt Thunder in meno di tre minuti per stabilire la sua superiorità e fare un'impresa di grandezza che faccia tornare a parlare di lui. I due avversari attendono ai rispettivi angoli, l'ufficiale alza in aria la cintura e fa suonare la campana! Non appena il gong rimbomba Lance scatta come un toro rilasciato nell'arena, si avventa immediatamente su Thunder... Oh mio dio, PAINKILLER A POCHI SECONDI DALL'INIZIO! Copre per il pin, potrebbe raggiungere il suo obiettivo: 1... 2... NO! Thunder rotola via e si rifugia fuori dal ring ma nessun posto è al sicuro quando il daredevil vola! Sasuke special e si getta sul campione US!

Immagine


Inizio spettacolare mentre i fan scandiscono i secondi che passano, siamo solo a 15 secondi dal gong! Lance rispedisce Thunder nel ring e sale sul paletto pronto a siglare la faccenda. Si tuffa ma Thunder rotola via, Lance atterra in piedi! Standing moonsault ma Thunder rotola in avanti, Lance atterra nuovamente in piedi! Si capovolge per una Standing shooting star press e questa volta non c'è scampo per l'electric splinter! Lance raccoglie le ginocchia e con una capriola all'indietro si porta in prossimità dell'angolo, balza in cima... Ma Thunder va di nuovo fuori dal ring! Fischi dagli spalti mentre siamo a 40 secondi dall'inizio. Lance balza sull'apron, superkick! Ma Thunder si abbassa, il diavolo inverte il senso di marcia della gamba, roundhouse kick in pieno petto! A segno! Thunder indietreggia tenendosi il petto e Lance si tuffa, shooting star dall'apron! Rispedisce di nuovo Thunder nel ring, di nuovo sull'apron balza sulla terza corda... Springboard 450 splash!!!

Immagine


I fan che ancora continuano a contare ci fanno notare che è ora passato un minuto e Murdock schiena: 1... 2... NO! Schizza in piedi e va alle corde, Thunder mentre si rialza si aggrappa alla maglia dell'ufficiale ponendole tra se e Murdock, frenando la sua corsa. Continua a nascondersi dietro di lui mentre Murdock tenta di aggirarlo, facendo perdere tempo prezioso. Thunder gattona all'indietro mentre Murdock lo agguanta ma raggiunge le corde e l'arbitro deve far allontanare Murdock! Lance alza le mani spazientito mentre Thunder rimane aggrappato alla prima corda dicendo a Murdock di allontanarsi. Il tempo scorre mentre Thunder continua a rifugiarsi alle corde ed ogni volta che lui si avvicina esce con il busto tra le corde per farlo indietreggiare. Stufo il diavolo esce dal ring e fa il giro, afferra Thunder da sotto il ring per il piede e lo trascina fuori, ma il campione lo scalcia via! Murdock indietreggia per il colpo ma immediatamente si tuffa nel ring, accolto da un pestaggio di Thunder! L'arbitro lo allontana visto che Murdock ha ancora i piedi sotto le corde. In breve Thunder si rifa sotto ma Murdock lo sorprende con una Rolling thunder DDT! Corre immediatamente alle corde mentre Thunder si rialza, balza sopra la seconda e si tuffa: variante Kiss of the devil! NO! Superkick di Thunder mozzafiatante!

Immagine


Murdock viene colto mentre era a testa in giù a mezz'aria e crolla malamente! Siamo ormai a due minuti, il suo sogno di gloria è vicino allo svanire. Il campione US lo afferra per la testa e lo rialza, lo accompagna fino alle corde e poi lo fa precipitare oltre alla terza fuori dal ring. L'arbitro inizia il count out che si mischia con quello dei fan che ancora continua e non si capisce più niente. Murdock si rialza a quello che forse è il 5, o il due minuti e venti, e rientra nel ring. Thunder lo afferra al collo e si fa sponda col paletto per una Tornado DDT ma nel finale Murdock non va giù e rovescia Thunder con un Northern light suplex! Mantiene il ponte per il pin: 1, 2, no! Va alle corde di corsa e questa volta tenta l'originale Kiss of the Devil ma Thunder lo abbatte con una Reverse DDT!! Due minuti e 50, siamo ormai allo scadere e Murdock è a terra! Thunder sopra di lui lo osserva ridendo, schiarisce la gola e lascia uscire una lunga striscia di bava che lentamente ed inesorabilmente va a cadere sulla faccia del daredevil, ma che cosa?! Lance improvvisamente alza le gambe in aria, attanaglia l'avversario al collo e lo trascina giù mentre afferra i polsi, copre le gambe con le sue e fa ponte con la testa: European clutch!!!

Immagine


Thunder è intrappolato spalle a terra e Lance potrebbe farcela appena in tempo: 2:58... 2:59... NO! Thunder alza la spalla! Il pubblico emette il suono di un buzzer mentre Murdock si passa le mani sui capelli, allibito dalla mancata riuscita del suo piano, Thunder invece si rialza con un sorriso a settantordici denti, anche Murdock si rialza con sguardo truce e respirando sempre più affannoso per poi urlare e scagliarsi contro il campione degli Stati Uniti, tenta un gancio destro ma Thunder arpiona il braccio, tenta il gancio sinistro ma anche questo viene arpion….

Immagine


LANCE MURDOCK SPUTA IN FACCIA A MATT THUNDER!!!! Lo sfidante ricambia il precedente gesto di Thunder, il quale si ritrova costretto a liberare l’avversario per ripulirsi il volto ma viene colpito da un Enzeguri kick da parte di Murdock che lo fa volare oltre la terza corda e cadere rovinosamente al suolo, non è finita, lo sfidante al titolo vuole ancora volare, stavolta con il suo Daredevil Di…

Immagine


NO! Thunder si scansa in tempo e Lance si scontra di faccia sulle balaustre, l’electric splinter infierisce con degli stomp sempre sul volto di Murdock per poi alzarlo di peso e riportarlo sul ring, una volta fatto, Thunder sale sull’apron.

Immagine


E con un balzo esegue uno split legit moonsault, c’è il pin: Uno…....Due..kick out di Murdock, Thunder solleva nuovamente l’avversario nuovamente e va per una Irish Whi..no attenzione, Murdock opponete resistenza, ora esegue lui l’Irish Whip, una volta lanciato l’avversario, si mette in posizione pe eseguire un back body drop, ma Thunder capisce tutto, LOW DORPKICK SULLA NUCA DI MURDOCK!!! Lo sfidante non cade a terra ma barcolla come se fosse all’Oktoberfest, rimbalza sulle corde e per inerzia tenta un attacco alla cieca, peccato che Thunder era pronto ad aspettarlo.

Immagine


SPALLATA DI THUNDER SUL GINIOCCHIO DESTRO DI MURDOCK!!! Lance tenta subito di rialzarsi, ma attenzione il DareDevil ha difficoltà a stare in piedi, Thunder se ne accorge, l’arbitro tenta di fermarlo in modo da constatare le condizioni di Murdock, ma l’electric splinter non gli da ascolto, seconda spallata sempre sul ginocchio destro, stavolta dietro, Lance urla dal dolore, sia l’arbitro sia il pubblico non prendono bene il gesto del TWC United States Champion, oltre ai fischi, dalle tribune parte il coro “Asshole” nei confronti di Thunder….aspè no….“Supreme Asshole”, Matt fa spallucce e “ringrazia” i fan canadesi attirandosi altro odio, Murdock si è rialzato ma zoppica vistosamente, ma The electr….anzi The Supreme Asshole ne approfitta, low kick sul ginocchio, ed un altro, ed un altro, ed un altro, Murdock viene messo all’angolo, Thunder prende la gamba dolorante e la aggancia sulla seconda corda, arriva il referee che si frappone tra Matt e il ginocchio di Murdock, Thunder protesta tale decisione, lo sfidante si libera, Matt tenta un altro low kick….

Immagine


MA MURDOCK CONTRATTACCA CON UN PODEROSO KNEE STRIKE CON IL GINOCCHIO SINISTRO!!! Murdock ringhia contro il campione degli Stati Uniti che intanto è girato di spalle con le mani che coprono il volto, afferra il braccio destro di Thunder ed inizia a fare torsione, il Supreme Asshole si ritrova poggiato su un ginocchio tenta la capriola in avanti allentando la presa e con in kip-up torna in piedi, ma Lance non si fa cogliere impreparato e torce nuovamente il braccio, dopo di che osserva il turnbuckle e si avvicina, balza sulla prima corda, balza sulla seconda, balza sulla terza corda e va per una Wrist-Lock Springboar…..NO!!! THUNDER SPINGE MURDOCK FUORI DAL RING!!! Il Dare Devil rotola vicino i gradoni d’acciao lamentando un forte dolore al braccio, dal replay notiamo che durante la caduta di Murdock, Thunder ha continuato a tenere la mano dell’avversario, di conseguenza il gomito di quest’ultimo impatta rovinosamente sulla terza coda, per un momento sembra quasi che il braccio di Murdock si pieghi al contrario, brutta situazione per Lance in quale deve dare conti con due arti fuori uso e un Matt Thunder carico a mille.

Immagine


E va a segno con uno Slingshot Corkscrew Crossbody, Thunder solleva subito il corpo di Murdock e lo riporta subito nel ring per lo schienamento: Uno……..Due………NO! Solo due, Il campione degli Stati Uniti batte un pugno al tappeto, Mr. Goldfinger riesce a fatica a mettersi in ginocchio mentre Thunder gli urla contro e gli rifila un sonoro schiaffo in the face.

MR: STAY DOWN YOU F’N CUNT!

…Ma attenzione, MURDOCK NON ACCUSA IL COLPO!! Fissa il TWC United States Champion con gli occhi spalancati e fa no con la testa, l’electric splinter ci riprova con un gancio destro MA NON VA GIU’, va con un gancio sinistro MA NON VA GIU’.

MR: L’hai voluto tu!

Thunder si sfila la gomitiera e prende la rincorsa rimbalzando verso le corde…..NO!!! DEVILRANA DI MURDOCK!!!

Immagine


C’è il pin: Uno…………..Due……………T..NO!!! Matt Thunder si salva, ma neanche il tempo di rialzarsi e realizzare che stia succedendo che viene messo all’angolo e colpito da una scarica di pugni di Murdock, il Daredevil a causa del suo braccio dolorante è costretto a interrompersi, ma ciò non placa la sua furia, indietreggia e tenta un a clothesline in corsa con il braccio buono, ma il Supreme Asshole con una capriola riesce ad evitare il colpo e facendo di conseguenza scontrare Murdock sul turnbu…NO ASPE’….

Immagine


WHISPER OF THE DEVIL!!!! Tenta nuovamente il pin ma Thunder riesce ad afferrare con entrambe le mani la corda più bassa e a trascinarsi sull’apron, ma appena messosi in piedi, Lance Murdock, lo trafigge con una spallata data quasi alla cieca tra le corde mandandolo contro le balaustre, lo sfidante al titolo, spinto dai cori del pubblico, tenta una seconda Whisper of the Devil stavolta in versione springboard, balza sulla terza corda E VA A SEGN…no un momento qualcosa non va, Murdock ha colpito Thunder, ma con una sorta di Springboard Moonsault, e neanche fatto bene dato che lo ha preso un po’ di striscio, la regia ci fa notare il DareDevil seduto sui gradoni che si tiene il ginocchio destro, proprio quello che Thunder ha infierito precedentemente, probabilmente durante la fase di salto il suddetto ginocchio non gli ha permesso di eseguire correttamente la mossa e Murdock si è ritrovato costretto ad improvvisare mentre era a mezz’aria. Ci viene mostrato il replay a rallentatore che conferma la nostra tesi, il referee chiede a Murdock se se la sente di continuare il match, Lance annui…..MATT THUNDER APPARE DAL NULLA, salta sui gradoni d’acciaio ED ESEGUE UN DOUBLE FOOTSTOMP SUL GINOCCHIO DI MURDOCK!!! Fischi per il Supreme Asshole come se piovessero, Thunder allarga le braccia e si gode la reazione del pubblico canadese, ma una voce attira l’attenzione, è Lance Murdock che invita a farsi avanti e mettendo in bella vista sempre quel ginocchio destro, Thunder si scaglia contro di lui, ma Murdock lo anticipa con una STO….SUI GRADONI!!!! Thunder si copre il naso con la mano e Mr.Goldfinger ne approfitta per scaraventarlo nel ring, una volta fatto si arrampica sull’apron.
Immagine

HOLY CRAP!!! 4DT CON UN SOLA GAMBA!!! Thunder rotola verso una angolo, Murdock lentamente si rialza in piedi, caricato dai cori del pubblico, batte tre colpi sul ginocchio destro dimostrando a tutti che sta bene, anche Thunder è in piedi, sanguina dal naso a causa della STO sui gradoni, i due si ritrovano face to face al centro del ring, Thunder spintona Murdock, Murdock di tutta risposta tira un manrovescio a Thunder, pugno di Thunder, pugno di Murdock, pugno di Thunder, pugno di Murdock, Thunder, Murdock, Thunder, Murdock, Thunder, Murdock, Thunder, Murdock, Thunder, Murdock, Thunder, Thunder, Thunder Thunder, Thunder, L’electric splinter prende la rincorsa dalle corde e ha per un High-Impact Elbow Sm....NO! A VUOTO!!!
Immagine

CALF KICK DI MURDOCK CON LA GAMBA DESTRA!!! Il ginocchio del DareDevil sembra essersi ripreso, Thunder barcolla, e Lance lo spinge ad un angolo e si lancia verso il turnbuckle opposto per prendere la rincorsa...MA THUNDER LO SEGUE E UNA VOLTA ARRIVATO ALL’ANGOLO SI RITROVA VITTIMA DELLO SPLINTERT KICK!!!! Murdock crolla a terra e Thunder si ritrova seduto sulla terza corda, una volta resosi conto dell’occasione, the Supreme Asshole si mette in posizione per chiudere i giochi una volta per tutte.

Immagine


THUNDERSHOCK!!!! E’ FINITA! E’ FINITA PER LANCE MURDOCK, Matt copre: UNO…………………….DUE………………………TRE!!!TRE!!!!MATT THUNDER MANTIE………… NO!!! FERMI TUTTI!!!! L’arbitro ferma tutto, non è tre, Murdock ha alzato la spalla all’ultimo millesimo di secondo, il match CONTINUA!!!! Thunder è su tutte le furie, è quasi tentato di colpire anche l’arbitro, ma alla fine lascia perdere e decide di riprovarci, con le sue ultime forze sale di nuovo sulla terza corda.
MR: GAME OVER MOTHERFUCKER!!!

Immagine


SHOOTING STAR PRE……OH MY GOD!!!! WRATH OF THE DEVIL!!! WRATH OF THE DEVIL FROM OUTTA NOWHERE!!! Come diavolo è potuto succedere! Thunder si aggrappa alle corde visibilmente frastornato, Murdock invece is on fire e vuole finirla adesso.

Immagine


KISS OF THE DEVIL!!! ADESSO E’FINITA! Lance è pronto per lo schienamento , ma attenzione Thunder con la caduta è rimbalzato fino all’apron e sembra stia cercando di rotolare fuori dal ring, i piedi hanno toccato il pavimento, il DareDevil afferra per le braccia il TWC United States Champion e lo trascina dentro, lo schiena: UNO………………………….DUE………………………..TRE!! C’E’ TRE!!! C’E’ TRE!!! C’E’ TRE!!! LANCE MURDOCK E?IL NUOVO TWC UNITED STATES CHAMPION!!!!!
Spoiler:
WAIT A MINUTE……perché la campana non ha suonato e la theme song di Murdock non è partita, Lance è confuso e chiede spiegazioni all’arbitro, il direttore indica qualcosa a terra, IL PIEDE DI MATT THUNDER ERA SOTTO LA PRIMA CORDA, IL MATCH QUINDI NON E’ FINITO!!!! Il pubblico canadese sembra molto contrariato, Murdock invece è fermo immobile che guarda la carcassa di Thunder che continua a non muoversi e a non mostrare segni di vita. Ora sposta lo sguardo verso il paletto... e scata sulla terza corda! Sale in piedi, pronto a rovinare Thunder... ma questo miracolosamente si porta in piedi. Con un scatto portentoso si porta in cima al paletto... e butta giù Murdock con una top rope hurricanrana!!

Immagine


Murdock rovina a terra, viene spazzato via dall'urto, così forte che lo fa rialzare e lo fa finire addosso ad un angolo. Il campione parte quindi alla carica... Splinter Kick! NO! Murdock si afferra alle corde e vola sull'apron per evitare il colpo. Con la gamba destra sgambetta quella di Thunder facendolo finire a sedere e poi torna nel ring come è uscito, scaraventandosi però su Thunder con un dropkick al volo. Rialzatosi corre all'altro angolo e prende la rincorsa, ma viene fucilato da uno shotgun dropkick del redivivo Thunder ed inchiodato al paletto! Dopo l'urto Murdock viene sbalzato in avanti e Thunder lo prende tra le gambe per poi sollevarlo... buckle bomb! Una volta lasciato viene di nuovo sbalzato verso di lui e ripete il procedimento, questa volta lo stacca in aria sopra la sua testa: Last ride "Thunder" Bomb!!! NO! Lance dal nulla connette il REQUIEM!!

Immagine


Murdock tira fuori uno dei conigli più rari e prestigiosi del suo arsenale dal cilindro con questa splendida reversal! Thunder è steso a terra, Murdock gli dà le spalle e sale così sul paletto. Lentamente, con una gamba sola, arriva verso la cima ma Thunder, stordito alla morte, riesce a rialzarsi! Vede Murdock di spalle, verso la cima, e realizza che potrebbe essere la sua ultima opportunità. Raccoglie le forze e parte in corsa, incredibile Splinter Kick in elevazione che coglie Murdock sulla nuca e lo fa franare! Lance si aggrappa alle corde per non cadere ma è facile preda, Thunder sebbene barcollante riesce a saltare sulla seconda corda e da lì avvitarsi in aria su Murdock per tirarlo giù dalla seconda corda con una Sunset flip bomb!! I due rotolano verso il centro, in un confuso aggroviglio, chi la spunterà, chi non la spunterà... ed è Murdock ad emergere in piedi dal groviglio! Thunder sulle sue spalle a testa in giù, troppo affaticato dal colpo preso per riuscire ad avere la meglio. Lance sorride, la posizione è molto comoda, salta... e schiaccia la testa di Thunder! GOLDEN GUN! GOLDEN GUN A SEGNO!

Immagine


Murdock si strofina le mani e stanco si lascia cadere su Thunder per il pin: 1... 2... 3! SI! Murdock è il nuovo US Champion, questa volta per davvero! Abbiamo un nuovo campione! Jessica Rose dà l'annuncio e l'arbitro alza il braccio di Lance consegnandoli la cintura. Murdock la guarda straniato, quasi schifato, ben lontana dai canoni estetici del Diamond Championship. Poi però sorride e scrolla le spalle mentre la alza al cielo, battendo la mano sulla pacca centrale. Zoppica verso il centro del ring, dove Thunder non si è mosso da lì, nascondendo la faccia tra le mani. Il goldfinger si carica la cintura in spalla e lascia un breve applauso per Thunder. Abbandona il ring e percorre lentamente la rampa per poi alzare di nuovo al cielo la cintura prima di andare nel backstage, Thunder nel ring lo osserva tirandosi i capelli, scuotendo convulsamente la testa. Che shock ragazzi, e siamo soltanto all'inizio di Nemesis!! Rimanete con noi perché abbiamo appena iniziato!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - NEMESIS!!
MessaggioInviato: 05/10/2018, 21:06 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 20/03/2011, 19:09
Messaggi: 15084
Località: Somewhere between the sacred silence and sleep
Siamo pronti per il Ladder Match tra Sean Morgan e Big Black Boom: cosa c'è in palio? Una chiave. Una chiave molto importante per BBB che è ossessionato per riprendersela dopo che Sean Morgan se n'è impossessato nelle ultime settimane. Tra i due da quel momento è diventata sempre più personale, fino ad arrivare al confronto nell'ultima puntata di Indoor War dove i toni si sono fatti accesi. Chi riuscirà a raggiungere la cima e staccare la chiave? Lo scopriremo tra pochissimo!



E' il mascherato a fare l'ingresso per primo accolto da un boato del pubblico!

Immagine


Sulle note dei The Number Twelve Looks Like You, Big Black Boom scende la rampa velocemente.

JR: Introducing the first: from South Park, Colorad, weighting one hundred and ninety-five pounds… Big-Black-Boooom!

Si ferma a bordo ring a toccare le scale di acciaio già posizionate, per poi entrare nel ring e fissare il gancio sopra di lui, privo ancora della chiave. Nemmeno il tempo di staccare da "Grandfather" che parte subito "Love The Way You Hate Me".



Buio nell'arena. Un fascio di luce inizia a comparire nell'arena a fine rampa, per poi risalirla fino a soffermarsi su una figura.. Proprio quella di Sean Morgan!

Immagine


Il lottatore di Kansas City procede fieramente lungo la rampa, portando al collo la chiave di Big Black Boom. I fischi del pubblico sembrano non toccarlo visto che la sua marcia verso il quadrato procede inesorabile.

JR: Introducing his opponent: from Kansas City, Missouri, weighting two hundred and eleven pounds… The Orphan.. Seaaaaannn Mooorgaaann!

Lo sguardo di Morgan rimane fisso sul suo avversario, che ricambia lo sguardo di sfida. Una volta nel ring, l'Unstoppable Machine viene avvicinato dall'arbitro che gli chiede di cedergli la chiave, Morgan quindi se la sfila dal collo e fa finta di allungarla verso Boom, sorridendo, per poi appoggiarla sulla mano del direttore di gara. BBB scuote la testa, mentre l'arbitro si occupa di appendere la chiave al gancio fatto scendere. Una volta sistemato tutto, l'arbitro dà l'ok agli addetti ai lavori che si occupano di far risalire la chiave. E finalmente suona la campana.

Ladder Match for the BBB's Key
Big Black Boom vs. Sean Morgan


Il pubblico si fa subito sentire, molto intenso. Cori insistenti per Big Black Boom, Morgan subisce, invece, la tipica reazione negativa. I due si posizionano esattamente sotto alla custodia al cui interno è presente la chiave, The Orphan ha lo sguardo fisso verso il rivale che sembra invece ossessionato dalla chiave e infatti non smette di osservarla, dal basso verso l’alto. Dopo qualche secondo, Morgan sembra stufo di questa situazione di stallo e schiaffeggia Boom che sembrava stesse aspettando la prima mossa da parte dell’avversario per poi iniziare una scarica di pugni che sorprende l’Unstoppable Machine. Morgan è chiuso all’angolo e l’arbitro arriva prontamente a interrompere l’assalto di BBB. Morgan tira il fiato, ma solo per un istante, visto che Boom riparte subito con una Crothesline all’angolo, seguita da un Irish Whip che fa rimbalzare Morgan contro l’angolo opposto per poi venire steso con un Roundhouse Kick! Inizio di fuoco di Boom che sembra voglia chiudere la pratica in fretta ed esce a prendere una delle scale posizionate all’esterno del ring e la sistema esattamente sotto all’anello. Ecco che però Morgan si posiziona dall’altra parte della scala dicendo qualcosa in direzione di Boom.

SM: Non così in fretta.

Sean fa cadere la scala e Boom guarda l’unica strada presente per raggiungere la sua chiave sparire inesorabilmente, decide così di iniziare lo scontro con Morgan e i due si chiudono in un clinch. Morgan sembra avere il sopravvento, ma Boom è bravo a recuperare e si porta in posizione di vantaggio, finchè l’Orfano non interrompe tutto con un calcio in pieno addome, seguito da un improvviso DDT. Serie di stomp a terra di Morgan che poi si volta e calcia fuori dal ring la scala rimasta sdraiata in precedenza. E risolleva BBB per tentare di iniziare la sua ormai tradizionale serie di Suplex, ma Boom la interrompe immediatamente reversando il primo Suplex con un Headlock driver! Boom non perde tempo e rialza immediatamente Morgan per poi lanciarlo contro le corde e lanciarlo in alto con un Back Body Drop. Sean cade di schiena e appena rimbalza in piedi viene steso da un Superckick sulla nuca che lo fa crollare fuori dal ring. Boom sembra inarrestabile e si prende tutto il calore del pubblico in attesa che The Orphan si rimetta in piedi, BBB si dà lo slancio contro le corde per un Suicide Dive! Interrotto da un tremendo Forearm da parte di Morgan!

Immagine


BBB rimane stordito all'interno del ring e Morgan riprende il vantaggio della situazione partendo alla carica con un Big Boot. Crothesline dell'Orfano. Irish Whip verso l'angolo seguita da uno Splash. Morgan getta lontano Boom e prova a salire per connettere già con la Last Chance. BBB però con un balzo raggiunge Morgan in cima e lo colpisce sulla schiena. Il mascherato prepara un Back Suplex dalla terza corda, ma Morgan con delle gomitate interrompe la presa.. The lowest blow! Colpo basso di BBB con Morgan che fatica a respirare e Boom lo spinge giù dal paletto, facendolo cadere addosso a una scala posizionata all'esterno del ring! Impatto rumoroso da parte di Morgan con BBB che rifiata sulla terza corda, mentre il pubblico è rimasto colpito da questa sequenza. L'arbitro va a sincerarsi delle condizioni di Morgan, mentre Boom lo osserva dall'alto ancora per qualche momento, per poi scendere dal paletto e raggiungerlo all'esterno del quadrato. BBB rialza Morgan per scaraventarlo subito contro le transenne che separano dal pubblico. Il mascherato ora prende la scala sulla quale era finito in precedenza Morgan e la poggia proprio di fianco al rivale, appoggiata anch'essa sulla barricata. Boom affera Morgan di spalle e tenta un German Suplex contro la scala, ma l'Unstoppable Machine si libera con delle gomitate e tenta l'ennesimo Forearm, a vuoto. Belly-to-belly Suplex di Boom! La schiena di Morgan impatta contro la scala posizionata in precedenza dal suo avversario. Boom rifiata un attimo appoggiato all'apron, mentre per l'ennesima volta Morgan viene controllato dall'arbitro. BBB rientra nel ring e si posiziona esattamente sotto alla chiave, guarda verso di essa, quasi come se l'oggetto lo stesse chiamando. L'attenzione di Boom si sposta all'esterno del ring dove il wrestler di Kansas City si sta rialzando. Suicide Dive! Questa volta a segno! Morgan finisce nuovamente contro le transenne, Boom non perde tempo, rientra nel quadrato e va per l'ennesimo Suicide Dive.. Questa volta però Morgan è riuscito ad afferrare la scala sulla quale era impattato pochi secondi fa e la sbatte addosso al lottatore mascherato.

Immagine


I due sono ora a terra. L'arbitro questa volta sta per andare a sincerarsi delle condizioni di BBB, ma Morgan lo blocca, tirandolo via e fiondandosi su Boom con una scarica di pugni. Sean si rialza e si guarda intorno, ricevendo una scarica di fischi al quale l'Orfano risponde sorridendo e mostrando il dito medio. L'ex Diamond Champion prende la scala precedentemente utilizzata e la fa scivolare nel ring, successivamente si sposta in zona timekeeper e prende una sedia d'acciaio lanciandola sopra la terza corda e infine si concentra sul suo avversario, rialzandolo e facendolo rotolare all'interno del quadrato. Infine pure Morgan entra nel ring e inizia a colpire a sediate la schiena di BBB che non può far altro che subire. Finita la serie di colpi, Morgan si sofferma a guardare la sedia che si è inarcata, prendendo la forma della schiena del suo rivale, un ghigno compare sul volto dell'Orfano. Morgan posiziona ora la sedia in un angolo, incastrandola tra la seconda e la terza corda, poi si volta e va ad afferrare Boom per la maschera. Uppercut improvviso di Boom! Morgan arretra, altro Uppercut! Boom si rimette in piedi, Sean rimbalza con le corde leggermente stordito.. Spinebuster!

Immagine


BBB is on fire!! Boom è di nuovo in piedi e si dà lo slancio alle corde per connettere con il suo tradizionale Boomsault! Un incredibile sequenza da parte del mascherato che si riporta immediatamente in posizione di vantaggio e si guarda intorno studiando come procedere. Va allora verso la scala portata nel ring da Morgan prima e la sistema pronto per salire. Ancora una volta però la sua attenzione si sposta verso Morgan che si sta rimettendo in piedi, il mascherato guarda verso l'alto, poi scuote la testa e si volta per tornare a occuparsi di Morgan, che però è lesto nell'afferrarlo per il costume e mandarlo a sbattere contro la sedia in piena faccia. Morgan si aiuta con le corde e si rimette in piedi, fatto ciò si porta al centro del ring e getta a terra la scala posizionata da BBB. Morgan prende l'avversario e lo afferra per la gamba.. Leg-Trapped Suplex! E' arrivato il momento? Sembra proprio di sì! Senza mollare la presa e rotolando di mezzo busto, l'Orfano connette ora con un Northern Lights Suplex. Manco il tempo di rifiatare che Sean rotola all'indietro e rialza di scatto l'avversario con uno Snap Suplex. Morgan rotola nuovamente su sè stesso e Front Suplex! Gutwrench Suplex! Butterfly Suplex! Exploder Suplex! Il pubblico apprezza come sempre questo atletismo di Sean Morgan che però alza l'indice, afferra nuovamente Boom. Strong Breaker!!

Immagine


Applausi scroscianti del pubblico. Morgan alza nuovamente l'indice, avrà in mente un nuovo Suplex? Assolutamente no, visto che richiude immediatamente l'indice per poi alzare il medio in direzione dei tifosi che prontamente tornare a fischiare il wrestler di Kansas City. I fischi del pubblico non distraggono Morgan, che si passa una mano sulla testa e va a recuperare il suo avversario, afferrandolo per la maschera. Sean trascina lentamente BBB verso la scala a terra, per poi piegarlo a metà e tentare una DDT. Boom però si afferra alle corde e riesce a non cadere. Morgan lo osserva, e poi lo tira, staccandogli la presa. Altro tentativo di DDT, ma il mascherato riesce ad afferrare ancora le corde, e Sean cade a sedere vicino alla scala. BBB prende un istante fiato, ma Morgan afferra la scala e la apre di colpo, mandando a sbattere un piolo proprio nelle parti basse del mascherato, che si piega dal dolore. Sean però non ha finito, e lascia la scala aperta, correndo a recuperare Boom, sollevandolo e mandandolo a cadere con un Atomic Drop di nuovo sul piolo. La scala si chiude di botto, e Morgan annuisce, per poi afferrare per la testa il suo dolorante avversario e connettere una Spike DDT. BBB rimane in verticale un istante, la testa precisamente fra due pioli, poi crolla a terra, riverso in parte sulla scala. Morgan ridacchia, poi chiude il suo avversario nella scala stessa, per poi farla scivolare fuori dal ring. Brutta caduta per Boom, che piega innaturalmente il ferro intorno a sé. Morgan annuisce soddisfatto, poi scende dal ring e va ad estrarre un’altra scala da sotto il ring, questa volta di metallo nero, e la fa scivolare sul quadrato. Sean annuisce soddisfatto, poi la va a posizionare precisamente al centro. Quando è sicuro che sia nella posizione giusta, inizia la scalata, continuando ad osservare che Boom non sia in piedi. A pochi gradini dalla vittoria, alza lo sguardo e osserva la custodia della chiave, per poi sorridere. Con una mano la afferra, ma improvvisamente BBB lo prende per una gamba. Sean trasalisce, lasciando andare la scatola e spingendola senza volere, facendola iniziare a oscillare. Il lottatore di Kansas City colpisce con un calcio in pieno volto il suo avversario, facendolo arretrare di qualche passo, poi cerca di afferrare la vittoria, ma la custodia è beffardamente troppo distante, in quel momento, e questo dà il tempo a BBB di afferrarlo di nuovo per la gamba.

Immagine


Che prodigio di Big Black Boom, che riesce a connettere una Cutter tirando la gamba del suo avversario. Morgan rotola lontano, mentre BBB cerca di rimettersi in piedi il più rapidamente possibile. Aiutandosi con la scala, osserva brevemente la custodia della sua chiave, poi si gira verso Morgan, che sta cercando di rialzarsi, aggrappandosi alle corde, e si dirige verso di lui, per poi colpirlo con un calcio nelle costole. Morgan rotola giù dal ring, spinto dalla forza del colpo, e Boom lo segue, afferrandolo poi per la barba, trascinandolo verso i gradoni d’acciaio. Lì manda a sbattere l’orfano con la testa contro il metallo, per poi alzare la gonna del ring e prendere una scala a tre gradini. La stringe con le mani poi lentamente colpire il collo di Morgan, sferrando quattro colpi di una certa cattiveria. Sean rotola a terra, dolorante, e Boom fa scivolare la scaletta sul ring, poi rotola dentro a sua volta, dirigendosi verso la scala a centro ring, pronto a vincere questo incontro. Il mascherato inizia la salita, dolorante ma ancora carico, e lentamente arriva ad un’altezza sufficiente a recuperare la chiave. Allunga la mano, ma Morgan è riuscito a risalire sul ring, e tenendosi una mano al collo gli lancia la scaletta contro, centrandolo in pieno sulla schiena. Boom si affloscia leggermente, e Morgan recupera ancora la scala a tre pioli, lanciandola contro il mascherato di nuovo, facendolo scendere di un gradino. Sean poi si passa una mano sulla fronte sudata, per poi iniziare a scalare a sua volta, raggiungendo Boom dal suo stesso lato e afferrandolo per gli occhi con le dita. BBB si dimena, facendo barcollare la scala, ma Sean tira di colpo, strappando la maschera sul naso, per poi prenderlo con le braccia attorno al collo, appoggiando la sua schiena contro quella del mascherato. BBB è in pericolo.

Immagine


Neckbreaker! Entrambi i lottatori si tengono il collo per l’impatto, ma Morgan sembra il primo a riuscire a tentare di rimettersi in piedi. Il lottatore di Kansas City cerca di afferrare le corde per aiutarsi a mantenere la posizione eretta, ma crolla in ginocchio, tenendosi il collo. Lentamente si rimette in piedi di nuovo e afferra Boom, mandandolo a sbattere contro la scala, che cade e si chiude. Sean si tocca nuovamente il collo, chiudendo gli occhi un istante, poi osserva Boom a terra ed inizia a riempirlo di pestoni. Boom rotola lontano, tenendosi il fianco, ma Morgan non lo molla, continuando a colpirlo, finché non riesce a tranquillizzarsi, chiudendo gli occhi. Poi annuisce e prende la scala nera e la appoggia in un angolo, sollevando il suo avversario e lanciandocelo contro con una Irish Whip. Boom ci sbatte contro ed indietreggia barcollando. Il lottatore mascherato scuote la testa confuso, e Morgan parte in corsa, afferrandolo per la testa e connettendo un Bulldog, che manda a sbattere il mascherato di nuovo contro il ferro. Morgan annuisce, poi prende BBB per la maschera, rimettendolo in piedi, ed inizia a colpirlo con dei pugni al volto, per poi mandarlo a sbattere ancora una volta di viso sui pioli. Boom sputa sangue, mentre Morgan annuisce soddisfatto. L’orfano sospira, poi sposta il mascherato dalla scala e la va nuovamente a posizionare a centro ring, ma mentre la sta piazzando viene aggredito da Boom, che gli salta sulla schiena, cercando di chiudere una Sleeper. Morgan lascia cadere la scala, mentre Boom gli si avvinghia al collo, cercando di strangolarlo. Sean si guarda attorno, poi fa un passo in avanti e si getta sulla scala, facendo impattare duramente Boom. Il lottatore mascherato si dimena per il dolore, e il lottatore di Kansas City si rialza, non senza fatica, osservando il suo avversario, che lentamente si trascina in un angolo. L’orfano annuisce e si avvicina a lui a grandi passi.

Immagine


FOUL PLAY! Direttamente sulla sedia incastrata nell’angolo, che si deforma orribilmente. Morgan rimane con il volto contro la protezione più bassa, mentre BBB osserva la scala a terra, con svariati pioli rotti. Il mascherato sospira, spingendo la scala fuori dal ring con dei calcetti, poi scende a sua volta, cercando sotto il ring, fino a che non riesce ad estrarre una scala lunghissima. Boom annuisce, spingendola sul ring, non senza fatica, per poi seguirla a sua volta. Lentamente il mascherato piazza la scala a centro ring, poi osserva la custodia ed inizia a salire, lentamente, cercando di non perdere l’equilibrio. Arrivato abbastanza in alto afferra la custodia della chiave, ma Morgan si è rialzato e lo segue, salendo dall’altra parte ed iniziando a colpirlo con dei pugni ai fianchi. Boom subisce per qualche istante, poi risponde con una testata, cercando di afferrare poi di nuovo la custodia. Pugno in pieno volto da parte di Morgan, che poi lentamente cerca di passare dall’altro lato della scala. Boom cerca di bloccarlo con dei colpi, ma l’orfano riesce a completare la transizione, per poi afferrare per la vita Boom. German Suplex! No! BBB si aggrappa alla custodia, e i due rimangono in bilico per qualche istante, fino a che il mascherato non riesce a riportarsi in avanti, cercando nel frattempo di prendere la chiave. Ma anche Morgan, arrampicandosi sulla schiena del suo avversario, tenta di afferrarla, e i due toccano la custodia per qualche secondo, fino ad aprirla. La custodia si spalanca, lasciando penzolare la chiave, tenuta su solo da un laccetto nero. Entrambi cercano di afferrarla in contemporanea, ma nuovamente si fermano a vicenda, ed alla fine BBB è costretto a riempire di gomitate all’indietro Morgan, facendolo lentamente scendere. Sean scende un paio di gradini, ma afferra ancora BBB, impedendogli di vincere il match. Il mascherato è costretto a girarsi, dando la schiena alla chiave, ed inizia a prendere a pugni il suo avversario, facendolo scendere ancora di qualche gradino. Boom prova a prendere la chiave, ma un pugno alla bocca dello stomaco lo ferma, quindi colpisce Morgan con un poderoso Forearm Smash, facendo fare un ultimo gradino verso il basso al suo avversario, e poi lo colpisce in pieno con un Roundhouse Kick.

Immagine


Morgan cade giù dalla scala, ma va a rimbalzare contro le corde e sbatte contro l’oggetto, facendogli perdere l’equilibrio, e Boom va a cadere direttamente con le parti basse sulla terza corda. Entrambi i lottatori crollano fuori dal ring, distrutti, mentre l’arbitro si accerta delle loro condizioni, per poi far segno che il match può continuare. I due lentamente cercano di rialzarsi, appoggiandosi all’apron ed iniziandosi a colpire con dei pugni. I due lottano per un po’, poi improvvisamente Morgan colpisce con una testata Boom, facendolo indietreggiare. Sean si guarda attorno, poi vede la scala nera gettata fuori dal ring prima da BBB, quindi la raccoglie e cerca di caricare il suo avversario, che però la evita abbassandosi. L’orfano non si dà per vinto e tenta un’altra carica, ma ancora una volta il mascherato la evita, per poi afferrare la scala a sua volta. I due cercano di prendersela a vicenda, ma nessuno dei due riesce a vincere la prova di forza, ed improvvisamente Morgan inizia a spingere, cercando di mandare a sbattere Boom contro l’apron, ma il mascherato risponde spingendo a sua volta, e i due si trovano di nuovo in posizione di stallo. Lentamente, i due appoggiano un capo della scala sull’apron, per poi mettere in equilibrio la scala, appoggiandola dall’altra parte alle transenne. I due si squadrano dai due lati opposti dell’oggetto che li divide, poi Morgan si getta sotto, cercando di cogliere di sorpresa il suo avversario con un takedown. BBB risponde con una serie di pugni, fermandolo, e poi lo colpisce con una gomitata, afferrandolo per la barba e facendolo girare, per poi cercare di farlo sbattere sulla scala. Morgan si ferma appena in tempo, bloccandosi con un piede contro il ring, per poi afferrare Boom a sua volta e lanciarlo contro l’apron. Il mascherato impatta di schiena, e si va ad appoggiare contro la scala per riprendere fiato. Morgan lo carica a gran velocità.

Immagine


Back Body Drop! Sulla scala. Morgan crolla a terra, senza fiato, e Boom si volta verso il ring, osservando la scala. Lentamente il mascherato rotola sul quadrato, recuperando la scala e usandola come stampella per alzarsi. Con parecchia fatica riesce a portarla sotto la chiave che pende dal soffitto, e ad aprirla, iniziando la scalata. A metà si deve fermare per riprendere fiato, ma poi alza lo sguardo e continua imperterrito. Finalmente arriva a portata di mano, ma anche Morgan si è rialzato, e si sta muovendo molto più rapidamente del suo avversario. BBB allunga il braccio, ma non ci arriva, quindi fa un altro gradino, mentre Morgan sta salendo molto velocemente, troppo. Boom afferra la chiave, pugno di Morgan! Il mascherato lascia andare la presa, e Sean ne approfitta per colpirlo con una testata. BBB barcolla all’indietro, tenendosi la fronte, poi colpisce Morgan con una Chop, riuscendo a tenersi alla scala. Sean sente il colpo, ma non demorde, ma morde, bloccando la testa di Boom e stringendogli il naso fra i denti, per poi strappare via il pezzo di maschera, sputandolo a terra. BBB però lo colpisce con un pugno direttamente sullo zigomo, facendolo scendere di un piolo. Morgan afferra di nuovo la maschera di Boom, sfruttandola per risalire, poi lo colpisce con una gomitata e cerca di allungarsi verso la chiave, ma Boom gli mette entrambi i pollici negli occhi, per poi colpirlo con una testata. Sean perde di nuovo un piolo, e nel frattempo BBB allunga la mano, riuscendo a passare l’indice nell’anello nel fondo della chiave. Morgan afferra l’indice di Boom, e sorride maligno, per poi slogarglielo, piegandolo all’indietro. Il dito del mascherato si torce in maniera inquietante intorno al ferro della chiave, e BBB si porta subito la mano al petto. L’orfano afferra per la testa il suo avversario, per poi passarsi il suo braccio attorno al collo.

Immagine


SUPERPLEX! Dalla scala! Entrambi i lottatori giacciono a terra, immobili, e l’arbitro controlla attentamente la condizione di entrambi, prima di fare continuare il match. Lentamente è proprio BBB, sorprendentemente, ad alzarsi per primo, lo sguardo fisso sulla chiave. Anche Sean sta lentamente cercando di rimettersi in piedi, ma è nettamente più lento. BBB si aggrappa alla scala, ma l’orfano gli afferra la caviglia, bloccandolo. Boom si volta a guardarlo, poi lo colpisce con un calcio al volto, tentando la scalata, ma ancora una volta viene bloccato dal suo avversario, che si è avviluppato come una pianta rampicante. Boom allora lentamente lo solleva con una mano, per poi colpire con una testata il suo avversario. Morgan crolla in ginocchio, e poi colpisce con un Low Blow. BBB crolla in ginocchio, tenendosi le parti basse, e Sean inizia a scalare. Lentamente raggiunge la parte alta della scala, ma anche BBB sta lentamente salendo. Sean osserva un istante la chiave, poi prende per la testa Boom e lo manda a sbattere contro un piolo. Il mascherato barcolla, ma continua a salire, e Sean scuote la testa, cercando di colpire con un pugno il suo avversario, ma BBB si para e continua a salire, riuscendo a raggiungere il suo avversario, colpendolo con una gomitata. Sean scuote la testa, poi afferra la chiave con la mano destra E LA PIANTA NELLA FRONTE DI BOOM! Il mascherato inizia a sanguinare, e la chiave si incastra nella maschera. Morgan spinge BBB, buttandolo giù dalla scala, ma il mascherato è incastrato con la chiave, e rimane sospeso, per poi spingersi in avanti, colpendo il suo avversario con una testata, aprendo la fronte a Sean, che inizia a sanguinare copiosamente, per poi crollare a terra. BBB si toglie la chiave dalla maschera, e poi improvvisamente perde i sensi, cadendo dalla scala.

Immagine


ZEN HEADBUTT! Che impatto! Ma entrambi i lottatori sono immobili, privi di sensi, e non sembra che possano rialzarsi in breve tempo. L’arbitro controlla entrambi, poi, lentamente, sanguinante, la maschera rotta in più punti, Boom si rimette in piedi, aggrappandosi alle corde. Il mascherato guarda la chiave, gli occhi vitrei. Poi osserva Morgan, e lo rialza, per poi connettere su di lui la Cut-to-Black. Sean rotola fuori dal ring, K.O., mentre BBB fatica anche solo a rialzarsi. Lentamente si afferra alla scala ed inizia a fare un gradino per volta, la mano destra premuta contro il petto. Il mascherato raggiunge la metà della scala, poi i tre quarti, poi la cima. E MORGAN GLI PIANTA LA PUNTA DEL PIEDE DI PORCO NELLA FRONTE! Uno spruzzo di sangue esce dalla testa di BBB, e Morgan, appena in piedi, riesce a trascinare giù il mascherato, usando il piede di porco come uncino. BBB cade in ginocchio, e Morgan prende la rincorsa e lo colpisce direttamente in testa con l’arma. Boom crolla al tappeto, e Sean in ginocchio. L’orfano si rialza ed inizia a tempestare di colpi il suo avversario, per poi lasciare cadere il piede di porco insanguinato e sformato. Sean si passa una mano sulla fronte, ridacchiando, lasciandosi il segno del sangue del suo avversario. Morgan poi si volta e osserva la scala, iniziando a salire con calma, mantenendo per bene l’equilibrio. Arrivato sui gradini più alti, afferra la custodia, chiudendola, e apre il moschettone.

Immagine


BOOM SI ALZA IN PIEDI E RIBALTA LA SCALA! Morgan e la scala escono dal ring, e Sean va ad impattare sulla scala nera appoggiata in equilibrio fra apron e barricate, spezzandola a metà! Che caduta terribile per Morgan, che ha un piolo conficcato nella carne della spalla e si tiene il collo, una delle prime cose a colpire il metallo. Sean giace immobile a terra, ma Boom non ha ancora vinto, e si ritrova senza scala, quindi scende dal ring, barcollando, per recuperare una scala.

Immagine Immagine Immagine


I VENDICATORI! I Vendicatori corrono verso Boom per fermarlo. Il mascherato sospira, appoggiandosi all’apron per non cadere, ma si prepara a combattere. I tre circondano il mascherato. Uno passando da destra del ring, gli altri due da sinistra. Ma improvvisamente quello da solo viene afferrato da un fan e mandato a sbattere contro le transenne! Cosa sta succedendo?

Immagine


Un altro mascherato! Lo abbiamo visto qualche volta osservare Sean Morgan, ma cosa ci fa qui? Il mascherato scavalca le transenne, osservando il Vendicatore dolorante a terra, poi osserva gli altri due, che improvvisamente si trovano ad avere due altri mascherati alle spalle.

Immagine Immagine


I Vendicatori guardano le due nuove figure, poi lentamente iniziano ad indietreggiare, tornando nel backstage, seguiti dal Vendicatore che è stato attaccato dal primo mascherato. I tre mascherati ora osservano Boom, poi annuiscono e si voltano, tornando fra il pubblico, sparendo rapidamente prima dell’arrivo della security. Boom scuote la testa, poi osserva Morgan, ancora immobile, e poi il ring, ed estrae una scala, per poi gettarla sul ring ed aprirla. Il mascherato corre sulla scala, recuperando la custodia… e la stacca! Big Black Boom recupera la sua chiave!

Spoiler:
The winner of this match: Big Black Boom!


Il mascherato apre la custodia, e poi bacia la chiave, fra il pubblico che tifa per lui, mentre i paramedici recuperano la salma di Sean Morgan. E sulle immagini di BBB festeggiante, noi ci prendiamo una pausa.

Up next: Medal of Honor tournament final


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - NEMESIS!!
MessaggioInviato: 05/10/2018, 21:07 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 20/03/2011, 19:09
Messaggi: 15084
Località: Somewhere between the sacred silence and sleep
Le telecamere ci riportano all'interno dell'Air Canada Center di Toronto. La theme di Vincent Cross ci preannuncia il suo arrivo sul ring, il match per il Medal Of Honor è il prossimo in scaletta.



Immagine


Il motociclista fa la sua entrata in arena con la sua Harley Davidson nuova di zecca. Scende la rampa a grande velocità e dopo due giri del quadrato lascia la moto lontana dai tavoli di commento. Vincent sale sul ring e si posiziona all'angolo sinistro.



Una nuova canzone si diffonde per tutta l'arena. Dalla nuovola di fumo emerge Sanshkin, completamente vesti da drago nero.

Immagine


La grafica ci fa notare che la canzone utlizzata da Sanshkin per Nemesis! si chiama Where Dragons Dwell, della band Gojira. Il Dragone inizia a discendere con calma verso il ring, spogliandosi pian piano di ogni capo. Arrivato alle scalette lascia cadere l'enorme tunica nera, restando a petto nudo e scoperto su tutto il tronco. Una nuova impostazione di attire per l'ex Michael Edwards, che finora aveva portato una tuta di spadex che copriva tutto il corpo. Sanshkin si posiziona all'angolo opposto rispetto al suo avversario, mentre Vincent Good mostra l'anello nella scatola ai due partecipanti e poi al pubblico.

Medal Of Honor Tournament Final
Sanshkin vs Vincent Cross




Si parte! I due vanno testa a testa! E subito pugno da parte di Vincent Cross! Poi risponde il fu Edwards! Di nuovo Vincent che evita il pugno di ritorno e accompagna l'avversario all’angolo sinistro alto con una violenta ed una volta lì lo colpisce con una violenta Giant Chop! Cross quindi afferra Sanshkin per il braccio destro, lanciandolo all'angolo opposto, quello destro basso, con un Irish Wip, e Corner Clothesline in rincorsa subito a ruota! Vincent porta l'avversario al centro del quadrato e va per un Suplex... Ma il suo avversario atterra in piedi! Magia di Edwards che si salva ed ora va alle corde prendendo il rimbalzo per un Single Leg Dropkick, ma il Biker Demon si butta a terra per non essere colpito! Edwards è costretto a saltarlo per non inciampare e a proseguire la sua corsa alle corde opposte, trovando al rimbalzo il Biker che rimessosi in piedi lo atterra con uno Shoulder Block!



Immagine




Sanshkin rotola fuori dal ring e Cross se ne vanta col pubblico, che lo fischia ferocemente. Il Biker va a riprendere l'avversario, lo ributta nel ring e lo afferra per sollevarlo... Ma il fu Edwards lo afferra dal nulla! SMALL PACKAGE! 1... 2...! NO! Cross esce dallo schienamento, torna in piedi velocemente e disordinatamente e quindi c’è lo sgambetto da parte del suo avversario che va a colpire lo stinco destro del Biker, Kip Up poi dell'amante del basket, seguito da una perfetta Knee Strike! No! Vincent blocca la gamba dell'avversario e lo butta a terra tentando una Boston Crab! No anche qui! L'ex EJ spinge subito via l’avversario che va all’angolo sinistro basso, per poi rialzarsi ed attaccarlo quasi subito... Vincent però lo nota in tempo e si sposta! Sanshkin finisce contro l’angolo e poi afferrato da dietro: Back Suplex! Dopo aver connesso questa mossa ad elevatissima elevazione il Biker Demon attacca con ferocia la gamba del mascherato, torturandola e girandola nelle peggiori posizioni possibili, alternando leve al ginocchio a prese alla caviglia... Sanskin prova a buttarsi in avanti per scrollarsi di dosso il nemico ma Cross gli resta avvinghiato alla caviglia come un Pitbull! Ora il piede viene appoggiato sulla corda più bassa per un classico salto sulla caviglia esposta… no! A vuoto e Sanshkin afferra la gamba sinistra di Cross, chiudendola in una Knee Bar!



Immagine




Clamoroso! La situazione si rovescia! Sanshkin mette a segno una manovra di sottomissione relativamente mai vista da lui! Vincent striscia per recuperare la prima corda che non è molto distante… ed infatti riesce a prenderla senza troppo sforzo! Sanshkin si allontana, ed ecco che con cautela i due si rimettono in piedi. Cross torna subito all’attacco con un Big Boot velocissimo... Ma ecco che ancora Sanshkin si butta all’indietro ed afferra la gamba! Con un movimento fluido e bellissimo ribalta la situazione e ora siamo in una Single Leg Boston Crab!! Il lottatore di New York sta mettendo nel ring tutta la sua abilità con ogni contromossa possibile. Cross vede la corda vicina, ma prova un’azione più offensiva incuneandosi e cercando di liberarsi, riuscendovici! Afferra la gamba sinistra di Sanshkin, e le rifila una serie di pugni che costringono l’ex Wolves Of Winter a mollare la presa, e poi lo butta fuori dal ring con una pedata al sedere violenta! L’arbitro Vincent Good va a sincerarsi delle condizioni di Sanshkin ma viene allontanato da Cross che li ha raggiunti fuori dal quadrato, ed ora il Biker Demon ancora insiste con un calcio in faccia! Solleva poi l'avversario, uncinandogli ancora la gamba dolorante… e va verso i gradoni d’acciaio... ED ORA SBATTE IL GINOCCHIO SINISTRO DI SANSHKIN CONTRO GLI STEEL STEPS!


Immagine




E di nuovo dolore notevole per il fu Jordan che si tiene la gamba e la caviglia ripetutamente attaccate in questo match! Il Biker Demon cammina immediatamente verso il nemico non lasciandogli assolutamente tregua. Questo però lo ferma con un calcio alla coscia da terra, e aiutandosi con un tavolo di commento sferra un Knee Lift al mento di Deckard seguito da un perfetto Enzugiri Kick! Cross va giù come un sasso! Grande combo da parte del fu Edwards che torna nel match, si picchia quasi la gamba come a voler far tornare la circolazione in essa, farla tornare attiva. Il mascherato va a riprendere subito l'avversario e lo butta nel ring! Rientra nel quadrato anche lui... Vincent rimessosi in piedi scatta in avanti per un calcio alle corde, abilmente evitato dall'avversario che si riporta in fretta sull’apron per colpire con un Backfist dritto in faccia l'avversario. Gli afferra la testa: JUMPING DDT! A segno! Il lottatore che indossa una maschera da dragone vuole mettere quanta più pressione possibile sul collo di Cross, ora sono a terra e Sanshkin passa un braccio davanti il collo del nemico.. Chiudendo una sottomissione! DRAGON SLEEPER!



Immagine





WOW! Che contesa ragazzi! Adesso l'erede di Sylvie Rossen batte con violenza una mano a terra, non per cedere ma per la frustrazione... Ed ecco che si butta all’indietro e con una capriola mette spalle a terra l'avversario! 1... 2 e NO! Il Dragone mantiene la presa tornando indietro e tenta una Front Face Lock, tramutata in una Sleeper Hold! La mossa viene spezzata subito però, Cross è vicino alle corde e si puntella respingendo il nemico che con una capriola si ritrova a centro ring... I due tornano nuovamente in piedi. Big Boot da parte di Cross! Ancora una volta però Sanshkin la evita facilmente spostandosi di lato ed il Biker va malamente a vuoto... E viene colpito con una Chop Block dall'avversario alla gamba sinistra, che lo fa finire in ginocchio; il fu Edwards ne approfitta immediatamente, portando a terra il nemico un'altra volta e chiudendo una STF! Un Sanshkin estremamente tecnico, al limite dell’accademico... Ma ecco che Cross riesce ad afferrare la prima corda! Sanshkin lascia immediatamente la presa e saltella sul posto, mentre il suo avversario si risolleva guardandolo con odio. Ed ora con rabbia Cross si butta in avanti stavolta prendendo il rivale per le spalle e gettandolo all'angolo sinistro basso. Lo blocca lì e lo colpisce con una serie di potentissime Chops!



Immagine




Vincent Cross con rabbia colpisce più e più volte l'avversario mascherato che incassa la serie di stiff chops.... Il fu Michael Edwards non tenta mai di divincolarsi, e Cross se ne accorge e colpisce ancora più forte! Dopo la dodicesima Chop Cross cambia strategia, andando alle corde e colpendo un Corner Splash in corsa dopo questo slancio! Sanshkin viene colpito ancora da una serie di Chops e cade a terra. Cross digrigna nuovamente i denti, afferra l'avversario, lo tira su e lo guarda negli occhi, o almeno, nella maschera... ED INIZIA A MORDERGLI LA FACCIA! VUOLE STRAPPARGLI LA MASCHERA! Vincent Good seprara i due, ma Cross torna immediatamente all'attacco, colpendolo con un Gut Kick e cercando un doppio uncino al braccio! Ma Edwards riesce a colpire il ginocchio destro di Cross con una ginocchiata a propria volta! Il Biker Demon arretra, immediato Roundhouse Kick del mascherato! Il Biker finisce in ginocchio... ed il suo avversario, la cui maschera è stata parzialmente strappata, lo colpisce con un Discus Roundhouse Kick completando l'opera!



Immagine



Urlo di carica da parte del wrestler mascherato, che si cura poco del suo avversario. Il buco, poco sopra l'occhio sinistro, ha aperto la maschera, lasciando una minima parte della fronte di Sanshkin scoperta. L'ex Edwards è appoggiato alle corde, un po' faticante a causa del ginocchio malandato, mentre Cross si è rialzato e con un leggero sforzo lo manda a volare oltre la terza corda. Il motociclista si fionda immediatamente fuori dal ring e inizia a riempire di cazzotti il suo avversario, Sanshkin prova a proteggersi al meglio, ma la portata del gigante lo costringe ad indietreggiare e lasciarsi sconfiggere poi. Il lottatore mascherato caracolla quasi a terra, ma Cross lo recupera da un braccio e con un clamoroso colpo di frusta lo rilancia contro il paletto: Sanshkin colpisce di testa il turnbuckle!

Immagine


Cross si avventa nuovamente contro Sanshkin, l'arbitro continua il suo conteggio fuori dal ring, e inizia a sbattergli la testa contro il paletto. Veloce rientro nel ring per il collosso della strada, per evitare il count-out, mentre le telecamere indugiano sulla maschera di Sanshkin, che appare ancora più squarciata, fronte e guancia sono oramai scoperti. Il Dragone, però, un po' intontito prova a bloccare l'avanzata di Cross con alcuni calci all'addome. Il motociclista viene fatto impattare al paletto attraverso un gioco di leve da parte dell'ex Wolves of Winter, che ora va a sparecchiare il tavolo dei commentatori e recupera il suo avversario. Sanshkin e Cross si scambiano un paio di colpi a pugno chiuso. Calcio all'addome del Dragone, che tenta di sollevare il Biker, posizione di Dragon's Fire! Ma il ginocchio destro dell'ex campione di coppia cede miserabilmente, lasciando l'iniziativa a Vincent Cross, che non può fare altro che sollevarlo di peso e schiantarlo al tavolo con una potentissima Crash!

Immagine


L'arbitro scende dal ring immediatamente e va a sincersarsi delle condizioni del contendente. Cross invece continua sbeffeggiare il pubblico. Il Biker Demon va a recuperare la carcassa del fu Michael Edwards e la riporta sul ring. Immediato tentativo di schienamento 1..2..NO! Sanshkin, miracolosamente, resiste ancora, ma notiamo come il colpo sul tavolo abbia lasciato i segni sulla schiena e sul retro della maschera. Cross non è molto felice della coriacità del dragone, infatti se la prende con l'arbitro chiedendo un conto di tre, ma si deve accontentare di rialzare il suo avversario. Il Biker Deamon fa il segno del taglia gole, probabilmente è pronta a completare l'opera, lancia Sanshkin contro le corde e lo intercetta con la Street Speed!

Immagine


Colpo allucinante di Cross, che non solo fa fare una capriola al mascherato, ma sposta la sua maschera, che resta bloccata poco sopra il labbro superiore e la apre ancora di più. Vincent prova lo schienamento 1...2...TrNO! Il wrestler di New York alza la spalla a pochi istanti dalla sua fine. Il Biker si infuria ancora di più e questa volta lo solleva dal lembo di maschera strappata. L'ex Wolves of Winter annaspa per colpa della sua protezione faciale, ma Cross non sembra interessato e tenta di ridurla ancora di pù a brandelli. Con la forza delle mani il motociclista apre ancora di più la voragine, aprendo anche uno spiraglio per respirare al suo avversario. Dopo di che inizia a tempestarlo di pugni al volto oramai scoperto. Basta poco per farsi che la cute di Sanshkin si apra ed inizia a sanguinare copiosamente. Ma Vincent non sembra contento, solleva ancora il malconcio dragone e lo lancia a peso morto contro l'angolo apposto, ricorsa del Biker Demon che conclude con uno Stinger splash la sua corsa. Sanshkin si sgonfia contro il palo di sostegno, ma Cross lo alza ancora una volta. Se lo posiziona sotto il braccio e lo solleva: Road End incoming!

Immagine


Questa volta deve essere finita 1..2...NO! Colpo di reni di Sanshkin, certificato da Vincent Good. Cross esplode in un impeto di rabbia e si mette a colpire ancora al volto il dragone. L'arbitro, dopo di versi tentativi, riesce a spostarlo. Sanshkin striscia verso le corde e si rialza, oramai cotto a puntino. Il centauro lo recupera ancora una volta, lo lancia per un rebound e corre a prendere velocità. Streed Speed nuovamente a seg... Come?! COSA?! PELÈ KICK OUTTANOWHERE DI SANSHKIN!

Immagine


Incredibile coniglio fuori dal cilindro del Dragone, che ora resta a terra esanime, mentre il Biker è caduto poco lontano da lui. L'ex Michael Edwards batte il piede destro quasi a voler richiamare il pubblico, che risponde al suo ritmo dell'ex campione di coppia applaudendo. I due contendenti per l'anello si rialzano, Cross corre incontro a Sanshkin, che però lo intercetta con un Discus Elbow, i due barcollano, ma il ragazzo di New York agguanta il rinnegato e se lo porta sulle spalle. DEATH OF THE DRAGON!

Immagine


Il colpo sul ginocchio è fatale per il mascherato, che tarantola dal dolore per la mossa appena eseguita. Vincent Good si sincera delle condizioni di Cross, che resta immobile al centro del ring. Sanshkin si solleva nuovamente da terra, tenendosi il ginocchio destro e accorgendosi per la prima volta del sangue sul suo volto. Prova uno schienamento veloce, ma oramai troppo ritardatario, il biker esce al conto di due agevolmente. I due ora sono distesi poco distanti l'uno dall'altro, mentre Good conta il double knockout: 1...2...3...4...5...6...7...8... Vincent Cross inizia a rialzarsi, mentre il Dragone rotola pian piano verso l'angolo. Al conto di 9 sono entrambi in piedi, ai lati opposti del ring, dove il loro match è iniziato. I due si squadrano ancora una volta e poi si lanciano all'attacco! I problemi alla gamba di Sanshkin gli costano caro, Cross lo abbranca immediatamente e inizia a colpirlo con gomitate al volto per poi trascinarlo a centro ring. L'ex Wolves of Winter si libera e assesta un colpo al ventre del Biker, ancora un tentativo di sollevamente. Questa volta è il turno della Dragon's Fire, rotazione, carico, schiacci... Cross ne esce in piedi e STRAPPA VIA LA MASCHERA DI SANSHKIN! CRASH AGAIN!

Immagine


MA SANSHKIN SI RIALZA IMMEDIATAMENTE E INZIA A COLPIRE COME UNA FURIA CROSS! La rabbia guida come una furia il ragazzo di New York. Il motociclista non può nulla e viene investito da una gragnula di colpi, chop, stomp, gomitate in volto. Sanshkin è letteralmente fuori di sé e si abbatte come pioggia torrenziale contro il Biker Demon! Serie di suplex concatenati, seguiti da due gomitate in pieno volto, lancio verso le corde e Knee High a segno. Il Dragone sta utilizzando l'adrenalina come analgesico al dolore. Il newyorkese porta al centro del ring Cross, calcio all'addome. Questa volta ci siamo veramente, posizione giusta, rotazione perfetta, urlo: DRAGON'S FIRE!

Immagine


1..2..TrNo! Cross esce dalla mossa risolutiva di Sanshkin. Che ora giace steso al suo e senza un briciolo di forze, pian piano prova a risollevarsi utilizzando. Si guarda intorno oramai spaesato, il ginocchio è distrutto, le sue armi migliori neutralizzate, non gli resta niente. Eppure dal pubblico si innalza un coro.

PBL: Dragons are the myth alive, in the heart of men!

Sanshkin si avvicina all'angolo, inizia a battere il piede sinistro, l'unico sano, a ritmo con la voce del pubblico. Non credo letteralmente ai miei occhi! Cross si rialza, intontito dal colpo precedente, il Dragone si stacca dall'angolo e percorre a rilento i metri che lo separano dal Biker! (SIC)! INCREDIBILE SFORZO DELL'UOMO MASCHERATO CHE SU UNA GAMBA SOLA METTE A SEGNO IL VECCHIO COLPO!

Immagine


Sanshkin crolla su Cross, l'arbitro conta 1..2..3!

Spoiler:
JR:...AND YOUUUUUUUUUUUUUUR WINNER, AND NEEEEEEEEEEEEEEW MEDAL OF HONOR'S HERALD: SAAAAAAAAAAAAANSHKIN


Se le favole avessero sempre un lieto fine, questo sarebbe il penultimo capitolo, quello in cui il protagonista trova l'arma per scontrarsi contro il mostro. L'arma dimenticata da Sanshkin l'ha riportato alla vittoria. L'arbitro lo soccorre e lo rialza, ponendogli in mano successivamente l'anello. Il Dragone lo osserva, la sua follia è iniziata tre anni fa, quando Andy Moon vinse questo anello, è continuata quando quest'anno non è riuscito a raggiungere il suo obiettivo e ora è tra le sue mani. Ma per una volta, dopo tanto tempo, non solo a gioire per la sua vittoria, lo solleva in alto per mostrarlo al pubblico, che l'ha guidato nel momento del grande bisogno.

Up next: Women's championship


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - NEMESIS!!
MessaggioInviato: 05/10/2018, 21:12 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 20/03/2011, 19:09
Messaggi: 15084
Località: Somewhere between the sacred silence and sleep
Appassionati TWC, siamo giunti ad uno dei match più attesi della serata, il primo dei nostri due main event. Elektra Kellis affronta Alice Angel per il TWC World Women's Undisputed Championship. La chiusura di un cerchio iniziato ad Alpha Horizon 2016 dove Elektra Kellis difese il suo FWP women's championship contro la debuttante Alice Angel, continuato poi in diversi scontri tra Indoor War e Frontline, proseguito nella chamber di Zero Hour dove Alice eliminò Elektra ponendo fine al suo lungo regno, e qui è dove questo cerchio trova la sua fine, dove la stella nera si scontra con il sole nascente.

Spoiler:
Immagine


Il maxi schermo ci mostra una schermata di tutte le campionesse della federazione: Lucy Fisher, Jane Murphy, Elektra Kellis, Brunild Wagner ed infine Alice Angel. Terminata la clip seguono degli applausi e poi le luci si spengono, silenzio. Una mistica musica si diffonde nell'aria, ed i fan impiegano poco a capire che si tratta di "Blackstar" di David Bowie, menzionata da Elektra Kellis durante l'ultimo IW.



In the villa of Ormen
stands a solitary candle


Lo schermo si illumina, mostrando la celebre stella nera su sfondo bianco. La stella si dissolve mostrando una giacca di pelle nera, la giacca che ha identificato la spartana primordiale.

Spoiler:
Dei filmati in bianco nero mostrano il debutto della ferale Elektra Kellis a War of Change I, introdotta da Lance Murdock, che si scagliò su Black Adam lasciando un segno della sua presenza come il morso lasciato sul collo del greco. Altre immagini mostrano il conflittuale rapporto iniziale con Lucy Fisher, il loro primo storico incontro ad IW per il WFSS women's championship, e la caduta di Elektra contro la leonessa. La sua rabbia per la sconfitta, dopo di che arriva il rematch di Night of Gold, dove la spartana conquista il suo primo titolo in carriera. La gioia assoluta, i festeggiamenti, l'orgoglio di Murdock.
Ma non finì lì, la spartana arrivò ancora più in alto, le immagini ci portano in un altro posto: La WFSS, dove fu osteggiata dall'intero roster, il suo primo scontro con Viola Vixen.
Giunse poi la FWP, dove in un 4 way sopraffasse Samantha Hart coronandosi la prima campionessa FWP. Ci vengono mostrate quelle poche occasioni in cui Elektra si presentò come doppia campionessa, sfoggiando i titoli WFSS e FWP.
E poi giunse una fiera valkyria, le immagini mostrano i loro feroci confronti, il furto della cintura da parte di Brunild, Elektra che si presenta in UFC per reclamare la sua proprietà, la feroce rissa nel corridoio, separata da Lucy, ed infine il match di End is near. I loro scambi brutali, le intense sottomissioni che hanno caratterizzato gran parte del match e lo hanno reso uno dei match più storici della federazione, ed infine la spartana cade di nuovo. 1, 2, 3. La profonda delusione. Il rematch immediato, non meno brutale ed intenso, e la spartana che sviene sotto la letale armbar della valkyria. Avrà anche ceduto in quell'occasione ma furono costruite lì le fondamenta della stella che corrisponde al nome di Elektra Kellis, e quelle non cedettero mai.
Arrivarono le difese in FWP e poi, Alpha Horizon 2016, dove si incontrò con la donna che ora ha il diritto di chiamarsi campionessa, ai tempi poco più di una timida ragazzina. Successuosa difesa che la catapultò in un evento storico: il 4 way ladder di War of Change II.
Il suo titolo FWP, il titolo TDPW di Lucy, il titolo WFSS e il titolo TWC di Ayumi Haibara. Tutti sospesi sopra al ring per farne un'unica campionessa e cintura. Le cadute folli che furono solo le prime della sua carriera, un match intenso e sanguinoso, dove vide la sua amica Lucy Fisher coronarsi prima campionessa indiscussa della TWC, e lo fece dal basso, caduta. Qui inizio il periodo più buio della greca, lontana dal titolo. Iniziò la sua amicizia con Jane, bruscamente interrotta, le prime crepe nel rapporto con Murdock. Il ritorno di un fantasma passato: Beverly Bailey.
Nessuna apparizione ad Homeland e Nemesis, apparve però nei rispettivi Sunshine, coronando il main event del primo ppv femminile vincendo su Lisa Lisa, e sul secondo vincendo uno dei due triple treath che la portò a sfidare Jane Murphy insieme a Brunild Wagner.
Arrivò uno dei punti cruciali della sua carriera: l'aggressione subita da Sean Morgan che le infortunò pesantemente il collo sbattendolo ferocemente contro una porta, un infortunio che ancora oggi dopo anni la tormenta e che a Zero Hour la fece capitolare sotto le grinfia dell'amica passata.
Arrivò il 2017 e ad AH ancora una volta se la vide contro la sua nemica di sempre: Die Valkyrie. In un match ancor più brutale dei precedenti si diedero battaglia per l'opportunità di andare per il titolo a War of Change. Finalmente riuscì a superare la letale avversaria, incontrandosi contro la leonessa Jane Murphy.
I nervi furono molto tesi per tutta la strada tanto era cattivo il sangue che scorreva tra loro, tale che le portò a darsi battaglia in un Unsactioned match. Lo scontro fu barbarico, le due ci andarono giù pesante per tutta l'arena, pronte ad ammazzare l'altra. Alla fine di quella sanguinosa battaglia riuscì ad averla vinta sulla amica nemica e coronarsi finalmente campionessa. Quello come molti altri match crudeli è ancora impresso sulla carne della spartana.
Ad Homeland vide la sua prima difesa di spessore contro la vincitrice del Front-X, Viola Vixen. La sua presenza era familiare alla spartana ma questa volta aveva un demone al suo fianco: la sua più cara amica d'infanzia, Beverly Bailey. Durante la strada si scontrò per l'ennesima volta con quel demone rosso, il secondo in TWC dopo l'esordio della rossa a Frontline che terminò in un doppio count out tale era la loro fame. Poi ad Homeland nonostante la presenza ostile della londinese mantenne il titolo.
Fece di Frontline il suo dominio difendendo puntata dopo puntata il suo titolo mondiale, aggravando sempre più le sue condizioni. Un altro match che lasciò profondamente il segno sulla spartana fu la difesa di Nemesis! dove rincontrò la velenosa Jane Murphy ed Alice. In una battaglia senza esclusioni di colpi Elektra poté vedere la crescita dell'angelo e siglare definitivamente la sua storia con Jane, sottomettendola a centro ring e difendendo il titolo.
Il fisico della spartana era allo stremo, ogni membro della divisione caduto ai suoi piedi, ma per lei non era abbastanza. Segnò la sua croce quando convinse Virgil ad istituire la prima Chamber Zero femminile, dove avrebbe messo in palio il suo titolo. Non si risparmiò nella strada continuando a difendere il titolo a Frontline e tanto meno non si risparmiò nella struttura infernale. Iniziò per prima insieme a Viola e sopravvisse alla letale struttura con le sue solite prestazioni disumane fino alla sua eliminazione per penultima.
La donna che ora potete chiamare campionessa la scagliò giù dalla cima della cella e si scaraventò su di lei con una vertiginosa SYH, siglando la fine del suo storico regno.
Nel 2018 la spartana non si fece abbattere, iniziò a ricostruire il rapporto con Murdock e sfidò immediatamente la valkyria per l'ennesima volta sfruttando il suo rematch. Ma il match venne bruscamente interrotto da Cornelia che si vendicò dell'umiliazione di Zero Hour e accanendosi sul suo collo la costrinse a molti mesi lontani dal ring.
Elektra iniziò a realizzare il peso di tutte le sue azioni e che la miccia della sua bomba non era poi così lunga. La mancanza dal ring era tremenda perciò torno dopo pochi mesi in veste di General manager di Frontline, che stava affrontando il suo periodo più buio. Tentò di rilanciare l'interesse ma non poté sfuggire alla cancellazione del programma.
Lo fece però andar via con il botto: in un strabiliante ritorno a sorpresa nel lottare annunciò durante l'ultima puntata di Frontline un death match contro Beverly Bailey per la shot del Front X della rossa. Elektra tornò come se ne era andata: brutale e dura a morire. Il match fu apocalittico, con la pioggia che scese sul ring all'aperto e la distruzione del ring. Azione cruda a tal punto da rendere difficile la visione, Elektra passò di tutto, fino a capitolare nel finale, senza nulla addosso che la loro biancheria, in un'ultima sequenza mortale contro la rivale di sempre.
Il suo fisico sempre più rotto, arrivò poi la sua vendetta contro la donna che la mise sullo scaffale per mesi. In un altrettanto brutale hardcore match sconfisse l'austriaca che sparì dalle scene. La miccia si accorciò ancora di più con questi devastanti match hardcore, ed infine giungiamo ad oggi.
Con la spartana che chiede una chance alla donna ora conosciuta come campionessa, che accetta, ma viene presa di sorpresa ed atterrata dopo averle sussurrato "I'm sorry, i love you!". Il tradimento del pubblico che la ferisce nel profondo, il passaggio di testimone di cui sente il bisogno, ma sente ancora di più il bisogno di riaffermarsi alla cima della montagna. Solo quattro settimane fa insieme ad Alice sul ring riesce a rendersi davvero conto di quanto poco sia rimasto alla sua miccia prima dell'esplosione. In un'ultima toccante intervista prima del match riesce ad accettare il peso della cosa, definendosi una stella nera.


Il filmato termina mentre la canzone si fa più oscura(4:00). Le luci si alzano gradualmente, sullo stage si vedono delle donne, i cui lineamenti sono nascosti da delle maschere che portano sul naso. Da un lato ci sono una donna che porta una giacca di pelle nera e jeans ed una con giacca di pelle viola con le paiette sulla schiena recitanti la scritta "Killer Queen", una gonna e tacchi a spillo. Dall'altro lato una con un tailleur nero e dinnanzi a lei una donna completamente in bianco con jeans ed una giacca con la stella nera raffigurata sulla schiena. Al loro centro una figura femminile si erge nel fumo, un lungo cappotto nero che tocca terra ed un cappuccio, sulla schiena la stella nera in una gradazione più scura. Le donne sfilano il cappuccio rivelando i capelli corvini di Elektra, interrotti da una benda avvolta attorno agli occhi, dei bottoni posizionati a svolgere questa funzione. Le donne sfilano la benda arrotolandola, mentre Elektra rimane immobile.

Immagine


Something happened on the day he died


Finalmente può vedere ed alza lo sguardo verso il pubblico rimasto in religioso silenzio. Gli occhi già lucidi e che tentano di nascondere l'emozione. Le donne urlano al cielo "I'M A BLACKSTAR!" insieme alla canzone. Elektra percorre lentamente la rampa, scortata dal quartetto come in una processione.

I can't answer why (I'm a blackstar)
Just go with me (I'm not a filmstar)
I'ma take you home (I'm a blackstar)
Take your passport and shoes (I'm not a popstar)
And your sedatives, boo (I'm a blackstar)
You're a flash in the pan (I'm not a marvel star)
I'm the Great I Am (I'm a blackstar)


Arrivata a bordo ring allarga le braccia e le donne sfilano il cappotto rivelando un ring attire completamente bianco. Sulle ginocchiere è riportata la sagoma della testa di una leonessa in rosso, con sopra una L sulla sinistra e una J sulla destra. Sulla gomitiera vi è la sagoma dell'elmo alato di una valkyria in nero. Sul retro del costume la stella nera con sotto le stelle che recitano nel loro linguaggio il nome di Elektra. Le donne la sollevano per le braccia e la posizionano sull'apron. La greca entra nel ring mentre le quattro si dispongono una ad ogni lato del ring. La spartana, emozionata, rimane immobile a centro ring per poi correre alle corde ed esplodere nel suo celebre grido di guerra. Grida a squarciagola, disperata, "I'M A BLACKSTAR!" insieme a Bowie e alle donne ai lati del ring, con un'esplosione di pyros ad ogni ripetizione. Dopo di che Elektra si getta in ginocchio, come per pregare e rendere grazie al quadrato mentre uno tsunami di stelle filanti bianche e nere travolge il ring. Ogni singolo fan nell'arena si alza in piedi ed iniziano a battere sulle barricate incitando il nome di Elektra, questa si rialza e rivolge un breve inchino di ringraziamento al pubblico per poi poggiarsi ad un angolo in attesa, pienamente concentrata. Le luci si spengono del tutto.



Una nuova melodia, guidata da un malinconico pianoforte, risuona nell'arena. Delle flebili luci giallastre pulsano a ritmo con il sintetizzatore della canzone.

I could take the high road,
But I know that I’m going low,
I’m a Ban- I’m a Bandito.


All'attacco della batteria, Alice Angel fa il suo ingresso sullo stage.

Immagine


La Campionessa femminile indossa quelli che sembrano degli abiti da principessa ma stracciati e rovinati, rivelando sotto una canottiera con una A dell'anarchia. Il suo viso è pitturato con un warpaint giallo e nero. Sotto gli occhi, sono disegnate due lacrime nere. In capo, la giovane indossa una corona arrugginita. Il titolo è tenuto a tracolla, con la placca centrale che le copre il petto. Alice si guarda intorno, poi si toglie la corona che si polverizza nella sua mano. La Campionessa soffia via la polvere dalla sua mano, poi prosegue sulla rampa. Man mano che cammina, i suoi abiti da principessa cadono a pezzi, lasciandola nel suo classico attire.

I created this world,
To feel some control
Destroy it if I want.


Una volta nell'area ring, Alice si limita a salire le scalette ed entrare nel quadrato, liberandosi dagli ultimi brandelli del vestito da principessa. La Angel si posiziona al suo angolo, a gambe incrociate, e rimane ad occhi chiusi. Jessica Rose procede con gli annunci.

Ladies and gentlemen, the following is a singles match for the TWC World women undisputed championship! Introducing first, the challenger:
From Sparta, Greece: she's the godmother of the women's division, she's a former WFSS, FWP and TWC World Women Champion, she's the Spartan, she's the Killer Queen, she's ice and fire combined, the blackstar: Elektra Kellis!


Forte reazione per la spartana che rimane a testa bassa, alzando solo un braccio.

And now, introducin the champion:
From Los Angeles, California: she's the bedrock of the women's division, she's the current reigning and defending TWC World Women Undisputed Champion, she's the One Winged Angel, she's the Anarchy Red, the rising sun: Alice Angel!


Alice alza il titolo in aria, anche lei rimanendo sul posto senza scomporsi, fortissima reazione del pubblico. Consegna la cintura all'ufficiale di gara che la innalza. La campana suona, il match ha finalmente inizio!

SINGLES MATCH FOR THE TWC WORLD WOMEN UNDISPUTED CHAMPIONSHIP:
ELEKTRA KELLIS VS ALICE ANGEL(C)


Le due si stringono calorosamente la mano, Elektra rinsalda la presa con l'altra mano e sussurra "I'm sorry, i love you!". Alice strabuzza gli occhi e cerca di sciogliere la presa, ma Elektra la tira a sé e le scocca una forte testata sul petto!! Replay di IW! Ed il pubblico rapidamente si schiera contro la spartana. La greca sospira e grida "I'm sorry, i have to do it". Mantiene la stretta al braccio di Alice ora in ginocchio a terra, da qui colpisce facile con un Bite the dust in pieno volto! Alice crolla al tappeto ed Elektra la scuote per il braccio così da poterle infliggere un secondo Bite the dust!! I fischi impazzano verso di lei che non scioglie la presa al braccio ed ora rialza l'avversaria, andandole alle spalle. La spinge lontana e poi la tira a sé: Ripcord Bite the dust!!!

Immagine


Duro inizio per la campionessa con la Blackstar che sfodera l'artiglieria pesante già da ora. La spartana va alle corde e si getta sul collo di Alice con un knee drop, con una capriola si porta dall'altro lato dove ripete il procedimento ed infligge un secondo knee drop! Lascia qualche calcetto provocatorio sulla faccia di Alice e poi infligge una serie di rapide ginocchiate tra testa e collo. Da ferma le salta sopra con un knee drop, un altro e poi un altro ed un altro ancora con i fischi che la circondano. Le leonesse sulle ginocchiere ormai si stampano sul collo di Alice. Ora la greca prende la spinta alle corde, si esibisce in uno splendido cartwheel a centro ring e con precisione chirurgica si abbatte sul collo di Alice con un nuovo knee drop! Il Valkyrie Knee drop per la precisione!

Immagine


La fa rotolare verso il centro del ring e copre per il primo pin del match: 1, no! Brevi applausi per Alice, Elektra, completamente apatica e immersa nel match, non perde tempo e da dietro le passa un braccio sotto la nuca, tenta di congiungere con l'altro e rialzarla per un Dragon suplex ma Alice fa resistenza. Elektra cambia tattica e molla una ginocchiata sulla schiena di Alice per poi chiuderla in una feroce headlock. Stringe la presa e scuote Alice al centro del ring non lasciandole scampo. La campionessa cerca di scivolare verso le corde ma Elektra se ne avvede e la riporta al centro. Si sbilancia caricando tutto il peso sulla presa ed ora cambia la presa, strangolandola con un Butcher's hook! Alice cerca di limitare i singhiozzi senza aria mentre annaspa. Agita una gamba e riesce a colpire quella di Elektra, poco distante dalle sue. Con la gamba a terra riesce ora ad uscire dalla presa e si getta rapidamente sulla spartana con un elbow drop ma questa rotola ancora più rapidamente e molla una tremenda gomitata sulla nuca di Alice mentre si sta riportando in ginocchio! Mette a segno uno dei sette sigilli di Murdock!!

Immagine


Alice va faccia a terra ma ferma la caduta con le mani, si dà la spinta all'indietro per tornare in piedi e sorprende Elektra con un Pelè kick! La greca subisce il primo danno nel match, dritto nel dannato collo! Barcolla con una smorfia, Alice rapidamente va in piedi ed infligge un Enziguiri ma Elektra si abbassa e la afferra immediatamente alla vita per un german suplex, Alice atterra in piedi: Hook Kick!

Immagine


Segue con un Dragon Suplex ma Elektra assorbe il colpo e torna in piedi, prendendo l'avversaria alla vita e scaraventandola contro il paletto con un german suplex!! Alice stringe i denti ed afferra le corde superiori tirandosi su mentre Elektra si avvicina, le intrappola le gambe attorno al collo ma questa la blocca con le braccia. Solleva le gambe di Alice in alto e mentre si trova sollevata le scaraventa un calcio sul volto che la fa rovinare malamente a terra. Finisce con la faccia addosso al cuscinetto della seconda corda, Elektra si assicura la sua posizione e va all'altro angolo: posizione perfetta per un Bite the dust!!! Ma Alice la sorprende con un drop toe hold! Rapidamente si aggroviglia alle corde e mette a segno una veloce 619 che sbalza Elektra via. Balza in cima alla terza corda e la travolge con un crossbody, dropkick improvviso di Elektra all'addome!!!

Immagine


Alice viene sbalzata via mentre si tiene l'addome dolorante ed il pubblico applaude per questa grande sequenza. Elektra recupera l'avversaria e rapidamente la chiude in una Octopus Hold, ficcando un gomito nell'addome dolorante! Dopo poco si fa cadere a terra, portandosi dietro Alice, mantenendola chiusa nella leg scissor e tendendo il braccio. Rapidamente si sposta sulla schiena, mantenendo la presa al braccio ed ora afferrando il restante, cerca la Blood Eagle!! Ma Alice la sbalza in avanti, come una saetta la soprende con una hurricanrana da terra, schizza in piedi e la tramortisce con una rapidissima sequenza di schiaffi e calci, cerca un Roundhouse, Elektra si abbassa, Alice cambia direzione, nuovo Hook Kick a segno!! Elektra indietreggia, finisce alle corde... e al rimbalzo la sorprende con un nuovo Bite the dust!!! Alice barcolla ma non crolla, Elektra schiocca un nuovo Bite the dust, da ferma. Alice finisce a rimbalzare contro le corde... Sling blade improvvisa!!! Scatta in piedi, ancora Sling Blade! Ed un'altra! Afferra Elektra a collo e gamba per uno Swinging neckbreaker ma durante la rotazione Elektra rota a suo favore e trascina giù Alice con un backslide: 1, 2, no! Alice riesce a ribaltarsi, le bracia ancora legate a quelle di Elektra, la tira a sé: BOHEMIAN RAPSODY DI ALICE! ELEKTRA FINISCE VITTIMA DI UNA DELLE SUE ARMI PIU' LETALI!!

Immagine


Entrambe ora finiscono a terra con gli applausi che si levano dagli spalti. Le due si riprendono quasi contemporaneamente, cozzano le teste mentre si portano in ginocchio, volano degli schiaffi da entrambe le parti. Elektra batte la mano sulla gomitiera con l'elmo della valkyria e sgancia un terribile forearm sul viso di Alice. Questa si piega e risponde con un uppercut poderoso!! Elektra urla per il dolore e sgancia una testata improvvisa! Si rialza in piedi e molla un roundhouse kick sul collo della campionessa! Bycicle kick! Alice crolla a terra ma si rialza immediatamente con un grido poderoso, lariat improvviso che stende Elektra!!! Va alle corde con Elektra in ginocchio, sliding Lariat!! La rialza immediatamente e la solleva per un suplex ma Elektra le atterra dietro: Sleeper hold! Pelè kick di Alice! Roundhouse di Alice! Superkick di Elektra! Le due vanno allo stesso momento per una testata! Indietreggiano per l'urto subito... Roundhouse di entrambe, doppio KO!!!

Immagine


Di nuovo le atlete si ritrovano al tappeto allo stesso momento. Gattonano verso le corde per riportarsi in piedi, Alice è la prima a portarsi in piedi. Corre verso l'avversaria mentre si rialza ma viene sollevata in aria da un pop up, lei però ne approfitta ed a mezz'aria ribalta in una splendida Sunset flip bomb!!! La manovra che consegnò ad Alice lo schienamento vincente su Elektra in un Frontline di molto tempo fa! Mantiene lo schienamento: 1, 2, no! Elektra schiaccia la testa di Alice tra le gambe e si libera. Alice si dà la spinta e con una capriola all'indietro si porta in piedi, completando la rotazione con un low dropkick su Elektra ancora seduta! La prende per il collo non appena si rialza: Twist of light stunner! Elektra indietreggia ma Alice continua: Twist of light! Non lascia la presa al collo, rotola per portarsi in posizione e si rialza: seconda Twist of light consecutiva!!!

Immagine


Adesso sale in cima alla terza corda per siglare la faccenda, si alza in piedi... SEE YOU IN HEAVEN! Alice atterra su di Elektra! MA COSA?! La greca la attanaglia e la tira giù con un crucifix pin! 1, 2, no! Alice si rialza sbalordita dal fatto che la spartana sia riuscita a ribaltare la sua manovra definitiva una volta compiuta. La piega con un calcio all'addome e la manda all'angolo con una Irish whip. La afferra al collo e si dà la sponda con corde e paletto per una Tornado DDT ma Elektra si stacca e la lascia sopra al paletto per poi saltare con un incredibile dropkick! Alice viene sbalzata via! Ma si regge con una mano alle corde ed evita la caduta! Elektra nel frattempo la raggiunge ad alta quota, ed Alice è riuscita a tornare sopra al paletto. Questa cerca di buttare giù la killer queen con un paio di pugni all'addome ma questa la fredda con una testata! Seconda testata! Sale in piedi e la afferra per un braccio, ma cosa fa, oh mio dio salta... PAINKILLER! ELEKTRA METTE A SEGNO LA PAINKILLER DI MURDOCK DALLA CIMA DEL PALETTO!!!

Immagine


Atleticismo così alto mai visto prima da Elektra! Ed il pubblico è rimasto impressionato tanto quanto noi a giudicare dalle reazioni. Rimane sopra l'avversaria dopo questo colpo tremendo per il pin: 1, 2, no! A fatica si rialza e trascina Alice verso le corde. Dà un'occhiata fuori dal ring e poi rialza l'avversaria, ciò non fa presagire nulla di buono. La stringe ai fianchi e la solleva in aria, tentando un belly to back suplex da dentro a fuori ring! Alice fortunatamente riesce ad atterrare sull'apron e la colpisce con uno step up kick! La afferra per il collo e la appende fuori dal ring sopra la seconda corda. Con un braccio ancora attorno al suo collo porta l'altro in alto... Oh no! Sappiamo cosa sta per succedere... TWIST OF LIGHT! La faccia di Elektra impatta contro l'apron! Alice precipita fuori dal ring, rialzandosi nota Elektra ancora appesa dalle corde, in prossimità del paletto e non si lascia sfuggire l'occasione. Sale sull'apron e rapidamente sale in cima al paletto: SYH SULL'APRON! MA ELEKTRA ROTOLA VIA!

Immagine


La spartana si lascia cadere fuori ring e la campionessa prende un terribile colpo, impattando con l'apron. Sbalzata dall'urto anche Alice cade fuori dal ring ed ora si trovano entrambe a terra lontane dal quadrato mentre l'arbitro inizia il conteggio per il doppio count out: 1... 2... 3... 4... Nessun segno di vita... 5... Elektra gattona verso le barricate... 6... Nessun segno da Alice... 7... Elektra si alza in piedi... 8... ma cade!... 9... Elektra si tuffa da terra dentro il ring riuscendo ad entrare a malapena, per poi lasciarsi di nuovo cadere così da annullare il conteggio. Con più calma adesso si rialza mentre da Alice ancora nessuna novità. La prende per i capelli e la posa sull'apron. Sale a sua volta ed afferra la one winged angel per rispedirla dentro il ring ma sembra ripensarci. Osserva l'apron e poi annuisce, afferra Alice per i fianchi e le spedisce la testa sotto le sue gambe. Oh no... no! Ed invece sì, la solleva brevemente in aria... AAAAAH! SLIPPING PILEDRIVER SULL'APRON!!!

Immagine


Mio dio! La testa di Alice viene impalata contro la parte più dura del ring ed ora le due sono di nuovo fuori dal ring a terra! Elektra questa volta però si rialza subito, beccandosi nuovamente palate di fischi, Alice invece non dà il minimo segno di risposta, il medico a bordo ring corre immediatamente a controllare. Elektra però lo spinge via e pesta il collo della ragazza!!! Fischi nucleari per lei! Adesso la rispedisce dentro il ring. Alice disse ad Elektra che lei non voleva vedere ragazze costrette a ritirarsi a 26 anni ma sembra che la sua avversaria al momento non condivida il pensiero tanta è la brama di riconquistare il suo titolo. Alice si porta con molta fatica in ginocchio, Elektra alle sue spalle parte in corsa per un devastante Bite the dust sulla nuca, ma Alice crolla a terra prima che il colpo vada a segno! Elektra si rialza sorpresa del colpo andato a vuoto, afferra Alice e se la carica sulle spalle per... POISON RANA DI ALICE! Il collo di Elektra impatta al suolo! Stordita si rialza, Alice le corre contro, si dà la spinta in aria... Magnifica Canadian destroyer!!!

Immagine


Alice ripaga Elektra con la sua stessa moneta andando ad infierire sul sempiterno collo infortunato. Alice copre per il pin: 1... UNO! Elektra esce all'uno! Alice sgrana gli occhi tirandosi i capelli. Elektra riesce a malapena a mettersi in ginocchio ed estende un dito medio ad Alice per poi accasciarsi. Si rimette in ginocchio a fatica, il respiro affannato, Alice la guarda con pietà, Elektra la incita a farsi sotto, Alice scuote la testa, Elektra le urla contro e la ragazza sfodera un roundhouse in pieno petto. "Harder!" grida la greca, nuovo roundhouse più potente, "HARDER!", Alice va alle corde, penalty kick! La greca si rimette in ginocchio dopo poco, respira faticosamente e quando riesce a trovare il fiato ripete, harder. Alice inizia ad innervosirsi e scocca un Low Superkick in piena bocca! "HARDER!" Spinning kick di Alice: il Dirty Harry di Ayumi Haibara!! Di nuovo in piena bocca, continua la citazione all'amica, rolling elbow in caduta: lucky day! Elektra crolla. Tossisce ripetutamente lasciando macchie di sangue sul tappeto. Si mette a gattoni e si porta di nuovo in ginocchio, sorridendo ad Alice con la bocca coperta di sangue che le cola sul mento. "Harder", con un filo di voce. "I don't wanna kill you!" urla Alice contrariata, ricevendo in risposta un grumo di sangue sputato addosso. "You're gonna have to" risponde Elektra. Alice perde la pazienza, solleva Elektra in aria e le chiude la testa insieme alle gambe, scaraventandola immediatamente con un Phoenix Plex... Oh mio dio! AHHHHHHH!

Immagine


Elektra atterra in modo orribile, assorbendo tutto il colpo in pieno sul collo. Oh dio, oh dio! Le immagini ci mostrano il replay che mette i brividi alla visione per la crudezza del colpo. Tornati live Elektra è fuori dal ring, a terra, assistita dal medico e dall'arbitro, il pubblico spaventato rimane in silenzio. Alice sul ring si copre la bocca con le mani, divorata dai sensi di colpa. Riusciamo a cogliere la voce di Elektra che, disperata, riferisce al medico che non riesce a sentire il braccio destro. Il medico e l'arbitro decidono immediatamente di interrompere il match, Elektra grida no in continuazione, in lacrime. L'arbitro indica la X con le braccia e chiama la campanella.

Spoiler:
THIS MATCH RESULTS IN A NO CONTEST


Elektra si dispera mentre le viene applicato il collare e viene caricata su una barella. Alice scende dal ring, gli occhi lucidi, ed accompagna la barella verso la rampa scusandosi in continuazione con la greca. A metà della rampa Elektra le afferra il braccio, la barella si ferma. Le dice che non vuole finire così, Alice cerca di farla desistere, dando la priorità alla sua salute, ma Elektra è ferrea sulla sua posizione: vuole continuare il match. Alice rimane pietrificata poi annuisce e la aiuta a scendere dalla barella per poi slacciarle con cautela il collare. Le chiede conferma un'ennesima volta ed Elektra annuisce. Tutto lo staff critica ferocemente le ragazze ma a loro non interessa. Alice si passa un braccio della greca attorno alle spalle e la aiuta a percorrere la rampa fino a farla sedere sull'apron. Attenzione, sullo stage compare direttamente il general manager Virgil Brown jr! Con aria preoccupata percorre rapidamente la rampa e raggiunge le ragazze. Virgil si scalda mentre discute con Elektra, indicandole lo stage, lei scuote la testa in continuazione, accennando un sorriso. Sussurra qualcosa all'orecchio di Virgil che si blocca, si passa una mano sul volto mentre riflette e chiede ad Elektra se è davvero sicura, lei conferma ancora. Virgil si dirige a passo svelto verso il tavolo dei commentatori e chiede gentilmente ad Hikari se può prendere in prestito le sue cuffie, la donna gliele porge. Virgil comunica nel microfono di comunicazione interna dicendo a Brian Philips di venire con quel contratto. Virgil torna dalle ragazze e dopo qualche minuto il chairman in persona della twc si presenta sullo stage. Con una cartella in mano si dirige ad alta velocità verso le ragazze. Posa una mano sulle spalle di Elektra e si assicura che abbia capito cosa sta per fare ed i rischi che sta per prendere. Elektra conferma per l'ennesima volta, Philips le porge allora la cartellina con una penna ed Elektra firma. Virgil e Philips porgono la mano ad Elektra, augurandole buona fortuna. Elektra li abbraccia. Il duo di potere si dirige in zona timekeeper dando le istruzioni. L'annunciatrice recita che Elektra Kellis ha espresso la sua forte volontà di continuare il match nonostante le sue condizioni di salute, la TWC si dissocia da queste azioni ma rispetta la volontà dell'atleta, che ha firmato un contratto che esclude la società da ogni colpa per ciò che succederà d'ora in poi nel match. Il match ha di nuovo inizio! L'arbitro si assicura delle condizioni di Elektra che si regge a fatica in piedi sebbene sorridente, il braccio destro penzolante. Alice la fissa con occhi lucidi... la campanella suona, Alice parte in corsa: Half light!

Immagine


Elektra crolla immediatamente: 1... 2... 3... NO! O MIO DIO, ELEKTRA ALZA LA SPALLA! Il pubblico esplode! La stella nera ha ancora luce da dare! Alice si china verso Elektra, a terra pesantemente confusa. La implora di pensare alla sua salute, ma il suo discorso viene interrotto quando la greca la sorprende con un cradle! La tira giù con una culla: 1... 2... 3... NO! Elektra è arrivata ad un passo dalla vittoria! Alice è in shock! La greca si scuote il braccio destro e si scrocchia il collo mentre si rialza, fa un respiro profondo, dice Alice che è tutto a posto. La invita a farsi sotto ma Alice è scettica, la greca la schiaffeggia! Le rifila un secondo schiaffo urlandole contro ed un terzo! Alice evita il quarto e la chiude in una posizione da suplex: Revolution Fire! Ma Elektra atterra in piedi! Abbranca Alice e la solleva in aria... MARK OF LIGHT! Elektra mette a segno il suo solito tributo a Lucy Fisher ma non finisce qui! Si spinge all'indietro con il ponte riportandosi in posizione eretta dall'altro lato e rialza Alice, le sguscia alle spalle: LIONESS SUPLEX!!! Tributo anche alla rivale, Jane Murphy! Ancora una volta niente ponte per il pin, lascia la presa ribaltando Alice, facendola finire seduta. Corre alle corde e si getta sopra di lei per caricarsela sulle spalle con un Basement Roll! E la scaraventa... VALKYRIE PROFILE: BRUNILD! Non poteva mancare il tributo all'acerrima rivale, con la manovra che le costò il suo WFSS world women's championship.

Immagine
Immagine
Immagine
Immagine


Incredibile combo di Elektra, pagando omaggio alle donne che hanno segnato la sua carriera e la storia della divisione femminile della TWC! Stremata si lascia andare sopra di Alice, finalmente per il pin: 1... 2... 3... NO! NO! Alice non molla! Elektra lancia uno sguardo di sorpresa all'ufficiale per poi rialzare Alice. La solleva, posizione cradle, va per la shazam, Alice la butta giù con un cradle, si rialza, solleva Elektra: Anarchy A! Alice mette a segno il suo rolling release suplex, Elektra trova rifugio appoggiandosi alla prima corda, ma questo rifugio viene abbattuto dal lupo cattivo Alice come una casa dei tre porcellini con un poderoso dropkick in piena testa che la manda fuori dal ring!

Immagine


La greca viene decapitata mentre Alice si aggrappa alle corde per non finire fuori vittima dell'impeto della sua manovra. Sale in piedi sull'apron e sale sul paletto: CORSCREW MOONSAULT VERSO L'ESTERNO DEL RING! Elektra finisce schiacciata in pieno, Alice si rialza e la manda sull'apron, la segue. La solleva e la porta a testa in giù, oh no! Ma Elektra scalcia e riesce a sporgersi all'indietro, ribaltando la situazione. Alice oppone resistenza evitando di finire completamente a testa in giù. Riesce a tornare con i piedi a terra, sebbene ancora stretta dall'avversaria. Questa la risolleva, questa volta a mò di powerbomb. Tenta una buckle bomb assassina sul paletto d'acciaio ma Alice compie una magia e con un flip a mezz'aria dopo essere stata lanciata atterra nel ring! Stordisce Elektra con un Enziguiri e poi scavalca le corde per un incredibile Rana da dentro a fuori! AH! NO! Elektra la intercetta, sbattendola sull'apron con una powerbomb!! La prende per i capelli non facendola cadere fuori dal ring e finisce ciò che aveva iniziato prima: MARIE ANTOINETTE SULL'APRON! SANTODIO!

Immagine
Immagine


Elektra rotola Alice dentro il ring e poi si arrampica sopra il paletto, cala la ginocchiera destra e si getta... KING KONG KNEE DROP! Elektra stringe i denti tenendosi il ginocchio mentre si rialza. Alice rotola a faccia in giù per l'urto mentre lei... va di nuovo sul paletto! Secondo king kong knee drop, questa volta sulla nuca! NO! Alice rotola via ed il ginocchio di Elektra si schianta al suolo! Ed Alice le salta sulla testa con un Double foot stomp! Ora è lei a salire sul paletto, ma Elektra torna miracolosamente in piedi! Con elevazione incredibile la coglie sul muso con un Bite the dust! Sale sulla seconda corda... MARK OF LIGHT DALLA CIMA!

Immagine


Rimane immobile anche lei per la caduta, dopo qualche secondo striscia sopra Alice e poi rotola, avvinghiandola a sé. Si rialza con Alice in posizione cradle... SHAZAM!

Immagine


La testa di Alice finisce schiantata a terra ma Elektra non molla la presa, dopo qualche secondo per riprendere le forze rotola come prima e si porta in piedi... ALL NEW SHAZAM!!

Immagine


Sequenza incredibile della spartana che cementa la sua prestazione, Alice è priva di sensi. Con fatica la copre con un braccio per il pin finale: 1... 2... 3! Ce l'ha fatta! NO! Alice ha un piede sulle corde! Alice ha un piede sulle corde, non è ancora finita! Elektra non ha neanche le forze di lamentarsi o sorprendersi, rialza l'avversaria e fa segno che è finita. Uncina le braccia, è pronta per il colpo di grazia: SONG OF ICE AND FIRE! MA NO! Alice ribalta con una Dragonrana! Pin! 1... 2... NO! Alice va alle corde per il rimbalzo: Half light! Ma Elektra la intercetta a mezz'aria con una sit down powerbomb! La ribalta facendola finire a sedere: Bite the dust sulla nuca! La rialza da dietro e la solleva... per una Burning hammer! Ma Alice riesce ad uscirne ed atterrare sulla seconda corda durante il caricamento. Elektra le va contro e lei la scavalca gettandosi con una capriola, Elektra si volta verso di lei che le va addosso con una cannonball! Ma Elektra la prende con un Bite the dust improvviso mentre è a testa in giù! Prende fiato e poi si issa sulla seconda corda. Prende ancora fiato e sale sulla terza, cala anche la gomitiera, prende fiato e si alza in piedi. Si posiziona con le braccia pronta a colpire con lo Sheer Heart attack... ma Alice! Cosa fa? AAAH! MIO DIO! BALZO IMPROVVISO SULLA TERZA CORDA ED ENTRAMBE PRECIPITANO FUORI CON UNA HURRICANRANA!!!

Immagine


L'arbitro fa partire il count out mentre partono gli holy shit. Alice arranca e al conto di sette è in piedi. Torna nel ring... e sale in cima al paletto! Elektra pesantemente stordita si sta rialzando... Ed Alice le frana addosso con una SYH fuori ring!!! La rispedisce dentro il ring, di nuovo sopra il paletto... SECONDA SYH! E si alza di nuovo! Il rumoreggiare del pubblico aumenta sempre di più mentre ancora una volta sale in cima al paletto e balza... GINOCCHIA ALZATE DI ELEKTRA! Entrambe rimangono a terra esauste, tenendosi il collo. La blackstar è la prima a portarsi in piedi, va dinnanzi ad Alice in ginocchio. Roundhouse sul petto, roundhouse sulla schiena, roundhouse sul collo! Backfist sul collo! E continua a schiaffeggiarlo a ripetizione, ancora ed ancora ed ancora! Ed ora inizia a pestarlo con una serie di stomp, per l'amor del cielo, fermatela! Fischi a profusione mentre Elektra incita l'avversaria a fare qualcosa ad ogni nuovo stomp sul collo. Ma Alice è andata. Elektra le sputa di nuovo in faccia, urlandole che non è degna del titolo. Ed Alice scatta arpionandole la gamba facendola finire a terra! Scatta in piedi: STANDING MOONSAULT CON LE GINOCCHIA SULL'ADDOME DI ELEKTRA! La rialza e va alle corde... Ma qui viene raggiunta da un Bite the dust della rediviva spartana! Rapidamente uncina le braccia capitalizzando lo stordimento della ginocchiata... A SONG OF ICE AND FIRE! MAMMAMIA!

Immagine


Elektra mette a segno la sua manovra definitiva! Quella che l'ha portata la prima volta al titolo, quella da cui nessuno è mai uscito! Stancamente si trascina, inciampa, e alla fine si getta su di Alice per lo schienamento: 1... 2... 3... E' FATTA! NO! All'ultimo istante Alice alza la spalla! Alice alza la spalla! Alice è la prima persona al mondo ad uscire dalla Song of ice and fire! Non è possibile! Elektra si nasconde il viso tra le mani in ginocchio mentre sgorgano le lacrime. Guarda l’arbitro con un sorriso amaro dicendogli “I can’t do it, can i?”, poggia una mano a terra e con grande fatica si riporta in piedi. Afferra Alice per i capelli e la rialza, la guarda negli occhi che la campionessa fa fatica a tenere aperti, e con rabbia e lacrime le sferra una testata sulla fronte! Ne sferra una seconda, l'orribile impatto tra le loro teste rimbomba per l'arena, Elektra subisce il contraccolpo, stordita poggia la testa sulla spalla di Alice ma questa non regge il peso ed entrambe crollano a terra. Vengono supportate dagli applausi del pubblico, barcollando Elektra si rialza per prima. Va alle corde per il rimbalzo ma viene fermata lì da un jumping forearm di Alice che a sua volta corre alle corde. Anche lei viene stoppata, Bite the dust! Elektra la issa per i fianchi e la pone in precario equilibrio, a sedere a metà della terza corda. Si eleva per un dropkick come prima, e questa volta non c'è modo che Alice possa evitare la caduta, ma riesce a prevenirla! La allontana con un calcio prima che salti e poi si sposta sull'apron, balza in aria, Cyclone boot improvviso di Elektra! Alice rimane a dormire sull'apron appoggiata alle corde! Elektra la osserva, osserva le corde dall'altro lato, si passa una mano sul collo con una smorfia di dolore al minimo tocco. Abbassa la testa ma poi scrolla le spalle, prende la rincorsa alle corde e vola oltre Alice... OH MIO DIO! SUNSET FLIP FUORI DAL RING! QUALCUNO FERMI QUESTE DUE!

Immagine


Elektra ansima per il dolore mentre Alice sembra ko. La stella nera impiega molto tempo a rialzarsi e fa fatica a rialzare il peso morto di Alice, riesce a portarla dentro solamente al conto di nove dell'arbitro, ed a quel punto la trascina di nuovo fuori per evitare il count out. Da qui la porta verso di sé e la schianta con una black hole slam sull'apron. La fa rotolare dentro e sale sull'apron, rimane qualche secondo in contemplazione e poi batte la mano sul cuscinetto superiore, sale sulla terza corda! Si alza in piedi e fa un respiro profondo, si posiziona... Sheer heart attack! Ma si rialza subito... e di nuovo sulla terza corda! Si porta le mani attorno alla bocca per farsi eco ed urla "I'M A BLACKSTAR!", poi si getta... See you in heaven da parte di Elektra!!

Immagine
Immagine


Elektra ruba la finisher dell'avversaria, la stessa manovra che pose fine al suo storico regno! Ed ora copre: 1... 2... 3... NO! Ma cosa ci vuole per tenere giù queste due?! Elektra sospira e rialza l'avversaria, attende che si regga sui suoi piedi e le dà le spalle per andare verso le corde ma questa improvvisamente la tira verso di sé per l'orlo del costume, snap dragon suplex! Elektra si ribalta e rimane impalata in ginocchio dove Alice le frana contro con una Shining Wizard! Elektra accusa il colpo mentre Alice parte di nuovo, Shining Wizard sulla nuca! Ed Elektra crolla a faccia in giù! Ed Alice le salta sopra con un leg drop! Elektra inchioda le braccia a terra e tenta di rialzarsi, le braccia tremano furiosamente, la reggono a malapena, Alice pone fine alle sue miserie e le salta sul collo con un Curb stomp! Alice pone tanta forza nel colpo che si sbilancia dopo averlo inflitto, rimane a terra a prendere fiato per alcuni secondi, alza le braccia in aria e poi si rialza. Si dirige verso l'angolo ed è pronta ad un ultimo sforzo di arrampicata sulla terza corda... ma Elektra si sta rialzando! Le braccia penzolanti il corpo piegato in avanti, la stabilità del peggiore ubriaco, sembra una creatura disumana. Alice la osserva con pietà... HALF LIGHT DEVASTANTE IN PIENA FACCIA!

Immagine


Alice ancora una volta prende fiato a terra, stremata, non riesce a coprire l'avversaria in breve tempo. Osserva il paletto vicino e vi striscia fino ad arrivare a destinazione. Trova rifugio nelle corde con le quali si issa in piedi e poi sale, siede sulla seconda corda e da qui sale sulla terza. Ma Elektra... Elektra sta di nuovo tentando di rialzarsi! Crolla miseramente al primo tentativo ed anche al secondo! Al terzo riesce miracolosamente ad andare in piedi, e riesce a non cadere di nuovo soltanto poggiandosi alle corde. Alice la osserva stupefatta, senza reagire. Elektra lentamente la raggiunge all'angolo e sale sulla seconda corda. Colpisce la campionessa con un forearm che sente a malapena ma la stella nera insiste nel suo futile attacco. Disperata, in preda alle grida, si attacca alla gamba di Alice mentre dà le spalle al paletto e tenta di staccarla. Alice finalmente reagisce e le dà un palm strike in pieno collo il cui impatto fa gelare la pelle. Elektra riesce ad emettere solo un breve latrito di dolore prima di accasciarsi. Ancora ancorata alla seconda corda, non vuole andarsene, nulla di buono la attende a terra. Alice sale in piedi sulla seconda corda, le carezza la testa per poi saltare... Gesù cristo, foot stomp sul collo! Elektra è andata! Elektra è andata! Ma è ancora sul paletto, Alice col fiatone, gronda di sudore la raggiunge nuovamente ad alta quota. Ormai è come giocare con una bambola di pezza, le uncina le braccia... no, no, no, no, no! AVALANCHE SONG OF ICE AND FIRE!

Immagine
Immagine


Alice ricambia il furto uccidendo Elektra con questa manovra micidiale, non trova però le forze di schienarla. Recuperate un minimo di forze gattona verso l'avversaria per il pin decisivo ma questa rotola d'inerzia fuori dal ring fino a cadere! Alice allunga una mano, disperata, per poi usarla per strapparsi i capelli. Elektra non dà il minimo segno di movimento fuori dal ring, ma un boato improvviso arriva dal pubblico... LANCE MURDOCK! Lance Murdock percorre la rampa di corsa verso il ring, con un asciugamano tra le mani! Sale sull'apron ed alza il braccio impugnante l'asciugamano mentre dagli spalti provengono fischi. Rimane bloccato col braccio in alto, tormentato dall'indecisione, adesso lo sposta all'indietro pronto a caricare ma Elektra lo afferra per la caviglia! Lance si ferma e scende dal ring a confidarsi con la compagna, prendendole la testa tra le mani. Lei scuote la testa e le sussurra soltanto "War of change". La stella nera ricorda al daredevil la scena a parti invertite che si è svolta nel main event di WoC IV. Lance si morde il pugno per l'indecisione e scuote la testa. Cerca di convincere la compagna che si aggrappa a lui per rialzarsi. Elektra prende l'asciugamano, se lo passa sulla faccia e poi lo getta verso l'area del timekeeper. Lance rimane sgomento, lei le dà un bacio e rientra nel ring! Si alza in piedi... HALF LIGHT!

Immagine


Elektra è di nuovo a terra! Sputa del sangue e tossisce mentre poggia le braccia a terra e cerca di rialzarsi. Lance la osserva da bordo ring con le mani tra i capelli. Alice parte di nuovo... Half light sulla nuca!!! La spartana stramazza al suolo, Alice la osserva col fiatone, poi fissa il paletto. Con agonia scala di nuovo l'everest fino a raggiungere la cima. Elektra cerca nuovamente di rialzarsi ma senza riuscirci, scivola a terra. Alice la fissa, immobile. La stella nera riesce soltanto ad alzare la testa e leggermente il busto per osservare Alice dal basso, lei rimane immobile. La greca la incita a farla finita, Alice sospira e si alza in piedi, con gli occhi lucidi.
"I'm sorry, i love you!" le sussurra, e finisce tutto come è iniziato. Si tuffa e si avvita in aria... BROKEN WINGS!!!!

Immagine


Alice tira fuori la sua manovra migliore, ad alto rischio, sotto gli occhi di Murdock, e si schianta su Elektra. Rimane stesa sopra di lei, senza riuscire ad uncinare la gamba o muovere un solo muscolo, e l'arbitro conta per lo schienamento: 1... 2... 3... ... Sì! Alice mantiene il titolo! Finalmente questa estenuante battaglia ha fine!

Spoiler:
THE WINNER OF THIS MATCH BY PINFALL AND STILL TWC WORLD WOMEN UNDISPUTED CHAMPION: ALICE ANGEL!


La One winged angel stringe le braccia attorno ad Elektra per un abbraccio e poi si stacca, rimanendo a terra per il meritato riposo. L'ufficiale di gara la aiuta a rialzarsi e le consegna la cintura per poi alzarle il braccio. Alice sbanda e poi crolla di nuovo a terra. Rotola fuori dal ring e rimane appoggiata ai gradoni con la cintura tra le braccia ed il volto coperto tra le mani. Nel frattempo Lance Murdock ed un gruppo di paramedici sono saliti nel ring con una barella per controllare le condizioni di Elektra. La posizionano sopra la barella ma Elektra si afferra alla maglietta di Lance e lo tira verso di sé, gli sussurra poche parole e lui annuisce. Fa cenno ai paramedici di allontanarsi, loro titubanti scendono dal ring e attendono. Elektra si aggrappa al collo di Lance che la tira su. Dà degli ordini a dei membri dello staff che salgono nel ring con una sedia che aprono ed un microfono. Il diavolo lascia sedere la compagna sulla sedia e le passa il microfono per poi indietreggiare vicino ad un angolo.

TO BE CONTINUED


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - NEMESIS!!
MessaggioInviato: 05/10/2018, 21:17 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 20/03/2011, 19:09
Messaggi: 15084
Località: Somewhere between the sacred silence and sleep
Tutto il pubblico applaude per Elektra, piegata in avanti sulla sedia, i capelli che le coprono la faccia.

Immagine


ELK:Immagino che fosse abbastanza prevedibile quello che sta per accadere adesso, vero?

Il pubblico urla no a profusione.

ELK:Alice, scusami, puoi tornare un attimo qui sopra? Vorrei che fossi presente anche tu, ti prometto che questa sarà l'ultima volta che ti rubo la scena.

Elektra riprende fiato e si appoggia sullo schienale della sedia, liberando la visuale dai capelli. Alice rotola sotto la prima corda e rimane appoggiata alla prima corda, osservando la greca.

ELK:Ragazzi, mi dispiace da morire, ma non posso più posticipare questo momento. Alice, ti avevo promesso qualche mese fa che io non me ne sarei andata come le altre. Purtroppo non sono più in grado di mantenere quella promessa, e per questo mi scuso profondamente.

Elektra prende di nuovo fiato, stremata, Alice con gli occhi lucidi continua ad osservarla.

ELK:"Nessuna ragazza di 26 anni dovrebbe ritirarsi", cazzo se avevi ragione. E mi scuso ancora una volta perché questa sera per colpa mia anche la tua miccia si è accorciata un pochino ma ehi, questo è il modo in cui so ballare e non poteva esserci alcun altro modo per ballare questo ultimo valzer. Non poteva essere altrimenti per il canto del cigno.

Di nuovo pausa per Elektra che accenna un sorriso.

ELK:Ci sono andata vicina così tante volte ma questa volta credo di essermi rotta il collo per davvero. Oh dio, tra cinque minuti mi starò già pentendo di tutto quello che ho fatto stasera.

Elektra si nasconde il volto in una mano, trattenendo invano le lacrime. Dagli spalti arrivano applausi di incoraggiamento.

ELK:Ci sto girando attorno perché non ho il coraggio di dirlo davvero, perché quando lo farò sarà tutto finito, per sempre.

Elektra fa un sospiro.

ELK:Io non sono più in grado di lottare. Non avrei dovuto lottare neanche stasera, di certo non in questo modo, ma dovevo andarmene come si deve.

Elektra singhiozza.

ELK:Sono stati tre anni meravigliosi tra alti e bassi, anche se sulla mia pelle pesano come trenta. Sono arrivata qui da ragazzina e qui dentro sono cresciuta. Qui dentro sono diventata una donna, sono diventata una campionessa per la prima volta, sono diventata un'amica di molte persone che prima di arrivare non avevo nella mia vita. Sono diventata una madrina, metaforicamente di questa divisione e letteralmente con la piccola di Lucy. Sono diventata un pilastro ed ora sono diventata una stella nera. Sarò in breve un esempio per molti giovani ragazze, un esempio da non seguire assolutamente. Le conseguenze di questa vita sono disastrose e nessuno dovrebbe finire come sono finita io.

Elektra prende fiato.

ELK:Dio, mi sono divertita così tanto su questo ring. Non avete la minima idea di quanto cazzo mi mancherà. Mi mancherà allacciare gli stivali, arrotolare il nastro attorno ai polsi, controllare l'arena prima che si riempia, vagare per il palazzetto, mi mancherà persino il costante viaggiare, ne sono sicura. Ed io odio viaggiare. Mi mancheranno un sacco di persone, anche se a molte di queste ho già dato addio e non ci sono più.

Elektra fa ancora una pausa, più lunga.

ELK:Credo sia giunta l'ora dei ringraziamenti, no? Devo ringraziare innanzitutto voi, tutti voi per avermi supportato durante questo meraviglioso viaggio; nonostante mi abbiate spezzato il cuore un mese fa, figli di puttana, ma vi voglio bene comunque. Devo ringraziare Lance che è stata la colonna portante della mia vita, e senza di lui probabilmente non sarei mai arrivata qui. Ed anche lui è un figlio di puttana per avermi spezzato il cuore un anno fa. Devo ringraziare Virgil, Brian Philips e tutti gli altri dirigenti che mi hanno sempre supportata sin dal primo giorno e per avermi permesso di fare questa pazzia stasera. Devo ringraziare tutti i membri dello staff, dai ragazzi che aiutano a montare il ring, ai medici, al catering, agli inservienti, a tutti gli ingranaggi invisibili che fanno girare questo meccanismo e si prendono cura di noi lottatori. Devo ringraziare le tre signore che ho portato questa sera con me stampate sulle ginocchiere e sulla gomitiera, per avermi reso la lottatrice che sono oggi. Devo ringraziare la WFSS e la FWP per aver creduto in una giovane ragazzina. E vaffanculo, voglio anche ringraziare quella stronza di Beverly, nel bene e nel male non sarei la persona che sono oggi senza di lei. Mi dà un fastidio tremendo però che possa dire di aver vinto il nostro ultimo scontro.

Elektra alza lo sguardo verso Alice.

ELK:Ed ovviamente, ultima ma non per importanza, devo ringraziare te, Alice. Sin dal primo giorno in cui ci siamo scontrate mi sono sentita vicina a te, rivedendo una Elektra ancora più giovane. Ma ora sei diventata molto di più. Sono fiera di poterti chiamare amica, e vorrei aver fatto molto di più per te, specialmente fuori dal ring. Senza le tue parole probabilmente non sarei riuscita ad accettare tutto questo, ma ora ho trovato un minimo di pace per tutto questo e me ne sono fatta una ragione. Non potevo chiedere un'esecutrice migliore per la mia morte e ti chiedo ancora una volta scusa per il fardello che ti ho dato e per quello che ti ho fatto. Questa sera la vecchia divisione femminile con me muore, e spero che Alice riesca a farne nascere una nuova e più forte di prima. Hai tutto il peso del mondo sulle tue spalle, ragazza, ma ora mi hai definitivamente provato che ne sei all'altezza, e sono sicura che riuscirai a realizzare tutti i tuoi sogni. Grazie di tutto.

Entrambe le ragazze abbassano lo sguardo per l'emozione.

ELK:Credo sia giunto il momento di lasciare questo ring, lasciarlo per non farci più ritorno. Troppe volte l'ho lasciato da sdraiata, dentro una barella, ma questa sera, per l'ultima volta, voglio lasciarlo sulle mie gambe.

Elektra con fatica si alza e Lance subito accorre a sorreggerla.

ELK:Questa stella ha ufficialmente smesso di dare luce ora, ma spero che la sua gravità vi attrarrà per sempre. E' stato un gran bel viaggio, e questa è stata una gran bella fine. Addio e ricordate per sempre: "I'm a blackstar"!

Elektra lascia il microfono ed una pioggia di stelle filanti invade il ring. Dalle casse risuona "I can't give everything away" di Bowie, la canzone di Bowie che chiude Blackstar, l'ultima canzone in assoluto. Elektra si lascia andare sulla spalla di Lance in un fiume di lacrime.



Dopo poco si stacca per abbracciare Alice che la attende a braccia aperte. Le due rimangono attaccate a lungo, sussurrandosi qualcosa. Sugli spalti tutti quanti gli spettatori sono in piedi per tributare la spartana. L'intera arena canta a grande voce, eclissando la musica, "Thank you Ellie!", alternandolo a "I'm a blackstar!". La greca si stacca da Alice, dandole un bacio sulla fronte, e le alza il braccio. Alice viene aiutata ad uscire dal ring e tornare nel backstage. Elektra fa il giro dell'arena, aiutata da Lance, dando il cinque a tutti i fan nelle prime file, molti dei quali sono in lacrime a loro volta. Finalmente si avviano sulla rampa, verso il backstage. Tre delle quattro donne mascherate che hanno accompagnato Elektra durante l'entrata emergono dalla zona a bordo ring e salgono dentro. Si sfilano le loro giacche, lasciandole dentro al ring. La giacca nera della primordiale spartana, la giacca viola della Killer Queen campionessa, e la giacca bianca della stella nera. Elektra e Lance sono giunti alla fine della rampa e si voltano verso il ring per l'ultima volta. Le donne portano una mano alla bocca per fare eco, imitate da tutto il pubblico. Elektra si inginocchia sullo stage a rendere grazie, tutti urlano:
I'm a blackstar!
I'm a blackstar!
I'm a blackstar!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - NEMESIS!!
MessaggioInviato: 05/10/2018, 21:26 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 20/03/2011, 19:09
Messaggi: 15084
Località: Somewhere between the sacred silence and sleep
Ed eccoci giunto al match cuscinetto tra i nostri due main event che vedrà in palio i titoli tag. Delle fiamme compaiono sul titantron, fumo compare sullo stage. Dei lamenti si odono dalle casse e dal fumo emerge la figura di Damien, alle casse scoppia una fragorosa risata che mette i brividi.

Immagine


Dopo di che risuona la theme di Beverly Bailey ed il fumo si fa più grande.



Immagine


La furia rossa si presenta di corsa sullo stage nel suo lungo giaccone nero e nella sua coppola. Scambia uno sguardo d'intesa con Damien, battendo gli avambracci, e percorrono la rampa facendo gesti poco carini ai fan. E adesso è arrivato il momento dell'ingresso nell'Air Canada Centre di Toronto dei Campioni di Coppia della TWC.



Risuona la Theme del Mesanjero de Dios che fa ingresso nell'arena.

Immagine


Come al solito i campioni di coppia entrano separatamente a dimostrazione del poco feeling che scorre tra i due. Il messicano percorre lo stage con la cintura alla vita, arriva davanti al ring e dopo il consueto segno della croce con annesso bacio alla catenina che porta al collo sale nel quadrato. Il messicano corre sui quattro angoli per salutare il pubblico Canadese e dopo di che si ferma al centro del ring con il capo chinato.

LADIES AND GENTLEMAN please welcome from Zihuatanejo, Messico, Il Mesanjero De Dios... MALAQUIAS!!

Il pubblico esplode in un boato, ma dopo poco le luci si spengono e la theme si interrompe. Cala il silenzio nell'arena, interrotto dall'inizio di una nuova theme..



AND HIS PARTNER from Oslo, Norvegia, LUKASSS SANNHET!! And They are the TWC TAG TEAM CHAMPION!!!

Immagine


Le luci si riaccendono e ci mostrano i due campioni di coppia contemparaneamente sul ring. Malaquias non si è mosso da centro ring e tiene alta la cintura con entrambe le mani. Davanti il Messicano è apparso il suo partner, seduto con le gambe incrociate e con la cintura appoggiata sul tappeto.

Il pubblico esplode in un boato e mentre i due si posizionano nel loro angolo gli avversari salgono sul ring pronti ad iniziare la contesa.

World Tag Team Championship Match
Damien & Beverly Bailey VS Lukas Sannhet & Malaquias (c)


Ortiz e Damien si lanciano sguardi di sfida, l'ex campione di coppia si avvicina lentamente per poi allungare il braccio verso l'avversario che, titubante per eventuali scorrettezze del Diavolo, si avvicina col braccio allungato a sua volta accettando la prova di forza ma, appena stringe la mano per la presa, subito lo colpisce con un tremendo calcio contro il ventre. Si butta poi sulle corde e si lancia all'attacco con Damien che però lo atterra con un potente braccio teso. Il campione di coppia sfugge dalle grinfie del rivale e sgattaiola presso Sannhet che lo incita a reagire ai colpi del Diavolo. Il Lucifer guarda la scena mentre Malaquias, ancora in ginocchio, ricambia rimettendosi in piedi ma appena lo fa Sannhet si prende il cambio sotto lo sguardo stupito del partner. Lukas supera le corde ed entra nel ring avanzando deciso verso il nemico, mentre dopo un attimo di esitazione vediamo il compagno posizionarsi dietro le corde. Sannhet va all'attacco con un braccio teso ma Damien lo atterra con una spallata. L'avversario prima scivola fuori dal quadrato, poi risale e subito dà il cambio a Ortiz che lo guarda stranito. Questi entra ma viene subito travolto da Damien che come una furia lo afferra, stanco della perdita di tempo dei due campioni, lo lancia verso le corde provando a colpirlo ma il lottatore messicano schiva il colpo, gli scivola alle spalle e lo stende con un Tornado DDT.

Immagine


Malaquias copre, 1...2...NO! Damien esce dallo schienamento e il messicano decide di applicare una Headlock stringendo già da subito fortemente la morsa mettendo Damien in difficoltà. Il Diavolo, sostenuto da Bev, prova più volte a liberarsi ma invano. Ora gli assesta qualche pugno contro il ventre, Ortiz patisce i colpi, ma resiste andando a intensificare la presa. Damien, sul punto di perdere i sensi, cade in ginocchio rifiutandosi di cedere e, afferrate le ultime forze, abbranca l'avversario per la testa e lo catapulta davanti a sé liberandosi finalmente dalla sua morsa apparentemente inviolabile. Malaquias, ritrovatosi al suolo, si rialza voltandosi subito contro Damien partendo subito all'attacco con un braccio teso ma il Diavolo schiva il colpo, abbranca velocemente il rivale che va a segno con un fulmineo Brainbuster.

Immagine


Ora è l'Anti-Christ a coprire per lo schienamento, 1...2...NO! Damien solleva immediatamente Ortiz, lo porta sulle spalle e prova a mettere a segno una Ushigoroshi ma il messicano oppone una strenua resistenza colpendo ora con una serie di gomitate il collo dell'avversario, il quale barcolla indietreggiando fino all'angolo nemico non perdendo però la presa. Mesanjero de Dios allunga la mano verso il partner, questi in un primo momento sembra toccarla e poi ci riesce quel tanto che basta con l'arbitro segnala a gran voce il cambio. Ortiz si libera dalla presa, scivola alle spalle di Damien che subito si volta verso di lui e lo spinge in avanti, fino al lato del ring. Dopodiché corre contro il messicano, questi però abbassa la terza corda e lo fa capitombolare all'esterno del quadrato. Sannhet, finalmente entrato all'interno del ring, prende la rincorsa con l'ausilio delle corde, quindi sfreccia attraverso la prima e la seconda corda impattando eseguendo un Suicide Dive contro Damien ma il Sinner lo abbranca, vuole schiantarlo al suolo ma il campione di coppia esegue una contromossa e mette a segno un Roundhouse Kick.

Immagine


Malaquias esce dal quadrato e insieme a Lukas osserva Damien ma ecco che ai tre si unisce Beverly che cerca di evitare un possibile attacco due contro uno contro il suo tag team partner. Lukas non vuole indugiare nemmeno un secondo sollevando l'avversario e trasportarlo all'interno del quadrato, dopodiché lo copre, 1...2...NO! Damien esce dallo schienamento. Ortiz, tornato al suo angolo, chiede al compagno il cambio ma questi lo ignora non prestandogli ascolto e si appresta a partire all'attacco. Damien lo sorprende portandolo sulle spalle mentre Ortiz chiede ancora a gran voce il tag. Damien molla la presa irritato dal messicano, fa per andare da lui ma Sannhet lo atterra con un secondo Roundhouse Kick dietro la nuca che fa stramazzare Damien al suolo mentre Bev tenta di entrare ma viene bloccata prontamente dal direttore di gara. I campioni di coppia insieme sferrano un doppio calcio contro Damien che a stento era riuscito a rimettersi in piedi e che ora inesorabilmente crolla di nuovo al tappeto.

Immagine


Ortiz si ritira mentre Lukas copre Damien e richiama a gran voce l'arbitro, 1...2...NO! Sannhet non si perde d'animo, solleva l'avversario, lo porta presso il suo angolo e dà il cambio al compagno. Il lottatore messicano lo blocca con una tenaglia attorno al collo trasportandolo al centro del quadrato. Dopo qualche secondo Damien con una potente gomitata contro la testa del rivale riesce a liberarsi dalla sua presa. Damien si porta presso un angolo del quadrato ma sopraggiunge Ortiz che viene però respinto con un calcio. Il Demon Prince si porta allora sopra la terza corda ma Ortiz piomba su di lui e lì, sulla cima dell'angolo, i due si danno battaglia scambiandosi un'interminabile serie di pugni contro il costato e contro la testa. Alla fine Damien ha la meglio e abbatte il suo nemico che casca al suolo. Damien, stremato, attende che Malaquias si rialzi e, quando succede, si lancia contro di lui con una Flying Clothesline che viene evitata da Ortiz ma Damien con una capriola riesce a rimettersi in piedi per poi connettere con un fulmineo e violentissimo Lariat.

Immagine

Damien ha preso in mano la contesa. Prova lo schienamento 1..2..NO!! Il messicano riesce ad evitare lo schienamento. Damien furibondo inizia a riempire l'avversario di calci fin tanto che l'arbitro decide di allontanarlo. The sinner turbato inizia a girare intorno all'avversario, ad un certo punto si gira verso Beverly. Il pubblico incita Bailey ad entrare finalmente nella contesa. TAG!! Bailey aspetta il momento propizio. Il messicano si sta rialzando ma è girato di spalle. Malaquias si gira SPICE KICK..NO il messicano lo riesce ad evitare. Beverly si lancia contro le corde. si lancia verso le gambe del Messicano e lo riesce a stendere. Malaquias stenta a rialzarsi, dopo poco la Bailey lo solleva… Arm Suplex!!

Immagine


Sforzo allucinante della Beverley. 1..2..NO!! Malaquias resiste. Sannhet cerca invano di tendere la mano verso il partner. Bailey tenta ancora lo schienamento. 1..NO!! Adesso il Messicano è subito stretto nelle braccia della Londinese che lo chiude in un Headlock. Dopo poco il Messicano si rialza e con una serie di gomitate riesce a liberarsi dalla presa. Il Mesanjero lancia l'avversaria contro le corde. Clothesline. Beverly è stesa a terra ma poco dopo riesce a rialzarsi sulle ginocchia. Malaquias nel frattempo si avvicina verso il partner allungando la mano. TAG..NO. Sannhet ritrae la mano sorridendo. Il messicano molto perplesso lascia il braccio teso verso il partner che dopo una risata decide di dare il tag. Sannhet entra nel ring ma nel frattempo Damien porta Bailey fuori dal ring sincerandosi delle sue condizioni. Lukas nel frattempo scende dal ring avvicinandosi agli avversari distratti. Ma Damien se ne accorge e mettendosi davanti alla Bailey permette a quest'ultima di rientrare nel ring. Con un ghigno anche Sannhet cerca di rientrare ma è accolto da una serie di calci di Beverly. Nonostante ciò spingendo l'avversaria riesce a rialzarsi. Serie di pugni di Beverly che è scatenata. Tenta cosi di lanciare l'avversario verso l'angolo. REVERSE!! Lukas prende la rincorsa. SPLASH..NO evitato da BB che coglie l'avversario di sorpresa. Roll-Up. 1..2.NO!! MA ATTENZIONE DIVISION JACK!!

Immagine


Bailey prova a far cedere l'avversario ma Lukas non vuole mollare. Cerca di districarsi attorno al ring ma il risultato è un girare in tondo che non lo avvicina alle corde. Adesso sono praticamente al centro del ring con Malaquias non intenzionato ad aiutare il partner che osserva la situazione. Attenzione.. Lukas riesce a girarsi coprendo BB 1..2..NO entrambi ritornano nella posizione precedente con la Bailey che riacquista il controllo della situazione. Lukas però non perde tempo e girandosi di lato riesce a fare leva per potersi alzare portandosi Beverly sulle spalle. Prendendola per i capelli la scaraventa immediatamente a terra. Lukas guarda Malaquias che lo gela con lo sguardo. Non sembra intenzionato ad entrare nella contesa. Sannhet perciò si gira e rialza Beverly afferrandola ancora una volta per i capelli...Mercury.

Immagine


A segno. Il match potrebbe concludersi qui. 1..2.NO!! Interviene Damien che colpisce Lukas alla schiena e velocemente si fionda contro il partner mandandolo fuori dal ring. Lukas si rialza ma Damien lo aspetta con un SuperKick. Connesso!! Entrambi i campioni sono al tappeto. L'arbitro finalmente interviene, ma Damien ha la brillante idea di portare con se la partner. Arrivati all'angolo ecco che avviene il Tag con Beverly che striscia fuori dal ring. Lukas ancora steso a terra cosi Damien ne approfitta. Ankle Lock!! Strategie perfetta per i contendenti al titolo che cercano di debilitare gli arti di Sannhet. Malaquias è ancora fuori dal ring. Sannhet è solo contro Damien, ma riesce a raggiungere le corde. Facendo leva sulla seconda riesce a spingere via l'avversario. Lukas ne approfitta e afferra l'avversario di spalle. Sølvmåne!! NO!! Damien si abbassa e lo evita.
APOCALYPSE!!

Immagine


Il match sembra essere finito. Damien copre 1..2.....NO!! Interviene Malaquias. Entra sul ring anche Beverly. Double clothesline. Malaquias stende entrambi gli avversari. Ritorna nell'angolo e riesce ad ottenere il TAG. Beverly è uscita nuovamente dal ring mentre Damien si rialza. Il Mesanjero prova ad applicare l'Hold of God. Damien riesce a liberarsi prontamente e lancia l'avversario verso le corde. LIONSAULT!! Connesso. I campioni hanno in mano il match. Malaquias aspetta Damien che si rialza. MA ATTENZIONE Beverly rientra nel ring. Il messicano non se ne accorge ma arriva Lukas che afferra Beverly e si prepara per la mossa finale. Contemporaneamente Malaquias prende Damien sulle spalle.
AZOTH Project!! GO TO PARADISE!!

ImmagineImmagine

Malaquias copre. 1.....2......3!!!

Spoiler:
THE WINNER OF THIS MATCH: Lukas Sannhet and Malaquias Ortiz


Lukas Sannhet e Malaquias Ortiz si confermano campioni di coppia anche in quel di Nemesis. Standing ovation per i due lottatori che riprendono le cinture e mentre il Mesanjero festeggia con il pubblico Lukas osserva profondamente il titolo appena mantenuto. Su queste immagini andiamo in pubblicità.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - NEMESIS!!
MessaggioInviato: 05/10/2018, 21:33 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 20/03/2011, 19:09
Messaggi: 15084
Località: Somewhere between the sacred silence and sleep
This is the end


14.12.2018

From the Staples Center in LA, California


Immagine


Hold your breath and count to ̶t̶e̶n̶

count to zero




TWC
proudly presents:
ZERO HOUR


To end it where it all started


Ultima modifica di straight edge savior il 05/10/2018, 22:11, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - NEMESIS!!
MessaggioInviato: 05/10/2018, 21:37 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 20/03/2011, 19:09
Messaggi: 15084
Località: Somewhere between the sacred silence and sleep
Bentornati a TWC Nemesis!! Siamo arrivati all'ora del Main Event, il match per il titolo massimo della federazione. Non perdiamo altro tempo e dirigiamoci al centro del ring, dove Jessica Rose si prepara all'annuncio.

JR: The following contest is your Main Event of the evening, and it is for the TWC WORLD HEAVYWEIGHT CHAMPIONSHIP!

Una grafica ci mostra il titolo, poco prima di spostare la nostra attenzione verso lo stage, dove il pubblico attende in silenzio i partecipanti.



Murder risuona nell'arena, segnalando l'arrivo del Number One Contender per questo match.

JR: Introducing first, from Inverness, Scotland. Weighting at 110 Kg.... TRAVIS MILLER!

Dopo qualche secondo di attesa lo scozzese si presenta sullo stage, provocando una reazione mista tra il pubblico. Sulle note della sua canzone Travis comincia a scendere la rampa, arrivando dopo diversi secondi in zona ring e spostandosi verso i gradoni, per poi sbattere rumorosamente il piede destro sul primo gradino. L'Ice Demon rimane per qualche secondo in quella posizione, e mentre la musica comincia a crescere in intensità si sposta sull'apron, per poi entrare nel ring alla partenza del ritornello e spostandosi verso le corde opposte, lanciando un urlo grintoso verso la telecamera. La musica comincia a sfumare mentre Travis si apposta al suo angolo in attesa del campione.



Risuona ora la theme di Jack Keenan, accolta dai fischi del pubblico. Dal backstage, però, non esce nessuno. Tutto ad un tratto “Hysteria” viene coperta dal rombo di una moto: la telecamera coglie nitidamente i volti confusi dei fan nelle prime file e segue il loro sguardo fino alla cime della rampa d’ingresso, dove proprio in questo momento sta facendo il suo ingresso una Harley Davidson di colore nero opaco. A cavallo della moto, sorprendentemente, c’è Jack Keenan.

Immagine


Il Pain Deliverer parcheggia la moto al fianco del minitron. Già in tenuta da combattimento e con la cintura alla vita, il Kingpin si avvia quindi verso il ring… anzi, no, la sua attenzione viene catturata da qualcosa sul lato sinistro della zona in cima alla rampa d’ingresso.

Immagine


Un faro, dalla cima dell’arena, sta proiettando un simbolo che non vedevamo da mesi in TWC. Il simbolo illumina il margine della rampa d’ingresso. Keenan si avvicina al fascio di luce e guarda sotto di sé, verso i tavoli ed i cavi ammassati un paio di metri più in basso. JK sorride. Nel frattempo, dal pavimento lungo la rampa d’ingresso stanno spuntando quattro colonnine. Ora il Pain Incarnate inizia finalmente a scendere la rampa, passando da una colonnina all’altra. Sulla prima campeggia una maschera, strappata all’altezza dell’occhio destro. JK si sposta poi verso la seconda base, su cui è posta la scultura di un corvo. Keenan accarezza la testa dell’animale, per poi dirigersi verso il terzo pilastro, dove possiamo vedere una placca metallica sulla quale sono incise tre lettere: T-M-C. Infine, arriva il momento del quarto piedistallo, sul quale è appoggiato un piede di porco. Jack Keenan sorride di nuovo e, per la prima volta, alza lo sguardo verso il ring. Il Kingpin punta l’indice verso Travis Miller, per poi schioccare le dita della mano opposta: a questo gesto, le quattro colonnine si abbassano, scomparendo nel terreno. JK entra dunque sul ring e, slacciatosi la cintura dalla vita, la alza al cielo prima di consegnarla all’arbitro. Il referee ha una rapida conversazione con i due, che poi si spostano agli angoli opposti. Tutto è pronto, il nostro Main Event può cominciare.


TWC WORLD HEAVYWEIGHT CHAMPIONSHIP MATCH: JACK KEENAN (C) VS TRAVIS MILLER

Il triplice rintocco della campanella segna l'inizio del nostro Main Event! Per qualche istante Jack Keenan e Travis Miller rimangono agli angoli opposti, squadrandosi a vicenda. La tensione si fa palpabile, l'atmosfera è secondo dopo secondo più elettrica. Finalmente, Jack Keenan fa la prima mossa, dirigendosi lentamente verso il centro del quadrato. Dopo un istante, Travis Miller lo imita a specchio. I due si studiano ancora per qualche secondo, camminando in circolo a pochi metri di distanza, poi Keenan propone il clinch di rito. Miller accetta l'invito, ma all'ultimo istante il Pain Deliverer si abbassa ed evita il contatto. Per l'inerzia Miller avanza di un paio di passi prima di fermarsi e voltarsi in direzione del rivale, con le mani appoggiate sui fianchi. JK a sua volta si gira, ed ora sul suo volto è dipinto un sorrisetto beffardo. Miller, imperscrutabile, propone il clinch. Per la seconda volta di fila, Keenan si avvicina all'avversario, per poi ritrarsi all'ultimo, questa volta camminando all'indietro. Gli occhi di Miller si riducono a due fessure, quando Keenan gli fa cenno di riprovarci. Ora è Jack Keenan a invitare l'avversario al clinch; lo scozzese gli si avvicina lentamente, con fare sospettoso, per poi intrecciare di scatto le proprie braccia con quelle del campione. Questa volta il clinch è chiuso, ma tutto ad un tratto Jack Keenan porta il proprio piede dietro il polpaccio di Miller e lo sgambetta, facendo finire lo scozzese al tappeto. Travis Miller rimane per qualche istante a terra, osservando di sbieco il campione. Gli occhi dell'atleta di Inverness lanciano fulmini. Per tutta risposta, JK gli fa segno di alzarsi.

Keenan: Avanti, Travis, mostrami qualcosa.

Di scatto, Travis Miller si rialza ed afferra per il collo il campione, trascinandolo alle corde. Non appena tocca le corde con la schiena, il Pain Incarnate si libera della stretta e si rifugia con il busto fra la seconda e la terza corda, costringendo Simon DeJano ad intervenire. L'arbitro redarguisce Travis Miller, ma prima che finisca anche una sola frase Jack Keenan afferra l'avversario per il collo e inverte la sua posizione con la propria. Ora Miller è alle corde e Keenan ne approfitta subito per colpirlo... per poi fermarsi all'ultimo istante! JACK KEENAN DÀ UN BUFFETTO SULLA GUANCIA A MILLER!

Immagine


E MILLER RISPONDE CON UNA CHOP TERRIFICANTE! Il colpo risuona in tutta l'arena, lasciando ammutolito il pubblico di Toronto. Jack Keenan arretra a centro ring, piegandosi a metà. Dopo un paio di secondi il Pain Deliverer alza lo sguardo verso Miller, di nuovo con il sorriso beffardo di prima. Jack Keenan invita l'avversario a riprovarci, e Travis Miller non si fa pregare. Nuova Chop! Ancora più potente! Come un attimo fa, JK si piega in avanti, ma dopo pochi istanti risponde a sua volta con una Chop. Il volto di Miller si contrae, ma lo scozzese riesce a rimanere immobile e a partire al contrattacco: Chop di Miller! Chop di Keenan! Chop di Miller! Chop di Keenan! Chop di Miller! Chop di Keenan! Chop di Miller! Chop di Keenan! Chop di Miller! Chop di Keenan! Chop di Miller! Chop di Keenan! Chop di Miller! Chop di Keenan! Chop di Miller! Chop di Keenan... no, era una finta: Miller si copre, tentando di parare il colpo, ma riceve uno schiaffo in pieno volto. Per un istante l'Ice Demon si tiene la guancia, con un'espressione incredula dipinta sul viso; poi Miller reagisce con uno schiaffo ancora più potente, che costringe in ginocchio il campione. L'ordine che ha retto finora il match viene adesso spezzato, perchè Miller si scaglia sul rivale e lo seppellisce con una serie di colpi diretti a qualsiasi punto del suo corpo riesca a raggiungere. Incapace di difendersi in modo efficace, Keenan subisce l'offensiva dell'avversario, che ora lo lancia verso le corde con una Irish Whip: il Pain Deliverer riesce a fermarsi alle corde, evitando il rebound. Miller si lancia in corsa verso il rivale, che però alza una gamba per anticipare l'impatto... ma lo scozzese gliela afferra di scatto, si gira di 180 gradi e sistema le gambe del rivale sulle proprie spalle. Con l'avversario a testa in giù, Travis Miller tenta la Fear, ma Jack Keenan si rialza grazie a uno sforzo addominale. JK prova a ribaltare tutto con una Reverse Rana, ma Miller rimane ben piantato sulle proprie gambe ed ora può impostare di nuovo la Fear. Ancora una volta, tuttavia, la sua Wheelbarrow Facebuster non riesce: Keenan libera un piede e lo usa per martellare la nuca del rivale. Miller sembra vicino a lasciare la presa, ma tutto ad un tratto abbassa la testa, spedendo l'avversario in avanti, per poi afferrarlo per i fianchi e mettere a segno una German Suplex.

Immagine


No! Jack Keenan atterra in piedi e mette a segno un fulmineo calcione alla schiena del rivale. Travis Miller rimane in posizione seduta, inarcando la schiena per il dolore. Keenan sembra pronto a colpire ancora, ma si accontenta di mettere a segno una serie di calcetti alla nuca dello scozzese. Il Pain Deliverer, non soddisfatto, usa ora la nuca dell'avversario per pulirsi la suola della scarpa. Prevedibilmente, Travis Miller si rialza di scatto e va a muso duro con Keenan. Il Pain Deliverer alza le mani, come a dire che ha chiuso con i giochetti, ma poi mette a segno uno schiaffo con la mano destra. Poi uno con la mano sinistra. Di nuovo uno con la destr... no, Miller si abbassa ed evita, afferrandolo per i fianchi. German Suplex, questa volta a segno! Travis Miller mantiene la presa, seconda German Suplex! E poi chiude il campione in Full Nelson: Cold Snap! Il Knee Lift dello sfidante va a bersaglio e il Kingpin si affloscia al terreno. L'Ice Demon si lascia andare ad un urlo liberatorio, battendosi una mano sul petto: rialza quindi di scatto l'avversario e sistema la sua testa tra le proprie gambe. Miller solleva l'avversario per la Relief! Per sua fortuna, Keenan ha ancora la lucidità sufficiente per tornare con le gambe a terra e spedire il rivale alle proprie spalle con un Back Body Drop. Il wrestler di Inverness riesce tuttavia ad atterrare in piedi e, appena Keenan si volta, lo fredda con un Thrust Kick alla rotula. Jack Keenan finisce in ginocchio, Miller si lancia alle corde, Redemption... No, Keenan si sposta all'ultimo e Miller si schianta a terra di schiena. Il Pain Deliverer rimane a terra per un attimo, con il fiato corto, consapevole del rischio appena corso. Travis Miller si rialza alle corde, Jack Keenan fa lo stesso dal lato opposto del ring e si lancia in corsa contro il rivale... Failure dal nulla!

Immagine


Jack Keenan si schianta contro le corde ed atterra violentemente fuori ring. Travis Miller aspetta che l'avversario si sia rialzato, quindi si lancia alle corde per un volo verso l'area a bordo ring. Il TWC Champion si accorge appena in tempo del pericolo e si sposta dalla traiettoria, ma Miller ha la lucidità di fermarsi prima di saltare. Jack Keenan si è mosso verso il lato adiacente del quadrato: Travis Miller si sposta a sua volta in quella direzione, uscendo sull'apron ring, e, afferrato l'avversario per i capelli, lo costringe a raggiungerlo sull'apron stesso. L'Ice Demon posiziona la testa del rivale fra le proprie gambe. TRAVIS MILLER VUOLE LA RELIEF SULL'APRON! Sollevamento a Piledriver... no, Jack Keenan afferra una gamba del rivale e lo solleva sopra le proprie spalle. APRON DEATH VALLEY DRIVER!

Immagine


Travis Miller atterra di testa sulla parte più dura del ring e rimane immobile. Jack Keenan ne approfitta per prendersi qualche istante per rifiatare. Il Pain Deliverer non ha tuttavia finito il proprio lavoro: ora afferra per il collo lo sfidante, lo tira a sè, in modo che solo i piedi dello scozzese rimangano sull'apron, e lo schianta sul pavimento dell'arena con una DDT. Per la seconda volta di fila, l'impatto della testa di Miller produce un tonfo sordo. Il Pain Incarnate getta sul ring il rivale, per poi risalire a sua volta sul quadrato. Jack Keenan non prova lo schienamento, nè parte subito all'assalto: si limita a girare in cerchio intorno all'avversario, studiandolo dall'alto. Poi, non appena Miller tenta di puntellarsi sui gomiti per rialzarsi, Keenan inizia a scaricargli addosso una tremenda sequenza di colpi. Una decina di pestoni alla nuca, alla fronte e alle tempie costringono Miller di nuovo al terreno, in posizione supina. Elevated Knee Drop di Keenan, seguito da un immediato Hyper Elbow Drop, entrambi diretti alla fronte dello sfidante. Travis Miller si stringe la testa fra le mani, sbattendo a terra i piedi per il dolore. Ora lo scozzese viene rialzato a forza e scagliato all'angolo con una Irish Whip. Jack Keenan tenta un attacco in corsa, ma Miller lo intercetta con una gomitata. Il Pain Deliverer barcolla all'indietro, poi ritenta la manovra, questa volta Miller lo anticipa alzando le gambe... ma Keenan gliele afferra e le sistema a cavalcioni della seconda corda, mettendo poi a segno un Middle Rope Hung Neckbreaker.

Immagine


Travis Miller accusa il colpo, ma non crolla, rimanendo invece appoggiato sulla seconda corda, con i piedi sull'apron ed il capo rivolto al soffitto. Jack Keenan fa per afferrarlo, ma poi sembra ripensarci. Il TWC Champion osserva per un istante la posizione dello sfidante, quindi sale rapidamente sulla terza corda. Travis Miller cerca di liberarsi dalla scomoda posizione, ma è troppo lento e viene investito da una spaventosa Flying Assassination.

Immagine


Miller viene colpito in piena fronte e crolla a terra, mentre la parte inferiore del suo corpo rimane in qualche modo ingarbugliata tra le corde. Questa posizione, tra l'altro, deve aver fatto sì che l'impatto sulla testa dello scozzese fosse ancora più duro. Jack Keenan cerca subito di prendere in consegna il rivale, ma DeJano vede i piedi di Miller sulle corde ed impone al campione di farsi indietro. Aggrappandosi all'arbitro, Travis Miller riesce a rialzarsi, appoggiandosi con la schiena all'angolo. Ora DeJano si sincera delle condizioni dell'Ice Demon, che ha iniziato a perdere leggermente sangue dalla fronte e pare confuso. Prima che l'arbitro possa accertare se ci sia una commozione cerebrale o meno, però, Keenan lo sposta fisicamente di mezzo e con l'avambraccio va ad applicare una forte pressione sulla fronte del rivale, tentando di allargare la ferita. Miller digrigna i denti, ma riesce ad allontanare l'avversario con uno spintone e poi mette a segno una nuova, potentissima Chop! Come prima, Jack Keenan si piega in avanti ed il suo volto si contrae in una smorfia di dolore; tuttavia, il colpo sembra più che altro aver stizzito il Pain Deliverer, che torna all'attacco con uno, due, tre violenti Forearm al volto di Miller. JK va poi all'angolo opposto e prende la rincorsa: Corner Jumping Clothesline. Corner Pelè Kick. Snapmare. Running Low Dropkick.

Immagine Immagine Immagine


Variante della Lethal Combination che permette a Jack Keenan di bersagliare ancora la testa dell'avversario. JK tenta il primo schienamento del match, ottenendo un conto di 2. Sbuffando, Keenan costringe l'avversario in posizione seduta, quindi dall'alto gli fa calare in piena fronte una violenta gomitata. Miller pare accusare il colpo; il flusso di sangue, che per qualche minuto si era interrotto, ricomincia a defluire. Seconda gomitata di Keenan alla testa del rivale. Poi una terza. Una quarta. Una quinta. Le gomitate aumentano man mano di frequenza e precisione: Keenan Special! I colpi continuano a piovere sul cranio di Travis Miller, mentre il fiotto di sangue si fa sempre più copioso. Passano almeno una trentina di secondi prima che Keenan possa dirsi soddisfatto e lasci sfumare l'offensiva. Con un sorriso sadico sul volto, il TWC Champion si pulisce il sangue del rivale dalla gomitiera; anzi, il Next Generation Demon afferra per i capelli il rivale e li usa per pulirsi la gomitiera stessa. Travis Miller ha un guizzo d'orgoglio e cerca di mettere a segno un pugno, ma Keenan evita facilmente. L'Ice Demon ci ritenta, ma i suoi movimenti sono lenti e sconnessi e di nuovo va a vuoto. Poi, all'improvviso, Miller si rialza e, di scatto, colpisce il rivale con una Chop devastante. Colto di sorpresa, Keenan arretra bruscamente. Seconda Chop di Miller! Terza Chop di Miller! Quarta... no, Keenan si abbassa ed afferra le braccia dell'avversario. Keenan tenta una Dragon Suplex, ma Miller abbassa di scatto le braccia, liberandosi dalla presa. Tuttavia, il Pain Deliverer è rapidissimo nel cambiare bersaglio e nello stringere tra le proprie braccia il collo del rivale. Sleeper Suplex!

Immagine


Nuovo duro colpo per la testa di Miller. Schienamento: 1... 2... kick-out. Senza perdere tempo, il Kingpin afferra subito il capo dello sfidante, chiudendolo in una Cravate. Miller appare subito sofferente, un po' per la difficoltà nel respirare, un po' per la pressione a cui è sottoposta la sua testa. Ciò nonostante, Miller tenta di farsi forza e di rialzarsi, puntellandosi sui talloni. Jack Keenan, in tutta risposta, stringe ancora di più la morsa, costringendolo a tornare a terra. Lo scozzese allunga una gamba verso la corda più bassa, che però è fuori dalla sua portata. Lo sfidante si trova allora costretto a provare di nuovo a rimettersi in piedi; pur sofferente, questa volta riesce nell'obiettivo, anche se ciò non gli permette di liberarsi. Travis Miller tenta allora di rotolare all'indietro, ma Keenan lo imita e riesce così a mantenere la presa. L'Ice Demon, con il fiato mozzato e la ferita sulla fronte che continua a spillare sangue, barcolla e torna in ginocchio... anzi, no, con un improvviso sprazzo di energia riesce ad afferrare per i fianchi il rivale, sollevandolo in posizione di Bodyslam. Miller si lancia contro il paletto e la schiena di Keenan impatta contro il turnbuckle più alto! Miller mantiene la presa e si prepara a concludere la sua Oklahoma Stampede, alias Ice Age... ma Keenan si libera e scivola alle sue spalle. German Suplex contro il paletto!

Immagine


Il cranio di Miller si schianta contro il turnbuckle più alto. Lo scozzese si affloscia lentamente lungo il paletto, finendo seduto all'altezza del primo tenditore. Simon DeJano coglie l'occasione per medicare la ferita che ha alla fronte, riuscendo a bloccare, almeno temporaneamente, il deflusso di sangue. Jack Keenan torna dallo sfidante e lo invita ad alta voce a rialzarsi. Travis Miller non risponde; non reagisce; a malapena si muove. Il Pain Deliverer si mette in ginocchio e ripete l'invito, ancora nessuna reazione. Jack Keenan sbuffa. Calcetto derisorio di Keenan alla testa del rivale. L'arbitro lo tira per un braccio, redarguendolo. Dandogli le spalle, Keenan dà a Miller un altro calcetto. Ora un altro ancora.

Immagine


DeJano si spazientisce e trascina Keenan per un paio di metri, redarguendolo. JK alza gli occhi al cielo ed annuisce sbrigativamente, per poi tornare da Miller... che dal nulla si rialza in piedi! Regret!!

Immagine


Jack Keenan va ad impattare con schiena e nuca contro il paletto e rimane immobile. Anche Travis Miller si affloscia di nuovo al terreno, ma ora ha finalmente qualche istante per rifiatare. Il primo dei due a rialzarsi, seppur dolorante, è Keenan, avendo subito meno finora. Il Pain Deliverer afferra per i capelli il rivale e lo costringe a rimettersi in posizione eretta, per poi vibrare un pugno... ma Miller lo intercetta, bloccandolo. Per un attimo gli sguardi dei due si incrociano, poi Travis Miller mette a segno una Clothesline. Seconda Clothesline. Terza Cloth... no, Keenan si abbassa, evita e mette a segno una ginocchiata alla bocca dello stomaco del rivale. Miller si piega in avanti, il Pain Incarnate lo afferra per una Suplex... ma il sollevamento viene ribaltato! Emptiness! La Falcon Arrow di Miller va a segno! Keenan si rialza subito, ma sembra leggermente stordito e Miller ha vita facile a sollevarlo in posizione di Bodyslam. Questa volta il gelo arriva sul serio: Ice Age!

Immagine


Miller si rialza immediatamente, tutti i muscoli del corpo tesi nello sforzo. La nuova inerzia del match è interamente leggibile nello sguardo dello scozzese, che mostra una nuova determinazione. Jack Keenan si rialza a sua volta, e viene subito investito dalla Chop più violenta da inizio match a questa parte - ed è tutto dire. Il petto del Pain Deliverer si colora di rosso, mentre il suo volto sbianca. Travis Miller sembra guadagnarne ancor più energia: con una serie di durissimi Palm Strikes costringe il campione ad arretrare fino alle corde, cui si aggrappa per evitare di afflosciarsi a terra. Miller continua nella sua offensiva finchè DeJano non si vede praticamente costretto a spostarlo di peso. Tra arbitro e sfidante ne nasce una breve discussione, che regala una importante occasione a Keenan: il Pain Incarnate afferra per il collo il rivale e strofina la sua fronte lungo la corda più alta, cercando di allargare ancora la ferita ricevuta da Miller. Jack Keenan si lancia poi alle corde opposte e si lancia in rebound per un Flying Forearm... ma Miller lo afferra al volo! Freeze!

Immagine


Incredibile gesto atletico di Miller! Pin: 1... l'Ice Demon si vede costretto a mollare la presa e rotola via, tenendosi il capo tra le mani. Apparentemente, mantenere lo schienamento a ponte reggendosi sulla testa si è rivelato troppo doloroso per lo sfidante, che ora viene controllato da Simon DeJano. Con un gesto stizzito, Travis Miller allontana da sè l'arbitro e si rialza, anche se barcollante. L'allievo della Zanna Glaciale si colpisce al volto con alcuni schiaffetti, come a voler recuperare un po' di lucidità, e si avvicina alle spalle di Jack Keenan. Il campione, che si stava rialzando, viene bloccato nella Bite the Ice! Anzi, no! Keenan evita il peggio proiettando in avanti l'avversario con una Snapmare. Il Kingpin tenta subito un attacco in corsa, ma Miller lo anticipa con una nuova Failure: con prontezza ed atletismo, tuttavia, Keenan sfugge all'impatto con le corde e finisce in piedi sull'apron. Jack Keenan connette un Elbow Strike verso l'interno del ring, poi si lancia per uno Springboard Forearm Smash... evitato! JK atterra in piedi e rotola in avanti: si volta di scatto, ma non è abbastanza rapido da sfuggire ad una Chop devastante di Miller. Keenan crolla in ginocchio, tossendo. L'Ice Demon arretra all'angolo e prende la mira, lanciandosi poi in scatto per una Cut Down to Size... evitata. La corsa di Miller non si interrompe qui, però: lo scozzese va in rebound alle corde e torna indietro... Cut Down to Size e STO(p me if you can)! Entrambe a segno!

Immagine


Colpitisi a vicenda, i due avversari rimangono a terra. Jack Keenan rotola quasi immediatamente fuori ring, andando a rifiatare nei pressi del tavolo di commento. Il primo a rialzarsi, però, è Travis Miller. Lo scozzese si rimette in piedi con cautela, saggiando la propria stabilità. L'Ice Demon si passa una mano sulla fronte e, quando la ritira, ha assunto un colore rossiccio. Miller osserva la propria mano e un sorriso preoccupante gli si dipinge sul volto. Lo sfidante osserva la posizione di Keenan, che si sta rialzando proprio in questo momento, e quel sorriso sinistro si allarga. Il TWC Universe sembra aver capito, tra gli spalti si diffonde un brusio eccitato ed ansioso al tempo stesso. Travis Miller prende una lunga rincorsa, si lancia alle corde, SUICIDE SACRIFICE!!

Immagine


INTERCETTATA CON UNA KEENAN OBLITERATION!! Boato di sgomento del pubblico! Travis Miller crolla a terra con un tonfo sordo, gli occhi chiusi. Anche Jack Keenan crolla al tappeto, rifiatando e massaggiandosi il braccio destro, che ha appena incrociato la traiettoria di una mossa da KO assicurato. Simon DeJano si precipita a verificare le condizioni dei due atleti, specie di Miller. Dopo una decina di secondi, Jack Keenan si rialza e fa inequivocabilmente segno di voler chiudere la questione. Il Pain Incarnate solleva di peso l'avversario e posiziona la sua testa fra le proprie gambe. KEENAN SOLLEVA MILLER PER LA APRON BOMB! All'ultimo istante, tuttavia, lo scozzese si libera ed atterra sulle proprie gambe, davanti a Keenan. Il campione sembra colto di sorpresa. FULMINEA FROST BITE DI MILLER! CONTRO L'APRON!

Immagine


Durissimo impatto per la schiena di Jack Keenan, che rimane supino sull'apron, apparentemente senza fiato. Travis Miller, a sua volta, riesce a mantenersi in piedi solo appoggiandosi alle transenne, dopo aver barcollato all'indietro per qualche metro. Dopo qualche secondo Miller, come accorgendosi solo ora di dove sia arrivato, si gira verso il pubblico. Un'idea sembra balenare nella sua testa; un sorriso sadico gli si dipinge di nuovo sul volto. A gran voce e con ampi cenni delle braccia, Travis Miller ordina a tutti gli spettatori seduti nelle prime file di spostarsi. Tutti si affrettano ad obbedirgli, tranne un uomo nella prima fila, che va a muso duro con lui. Per tutta risposta, Miller gli strappa di mano il bicchiere di plastica da cui stava bevendo, accartocciandolo. La mossa porta a Miller i fischi del pubblico, ma lo scozzese ottiene quel che voleva: tutta le prime file sono libere. Ora l'Ice Demon rientra rapidamente sul ring, annullando il conteggio dell'arbitro, per poi afferrare Keenan per la collottola e scagliarlo oltre le transenne, contro la fila di sedie. Il TWC Champion piomba sulle sedie a peso morto, rovesciandone la maggior parte, e rimane immobile. Miller supera a sua volta le barricate e si mette a scavare tra le sedie. Dopo qualche secondo sembra trovare quel che stava cercando: una sedia ancora integra. Travis Miller punta l'indice verso Jack Keenan, per poi fare il segno del tagliagole. Il Pain Deliverer viene rialzato a forza e trascinato verso la sedia, poi sollevato in posizione di Piledriver. TRAVIS MILLER VUOLE LA RELIEF SULLA SEDIA! Come poche settimane fa a Indoor War! Tuttavia, per sua fortuna, Jack Keenan si riprende all'ultimo istante e fa forza sulle gambe, evitando il sollevamento. Back Body Drop di Keenan e Travis Miller viene scagliato oltre le transenne, atterrando di schiena al suolo! Il volto di Travis Miller si contrae in una smorfia di dolore. Pur dolorante, Keenan cerca di scavalcare rapidamente le barricate, per sfruttare la nuova situazione. JK ferma di nuovo il conteggio dell'arbitro, poi rialza Miller e lo scaglia sul tavolo di commento. Per questione di centimetri la testa dello sfidante non colpisce Michael Campbell, che si getta all'indietro, rovesciandosi sulla sedia di telecronista. Jack Keenan sale sul tavolo e rialza di peso Miller. Il suo sguardo è quasi spiritato, il suo sorriso inquietante. ODDIO, NO! PILEDRIVER SUL TAVOLO!

Immagine


I DUE SCIVOLANO DAL TAVOLO! LA TESTA DI MILLER COLPISCE IL TERRENO NELLO SPAZIO FRA TAVOLO DI COMMENTO E TRANSENNE! La telecamera ci mostra i volti di alcune persone nelle prime file, quasi in stato di shock per quanto appena visto. Simon DeJano non è da meno, e si precipita a verificare che Travis Miller sia ancora cosciente. Jack Keenan, dal canto suo, si rialza quasi subito, con un sorriso sadico dipinto sul volto. Il Pain Deliverer osserva per qualche istante il proprio lavoro, dopodichè rientra sul ring. Stabilito che Miller non ha bisogno di una barella, Simon DeJano a sua volta non può che tornare sul quadrato ed iniziare a scandire a gran voce il conteggio. 1... 2... 3... Miller alza un braccio e, con la mano, afferra la cima della transenna... 4... 5... con enorme fatica, lo scozzese si rimette in piedi aggrappandosi alla barricata... 6... 7... Miller supera la transenna, MA CADE! Miller è caduto! 8... 9... MILLER SI GETTA SUL RING! Miller evita per un soffio il count-out! Ma Keenan lo afferra subito per il collo e lo rialza di scatto! PAIN DELIVERY!

Immagine


1... 2... MILLER ROTOLA DEBOLMENTE DI LATO! Travis Miller si salva! Jack Keenan sgrana gli occhi e si guarda intorno, come alla ricerca di una conferma dall'arbitro o dal TWC Universe. L'inquadratura si concentra sul volto di Miller, ed è impietosa. Gli occhi dello scozzese sono aperti e praticamente vacui. La testa dello sfidante è abbandonata in una posizione apparentemente scomoda, incassata tra le spalle, ma Miller non sembra nemmeno farci caso. Ad un angolo della bocca dell'Ice Demon scorgiamo un po' di saliva, mentre il rivolo di sangue continua a fluire dalla sua fronte. Dopo un leggero sfogo di frustrazione, Jack Keenan torna a prendere in consegna l'avversario. Il Kingpin afferra il costume di Miller e rialza il rivale a peso morto, portandosi alle sue spalle; da qui, con la propria mano sinistra afferra il polso destro di Miller e lo spinge in avanti, tirandolo poi a sè. PAINMAKER! No! Travis Miller si riprende all'ultimo ed inverte la presa! SHORT-ARM-SACRIFICE! Entrambi barcollano pericolosamente, la mano di Miller rimane però ancora stretta intorno al polso di Keenan! SECONDA SACRIFICE!

Immagine


Campione e sfidante collassano al terreno, a poco meno di un metro di distanza. Il doppio colpo ha ovviamente danneggiato Keenan, ma per metterlo a segno Miller ha dovuto usare la testa già ampiamente presa di mira nel corso del match ed il punto in cui è ora sdraiato si colora rapidamente di rosso. I due rimangono immobili per quasi una ventina di secondi, poi lentamente si portano faccia a faccia. Miller appoggia la fronte a quella di Keenan, che a sua volta si tinge di sangue, e in questa posizione i due si rialzano simultaneamente. Improvviso pugno di Keenan. Miller per un istante barcolla, ma poi, inaspettatamente, sorride. Anche Keenan sembra rimanere sgomento davanti a questa reazione. Travis Miller indica la propria testa, invitando il TWC Champion a colpirlo di nuovo. Keenan non si fa pregare: Forearm Smash. Miller sussulta, ma, di nuovo, indica la propria testa. Keenan digrigna i denti. Forearm di Keenan. Forearm di Keenan. Forearm di Keenan. VIOLENTISSIMO FOREARM DI MILLER. È il turno per Keenan di barcollare all'indietro. Chop di Miller! Double Palm Strike di Miller! European Uppercut di Keenan! Mongolian Chop di Miller! I colpi sono diventati man mano sempre più intensi, il pubblico è in delirio. Slap di Keenan! Slap con la destra di Keenan! Slap con la sinistra di Keenan! Double Slap di Keenan! SLAP POTENTISSIMO DI MILLER! Chop di Miller! Backfist di Keenan! Bicycle Kick di Miller! Thrust Kick di Miller! Killshot di Keenan!

Immagine


L'entusiasmo del TWC Universe è alle stelle. Travis Miller sembra finalmente pagare dazio alla stanchezza, ma, sia pur stordito, rimane stoicamente in piedi. Jack Keenan lo lancia subito alle corde con una Irish Whip, BEST DROPKICK EVER!

Immagine


Travis Miller cerca di rialzarsi il prima possibile, ma Jack Keenan è on fire. KILL KEENAN KILL!

Immagine


Lo sfidante impatta duramente contro il turnbuckle più alto, MA TORNA INDIETRO A VELOCITÀ DOPPIA! SACRIFICE!!

Immagine


Jack Keenan si affloscia a terra senza un lamento. Travis Miller, invece, per la forza del colpo finisce in ginocchio. Per qualche istante lo scozzese non si muove, se non per portare le mani al volto e pulirsi un po' di sangue dal viso. Lo sguardo di Miller, colpito un'altra serie di volte alla testa, pare perso del vuoto. Jack Keenan appoggia una mano sulla spalla del rivale, aggrappandosi ad essa per mettersi a sua volta in ginocchio, e questo tocco è sufficiente a Miller per riacquistare lucidità. L'Ice Demon si rialza di scatto, battendosi i pugni sul petto. Un istante gli basta per studiare la posizione di Keenan, ancora in ginocchio, e lanciarsi alle corde. Redemption! No! Keenan si rimette improvvisamente in piedi, secondo Best Dropkick Ever! No! Miller si trattiene alle corde e Jack Keenan precipita, atterrando di pancia. JK tenta di recuperare la posizione in ginocchio, Miller non esita più: REDEMPTION!!

Immagine


1... 2... NO!! Kick-out! Kick-out di Keenan! Lo sguardo di Travis Miller si riempie di incredulità. Lo scozzese rimane immobile per qualche istante, con le mani nei capelli, anch'essi ormai tinti di rosso. Passano alcuni secondi perchè Travis Miller si rimetta in piedi, testando la propria stabilità. L'atleta di Inverness punta il proprio sguardo sul TWC Championship e non lo distoglie da lì se non dopo almeno una decina di secondi. Poi Miller torna a fissare Keenan. Sulle sue labbra salgono due parole.

TM: Pain Reliever.

Ora Travis Miller rialza Keenan e posiziona la sua testa fra le proprie gambe. Per la quarta volta nel corso del match, Travis Miller tenta la Relief. Prima ancora del sollevamento, però, Keenan si spinge all'indietro, rotolando fuori dalla portata del rivale. Sospirando, Miller lo va a raggiungere e imposta di nuovo la Relief... ma Keenan lo afferra per un braccio e lo trascina a terra! PAIN INJECTION!

Immagine


Travis Miller appare subito in difficoltà: è a centro ring, lontano dalle corde, ed è bloccato nella presa che ha chiuso l'ultima edizione di War of Change. Lo scozzese cerca subito di sbracciarsi per avvicinare la mano libera alle corde, ma Jack Keenan sembra inamovibile. Per tutta risposta, il Pain Deliverer si protende ancora di più all'indietro, andando ad aumentare la pressione sul collo e sulla testa del rivale. Le mani di Keenan sono tra l'altro unite proprio sopra la ferita di Miller ed il sangue, defluendo verso il basso, entra negli occhi e nella bocca dell'Ice Demon. Travis Miller tenta di usare il braccio libero per colpire il rivale, ma senza successo: l'unica possibilità che gli rimane è quella di cercare di trascinarsi verso le corde con le gambe. Lentamente e stoicamente Miller muove verso la corda più bassa, anche se i suoi movimenti si fanno sempre più inconsulti. Con caparbietà, lo sfidante arriva ad un metro dal traguardo... ma Jack Keenan rotola su sè stesso, mantenendo la presa, ed allontana di nuovo l'avversario dalla salvezza! Miller urla di dolore e, tutto ad un tratto, la sua resistenza cessa. Simon DeJano gli va subito a chiedere se voglia arrendersi. Non ottenendo risposta, l'arbitro alza il braccio di Miller e lo lascia cadere... e il braccio si affloscia a terra. Di nuovo, il braccio di Miller viene alzato e lasciato andare... ma questa volta si ferma a mezz'aria! Travis Miller è ancora del match! Jack Keenan si tende ancor di più all'indietro, ma Miller, con uno sforzo enorme, riesce a lanciarsi in avanti e ad afferrare la corda più bassa. Il TWC Champion è costretto a mollare la presa e si mette le mani nei capelli. Travis Miller non si muove, la sua mano è ancora aggrappata alla corda più bassa, come se da questo dipendesse la sua vita. JK, in uno scatto d'ira, calpesta con violenza quella mano. Poi Keenan torna calmo, ricompare il suo sguardo glaciale. Il Kingpin si sposta verso l'angolo più lontano e qui si posiziona, prendendo la mira. Travis Miller sta difatti cercando di rimettersi in ginocchio, lasciandogli la propria nuca quale facile bersaglio. Jack Keenan si lancia in avanti, Rear Yakuza Kick... ma Miller evita il colpo all'ultimo ed afferra la gamba dell'avversario!! Un incredulo Keenan vede entrambe le proprie caviglie abbrancate dal rivale e viene sollevato praticamente a peso morto. Travis Miller, come rigenerato, si mette in piedi ed imposta la sua Fear. Come ad inizio match, Keenan riesce a portarsi sulle sue spalle con uno sforzo addominale. Come ad inizio match, Keenan tenta una Reverse Rana. Sempre come ad inizio match, Miller rimane stabile sui propri piedi ed evita la counter. JK torna allora a scalciare per impedire il sollevamento... E MILLER SEMPLICEMENTE SI LASCIA CADERE!

Immagine


IMPATTO TERRIFICANTE PER IL COLLO DI KEENAN! Miller, apparentemente in preda all'adrenalina, si rialza urlando e battendosi i pugni sul petto. Jack Keenan tenta disperatamente di riportarsi in ginocchio, tenendosi il collo dolorante. Travis Miller se ne accorge e, senza esitare un istante, si lancia alle corde. REDEMPTION!

Immagine


... ma Keenan lo afferra per le gambe e lo chiude in una Figure 4 Leg Lock! CLOSIN' GATES! Jack Keenan chiude Travis Miller nella migliore presa di Shawn Gates! Miller urla di dolore e, di nuovo, inizia subito a sgomitare per farsi strada verso le corde. La morsa stringe lo scozzese all'altezza del ginocchio, una parte del corpo di Miller non ancora presa di mira in questo match, ma JK approfitta delle braccia libere per afferrare l'avversario per i capelli, tirarlo a sè e colpirlo con un violento Forearm alla testa. Miller piomba a terra, con lo sguardo vitreo... e l'arbitro inizia a contare lo schienamento: 1... 2... Travis Miller si tira frettolosamente a sedere, solo per essere colpito da un nuovo Forearm. Miller è di nuovo a terra: 1... 2... lo scozzese si rialza. Ora Keenan appoggia una mano dietro la nuca del rivale e lo colpisce con una serie di Forearms. Preso d'assalto alla testa ed alle gambe in contemporanea, Miller sembra in una situazione piuttosto complicata. Il suo volto è una statua di dolore. Tutto ad un tratto, però, Travis Miller riesce a sfruttare lo slancio dato da Keenan ad un colpo per girarsi in posizione prona! La situazione viene completamente ribaltata: ora è Keenan ad avere una gamba, la destra, intrappolata fra quelle del rivale. Il Pain Incarnate digrigna i denti per non urlare di dolore. Jack Keenan tenta di raggiungere la corda più bassa il più rapidamente possibile, con gesti apparentemente ben poco controllati. Hikari Stern sottolinea prontamente come la gamba destra sia quella che era stata infortunata da Sean Morgan a Roma, infortunio da cui Keenan ha recuperato non più di un mese fa. Con grande fatica e, apparentemente, grande dolore, Jack Keenan riesce ad agguantare la corda, evitando così il peggio. Il TWC Champion rimane a terra, tenendosi l'arto. Travis Miller, che si è riparato nell'angolo opposto per rifiatare, osserva questa scena. Sul suo volto si dipinge improvvisamente un sorrisetto. Lo sfidante si scaglia ora sul campione, afferrandolo per le gambe prima che questi possa reagire. Miller sistema la propria testa sotto il ginocchio sinistro del rivale, che blocca con le braccia, per poi piegare in una posizione inverosimile la gamba destra dell'avversario tra le proprie. ORIENTEERING. WITH. NAPALM. DEATH.

Immagine


Travis Miller tira fuori dal proprio arsenale la manovra che gli era quasi valsa la vittoria nell'Ultimate Warfare di Indoor War #65, e il volto di Jack Keenan è ora un'unica espressione di sofferenza. Il Pain Incarnate tenta di raggiungere la corda più bassa, ma è decisamente fuori dalla portata delle sue braccia. Senza poter utilizzare le gambe, avvicinarsi alle corde è molto difficile per il campione, che urla tutto il suo dolore e la sua frustrazione. Jack Keenan rimane bloccato nella morsa per una trentina di secondi buona, mentre la sua gamba destra viene sempre più piegata all'indietro. JACK KEENAN ALZA UNA MANO COME PER CEDERE! Poi la riabbassa fulmineamente, mordendosi le labbra. Tutto ad un tratto, JK, disperatamente, riesce a liberare il piede sinistro e, con quello, a colpire ritmicamente la nuca e la testa di Travis Miller. Lo scozzese, dal canto suo, rafforza la presa sulla gamba destra del campione. È una autentica prova di resistenza, la gamba di Keenan contro la testa di Miller... e tutto ad un tratto Miller cede! Tutti i colpi alla testa subiti nel corso del match costringono lo sfidante a lasciare la presa. Il boato di sgomento del pubblico si fa sentire di nuovo quando Keenan continua a colpire la testa del rivale, che appare praticamente privo di conoscenza. L'arbitro deve intervenire per separare i due, in modo da poter verificare le condizioni di Miller. Con grande fatica, Keenan riesce a rialzarsi, aggrappandosi alla corda più alta, senza appoggiare il piede destro. JK osserva la posizione del rivale e nella sua testa pare balenare un'idea. Sempre senza sforzare la gamba destra, Keenan si sposta sull'apron, per poi salire sulla terza corda. Il Pain Deliverer alza ora lo sguardo, e nei suoi occhi leggiamo l'incredulità: Travis Miller si è rialzato di scatto e sta scalando il turnbuckle, proprio davanti a lui. Forearm di Keenan. Miller resiste. Forearm di Keenan. Forearm di Keenan. Miller non cade. Jack Keenan decide di aggiungere la beffa al danno. Headbutt di Keenan. Headbutt di Kenan. Headbutt di Keenan. Miller perde la presa con una mano. Keenan scoppia a ridere. SACRIFICE DI MILLER! Jack Keenan si affloscia lungo il paletto. Travis Miller riesce a recuperare completamente l'equilibrio. Per un attimo rimane immobile, osservando l'avversario dinanzi a sè. Poi, l'Ice Demon tira a sè la testa di Jack Keenan, posizionandola tra le proprie gambe. COSA VUOLE FARE? NO. NO. NO! INVECE SÌ! RELIEF DALLA TERZA CORDA!!! GOTTERDAMMERUNG!!!

Immagine


La testa di Keenan si pianta al terreno con un impatto terrificante, mentre Miller lascia la presa e rimane al suolo esausto. Il pubblico è in visibilio per la prova di questi due atleti. Lo scozzese striscia per arrivare a coprire Keenan, che dopo la caduta è riuscito a rotolare fuori dalla portata dell'avversario, ma i danni subiti nell'arco del match si fanno sentire. Sotto l'entusiasmo generale del pubblico Travis scuote la testa e scatta verso il campione, arrivando finalmente ad eseguire un pin approssimato.......1....................2........................NO! Keenan riesce a strisciare istintivamente una gamba sotto la prima corda, costringendo l'arbitro ad interrompere il pin per Rope Break! Miller contesta l'arbitro confuso prima di voltarsi e vedere la gamba dell'avversario sotto la corda. Lo scozzese si ferma momentaneamente per riprendere fiato. Keenan afferra la corda più bassa con entrambe le mani e si spinge verso l'apron per recuperare. L'arbitro controlla le condizioni del campione mentre questi è sull'apron, ma nonostante le smorfie di dolore il campione fa cenno di voler continuare. L'Ice Demon si rimette in piedi, barcollando per i numerosi colpi alla testa subiti, e si sposta di nuovo verso Keenan, andando ad afferrarlo per la testa e sollevandolo con fatica. Una volta in piedi Miller lo afferra per la testa e si prepara all'Hotshot... No! Keenan riesce a liberarsi in un'impeto di energia ed a colpire l'avversario alla nuca con un Enzuigiri Kick! Miller cade in ginocchio per il colpo, mentre il campione si aggrappa alla seconda corda per non cadere dall'apron. Dopo un momento di pausa il Pain Deliverer si rimette in posizione eretta, afferra l'avversario stordito per il collo, e si volta rapidamente a guardare l'esterno. Jack prende le misure per un Reverse Suplex verso l'esterno! Il pubblico esulta a gran voce vedendo il campione sollevare Miller da terra... No! Miller riesce a tornare a terra ed a stordire il rivale con delle gomitate imprecise. Lo scozzese si gira ed esegue il sollevamento per il Suplex, che lo porta ad indietreggiare di qualche passo per mantenere l'equilibrio... Fa cadere l'avversario sulle spalle in posizione di Powerslam! Il number one contender non perde tempo e prende la carica... Schianta la schiena di Keenan contro il paletto! L'Ice Demon si gira ed immediatamente corre verso l'altro paletto... No! Jack gli scivola alle spalle lasciandolo andare contro il paletto per inerzia... KILL KEENAN KILL SUBITO DOPO L'IMPATTO!

Immagine


Miller va a sbattere di faccia contro il paletto dopo un violento colpo alla nuca, e vi rimane appoggiato per non cadere a terra. Il campione osserva l'avversario con aria furente e si precipita ad afferrarlo, per poi afferrargli la testa e chiamare la fine del match... NO! Miller lo solleva ancora una volta in posizione di Powerslam e si lancia al paletto opposto... Manda a sbattere ancora una volta la schiena del Pain Deliverer contro il turnbuckle! E ancora! Ed una terza volta! L'Ice Demon lo trasporta in centro ring in una scarica di adrenalina e dirige un urlo liberatorio direttamente verso la telecamera mentre punta il pollice verso il basso. Travis sposta l'avversario facendolo scendere in posizione di Tombston... Solleva una gamba, STA TENTANDO UNA BELLY TO BELLY RELIEF! NO! Jack Keenan approfitta del movimento per portarsi a terra coi piedi e ribaltare la presa, ora è Miller in posizione per una Tombstone! Il Pain Deliverer sposta rapidamente la posizione delle gambe del rivale sotto le braccia.... K1! K1 A SEGNO!

Immagine


La posizione della caduta porta ad un pin immediato! 1..........2.................3! JACK KEENAN MANTIENE ANCORA UNA VOLTA IL TITOLO!

Spoiler:
The Winner of this match, AND STILL TWC World Heavyweight Champion.... JACK KEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEENAAAAAAAAAAAAAN!


Keenan molla la presa subito dopo il pin e si sposta verso le corde per recuperare, mentre l'arbitro va ad accertarsi delle condizioni di Travis, esanime a centro ring. Dopo qualche secondo lo scozzese riprende a muoversi, e l'arbitro si alza per andare a prendere la cintura e consegnarla al campione, che la afferra mentre usa le corde come punto d'appoggio. Il Pain Deliverer alza il titolo al cielo ancora una volta nel 2018, aggiungendo alla sua lista l'ennesimo nome che ha tentato invano di detronizzarlo. Il pubblico esulta a gran voce dopo la prova di entrambi i contendenti, ed il volume si alza ulteriormente dopo che Keenan trova le forze per salire sul paletto e mostrare al mondo la sua cintura. Travis nel frattempo riesce a riportarsi in ginocchio e ad osservare la scena, mantenendo lo sguardo sul campione fino a quando questi non scende dal turnbuckle ed incrocia ancora una volta lo sguardo col suo. Miller si rimette lentamente in ginocchio mentre la sua espressione si colora di dolore, per poi andare faccia a faccia con il campione. La voce del pubblico diventa più lieve vedendo l'interazione fra i due... Miller applaude Keenan! Il campione stesso rimane stupito dalla reazione dello scozzese, che incita il pubblico ad acclamare la vittoria del campione, dirigendosi verso le corde ed uscendo sull'apron. Keenan torna a festeggiare, ma viene subito interrotto da Miller che lo chiama a gran voce. Il Pain Deliverer osserva lo scozzese, che gli fa cenno di due con le dita.

TM:Al secondo round.

Miller gira il dorso della mano verso di il campione sorridendo.

TM:Ti farò il culo.

Keenan accenna una risata e si limita ad alzare il titolo in direzione dello scozzese, che scende dall'apron e si dirige verso lo spogliatoio. Il campione alza ancora una volta la cintura verso la telecamera, mentre la sua musica risuona nell'arena. Da Nemesis!! è tutto, amici, che serata è stata! Ci vediamo al prossimo punto esclamativo in più.

Credits:
straight edge savior
liontamer, elban rattlesnake, simoAF, dims
the hawk, stevester, galacktikos, matt thunder, cm-cena, woo woo woo man, simon, christian


Spoiler:
Le luci si spengono all'improvviso! Attenzione, siamo ancora in onda! Siamo ancora in onda, telespettatori, restate con noi! Il mormorio dei fan confusi mentre i flash dei cellulari illumina debolmente l'arena riempie l'atmosfera. Riusciamo a malapena a distinguere la sagoma di Jack Keenan sul ring che si guarda avanti e indietro quasi spaventato. Della musica suona nelle casse.



Il campione continua a guardarsi intorno, al buio, perdendo la pazienza. All'improvviso il titantron si accende sebbene a sfondo nero. Ad uno ad uno dei versi appaiono scritti in bianco nel maxischermo, con una lentezza che fa innervosire il campione:

Glamis thou art, and Cawdor, and shalt be

What thou art promised. Yet do I fear thy nature;

It is too full o' th' milk of human kindness

To catch the nearest way. Thou wouldst be great,

Art not without ambition, but without

The illness should attend it.
LADY MACBETH


Terminata la strofa il titantron si spegne lasciando di nuovo l'arena al buio, possiamo soltanto udire le urla di Keenan, adirato da questo teatrino. La musica continua a suonare e proprio mentre si transita dalla parte 1 alla parte 2 di The Child(2:00) le luci si riaccendono all'improvviso!

All hail, Macbeth, thou shalt be king hereafter!


Questo verso compare minaccioso sullo schermo in grande dimensioni, e Keenan lo guarda con apprensione. Ma quando si volta...

Immagine


Che cosa? Alle spalle di Keenan è comparsa una donna! Una donna con un lungo abito nero dalla lunga coda, proveniente da un'era lontana, ed un velo in tinta col vestito che le copre completamente il volto. Tra le mani... stringe una mazza avvolta nel filo spinato!!! E colpisce Keenan in pieno nell'addome facendolo piegare a terra!! Il campione tossisce mentre perde la presa sulla cintura che viene presa di mira dalla donna. Vi posa un piede sopra, e lo allontana dal pain deliverer! Poggia lo stivale sopra la testa di Keenan alzando la mazza in aria per poi uscire passando sopra la seconda corda. Si trascina dietro la coda del vestito e scende dai gradoni per poi percorrere la rampa con calma, senza scomporsi. I fan sono shockati, e Keenan sul ring non è da meno mentre guarda la misteriosa Lady Macbeth allontanarsi! La donna si ferma ai piedi dello stage ed alza la mazza ad indicare il titantron che ancora recita l'ultimo verso. Che a breve ci sia l'arrivo di Macbeth?! Lady Macbeth scompare nel backstage mentre Keenan da terra le lancia parole d'odio e noi vi salutiamo, questa volta per davvero! Non vi conviene perdere IW tra due settimane, amici, che gran colpo di scena per questo Nemesis!!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Re: TWC - NEMESIS!!
MessaggioInviato: 05/10/2018, 22:10 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: 20/03/2011, 19:09
Messaggi: 15084
Località: Somewhere between the sacred silence and sleep
Immagine


Ed eccoci nel Fallout di Nemesis!! Le immagini ci portano nel parcheggio del Air Canada Center, e davanti a noi troviamo la sempre incantevole Ally Sullivan.

Immagine


La bella intervistatrice si sta guardando intorno, poi posa lo sguardo su un trio di figure che sta camminando a passo svelto verso l'uscita.

ImmagineImmagineImmagine


La figura al centro, in un giaccone nero e jeans, bandana grigia e cappello sul volto, ha una spilla sul petto con la bandiera di Boston. Quella a sinistra, in felpa nera con cappuccio, giacca di pelle graffite e jeans grigi, porta una maschera e degli occhiali al led, oltre ad un evidente tutore alla gamba sinistra, e si sta appoggiando ad un bastone da passeggio. La terza figura invece porta una giacca nera e dei pantaloni di pelle dello stesso colore, uno scaldacollo azzurro che le copre il volto fino al naso e una cuffia grigia, e sulla spalla ha una pezza con segnato sopra un QR code. Lentamente la intervistatrice si avvicina al trio, osservandolo.

AS: Tutto il TWC Universe si sta chiedendo il significato delle vostre azioni. Perché avete interferito nel match fra Big Black Boom e Sean Morgan? Siete in qualche modo affiliati con Boom? Perché nascondete la vostra identità.

Il mascherato al centro piega la testa, poi si indica il petto, iniziando a parlare con una voce fortemente distorta da qualche congegno tecnologico.

???: Boston.

Poi indica la figura con il bastone da passeggio.

BST: Cripple.

E infine l'ultima figura rimasta.

BST: Glitch.

Il mascherato guarda in camera.

BST: We are watching.

Le tre figure si voltano, e riprendono a camminare, lasciando Ally Sullivan e il cameraman allibiti. E sulla intervistatrice che non sa cosa dire, il collegamento si interrompe. A Indoor War.


Top
 Profilo  
Rispondi citando  

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 11 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
phpBB skin developed by: eXtremepixels
POWERED_BY
Traduzione Italiana phpBB.it