TUTTOWRESTLING HOMEPAGE
USERNAME PASSWORD     RICORDAMI REGISTRATI
 
 13.12 Best Promos Ever
 13.12 WWE NXT UK Report
 12.12 WWE Smackdown Report
 11.12 WWE Raw Report
 13.12 TW Web Radio
 12.12 ROH TV Report
 10.12 Wrestling Cafe
 
 







 
 
 
Rapporto tra la WWE e l'Arabia preso di mira in tv
15/10/2018 22:19:07 by Stefano Tateo
 
[Indietro]

Non accenna a diminuire, a causa della vicenda con protagonista il giornalista saudita Jamal Khashoggi scomparso e probabilmente ucciso, la discussione attorno all'accordo commerciale valido per i prossimi 10 anni stretto tra la WWE e l'Arabia Saudita.

Dopo le richieste alla WWE, dirette da parte vari senatori americani, di rivedere la loro relazione con il Paese del Medio Oriente e le voci sul presunto annullamento o cambio di sede (poi smentite), ieri sera il rapporto tra la compagnia di Vince McMahon e l'Arabia Saudita arrivato in televisione, venendo commentato durante il programma "Last Week Tonight", trasmesso su HBO e condotto dal noto comico e attore John Oliver.

Quest'ultimo, che come ogni settimana commenta in modo satirico ma molto diretto alcune questioni politiche e sociali, ha preso di mira ieri sera l'Arabia Saudita a causa del presunto omicidio di Jamal Khashoggi e il rapporto commerciale che il Paese ha avuto, durante il regno di Mohammad bin Salman, con le imprese commerciali degli Stati Uniti, prendendo come uno degli esempi proprio la WWE.

Oliver ha mostrato alcune clip provenienti dalla Greatest Royal Rumble nelle quali la WWE elogiava l'Arabia Saudita mettendo in luce tutti gli aspetti positivi del Paese del Medio Oriente, mostrando donne alla guida, uomini intenti a ballare e alcuni dei luoghi pi belli, oltre all'entusiasmo manifestato dai commentatori durante il pay-per-view. Il conduttore ha poi affermato come tutto ci sembrasse un tentativo di propaganda verso l'intero pubblico dello show e come la WWE sembri palesemente pro-Arabia Saudita.

Verso la fine del segmento John Oliver tornato nuovamente sulla WWE e su Crown Jewel, dichiarando che nonostante la WWE avesse affermato di "star monitorando la situazione" l'evento sia ancora in programma per il 2 novembre a Riyadh. Ha perci tirato una dura frecciata alla compagnia di Stamford usando la famosa catchphrase di John Cena (You can't see me) e affermando che nel contesto di Crown Jewel significa che non vedranno gli abusi dei diritti umani che avranno sotto gli occhi.

Potete vedere l'intero segmento (che ha gi raggiunto su YouTube un milione e mezzo di visualizzazioni) di seguito, con la WWE citata verso i minuti 6:55 e 17:00 :



   

Questo sito non in alcun modo affiliato con alcuna organizzazione professionistica.
I nomi dei programmi, dei lottatori e dei marchi WWE e TNA sono propriet delle rispettive federazioni.
Copyright 2018 - Tuttowrestling.Com - P. IVA n 08331011000

Cambia le Impostazioni Privacy

TUTTOWRESTLING HOMEPAGE