TUTTOWRESTLING HOMEPAGE
USERNAME PASSWORD     RICORDAMI REGISTRATI
 
 11.11 A Gomiti Alti
 11.11 Wrestling Cafe
 11.11 WWE 205 Live Report
 10.11 FULL GEAR 2019 REPORT
 10.11 Intervista a Trixie
 10.11 WWE Planet
 10.11 WWE Main Event Report
 
 







 
 
 

Malcontento espresso da Rusev EC3 su Twitter


by Daniele La Spina
 
[Indietro]

Come ormai successo spesso, sia Rusev che EC3 hanno, nelle scorse ore, espresso del malcontento a proposito della loro condizione in WWE. I due l'hanno fatto in maniera diversa ma entrambi usando il proprio profilo Twitter.



"Quando un impiegato di Google muore, il suo partner continua a ricevere metà del suo stipendio per i 10 anni successivi e i suoi figli ricevono 1000$ ciascuno fino almeno al compimento dei 19 anni. Anche se non è una condizione favorevole per Google, credono sia una cosa giusta da fare perché: "È meglio lavorare per un'azienda a cui interessa di te che per una a cui non interessa. E dal punto di vista dell'azienda questo rende più logico occuparsene che non farlo"".

Rusev ha pubblicato uno screenshot di un post Instagram in cui una pagina raccontava il comportamento di Google nei confronti dei propri dipendenti. Il riferimento, tutt'altro che velato, oltre che verso il il contratto in scadenza con la compagnia, è indirizzato alla polemica nata qualche tempo fa e ancora persistente sulle condizioni di care e welfare dei contratti WWE. Come risaputo la WWE garantisce ben poco in termini di assistenza medica ai proprio lottatori e praticamente nulla una volta usciti dal contratto, che sia per volere loro o della stessa federazione.

EC3 invece si è concentrato sulla propria condizione: rispondendo a un tweet di John Cena, ha espresso neanche troppo velatamente il malcontento che prova per la sua attuale condizione.



John Cena: "Non smettere mai di sognare. Per rincorrere quei sogni serve una mole di lavoro incredibile. Non mollare mai".

EC3: "I sogni diventano incubi".

È risaputo ormai da tempo lo status da separato in casa di Rusev con la WWE. Il bulgaro è a dir poco infelice per il trattamento ricevuto e avrebbe persino chiesto il rilascio. Più di recente era girata una voce secondo cui l'ex US Champion fosse in un periodo di pausa richiesto da lui stesso ma la notizia, oltre ad essere stata parzialmente smentita su Twitter dal diretto interessato, cozza con la sua condizione contrattuale.

Per EC3 da mesi si rincorrono rumor simili e il malcontento dell'ex TNA è evidente, anche se per lui non sono state riportate voci di richieste di rilascio o di aperta ostilità verso la dirigenza. Tuttavia la sua irrequietudine sui social, unito al trattamento on screen ricevuto da quando ha raggiunto il main roster ha indispettito diversi osservatori.

   

Questo sito non è in alcun modo affiliato con alcuna organizzazione professionistica.
I nomi dei programmi, dei lottatori e dei marchi WWE e TNA sono proprietà delle rispettive federazioni.
Copyright © 2018 - Tuttowrestling.Com - P. IVA n° 08331011000

Cambia le Impostazioni Privacy

TUTTOWRESTLING HOMEPAGE