TUTTOWRESTLING HOMEPAGE
USERNAME PASSWORD     RICORDAMI REGISTRATI
 
 13.12 Best Promos Ever
 13.12 WWE NXT UK Report
 12.12 WWE Smackdown Report
 11.12 WWE Raw Report
 13.12 TW Web Radio
 12.12 ROH TV Report
 10.12 Wrestling Cafe
 
 







 
 
 
Chris Jericho sul suo calendario, rapporti con Vince
02/10/2018 22:05:57 by Chiara Maroni
 
[Indietro]

Chris Jericho ha partecipato a un Q&A per una stazione radio di Orlando durante la tappa con il tour dei Fozzy. Oltre ad aver parlato di musica, ha raccontato alcuni aneddoti sulla sua esperienza in Giappone e si soffermato sul suo calendario di impegni.

"Sto facendo diverse cose anche in Giappone quest'anno e a queste si aggiunge il tour con i Fozzy, cosa che non mi fa avere molta voglia o tempo di dedicarmi ad altro nel wrestling. Stavolta non ci riuscirei nemmeno se potessi perch l'album Judas ha avuto talmente tanto successo che stiamo facendo concerti da maggio dello scorso anno. Quindi non c' molto tempo per fare avanti e indietro, il Giappone mi ha offerto un'opportunit pi stabile, alla fine sono andato l quante volte, due? E alla fine far cinque o sei match in tutto perch poi c' anche la crociera. E questo il massimo che far per ora, non avr altro tempo."

Gli stato chiesto come sia il rapporto con Vince McMahon vista questa collaborazione con la NJPW.

"Ovviamente resta un uomo che a volte incute un certo timore e rispetto, considerando tutto quello che ha ottenuto in carriera, ma un brav'uomo. Poi ama gli AC/DC, che la sua band preferita e chiunque ami questa band gi un passo avanti. Pu intimidire ma sempre bello lavorare per lui. Ho sempre apprezzato lo scambio di idee tra noi, lo scontrarsi a livello creativo. Lui il boss, lo sai ma non comanda col pugno di ferro, non ne ha bisogno perch ha il rispetto di tutti coloro che lavorano per lui."

Jericho ha ribadito come Mr McMahon continui a rimanere in buoni rapporti con lui nonostante stia collaborando con la NJPW e che gli ha sempre coperto le spalle, ricordando un particolare episodio avvenuto in Brasile.

"Circa sei, sette anni fa in uno show in Brasile presi a calci la loro bandiera, cosa che da solo considerata un reato ma nessuno ce lo aveva detto. Per farla breve, l'esercito voleva arrestarmi e portarmi in una prigione nella giungla. Vince era furioso, come mai lo avevo visto e mi aveva anche sospeso per questo. Ma al tempo stesso mi ha fatto uscire dal Paese in poche ore. Mi fece portare dritto all'aeroporto, mi ha fatto salire su un aereo e siamo usciti dal Paese. In realt saremmo dovuti ripartire il giorno dopo, ma invece fu una cosa sbrigativa."



by Raionmaru @02/10/2018 20:28:03

Linguetta sempre ineccepibile.
Visualizza tutti i commenti
   

Questo sito non in alcun modo affiliato con alcuna organizzazione professionistica.
I nomi dei programmi, dei lottatori e dei marchi WWE e TNA sono propriet delle rispettive federazioni.
Copyright 2018 - Tuttowrestling.Com - P. IVA n 08331011000

Cambia le Impostazioni Privacy

TUTTOWRESTLING HOMEPAGE