TUTTOWRESTLING HOMEPAGE
USERNAME PASSWORD     RICORDAMI REGISTRATI
 
 24.6 STOMPING GROUNDS 2019 REPORT
 23.6 WWE Planet
 23.6 WWE Main Event Report
 23.6 Wrestling Cafe
 22.6 Impact Planet
 22.6 WWE 205 Live Report
 22.6 WWE NXT Report
 
 







 
 
 
Batista parla di WM35, Undertaker e del booking WWE
13/06/2019 20:39:31 by Daniele La Spina
 
[Indietro]

Nel corso della settimana, Dave Bautista ha rilasciato un’intervista a Ryan Satin di Pro Wrestling Sheet (che potete trovare integralmente qui) in cui ha toccato vari temi.

Oltre a parlare della propria carriera cinematografica - tra il prossimo film “Stuber” e il suo coinvolgimento nei franchise Marvel “Guardiani della Galassia” e “Avengers” - Batista ha parlato del suo ultimo breve ritorno in WWE a inizio anno, rivelando dettagli sull’incontro di WrestleMania 35; ma anche della situazione attuale WWE, discutendo della situazione dello scripting e rivelando una recente telefonata avuta con Undertaker prima di Super ShowDown. Eccone alcuni estratti:

Sull’evoluzione del processo creativo nel tempo:

“La scrittura è eccessiva. E non riesco ancora a capire il processo creativo. È stato un incubo per me l’ultima volta che sono stato là [in WWE], ossia nel 2014, e sembra che sia diventato anche peggio. Mi sembra che non abbiano una visione chiara, uno sguardo a lungo termine, ogni cosa è considerata settimana per settimana. Non sembra che si attengano ad un piano più di tanto. Jericho ha sottolineato una cosa che ha completamente senso per me. Ha detto che John Cena sarà l’ultimo ad essere così tanto over perché i performer ora sono limitati. Hanno le mani legate. Non possono andare in guerra come facevamo noi. Noi scatenavamo vere e proprie guerre e ci massacravamo a vicenda, ti faceva guadagnare un certo livello di rispetto dalle persone. Ed era semplicemente un altro livello di rispetto, un altro livello a cui diventare over. Avevamo più libertà" .

Sul match di WrestleMania 35 con Triple H:

“Sono davvero fiero di quello che siamo riusciti a fare. Sarebbe potuto essere migliore ma anche di gran lunga peggiore. Sarebbe potuto anche essere un disastro. Penso che considerando [l’infortunio di Triple H – HHH arrivò al match appena guarito da uno strappo al pettorale, ndr], sono fiero di quello che siamo riusciti a fare. Sono orgoglioso del match e del fatto di essere riuscito a chiudere la mia carriera in quel modo, con l’avversario con cui volevo chiuderla. Era una questione personale per tutta una serie di ragioni e ora ho finalmente la chiusura alla mia carriera”.

Sulla telefonata che ha avuto con Undertaker sul match con Goldberg a Super ShowDown:

“Ho chiamato Taker venerdì. L’ho sentito e gli ho detto: “Ehi amico, c’è qualche speranza che riesca a convincerti a non combattere?” e lui ha solo cominciato a ridere. Poi mi ha detto: “Sai, quando me ne hanno parlato un po’ di tempo fa suonava bene, ma sono obbligato perciò lo faremo”.



   

Questo sito non è in alcun modo affiliato con alcuna organizzazione professionistica.
I nomi dei programmi, dei lottatori e dei marchi WWE e TNA sono proprietà delle rispettive federazioni.
Copyright © 2018 - Tuttowrestling.Com - P. IVA n° 08331011000

Cambia le Impostazioni Privacy

TUTTOWRESTLING HOMEPAGE