Triple H parla del suo possibile match di ritiro

Il WWE Hall of Famer Triple H è intervenuto a SportsNation per promuovere WrestleMania 37. Alla domanda su un potenziale incontro, magari un ultimo match in una futura edizione di WrestleMania, Triple H ha sorprendentemente risposto di non essere troppo entusiasta dell’idea.

Non è un grande idea per me“, ha detto Triple H. “E’ come la vedo io. Forse un giorno me ne pentirò. Flair mi dice che me ne pentirò. Ma ho avuto una carriera così lunga, sono stato così fortunato ad averla e ho avuto così tante persone fantastiche con cui lavorare.

“C’è così tanto lavoro e così tanta pressione. E immagino che se non avessi trovato il lato NXT, il lato produttivo, forse mi sentirei diversamente. Ma sono in pace con tutto questo.

Lottare si, ma non necessariamente a Wrestlemania

“Se dovessi dire, mi piacerebbe fare un altro match? Sì. È divertente; il fatto che sia a WrestleMania è invece un fattore molto meno importante per me. “

Triple H ha descritto la sua situazione di pensionamento ideale:

“Quello che mi piacerebbe fare è, a un certo punto, lottare al Garden”, ha detto Triple H. “Un paio di settimane dopo combattere a Chicago all’All State. Oppure lottare allo Staples Center (Los Angeles -ndr) ancora una volta. Andare in Giappone e combattere lì. Andare alla O2 nel Regno Unito e all’Hydro a Glasgow. Fare un altro viaggio in quei luoghi che mi sono rimasti impressi nella carriera. Perché per me, Mania e tutte quelle cose erano così fantastiche ed epiche. Ma in viaggio, il dividere lo spogliatoio, le diverse arene e luoghi, i fan. Entrare in loro e avere quei momenti speciali come quando sei stato in uno di questi posti.”

“E non si tratta nemmeno tanto del lottare in senso stretto. Si tratta di salire sul ring, togliersi il berretto e dire grazie. Questo per me sarebbe ancora più grande. Se lo facessi e poi lo concludessi con WrestleMania, anche quello sarebbe abbastanza bello. Ma penso che qualcosa del genere sarebbe davvero fantastico.”

“Ora se mi chiedessi della necessità di fare questo ti direi che non ne ho bisogno. Ma nella mia testa, se volessi cercare di fare qualcosa di interessante per chiudere la mia carriera, allora sarebbe proprio questo. Fare questo piccolo tour d’addio, facendo il giro del mondo, poi tornare indietro e chiudere con un grande speccatolo ed un career match. Sarebbe interessante per me.

L’avversario ideale

Triple H ha anche discusso di chi vorrebbe affrontare in un potenziale tour di pensionamento.

È un elenco piuttosto lungo“, ha ammesso. “Immagino sia come essere in una band o qualcosa del genere. La bella musica è bella musica. Ora guardo i talenti e cerco i loro punti di forza e di debolezza, proprio come facevo quando lavoravo con loro. Vedo tutti questi ragazzi, e penso a AJ Styles, Kevin Owens, Drew McIntyre. Penso che siano persone come loro ad essere nella lista degli avversari che adorerei affrontare.”

“Ma poi guardo NXT e ci trovo persone come Balor, Ciampa, Gargano, Pete Dunne. Ci sono così tanti talenti là fuori che sono artisti incredibili con cui mi piacerebbe lavorare. Ovviamente nella tua mente hai anche 30 anni e non 52. Quindi c’è anche una differenza. Ma ci sono molte persone, se dovessi fare una lista, con cui mi piacerebbe lavorare “.

Triple H ha avuto il suo ultimo match ufficiale a Tokyo, in Giappone, nel giugno del 2019, un incontro che non è stato trasmesso in televisione. The Game ha lottato in coppia con Shinsuke Nakamura, sconfiggendo Robert Roode e Samoa Joe.

Redazione Tuttowrestling
La redazione di Tuttowrestling ha ospitato in oltre venti anni di storia tutte le principali firme italiane del settore
15,654FansLike
2,634FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati