Samoa Joe: “Non ho certo finito sul ring”

Samoa Joe è stato recentemente ospite del podcast Wilde On e ha parlato a lungo della sua reputazione nel prendersi cura delle persone nel backstage. Attribuisce a Cincinnati Red il merito di avergli dato l’esempio mentre si faceva largo in questo business, e ha parlato di quanto sia importante avere qualcuno su cui sai di poter contare in caso di imprevisti. Ha anche parlato di come la sua educazione lo ha preparato per la vita on the road come wrestler professionista.

“Sono stato abbastanza fortunato con i ragazzi che mi hanno introdotto nel business”, ha detto Joe. “Era il viaggiatore per eccellenza. Si chiamava Cincinnati Red ed è stato davvero determinante nel farmi lavorare quando ho iniziato, ed è stato semplicemente fantastico. Ovviamente, è stato fantastico anche per lui, perché ero uno studente e lui poteva lottare con un suo studente, mettere su questo grande spettacolo; però allo stesso tempo, mi ha aiutato a costruire un sacco di relazioni quando stavo semplicemente agli inizio, sull’uscio della porta di questo mondo”.

“A parte questo – crescendo, la mia famiglia ha diretto una compagnia di danza polinesiana e continuano a gestirla”, ha rivelato Joe. “Mio fratello ha preso in gestione il tutto ed abbiamo vissuto per strada da bambini. Penso di aver iniziato a esibirmi attivamente e da quel momento non c’è stato un momento in cui non eravamo in viaggio, ma ci siamo andati come una famiglia . Mio padre non voleva che altre persone crescessero i suoi figli, dunque le babysitter sono semplicemente fuori discussione. Quindi, ci ha messo al lavoro. E dunque stando sulla strada avevo già una buona idea dei rigori della stessa, dello stress mentale e delle cose che derivano dall’essere là fuori.

Il tempo che cambia, la mancanza di il sonno, le ore insolite, la follia.. era sempre molto meglio quando c’era qualcuno con cui semplicemente condividere tutto questo. E’ una cosa banale, se ci pensi.”

“Cerco solo di essere gentile”, ha aggiunto Joe. “Non si tratta di ‘andare a prenderti il caffè’, ma se c’era eventualmente qualcosa da fare tutti si sarebbero presi cura di tutti gli altri. – non credo di averti mai comprato tutto il caffè, ma se c’era del caffè da comprare, tutti si sarebbero presi cura di tutti. E se qualcuno avesse avuto problemi sulla strada, sapevi che avresti potuto chiamare qualcuno e ti avrebbero aiutato nel giro di un quarto d’ora. Sapevi che sarebbero stati lì per aiutarti, e questi sono tutti aspetti davvero importanti per lavorare insieme sulla strada. Aiuta; rende tutto più fluido, più facile, e insieme riesci a fare di più. Quindi, devi tenere insieme il carro. “

La sua carriera da wrestler è terminata?

Samoa Joe ha subito ultimamente diversi infortuni, che lo hanno portato a ricoprire il ruolo di commentatore televisivo. Logica, dunque, la domanda sul se e quando tornerà al suo ruolo di wrestler attivo:

“In questo momento, mi sto godendo il ruolo di commento a RAW. È stata una sfida divertente. È qualcosa di molto nuovo e mi sto divertendo. Ovviamente, non ho finito sul ring in alcun modo. Penso che in questo momento, io sto solo esplorando cose nuove e vedendo come mi sento al riguardo. A parte questo, ultimamente ho recitato molto nel doppiaggio. È divertente, interessante ed è una cosa molto piacevole. Quindi, ho alcuni progetti in crescita ed alcuni progetti in uscita molto presto con la Warner Bros. È una cosa fantastica. Sono davvero fortunato e sono felice di fare le cose che sto facendo in questo momento “.

La conversazione è poi virata su qualche curioso retroscena della sua lunga carriera: Samoa Joe ha rivelato che una delle cose più imbarazzanti che gli sono successe è stato durante un viaggio in Giappone, dove è scivolato mentre prendeva in giro un collega e ha finito per rotolare giù per alcuni gradini procurandosi un dolore alla schiena prima di un match.

Infine, Joe ha detto la sua su quelle che per lui sono le migliori theme di ingresso dei wrestler:

“Penso che la migliore sia quella di Nakamura, specialmente in quella versione rinnovata”, ha detto Joe. “Ricordo quando ha ascoltato quella musica. Ero tipo, ‘È una rockstar ora – ha un fratello che suona il violino’. Vedi, ecco la parte peggiore, quando ci incontrammo lui uscì prima di me con questa fantastica intro. Io ero nel backstage e vedevo tutta la folla in piedi entusiasta; allora ho pensato ‘ok, vado a prenderlo! Suona la mia musica ora!'”

Andrea De Angelis
Andrea De Angelis
Appassionato di Wrestling da diversi anni, tra i suoi preferiti Undertaker, The Rock e Kurt Angle. Cura la sezione notizie del sito
15,941FansLike
2,626FollowersFollow

Articoli più letti

Articoli Correlati