Roman Reigns parla di Shield, NXT e i suoi obiettivi

Roman Reigns ha parlato a Slam! Wrestling, per promuovere la puntata di stanotte di Raw, in diretta da Montreal. Ecco cosa ha detto:

Se lo Shield non si fosse sciolto:“Avrei visto lo Shield chiudere tutti gli show per i prossimi tre anni. Penso che avessimo quell'abilità, ed eravamo molto apprezzati. Dire che la grande maggioranza del pubblico ci amava, secondo me è dire poco. Non avevamo molti altri avversari da affrontare. Forse i Wyatts, ma in realtà non si può avere molto di più dopo Evolution, specie dopo averli battuti due volte. Ora, sia io che Dean e Seth stiamo facendo le stesse cose che facevamo con lo Shield. Solo che ora siamo da soli.”

Stare nel settore di sviluppo WWE:“Ha aiutato, senza dubbio. Sono sempre stato il tipo di persona che viene buttata nella mischia. Ho sempre imparato in fretta. Mi ha insegnato tutte le basi che dovevo sapere, e anche come stare nello spogliatoio, come comportarmi con i ragazzi, i producer e i dirigenti.”

I suoi obiettivi in WWE:“Io sono uno che guarda, impara, vede cosa funziona, e poi lo fa suo. Cerco sempre di farlo meglio di quanto le altre persone possano immaginare. Voglio diventare il migliore, la pi grande Superstar WWE che il mondo abbia mai visto. Questi sono i miei obiettivi. Voglio essere il top guy, guidare la compagnia, lo spogliatoio, e rendere migliore il prodotto in tutti i sensi.”

Dario Rondanini
Grandissimo appassionato di wrestling che segue dal 2003, grazie a Tuttowrestling ha avuto la possibilità di vedere dal vivo diversi show WWE e non. Si occupa dei report di Impact Wrestling, ma dà una mano un po' ovunque, anche con editoriali, podcast e news.
14,981FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati