La WWE ha messo sotto contratto anche Millie McKenzie

A due settimane dall’ufficialità della firma di Meiko Satomura, il roster femminile di NXT UK si arricchisce di una nuova e talentuosa aggiunta.

La WWE, come riportato in esclusiva dal giornalista di talkSPORT Alex McCarthy, ha messo sotto contratto anche la ventenne Millie McKenzie che, come detto, farà parte di NXT UK.

La wrestler britannica nel 2018 lottò tre match in WWE, di cui due televisivi. Il primo fu contro Jinny, con le due che si affrontarono nei quarti di finale del torneo per decretare la prima NXT UK Women’s Champion. Il secondo fu invece un tag team match, dove fece coppia con Xia Brookside per affrontare Killer Kelly & Charlie Morgan.

Stando al report di talkSPORT, la WWE nutre grandi speranze e aspettative per Millie McKenzie. Assieme a Meiko Satomura (già proiettata verso un match titolato contro la campionessa Kay Lee Ray) dovrebbe avere subito un ruolo di rilievo nella divisione femminile dello show.

Malgrado la giovane età, Millie vanta oltre cinque anni di esperienza nel mondo del pro wrestling. Durante la sua carriera, ad esempio, ha avuto occasione di affrontare più volte la stessa Meiko Satomura. Inoltre ha lottato anche per la Sendai Girls’ Pro Wrestling, la promotion della leggenda giapponese.

Avrà modo di farsi vedere subito in azione dai fan WWE, poichè sarà impegnata questo sabato a PROGRESS Chapter 104: Natural Progression in un match contro Mercedez Blaze. L’evento infatti, oltre ad essere trasmesso su Demand Progress, andrà in onda contemporaneamente anche sul WWE Network (a partire dalle ore 21:00 italiane).

Allontanandoci dal mondo del pro wrestling, Millie McKenzie ha avuto anche un ruolo centrale nel movimento #SpeakingOut che, la scorsa estate, ha travolto il wrestling britannico (e non solo).

La giovane denunciò una relazione violenta con l’ex superstar di NXT UK Travis Banks., licenziato a fine giugno dalla WWE. Secondo le parole di Alex McCarthy, si ritiene che la firma di Banks con la compagnia di Stamford sia stata una delle ragioni principali per le quali Millie McKenzie ha deciso di non trovare prima un accordo con la WWE. Quest’ultima, dopo aver visto i licenziamenti di vari atleti coinvolti nel movimento #SpeakingOut, ha preso atto delle decisioni adottate dalla WWE e ora si sente molto più a suo agio nel lavorare con la compagnia di Vince McMahon.

Stefano Tateo
Classe 1997, ho iniziato a scrivere per Tuttowrestling nel maggio del 2017, ricoprendo da allora il ruolo di news reporter.
15,042FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati