La WWE annuncia i risultati finanziari previsti per il 2020

Come previsto, la WWE oggi ha annunciato i risultati finanziari previsti perl’esercizio del 2020, più le previsione per il 2021.

Non è un caso che sostanzialmente in parallelo sia stato pubblicato anche l’annuncio dell’accordo con il servizio Peacock, che diventerà il solo e unico distributore in streaming degli Stati Uniti per il WWE Network.

I risultati del 2020

Il comunicato della WWE ha introdotto i risultati premettendo che, durante il 2020, la compagnia ha dovuto affrontare molte sfide; sfide tipiche di tutte le aziende produttrici di contenuti dal vivo. Nonostante questo le trasmissioni televisive non si sono mai fermate. Questo, insieme all’implementazione di tagli e riduzioni, ha fatto sì che la stima dei ricavi per il 2020, al netto come detto di questi tagli, sia rimasta sostanzialmente invariata. In sintesi, grazie alla politica adottata dalla WWE i ricavi non avrebbero risentito degli effetti della pandemia.

La WWE ha stimato un fatturato per tutto il 2020 di circa 286 milioni di dollari, circa il 60% in più del 2019. Numeri da record, dunque.

Le aspettative per il 2021

Per il 2021, la WWE si aspetta che alcune delle voci di guadagno già colpite nel 2020, presenteranno difficoltà e restrizioni almeno fino alla prima metà del 2021. In particolare si parla ovviamente della impossibilità di poter avere pubblico nelle arene e nei palazzetti, o di averne in forma ridotta.

Inoltre, è previsto un significativo aumento delle spese di gestione. Questo perchè diversi impiegati messi in aspettativa nel corso della pandemia, hanno ripreso servizio. Infine, un aumento delle spese sarà legato alle necessità infrastrutturali per la produzione degli show settimanali: facile immaginare che questa voce sia sostanzialmente legata ai costi del Thunrdome.

La compagnia stima di poter raggiungere per il 2021 un fatturato tra i 270 e i 305 milioni di dollari. Numeri dunque di nuovo in crescita, ma in misura decisamente ridotta. Infine, la compagnia stima che la previsione del fatturato 2021 sarebbe potuta essere significativamente più alta (15-20%) qualora non ci fosse stato il Covid. Le principali voci che porteranno a questo aumento del fatturato previsto sono l’accordo già citato con Peacock, la progressiva ripresa delle vendite dei biglietti degli show dal vivo, la possibilità di organizzare nuovamente eventi internazionali su larga scala (e qui è chiaro il riferimento all’Arabia Saudita e l’aumento degli introiti per i diritti televisivi.

La reazione del mercato azionario

Al momento di redigere questo articolo, il titolo WWE non ha reagito particolarmente bene alla comunicazione di questi risultati finanziari e delle previsioni per il 2021. Il titolo perde infatti circa il 3%, con una quotazione di poco meno di 54 dollari ad azione

Redazione Tuttowrestling
La redazione di Tuttowrestling ha ospitato in oltre venti anni di storia tutte le principali firme italiane del settore, inclusi i commentatori televisivi prima su Sky e poi su Discovery.
15,041FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati