I wrestler WWE bloccati in Arabia sono ripartiti

I wrestler e lo staff della WWE che era ancora bloccato in Arabia Saudita in seguito ai problemi tecnici che li hanno costretti nel paese asiatico ieri sono riusciti finalmente a prendere il volo che li riporterà a casa.

Secondo PWInsider la WWE ha organizzato un altro volo charter (dopo il primo che aveva riportato a casa circa venti persone tra wrestler e personalità importanti della compagnia) che da Riyadh riporterà tutti oggi negli Stati Uniti, per la precisione a New York City.

I wrestler di Raw bloccati in Arabia Saudita potranno scegliere se continuare a viaggiare e tornare a casa per poi fare ritorno a New York domenica per l'episodio di Raw di lunedì al Nassau Coliseum oppure rimanere a NYC e andare a casa direttamente dopo Raw.

Lorenzo Pierleonihttps://www.tuttowrestling.com/
Dicono che sia il vicedirettore di Tuttowrestling.com ma non ci crede tanto nemmeno lui, figuriamoci gli altri. Scrive da otto anni il 5 Star Frog Splash, per un totale di oltre 200 numeri. Cosa gli abbiano fatto di male gli utenti di TW per punirli così è ancora ignoto. A marzo 2020 si ritrova senza niente da fare, inizia un podcast e lo chiama The Whole Damn Show. Così, de botto, senza senso.
15,941FansLike
2,604FollowersFollow

Articoli più letti

Articoli Correlati