Comunicato ufficiale di Bryan Danielson sul suo licenziamento

Nel suo blog Bryan Danielson, conosciuto nella WWE come Daniel Bryan, ha postato un messaggio che spiega i motivi del suo licenziamento e il suo stato d'animo attuale. Questo il comunicato integrale:

“La WWE è molto seria nel richiedere ai suoi dipendenti di sottostare alle linee guida relative al PG, e a quanto pare le mie azioni durante l'attacco del gruppo di NXT a John Cena, in particolar modo l'aver strangolato l'annunciatore Justin Roberts con la sua cravatta e aver sputato in faccia a Cena, hanno superato il limite di ciò che è considerato PG. Forse lo strangolamento è stato troppo violento, o forse lo sputo è stato troppo umiliante. Mi sono scusato per entrambe le cose subito dopo lo show; ma sarei un ipocrita se mi scusassi per aver dato tutto me stesso nell'attacco. Preferisco essere andato troppo oltre che aver fatto troppo poco.

Come tutti quelli che vengono licenziati, specialmente quando pensano che sia una cosa ingiusta, sono arrabbiato. Molto arrabbiato. Ma non posso avercela con la WWE per come hanno gestito il mio licenziamento. Il mio contratto conteneva una clausola di non competizione per 90 giorni nel caso venissi licenziato, ma la WWE mi ha gentilmente concesso di tornare a lottare immediatamente in qualsiasi show non trasmesso in televisione o in PPV.

Così oltre alle cose negative ce ne sono anche di positive. Prima di venire ingaggiato dalla WWE lo scorso ottobre, ho lavorato duro per portare fan alle federazioni indipendenti. Ma poiché molti di noi avevano pochissima esposizione a livello nazionale, l'unica cosa che potevamo fare era dare tutto sul ring e sperare nel passaparola fra i fan. Ora che sono apparso in tv negli show WWE davanti a milioni di fan, le cose sono differenti. Il mio obiettivo è quello di portare più interesse nel wrestling indipendente nei prossimi 90 giorni nel modo migliore possibile. Spero che alcuni di quelli che si sono divertiti nel vedermi lottare nella WWE possano dare a federazioni indipendenti come Evolve, Dragon Gate USA e Ring Of Honor una chance. Credo che molti di voi apprezzerebbero i rapporti più stretti fra fan e lottatori e l'intensità dell'azione; se chiedete ai fan che hanno assistito questo weekend agli show Chikara e AIW a cui ho partecipato sono sicuro che il 99% di loro dirà di essersi molto divertito. Perciò se non avete mai assistito a uno show indipendente, provateci… potreste scoprire che vi piacerebbero.

Per ciò che riguarda quello che accadrà allo scadere dei 90 giorni, nessuno lo sa. Ho sentito che la TNA è interessata a me. Ci sono petizioni che chiedono il mio ritorno nella WWE e nelle ultime settimane diversi fan hanno cantato il mio nome agli show. Dei fan hanno anche portato cartelloni a mio favore. Anche se molti dei cartelloni sono stati sequestrati e anche se la WWE potrebbe non considerare le vostre petizioni e i vostri cori, ho realmente apprezzato il vostro supporto in queste ultime settimane. Mi ha commosso ed emozionato. Ma indipendentemente dalle offerte che arriveranno non voglio prendere una decisione affrettata. Adoro la mia libertà così come ho apprezzato i vantaggi dell'essere stato un wrestler WWE. Il mio futuro, come al solito, è incerto. Ma sono felice del mio ritorno nelle indipendenti. Spero di vedere alcuni di voi nei loro show.”

14,891FansLike
2,621FollowersFollow

Ultime Notizie

Randy Orton visiterà la Firefly Fun House

Randy Orton visiterà la Firefly Fun House nel corso della prossima puntata di Raw. La WWE ha anche annunciato il main event della puntata

Sting avrebbe voluto un match cinematografico con Undertaker

Secondo Dave Meltzer, Sting aveva chiesto di disputare un match cinematografico contro Undertaker. Idea non considerata dalla WWE

La puntata natalizia di Dynamite potrebbe soffrire a causa dell’NBA

La NBA causerà qualche problema alla puntata natalizia di Dynamite.

CM Punk: “Pat McAfee è il migliore della WWE al microfono”

L'ex campione WWE spiega per vie traverse un problema con i promo della WWE.

Articoli Correlati