Ashley chiese scusa alla WWE dopo la causa

Com'è ormai noto, l'ex WWE Superstar Ashley Massaro è venuta a mancare nella notte tra giovedì e venerdì di questa settimana.

Si è venuti a conoscenza nelle scorse ore di una e-mail mandata da Ashley alla WWE nell'ottobre 2018, un mese dopo che la compagnia aveva vinto la causa contro 50 ex superstar che dichiaravano di non aver ricevuto trattamenti adeguati dalla compagnia (molestie sessuali, non tutela degli infortuni e delle commozioni cerebrali).

In particolare Ashley si era unita alla causa perché, a detta sua, aveva ricevuto molestie sessuali durante un Tribute To The Troops in Kuwait, perché non aveva ricevuto cure dopo una commozione cerebrale che l'ha immobilizzata per 5 minuti, e perché costretta a tornare prima da infortunio perché la compagnia aveva bisogno di lei.

Ecco un estratto della e-mail:

“Amo la WWE, siete stati la mia famiglia quando ero con voi.. Ho perso il controllo con la causa.. Mi dispiace di averne fatto parte, sapevo che non era una buona idea ma sono stata convinta dagli avvocati e mi dispiace perché avrei dovuto contattarvi prima di iniziare tutto ciò.. Sono stata tratta in inganno.. Ma sono di essere responsabile degli eventi e chiedo sinceramente scusa.. Mi avete cambiato la vita e non potrei esserne più grata.. Vorrei che le mie scuse arrivassero anche a Vince, Stephanie, Hunter e Kevin Dunn”.

Pierluigi Tanga
Classe '94, nato a Salerno, vivo a Bologna. Scrivo su Tuttowrestling.com dal maggio 2017, e da inizio 2020 mi occupo della rubrica Natural Selection. Per il resto ho una vita normale. Ahoy!
14,815FansLike
2,610FollowersFollow

Ultime Notizie

Un lottatore si è infortunato a Bound For Glory

Si è verificato un infortunio durante l'edizione 2020 di Bound For Glory. Ancora ignoti entità e tempi di recupero del lottatore.

Risultati della seconda giornata del tour di Power Struggle

Continua il tour di Power Struggle, ecco i risultati di ieri.

Jey Uso non apprezza gli effetti sonori aggiunti nel Thunderdome

Jey Uso ha confessato il suo difficile rapporto con il Thunderdome, ovvero quanta nostalgia abbia del pubblico dal vivo presente nelle arene.

Articoli Correlati