TUTTOWRESTLING HOMEPAGE
USERNAME PASSWORD     RICORDAMI REGISTRATI
 
 14.12 WWE Smackdown Report
 13.12 Piper's Pit
 14.12 WWE NXT Report
 12.12 Impact Planet
 12.12 AEW Dynamite Report
 11.12 5 Star Frog Splash
 10.12 WWE Raw Report
 
 







 
 
 

WWE SMACKDOWN REPORT #619  23/07/2019 

by Daniele La Spina
 


Amiche ed amici di Tuttowrestling, ben ritrovati anche oggi. Lo show blu si prepara ad ospitare l’ennesimo atto dell’epopea tra Kevin Owens e Shane McMahon. Inoltre scopriremo l’avversario di Kofi Kingston e vedremo Ember Moon alla prova del nove contro Charlotte Flair. Tanta carne al fuoco e allor non perdiamo tempo: io sono Daniele “Black Out” La Spina e questo è il vostro SmackDown Live Report!!!





La puntata si apre con un recap di quanto successo nelle ultime settimane tra Kevin Owens e Shane McMahon. Poi siamo all’interno dell’American Airlines Arena di Miami, FL. Ci arriva il saluto di Tom Phillips che è con David Otunga al tavolo di commento e ha Xavier Woods e Big E. che ballano sul tavolo. Il tutto viene interrotto dall’ingresso si Shane McMahon e i due del New Day si accomodano al fianco di Phillips. Shane costringe Greg Hamilton alla solita introduzione, poi Shane dice che ieri sera c’è stato uno show fantastico alla Raw Reunion ma c’è stata una faccia che è stato felice di non rivedere, quella di Kevin Owens. Come ha al solito ha chiacchierato tanto e l’ha sfidato ad un match per SummerSlam. Di sicuro SummerSlam è abbastanza importante per vedere il Best In The World combattere e dunque accetta. Owens ha detto che se perderà con lui, mollerà (partono i cori “You can’t wrestle”). Shane continua dicendo che Owens ha detto spesso questa cosa, tipo un anno fa nella stessa arena in cui ci sarà SummerSlam. Rivediamo le immagini dalla puntata di Raw del 27 agosto dell’anno scorso in cui Owens, dopo la sconfitta con Seth Rollins, aveva detto che mollava. Shane dice che è sempre il solito piagnone. Ma stavolta renderà la cosa seria e si assicurerà che succeda a SummerSlam. Kevin Owens arriva sullo stage a interrompere Shane e dice che potrebbe dire tante cose di Shane ma certo non che è furbo. Ha sbagliato a mostrare quelle immagini: quello è stato il punto più basso della sua carriera e all’epoca era stufo di tutto ma è una vecchia versione di sé. Ora non è più così. E sapeva che avrebbe accettato la sua sfida, Shane ama troppo essere al centro dell’attenzione e non c’è niente di meglio di SummerSlam. L’unico problema è che stavolta lui non mollerà. Perché lo massacrerà. Ma forse potrebbe evitare di aspettare e farlo stasera. Shane dice che se lo fa, cancellerà il match di SummerSlam. Ma vede che è bello carico quindi forse Owens dovrebbe combattere stasera. Lo vedremo in azione dunque… contro Roman Reigns.

TONIGHT: avremo un’altra puntata del MizTV con ospite speciale nient’altri che Shawn Michaels!!!

Shinsuke Nakamura è pronto per il suo match contro Apollo Crews, NEXT…

Shane cammina nel backstage e saluto Elias e Drew McIntyre. Elias dice che Shane ha appena dimostrato quanto sia un leader brillante, anzi geniale. Shane lo ringrazia, ha creato qualcosa di speciale ma serve qualcosa di ancora più speciale, tipo un arbitro speciale come Drew McIntyre. McIntyre dice che se la sente. Shane dice che vuole renderlo più speciale, per esempio con un timekeeper speciale: Elias! E con un annunciatore speciale: lui!

SINGLE MATCH:
SHINSUKE NAKAMURA VS APOLLO CREWS

Entrano i due e si parte agli ordini di Darrick Moore. Prova di forza, Side Headlock di Nakamura, Crews lo lancia alle corde e connette una Shoulder Block. Body Slam di Crews e Jumping Elbow Drop! 1…. 2… no!!! Delay Vertical Suplex di Crews! 1… 2… no!!! Nakamura reagisce con una combo, lancio alle corde di Crews che poi con una Clothesline manda Nakamura fuori ring. Moonsault dall’apron ring che travolge il nipponico e andiamo in pubblicità.

Torniamo in onda con Crews che va a segno con un Lateral Big Boot, poi Jumping Clothesline e Crews si rialza in Kip-Up. Crews con un Falla Away into a Samoan Drop! Military Press di Crews, Nakamura si libera e connette con un Reverse Windmill Kick. Poi blocca Crews alle corde: Roundhouse Kick sulla nuca e poi Sliding German Suplex. L’Intercontinental Champion prende la rincorsa, Crews lo intercetta con un Jumping Enziguri Kick e poi Olympic Slam! 1… 2… no!!! Crews ci va vicinissimo. Crews sale in quota ma Nakamura lo ferma con un calcio e lo colpisce con una ginocchiata sull’angolo. Nakamura va di nuovo per chiudere, prende la rincorsa ma Crews lo intercetta con una Lift Over Slam. Shooting Star Press di Crews che va a vuoto e subito Kinshasa!! 1… 2… 3!!! In un bel match, la spunta il giapponese.
VINCITORE PER SCHIENAMENTO: SHINSUKE NAKAMURA

A fine match però Nakamura aggredisce ancora Crews a calci, continuando a colpirlo. Fuori dal ring Nakamura prende ancora la rincorsa e colpisce con un’altra Kinshasa! Ora è soddisfatto e se ne va.

Nel backstage Mandy Rose arriva alle spalle di Sonya Deville e le copre gli occhi. Deville la riconosce. Deville le chiede dove sia stata e Rose dice di aver parlato con Shane. Rose dice di aver ottenuto un match per la prossima settimana, contro le IIconics, e se vinceranno, avranno un’opportunità per i Titoli. Deville la abbraccia e le due sembrano ovviamente felici.

TONIGHT: Kofi Kingston annuncerà il suo sfidante per SummerSlam!!!

The Miz cammina verso l’ingresso: tra poco il MizTV con ospite Shawn Michaels.

Ali dice di dover riscrivere la storia. Deve riprendere in mano la penna. Non sarà la solita storia triste di un uomo che ha inseguito il proprio sogno di avere un match per il Titolo per 17 anni. Solo perché lui si è infortunato e ha preso il suo posto. Quell’infortunio gli è costato tutto ma non lascerà che la storia sia questa. Ha la penna nella sua mano e scriverà sul foglio Ali è il WWE Champion. Solo lui è l’autore di questa storia. E se la penna finirà l’inchiostro, la finirà col sangue, ma scriverà la sua storia.

Miz è sul ring e dà il solito benvenuto a tutti al suo show. Miz manda alcune immagini della Raw Reunion di ieri. Miz presenta il suo ospite, col quale ha anche condiviso lo schermo cinematografico: “The Heartbreak Kid” Shawn Michaels! Xavier Woods canta la sua theme song mentre fa il suo ingresso, compresi i versi. Miz dice che ieri sera alcuni hanno adorato, come lui, interagire con leggende come loro; altri non tanto. Michaels dice che è stato da entrambe le parti: una volta era il ragazzino che non vedeva l’ora di mandare via a calci i vecchi. Ma come ha detto Steve Austin, tutte le volte che capita di stare insieme, è difficile dire di no per cui si è divertito. E lo ha fatto anche il pubblico, aggiunge Miz. Michaels dice che a proposito di quanto fatto ieri, è stato fantastico vedere uno come Seth Rollins fare il cammino dal Performance Center a NXT fino al main roster e, come detto al MizTV di ieri, ora affronterà Brock Lesnar a SummerSlam. E per dirla alla Rollins, con tutte le intenzioni di mettere a ferro e fuoco tutto. Risuona la theme song di Dolph Ziggler. Ziggler raggiunge il ring dicendo che ne ha abbastanza di queste leggende che vengono a mettersi in mostra, se finirà così un giorno, che qualcuno lo uccida. Miz dice che sarebbe felice di prenderlo a pugni in faccia di nuovo, a dire il vero. Michaels dice che chiaramente Ziggler ha bisogno di liberarsi di un peso perciò che lo faccia andare avanti. Ziggler dice che HBK ha ragione, deve togliersi un peso: una volta lo idolatrava, una volta. Michaels ha avuto tante opportunità di andarsene con onore, di imboccare il viale tramonto con dignità, come il migliore di sempre, ma ogni volta è tornato indietro a prendersi altri applausi dalla folla: è imbarazzante. Vuole essere onesto: lo scorso novembre, quando è tornato sul ring, gli ha spezzato il cuore. Gli dirà qualcosa che nessuno ha avuto il coraggio di dirgli: era imbarazzante! Michaels dice che se vuole saperlo: lo ammette anche lui, non gli dà torto, è stato imbarazzante. Era in imbarazzo. Ma sa una cosa? Trova più imbarazzante lavorare la sua intera carriera, dando tutto quello che ha e restare comunque una pallida copia di Shawn Michaels di seconda classe. Ziggler dice che c’è solo uno Shawn Michaels di seconda classe qui e lo sta guardando in faccia. È davvero bello stare qui con Miz a dirsi di essere due dei più grandi di sempre ma tutto quello che fa è andare in giro è sfruttare la sua eredità, andare in giro a incassare assegni per salutare il pubblico; è sempre stato uno di quelli che ha leccato il cu*o a tutti, contro gente come lui che invece ha passato il tempo a prenderli a calci, i cu*i. Miz dice che ha già sentito questa manfrina! Miz dice che è stufo di sentirlo lamentarsi che sarebbe dovuto esserci lui e di quanto abbia lavorato duro in questa compagnia. Perciò glielo dirà un’altra volta: faccia qualcosa al riguardo! Miz si toglie la giacca, Ziggler anche ma poi fa per andarsene. Michaels lo tiene per farlo voltare e questi prova a colpirlo con un pugno, colpendo Miz però. Michaels colpisce con un pugno Ziggler e va a sincerarsi delle condizioni di Miz. Superkick di Ziggler su Michaels!! Miz prova ad avventarsi su Ziggler ma questi scappa verso lo stage. Ora è Miz a vedere come sta Michaels e Ziggler che guarda incarognito ma soddisfatto dallo stage.

UP NEXT: Ember Moon alla prova del nove contro Charlotte Flair!!!

SINGLE MATCH:
EMBER MOON VS CHARLOTTE FLAIR

Al rientro in onda siamo già sul ring al suono della campanella di Charles Robinson. Si parte con Flair che colpisce in ginocchiata. In corsa Moon evita una manovra ma poi viene atterrata da Flair che inizia a colpirla. Risuona la musica di Bayley! Flair la invita sul ring, Moon con uno Schoolgirl Pin!! 1… 2… 3!!! Ember Moon di rapina.
VINCITRICE PER SCHIENAMENTO: EMBER MOON

Moon scende subito dal ring e festeggia, ma poi all’improvviso manda Bayley sul ring. Bayley è incredula e Flair la colpisce con un Big Boot alla nuca. Moon nel frattempo sale sulla terza corda: Eclipse su Flair!! E poi Eclipse su Bayley!!! Moon ha decisamente l’ultima parola oggi.

Kofi Kingston distribuisce pancake e si avvia verso il ring, farà l’annuncio NEXT…

Roman Reigns si riscalda in vista del main event.

Kingston fa il suo ingresso, Big E. e Woods hanno lasciato il tavolo di commento a cui si è invece aggiunto Michael Cole. Tom Phillips ne approfitta per esprimere la vicinanza alla famiglia di Byron Saxton. Kingston dice che prima che interferisse Samoa Joe, voleva lanciare una sfida all’uomo che ora spera sarà suo avversario a SummerSlam. Un uomo che spera che risponda alla sua sfida e quell’uomo è Randy Orton. Orton arriva poco dopo e lo raggiunge sul quadrato. Kingston dice che l’ha chiamato fuori perché hanno avuto un passato tra loro: forse la gente non se lo ricorda ma lui sì. 16 novembre 2009, al MSG, con la gente che urlava il suo nome mentre lo prendeva a calci per tutta l’arena. E se non lo ricorda, ecco qualcosa che gli rinfrescherà la memoria. Rivediamo le immagini di quello scontro nella puntata di Raw citata da Kingston, con lo spettacolare Boom Drop di Kingston dalla balaustra su Orton piazzato su un tavolo degli addetti ai lavori. Kingston dice che quel momento gli dà la pelle d’oca ancora oggi, quel momento doveva lanciarlo nel main event. Ma non successe: nella realtà Orton usò la sua influenza per tenerlo in panchina e assicurarsi che non ce la facesse mai ad arrivare in cima alla card. Ed ha quasi funzionato. Per anni ha lottato e usato tutte le forze per farcela, ma poi ha trovato la forza della positività, che è così forte, e niente ha potuto evitare che diventasse WWE Champion. Orton chiede se davvero pensa che abbia usato la sua influenza per tenerlo indietro. Beh ha pienamente ragione. Ma gli ha fatto un favore: non era pronto. E non lo è nemmeno adesso. Quel Titolo è un colpo di fortuna: può uscire e dire un sacco di cose sui suoi 11 anni di lavoro duro, ma che ne pensa dei suoi 18 al top? E prima che lo interrompa, ragioni sul fatto che lui non ha nemmeno dovuto mai lavorare duro per essere al top in questa compagnia, perché tutto quello che doveva fare era essere Randy Orton. Non ha dovuto fingere un accento giamaicano o lanciare pancake in giro, facendosi il culo. Gli è bastato essere sé stesso e ha vinto Titoli, Royal Rumble, ha presenziato al main event di WrestleMania. E a dirla tutta è solo grazie a lui che Kingston è dove è adesso. Lui ha infortunato Ali prima di Elimination Chamber e lui ha avuto l’opportunità di sfidare Daniel Bryan a WM. Quello che sta cercando di dire è che Kingston non merita quel Titolo e può prenderglielo quando vuole. Kingston dice che allora possono testare la veridicità di quest’affermazione a SummerSlam: loro due per il WWE Championship. Orton risponde che se lo vuole, lo avrà. Ma sappia che a SummerSlam il suo sogno lungo 11 anni arriverà alla fine, per mano delle 3 lettere più pericolose dello sport-entertainment: RKO. Orton fa per andarsene ma risuona la musica di Samoa Joe. Joe incrocia Orton sullo stage ma tira dritto e va verso Kingston, contro il quale ha un match. Orton fa marcia indietro e forse resta a guardare…

SINGLE MATCH:
KOFI KINGSTON VS SAMOA JOE

Al ritorno in onda Orton è seduto a bordo ring mentre Rod Zapata dà il via alla contesa. Prime scaramucce tra i due, scambio di posizioni in Arm Wrench. Break alle corde. Si riparte, Fireman’s Carry Takedown di Joe, Kingston si libera ed entra lui in Arm Triangle. Joe si libera tirandolo per i capelli. Kingston reagisce ma Joe lo atterra con un a testata. Joe in corsa e Jumping Back Elbow di Kingston che poi con un Dropkick lo manda fuori ring. Kingston si lancia oltre la terza corda e travolge Joe. Si ritorna sul ring: Body Avalanche all’angolo e serie di pugni ma Joe trascina a terra Kingston, facendolo sbattere sul tenditore più altro con un Flapjack. Joe a vuoto all’angolo ma poi Uranage a segno! 1… 2… no!!! Pausa per noi.

Torniamo in onda con Joe in Necklock su Kingston. Il Campione si libera ma Joe lo colpisce con un calcio. Kingston colpisce una volta, due volte, un Dropkick ma Joe non cade. Jumping Clothesline che finalmente atterra Joe e Boom Drop a segno! Kingston va per chiudere, Joe si rifugia all’angolo ma Springboard Axe Handle. Arriva Orton alle spalle di Kingston. RK… no! Scatta subito la squalifica ma per ora Kingston è salvo!!!
VINCITORE PER SQUALIFICA: KOFI KINGSTON

Kingston resta in guardia, faccia a faccia con Orton che si toglie il gilet. Joe prova a far giare Orton e RKO!! Trouble in Paradise di Kingston su Orton!! Kingston prende il Titolo e posa sull’angolo, con Orton sdraiato sotto.

TONIGHT: Kevin Owens e Roman Reigns si affronteranno nel main event con Shane McMahon, Drew McIntyre e Elias a bordo ring!!!

Finn Bálor fa il suo ingresso. Lo sentiremo, NEXT…

Bálor, che avrà un rematch per il Titolo Intercontinentale questo sabato a SmackVille viene raggiunto sul ring da Kayla Braxton. Braxton dice che sono state due settimane difficili per Bálor, specie con quanto successo a Raw. Rivediamo il ritorno di Bray Wyatt che ha attaccato proprio Bálor. Bálor dice che non sa come funziona la mente di Wyatt. Hanno incrociato i loro cammini in passato e non sa se è qui per ritoccare il punteggio del passato oppure se è qui per qualcosa di nuovo. Ma i pupazzi, l’attacco a Mick Foley, il suo nuovo personaggio… è difficile trovare una spiegazione. Braxton dice che Bálor sembra un fremito, ha ragione? Bálor dice che Wyatt sembra più disturbato del solito ma ha guardato la paura negli occhi già una volta in passato ed è pronto a rifarlo. Perciò vuole sistemare la questione e sfida Wyatt ad un match a SummerSlam. Risuona la sigla della Firefly Fun House e sul titantron comincia una nuova puntata. Wyatt accoglie Bálor e dice che è così coraggioso. È uno dei motivi per cui lui, Mercy e Ramblin Rabbit sono dei suoi grandi fan. Il demonio (inteso il demone di Bray Wyatt, ndr) non è dello stesso parere, nonostante gli dicano di continuo quanto sia super fico. Ma sono pronti per una notizia? Il demonio accetta ufficialmente la sua sfida per SummerSlam (i bambini festeggiano in sottofondo). Ma deve avvertirlo: per quanto Bálor sia un uomo straordinario, il demonio non è una persona. È un abominio, è potere, il demonio ricorda tutto… lasciatemi entrare! Partono delle immagini del demonio che si aggira, danza e si arma e chiede anche lui di lasciarlo entrare…

UP NEXT: Kevin Owens e Roman Reigns si affronteranno nel main event con Shane McMahon, Drew McIntyre e Elias a bordo ring!!!

Torniamo in onda e Phillips manda un recap di quanto successo a Raw Reunion attorno al 24/7 Championship, con tutti i passaggi di mano, fino al ritorno nelle mani di R-Truth. Siamo con Sarah Schreiber che ci dice di essere con qualcuno che ha richiesto di essere intervistato. Arriva Charlotte Flair che dice di ascoltarla e basta. Quello che è successo con Bayley là fuori è uno schiaffo in faccia. Essere fuori da SummerSlam è uno schiaffo in faccia. Bayley che sceglie Moon come sua avversaria è uno schiaffo in faccia. Come si fa a lasciare la donna che da sola è la responsabile della Women’s Revolution fuori da SummerSlam? Anzi, come fai a lasciare la Regina di tutte le Ere dello sport-entertainment fuori da SummerSlam? Sa una cosa? Ci sarà a SummerSlam, anzi lei pretende di essere a SummerSlam e avrà un’avversaria migliore di Ember Moon. Proverà che è la più grande Superstar donna di tutti i tempi.

Greg Hamilton presente l’annunciatore speciale, Shane McMahon. Shane sale sul ring che a sua volta dà il benvenuto ad Elias e poi Drew McIntyre. Il main event è NEXT…

SPECIAL GUEST REFEREE: DREW MCINTYRE
SINGLE MATCH:
ROMAN REIGNS VS KEVIN OWENS

Owens fa il suo ingresso e anche Reigns, Elias suona la campanella e Shane presenta Reigns (come l’uomo che ha perso contro di lui) e Owens (come l’uomo che perderà contro di lui e soprannominandolo “The Quitter”). Owens scende dal ring e prende un microfono e dice che non ha problemi passare su Reigns, McIntyre ed Elias per mettergli le mani addosso. Reigns dice che se vuole passare su di lui, allora Miami ha tutto quello che gli serve. Si parte. Lock Up e McIntyre forza il rope break. Side Headlock, ancora alle corde e nuovamente McIntyre allontana i due. Reigns colpisce McIntyre con un Uppercut e lo lancia fuori dal ring. Elias prova a intervenire e Owens lo colpisce sull’apron. Shane prova a scappare ma Reigns e Owens lo braccano attorno e sul ring. Alla fine lo bloccano ma McIntyre interviene e stende Reigns. Owens si lancia su di lui ma Elias lo colpisce alle spalle con Jumping High Knee. I tre lanciano Owens fuori ring e si accaniscono su Reigns con un pestaggio in piena regola. McIntyre ed Elias tengono Reigns e Shane si prepara a colpirlo con una Spear ma Owens lo trascina fuori dal ring e lo scaraventa contro le transenne! Elias lo rincorre, Owens sale sul ring e connette un Superkick su McIntyre! Superkick su Elias! Spear di Reigns su McIntyre!! Stunner di Owens su Elias!!! Shane cerca di scappare claudicante ma Reigns scende e lo fa a prendere, ributtandolo sul ring: Superman Punch!! Stunner!!! Il pubblico chiede un altro giro e Owens li accontenta: Stunner!!!
VINCITORE: NO CONTEST

Reigns e Owens si guardano e sembrano soddisfatti. Owens prende il microfono e dice che se si sono divertiti, tornino a SummerSlam perché promette di rendere persino Shane McMahon tollerabile, grazie alla sonora lezione che gli darà.

A tra 7 giorni.




Tutte le news sul tuo account Facebook con un LIKE! CLICCA QUI
Segui Tuttowrestling.Com sulla nostra pagina Twitter: @Tuttowrestling


   

Questo sito non è in alcun modo affiliato con alcuna organizzazione professionistica.
I nomi dei programmi, dei lottatori e dei marchi WWE e TNA sono proprietà delle rispettive federazioni.
Copyright © 2018 - Tuttowrestling.Com - P. IVA n° 08331011000

Cambia le Impostazioni Privacy

TUTTOWRESTLING HOMEPAGE