WWE Planet #368

Certo che la distribuzione degli eventi a volte è proprio strana.. una settimana fa c'era da commentare un pay per view, un draft e un bel numero di licenziamenti, mentre questa volta le principali notizie arrivano da fuori, e sono collegate alla WWE solo indirettamente.

La notizia della settimana è infatti tutta in casa TNA, ed ovviamente consiste nella scelta di chiudere dopo solo pochi mesi la Monday night war fra Raw e Impact, spostando quest'ultimo nuovamente al giovedì sera.

Forse la concorrenza di Raw era troppo forte, forse è la nuova gestione Hogan-Bischoff a non piacere, forse ci voleva più pazienza… tutto sommato ci possono essere mille motivi, ma nessuno interessa direttamente il perimetro di questa rubrica. Quello che invece interessa eccome sono le conseguenze, visto che comunque pur nominandola né temendola, la WWE si era comunque organizzata per fronteggiare una concorrenza non pericolosa, ma indubbiamente diretta. Non possiamo credere che sia un caso, ad esempio, l'aver pianificato il ritorno di Bret Hart proprio in concomitanza con il debutto di Hogan a Orlando, o ancora l'aver perfino più del solito utilizzato il draft per rafforzare il roster di Raw con pezzi da novanta e renderlo a prova assoluta di concorrenza. Ora che la concorrenza oltre ad essere ancor meno temibile non è più diretta, ovvero ora che il lunedì sera è tornato ad essere solo e soltanto il giorno di Raw, assisteremo ad un riequilibrio, a qualche cambiamento in corsa? Difficile dirlo nel breve periodo, mentre l'eventualità diventa assai più probabile con previsioni a medio termine, in considerazione del fatto che Smackdown dovrà cambiare network, peraltro passando alla tv via cavo, e dunque ci sarà sicuramente interesse nel dare allo show blu un buon lancio.

Quello che è sicuro è che ad appena una settimana di distanza abbiamo già capito due cose fondamentali: a Raw ci sono talmente tanti primi attori che il palcoscenico non basta per tutti, a Smackdown sbagliano a non cercare subito, ripeto subito, qualcuno che il ruolo di primo attore possa ricoprirlo.

Il riferimento a Raw è naturalmente tranquillamente associabile innanzitutto a Chris Jericho. Guardiamo gli altri nomi al suo livello.. Cena è il campione, Batista primo sfidante, Edge e Orton impegnati in un feud di rilievo in attesa del loro turno, perfino Sheamus riesce a ritagliarsi un gran bel ruolo di terzo incomodo nella lotta titolata, dove con ogni probabilità sarà coinvolto o direttamente o in qualche altro modo, il tutto mentre Triple H è fermo ai box ma chiaramente rientrerà direttamente in pole position come e quando vuole. E Jericho? In coppia con The Miz.. in coppia con The Miz! Nulla contro Mizanin, che per carità è uno dei migliori talenti emergenti a diposizione della federazione, ma con tutto il rispetto è questo il futuro per uno come Jericho dopo il draft? E naturalmente la domanda ovvia da porsi subito dopo è: ma a questo punto era davvero così necessario privare Smackdown di Y2J? Per fare un paragone è calcistico è come il classico giocatore che lascia la squadra più piccola dov'era il leader indiscusso e titolare inamovibile in favore di un grande team.. certo non si può pretendere di giocare tutte le partite, ma da qui a finire solo in panchina e tribuna ce ne corre! Spero vivamente di sbagliarmi, ma francamente l'impressione dopo questa prima settimana è stata alquanto netta. Poi magari i due in team faranno sfracelli, anzi ne sono più che sicuro, ma è chiaro che il rischio di veder sprecato un talento come Chris Jericho inizia a balenare nella mia testa, e come detto non è certo la prima volta.

Laddove, ed il draft lo aveva fatto chiaramente capire, main eventer ce se sono invece veramente pochi, e chiaramente mi sto riferendo a Smackdown, avevo previsto una strada che imponesse di cercare, senza nemmeno attendere troppo, gente capace di ricoprire quel ruolo. Chiaramente non si può catapultare qualcuno dalla sera alla mattina senza un po' di lavoro alle spalle, altrimenti si rischia di fare la fine di Sheamus, che solo ora, con i – necessari, intendiamoci – suoi mesi di ritardo è un minimo pronto per un ruolo che invece volevano assegnargli troppo troppo presto. Ecco perché la prima scelta è stata conservativa, ovvero selezionare Big Show, wrestler collaudatissimo, naturalmente particolare, sicuramente spendibile senza speranze di successo clamoroso ma nemmeno di fallimento a priori.

Chiaramente però in parallelo sarebbe necessario preparare anche altri, conferirgli quella costruzione e credibilità che – e mi ripeto per l'ennesima volta, lo so – ci vogliono per un salto così grande. Ora analizziamo quanto accaduto due giorni fa a Smackdown e ditemi quale evento può essere ricondotto a questa filosofia.. forse, e dipende naturalmente dalle future evoluzioni della storyline, il licenziamento di McIntyre, se lo stesso sarà riportato da Vince e collocato in ruoli più alti del titolo minore che deteneva. Ma il resto? Ahimè prendiamo la frase utilizzata per Chris Jericho e ripetiamola cambiando solo nome e contesto.. Christian è davvero stato draftato solo per un fantastico, si fa per dire, potenziale regno da campione intercontinentale? O ancora.. sapete bene che paradossalmente per Kingston il regno intercontinentale sarebbe la bocciatura se non definitiva sicuramente a lungo termine del suo carachter? Senza contare che naturalmente aspettiamo al varco cosa succederà a CM Punk al termine di questo feud.. la risposta naturale sarebbe una immediata promozione senza condizioni, ma con la WWE non si può mai dire, la logica non sempre guida le scelte.

Insomma la primissima sintesi post-draft è che al momento a mio parere non ci siamo moltissimo; chiaramente non mi riferisco a Over The Limit, quanto alla “stabilità” dei brand, a tutto ciò che non ti porta un pay per view buono o cattivo, ma un'intera striscia di buoni show, televisivi o a pagamento. Staremo a vedere se il già citato assetto della concorrenza non contribuirà sin da subito ad eliminare le situazioni che ho evidenziato.

UN ANNO DI WWE A 24,90 EURO: CLICCA QUI E APPROFITTA DELL’IMPERDIBILE OFFERTA!

Giovanni Pantalone
Super appassionato di wresting dagli inizi degli anni 90, al punto da vedersi, tra WWE e Impact, una trentina di Pay Per View e show televisivi dal vivo in giro per il mondo. Si occupa da sempre di tutta la parte tecnica del sito, compresa la App e la gestione del Forum, ma non disegna sporadici editoriali e comparsate nei podcast.
14,815FansLike
2,615FollowersFollow

Ultime Notizie

Zelina Vega riceve il supporto da un sindacato

Zelina Vega ha ricevuto la solidarietà di un sindacato dopo il licenziamento. E la presidentessa del suddetto è un volto noto anche nel nostro paese

Chelsea Green è stata operata

Chelsea Green è stata operata, dopo il grave infortunio subito ieri a Smackdown proprio nel suo match di debutto

Non tutti sono rimasti sorpresi dal licenziamento di Zelina Vega?

Il licenziamento di Zelina Vega è stato davvero un fulmine a ciel sereno? Non secondo alcune voci, che parlano addirittura di decisione che era nell'aria

Zelina Vega torna su Twitch e ringrazia tutti i fan

Zelina Vega, dopo il licenziamento dalla WWE, è tornata sul suo canale Twitch, ed è stata letteralmente sommersa dall'affetto dei fan

Articoli Correlati