WWE Planet #285

A volta mi fate quasi paura.. nemmeno il tempo di pubblicare il planet della scorsa settimana e lanciare il sondaggio di gradimento su Summerslam che la fila di commenti da approvare era già spaventosa, per arrivare alle centinaia e centinaia di voti che sono arrivati in sette giorni: impressionante, non ho altre parole. Analizzando un attimino i risultati appare evidente come l'impressione della stragrande maggioranza sia di non aver visto un brutto pay per view (siamo ad oltre il 70% fra il discreto ed il buono), ma sostanzialmente solo grazie a due solidi pilastri, ovvero i due main event, senza che gli stessi siano stati supportati a dovere dal resto della card, in particolare per quanto riguarda gli incontri per le cinture finiti nel midcarding (sostanzialmente positivo – per quanto possibile e date le basse aspettative – il match HHH vs Khali, molto meno quello fra Punk e JBL, pietosa infine – e non poteva essere altrimenti – la valutazione per Herny vs Hardy). L'esperimento di coinvolgervi, ma credetemi non avevo dubbi, è dunque assolutamente riuscito, e non escludo possa essere riproposto in futuro grazie alla benevolenza del nostro megadirettore che tutto può e tutto vuole e che incredibilmente non ha ancora inserito GP nella sua lista nera.

Tornando a temi più attuali, seppur – fortunatamente – decisamente meno grave del previsto, l'infortunio occorso a John Cena costringerà Raw a fare a meno di un main eventer per almeno due mesi o forse più, creando ulteriori problemi ad un roster che qualche piccola lacuna la mostra. E chi dovrà soffrirne di più, a mio parere, sarà proprio il campione CM Punk:
Questo mese per Unforgiven problemi grossi non ce ne sono, grazie allo Scramble match che è comunque un qualcosa di parzialmente originale, con un pò di incertezza e ampiamente sufficiente a garantire interesse ed aspettative. Quello che però è importante è che contemporaneamente si chiudano in fretta e furia altre rivalità, aperte prima dell'infortunio di Cena e che con ogni probabilità sarebbero state accantonate qualora questa situazione si fosse presentata prima.

Mi riferisco in primo luogo a Kane e Ray Mysterio: con un signor build-up del nuovo Kane impazzito, onestamente concludere tutto con un feud con Mysterio, dove fra l'altro rischia anche di perdere, abbattendo, non ci sono altre parole, tutto l'interesse creato per settimane e settimane credo sia stata una follia in ogni caso, figuriamoci ora che Kane sarebbe servito come il pane come avversario credibile di Punk. Invece ci ritroviamo la big red machine a vantarsi di aver distrutto Mysterio, anche se non si capisce assolutamente quando e dove ma pazienza, per un feud che non potrà assolutamente andare oltre uno scialbo midcarding. Ribadisco quanto detto settimana scorsa.. c'è ancora tempo per rimediare, chiudendo in fretta e furia questo discorso e rilanciare il mostro nel main eventing, prima che sia troppo tardi e che il treno sia passato – e data l'anzianità di Kane probabilmente anche per l'ultima volta – senza essere preso.
Ora non so assolutamente come nel breve periodo, visto che Mysterio è stato inserito nello scramble match e Kane resterà con ogni probabilità nuovamente senza avversario in pay per view, ma per me è proprio la big red machine il centro assoluto del piano d'emergenza.

Che dire poi di Shawn Michaels e Chris Jericho? Anche qui mi ripeto, non voglio assolutamente criticare né la capacità dei due – e sarei un folle a farlo – né come entrambi stanno portando avanti il loro feud, ma si tratta pur sempre di una rivalità che magari non ha detto “tutto”, ma sicuramente “abbastanza”; era proprio necessario continuarla, seppur aggiungendo l'elemento nuovo del pugno accidentale verso la signora HBK, quando magari i due sarebbero tornati più che utili altrove, specialmente in orbita cintura? E vale lo stesso discorso fatto prima.. se questo ragionamento era sensato prima, figuriamoci dopo l'infortunio di Cena, che non dimentichiamo si aggiunge ad un ulteriore stop per Randy Orton e soprattutto ad un roster che ha visto gran parte degli “aspiranti” main eventer a tempo pieno traslocare a Smackdown: gente come Kennedy, Umaga (per carità fermi anche loro), Jeff Hardy, MVP è tutta dall'altro lato insomma..
Ecco perché per come la vedo io queste due storyline devono finire quanto prima: il materiale a disposizione, come ha detto anche il buon SSS nel suo pedigree è poco specialmente a Raw, e dunque margini per sprechi non ce ne sono assolutamente.

Se dunque lo Scramble match di Raw costituisce il miglior modo di ingannare il tempo, per così dire, e deve servire ad assorbire i colpi e riorganizzarsi un attimino, per Smackdown il discorso è assolutamente diverso,e per certi versi a me incomprensibile. Nel roster blu, infatti, di “materiale” ce ne sarebbe eccome, eppure la relativa gestione mi lascia a dir poco perplesso. Praticamente nulle o quasi, infatti, sono le speranze degli outsider inseriti nello scramble di spodestare il campione, mentre i nomi decisamente più grossi sono impiegati altrove o sono in cerca d'autore.

Prendiamo Undertaker.. dopo un ritorno con il punto esclamativo attualmente è impegnato a farla pagare a Vickie Guerrero e famiglia: vendetta scontata, che poteva consumarsi tranquillamente in una settimana, visto che salvo nuovi innesti il becchino disporrà agevolmente di tutti i componenti della stable come e quando vuole, e non certo fra lo stupore o l'enorme interesse dalla gente. Nuovi innesti che potrebbero anche significare un riavvicinamento di Edge ai suoi ex amici, ma francamente un ulteriore strascico di Taker vs Edge dopo un hell in a cell così sarebbe quantomeno difficile, anche per due fenomeni come loro.

E restando in tema, se per Edge è magari plausibile lasciarlo un attimino fuori dal giro che conta, ma io e credo molti altri avremmo gradito ampiamente il contrario, non si capisce perché la stessa sorte debba toccare a Big Show, che prima viene estromesso dallo scramble e poi si vendica devastando tutto e tutti, ricordandomi molto quello del 2003-2004, bello ma assolutamente perdente contro troppi. E' un modo per conservarsi un asso nella manica per il futuro? Può darsi.. ma siamo sicuri che ne valga la pena, tenendo conto che il mese scorso, ed in un big four come Summerslam non in un ppv a caso, Triple H ha dovuto fare i miracoli per tirare fuori dal cilindro un discreto match con Khali scontatissimo nell'esito e questo mese sarà nuovamente lui a tirare il carretto anche per diversi suoi avversari, anche stavolta indubbiamente limitati ed anche stavolta con pronostico quantomeno assai chiuso? Citando una celebre favola, la politica della formica è certamente longeva, ma ogni tanto serve anche essere un pò cicala, perché Unforgiven se la caverà – a stento – grazie a questa idea degli Scramble, ma vivere di stenti non è accettabile per nessuno degli esigentissimi appassionati di wrestling.

Staremo a vedere..anzi starà a vedere il buon Mario Tobia, che dalla prossima settimana riprenderà il controllo di questa rubrica. Per quanto riguarda me ci si risente dalla prossima settimana con il TNA Planet, non prima però di un sentito ringraziamento per il supporto ricevuto in queste sei settimane, e la massiccia partecipazione ad ognuna delle bislacche idee che mi sono venute in mente. Chissà, magari ci si rilegge su queste pagine la prossima estate o in qualche occasione speciale..

Giovanni Pantalone
Super appassionato di wresting dagli inizi degli anni 90, al punto da vedersi, tra WWE e Impact, una trentina di Pay Per View e show televisivi dal vivo in giro per il mondo. Si occupa da sempre di tutta la parte tecnica del sito, compresa la App e la gestione del Forum, ma non disegna sporadici editoriali e comparsate nei podcast.
15,655FansLike
2,633FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati