TW Risponde #697

Amiche ed amici di TuttoWresting, Fastlane è ormai agli archivi ed ormai siamo vicinissimi a Wrestlemania 35! Noi, però, non ci fermiamo mai: eccoci pronti, dunque, per una nuova edizione del TWR. Cominciamo subito…


Ciao Michele
Sono Paolo da Parete, alcune mie domande sono già state pubblicate sulla tua rubrica. Oggi ho un quesito da porti, curiosità che potremmo definire storiche.
Dopo il debutto di Tommaso Ciampa nel main roster è tornato in auge il suo filmato (che peraltro già conoscevo da tempo) con l'impari confronto con Undetaker del 2005. Non ricordo però minimamente perché Ciampa abbia vestito i panni di uno sbarbatello avvocato, in particolare il feud di riferimento, chi rappresentava e così via. Puoi darmi delucidazioni?

Nel corso della puntata di Smackdown del 14 luglio 2005, l'attuale Tommaso Ciampa arrivò sullo stage presentandosi come Thomas Whitney Esquire, un avvocato del team di Muhammad Hassan, che allora aveva un feud contro Undertaker. Dopo aver letto una dichiarazione del suo assistito, Ciampa fu attaccato da Undertaker. E questo è!

Volevo anche chiederti un parere: cosa ne pensi di questo “abuso” di McMahon nell'ultimo periodo? Lo ritengo inutile, anzi dannoso.
Inoltre mi sembra stiano cercando di trasformare tutte le storyline in un remake di quella di Bryan a WM 30, vedi “Becky vs Authority” e Kofi che viene spodestato come number one contender… sembra solo a me? C'è un team creativo che ormai ricicla e basta… Mi farebbe piacere una tua opinione in merito.
Cordiali saluti,
Fabio Calzia

La WWE sta provando a proporre qualcosa di nuovo, di diverso, rispetto agli ultimi anni. Non è detto che riescano, ma almeno ci stanno provando. Jim Cornette una volta disse che le storyline possono essere riusate dopo un periodo di sette anni: semplicemente, non trovando di meglio, la WWE sta rimettendo in campo il feud tra Vince McMahon e Stone Cold Steve Austin, solo che oggi al posto di un uomo c'è una donna, Becky Lynch. Dall'altra parte, non sono passati sette anni… ma Kofi Kingston è chiaramente il nuovo Daniel Bryan. Le situazioni sono molto, molto simili e forse per questo sono godibili. Ci sono molto piaciute una volta, ci piacciono anche ora con qualche variabile.

Ciao Myth,
Sono Riccardo da Perugia, innanzitutto complimenti a te e a tutti gli staffer del sito, poi avrei una sola questione da porti:
ritengo che la AEW, per diventare una reale avversaria della WWE, debba proporre un prodotto molto diverso da quello che fanno a Stamford; pensi che nel panorama attuale del wrestling sia fattibile creare qualcosa di grande successo proponendo contenuti diversi da quelli della compagnia dei McMahon?
E, domandina in più, per fare qualcosa di diverso non sarebbe meglio non andare a prendere gente come Goldberg, Batista, Ryback che sono la massima rappresentazione del modo di fare spettacoli di wrestling secondo il canone della WWE?
Grazie complimenti ancora.

La AEW non ha possibilità di scalfire il dominio mondiale della WWE nel medio periodo, per una lunga serie di ragioni, soprattutto commerciale. La AEW sarà chiaramente un prodotto differente dalla WWE, molto più vicino a quello di NJPW e ROH che a quello della compagnia di Stamford come si è giù potuto vedere ad All In. Dubito che i nomi che hai citato arriveranno mai a lottare in AEW, tramite Goldberg che per un paio di milioni di wrestling due o tre match li potrebbe ancora fare. Dal roster già messo sotto contratto si capisce già che il punto di vista della AEW è molto diverso da quello della WWE.

Ciao Michele sono Tommaso adoro la tua rubrica e spero che risponda anche a queste curiosità.
1) chi erano i Beverly Brothers?
2)non pensi che un match tra Kofi Kingston e Daniel Bryan sia un match troppo povero per Wrestelmania? Ho capito che stanno cavalcando l'onda, ma così è troppo. Pensi che il membro del New Day vincerà il titolo?
3) ormai Braun Strowman è bruciato. Non riesco più ad interessarmi a lui? Secondo te riuscirà a vincere questo benedetto titolo o finirà nell'indifferenza generale come al solito?
4) dov'è finito Goldust?

1.Beverly Brothers erano due lottatori che, all'inizio degli anni Novanta, furono presenti in WWE con una gimmick che io oggi non saprei proprio come definire: due fratelli con un mantello viola che credevano di essere più belli e bravi degli altri. I due erano molto bravi, ma la loro gimmick li uccise. Fu un vero peccato perché i lottatori, in WWE conosciuti come Beau a Blake erano conosciuti altrove come Mike Enos e Wayne Bloom, due heel veramente molto bravi e temuti.
2.Il match tra Bryan e Kingston non mi entusiasma, avrei preferito rivedere un Bryan vs. AJ Styles o magari il lancio di uno dei nuovi talenti di NXT (Alesteir Black magari), ma la costruzione di Kofi Kingston negli ultimi due mesi è stata veramente buona, dunque il match ci sta. Sì, credo che Kofi potrebbe anche vincere il titolo, che però sarà eventualmente riconquistato molto presto da Bryan, che oggi è uno dei personaggi più importanti e meglio definiti dell'intera WWE.
3.Prima o poi Strowman vincerà il titolo. Arriverà il momento che a Raw non sapranno a chi darlo in una fase di stallo creativo e si ricorderanno di lui. E' una indecenza che non lo abbia conquistato finora.
4.Goldust ha una certa età. Lotta di tanto in tanto in WWE, poi collabora nel backstage. Sono certo che lo rivedremo presto negli show della compagnia di Stamford e che non passerà alla AEW.


Eccoci di nuovo al Wrestlequiz. Avevo fatto una domanda facile facile ed in effetti sono fioccate le risposte. All'inizio degli anni Novanta la WCW volle proporre la gimmick di Spartacus. Vi avevo chiesto chi avrebbe dovuto interpretare quel personaggio e molti di voi hanno dato la risposta giusta. Ecco una selezione delle vostre risposte.

Ciao per il quiz su Spartacus la risposta dovrebbe essere Ric Flair
Ciao Carmelo da Torino

Credo si tratti di Ric Flair
Matteo Rossi

Ciao Michele, sono Lorenzo da Castiglione del Lago (PG) e non vorrei sbagliarmi ma mi sembra che la WCW avesse in mente addirittura Ric Flair come atleta che doveva impersonare Spartacus. Possibile?
Ciao e alla prossima
Lorenzo Malvagia

Se ricordo bene, la gimmick di Spartacus fu il motivo per cui Ric Flair andò in WWE tra la fine del 1991 e l'inizio del 1992.

Ad inizio 19991 Flair vince il titolo NWA dopo che a Starrcade 90 venne smascherato come “Black Scorpion” e diventa il primo campione WCW.
Jim Herd, allora presidente della WCW, non stima particolarmente Flair e ritiene che abbia fatto il suo tempo.
Durante la rinegoziazione del contratto gli propone un cambio di gimmick: sarà Spartacus, un gladiatore romano con l'orecchino e la testa rasata. Il tutto insieme ad un'offerta economica sostanzialmente inferiore, più adeguata all'attuale valore di Flair secondo Herd.
La proposta viene ritenuta offensiva da Flair (e non solo, Kevin Sullivan commenterà sarcastico “allora perché non andiamo allo Yakee Stadium e cambiamo il numero di Babe Ruth?) che decide di non rinnovare.
Due settimane prima di Great America Bash viene licenziato da Herd, ed il titolo WCW è dichiarato vacante.
Flair ha però versato una caparra alla NWA dunque si ritiene in diritto di portare con se la cintura fisica, la Big Gold Belt.
Apparirà in WWE proclamandosi Real World Champion e facendo mostrare da Bobby Heenan la cintura di cui era ancora in possesso. Poi, dopo aspre diatribe legali con la WCW, non la mostrerà più in pubblico, vincendo alla Rumble 1992 quella WWE.
Mario Triggiani

Ricordo un'intervista di Ric Flair che ho letto sul web dove diceva appunto che in wcw volevano che tagliasse i capelli e cambiasse il suo nome in Spartacus.
Daniel da Bergamo

Ciao sono Marco da Milano. La risposta dovrebbe esser Ric Flair, verso gli inizi degli anni '90.
Complimenti per la tua rubrica, un saluto

Ciao, se non mi sbaglio, per quanto riguarda il quiz di questa settimana, il personaggio di Spartacus avrebbe dovuto essere interpretato da Rc Flair.
Grande rubrica!!
Daniel Rodelli

Ciao la risposta dovrebbe essere Ric Flair.
So che volevano anche fargli tagliare i capelli oltre al cambio della gimmick. Saluti. Mario dalla pv di Taranto

Ciao Myth! Sono Nicola e ti scrivo da Norfolk (Virginia). La gimmick di Spartacus doveva essere interpretata da Ric Flair durante la scellerata gestione della WCW targata Jim Herd!
Ciao Myth,

Dovrebbe essere Ric Flair che, proprio per questo motivo, decise di andare via dalla WCW ed approdare in WWF dove vinse il titolo massimo solo una settimana dopo!
Sarò sincero: è uscita un'intervista di Flair a riguardo solo un paio di anni fa.
Fabio Calzia

Ormai trovare domande difficili, nei tempi di Google, è molto, molto complicato, ma ci proviamo ancora… quale storico team della WWE riprendeva la sua gimmick da un film statunitense degli anni Ottanta? Prima di entrare nella compagnia di Stamford il duo, nelle indies si chiamava proprio come il titolo del film
Oh, questa mi pare parecchio difficile. Vediamo se siete bravi!


Anche per oggi è tutto! Appuntamento tra altri quattordici giorni. Io intanto vi aspetto il 24 marzo alle 17.30 al Palapartenope di Napoli per un grande show de I Miti del Wrestling con protagonista “The Masterpiece” Chris Masters… Non mancate

Michele M. Ippolito

I am the Myth… deal with it!

[RIQUADRO2]

14,780FansLike
2,615FollowersFollow

Ultime Notizie

Kyle O’Reilly terzo partecipante del gauntlet eliminator match

Il membro dell'Undisputed Era Kyle O'Reilly è il terzo partecipante del gauntlet eliminator match in programma a NXT.

Rivelata la card del prossimo episodio di AEW Dark

La AEW ha svelato la card del 53° episodio di Dark

I programmi settimanali più visti sul WWE Network

Nuova classifica con i dieci programmi settimanali più visti sul WWE Network.

Annunciato un altro match titolato per Clash of Champions

Il WWE Intercontinental Champion Jeff Hardy difenderà il suo titolo a Clash of Champions dall'assalto di Samy Zayn e AJ Styles in un Ladder Match.

Articoli Correlati