Stamford Report #89 – WWE Money in the Bank 2014

Amici di Tuttowrestling.com, un saluto da parte di Erik Ganzerli e benvenuti ad una nuova edizione dello Stamford Report. Ritorno al timone della rubrica dopo un pay-per-view di assenza forzata (ringrazio a proposito Giovanni che mi ha sostituito egregiamente il mese scorso è tempo di iniziare a parlare di Money in the Bank.

THE USOS (Jimmy e Jey) battono LUKE HARPER e ERICK ROWAN conservando i titoli di coppia WWE: voto 6.5
Buon opener, si vede che i 4 si trovano bene sul ring assieme e riescono a mettere su contese divertenti in quasi ogni contesto. Sorpreso dalla vittoria, anzi dalla conferma degli Usos come campioni di coppia perchè pensavo fosse finalmente giunto il momento dei membri della Wyatt Family. La cosa è probabilmente rinviata a Battleground, va detto, però pensavo fosse il momento giusto a Money in the Bank, tutto qua. Un buonissimo modo di iniziare lo show e una faida che ovviamente proseguirà.

PAIGE batte NAOMI e conserva il WWE Divas' Championship: voto 6
Han lavorato duro, sono state messe in una posizione nettamente migliore rispetto alle ultime uscite e ci han provato. Qualche botch all'inizio ma nel complesso un buon match per gli standard femminili. Interessante notare però che il focus della contesa è arrivato più dalla situazione di Naomi e Cameron che non da Paige. Evidentemente anche alla WWE si sono accorti della situazione tutt'altro che ottimale di Paige col pubblico e abbiam visto cosa è successo a Raw. Se la cosa può servire ad avere una Paige molto diversa e migliore ben venga, speriamo bene (unica cosa: meno sta con un microfono in mano meglio è. il promo di Raw è stato terribile).

ADAM ROSE batte DAMIEN SANDOW: voto 5
Non un bel match questo. Chiaro, è durato 4 minuti, ma se in quei 4 minuti ci infili anche una “rest hold”…non molto da commentare. Sandow è un esperimento interessante: non hanno piani per lui, sta facendo ora questa gimmick dove ogni settimana fa un'imitazione o parodia di qualcuno ed è molto divertente mentre lo fa. Il rischio di una cosa come questa è essere perennemente considerato un wrestler comedy e non progredire mai oltre un certo livello (che sarebbe un enorme peccato considerando che il lottatore c'è e non è nemmeno male). Vediamo che succede, mentre per Adam Rose sembra esserci qualche problema di troppo. E' over col pubblico (forse meno rispetto al previsto ma è over) però stanno venendo fuori i difetti in-ring che aveva come Leo Kruger. Non è ancora allarme rosso ma un po'di attenzione dalla compagnia credo sia necessaria.

SETH ROLLINS vince il Money in the Bank ladder match: voto 7.5
Questo è il match del pay-per-view. A livello di protagonisti è stato (e non poteva essere altrimenti) il Seth Rollins e Dean Ambrose show. Nessun altro poteva essere un possibile vincitore, con tutto il rispetto per i coinvolti. A livello di spettacolo ci si è divertiti e, sebbene si sia visto un ladder match molto “sicuro” a livello di pericoli fisici si sono viste cose comunque di impatto. Il superplex dalla cima della scala di Ambrose ai danni di Rollins, il back bodydrop di Kingston ai danni di Rollins (con la scala che esce di posizione e causa una caduta potenzialmente piuttosto rischiosa a quello che poi sarà “Mr. Money in the Bank”. Non abbiamo visto il super spot equilibrista di Kingston (anche se abbiamo visto comunque un bello spot con Kingston che viene fatto cadere dalla scala, rimbalza alle corde e si lancia fuori ring su altri avversari), il che non è un male perchè di spot del genere ne vediamo già a sufficienza durante le battle royal e alla Royal Rumble. Sul finale posso capire che qualcuno abbia storto la bocca sull'interferenza di Kane ma in questo momento, in storyline, ci sta che Rollins sia aiutato dall'Authority. Ci si è, anche giustamente, interrogati sul perchè Rollins abbia tradito gli altri membri dello Shield per allearsi con Triple H e soci e qui abbiamo avuto direi un'ottima risposta sul perchè ciò sia avvenuto. In più in questo modo cominci potenzialmente a suggerire problemi tra Randy Orton, Rollins e l'Authority visto che il nuovo “cocco” di Triple H e Stephanie sembra proprio essere Rollins a discapito di quello che un tempo era il “volto” della WWE. Un ottimo match.

GOLDUST e STARDUST battono CURTIS AXEL e RYBACK: voto 6
Normale match da show televisivo. Niente di orripilante, ma sufficiente. Non so ancora come inquadrare il nuovo personaggio di Cody Rhodes, nel senso che mi piace il modo in cui lo interpreta ed è sicuramente positivo il fatto che ora quantomeno abbia una caratterizzazione, ma forse devo vederlo ancora un po' di più all'opera in un contesto che non lo metta di fronte ancora a Axel e Ryback. Con un altro obiettivo forse funzionerebbe maggiormente, almeno credo. Vedremo.

RUSEV batte BIG E.: voto 6
Realisticamente meriterebbe un pelino in più perchè non è stato niente male per quello che doveva rappresentare. Non si sa bene perchè ma questi due omoni insieme si trovano bene, più che altro perchè passano il tempo a distruggersi di mazzate. Unica cosa che mi sento di consigliare a Big E. è di fare attenzione quando fa il suicide dive perchè il modo in cui atterra è potenzialmente molto rischioso per il collo (e infatti anche a Money in the Bank è caduto maluccio). Curioso anche notare come, nonostante tutti i discorsi (anche giusti) che si fanno sulle gimmick anni '80 che sono lontane da quello che bisognerebbe vedere nel 2014 purtroppo il discorso xenofobico continua a far presa sull'americano medio e causa il “funzionamento” del personaggio di Rusev. Non sto dicendo che abbiano un main eventer sicuro, lungi da me sostenerlo, però in un modo bizzarro sta funzionando e sta credo ottenendo quello che la compagnia volesse da lui…almeno finchè non arriverà Cena.

LAYLA batte SUMMER RAE con FANDANGO arbitro speciale: voto 4.5
Breve, orrendo, non ottiene alcun scopo perchè la faida prosegue. Non so cosa volessero ottenere mettendo questo match in pay-per-view (eccetto perdere tempo, s'intende), ma non ha funzionato in nessun modo. Di wrestling non se n'è visto, non hanno avuto tempo (3 minuti) e la storyline di Fandango arbitro non ha inciso in nessun modo. Veramente senza senso e brutto. Non che ci si aspettasse molto, anzi, ma comunque un pessimo risultato.

JOHN CENA vince l'8-men ladder match e diventa il nuovo WWE World Heavyweight Champion: voto 6.5
Match interessante, anche se meno bello rispetto ai ladder match visti precedentemente in questo pay-per-view. Meno spot degni di nota anche rispetto al match precedente ma comunque un paio di cose degne di nota, come Reigns che solleva due scale e il breve scontro tra Cena e Reigns “vinto” da quest'ultimo con una Spear, magari preludio a uno scontro che vedremo più avanti (e che pare abbia già fomentato il pubblico). A riguardo del verdetto di questo match, come peraltro da me già espresso durante l'ultima edizione del Cafè, era l'unico verdetto possibile. Con Brock Lesnar all'orizzonte per Summerslam (è lui il famoso “Piano B” a cui fa continuamente riferimento Triple H) non c'era nessun altro da mandargli contro. Non Reigns (che sarebbe stato ucciso vincendo e perdendo il titolo in un mese), non Orton (heel), non Kane (heel), non Wyatt (heel), non Cesaro (che pur è quello che la prende in quel posto maggiormente contando che la valigetta prima dell'infortunio di Bryan era praticamente cosa sua), non Del Rio (a fine contratto), non Sheamus (che ha la zavorra del titolo degli Stati Uniti ad affossarlo), nessuno. Che piaccia o meno è la soluzione migliore in questo momento. Quello che verrà dopo Summerslam è un altro discorso (quante apparizioni farà Lesnar da campione, quanto terrà il titolo, chi gli metteranno contro ecc.), anche se credo che i danni di un'eventuale presenza “on-off” di Lesnar negli show televisivi possano essere facilmente compensati da altri fattori (anche se mi rendo conto che son sempre discorsi ipotetici ed è facile e anche giustificato non avere fiducia in questa compagnia considerando ad esempio il trattamento che ha avuto e sta avendo Daniel Bryan), però vediamo che succede. Ci son diverse situazioni che han creato, per fortuna o pianificazione, che potrebbero rendere i prossimi mesi piuttosto divertenti. Magari mi sbaglio, ma il potenziale quanto meno sembra esserci.

PPV: voto 6.5
Uno show solido, fatta l'eccezione del match tra Layla e Summer Rae che quantomeno però era preventivabile. Rispetto ai precedenti pay-per-view con questo nome un passo indietro credo sia stato fatto qualitativamente. Non siamo passati da Wrestlemania a December to Dismember, quello no, ma da uno show di gran livello siamo passati a un “buon” show secondo me, che per Money in the Bank è un po'inusuale. La cosa positiva che esce da questo pay-per-view (e da Raw) è che c'è una direzione precisa in vista dei prossimi pay-per-view, specialmente per Summerslam. Battleground è evidentemente un riempitivo (e dubito si aspettino anche loro grandi numeri sugli acquisti) e tutto è già orientato verso l'appuntamento di metà agosto. Quello che accadrà dopo, come già scritto, è un mistero, ma direi che un paio di punti fermi sembrano esserci: Lesnar a Summerslam vincerà il titolo, penso lo terrà un po', Reigns è il favoritissimo per avere la consacrazione a Wrestlemania (chissà, magari vince il titolo e Rollins glielo toglie subito incassando la valigetta proprio nel pay-per-view più importante dell'anno…fantabooking? Certo, ma non l'han mai fatto sinora) e poi c'è sempre l'incognita Bryan di cui tenere conto (anche se temo non vedrà il titolo per un bel po'…paradossalmente la cosa migliore per lui sarebbe operarsi di nuovo ora, star fuori 6-9 mesi e tornare il prossimo anno ad acque calmate e con magari più possibilità di emergere). Come detto Battleground può essere tranquillamente “skippabile”, credo, ma Summerslam (e credo anche Night of Champions visto che per molti il rinnovo del WWE Network cadrà proprio in quel periodo) dovrebbe essere un pay-per-view, quantomeno dal punto di vista delle storie, molto intrigante. Spero di aver ragione, almeno.

E con questo abbiam chiuso, ci sentiamo nel Wrestling Cafè e, quando torneranno, nei Raw Post-Show. Con lo Stamford Report invece appuntamento tra 3 settimane per Battleground.

Adios!

14,971FansLike
2,617FollowersFollow

Ultime Notizie

Articoli Correlati